Partite le raccomandate ai 4mila del P2P

Gli utenti coinvolti nel caso Peppermint, che ha portato alla più vasta operazione anti-P2P italiana, ricevono le richieste dei discografici: cancellare i file e pagare per evitare una denuncia formale

Roma – I 3636 utenti Internet italiani che secondo alcuni discografici avrebbero posto in condivisione illegalmente sulle piattaforme di sharing una certa quantità di materiale musicale, stanno ricevendo in questi giorni le raccomandate con cui i detentori del diritto d’autore chiedono la cancellazione dei file e il pagamento di alcune centinaia di euro a titolo di compensazione.

La segnalazione arriva da diversi forum: gli utenti spiegano di aver ricevuto la lettera dallo studio legale Mahlknecht & Rottensteiner , che opera per conto dei discografici tedeschi di Peppermint e che ha ottenuto da Telecom Italia e altri ISP i nominativi degli utenti corrispondenti agli IP rilevati sulle reti di file sharing dalla società svizzera specializzata Logistep . Sebbene Telecom si fosse opposta alla richiesta di consegna dei nominativi, il Tribunale di Roma ha deciso altrimenti, accettando le tesi dei discografici.

La raccomandata propone all’utente di collaborare con l’industria provvedendo alla rimozione dei file contestati e pagando una somma. Così facendo, spiega l’ufficio legale, si potrà evitare una denuncia formale per condivisione senza autorizzazione di musica protetta da diritto d’autore sulle reti di scambio. Un atto, come noto, considerato di natura penale secondo l’attuale legislazione italiana.

L’arrivo delle raccomandate era atteso da tempo, come sanno i lettori di Punto Informatico . Proprio su queste pagine, infatti, lo studio legale che si era occupato del caso aveva dichiarato lo scorso marzo la propria intenzione di procedere a diffide e richieste di risarcimento a carico degli utenti che siano risultati associati ai numeri IP individuati da Logistep. Risarcimenti nell’ordine delle centinaia di euro – aveva specificato a PI l’avvocato Otto Mahlknecht, che segue il caso – cifre che “non sono equiparabili a quelle che vengono richieste, ad esempio, negli Stati Uniti”.

L’arrivo delle raccomandate sottintende come il Garante della privacy nonostante il sollecito di Fiorello Cortiana abbia evitato di pronunciarsi in merito. Secondo Cortiana, membro del Comitato consultivo sulla Governance di Internet del Ministero dell’Innovazione, le azioni dei discografici in questo caso, “basate su un danno presunto e non documentato da prove”, si configurano come una forma di spamming giuridico a sostegno, tra l’altro, di “una ambigua postulanza”. In particolare Cortiana rilevava, subito dopo la pubblicazione su Punto Informatico della notizia dell’iniziativa Logistep-Peppermint, come secondo il Testo Unico sulla Privacy “l’IP (associato da Logistep ai file condivisi sul P2P, ndr.) è un dato personale , quindi non tutti i trattamenti possono essere fatti senza il consenso dell’interessato. In questo senso occorre capire come si configura e giustifica l’obbligo impartito al gestore telefonico di fornire le utenze associate agli IP ad un soggetto privato”.

Sulla questione il Garante non si è pronunciato e i legali che curano il caso per conto dei discografici hanno quindi proseguito nella loro azione, proprio come preventivato. Ma in rete non raccolgono in queste ore molti applausi. Qualcuno su ScambioEtico.org parla di ricatti, mentre altri, su it.diritto.internet , si chiedono se l’azione di Peppermint abbia un presupposto legale valido. In assenza di una pronuncia del Garante o di qualsiasi altro intervento a livello istituzionale, gli utenti di questo particolarissimo caso, che siano condivisori di materiale illegale oppure no, sono lasciati da soli a decidere come procedere, se pagare, se accettare il rischio di un procedimento giudiziario o se stracciare la lettera che hanno ricevuto. A loro si è rivolta in queste ore Adiconsum , che definisce la situazione intollerabile.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: OS X nelle scuole
    E' costoso, ecco perchè era meglio linux
  • Anonimo scrive:
    Re: OS X nelle scuole
    oh.. ci hai dato dentro di brutto col fumo marocchino e l'alcol quando hai scritto sta roba.. eh ?
  • Anonimo scrive:
    Re: OS X nelle scuole
    non risolve nulla.E' software proprietario.
  • Anonimo scrive:
    Eccellenza a basso prezzo
    Tralasciando la polemica MS vs FLOSS, di cui non mi può fregar di meno, il conto della serva è facile.1.000.000$ = 750.000 Diviso per i tre centri fan 250000 a centro, in tre anniQuindi 83.000 all'anno per centro, che fanno poco meno di 7000 euro al mese...In tutta onestà con questo investimento non vedo grosse possibilità di fare dell'eccellenza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Eccellenza a basso prezzo
      Se sono solo software e supporto, eccome se e' eccellenza, per ms pero', che fa promozione incisiva a bassissimo costo
  • Anonimo scrive:
    Dopo le basi militari....
    le basi Microsoft :'(
  • Anonimo scrive:
    Associazione Software Libero
    Mi chiedo cosa possa fare per la ricerca tecnologica italiana una associazione che per lo più si batte contro il capitalismo americano e microsoft in primis.Ecco alcune pagine che dimostrano che più che una associazione per il software, è un partito politico con sfumature di intolleranza ed estremismo ideologicohttp://www.google.it/search?hl=it&q=site%3Awww.softwarelibero.it+microsoft&meta=http://www.softwarelibero.it/abbiamo_vinto_ithttp://www.softwarelibero.it/node/216Praticamente, il 90% del sito è dedicato alla "jihad" contro microsoftche tristezza l'italia
  • Anonimo scrive:
    GOVERNO, FAI ATTENZIONE !!!
    Lo scopo delle comunità open source è solo quello di bloccare l'iniziativa proposta da microsoft. L'odio che nutrono verso microsoft e l'occidente in generale è il loro unico movente.Fate molta attenzione, il fanatismo informatico ha radici ovunque, solo se staremo svegli e lucidi non cadremo nella trappola di credere che un gruppo di ragazzi che vivono di donazioni possa finanziare 50 milioni di euro, a prescindere che si tratti di denaro, personale tecnico o altro.
    • Anonimo scrive:
      Re: GOVERNO, FAI ATTENZIONE !!!
      - Scritto da:
      Lo scopo delle comunità open source è solo quello
      di bloccare l'iniziativa proposta da microsoft.
      L'odio che nutrono verso microsoft e l'occidente
      in generale è il loro unico
      movente.

      Fate molta attenzione, il fanatismo informatico
      ha radici ovunque, solo se staremo svegli e
      lucidi non cadremo nella trappola di credere che
      un gruppo di ragazzi che vivono di donazioni
      possa finanziare 50 milioni di euro, a
      prescindere che si tratti di denaro, personale
      tecnico o altro.Veramente a me fanatico sembra chi esalta un regime di monopolio, che e' risaputo quanto sia dannoso per il mercato.
      • Anonimo scrive:
        Re: GOVERNO, FAI ATTENZIONE !!!
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Lo scopo delle comunità open source è solo
        quello

        di bloccare l'iniziativa proposta da microsoft.

        L'odio che nutrono verso microsoft e l'occidente

        in generale è il loro unico

        movente.



        Fate molta attenzione, il fanatismo informatico

        ha radici ovunque, solo se staremo svegli e

        lucidi non cadremo nella trappola di credere che

        un gruppo di ragazzi che vivono di donazioni

        possa finanziare 50 milioni di euro, a

        prescindere che si tratti di denaro, personale

        tecnico o altro.

        Veramente a me fanatico sembra chi esalta un
        regime di monopolio, che e' risaputo quanto sia
        dannoso per il
        mercato.monopolio?ma come, basta andare in edicola per avere gratis tutte le distro linux che vuoi, e tu mi parli di monopolio?se qualcuno è più bravo di te, riconoscilo oppure col passare del tempo farai sempre più la figura dello sciocco
        • Anonimo scrive:
          Re: GOVERNO, FAI ATTENZIONE !!!
          ah hah aha ah ah
        • Anonimo scrive:
          Re: GOVERNO, FAI ATTENZIONE !!!
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          Lo scopo delle comunità open source è solo

          quello


          di bloccare l'iniziativa proposta da
          microsoft.


          L'odio che nutrono verso microsoft e
          l'occidente


          in generale è il loro unico


          movente.





          Fate molta attenzione, il fanatismo
          informatico


          ha radici ovunque, solo se staremo svegli e


          lucidi non cadremo nella trappola di credere
          che


          un gruppo di ragazzi che vivono di donazioni


          possa finanziare 50 milioni di euro, a


          prescindere che si tratti di denaro, personale


          tecnico o altro.



          Veramente a me fanatico sembra chi esalta un

          regime di monopolio, che e' risaputo quanto sia

          dannoso per il

          mercato.

          monopolio?
          ma come, basta andare in edicola per avere
          gratis tutte le distro linux che vuoi, e tu mi
          parli di monopolio ?Non io: giuristi, statisti, economisti di tutto il mondo, quello di microsoft e' definito un monopolio da loro, non sono chiacchiere da bar.
          se qualcuno è più bravo di te, riconoscilo
          oppure col passare del tempo farai sempre più
          la figura dello scioccoAmmetto che microsoft e' stata bravissima a sfruttare con pratiche illegali la sua potenza economica monopolistica.Ammetto che billgates e' stato il migliore squalo della finanza che gli states abbiano mai visto, e che non sia in galera ne e' la prova.
          • Anonimo scrive:
            Re: GOVERNO, FAI ATTENZIONE !!!
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            - Scritto da:



            Lo scopo delle comunità open source è solo


            quello



            di bloccare l'iniziativa proposta da

            microsoft.



            L'odio che nutrono verso microsoft e

            l'occidente



            in generale è il loro unico



            movente.







            Fate molta attenzione, il fanatismo

            informatico



            ha radici ovunque, solo se staremo svegli e



            lucidi non cadremo nella trappola di credere

            che



            un gruppo di ragazzi che vivono di donazioni



            possa finanziare 50 milioni di euro, a



            prescindere che si tratti di denaro,
            personale



            tecnico o altro.





            Veramente a me fanatico sembra chi esalta un


            regime di monopolio, che e' risaputo quanto
            sia


            dannoso per il


            mercato.



            monopolio?

            ma come, basta andare in edicola per avere

            gratis tutte le distro linux che vuoi, e tu mi

            parli di monopolio ?

            Non io: giuristi, statisti, economisti di tutto
            il mondo, quello di microsoft e' definito un
            monopolio da loro, non sono chiacchiere da
            bar.


            se qualcuno è più bravo di te, riconoscilo

            oppure col passare del tempo farai sempre più

            la figura dello sciocco

            Ammetto che microsoft e' stata bravissima a
            sfruttare con pratiche illegali la sua potenza
            economica
            monopolistica.

            Ammetto che billgates e' stato il migliore squalo
            della finanza che gli states abbiano mai visto, e
            che non sia in galera ne e' la
            prova.in galera?immagino che parli per sentito dire oppure per aver visto il solito filmetto a doppio senso, tipo 11/09...
  • Anonimo scrive:
    Magari anche le altre !!
    M$ sta sul cavolo a tutti, ecco perché le risposte in questo forum sono così negative. Se uno vuole andare a far ricerca o lavorare in un posto di lavoro entusiasmante e multiculturale, deve affidarsi a:Nokia = trasferirsi in FinlandiaEricsson = trasferirsi in SveziaGoogle = trasferirsi in USAMicrosoft = trasferirsi in USA.........Questo perché una cosa sono le sedi commerciali, una ben altra cosa sono i centri ricerca. E in Italia NON CI SONO.Ora Microsoft ne vuole aprire TRE. BEN VENGA. E BEN VENGANO ANCHE AIUTI DI STATO PER QUESTO.Anche Termini Imerese (credo si scriva così) ha ricevuto aiuti di stato, altrimenti FIAT col cavolo che lo apriva laggiù. I soldi statali sono fatti anche per essere spesi, e se in questo modo si ha una ricaduta importante sul territorio, e soprattutto si inizia a iniettare ricerca vera, non universitaria, delle grandi aziende in Italia, dove hanno solo i commerciali che vendono prodotti sviluppati all'estero... BEN VENGA.
    • Anonimo scrive:
      Re: Magari anche le altre !!
      - Scritto da:
      M$ sta sul cavolo a tutti, ecco perché le
      risposte in questo forum sono così negative. è più la conseguenza continua di una frustrazione generata dal vedere microsoft fregarli in curva, mentre loro erano impegnati a fumarsi le canne nell'ennesimo linux day in toscanaSe
      uno vuole andare a far ricerca o lavorare in un
      posto di lavoro entusiasmante e multiculturale,
      deve affidarsi
      a:

      Nokia = trasferirsi in Finlandia
      Ericsson = trasferirsi in Svezia
      Google = trasferirsi in USA
      Microsoft = trasferirsi in USA
      ...cosa c'è di scandaloso?il mondo sotto questi aspetti è giusto che diventi un tuttuno, checchè ne dicano i comunisti e i convinti del vecchio concetto di Stato chiuso in stile sovietico, la globalizzazione economica a medio e lungo termine farà l'effetto dell'acqua nei vasi comunicanti
      ...

      Questo perché una cosa sono le sedi commerciali,
      una ben altra cosa sono i centri ricerca. E in
      Italia NON CI
      SONO.perfetto creiamoli, ma non illudiamoci infatti che gli studenti del LUG X di pisa possano mai fare vera ricerca e innovazioneè arrivato il momento di smettere di credere a queste schiocchezze, abbiamo le prove che in 22 anni, il movimento del freesoftware di stallman è stato solo uno spreco impressionante di risorse e di comunità, nonchè di parole, di odio e intolleranza

      Ora Microsoft ne vuole aprire TRE. BEN VENGA. E
      BEN VENGANO ANCHE AIUTI DI STATO PER
      QUESTO.buona notizia, sarebbe ancora più bello che se microsoft fosse un'azienda italiana, o se nascessero aziende software di quella portatapurtroppo al momento non è così

      Anche Termini Imerese (credo si scriva così) ha
      ricevuto aiuti di stato, altrimenti FIAT col
      cavolo che lo apriva laggiù. I soldi statali sono
      fatti anche per essere spesi, e se in questo modo
      si ha una ricaduta importante sul territorio, e
      soprattutto si inizia a iniettare ricerca vera,
      non universitaria, delle grandi aziende in
      Italia, dove hanno solo i commerciali che vendono
      prodotti sviluppati all'estero... BEN
      VENGA.
      • Anonimo scrive:
        Re: Magari anche le altre !!
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        M$ sta sul cavolo a tutti, ecco perché le

        risposte in questo forum sono così negative.

        è più la conseguenza continua di una frustrazione
        generata dal vedere microsoft fregarli in curva,
        mentre loro erano impegnati a fumarsi le canne
        nell'ennesimo linux day in
        toscanaI linari fumano troppo ??? Sara' per il fumo passivo che microsoft stessa ha definito linux "un cancro".
        Se

        uno vuole andare a far ricerca o lavorare in un

        posto di lavoro entusiasmante e multiculturale,

        deve affidarsi

        a:



        Nokia = trasferirsi in Finlandia

        Ericsson = trasferirsi in Svezia

        Google = trasferirsi in USA

        Microsoft = trasferirsi in USA

        ...

        cosa c'è di scandaloso?

        il mondo sotto questi aspetti è giusto che
        diventi un tuttuno, checchè ne dicano i comunisti
        e i convinti del vecchio concetto di Stato chiuso
        in stile sovietico, la globalizzazione economica
        a medio e lungo termine farà l'effetto dell'acqua
        nei vasi
        comunicanti


        ...



        Questo perché una cosa sono le sedi commerciali,

        una ben altra cosa sono i centri ricerca. E in

        Italia NON CI

        SONO.

        perfetto creiamoli, ma non illudiamoci infatti
        che gli studenti del LUG X di pisa possano mai
        fare vera ricerca e
        innovazione

        è arrivato il momento di smettere di credere a
        queste schiocchezze, abbiamo le prove che in 22
        anni, il movimento del freesoftware di stallman è
        stato solo uno spreco impressionante di risorse e
        di comunità, nonchè di parole, di odio e
        intolleranza




        Ora Microsoft ne vuole aprire TRE. BEN VENGA. E

        BEN VENGANO ANCHE AIUTI DI STATO PER

        QUESTO.

        buona notizia, sarebbe ancora più bello che se
        microsoft fosse un'azienda italiana, o se
        nascessero aziende software di quella
        portata

        purtroppo al momento non è così




        Anche Termini Imerese (credo si scriva così) ha

        ricevuto aiuti di stato, altrimenti FIAT col

        cavolo che lo apriva laggiù. I soldi statali
        sono

        fatti anche per essere spesi, e se in questo
        modo

        si ha una ricaduta importante sul territorio, e

        soprattutto si inizia a iniettare ricerca vera,

        non universitaria, delle grandi aziende in

        Italia, dove hanno solo i commerciali che
        vendono

        prodotti sviluppati all'estero... BEN

        VENGA.
        • Anonimo scrive:
          Re: Magari anche le altre !!
          - Scritto da:

          I linari fumano troppo ??? Sara' per il fumo
          passivo che microsoft stessa ha definito linux
          "un
          cancro".La GPL è un cancro per microsoft, linux è solo software malato di cancro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Magari anche le altre !!
            - Scritto da:

            - Scritto da:




            I linari fumano troppo ??? Sara' per il fumo

            passivo che microsoft stessa ha definito linux

            "un

            cancro".

            La GPL è un cancro per microsoft, linux è solo
            software malato di
            cancro.Sbagli: linux e' un portatore sano (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Magari anche le altre !!
        Sono d'accordo!Invitiamo tutte le multinazionali straniere ad aprire gratuitamente sedi in Italia tutto compreso:- Lo stato costruisce le strutture- lo stato acquista le apparecchiature (da voi)- lo stato acquista i software (sempre da voi)- lo stato vi fornisce le migliori menti informatiche italiane- voi vi prendete le idee che producono i nostri ricercatori- voi ce le potete rivendere quando vorrete- i migliori ricercatori potranno essere asssunti dalla nostra azienda (e portati in USA)Cosa vi chiediamo in cambio? Una quota partecipativa di circa settecentomila euro (diviso tre sedi)... Un vero affare! Stai ancora aspettando? Forza! Vedesi stato a modica cifra... Grazie microsoft!
        • Anonimo scrive:
          Re: Magari anche le altre !!
          - Scritto da:
          Sono d'accordo!

          Invitiamo tutte le multinazionali straniere ad
          aprire gratuitamente sedi in Italia tutto
          compreso:

          - Lo stato costruisce le strutture
          - lo stato acquista le apparecchiature (da voi)
          - lo stato acquista i software (sempre da voi)
          - lo stato vi fornisce le migliori menti
          informatiche
          italiane
          - voi vi prendete le idee che producono i nostri
          ricercatori
          - voi ce le potete rivendere quando vorrete
          - i migliori ricercatori potranno essere asssunti
          dalla nostra azienda (e portati in
          USA)

          Cosa vi chiediamo in cambio? Una quota
          partecipativa di circa settecentomila euro
          (diviso tre sedi)... Un vero affare! Stai ancora
          aspettando? Forza! Vedesi stato a modica cifra...


          Grazie microsoft!non sarebbe male come idea, in fondo tutti i parruccheri di questo mondo sono stati un tempo apprendisti barbieril'importante è che le aziende investano, lo stato può al massimo dare un piccolo contributochiudersi come fildel castro o come la vostra politica non porta da nessuna partese vuoi che in italia si impari a fare software industriale non possiamo certo affidarci ai capelloni con la barba che popolano i lug delle nostre città
          • Anonimo scrive:
            Re: Magari anche le altre !!
            Hai detto bene "piccolo contributo" da parte dello stato... Non svendita fallimentare...Un minimo di dignità l'avete.
          • Anonimo scrive:
            Re: Magari anche le altre !!
            E poi date dei comunisti a noi... certo che è incredibile quello che la mancanza di argomenti fa dire...
  • astroturfer scrive:
    Non capisco il livore...
    ...in quanto mi sembra dettato solo dall'invidia nei confronti di MS e da una posizione pregiudiziale. A me sembra positivo che un'azienda, tra l'altro già in posizione solida sul mercato, cerchi di incentivare la ricerca universitaria ed il crescere di studenti dotati di talento.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco il livore...
      Se non fosse che ms non incentiva un bel nulla ma si limita a fare promozione per i suoi prodotti "regalando" le licenze e il supporto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capisco il livore...
        - Scritto da:
        Se non fosse che ms non incentiva un bel nulla ma
        si limita a fare promozione per i suoi prodotti
        "regalando" le licenze e il
        supporto.tu invece cosa regali? Cosa puoi proporre alla ricerca italiana, quanto puoi finanziare la ricerca italiana?facciamo una colleta? Che ne pensi di continuare a prenderci ancora in giro con la storia del freesoftware?
        • Anonimo scrive:
          Re: Non capisco il livore...
          ah ah ah ah ah ah
        • Anonimo scrive:
          Re: Non capisco il livore...
          Ms non regala nulla, gli stessi software, ma piu' adatti alla ricerca, sono open, spesso anche free. L'universita' italiana gia' lo ha capito, adesso bisogna che lo capisca per bene questo governo. Basta regalare software ad aziende straniere per non avere nulla in cambio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco il livore...
      - Scritto da: astroturfer
      ...in quanto mi sembra dettato solo dall'invidia
      nei confronti di MS e da una posizione
      pregiudiziale. A me sembra positivo che
      un'azienda, tra l'altro già in posizione solida
      sul mercato, cerchi di incentivare la ricerca
      universitaria ed il crescere di studenti dotati
      di
      talento.per favore leggiti il protocollo di intesaarticolo 2... A tal fine, le Parti prendono atto dell'imminente costituzione di tre Centri per rinnovazione nelle Regioni Piemonte, Campania e Toscana, per lo sviluppo di attività basate sulle tecnologie Microsoft ...
  • Anonimo scrive:
    lo stato fa assistenza sociale a gates
    ammirevole iniziativa di mussi e furbetti variche decidono di mettere a dispozione del bisognososig gates alcuni locali situati in famose università con annesso personale e servizi vari,in cambio di 750.000 micragnosi euro in tre annierogati in software mfciercft e formazione suprodotti misfeirft, con ulteriore strombazzamentomediatico sul fatto che micrsfdft è una benefattrice della ricerca italianaè infatti chiaro che mr gates, senza questa regalia, rischiava di dover rinunciare allapizzata mensile con la famigliadavvero complimenti a questi furbetti del governino
    • Anonimo scrive:
      Re: lo stato fa assistenza sociale a gat
      - Scritto da:
      ammirevole iniziativa di mussi e furbetti vari
      che decidono di mettere a dispozione del bisognoso
      sig gates alcuni locali situati in famose
      università con annesso personale e servizi
      vari,
      in cambio di 750.000 micragnosi euro in tre anni
      erogati in software mfciercft e formazione su
      prodotti misfeirft, con ulteriore strombazzamento
      mediatico sul fatto che micrsfdft è una
      benefattrice della ricerca
      italiana

      è infatti chiaro che mr gates, senza questa
      regalia, rischiava di dover rinunciare
      alla
      pizzata mensile con la famiglia

      davvero complimenti a questi furbetti del
      governinointanto microsoft ha fatto un accordo con il governo, propone ricerca, e avrà anche i suoi ritorni, mi sembra più che normaletu e la tua associazione di fanatici linux anti-occidentali cosa avete fatto invece per il mondo, oltre che piangere come bambini invidiosi e frustrati?siete peggio delle scorie sovietiche gettate sul mar caspio
  • Anonimo scrive:
    LinSUX al tappeto
    Chiaramente il titolo è provocatorio.Però devo dirlo: o Windows o Linux. CHE NOIA !!!Io direi di abbracciare l'open source, ma senza essere "talebani":www.reactos.orgwww.haiku-os.orgwww.syllable.orgwww.osfree.org / voyager.netlabs.orgInsomma: open source NON EQUIVALE a Linux !In altre parole, se si vuole proprio convenzionare un'azienda, perché non Google che ha queste interessanti iniziative specificamente per studenti (o, meglio ancora, perché non mettere in piedi un'alternativa nazionale ?):http://code.google.com/soc/Marco Ravich
    • Anonimo scrive:
      Re: LinSUX al tappeto
      - Scritto da:
      Chiaramente il titolo è provocatorio.

      Però devo dirlo: o Windows o Linux. CHE NOIA !!!

      Io direi di abbracciare l'open source, ma senza
      essere
      "talebani":

      www.reactos.org
      www.haiku-os.org
      www.syllable.org
      www.osfree.org / voyager.netlabs.org

      Insomma: open source NON EQUIVALE a Linux !

      In altre parole, se si vuole proprio
      convenzionare un'azienda, perché non Google che
      ha queste interessanti iniziative specificamente
      per studenti (o, meglio ancora, perché non
      mettere in piedi un'alternativa nazionale
      ?):

      http://code.google.com/soc/

      Marco RavichHai ragione, ma in effetti questa volta non ha fatto altro che muoversi un'associazione che si occupa prevalentemente di Gnu/Linux.Non so se ne esistono relative ai sistemi che hai indicato tu, ma trattandosi di free software puoi tranquillamente muoverti nella direzione in cui ti sembra che ci siano le mancanze per colmarle.
      • Anonimo scrive:
        Re: LinSUX al tappeto
        - Scritto da:
        [...]

        Hai ragione, ma in effetti questa volta non ha
        fatto altro che muoversi un'associazione che si
        occupa prevalentemente di
        Gnu/Linux.
        Non so se ne esistono relative ai sistemi che hai
        indicato tu, ma trattandosi di free software puoi
        tranquillamente muoverti nella direzione in cui
        ti sembra che ci siano le mancanze per
        colmarle.una piccola puntualizzazione: l'associazione software libero si chiama cosi' proprio perche' si occupa di software libero in generale e non solo di gnu/linux
        • Anonimo scrive:
          Re: LinSUX al tappeto
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          [...]

          Hai ragione, ma in effetti questa volta non

          ha fatto altro che muoversi un'associazione

          che si occupa prevalentemente di Gnu/Linux.

          Non so se ne esistono relative ai sistemi

          che hai indicato tu, ma trattandosi di free

          software puoi tranquillamente muoverti nella

          direzione in cui ti sembra che ci siano le

          mancanze per colmarle.
          una piccola puntualizzazione: l'associazione
          software libero si chiama cosi' proprio
          perche' si occupa di software libero in
          generale e non solo di gnu/linuxIl che non cambia che loro hanno scelto in questo caso di spingere gnulinux, avranno i loro motivi, ma il che non impedisce a chi voglia di fare altrettanto per altri software meno al centro dell'attenzione. Facci sapere.
    • Anonimo scrive:
      Re: LinSUX al tappeto
      Vedi, il problema qui non è il sistema operativo in se ma il rumore politico di fondo che fa muovere tutta la baracca.Perchè linux in 15 anni non è ancora riuscito ad ottenere un supporto ufficiale a lv di driver. Perchè in 15 anni se uno ha necessità di far andare determinati software professionali può solo sperare in wine invece di vedere dei port nativi sul pinguino ?Perchè invece in circa 6 anni Haiku ha quasi completato la prima release del suo open beos (notare 1° release di os completo, non solo un kernel, una libreria o un server grafico) ?Come mai in proporzione s'è vista più roba su haiku in 6 anni con meno sviluppatori (tempo fa il project leader di questo os confidò perfino che sconsigliava ai suoi migliori programmatori -3- di andare in vacanza insieme, fosse mai che capitasse loro un incidente grave...) che su linux in 15 ?Semplicemente perchè chi lavora intorno ad Haiku ha uno scopo ben preciso e reale: creare un sistema operativo. Il mondo linux invece ha il solo scopo di fare politica, di vendere fumo come fa il Vaticano che si intromette in ogni cosa che puntualmente non gli compete.E come x Haiku lo stesso discorso vale per gli altri os che hai elencato.Tempo una manciata di anni e vedremo che fine farà linux nel mercato desktop
      • Anonimo scrive:
        Re: LinSUX al tappeto
        - Scritto da:
        Vedi, il problema qui non è il sistema operativo
        in se ma il rumore politico di fondo che fa
        muovere tutta la
        baracca.
        Perchè linux in 15 anni non è ancora riuscito ad
        ottenere un supporto ufficiale a lv di driver.
        Perchè in 15 anni se uno ha necessità di far
        andare determinati software professionali può
        solo sperare in wine invece di vedere dei port
        nativi sul pinguino
        ?
        Perchè invece in circa 6 anni Haiku ha quasi
        completato la prima release del suo open beos
        (notare 1° release di os completo, non solo un
        kernel, una libreria o un server grafico)
        ?
        Come mai in proporzione s'è vista più roba su
        haiku in 6 anni con meno sviluppatori (tempo fa
        il project leader di questo os confidò perfino
        che sconsigliava ai suoi migliori programmatori
        -3- di andare in vacanza insieme, fosse mai che
        capitasse loro un incidente grave...) che su
        linux in 15
        ?

        Semplicemente perchè chi lavora intorno ad Haiku
        ha uno scopo ben preciso e reale: creare un
        sistema operativo. Il mondo linux invece ha il
        solo scopo di fare politica, di vendere fumo come
        fa il Vaticano che si intromette in ogni cosa che
        puntualmente non gli
        compete.
        E come x Haiku lo stesso discorso vale per gli
        altri os che hai
        elencato.

        Tempo una manciata di anni e vedremo che fine
        farà linux nel mercato
        desktopE allora ??? Che problema c'e' ??? Gli utenti linux passeranno a quello, portandosi dietro un sacco di programmi sorgente da compilare; l'importante e' spezzare il monopolio, poi piu' varieta' c'e' meglio e': gli unici ad aver paura di cambiare sono gli utenti che non sono mai andati al di la' di windows.
        • Anonimo scrive:
          Re: LinSUX al tappeto
          C'è però un piccola differenza rispetto a linux. Il progetto Haiku proprio per evitare gli errori di linux manterrà una centralità con la release madre. Chi non sarà d'accordo con questo modo intelligente di vedere le cose verrà preso a pedate
  • Anonimo scrive:
    Associazione software libero si muove!
    Ovviamente la risposta del software libero è stata totalmente politica ed economica... ;-)Grandi ragazzi! Grandissimi!!!!http://www.softwarelibero.it/lassociazione-il-software-libero-offre-50-000-000-00-di-euro-al-governoQuesto si chiama "creare lavoro"!
    • Anonimo scrive:
      Re: Associazione software libero si muov
      Offrono volontariato per 50 milioni di euro. Wow. Se fossi il governo accetterei volentieri il loro "volontariato" da 50 milioni di euro (che ovviamente non paga nulla, nemmeno le spese dell'elettricità) e accetterei pure il milione di euro microsoft. Poi voglio vederli a dire "Noi facciamo questo solo se la microsoft viene lasciata fuori", come i bambini, quali sono in effetti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Associazione software libero si muov
        - Scritto da:
        Offrono volontariato per 50 milioni di euro. Wow.
        Se fossi il governo accetterei volentieri il loro
        "volontariato" da 50 milioni di euro (che
        ovviamente non paga nulla, nemmeno le spese
        dell'elettricità) e accetterei pure il milione di
        euro microsoft. Poi voglio vederli a dire "Noi
        facciamo questo solo se la microsoft viene
        lasciata fuori", come i bambini, quali sono in
        effetti.Non mi sembra abbiano accennato a niente del genere... E a te ???
      • Anonimo scrive:
        Re: Associazione software libero si muov
        - Scritto da:
        Offrono volontariato per 50 milioni di euro. Wow.
        Se fossi il governo accetterei volentieri il loro
        "volontariato" da 50 milioni di euro (che
        ovviamente non paga nulla, nemmeno le spese
        dell'elettricità) e accetterei pure il milione di
        euro microsoft. Poi voglio vederli a dire "Noi
        facciamo questo solo se la microsoft viene
        lasciata fuori", come i bambini, quali sono in
        effetti.Esatto. Ma il governo non accetterà. Poi voglio vedere anch'io.Una cosa, genio dell'economia: guarda che il volontariato produce ricchezza attraverso servizi esattamente come il settore privato. Ricordatelo, ci sono settori interi di questo paese che senza volontariato collasserebbero.
        • Anonimo scrive:
          Re: Associazione software libero si muov
          Volontariato?"Al fine di realizzare quanto sopra indicato, l'Associazione per il Software Libero si impegna a mettere a disposizione del Governo, per un periodo di cinque anni, attività formative, materiale didattico, soluzioni tecnologiche e software, direttamente o delegando aziende italiane che lavorano nell'ambito del software libero, per un valore complessivo dell'ordine di 10.000.000,00 (dieci milioni) di euro all'anno."Le aziende in genere non fanno volontariato... certo che siete proprio in malafede...
          • Anonimo scrive:
            Re: Associazione software libero si muov
            Cosa non ti e' chiaro di "mette a disposizione"?
          • Anonimo scrive:
            Re: Associazione software libero si muov
            - Scritto da:
            Volontariato?

            "Al fine di realizzare quanto sopra indicato,
            l'Associazione per il Software Libero si impegna
            a mettere a disposizione del Governo, per un
            periodo di cinque anni, attività formative,
            materiale didattico, soluzioni tecnologiche e
            software, direttamente o delegando aziende
            italiane che lavorano nell'ambito del software
            libero, per un valore complessivo dell'ordine di
            10.000.000,00 (dieci milioni) di euro
            all'anno."

            Le aziende in genere non fanno volontariato...
            certo che siete proprio in
            malafede...Mala...Fede.Ma vai a stirare la bandiera a stelle e strisce...e striscia via!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Associazione software libero si muov
            - Scritto da:
            Volontariato?

            "Al fine di realizzare quanto sopra indicato,
            l'Associazione per il Software Libero si impegna
            a mettere a disposizione del Governo, per un
            periodo di cinque anni, attività formative,
            materiale didattico, soluzioni tecnologiche e
            software, direttamente o delegando aziende
            italiane che lavorano nell'ambito del software
            libero, per un valore complessivo dell'ordine di
            10.000.000,00 (dieci milioni) di euro
            all'anno."

            Le aziende in genere non fanno volontariato...
            certo che siete proprio in malafede...E'mbe ??? Qui stiamo parlando di un'associazione. E le associazioni fanno volontariato, ti crea problemi ???
          • Anonimo scrive:
            Re: Associazione software libero si muov
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Volontariato?



            "Al fine di realizzare quanto sopra indicato,

            l'Associazione per il Software Libero si impegna

            a mettere a disposizione del Governo, per un

            periodo di cinque anni, attività formative,

            materiale didattico, soluzioni tecnologiche e

            software, direttamente o delegando aziende

            italiane che lavorano nell'ambito del software

            libero, per un valore complessivo dell'ordine di

            10.000.000,00 (dieci milioni) di euro

            all'anno."



            Le aziende in genere non fanno volontariato...

            certo che siete proprio in malafede...

            E'mbe ??? Qui stiamo parlando di un'associazione.
            E le associazioni fanno volontariato, ti crea
            problemi
            ???le associazioni vivono di finanziamenti pubblici, anzi, stravivono di finanziamenti pubbliciquando un giorno avrete il benedetto diploma, uscirete dal nido e scoprirete tante veritàle associazioni sono un cancro sociale che andrebbe rimosso di netto, al diavolo i buonisti e la subdola solidarietà
          • Anonimo scrive:
            Re: Associazione software libero si muov
            - Scritto da:


            Volontariato?





            "Al fine di realizzare quanto sopra indicato,


            l'Associazione per il Software Libero si
            impegna


            a mettere a disposizione del Governo, per un


            periodo di cinque anni, attività formative,


            materiale didattico, soluzioni tecnologiche e


            software, direttamente o delegando aziende


            italiane che lavorano nell'ambito del software


            libero, per un valore complessivo dell'ordine
            di


            10.000.000,00 (dieci milioni) di euro


            all'anno."





            Le aziende in genere non fanno volontariato...


            certo che siete proprio in malafede...



            E'mbe ??? Qui stiamo parlando di
            un'associazione.

            E le associazioni fanno volontariato, ti crea

            problemi

            ???

            le associazioni vivono di finanziamenti pubblici,
            anzi, stravivono di finanziamenti
            pubblici

            quando un giorno avrete il benedetto diploma,
            uscirete dal nido e scoprirete tante
            verità

            le associazioni sono un cancro sociale che
            andrebbe rimosso di netto, al diavolo i
            buonisti e la subdola solidarietàEcco un abile professionista, probabilmente laureato, con risorse aziendali che si caca sotto per 4 volontari... Questo ci da perfettamente idea di quanto siano buffoni nella tua ditta...Sara' ma non ho mai sentito che cliniche private si lamentassero per la concorrenza dei volontari, saranno un po' meno buff0ni del 90% dei professionisti informatici che postano qui ???
          • Anonimo scrive:
            Re: Associazione software libero si muov
            - Scritto da:
            Ecco un abile professionista, probabilmente
            laureato, con risorse aziendali che si caca sotto
            per 4 volontari... Questo ci da perfettamente
            idea di quanto siano buffoni nella tua
            ditta...Non è una questione di cacarsi sotto o altro. Quando, come ho visto, una asl delega alcuni dei suoi compiti alla croce rossa, sta sfruttando il lavoro altrui. Ben vegnano le associazioni di volontariato ma solo se non si tratta di business taroccato (e qui ci includo pure casi come emergency, che con tutto il suo merchandising mi sembra più un'azienda che una onlus vera. Sarebbe interessante sapere quando prende gino strada)
          • Anonimo scrive:
            Re: Associazione software libero si muov
            - Scritto da:
            Non è una questione di cacarsi sotto o altro.
            Quando, come ho visto, una asl delega alcuni dei
            suoi compiti alla croce rossa, sta sfruttando il
            lavoro altrui. Ben vegnano le associazioni di
            volontariato ma solo se non si tratta di business
            taroccato (e qui ci includo pure casi come
            emergency, che con tutto il suo merchandising mi
            sembra più un'azienda che una onlus vera. Sarebbe
            interessante sapere quando prende gino
            strada)Ho vergogna io per te. La prossima volta che chiami un'ambulanza, ricorda che da 20 anni la gestione dell'emergenza e del trasporto in Italia è affidata, in tutto o in parte, a volontari altamente professionalizzati che garantiscono copertura 24/7, quando c'è stato un periodo in cui la gestione diretta delle emergenze da parte della Sanità Pubblica portava all'impossibiltà concreta di assistere feriti (30 anni fa). Senza questo sistema di volontariato, che non campa di sovvenzioni, come tu pelosamente suggerisci, ma di rimborsi per servizi prestati, la Sanita italiana sarebbe stata al collasso finanziario. questo accade in molti altri settori. L'Associazionismo è una risorsa preziosa del nostro stato, malgrado debba poi agire anche per persone come te, che non meriterebbero tanto.Quando alle affermazioni che fai su Gino Strada ed Emergency, a mio parere sono diffamazione a mezzo stampa, visto che le fai da una testata giornalistica. A me non interessa, e mi auguro per te non interessi a altri.
          • Anonimo scrive:
            Re: Associazione software libero si muov
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Non è una questione di cacarsi sotto o altro.

            Quando, come ho visto, una asl delega alcuni dei

            suoi compiti alla croce rossa, sta sfruttando il

            lavoro altrui. Ben vegnano le associazioni di

            volontariato ma solo se non si tratta di
            business

            taroccato (e qui ci includo pure casi come

            emergency, che con tutto il suo merchandising mi

            sembra più un'azienda che una onlus vera.
            Sarebbe

            interessante sapere quando prende gino

            strada)

            Ho vergogna io per te. La prossima volta che
            chiami un'ambulanza, ricorda che da 20 anni la
            gestione dell'emergenza e del trasporto in Italia
            è affidata, in tutto o in parte, a volontari
            altamente professionalizzati che garantiscono
            copertura 24/7, quando c'è stato un periodo in
            cui la gestione diretta delle emergenze da parte
            della Sanità Pubblica portava all'impossibiltà
            concreta di assistere feriti (30 anni fa). Senza
            questo sistema di volontariato, che non campa di
            sovvenzioni, come tu pelosamente suggerisci, ma
            di rimborsi per servizi prestati, la Sanita
            italiana sarebbe stata al collasso finanziario.
            questo accade in molti altri settori.
            L'Associazionismo è una risorsa preziosa del
            nostro stato, malgrado debba poi agire anche per
            persone come te, che non meriterebbero
            tanto.

            Quando alle affermazioni che fai su Gino Strada
            ed Emergency, a mio parere sono diffamazione a
            mezzo stampa, visto che le fai da una testata
            giornalistica. A me non interessa, e mi auguro
            per te non interessi a
            altri.Tu non hai capito una mazza di quello che ho scritto e parli pure di diffamazione a mezzo stampa per aver:a) Espresso un parere sull'eccessivo merchandising di Emergency, che la fa SEMBRARE più un'azienda che una onlus. Manco avessi detto che non è una onlus... ora non si può nemmeno criticare le politiche commerciali di emergency. Commerciali sì perchè vai in un qualsiasi supermercato o cartoleria e puoi COMRPARE il diario di emergency, la maglietta di emergency, il quaderno di emergency. b) Aver posto una domanda LECITA SE NON SI HA NULLA DI BRUTTO DA NASCONDERE su quanto viene STIPENDIATO da Emergency Gino Strada.Ora vedi di tenerti per te la tua vergogna, che io ne ho altrettanta per chi minaccia legalmente gli altri per i pareri che esprimono.
        • Anonimo scrive:
          Re: Associazione software libero si muov
          - Scritto da:

          Una cosa, genio dell'economia: guarda che il
          volontariato produce ricchezza attraverso servizi
          esattamente come il settore privato. Ricordatelo,
          ci sono settori interi di questo paese che senza
          volontariato
          collasserebbero.Il volontariato, spiace dirtelo, ma non produce ricchezza, proprio perchè sta fuori dalle regole del mercato. Se fatto in buona fede è lodevole, in alcuni casi è solo sfruttamento di manodopera gratis. Che lo vogliate o no quello che consente di creare ricchezza, non spirituale ma materiale, è il denaro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Associazione software libero si muov
            Magari microsoft ne investisse quanto ne richiede... Paga le tasse, paga... Così creiamo questi centri di ricerca!
          • Anonimo scrive:
            Re: Associazione software libero si muov
            - Scritto da:
            Il volontariato, spiace dirtelo, ma non produce
            ricchezza, Spiace a me dirlo a te, ma tu non puoi alzarti il mattino, inventare la tua economia, e venire a spacciarla su un forum perché tuo malgrado ti hanno insegnato a scrivere. Anzi fortunatamente puoi farlo, ma scrivi pur sempre enormità che ti espongono al ludibrio di chiunque abbia letto un manuale di economia ad uso delle scuole superiori. Scuola privata, vero?
          • Anonimo scrive:
            Re: Associazione software libero si muov
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Il volontariato, spiace dirtelo, ma non produce

            ricchezza,

            Spiace a me dirlo a te, ma tu non puoi alzarti il
            mattino, inventare la tua economia, L'economia è data dall'incontro tra la domanda e l'offerta all'interno di un mercato. Non è la mia economia, è quella che sta scritta in tutti i libri ed è quella reale. Nel volontariato non c'è nessuna negoziazione tra dare e avere, non c'è reciprocità, quindi non è economia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Associazione software libero si muov
        ah ah ah ah ah ah
    • Anonimo scrive:
      Re: Associazione software libero si muov
      - Scritto da:
      Ovviamente la risposta del software libero è
      stata totalmente politica ed economica...
      ;-)
      Grandi ragazzi! Grandissimi!!!!

      http://www.softwarelibero.it/lassociazione-il-soft

      Questo si chiama "creare lavoro"!ecco, mi auguro che il governo accetti la proposta di questi frustrati anti-ms, cosicchè fra un annetto si tireranne le somme e capiranno che senza business e solo con le stupide ideologie non si va da nessuna partechissà se sarà la volta buona che questa associazione di studentelli universitari sovversivi chiuda per semprepoverà italia, di questo passo il destino è segnato
      • Anonimo scrive:
        Re: Associazione software libero si muov
        Meglio pagare ms per qualcosa che altri offrono gratuitamente. Noi siamo dei gran furboni!
        • Anonimo scrive:
          Re: Associazione software libero si muov
          - Scritto da:
          Meglio pagare ms per qualcosa che altri offrono
          gratuitamente. Noi siamo dei gran
          furboni!loro non offrono nulla di concreto in hw, ad esempio. Microsoft si. Aspetto che il governo risponda loro di sì, per poi quantificare il lavoro a regole di mercato (facile fare 50.000.000 di euro se ogni ora di lavoro la quantifichi in 10.000 euro, o se quantifichi il costo di una debian 500 euro). E poi che le facciano, tutte, una a una, le ore di lavoro promesse.
          • Anonimo scrive:
            Re: Associazione software libero si muov
            Si... offre crca 700 mila euro di finanziamento per l'acquisto di 700 computer con preinstallato Vista e office (da dividere in 3 sedi), grande ricerca! Grande sviluppo tecnologico.Tu sei un genio...
  • Capricorno74 scrive:
    La solita storia..
    Il Governo, ignorante in materia, fa accordi con l'unica casa produttrice di software che ha il monopolio.Ovviamente i nostri politici non hanno nessuna competenza e forse non sanno nemmeno cosa sia l'open source e linux.Loro pensano che Microsoft sia l'unico marchio disponibile visto che tutti i pc montano su Windows (tutti tranne i Mac)Io spero che le cose cambino....Imparare Linux non è piu' difficile che imparare Windows.... l'opensource ha indubbi vantaggi, primo fra tutti il fatto che si risparmiano i soldi delle licenze di microsoft.
    • Anonimo scrive:
      Re: La solita storia..
      Licenze, licenze, licenze. Come se i costi del software fossero solo quello.Assistenza? Curva di apprendimento di un software? Configurazione di un sistema?"Linux è più difficile da imparare". Vero: considerate quante ore ci vogliono ad impararlo e quante ce ne vogliono per esser eoperativi con Windows. Stimate il costo di questo lavoro: è più o meno di una licenza?Avete mai provato a chiedere assistenza per linux? Credete sia gratis? Bene, provateci.Licenze, licenze, licenze.. non si parla d'altro ma rappresentano a mala pena il 2% del costo.Mettete Linux in mano a gente che non mastica l'informatica, poi ne riparliamo.
      • Anonimo scrive:
        Re: La solita storia..
        - Scritto da:
        Licenze, licenze, licenze. Come se i costi del
        software fossero solo quello.
        Assistenza? Curva di apprendimento di un
        software? Configurazione di un sistema?E' notorio che i sistemisti linux riescono a gestire piu' macchine dei sistemisti linux, questo per minori problemi di installazione dovuti anche ai sistemi anticopia che rendono difficoltosa la gestione di windows, cosa che peggiora sempre piu.
        "Linux è più difficile da imparare". Vero:
        considerate quante ore ci vogliono ad
        impararlo e quante ce ne vogliono per esser
        eoperativi con Windows. Parliamone: quali sono i problemi di usare un pacchetto office, un gestionale, un browser o la posta su una postazione linux preinstallata e preconfigurata ???
        Stimate il costo di questo lavoro: è più
        o meno di una licenza?Meno.
        Avete mai provato a chiedere assistenza per
        linux? Credete sia gratis? Bene, provateci.Faccio il sistemista e ti giro la domanda: hai mai provato a chiedere assistenza a microsoft ? Credi che sia gratis ?
        Licenze, licenze, licenze.. non si parla
        d'altro ma rappresentano a mala pena il 2%
        del costo.E allora? Fa schifo risparmiare il 2% ?
        Mettete Linux in mano a gente che non mastica
        l'informatica, poi ne riparliamo.Qual e' il problema di una postazione linux preinstallata e preconfigurata secondo te ?
        • Anonimo scrive:
          Re: La solita storia..
          Quando avranno implementato il copia e incolla come si deve, forse potremo iniziare a parlarne.L'assistenza MS non è gratis (ma con l'acquisto del prodotto ti regalano dei gettoni di assistenza) ma almeno funziona e costa meno di quella fornita da molte note distribuzioni Linux. Le interfacce dei prodotti non sono standardizzate e devi impararne una nuova ogni volta che installi un software.Vado avanti?
          • Anonimo scrive:
            Re: La solita storia..
            - Scritto da:
            Quando avranno implementato il copia e incolla
            come si deve, forse potremo iniziare a
            parlarne.Da dove a dove non riesci a fare copia e incolla ? Io con Xubuntu non ho nessun problema, figurati con Gnome o con Kde che sono ancora piu' integrati.
            L'assistenza MS non è gratis (ma con l'acquisto
            del prodotto ti regalano dei gettoni di
            assistenza) ma almeno funziona e costa meno di
            quella fornita da molte note distribuzioni Linux.Facciamo un po' di conti ???
            Le interfacce dei prodotti non sono
            standardizzate e devi impararne una nuova ogni
            volta che installi un software.Ottimo motivo per non passare neanche a Vista allora.
            Vado avanti?Si, prego, dicci quali sono le difficolta' nell'usare i classici applicativi da ufficio da un linux preinstallato e preconfigurato.
          • Anonimo scrive:
            Re: La solita storia..
            Grarda che l'informatica non è fatta mica solo di sistemi, esistono anche gli sviluppatori.Io ho sviluppato sotto linux e sotto windows e ho utilizzato entrambe le assistenze tecniche, quindi non parlo per partito preso, ma mi baso sui fatti.Con linux ho avuto grossi problemi. (tempi di risposta, costi, difficoltà di reperire persone competenti in Italia).Pare che gli amanti di Linux in Italia siano solo sistemisti, ma per esempio la mia ragazza a casa vuole un computer da usare e non le và di diventare un sistemista.Citami un prodotto di sviluppo serio per linux, e per favore.. sii obiettivo.Non mi nominare roba che ti costringe ad aggiornare l'hardware come eclipse.. (aggiornamento dell'hardware: pare che la colpa sia solo di MS se dobbiamo continuamente cambiare, gli altri fanno lo stesso ma la colpa è sempre solo di MS).Per favore siate obiettivi: quanto avete dovuto studiare per far funzionare quegli accrocchi? Avete mai provato a debuggure sotto linux? magari con gdb.. vero? o ddd. Quanto costa un debugger serio per linux?MS lo dà gratis e si chiama WinDbg.Fatti non pugnette
    • Anonimo scrive:
      Re: La solita storia..
      - Scritto da: Capricorno74
      Il Governo, ignorante in materia, fa accordi con
      l'unica casa produttrice di software che ha il
      monopolio.non è un monopolio, ma una situazione di supremazia in ambito desktop, dal momento che nessuno ha mai pensato seriamente a contrastare microsoftle comunità linux sono solo galline che urlano al ventoin una situazione reale di monopolio non sarebbe stato possibile certamente creare un accrocco come linux e regalarlo a tutti, violando le regole dell'etica
      Ovviamente i nostri politici non hanno nessuna
      competenza e forse non sanno nemmeno cosa sia
      l'open source e
      linux.lo sanno e sono più maturi di voi nel comprendere che linux e tutto il resto è fumo negli occhi, è solo hype trascinato dai centri sociali di tutta italia

      Loro pensano che Microsoft sia l'unico marchio
      disponibile visto che tutti i pc montano su
      Windows (tutti tranne i
      Mac)in effetti è vero, non ci sono alternative a microsoftle uniche aziende che potrebbero contrastare MS (che oltre tutto a livello globale è una impresa di medie dimensioni) sono IBM, Google e poche altre, impegnate in hardware e web... non vogliono rischiare a cambiare barca. In effetti vendere software è molto difficile anche se domani sparisse microsoft

      Io spero che le cose cambino....
      Imparare Linux non è piu' difficile che imparare
      Windows.... l'opensource ha indubbi vantaggi,
      primo fra tutti il fatto che si risparmiano i
      soldi delle licenze di
      microsoft.questo si che è un vantaggio... quel vantaggio che farà si che linux resterà sempre al palo dello 0.4%, finchè non vi libererete da questo brutto incantesimo che si chiama "Stallman"
      • Anonimo scrive:
        Re: La solita storia..
        ah ah ah ah ah
      • Anonimo scrive:
        Re: La solita storia..
        - Scritto da:

        - Scritto da: Capricorno74

        Il Governo, ignorante in materia, fa accordi con

        l'unica casa produttrice di software che ha il

        monopolio.

        non è un monopolio, ma una situazione di
        supremazia in ambito desktop, dal momento che
        nessuno ha mai pensato seriamente a contrastare
        microsoft(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)http://www.groklaw.net/staticpages/index.php?page=2005010107100653http://www.cnn.com/TECH/computing/9803/03/gates.full/
    • Anonimo scrive:
      Re: La solita storia..
      Sarà vero che tutto il software che gira su Linux è free?Per la mia esperienza, gran parte del software specializzato dedicato a questo sistema costa molto di piu di quello dedicato a Windows, probabilmente perché c'è una richiesta ridotta e i costi si devono ammortizzare in qualche modo. Inoltre il software rivolto a pubblici uffici costa uno sproposito perché si punta sull'ignoranza e indiferenza di chi compra, cosa che è più difficile fare con software dedicato a windows che ha un mercato più vasto e prezzi standardizzati.Grazie
  • Anonimo scrive:
    profondamente deluso dall'Italia
    Nucleare: i soliti moralismi fanno votare contro. Oggi dobbiamo comprare la corrente "nucleare" dalla Francia ed abbiamo blackout e corrente altissimaClonazione e Staminali: altri moralismi fanno passare come demoniache queste pratiche, in campo medico gli altri paesi vanno avanti, noi noOra cosa succede? Una industria straniera vuole crearsi un mercato qui? E si, sono proprio cattivi.Fa schifo pensare che un'azienda straniera che voglia investire nella nostra italietta possa in qualche modo smuovere la nostra schifosa situazione. Microsoft porta ricerca, la ricerca posta idee, le idee portano nuove aziende. Cosa importa se il SO è Windows, l'importante è cosa ci fai, che sia medicina, ingegneria, computer grafica (caxxo siamo l'unico paese a non produrre videogiochi, siamo ridicoli).Ora la sinistra manda via Microsoft. Manderà via anche google, IBM ed ogni forma di struttura privata?Grazie di cuore, è per colpa vostra che devo scegliere tra seguire i miei obiettivi professionali e rimanere nella mia nazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: profondamente deluso dall'Italia
      - Scritto da:
      Nucleare: i soliti moralismi fanno votare contro.
      Oggi dobbiamo comprare la corrente "nucleare"
      dalla Francia ed abbiamo blackout e corrente
      altissima

      Clonazione e Staminali: altri moralismi fanno
      passare come demoniache queste pratiche, in campo
      medico gli altri paesi vanno avanti, noi
      no

      Ora cosa succede? Una industria straniera vuole
      crearsi un mercato qui?

      E si, sono proprio cattivi.
      Fa schifo pensare che un'azienda straniera che
      voglia investire nella nostra italietta possa in
      qualche modo smuovere la nostra schifosa
      situazione. Microsoft porta ricerca, la ricerca
      posta idee, le idee portano nuove aziende. Cosa
      importa se il SO è Windows, l'importante è cosa
      ci fai, che sia medicina, ingegneria, computer
      grafica (caxxo siamo l'unico paese a non produrre
      videogiochi, siamo
      ridicoli).

      Ora la sinistra manda via Microsoft. Manderà via
      anche google, IBM ed ogni forma di struttura
      privata?

      Grazie di cuore, è per colpa vostra che devo
      scegliere tra seguire i miei obiettivi
      professionali e rimanere nella mia
      nazione.Tu guardi troppo Emilio Fede.
      • Anonimo scrive:
        Re: profondamente deluso dall'Italia

        Tu guardi troppo Emilio Fede.dopo aver scritto 33 righe di testo leggere una risposta del genere fa veramente pensare.Che schifo
    • Anonimo scrive:
      Re: profondamente deluso dall'Italia
      Come non quotarti in pieno. In Italia c'è solo gente che si lamenta. Immagino che le persone che ora si lamentano di microsoft che da soldi per la ricerca (o mmio dio.. poveri ricercatori plagiati da microsoft! - firmato peppino l'idraulico) saranno le stesse che prima si lamentavano che nessuno in italia finanzia la ricerca.Senza riuscire a vedere più in là del proprio naso, dove più in là vuol dire irlanda, cina, india, tanto per fare qualche esempio.
      • Anonimo scrive:
        Re: profondamente deluso dall'Italia
        - Scritto da: (o mmio dio.. poveri ricercatori plagiati
        da microsoft! - firmato peppino l'idraulico)Peppino l'idraulico, per tua informazione, ha fatto grande questo paese. Inutilmente, perché quelli come te lo rovinano, non capendo la differenza fra un investimento, un finanziamento è un vomitevole ricatto alla ricerca in cambio di circa 9000 euro al mese (fai i conti, Peppino l'idraulico li avrebbe fatti al volo).A te, e all'amico che ha scritto prima e ci commuove dicendo che sarà costretto a emigrare, io consiglio di emigrare. Di solito, emigrano i migliori cervelli della ricerca italiana, disperati per queste situazioni di sudditanza, arroganza e prebende, che gli impediscono di svolgere ricerca seria.Nel vostro caso, sulla questione migliori cervelli sarà fatta un'eccezione.Peppino l'idraulico
    • Anonimo scrive:
      Re: profondamente deluso dall'Italia
      - Scritto da:
      Nucleare: i soliti moralismi fanno votare contro.
      Oggi dobbiamo comprare la corrente "nucleare"
      dalla Francia ed abbiamo blackout e corrente
      altissimaSenti, PRIMA mi dicono DOVE e COME smaltiscono i rifiuti nucleari stoccati qua e la' da decenni, in attesa di chissache; POI mi dicono COME e DOVE intendono smaltire i rifiuti nucleari prodotti con le nuove centrali e COSTRUISCONO gli impianti per tale smaltimento; SOLO a questo punto posso prendere in considerazione la possibilita' di costruirle, le nuove centrali.Facciamo cosi': intanto ti becchi tu le scorie nei fusti che marciscono in giro; te le stocchiamo in giardino, che ne pensi?
      Ora cosa succede? Una industria straniera vuole
      crearsi un mercato qui? No, vogliono crearsi un monopolio di fatto. Anzi, vogliono conservarselo, dato che gia' ce l'hanno. Il tutto alla modica cifra di qualche spicciolo.
      Ora la sinistra manda via Microsoft. Manderà via
      anche google, IBM ed ogni forma di struttura
      privata?Nessuno vuole mandare via MS. Si vuole solo fare in modo che la partita sia giocata alla pari, ottimizzando l'impiego dei nostri soldi (=tasse), non solo nell'immediato, ma nella prospettiva lunga.Se hai mille euro e puoi scegliere tra comprarti un TV 40" LCD o investirli in un fondo o impiegarli per ridurre i debiti/mutui che ti ritrovi, cosa sceglieresti?
      Grazie di cuore, è per colpa vostra che devo
      scegliere tra seguire i miei obiettivi
      professionali e rimanere nella mia
      nazione.Non c'e' di che.k1
    • Anonimo scrive:
      Re: profondamente deluso dall'Italia
      Uno che scrive ed afferma simili cose è meglio perderlo che trovarlo, Se microzoz porta ricerca e innovazione chi ti sta scrivendo è babbo natale in persona... Segui le tue ambizioni professionali ed emigra a Redmond, L'italia non ha più bisogno di gente così. (rotfl)Microsoft porta ricerca,(rotfl) la ricerca posta idee, le idee portano nuove aziende. Cosa importa se il SO è Windows, l'importante è cosa ci fai, che sia medicina, ingegneria, computer grafica (caxxo siamo l'unico paese a non produrre videogiochi, siamo ridicoli).
    • Anonimo scrive:
      Re: profondamente deluso dall'Italia
      ...spero non da ieri ! (ho la fortissima tentazione di scrivere un bel "NO, GRAZIE." sotto alcuni adesivi di FN in giro per la mia città che recitano: "Italia agli Italiani")Comunque ti quoto un premio nobel, Alfred Gilman (medicina, 1994 - http://nobelprize.org/nobel_prizes/medicine/laureates/1994/), che al ritiro del premio ha dichiarato:"Sono l'ultimo dei ricercatori puri"Infatti la ricerca finanziata dai privati -quali essi siano, dalle case software a quelle farmaceutiche- non può (ovviamente) essere libera e quindi non produce vera innovazione, ma innovazione finalizzata al profitto economico del finanziatore; si ricerca/sviluppa solo ciò che interessa il finanziatore.Marco Ravich
    • Anonimo scrive:
      Re: profondamente deluso dall'Italia
      - Scritto da:
      Nucleare: i soliti moralismi fanno votare contro.
      Oggi dobbiamo comprare la corrente "nucleare"
      dalla Francia ed abbiamo blackout e corrente
      altissimate la vedi la Mafia a gestire il traffico delle scorie Nucleari? io si.te li vedi gli addetti alle sale di controllo assunti in cococo scioperare mentre nei monitor della centrale impazzano allarmi di tutti i tipi? io si.Il problema non è il Nucleare, ma Come gli Italiani gestirebbero il nucleare!!!
      Clonazione e Staminali: altri moralismi fanno
      passare come demoniache queste pratiche, in campo
      medico gli altri paesi vanno avanti, noi
      noc'abbiamo il Vanticano incastonato, cosa vuoi pretendere...in Francia i pacs ci sono da anni (anche nel nostro parlamento, se è per quello), in Olanda il problema nemmeno esiste...ma che pretendi da un paese di vecchi e a nascita Zero???
      Ora cosa succede? Una industria straniera vuole
      crearsi un mercato qui?ce l'ha già.
      E si, sono proprio cattivi.
      Fa schifo pensare che un'azienda straniera che
      voglia investire nella nostra italietta possa in
      qualche modo smuovere la nostra schifosa
      situazione.ti sfugge il concetto di multinazionale: i soldi in entrata di una Corp sono assorbiti, in "uscita" hai le briciole.tanto varrebbe prendere i ns soldini, metterli su una (grande) busta e spedirglieli, faremo prima...
      Microsoft porta ricerca, la ricerca
      posta idee, le idee portano nuove aziende. :D m$ che porta ricerca... bella battuta!mi ricorda quella "win2000 lo tiri giù staccando la spina" o ancora meglio "batteremo iPod col doppio degli zune venduti"......forse la più bella però è "internet l'ha inventato m$" (rotfl)
      Cosa
      importa se il SO è Windows, l'importante è cosa
      ci fai, che sia medicina, ingegneria, computer
      grafica con windows faresti tutto questo?ma...e i driver? almeno con linux ti puoi interfacciare alla più assurda delle macchine, sotto windows prima di riuscirci vedi tanti bei monitor blu
      (caxxo siamo l'unico paese a non produrre
      videogiochi, siamo
      ridicoli).non me ne parlare :(
      Ora la sinistra manda via Microsoft. Manderà via
      anche google, IBM ed ogni forma di struttura
      privata?...ma se hanno appena fatto un accordo con m$...chi è che vorrebbero cacciare?ma hai letto prima di postare per niente?
      Grazie di cuore, è per colpa vostra che devo
      scegliere tra seguire i miei obiettivi
      professionali e rimanere nella mia
      nazione.bah, è meglio che te ne vai:-migliori la tua vita (in italia hai possibilità di sviluppo ridotte)-migliori la vita degli altri (non mancheranno di sicuro a nessuno le tue baggianate) :D(amiga)(linux)(apple)
      • Anonimo scrive:
        Re: profondamente deluso dall'Italia
        Purtroppo io devo disconfermare la tesi dei precedenti post che ti esortano ad espatriare.Io sono espatriato. Mi trovo sufficentemente bene.Lavoro in una bella azienda e via dicendo.(azienda IT)Attentonon espatriare.All'estero non son cosi' sciocchi come credi.Difficile che vogliano peggiorare la qualita' del loro paese.Purtroppo hai poca scelta.Resta dove sei.Continua a lottare per quello che credi che prima o poi la riuscirai a rovinar definitivamente lo scarpone
        • Anonimo scrive:
          Re: profondamente deluso dall'Italia
          eh eh eh io me lo vedo proprio che in germania accettano carita' pelosa per 300 soldi per un centro.In campagna, con modem 56k (flat pero'), e tutti bei 486.Un bel paio di cluster (pentium III)Una bella SAN di circa 1 TB (fatta da recupero di hd IDE da 20 GB) ... una parete.Ma tanto in campagna si trovano casere con spazio
    • Anonimo scrive:
      Re: profondamente deluso dall'Italia
      ti prego resta.abbiamo bisogno di te.lucehai portato la luce in ITalia
      • Anonimo scrive:
        Re: profondamente deluso dall'Italia
        - Scritto da:
        ti prego resta.
        abbiamo bisogno di te.
        luce
        hai portato la luce in ITaliail problema non sono io che semplicemente voglio un lavoro più stimolante.Il problema è che questo lo pensano tutti quei ricercatori che se ne vanno all'estero e fanno grandi le altre nazione.
  • apertuscus scrive:
    Ma cosa c'e' di male?
    Premetto che sono un felice utilizzatore di entrambi i sistemi...Io non vedo cosa ci sia di male...avere un accentramento di ricerca in qualche campo in alcune regioni, che possano dialogare col mondo univerisitario e l'industria in maniera concreto a me sambra una novita' gradita.... ricordo che la famosa fuga di cervelli e' dovuta anche al fatto che in italia di industrie di alta tecnologia ce ne sono poche. e che poi magari quello che la un ricercatore impara forse un giorno lo potra riinsegnare. l'importante, alla fine e' l'algoritmo, non come lo scrivi!e poi non vedo l'incoerenza volere anche risparmiare soldi per il sistema operativo, con il volere centri di ricerca che studiano software proprietario, mi sembra di capire non per l'utente tipo, ma per uso industriale:"Beni culturali e del Turismo;.........sistemi embedded, dalla telemedicina alle automobili, dalla robotica alla protezione civile;......tecnologie di monitoraggio del territorio e sicurezza del cittadino."Aper
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma cosa c'e' di male?
      - Scritto da: apertuscus
      Premetto che sono un felice utilizzatore di
      entrambi i
      sistemi...
      Io non vedo cosa ci sia di male...Il modo con cui è stato fatto l'accordo.Il fatto che non rispetti affatto il programma del governo.Il fatto che son per la maggior parte soldi nostri.Il fatto che alla fine son tutte risorse che svilupperanno qui e rivenderanno poi gli americani.Il fatto che non porta innovazione utile per noi.Etc basta che ti rileggi l'articolo.
      avere un accentramento di ricerca in qualche
      campo in alcune regioni, che possano dialogare
      col mondo univerisitario e l'industria in maniera
      concreto a me sambra una novita' gradita....dipende come viene fatta.
      ricordo che la famosa fuga di cervelli e' dovuta
      anche al fatto che in italia di industrie di alta
      tecnologia ce ne sono poche.solo a questo?Non c'è una concezione in Italia di cosa vuol dire fare imprenditoria salvi rari casi.Le persone in gamba scappano perchè qui non trovano condizioni sociali adatte per avere un futuro.Neolaureati assunti e che dopo 1 anno si ritrovano a cercare un altro lavoro perchè tanto all'azienda non crea problemi prendere il nuovo neolaureato.
      e che poi magari
      quello che la un ricercatore impara forse un
      giorno lo potra riinsegnare. forse. si forse.Secondo te le innovazioni diventeranno un bene di tutti?Semmai un bene di Microsoft.
      l'importante, alla
      fine e' l'algoritmo, non come lo
      scrivi!ma certo ma se firmi perchè quello che crei non lo puoi divulgare ad altri come la vedi?
      e poi non vedo l'incoerenza volere anche
      risparmiare soldi per il sistema operativo, il problema non è nel risparmio del sistema operativo.
      con
      il volere centri di ricerca che studiano software
      proprietario, mi sembra di capire non per
      l'utente tipo, ma per uso
      industriale:

      "Beni culturali e del Turismo;.........sistemi
      embedded, dalla telemedicina alle automobili,
      dalla robotica alla protezione
      civile;......tecnologie di monitoraggio del
      territorio e sicurezza del
      cittadino."Ovvero legarsi sempre di più al monopolista e dipenderne sempre di più.Questa ti pare una strategia vincente per il futuro di una nazione?

      Apereh ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma cosa c'e' di male?

        Il modo con cui è stato fatto l'accordo.puo' essere.
        Il fatto che non rispetti affatto il programma
        del governo.lo fanno tutti e non c'e' obbligo per il rispetto del programma.
        Il fatto che son per la maggior parte soldi
        nostri.Almeno c'e' un investimento.
        Il fatto che alla fine son tutte risorse che
        svilupperanno qui e rivenderanno poi gli
        americani.Questo lo dici tu.
        Il fatto che non porta innovazione utile per
        noi. Etc basta che ti rileggi l'articolo.Li dipende da chi deve fare ricerca, non solo da chi investe.
        Secondo te le innovazioni diventeranno un
        bene di tutti?
        Semmai un bene di Microsoft.in base a quale regole dici questo?

        ma certo ma se firmi perchè quello che crei
        non lo puoi divulgare ad altri come la
        vedi?ma dove vedi queste cose.
        Ovvero legarsi sempre di più al monopolista e
        dipenderne sempre di
        più.ma chi si lega, sei fissato.
      • apertuscus scrive:
        Re: Ma cosa c'e' di male?
        Riguardo al monopolista e alla non divulgazione!guarda che se non fosse possibile raccontare fuori quello che si fa nell'azienda le universita' americane che sono legate alle aziende per finanziamenti e anche per personaggi non farebbero il numero di pubblicazioni che fanno! ci sono gli avvocati, ci sono i tagli dei dati sensibili, non ci sono mai i numeri, ma l'articolo c'e'! e poi, continuo a dire, non e' che se uno va a lavorare in posto non e' mica detto che ci rimanga a lungo. lo stesso mussi con i centri che sono stati fatti con questo e col precedente governo prevede contratti di 4 anni, e credo che sia un modello che si diffondera' per varie ragioni....e poi scusami ma le industrie che fanno ricerca sono tutte grandi....ma qualcuno trova spiacevole che esistano centri di ricerca della telecom e dell'enel? e loro sono piu' monopolisti della microsoft!io come molti altri non ho bene idea di cosa abbia scritto il prodi sul suo programma, ma c'e' scritto non bisogna finanziare centri di ricerca se li fa microsoft perche bisogna risparmiare nelle aziende pubbliche sul sistema operativo?
  • Anonimo scrive:
    In Irlanda...
    ...a Dublino la Microsoft e altre mega aziende informatiche hanno portato ricchezza e tanti posti di lavoro. Qui siamo sempre bravissimi a buttarci la zappa sui piedi. Ben venga Microsoft, ben venga Google e quanti altri vogliano investire nel nostro paese. Che c'è di male?
    • Anonimo scrive:
      Re: In Irlanda...
      - Scritto da:
      ...a Dublino la Microsoft e altre mega aziende
      informatiche hanno portato ricchezza e tanti
      posti di lavoro. Qui siamo sempre bravissimi a
      buttarci la zappa sui piedi. Ben venga Microsoft,
      ben venga Google e quanti altri vogliano
      investire nel nostro paese. Che c'è di
      male?te lo dico ioSe arriva la Microsoft la gente dovrà.. "LAVORARE"vuoi mettere un bel centro di ricerca statale dove non si fa nulla?Fate improvvisate nei laboratori universitari o negli istituti di ricerca universitariala maggior parte sono soldi buttati (per non dire fregati)
      • Anonimo scrive:
        Re: In Irlanda...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...a Dublino la Microsoft e altre mega aziende

        informatiche hanno portato ricchezza e tanti

        posti di lavoro. Qui siamo sempre bravissimi a

        buttarci la zappa sui piedi. Ben venga
        Microsoft,

        ben venga Google e quanti altri vogliano

        investire nel nostro paese. Che c'è di

        male?

        te lo dico io

        Se arriva la Microsoft la gente dovrà.. "LAVORARE"
        vuoi mettere un bel centro di ricerca statale
        dove non si fa
        nulla?
        Fate improvvisate nei laboratori universitari o
        negli istituti di ricerca
        universitaria
        la maggior parte sono soldi buttati (per non dire
        fregati)Dio ci salvi dal monopolio Microsoft.E ci salvi dagli Stati Uniti d'America.
        • Anonimo scrive:
          Re: In Irlanda...

          Dio ci salvi dal monopolio Microsoft.
          E ci salvi dagli Stati Uniti d'America.non lo farà, almeno per ora:essendo un Burlone Totale :) , si diverte come un matto a vedere in che razza di condizioni ci siamo auto-ridotti....come darGli torto, del resto...però la parte noiosa è quasi alla fine(il "colpo di scena" è vicino, ora iniziano gli effetti speciali!)...saluti,Gabriele A. O)
        • Anonimo scrive:
          Re: In Irlanda...

          Dio ci salvi dal monopolio Microsoft.
          E ci salvi dagli Stati Uniti d'America.Vallo a dire ai Cinesi e agli Indiani, che hanno invitato a costruire sul proprio suolo interi poli produttivi Americani soggetti a tassazione irrisoria. Ora stanno marciando alla grande diventando indipendenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: In Irlanda...
            - Scritto da:


            Dio ci salvi dal monopolio Microsoft.

            E ci salvi dagli Stati Uniti d'America.

            Vallo a dire ai Cinesi e agli Indiani, che hanno
            invitato a costruire sul proprio suolo interi
            poli produttivi Americani soggetti a tassazione
            irrisoria. Ora stanno marciando alla grande
            diventando
            indipendenti.Come no, indipendenti come un tossico dall'eroina.
          • Anonimo scrive:
            Re: In Irlanda...
            senza considerarea) inquinamento (ma tanto a me che mi frega che per il 2050 avro' i miei bei 70 anni, un'eta' di tutto rispetto per morire)b) le lagne incredibili di tutte le componenti del capitalismo europeo che vedono a quelle realta' come la causa di molti guai economici (ricordiamo come consideriamo la cina, nelle parole dei politici e di Confindustria?)c) la qualita' dei centri indiani e cinesi (eccellenza ehh?)
    • Anonimo scrive:
      Re: In Irlanda...
      - Scritto da:
      ...a Dublino la Microsoft e altre mega aziende
      informatiche hanno portato ricchezza e tanti
      posti di lavoro. Qui siamo sempre bravissimi a
      buttarci la zappa sui piedi. Ben venga Microsoft,
      ben venga Google e quanti altri vogliano
      investire nel nostro paese. Che c'è di
      male?Che devono INVESTIRE. Non gettare pane ai questuanti, e in cambio pretendere servitù. Io non so csa ci sia di difficile, perché è lì da vedere. Questo anzitutto NON è un investimento, investimento è PRIVATO nel PRIVATO. Non è nemmeno un FINANZIAMENTO alla ricerca, perché pone condizioni inaccettabili (e già inaccettabili in quanto condizioni) alla ricerca stessa.Questo è un'anomalia.Che venga, Microsoft, a investire. Che apra coi suoi soldi attività produttive. Ma tu lo sai, non lo sai, fingi di non sapere che Microsoft Italia è una s.r.l.? Microsoft Italia è un gruppo di venditori con un supporto post-vendita. E per il supporto tecnico serio si va in Olanda o in Germania.E tu dici che investono. Non ho parole.
      • Anonimo scrive:
        Re: In Irlanda...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...a Dublino la Microsoft e altre mega aziende

        informatiche hanno portato ricchezza e tanti

        posti di lavoro. Qui siamo sempre bravissimi a

        buttarci la zappa sui piedi. Ben venga
        Microsoft,

        ben venga Google e quanti altri vogliano

        investire nel nostro paese. Che c'è di

        male?

        Che devono INVESTIRE. Non gettare pane ai
        questuanti, e in cambio pretendere servitù. Io
        non so csa ci sia di difficile, perché è lì da
        vedere. Questo anzitutto NON è un investimento,
        investimento è PRIVATO nel PRIVATO. Non è nemmeno
        un FINANZIAMENTO alla ricerca, perché pone
        condizioni inaccettabili (e già inaccettabili in
        quanto condizioni) alla ricerca
        stessa.
        Questo è un'anomalia.
        Che venga, Microsoft, a investire. Che apra coi
        suoi soldi attività produttive. Ma tu lo sai, non
        lo sai, fingi di non sapere che Microsoft Italia
        è una s.r.l.? Microsoft Italia è un gruppo di
        venditori con un supporto post-vendita. E per il
        supporto tecnico serio si va in Olanda o in
        Germania.

        E tu dici che investono. Non ho parole.Neanche io, 'ste cose non le sapevo.
    • Anonimo scrive:
      Re: In Irlanda...
      - Scritto da:
      ...a Dublino la Microsoft e altre mega aziende
      informatiche hanno portato ricchezza e tanti
      posti di lavoro. Qui siamo sempre bravissimi a
      buttarci la zappa sui piedi. Ben venga Microsoft,
      ben venga Google e quanti altri vogliano
      investire nel nostro paese. Che c'è di
      male?forse non hai capito: qui è lo stato che mette il grosso della roba, msifidfuft ci mette un'elemosina pelosa di 250.000 euro l'anno in cambio di tutto, strombazzamento pubblicitario compresocon questa logica di fare assistenza sociale ai piu ricchi in cambio di nulla non si va tanto lontano
  • Anonimo scrive:
    "La serieta' al governo"
    Ma lasciamoli lavorare..come dice lo spot..Grande Prodi..sta risanando il paese,Moodys ci ha promosso , il cuneo fiscale verra ridottoanche l ICI verra abbassata..ma che volete di piu?e grande Bill Gates che da solo ha fondato l industria informatica..ma lasciamo linux a sti ragazzetti litigiosisu--andate a giocare che i grandi hanno da lavorare---
    • Anonimo scrive:
      Re: "La serieta' al governo"
      - Scritto da:
      Ma lasciamoli lavorare..come dice lo spot..Grande
      Prodi..sta risanando il paese,Moodys ci ha
      promosso , il cuneo fiscale verra
      ridotto
      anche l ICI verra abbassata..ma che volete di
      piu?un lucano? :D
      e grande Bill Gates che da solo ha fondato l
      industria
      informatica..si, e la fatina del frigo ha inventato il formaggio spalmabile!ma dov'eri negli ultimi 30 anni?incredibbblile l'ignoranza italiana!
      ma lasciamo linux a sti ragazzetti litigiosi
      su--andate a giocare che i grandi hanno da
      lavorare---vorrei informarti che l'80% di internet è appoggiata su server *nix , ma è tempo perso: "gli sciocchi rimangono tali soprattutto se glielo dici" (cit) ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: "La serieta' al governo"
        - Scritto da:
        si, e la fatina del frigo ha inventato il
        formaggio
        spalmabile!...incartato dalla marmotta, che in questo periodo dell'anno produce meno cioccolata.
    • Anonimo scrive:
      Re: "La serieta' al governo"
      - Scritto da:
      Ma lasciamoli lavorare..come dice lo spot..Grande
      Prodi..sta risanando il paese,Moodys ci ha
      promosso,Prendersi meriti di altri (e non intendo berlusca) non è corretto: la situazione economica migliora perchè ci si trova davanti alla ripresa economica che dopo 3 anni arriva da oltreoceano. Proprio grazie agli investimenti fatti dal Bush criticato a SX. Ragion per cui, la SX non dovrebbe usufruire, per la seconda volta, di una fase economica favorevole, non è moralmente corretto.Daltronde, a SX dovrebbero imparare a fare le previsioni: hanno supertassato l'Italia (contrariamente alle promesse elettorali), grazie a loro previsioni economiche rivelatesi infondate; anzi si sono rivelate corrette quelle dei loro avversari politici.il cuneo fiscale verra
      ridottopromesse ..... da verificare. Era ridotto prima del loro arrivo; per ora è stato alzato.
      anche l ICI verra abbassata..anche queste promesse da verificare.ma che volete di
      piu?Che la SX non usufruisca di una fase economica EU e mondiale favorevole, anche perchè non ne ha i meriti. Non è corretto.
      e grande Bill Gates che da solo ha fondato l
      industria
      informatica..questo è falso!
      ma lasciamo linux a sti ragazzetti litigiosi
      su--andate a giocare che i grandi hanno da
      lavorare---queste sono cavolate
    • Anonimo scrive:
      Re: "La serieta' al governo"
      - Scritto da:
      Ma lasciamoli lavorare..come dice lo spot..Grande
      Prodi..sta risanando il paese,Moodys ci ha
      promosso , il cuneo fiscale verra
      ridotto
      anche l ICI verra abbassata..ma che volete di
      piu?
      e grande Bill Gates che da solo ha fondato l
      industria
      informatica..
      ma lasciamo linux a sti ragazzetti litigiosi
      su--andate a giocare che i grandi hanno da
      lavorare---hahhahaahCmq hai ragione: l'abbinamento Prodi-Gates calza a pennello.Del resto, ogni paese ha le sue disgrazie....
  • Anonimo scrive:
    ms è in regola con la legge o no?
    voglio dire:non è stata condannata dall'antitrust europeo nel 2004 per abuso di posizione dominante e concorrenza sleale ?non è forse vero che deve ancora mettersi in regola tanto che tutti i giorni deve versare una multa per non averlo fatto e la commissione antitrust minaccia di aumentare la multa a 5 milioni di euro al giorno se non lo fa ?e lo stato italiano firma accordi che favoriscono immensamente e spudoratamente questa azienda che opera fuori dalle regole in cambio di 4 spiccioli sopra il banco ?ma siamo ammattiti ?
    • Anonimo scrive:
      Re: ms è in regola con la legge o no?
      - Scritto da:
      voglio dire:

      non è stata condannata dall'antitrust europeo nel
      2004 per abuso di posizione dominante e
      concorrenza sleale
      ?

      non è forse vero che deve ancora mettersi in
      regola tanto che tutti i giorni deve versare una
      multa per non averlo fatto e la commissione
      antitrust minaccia di aumentare la multa a 5
      milioni di euro al giorno se non lo fa
      ?

      e lo stato italiano firma accordi che favoriscono
      immensamente e spudoratamente questa azienda che
      opera fuori dalle regole in cambio di 4 spiccioli
      sopra il banco
      ?

      ma siamo ammattiti ?sei condannato?soluzione: $$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$e fine del problema.
  • uibbs2 scrive:
    Universita' di Trento
    Loro lo hanno gia' aperto da un pezzo, un centro di ricerca combinato con Microsoft.http://www.cosbi.eu/http://www.repubblica.it/2005/b/sezioni/scienza_e_tecnologia/affin/bioinformatica/bioinformatica.htmlPerche' questo polpettone si sviluppa solo adesso e non si e' detto nulla o quasi in quell'occasione?Mi sa tanto di falso moralismo... :s-- Grizzly - http://www.g-sr.eu/
    • Anonimo scrive:
      Re: Universita' di Trento
      - Scritto da: uibbs2
      Loro lo hanno gia' aperto da un pezzo, un centro
      di ricerca combinato con
      Microsoft.

      http://www.cosbi.eu/

      http://www.repubblica.it/2005/b/sezioni/scienza_e_

      Perche' questo polpettone si sviluppa solo adesso
      e non si e' detto nulla o quasi in
      quell'occasione?

      Mi sa tanto di falso moralismo... :s

      --
      Grizzly - http://www.g-sr.eu/forse perché la gente si accorge che, nonostante le molte chiacchiere spese in periodo elettorale sulla necessità di introdurre finalmente software libero, non solo le cose non cambiano ma peggiorano addirittura ??
    • Anonimo scrive:
      Re: Universita' di Trento
      Forse perché questo centro è stato aperto con un board credibile, ha 5 advisors di peso che ne controllano l'attività e ne garantiscono l'indipendenza, è un'iniziativa di Microsoft EMEA (e non dei venditori di dischi di Microsoft Italia s.r.l.), è nato e si è sviluppato con un progetto in cui Microsoft ha accettato le eregole che accetta, ad esempio, a Cambridge (da cui questo centro mi risulta in parte dipendere)?Questo nuovo accordo è irrazionale, 4 soldi, ma davvero 4 soldi, in cambio di un controllo ferreo. Per favore, leggete i documenti allegati alla notizia.
  • Anonimo scrive:
    Microsoft innovatrice?
    ma mi spiegate quale innovazione ha mai portato quell'azienda?GLi home computer già c'erano e facevano anche di più e con meno risorse negli anni '80 che il Vista di oggi (Amiga, Mac, Atari ST).I protocolli di condivisione stampanti, dischi e risorse, autenticazione centralizzata esistevano già tutti con Unix, Microsoft si è solo inventata i suoi.I word processor e i fogli di calcolo c'erano anche prima ed erano pure ottimi (Wordstar, Wordperfect, Lotus 1-2-3, etc).Cioè cosa ha inventato di realmente utile e innovativo, il Messenger o le DirectX per chattare e giocare?Le Xbox che si incendiano?I set-top-box multimediali col telecomando che non funziona?L'orologio che riceve gli RSS?
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft innovatrice?

      ma mi spiegate quale innovazione ha mai portato
      quell'azienda?La semplicità ed il basso prezzo nel computing, come Ford la portò nelle automobili.
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft innovatrice?
        - Scritto da:

        ma mi spiegate quale innovazione ha mai portato

        quell'azienda?

        La semplicità C'era gia: amiga e atari.
        ed il basso prezzo nel computing,Il ferro e' di IBM e dei cloni che ha permesso di produrre grazie ai brevetti aperti, M$ non c'entra.
        come Ford la portò nelle automobili....M$ porto' il monopolio nel mondo dell'informatica, l'unico merito che ha e' come esempio per il futuro di cio' che NON si deve permettere a un'azienda.
        • Anonimo scrive:
          Re: Microsoft innovatrice?
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          ma mi spiegate quale innovazione ha mai
          portato


          quell'azienda?



          La semplicità

          C'era gia: amiga e atari.


          ed il basso prezzo nel computing,

          Il ferro e' di IBM e dei cloni che ha permesso di
          produrre grazie ai brevetti aperti, M$ non
          c'entra.


          come Ford la portò nelle automobili.

          ...M$ porto' il monopolio nel mondo
          dell'informatica, l'unico merito che ha e' come
          esempio per il futuro di cio' che NON si deve
          permettere a
          un'azienda.Lancio una provocazione.M$ ha il monopolio perché, di fatto, è un azienda controllata dal governo americano.Ma davvero qualcuno pensa che sia possibile lasciare ad un buffone come Bill Gates il monopolio mondiale di un settore strategico come quello informatico?Ma davvero qualcuno pensa che gente come Cheeney, Rumsfeld o Negroponte (John) possano permettere che un pagliaccio come Ballmer possa un giorno ricattarli, come fa col resto del mondo?Io credo che dal 2000 M$ sia passata sotto il controllo diretto di questi signori.Del resto, questi hanno nelle loro mani tutti gli enti federali per la sicurezza, spionaggio e controspionaggio: pensate davvero che lascierebbero nelle mani di quei 2 scorreggioni la possibilità di spiare il mondo intero dalla xbox di casa, quando potrebbero farlo loro?Pensateci bene: Microsoft nel 2000 era un'azienda morta, che stava per essere ghigliottinata dall'antitrust.Ora fa quel cazzo che le pare, in barba a qualunque legge, con una disponiblità di denaro immensa.Paga multe miliardarie senza subire alcun contraccolpo e impone il suo volere con un'arroganza infinita.A me ricorda tanto il modo di fare dell'attuale amministrazione Bush. Così tanto che comincio a dubitare sia guidata dalle stesse persone.Lo so che è solo una provocazione, ma quante cose sarebbero spiegabili se fosse così?
          • Anonimo scrive:
            Re: Microsoft innovatrice?

            Lancio una provocazione.
            M$ ha il monopolio perché, di fatto, è un azienda
            controllata dal governo
            americano.
            Ma davvero qualcuno pensa che sia possibile
            lasciare ad un buffone come Bill Gates il
            monopolio mondiale di un settore strategico come
            quello
            informatico?
            Ma davvero qualcuno pensa che gente come Cheeney,
            Rumsfeld o Negroponte (John) possano permettere
            che un pagliaccio come Ballmer possa un giorno
            ricattarli, come fa col resto del
            mondo?
            Io credo che dal 2000 M$ sia passata sotto il
            controllo diretto di questi
            signori.
            Del resto, questi hanno nelle loro mani tutti gli
            enti federali per la sicurezza, spionaggio e
            controspionaggio: pensate davvero che
            lascierebbero nelle mani di quei 2 scorreggioni
            la possibilità di spiare il mondo intero dalla
            xbox di casa, quando potrebbero farlo
            loro?
            Pensateci bene: Microsoft nel 2000 era un'azienda
            morta, che stava per essere ghigliottinata
            dall'antitrust.
            Ora fa quel cazzo che le pare, in barba a
            qualunque legge, con una disponiblità di denaro
            immensa.
            Paga multe miliardarie senza subire alcun
            contraccolpo e impone il suo volere con
            un'arroganza
            infinita.
            A me ricorda tanto il modo di fare dell'attuale
            amministrazione Bush. Così tanto che comincio a
            dubitare sia guidata dalle stesse
            persone.
            Lo so che è solo una provocazione, ma quante cose
            sarebbero spiegabili se fosse
            così?Mi sa che hai visto giusto. Magari alle prossime presidenziali si presenta a sorpresa ziobill e guarda caso vince, mentre l'attuale inquilino della bianca casa viene assunto alla direzione di redmond per evitare il confilitto di interessi.C'è n'è abbastanza per un romanzo di fantapolitica!
          • Anonimo scrive:
            Re: Microsoft innovatrice?
            Gli usa non sono l'italia, li ci sono regole che devono essere rispettate.
          • Anonimo scrive:
            Re: Microsoft innovatrice?
            - Scritto da:
            Gli usa non sono l'italia, li ci sono regole che
            devono essere rispettate.Eppure "stranamente" l'antitrust con M$ non ha funzionato bene come con Standard Oil o At&T...
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft innovatrice?
        - Scritto da:
        La semplicità ed il basso prezzo nel computing,
        come Ford la portò nelle
        automobili.La tua affermazione è così falsa da non meritare risposta. L'uso spregiudicato della curva oligopolistica che Microsoft ha fatto con comportamenti da marketing criminale ha generato un'esplosione del costo del software (e non parlo solo di sistemi operativi). Lo stesso software Microsoft costa oggi il 500% in più di 10 anni fa. I suoi concorrenti, spazzati via non dalla bontà del software, ma dal capestro abilmente creato attorno al collo dei produttori di hardware.Micorosft ha creato una situazione di monopolio non controllato che sarà ricordata in tutti i manuali di economia.Certe affermazini da ultrà fanno davvero sorridere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft innovatrice?
        - Scritto da:
        La semplicità ed il basso prezzo nel computing,
        come Ford la portò nelle
        automobili.Semplicità: Mai usato un Mac ? O Amiga ?Basso prezzo: Una volta i PC duravano 5 anni, oggi devi comperarne uno nuovo solo per avere le finestre 3D : ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft innovatrice?
      - Scritto da:
      Cioè cosa ha inventato di realmente utile e
      innovativo?Il BSOD (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Appello agli studenti...
    ...che usufruissero di questi centri: usate protocolli standard e formati di documenti aperti, e, dove possibile, SW non MS.
    • Anonimo scrive:
      Re: Appello agli studenti...
      - Scritto da:
      ...che usufruissero di questi centri: usate
      protocolli standard e formati di documenti
      aperti, e, dove possibile, SW non
      MS.dategli retta e farete la fame.
      • Anonimo scrive:
        Re: Appello agli studenti...
        Mai che nessuno provi una cosa con mano e dica: ok, è meglio oppure è peggio, ma solo dopo aver provato con mano e valutato effettivamente i costi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Appello agli studenti...
        ah ah ah ah ah ah
      • Anonimo scrive:
        Re: Appello agli studenti...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...che usufruissero di questi centri: usate

        protocolli standard e formati di documenti

        aperti, e, dove possibile, SW non

        MS.

        dategli retta e farete la fame.un supporter di segolene
    • Anonimo scrive:
      Re: Appello agli studenti...
      - Scritto da:
      ...che usufruissero di questi centri: usate
      protocolli standard e formati di documenti
      aperti, e, dove possibile, SW non
      MS.Il formato che si utilizza per i documenti nei centri di ricerca informatici è uno solo: latex. Il sw che si utilizza invece è quello che serve, sia esso visual studio, matlab, linux, eclipse o quello che serve. Ma vedo molta spocchia in questi forum pieno di gente che pensa che un centro di ricerca sia come un ufficio di segretarie.
      • Anonimo scrive:
        Re: Appello agli studenti...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...che usufruissero di questi centri: usate

        protocolli standard e formati di documenti

        aperti, e, dove possibile, SW non

        MS.

        Il formato che si utilizza per i documenti nei
        centri di ricerca informatici è uno solo: latex.Appunto.
        Il sw che si utilizza invece è quello che serve,
        sia esso visual studio, matlab, linux, eclipse o
        quello che serve. Ma vedo molta spocchia in
        questi forum pieno di gente che pensa che un
        centro di ricerca sia come un ufficio di
        segretarie.Non generalizzare anche te, magari qualcuno di noi vorrebbe solo che non lo diventasse.Nei vari esami che comportavano esercitazioni, tesine, lavori, etc, ho avuto modo di utilizzare molto spesso unix, spesso i mac e alcune volte il DOS e varie versioni di Windows.Col Mac tutto liscio come l'olio, con unix anche, tranne con una WS risc IBM che era amministrata da un assistente e purtroppo era un "modello base" in cui avevano risparmiato pure sulla documentazione fornita, ma con Windows erano spesso rogne e col DOS anche peggio, quando ho avuto la sfortuna di doverlo usare per cose non banali. Pure Windows 2000 dava rogne, sappiamo benissimo che renderlo pienamente utilizzabile agli utenti non amministratori non è banale.Comunque qua il discorso fondamentalmente è che va evitato il lock-in, non si tratta di demonizzare MS, ma solo di evitare di rimanerci legati a doppio filo, quindi è giusto che gli studenti sappiano usare anche i SW MS che siano significativi nel loro futuro settore di attività lavorativa, ma anche che imparino a non rimanere legati oltre il dovuto.Inoltre, come hai accennato anche te, è fondamentale evitare di usare formati proprietari per relazioni e documentazione, perché questi sono una risorsa fondamentale nelle università e centri di ricerca, e devono essere e restare consultabili da altri studenti, professori e ricercatori anche in futuro, indipendentemente da HW e SO utilizzati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Appello agli studenti...
      Facciamo un appello serio agli studenti:Il mondo è una merda. Esci di scuola con tanti sogni e li puoi buttare tutti nel cesso quando arrivi davanti all'agenzia interinale che pretende di trovare 24enni super esperti in tuttologia x 1 mese (ti sei solo spaccato il culo per 5 anni per vederti offerto questo mese del piffero), contratto a progetto a 1000 euro lordi (e possibilmente di meno).Il mercato IT italiano puzza di selvaggio, di nessuna tutela, di nessun futuro.Quindi:Se un'importante azienda come microsoft (una delle poche forse l'unica nel nostro IT a fornire posizioni lavorative degne, retribuite com'è giusto) ti offre una possibilità ACCETTALA AL VOLO. Vorranno che usi tecnologie proprietarie per svilupparne di altrettante chiuse ?FALLO ! Pensa al TUO FUTURO e non guardarti indietro.L'open source è una bella filosofia ma in oltre 15 anni di esistenza s'è dimostrata solo un'Utopia.Con le utopie non si fa carriera, non ci si fa una casa, non ci si fa una famiglia e spesso non si mangia. Al limite tutte queste cose le fanno coloro che mangiano sopra le spalle di chi ci crede veramente ovvero dei porci peggiori di tutti i Bill Gates di sto mondo.Diversamente preparati ad una vita da precario con la valigia di cartone dietro la porta almeno fino a quando non deciderai di emigrare (anche se mi domando quale peso può avere, scritto sul proprio curriculum, un'esistenza passata in "Aziende leader del settore" agli occhi di certe multinazionali compresa microsoft stessa)QUESTO E' L'APPELLO GIUSTO DA RIVOLGERE AGLI STUDENTI
      • Anonimo scrive:
        Re: Appello agli studenti...
        - Scritto da:
        Facciamo un appello serio agli studenti:[CUT]
        QUESTO E' L'APPELLO GIUSTO DA RIVOLGERE AGLI
        STUDENTIQuoto e appoggio in pieno.Il che non impedisce, proprio in questa ottica, di pretendere da Microsoft, verso l'Università italiana, un approccio corretto, e dall'Università italiana di metttere davanti agli interessi di privati che finanziano in modo improprio gli interessi della formazione e della ricerca.Circa il mondo del lavoro, chi se ne frega dei sorgenti aperti o chiusi. Il tuo intervento è prezioso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Appello agli studenti...
      Io ci ho provato a usare sw microsoft: essendo iscritto all'università ho potuto downloadare gratuitamente vari prodotti quali windows xp sp2, visual studio, visio...Peccato che non funzionino.xp manco fa il boot.Alla fine ho messo ubuntu e non ho avuto mezzo(e dico mezzo) problema. installazione rapida, tutto l'hw riconosciuto, driver proprietari installati in automatico.L'unico scazzo è stato con una scheda wifi usb, ma con ndis è andata a posto anche quella.Boh, sarò "sfigato" ma io sono due anni che non riesco + a fare un'install di windows... e non lo dico per prendere per i fondelli, è vero!(apple)(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Appello agli studenti...
        - Scritto da:
        Io ci ho provato a usare sw microsoft: essendo
        iscritto all'università ho potuto downloadare
        gratuitamente vari prodotti quali windows xp sp2,
        visual studio,
        visio...
        Peccato che non funzionino.
        xp manco fa il boot.

        Alla fine ho messo ubuntu e non ho avuto mezzo(e
        dico mezzo) problema. installazione rapida, tutto
        l'hw riconosciuto, driver proprietari installati
        in
        automatico.
        L'unico scazzo è stato con una scheda wifi usb,
        ma con ndis è andata a posto anche
        quella.

        Boh, sarò "sfigato" ma io sono due anni che non
        riesco + a fare un'install di windows... e non lo
        dico per prendere per i fondelli, è
        vero!

        (apple)(linux)Ancora c'è qualche lato da smussare,ma è solo con alcuni driver: nel mio caso posso tranquillamente dire che con Kubuntu ho avuto UGUALI difficoltà che con Win 2000 per la scheda video, MINORI per la scheda audio, che è stata configurata al volo da Kubuntu, mentre con Windows neanche a parlarne, tocca installare a mano e trovare pure il driver giusto, fra quelli forniti dal costruttore della mobo (ECS), del chipset (SiS) o del codec audio (C-Media), e naturalmente MS Update propone un driver antidiluviano. Ma purtroppo sto ancora lottando coi driver della stampante Epson, purtroppo il mio modello ha ancora solo i driver sviluppati da Epson Avasys, che finora sono in versione per Red Hat e derivate o SuSE, mentre su Debian e derivate occorre usare le versioni Red Hat e danno problemi.Devo spulciare tutte le FAQ possibilmente pertinenti sul sito Avasys, ma finora non ho trovato quella che fa al caso mio, ho una mezza idea su alcune cose da tentare, ma un niubbo si troverebbe male.
  • Anonimo scrive:
    I siti dei verdi
    in particolare quello di dottorini, non ha i feed da inserire in firefox per essere aggiornati sulle ultime notizie senza andare a controllare la pagina!!!!!siete stati tra i primi, rimanete tali!!!!W i Verdi, e se riuscite a far ragionare i tontoloni falsi ingenui che fanno accordi a sfavore del loro ELETTORATO, sarete eroi e avrete riconoscenza eterna, se non eterna sicuramente grande :)(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: I siti dei verdi
      Fantastico !!!Oggi ho appreso che Linux è "verde" e di "sinista" ed il SW non open source è "nero" e maagari pure di destra.Serve commentare ?
      • Anonimo scrive:
        Re: I siti dei verdi
        - Scritto da:
        Fantastico !!!

        Oggi ho appreso che Linux è "verde" e di
        "sinista" ed il SW non open source è "nero" e
        maagari pure di
        destra.

        Serve commentare ?Ma lascia stare, sono di destra e uso Linux, queste stupide diatribe le lascio alla sinistra che ha tanto bisogno di catalogare tutto e tutti, altrimenti si sente franare terra e certezze sotto i piedi. Se le cantino e se le suonino, la cosa non mi tange, anzi, a dirla tutta non so se mi fa più ridere o cadere le braccia che dagli anni '70 ad ora siano rimasti gli stessi parolai inconcludenti.
  • Anonimo scrive:
    Re: OS X nelle scuole
    - Scritto da:
    Invece di perdere tempo col pinguino ossigenato
    propongo una mozione per assegnare OS X Tiger su
    tutti i pc di scuole e
    università.Certo, per passare dalla padella alla brace.E' proprio vero che la stupidita' e' inesauribile.
    • Anonimo scrive:
      Re: OS X nelle scuole
      - Scritto da:
      E' proprio vero che la stupidita' e' inesauribile.Ecco, magari notare che la persona che ha lanciato questa idea è un troll pro-Microsoft, e che non ha idea di cosa sia OS X, aiutava nel contenimento del danno da stupidità. Una cosa che mi stupisce dei sostenitori dell'Open Source e di Linux è la facilità con cui cadete in evidenti flame generati da tecniche basilari di FUD, così palesi da essere vergognose solo per chi ancora le usa. Se hai due nemici (o credi di averli), mettili uno contro l'altro...
    • Anonimo scrive:
      Re: OS X nelle scuole
      - Scritto da:

      - Scritto da:

      Invece di perdere tempo col pinguino ossigenato

      propongo una mozione per assegnare OS X Tiger su

      tutti i pc di scuole e

      università.

      Certo, per passare dalla padella alla brace.

      E' proprio vero che la stupidita' e' inesauribile.Quoto in pieno, a che può servire un sistema come OSX nelle scuole? Loro devono lavorarci con i computer, mica fare i cartoni animati!
  • Anonimo scrive:
    Eccoli li
    I classici esponenti della maggioranza di sinistra "no ai soldi privati nella ricerca", che confondono l'uso di sw open source nelle pa con il finanziamento a un centro di ricerca (che tra parentesi microsoft se ne sbatte di che software usano i suoi ricercatori, basta che i risultati siano buoni), che parlano di "figuraccia internazionale" non sapendo che diverse grosse università nel mondo, prima tra tutte cambridge, hanno centri di ricerca microsoft. Perchè nel mondo, contrariamente che in Italia, i soldi dei privati per fare ricerca non fanno schifo. E si vedono i risultati: basta prendere una delle numerose classifiche dove viene presentata la graduatoria impietosa del rapporto ricerca/pil, dove l'italia tra poco si dovrà guardare dai suoi vicini botswana e nigeria. Senza nulla togliere a queste due nazioni, si intende.
    • Anonimo scrive:
      Re: Eccoli li
      Faccio finta che tu sia in buona fede ricordandoti che qualsiasi multinazionale IT presente in Italia vede la nostra nazione solo come un mercato di sbocco per i suoi prodotti made in USA.Se è vero quello che dico pensa quanta voglia ha Microsoft che in Italia si crei innovazione nostrana e magari nuova tecnologia concorrente.E questo vale anche per IBM, Sun e gli altri: i country manager di queste compagnie non sono i geniali AD stile Steve Jobs ma semplicemente gli squallidi capi dei venditori. Hai mai fatto un corso di vendita? Sai come funziona (suo malgrado) la testa di un venditore? Immagina le cazzate che dice Silvio e te ne potrai fare un'idea.Viceversa dei poli di ricerca basati sull'open source sono neutri rispetto ai vendors. Producono semplicemente nuove idee implementabili da tutti.So che ti è difficile capirlo (non sei laureato) ma questa è la vera ricerca, quella che si dovrebbe fare nelle nostre università al pari della altre nazioni europee.
      • Anonimo scrive:
        hai detto emerite ca**ate patetiche
        "Nella vera ricerca a nessuno frega (quasi mai) nulla di che SO operativo usi, fatevene una ragione."nella tua smania di slinguazzare non hai capito l'unica cosa importante: la ms non mette soldi,mette 4 spiccioli, tutto il resto lo mette lostato, a iniziare dalle struttureper pochi spiccioli, che neppure sborsa perché saranno in sw e affini, avrà molto ma molto dipiu dallo statoti faccio presente che la migrazione che la PA francese farà entro quest'anno su 400000 macchine da office97 a openoffice frutterà CENTINAIA DI MILIONI DI EURO, non l'elemosina della msil parlamento francese ha risparmiato piu della cifretta offerta pelosamente dal monopolista pluricondannato solamente scegliendo di installare sulle oltre 1000 macchine del parlamento ubuntu anziché vistatutta questa montagna di denaro risparmiata serve per formare gli operatori su openoffice e per dare servizi ai cittadinima tu sei troppo lobotomizzato per capire anche le cose piu semplici: torna a rituffarti nella fossa biologica e fai un bel respirone
    • Anonimo scrive:
      Re: Eccoli li
      Finalmente qualcuno che vede oltre la riga di comando.Pensiamo a sviluppare la ricerca, coinvolgiamo i privati e facciamogli sborsare un pò si soldi al sacro scopo, creiamo opportunità per i nostri studenti, poi che sia linux o qualsiasi altra cosa, non importa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Eccoli li
        Ms non sborsa un centesimo, solo software (di cui si potrebbe tranquillamente fare a meno) e consulenze (legate a quel software, quindi anche queste inutili). Questi centri vengono interamente pagati da noi, con l'aggravante che si fa ricerca utilizzando software chiusi e limitati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Eccoli li
      - Scritto da:
      che parlano di "figuraccia
      internazionale" non sapendo che diverse grosse
      università nel mondo, prima tra tutte cambridge,
      hanno centri di ricerca microsoft.Tu dici un'inesattezza colossale. Come di consueto, da un'affermazione parzialmente vera (a Cambridge c'è un centro di ricerca finanziato da Microsoft) trai conclusioni errate. E' la consueta superficialità di chi ragiona ex post per dimostrare la propria posizione ideologica.Sei pregato di informarti su come funziona il sistema di finanziamento alla ricerca nelle Università del Regno Unito, e nel resto d'Europa almeno. A quali vincoli e obblighi il finanziatore sia sottoposto, primo fra tutti non mettere becco nell'attività di ricerca svolta, a partire dalla scelta dei materiali utilizzati, fino ovviamente ai temi della ricerca.Con questa storia dell'Università italiana priva di risorse (è vero) Microsoft viene qua, e fa... il contrario! Da rapace, pone LEI vincoli e obblighi alla struttura che finanzia (finanzia??? un milione di dollari per tre anni, per tre centri, in cui vanno calcolati anche materiali e supporto è finanziare la ricerca?).Questa è un'operazione ai limiti del lecito, travestita da finanziamento alla ricerca, che sfrutta la consueta "via italiana". Da noi le cose si fanno sembrare uguali al resto dei mercati e dei sistemi universitari evoluti, ma c'è sempre un'anomalia che favorisce qualcuno. Microsoft è andata nei guai per molto meno in altri paesi, dove la protezione dell'indipendenza della ricerca è considerata un bene della nazione, e non una rottura di palle come da noi.Chi, come te, usa le sue conoscenze abborracciate per fare sembrare uguali cose che uguali non sono, riempiendosi la bocca di nomi ad effetto come "Cambridge", o non sa le cose, o è in malafede. Mi auguro la prima, ma il tuo (i tuoi?) post sono l'esempio lampante di come un buon eloquio, se serve a mistificare la realtà dei fatti, è solo un danno.
      • Anonimo scrive:
        Re: Eccoli li
        L'unico che mistifica sei tu. A cambridge microsoft paga anche i SUOI ricercatori, e non decide quali ricerche finanziare ma può decidere tranquillamente QUALI LABORATORI (ergo se finanzi il team di ricerca sulla computer vision, tornando all'esempio di cambrdige, sai che questi non ti forniranno certo articoli sulla psicologia della barbie). Esattamente come vogliono fare in Italia. E sinceramente mi sono rotto le scatole di quelli "no a microsoft" per partito preso, che poi stanno tutto il resto del tempo a lamentarsi della mancanza di fondi per la ricerca.Un milione di euro sono pochi? Meglio di niente, e poi a con le paghe di fame che abbiamo in Italia, con dottorandi che stanno a circa 10k lordi all'anno, con 100k euro paghi 8-10 dottorandi per un anno.
        • Anonimo scrive:
          Re: Eccoli li
          Peccato che i soldi di ms vengano tradotti alla fonte in software e consulenze per gli stessi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Eccoli li
            - Scritto da:
            Peccato che i soldi di ms vengano tradotti alla
            fonte in software e consulenze per gli
            stessi.Anche hw, anche hw
        • Anonimo scrive:
          Re: Eccoli li
          - Scritto da:
          L'unico che mistifica sei tu. A cambridge
          microsoft paga anche i SUOI ricercatori, e non
          decide quali ricerche finanziare ma può decidere
          tranquillamente QUALI LABORATORI (ergo se finanzi
          il team di ricerca sulla computer vision,
          tornando all'esempio di cambrdige, sai che questi
          non ti forniranno certo articoli sulla psicologia
          della barbie).

          Esattamente come vogliono fare in Italia. per favore leggiti il protocollo di intesaarticolo 2... A tal fine, le Parti prendono atto dell'imminente costituzione di tre Centri per rinnovazione nelle Regioni Piemonte, Campania e Toscana, per lo sviluppo di attività basate sulle tecnologie Microsoft ...secondo te cosa vuole dire???secondo me che i ricercatori non potranno che utilizzare prodotti microsoft; e che di conseguenza anche il prodotto dei ricercatori sara' con molta probabilita' funzionante solo prodotti microsoft
        • Anonimo scrive:
          Re: Eccoli li
          - Scritto da:
          L'unico che mistifica sei tu. A cambridge
          microsoft paga anche i SUOI ricercatori, e non
          decide quali ricerche finanziare ma può decidere
          tranquillamente QUALI LABORATORI (ergo se finanzi
          il team di ricerca sulla computer vision,
          tornando all'esempio di cambrdige, sai che questi
          non ti forniranno certo articoli sulla psicologia
          della barbie).Questo è falso, tutto. Ed ergo una fava (visto che devo adeguarmi al tuo linguaggio), ecco i passaggi logici degli acrobati della disinformazione. Ergo, quello che dici, nel Regno Unito, è un reato. Ti informo che l'Università di Cambridge produce solo le ricerche che l'advisory board ammette. Se chiunque venisse a sapere che una cosa del genere accade, che Microsoft determina i contenuti dei lavori, saresti informato dai telegiornale nazionali. Microsoft non decide affatto. Microsoft paga in contanti l'attivita di un Research Centre, che in cambio si chiama "Microsoft Research", REGALA, se vuole, materiale e ore lavoro, e tace. Felice che un centro di ricerca dentro a Cambridge si chiami "Microsoft".Il sistema dei grant funziona così. Per questo la ricerca in quei paesi funziona, e funziona bene. Io privato posso invogliarti a farmi fare bella figura. Non posso obbligarti.

          Esattamente come vogliono fare in Italia. E
          sinceramente mi sono rotto le scatole di quelli
          "no a microsoft" per partito preso, che poi
          stanno tutto il resto del tempo a lamentarsi
          della mancanza di fondi per la
          ricerca.
          Un milione di euro sono pochi? Meglio di niente,
          e poi a con le paghe di fame che abbiamo in
          Italia, con dottorandi che stanno a circa 10k
          lordi all'anno, con 100k euro paghi 8-10
          dottorandi per un
          anno.Qui non c'è un centesimo di investimento. Qui non si paga nessuno. Men che meno i dottorandi. Ma stai facendo campagna elettorale per il Consiglio di Facoltà? Mi auguro che qualche dottorando legga. Rifai anche i conti, le cifre non sono corrette, ma non importa, perché non è denaro vero.
          • Anonimo scrive:
            Re: Eccoli li
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            L'unico che mistifica sei tu. A cambridge

            microsoft paga anche i SUOI ricercatori, e non

            decide quali ricerche finanziare ma può decidere

            tranquillamente QUALI LABORATORI (ergo se
            finanzi

            il team di ricerca sulla computer vision,

            tornando all'esempio di cambrdige, sai che
            questi

            non ti forniranno certo articoli sulla
            psicologia

            della barbie).

            Questo è falso, tutto. Ed ergo una fava (visto
            che devo adeguarmi al tuo linguaggio), ecco i
            passaggi logici degli acrobati della
            disinformazione. Ergo, quello che dici, nel Regno
            Unito, è un reato. Ti informo che l'Università di
            Cambridge produce solo le ricerche che l'advisory
            board ammette. Se chiunque venisse a sapere che
            una cosa del genere accade, che Microsoft
            determina i contenuti dei lavori, saresti
            informato dai telegiornale nazionali. Microsoft
            non decide affatto. Microsoft paga in contanti
            l'attivita di un Research Centre, che in cambio
            si chiama "Microsoft Research", REGALA, se vuole,
            materiale e ore lavoro, e tace. Felice che un
            centro di ricerca dentro a Cambridge si chiami
            "Microsoft".
            Il sistema dei grant funziona così. Per questo la
            ricerca in quei paesi funziona, e funziona bene.
            Io privato posso invogliarti a farmi fare bella
            figura. Non posso
            obbligarti.
            Quindi se ho detto il falso, significa che microsoft ha avuto estrema fortuna a finanziare proprio un centro di ricerca che produce ricerca sulla computer vision e non articoli sulla psicologia del grande puffo. Proprio proprio quel tipo di ricerca che stranamente fa comodo a microsoft. O c'è forse qualcosa che non torna in tutto questo tuo castello sul finanziamento cieco senza nemmeno sapere cosa finanzi, qualcosa come decide l'azienda quali centri e quali laboratori finanziare in base a quello su cui fanno ricerca, in modo da non dare soldi a Cambridge che finiranno sulla ricerca etologica delle papere da giardino?



            Esattamente come vogliono fare in Italia. E

            sinceramente mi sono rotto le scatole di quelli

            "no a microsoft" per partito preso, che poi

            stanno tutto il resto del tempo a lamentarsi

            della mancanza di fondi per la

            ricerca.

            Un milione di euro sono pochi? Meglio di niente,

            e poi a con le paghe di fame che abbiamo in

            Italia, con dottorandi che stanno a circa 10k

            lordi all'anno, con 100k euro paghi 8-10

            dottorandi per un

            anno.

            Qui non c'è un centesimo di investimento. Qui non
            si paga nessuno. Si paga hw che l'università non ha soldi da comprare. Quando mancano i soldi anche per le fotocopie anche una fornitura di risme per un anno fa comodo.
            Mi auguro che qualche dottorando
            legga. Rifai anche i conti, le cifre non sono
            corrette, ma non importa, perché non è denaro
            vero.I dottorandi più fortunati che conosco hanno la borsa da 14k lordi l'anno, ma immagino che nella tua università verranno pagati 30k l'anno.
  • Anonimo scrive:
    Re: OS X nelle scuole
    Cambiare padrone non rende liberi
  • Anonimo scrive:
    Ma come nascono sti accordi?
    Possibile che nessuno se ne accorga per tempo e vengono denunciati a cose fatte?Nascono forse come funghi il giorno dopo una giornata di pioggia?Ma sarebbe di centro-sinistra sto governo? Che pena che fanno!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come nascono sti accordi?
      Vero? Lacrime di coccodrillo.Credo funzioni così:- M$ finanzia la campagna elettorale della sinistra- la sinistra vince- M$ passa all'incasso. Vedi nomina di Paolucci, questo accordo, M$ in tutte le strutture base (poste, comuni, etc.)In alternativa- M$ finanzia la campagna della destra- vedi sopraOppure ancora- M$ arriva con le valige piene di soldi per convincere qualcuno a prendere "la giusta decisione"Infine, quella che mi ispira di più- abbiamo una clase dirigente TOTALMENTE incompetente, è facile convincerli facendo loro vedere qualche spot pubblicitario su Vista
      • metalsun scrive:
        Re: Ma come nascono sti accordi?

        - abbiamo una clase dirigente TOTALMENTE
        incompetente, è facile convincerli facendo loro
        vedere qualche spot pubblicitario su
        Vistameno male che qualcuno non ha il prosciutto sugli occhi!reset!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come nascono sti accordi?
      Come per Mario Draghi alla Banca d'Italia!Chi cacchio è questo?Chi l'ha eletto?Arriva dalla Goldman Sachs americana, così per decisione di banchieri e azionisti della Banca d'Italia che sono altre banche.Così le banche d'affari USA quelle che hanno assassinato Kennedy e che stampano dollari a oltranza senza nessun controllo, hanno messo un loro uomo nella "nostra" banca.E noi siamo ancora convinti di avere sovranità monetaria...Il 90% della gente crede ancora che il denaro venga stampato dalla zecca secondo una contropartita in oro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma come nascono sti accordi?

        Come per Mario Draghi alla Banca d'Italia!
        Chi l'ha eletto?Non si elegge mica...
        Così le banche d'affari USA quelle che hanno
        assassinato KennedyDa solo hai risolto l'omicidio di Kennedy?Qui ci va l'Oscar...
        e che stampano dollari a
        oltranza senza nessun controlloAdesso vuoi controllare quanti dollari stampano in un altro Paese...Mai pensato che più dollari loro stampano, più l'euro si rafforza?
        E noi siamo ancora convinti di avere sovranità
        monetaria...Forse ne sei convinto tu...L'Italia ha da tempo ceduto all'Europa quel tipo di sovranità. E i conti pubblici non fanno che ringraziare...
        Il 90% della gente crede ancora che il denaro
        venga stampato dalla zecca secondo una
        contropartita in
        oro.Quindi? Che cambia dallo scegliere l'oro o i dollari? È sempre un mezzo di scambio.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma come nascono sti accordi?


          Così le banche d'affari USA quelle che hanno

          assassinato Kennedy
          Da solo hai risolto l'omicidio di Kennedy?
          Qui ci va l'Oscar...Più che altro il Pulitzer.

          venga stampato dalla zecca secondo una

          contropartita in

          oro.
          Quindi? Che cambia dallo scegliere l'oro o i
          dollari?L'oro è tangibile e non è stampato da una sola nazione, i dollari tra un po' verranno rinominati in nuevo pesos de los Estados Unidos, visto che il loro valore sta scendendo sotto le scarpe.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come nascono sti accordi?
      - Scritto da:
      Possibile che nessuno se ne accorga per tempo e
      vengono denunciati a cose
      fatte?
      Nascono forse come funghi il giorno dopo una
      giornata di
      pioggia?

      Ma sarebbe di centro-sinistra sto governo? Che
      pena che
      fanno!Ti direi candidamente di aprire gli occhi e renderti conto che di fronte ai soldi/favori, il colore della maglietta è completamente irrilevante.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma come nascono sti accordi?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Possibile che nessuno se ne accorga per tempo e

        vengono denunciati a cose

        fatte?

        Nascono forse come funghi il giorno dopo una

        giornata di

        pioggia?



        Ma sarebbe di centro-sinistra sto governo? Che

        pena che

        fanno!

        Ti direi candidamente di aprire gli occhi e
        renderti conto che di fronte ai soldi/favori, il
        colore della maglietta è completamente
        irrilevante.quoto.come si dice sempre: "a rubare sono tutti uguali" ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come nascono sti accordi?
      Vogliamo considerare oppure no la parola RICERCA ????Vogliamo si o no considerare che i soldi qualche privato ce li deve mettere visto che lo stato continua a non sborsare un EURO per la ricerca ?Cosa succede in America in questo campo ? Che le università si fanno dare una marea di soldi per approntare strutture di ricerca e dare così opportunità uniche ai loro studenti che trovano lavoro prima ancora di finire l'università. Su questo aspetto credo che l'America possa insegnare qualcosa al resto del mondo, e da molti anni anche.Se qualsiasi privato mi propone accordi che comportino soldi e opportunità di RICERCA, mi và bene tutto, che sia M$ ma anche IBM, Oracle, Symantec e così via.Quando fate i soliti post da cantinari, ricordatevi una sola parola: RICERCA !!!E questo non significa smanettare sulle solite distro ricompilando con la solita riga di comando che fà figo solo perchè te la ricordi a memoria.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma come nascono sti accordi?
        - Scritto da:
        Cosa succede in America in questo campo ? Informati. In "America", un privato che finanziasse un'università in questo modo finirebbe in prigione. In "America" (ma anche in "Inghilterra", in Francia, in Germania) si creano advisory boards di arcigni controllori. I privati possono mettere il nome sulle porte delle aule, REGALARE materiale, servizi, lavoro, presentarsi con assegni circolari non trasferibili intestati al Dipartimento che intendono finanziare.Non possono mettere becco in quello che le università fanno dei loro soldi. Men che meno dire "bah" sui contenuti che il Dipartimento che hanno finanziato produrrà.Ti sembra questo il nostro caso?Cosi non è finanziare la ricerca. Così è negarla, per fare affari. Malaffari, per essere precisi.L' America...
      • ryoga scrive:
        Re: Ma come nascono sti accordi?
        - Scritto da:
        Vogliamo considerare oppure no la parola RICERCA
        ????A me è sembrato che l'accordo era tra M$ e governo per creare dei centri "industrializzati" dove N aziende (già esistenti) potevano parteciparvi e le università potevano collaborare.Non si sarebbero creati nuovi posti di lavoro ( hai presente quelle aziende che vivono di 1-2 commesse all'anno e che per incassare 100.000 euro son felici di dichiararne 500.000 per donare quei 400.000 tra tasse e prestanomi? ), e quei "pochi" universitari eletti a "RICERCA" sarebbero stati inseriti in un contesto dove lo "STAGE" diveniva il migliore dei contratti, a fare gestionali per le aziende e a ricercare qualcosa che "ESISTE GIA'".Insomma....M$ donerà 1.000.000 euro per assicurarsi che i suoi prodotti vengano utilizzatiIl governo darà la possibilità a poche aziende di "sopravvivere" con i fondi di M$I soliti ignoti faranno sparire il bottino.
  • architect scrive:
    Re: OS X nelle scuole

    Ah, lo sai
    che anche OS X è uno Unix-like? Arrabbiati
    ora...Ci rimangono tutti malissimo di solito :D
    • Anonimo scrive:
      Re: OS X nelle scuole
      - Scritto da: architect

      Ah, lo sai

      che anche OS X è uno Unix-like? Arrabbiati

      ora...

      Ci rimangono tutti malissimo di solito :Dma non cacare il cazzoUnix di OS X fa il culo a strisce al tuo Kernel linux
      • Anonimo scrive:
        Re: OS X nelle scuole
        - Scritto da:
        ma non cacare il cazzo
        Unix di OS X fa il culo a strisce al tuo Kernel
        linux
        "Unix" di OS X si chiama Darwin, è un kernel di derivazione FreeBSD, non ha mai voluto fare il culo a strisce a nessuno. "Calmati, PC..." (questa è per adepti) ;)
      • architect scrive:
        Re: OS X nelle scuole
        - Scritto da:

        - Scritto da: architect


        Ah, lo sai


        che anche OS X è uno Unix-like? Arrabbiati


        ora...



        Ci rimangono tutti malissimo di solito :D

        ma non cacare il cazzo
        Unix di OS X fa il culo a strisce al tuo Kernel
        linux
        Guarda che io sono un entusiasta utente Mac OS X :D LMAO!
        • Anonimo scrive:
          Re: OS X nelle scuole
          - Scritto da: architect
          Guarda che io sono un entusiasta utente Mac OS X
          :D
          LMAO!ok ritiro gli epiteti @^
          • Anonimo scrive:
            Re: OS X nelle scuole
            Ma che fare vi trollate da soli? siete proprio MAC...Apparte gli scherzi... non credo che ci siano molti puinguini ad avercela con il mac (apparte per la storia dei DRM... e dell'ipod)In fondo siamo *nix like ambedue.
          • Anonimo scrive:
            Re: OS X nelle scuole
            - Scritto da:
            Ma che fare vi trollate da soli? siete proprio
            MAC...

            Apparte gli scherzi... non credo che ci siano
            molti puinguini ad avercela con il mac (apparte
            per la storia dei DRM... e
            dell'ipod)

            In fondo siamo *nix like ambedue.già.Uno (apple) è per il relax (frontrow! e ho detto tutto-specie in dolce compagnia), per i lavori frequenti e per quando non ho voglia di impegnarmi troppo...e per giocare.L'altro (linux) è per i lavori bizzarri e complessi, che richiedono flessibilità e un sistema solido; per la navigazione..."fuori dalle righe" (anonimo);e per il media server (love)Con entrambi, un po' mi sento come quando i Computer erano appassionanti (amiga)(amiga)(amiga) :)
      • pikappa scrive:
        Re: OS X nelle scuole
        - Scritto da:

        - Scritto da: architect


        Ah, lo sai


        che anche OS X è uno Unix-like? Arrabbiati


        ora...



        Ci rimangono tutti malissimo di solito :D

        ma non cacare il cazzo
        Unix di OS X fa il culo a strisce al tuo Kernel
        linux
        Guarda non capisci un cazzo, e te lo scrivo da un ibook
  • Anonimo scrive:
    Folena Informatico
    E' interessante notare come le argomentazioni di Folena siano le medesime che qualcuno, assolutamente senza successo nel marasma di ieri e in mezzo alla tempesta steroidea dei paladini della s.r.l. di Segrate, ha cercato di proporre qui per una riflessione calma.E' impensabile che software a sorgenti chiusi sia terreno di studio e ricerca per ambiti universitari. Non è così che si raccordano università e mondo del lavoro. Accordi di questo tipo sono un danno alla ricerca universitaria e all'immagine dell'università italiana.Non credo che quelle opinioni qui le scrivesse Folena. Ed erano più amici a sussurrarle nel delirio della lotta fra gli Achille e gli Ettore dell'eterna disputa. Però fa piacere che, in mezzo al rumore di fondo di coloro che, in buona e in mala fede, lottano per un ideale dove non ce n'è alcuno vero, qualcuno avesse centrato il punto.Allora vado oltre con la provocazione.Non è così che un'impresa si deve avvicinare al mondo della ricerca. E' immorale offrire sostegni economici in cambio di esclusività (mi domando anche se sia legale, ma lascio la risposta a chi ne sa).Altrove, le imprese danno un grant, e lasciano libertà, si accontentano che il loro nome sia citato nei "titoli di coda". A questo punto, che si firmi un accordo anche con Apple. :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Folena Informatico
      - Scritto da:
      E' impensabile che software a sorgenti chiusi sia
      terreno di studio e ricerca per ambiti
      universitari. Ma che ne sai tu di cosa si fa ricerca in ambito accademico? Confondete il mezzo con il fine e sentenziate sulla ricerca universitaria. Come se a qualcuno fregasse di far ricerca sui prodotti microsoft. Roba da pazzi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Folena Informatico
        - Scritto da:
        Ma che ne sai tu di cosa si fa ricerca in ambito
        accademico? Confondete il mezzo con il fine e
        sentenziate sulla ricerca universitaria. Come se
        a qualcuno fregasse di far ricerca sui prodotti
        microsoft. Roba da
        pazzi.E' impensabile che software a sorgenti chiusisia terreno di studio e ricerca per ambiti universitari.Adesso confuta. Fai esempi. Io faccio un'affermazione condivisa da gran parte della ricerca europea. Tu? Quale fine? Quali mezzi? Ma mi spieghi allora, nel Dipartimento al quale velatamente millanti di appartenere, cosa diavolo studiate?Hai davvero stufato coi tuoi "roba da pazzi". Adesso facci l'onore di spiegare, a noi che non ci arriviamo, il tuo concetto di ricerca. Con esempi (come sono stati fatti a te da molte persone), proponendo un modello di ricerca dove il software è un mezzo (ma per ricercare COSA in una Facoltà di Informatica?), dove si può proficuamente studiare e ricercare su un modello a sorgenti chiusi.Io credo di cominciare a capire gli attacchi di panico che spesso osservo in laureandi e laureati vari, di fronte a una riga di comando, quando non vedono scritto "C:". Diavolo, ma siete anche presuntosi nella tua parrocchia!
        • Anonimo scrive:
          Re: Folena Informatico
          - Scritto da:
          Adesso confuta. Fai esempi. Io faccio
          un'affermazione condivisa da gran parte della
          ricerca europea. La ricerca di zichichi, forse
          Tu? Quale fine? Quali mezzi? Ma
          mi spieghi allora, nel Dipartimento al quale
          velatamente millanti di appartenere, cosa diavolo
          studiate?
          Sequenziamento di DNA, algoritmi ab-initio per lo previsione della struttura quaternaria delle proteine, utilizzo della teoria dell'informazione applicata alla bioinformatica. Tutta roba per cui frega 'na pippa di questioni microsoft vs apple vs godzilla vs linux vs mia nonna in cariola.
          Hai davvero stufato coi tuoi "roba da pazzi".
          Adesso facci l'onore di spiegare, a noi che non
          ci arriviamo, il tuo concetto di ricerca. Vedi sopra.Con
          esempi (come sono stati fatti a te da molte
          persone), proponendo un modello di ricerca dove
          il software è un mezzo (ma per ricercare COSA in
          una Facoltà di Informatica?)AHHHHHHHHH, quindi secondo te il fine della ricerca informatica è l'uso (????) del sistema operativo? , dove si può
          proficuamente studiare e ricercare su un modello
          a sorgenti
          chiusi.Sai quanto me ne frega se implemento degli algoritmi su linux piuttosto che su windows quando lo scopo delle mie ricerche è tutt'altro? Se per motivi specifici sono devo usare linux userò linux (esempio: implemento un algoritmo con alto grado di parallellismo su macchina multiprocessore con linux), se mi serve windows uso windows, se mi serve osx uso osx, se mi serve il c++ scrivo codice in c++, se mi serve una pre-implementazione in matlab uso matlab, se mi serve goldrake uso goldrake. Perchè nulla di questo è lo scopo delle mie ricerca, ma sono solo DEGLI STRUMENTI che utlizzo.
          Io credo di cominciare a capire gli attacchi di
          panico che spesso osservo in laureandi e laureati
          vari, di fronte a una riga di comando, quando non
          vedono scritto "C:". Diavolo, ma siete anche
          presuntosi nella tua
          parrocchia!Io credo di cominciare a capire che tu l'università non l'hai mai vista.
  • Anonimo scrive:
    Bello il documento!
    Ma l'avete visto il documento? oddio se questa è la tecnologia di cui parlano stiamo freschi?Hanno scannerizzato i loghi dei ministeri e gli hanno sovrapposti alla lettera... che schifo...Dai.. un pò di serietà... per favore!
  • Anonimo scrive:
    Votate i Verdi!
    Ma devo anche spiegarvi perchè?
    • Anonimo scrive:
      Re: Votate i Verdi!
      perche' non vogliono salvare Venezia con il mose?perche' non vogliono l'evoluzione ferroviaria della TAV ?perche' non vogliono decurtarci la bolletta energetica con il nucleare?perche' non vogliono deturpare i paesaggi con mulini a vento eolici?perche' non vogliono fare nuove centrali elettriche perche' inquinano e ci obbligano a comprare l'energia dall'estero prodotta da nucleare/carbone/gas ?perche' ... perche'... perche' non vanno a zappare la terra come dovrebbero fare invece di fare politica?
      • Anonimo scrive:
        Re: Votate i Verdi!
        - Scritto da:
        perche' non vogliono salvare Venezia con il mose?
        perche' non vogliono l'evoluzione ferroviaria
        della TAV
        ?
        perche' non vogliono decurtarci la bolletta
        energetica con il
        nucleare?
        perche' non vogliono deturpare i paesaggi con
        mulini a vento
        eolici?
        perche' non vogliono fare nuove centrali
        elettriche perche' inquinano e ci obbligano a
        comprare l'energia dall'estero prodotta da
        nucleare/carbone/gas
        ?
        perche' ... perche'... perche' non vanno a
        zappare la terra come dovrebbero fare invece di
        fare
        politica?
        perchè sono come i linari, anzi i linari sono come loro: non vogliono nulla che in qualche modo faccia riferimento al mondo reale. Il loro obiettivo è scardinare la società da qualsiasi realtà consilidata, a costo di sacrificare l'oggettività.
        • Anonimo scrive:
          Re: Votate i Verdi!
          Fatemi sapere quando avete finito di dire scemenze tipo Verdi partito del no...Il partito del no in Italia si chiama mafia e massoneria e ci metto pure fascisti e leghisti analfabeti: sono loro che non hanno nessuna voglia di cambiare questa nazione schizofrenica che si strappa le vesti per un paio di gay che si sposano e fa finta di non sapere che ha tutto il Sud nelle stesse condizioni della Colombia.Comunque cari destrorsi state tranquilli ci pensa la globalizzazione a dare una svegliata a questo Paese sotto coca.
    • Anonimo scrive:
      Re: Votate i Verdi!
      - Scritto da:
      Ma devo anche spiegarvi perchè?Ecco il proselitismo allo stato pure dei fanatici linux.Ma io ho fiducia in chi il cervello ce l'ha ancora integro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Votate i Verdi!
        - Scritto da:
        Ma io ho fiducia in chi il cervello ce l'ha
        ancora
        integro.Come chi, come quelli che vogliono salvare Venezia col MOSE?
  • Anonimo scrive:
    Linari arrendetevi
    A parte il fatto che il codice di Linux è ciofecoso di broitzma cmq rassegnatevi Noi di Microsoft possiamo comprare i consumatori grazieai soldi voi invece potete soltanto accattare qualche spiccio via paypalzhahahhahamerde :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Linari arrendetevi
      - Scritto da:
      A parte il fatto che il codice di Linux è
      ciofecoso di
      broitz
      ma cmq rassegnatevi
      Noi di Microsoft possiamo comprare i consumatori
      grazie
      ai soldi voi invece potete soltanto accattare
      qualche spiccio via
      paypalz
      hahahhaha
      merde
      :DBello il concetto di "comprare i consumatori". Il bene o servizio che acquista chi lo dovrebbe acquistare. Caspita, qui serve l'antimarxismo (inteso come marxismo al contrario), per analizzare, comprendere e trovare soluzioni. All'antimateria. "Voi di Microsoft" non dormite mai? A te fa bene... Ascolta un consiglio da amico.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linari arrendetevi
      spendi spendi scommetto che eri il primo a comprarti il svista
      • Anonimo scrive:
        Re: Linari arrendetevi
        - Scritto da:
        spendi spendi scommetto che eri il primo a
        comprarti il
        svistaPensa che la sua mamma è una fan di Emilio Fede... :'(
  • TADsince1995 scrive:
    Fa piacere
    Secondo me questa non è affatto una cattiva notizia! Anzi, rende ben evidente che il problema Microsoft è fortemente sentito nella nostra maggioranza e dimostra, per una volta, che al governo ogni tanto c'è qualcuno in grado di pensare.Speriamo, ovviamente, che non rimangano solo discorsi.TAD
    • Anonimo scrive:
      Re: Fa piacere
      1) Uno solo è della maggioranza parlamentare (intendendo con i senatori a vita, che sono parte della maggioranza). PI è una testata schierata politicamente a SX e scrive di maggioranza parlamentare includendo anche un esponente della maggioranza della Regione Umbria per dar peso al proprio lustraggio pro-SX.Infatti dice esplicitamente "autorevoli esponenti dell'attuale maggioranza di Governo".2) Coloro che hanno firmato l'accordo attuale con M$, erano anche quelli che nel gov. di C-SX firmarono con BG il rinnovo del contratto con M$ per la fornitura di sw alla PA italiana nei governi 95-2000; prima della legge Stanca che lascia ad ogni singola PA (indipendentemente dal potere centrale) di decidere liberamente del sw da usare: per quale motivo, oggi, essi dovrebbero smentire se stessi? 3) Folena sà di tecnica, quanto un criceto sà di teoria quantistica (e probabilmente un criceto è più preparato di lui): "l'Università di Berkeley della California, tra le più prestigiose del mondo, ha creato persino un sistema operativo open source ed una apposita licenza di utilizzo aperto". Dato che l'università summenzionata ne ha creati più di uno di o.s.; e bisogna spiegargli che la lic. BSD è diversa dalla GPL (dato che si deduce che Folena fà delle lic. open un'unico gran calderone)4) L'eco che PI dà di questa notizia, è prettamente inutile: 2 politici di cui solo 1 del parlamento, la dice lunga su quanto viene sentita stà cosa "nell'attuale maggioranza di gov. (inclusa la casta senatoriale DEUS gerontaria che dà appunto la qualifica di maggioranza)".
      • Anonimo scrive:
        Re: Fa piacere


        2) Coloro che hanno firmato l'accordo attuale con
        M$, erano anche quelli che nel gov. di C-SX
        firmarono con BG il rinnovo del contratto con M$
        per la fornitura di sw alla PA italiana nei
        governi 95-2000; prima della legge Stanca che
        lascia ad ogni singola PA (indipendentemente dal
        potere centrale) di decidere liberamente del sw
        da usare: per quale motivo, oggi, essi
        dovrebbero smentire se
        stessi?
        Forse per essere coerenti con il programma con cui hanno chiesto di essere eletti?"dovremo tradurre in pratica le dichiarazioni di principio in favore della diffusione dell'Open Source nelle amministrazioni. Questa risorsaallevierà la dipendenza dalle onerose licenze commerciali." (pag. 37)e ancora "Per rendere libero lo spazio informativo dobbiamo garantire pluralità e libertà, ma anche: [...] valorizzazione e incentivazione delle licenze non commerciali, del software open source e degli standard aperti." (p. 264).
        • ryoga scrive:
          Re: Fa piacere
          - Scritto da:

          Forse per essere coerenti con il programma con
          cui hanno chiesto di essere
          eletti?E lo fanno dando la possibilità a M$ di aprire 3 centri di ricerca in Italia con l'utilizzo di sw. proprietario?C'e' qualcosa che non quadra e persino la tua arrampicata sugli specchi comincia a non funzionare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fa piacere
            - Scritto da: ryoga

            - Scritto da:



            Forse per essere coerenti con il programma con

            cui hanno chiesto di essere

            eletti?


            E lo fanno dando la possibilità a M$ di aprire 3
            centri di ricerca in Italia con l'utilizzo di sw.
            proprietario?

            C'e' qualcosa che non quadra e persino la tua
            arrampicata sugli specchi comincia a non
            funzionare.
            Non hai interpretato nel modo giusto.Stavo dicendo al tizio che una buona ragione per il governo di rimangiarsi l'accordo con MS sarebbe quella di essere coerenti con il programma elettorale, in cui appunto si prometteva spazio al software libero.Intanto sono incazzato come te per questa decisione incomprensibile.
      • Anonimo scrive:
        Re: Fa piacere
        Tu sai di italiano quanto Carla Fracci di sollevamento pesi. "Sa" si scrive _senza_ accento. Roba da scuola elementare.
      • flamer scrive:
        Ah, l'italiano
        "un'unico gran calderone"Maschile con l'accento. Che orrore. Toglie validità a tutto il tuo (mediocre) post.
    • Anonimo scrive:
      Quand'è successo
      che ti sei bruciato i cervello intendo ?Si può rimediare ?mi sa di no...
    • Anonimo scrive:
      Re: Fa piacere
      open source è l'unica via per sviluppare nuove soluzioni ...e adesso i migliori software sono quelle open source ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Fa piacere

        open source è l'unica via per sviluppare nuove
        soluzioni ...e adesso i migliori software sono
        quelle open source
        ...Peccato che sia palesemente falso.Vedi Skype, i nuovi sistemi operativi embedded, apple, google....
        • Anonimo scrive:
          Re: Fa piacere
          - Scritto da:

          open source è l'unica via per sviluppare nuove

          soluzioni ...e adesso i migliori software sono

          quelle open source

          ...

          Peccato che sia palesemente falso.

          Vedi Skype, i nuovi sistemi operativi embedded,
          apple, google....Apple e Google si basano fortemente su soluzioni opensource infatti...
          • Anonimo scrive:
            Re: Fa piacere
            Come anche le soluzioni embedded, sempre piu' spesso basate su software open, per gli innegabili vantaggi che ne derivano. Il futuro e' open.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fa piacere
            - Scritto da:
            Il futuro e' open.Ma è un futuro molto remoto, dal momento che sono almeno un decennio che sento stè cose
          • Anonimo scrive:
            Re: Fa piacere
            Il presente lo e' gia' in molti casi, col tempo questi inevitabilmente cresceranno. Basti vedere il successo dei prodotti che utilizzano soluzioni open. Open vuol dire personalizzabile, modificabile liberamente, e questa e' la ricetta migliore per vincere l'obsolescenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fa piacere
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Il futuro e' open.

            Ma è un futuro molto remoto, dal momento che sono
            almeno un decennio che sento stè
            coseprova allora a chiedere al tuo router che ne pensa :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Fa piacere
          - Scritto da:

          open source è l'unica via per sviluppare nuove

          soluzioni ...e adesso i migliori software sono

          quelle open source

          ...

          Peccato che sia palesemente falso.

          Vedi Skype, i nuovi sistemi operativi embedded,
          apple, google....
          Si si per farti un esempio Skype si basa sul framework Ice di ZeroC chè un progetto opensource.
      • Anonimo scrive:
        Re: Fa piacere
        Bella trollata !!!E chi ha eletto il SW Open Source a codesto titolo ? I dati sulla diffusione di mercato ? Qualche grossa società di consulenza IT ? Oppure solo Tu ?Vai vai, continua così.
    • dodies scrive:
      Re: Fa piacere
      Fa piacere anche a me che, fosse anche solo una voce, qualche critica si levi nei confronti di questo ennesimo abuso di fiducia e di progetti scritti con un fine diverso dall'intenzione.Tralasciando le critiche mosse a PI o alle fazioni politiche, ritenendo che il primo esprima idee che spesso superano un leggero velo dell'essere schierati usando sostanzialmente la ragione e i fatti (ricordo che spesso e tanto volentieri i link si sprecano e che in rete, ognuno è libero di cercare quello che vuole per confrontare le informazioni ricevute) e che i secondi si muovono quasi unicamente per convenienza nell'uso di un potere assodato (qui da noi non cambia mai il volto della classe politica); credo profondamente che prescindendo dalla sedia occupata in un parlamento, chi anche da solo esprime l'idea, sta già pensando con la propria testa. Spetta a chi ascolta, e grazie ai mezzi come la rete, a Noi che ascoltiamo, fare il numero e la differenza.Pensare liberamente e usare liberamente. Parere mio.Buon Tutto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Fa piacere
        Bene, in politica si parla tanto di costi e questo piccolissimo particolare non salta mai fuori in queste discussioni a carattere fondamentalistico-religioso.Open Source nella PA ? Si come no, per foraggiare ancora di più IBM che già la fà da padrona. Ma chi credete che si sia proposto per portare Linux nella PA gratis, per poi far pagare contratti di supporto milionari ? BIG BLUE ovviamente, alla faccia dei sorcini Open source.
        • Anonimo scrive:
          Re: Fa piacere
          Il supporto a soluzioni open puo' darlo chiunque, proprio in ragione del codice aperto, IBM a il signor rossi.
        • dodies scrive:
          Re: Fa piacere

          Bene, in politica si parla tanto di costi e... in politica si parla di costi solo quando si fa propaganda, e si insabbia tutto quando si tratta di renderne conto dei denari spesi
          questo piccolissimo particolare non salta mai
          fuori in queste discussioni a carattere
          fondamentalistico-religioso.Non mi sembra di avere mai preso posizioni fondamentaliste, ma anche se fosse, ciò non togle che non attacco nessuno, ma cerco di avere la libertà di scegliere come spendere i miei solidi, anche quelli dati allo stato.
          Open Source nella PA ? Si come no, per foraggiare
          ancora di più IBM che già la fà da padrona.Non mi ha mai dato l'impressione che IBM fosse così diffusa nella PA ma di sicuro se il problema è per l'open IBM non è l'unica e non sarebbe l'unica disposta a formare HW per supporti open se incentivata dal cliente.
          Ma chi credete che si sia proposto per portare
          Linux nella PA gratis, per poi far pagare
          contratti di supporto milionari ? BIG BLUE
          ovviamente, alla faccia dei sorcini Open
          source.I contratti milionari sono ormai una deformazione mentale di chi spende soldi non suoi togliendosi voglie e desideri che con i propri non soddisferebbe mai, o chi insegue interessi personali dove dovrebbero esserci quelli pubblici.L'assistenza all'open, va pagata come qualsiasi lavoro, così come andrebbero finanziati mediante donazione i programmatori. Ma non è un obbligo.E IBM non detiene proprio nulla. Leggi la documenatazione e se non ti basta contatta i programmatori. Leggi il sorgente e impara.Migliore assistenza di questa??p.s. ho risposto senza considerare una provocazione l'intervento.dodies
    • Anonimo scrive:
      Re: Fa piacere
      si, pensare alle solite guerre di religione.sbagliato ? Forse, ma le motivazioni non mi sembrano tali da bloccare cose che comportino ricerca. Continuiamo a non fare ricerca in Italia, và bene così... e intanto l'India ci fà le scarpe.
      • Anonimo scrive:
        Re: Fa piacere
        L'iniziativa va bloccata perche' utile principalmente a sponsorizzare ms invece di fare vera ricerca. La ricerca come tale ha bisogno di software open, altrimenti i risultati ottenuti solo inutili.
  • Anonimo scrive:
    Microsoft crea lavoro
    E ricchezza, e paga chi lavora.Non credo che questo sia un male, se poi volgliamo fare ANCHE centri linux va benissimo, basta che non si trasformino nel solito assistenzialismo, o in centri per la produzione di nuove distribuzioni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft crea lavoro
      - Scritto da:
      E ricchezza, e paga chi lavora.

      Non credo che questo sia un male, se poi
      volgliamo fare ANCHE centri linux va benissimo,
      basta che non si trasformino nel solito
      assistenzialismo, o in centri per la produzione
      di nuove
      distribuzioni.Ma il reparto marketing virale ha ANCHE un turno di notte lì a Segrate alla s.r.l?Dio, che risorse avete...
    • TADsince1995 scrive:
      Re: Microsoft crea lavoro
      - Scritto da:
      E ricchezza, e paga chi lavora.Sul fatto che paga non si discute, ma sul fatto che crea ricchezza è molto discutibile. Microsoft crea ricchezza solo per chi decide di chiudersi nel suo lussuoso ma irremovibile recinto. Quante iniziative imprenditoriali non nascono perché c'è Microsoft? Quante ne sono morte per causa sua? Anche quelle potrebbero creare ricchezza.
      Non credo che questo sia un male, se poi
      volgliamo fare ANCHE centri linux va benissimo,
      basta che non si trasformino nel solito
      assistenzialismo, o in centri per la produzione
      di nuove
      distribuzioni.Su questo ci siamo. ;)TAD
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft crea lavoro
        - Scritto da: TADsince1995

        - Scritto da:

        E ricchezza, e paga chi lavora.

        Sul fatto che paga non si discute, ma sul fatto
        che crea ricchezza è molto discutibile. Microsoft
        crea ricchezza solo per chi decide di chiudersi
        nel suo lussuoso ma irremovibile recinto. Quante
        iniziative imprenditoriali non nascono perché c'è
        Microsoft? Quante ne sono morte per causa sua?
        Anche quelle potrebbero creare
        ricchezza.Microsoft detiene il 95% di un mercato che, grazie al suo monopolio, viene sfruttato per il 5% del suo potenziale. Grazie Stati Uniti d'Amer(d)ica.
        • Anonimo scrive:
          Re: Microsoft crea lavoro
          - Scritto da:

          - Scritto da: TADsince1995



          - Scritto da:


          E ricchezza, e paga chi lavora.



          Sul fatto che paga non si discute, ma sul fatto

          che crea ricchezza è molto discutibile.
          Microsoft

          crea ricchezza solo per chi decide di chiudersi

          nel suo lussuoso ma irremovibile recinto. Quante

          iniziative imprenditoriali non nascono perché
          c'è

          Microsoft? Quante ne sono morte per causa sua?

          Anche quelle potrebbero creare

          ricchezza.

          Microsoft detiene il 95% di un mercato che,
          grazie al suo monopolio, viene sfruttato per il
          5% del suo potenziale.

          Grazie Stati Uniti d'Amer(d)ica.
          come fai a parlare di monopolio se la concorrenza regala il suo software e nessuno lo caga?sai cosa vuol dire monopolio?sei solo un fallito, uno di quelli che morirà a denti strettii'm sorry :
          • Anonimo scrive:
            Re: Microsoft crea lavoro
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da: TADsince1995





            - Scritto da:



            E ricchezza, e paga chi lavora.





            Sul fatto che paga non si discute, ma sul
            fatto


            che crea ricchezza è molto discutibile.

            Microsoft


            crea ricchezza solo per chi decide di
            chiudersi


            nel suo lussuoso ma irremovibile recinto.
            Quante


            iniziative imprenditoriali non nascono perché

            c'è


            Microsoft? Quante ne sono morte per causa sua?


            Anche quelle potrebbero creare


            ricchezza.



            Microsoft detiene il 95% di un mercato che,

            grazie al suo monopolio, viene sfruttato per il

            5% del suo potenziale.



            Grazie Stati Uniti d'Amer(d)ica.



            come fai a parlare di monopolio se la concorrenza
            regala il suo software e nessuno lo
            caga?

            sai cosa vuol dire monopolio?Monopolio e' quando una ditta come microsoft riesce ad impedire di avere sistemi preinstallati di altre marche oltre ad i suoi.
            sei solo un fallito, uno di quelli che morirà a
            denti
            stretti

            i'm sorry :
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft crea lavoro
        - Scritto da: TADsince1995

        - Scritto da:

        E ricchezza, e paga chi lavora.

        Sul fatto che paga non si discute, ma sul fatto
        che crea ricchezza è molto discutibile. Microsoft
        crea ricchezza solo per chi decide di chiudersi
        nel suo lussuoso ma irremovibile recinto. Quante
        iniziative imprenditoriali non nascono perché c'è
        Microsoft? Quante ne sono morte per causa sua?
        Anche quelle potrebbero creare
        ricchezza.tipo?Fammi solo un esempio di rivoluzione mancata per colpa di microsoft e poi io ti farò una lunga serie di esempi oppostipreparati o farai la figura dell'ingenuo


        Non credo che questo sia un male, se poi

        volgliamo fare ANCHE centri linux va benissimo,

        basta che non si trasformino nel solito

        assistenzialismo, o in centri per la produzione

        di nuove

        distribuzioni.

        Su questo ci siamo. ;)

        TAD
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft crea lavoro
        - Scritto da: TADsince1995

        - Scritto da:

        E ricchezza, e paga chi lavora.

        Sul fatto che paga non si discute, ma sul fatto
        che crea ricchezza è molto discutibile. Microsoft
        crea ricchezza solo per chi decide di chiudersi
        nel suo lussuoso ma irremovibile recinto. Quante
        iniziative imprenditoriali non nascono perché c'è
        Microsoft? Quante ne sono morte per causa sua?
        Anche quelle potrebbero creare
        ricchezza.
        Ma certo. Se non esistesse Microsoft dal cielo pioverebbe ambrosia e la merda avrebbe il gusto della cioccolata.Vogliamo circostanziare un po'? Possibile che voi anti-MS siete sempre così spaventosamente superficiali?Qualche anno fa ho letto che per ogni euro che Microsoft guadagna, il suo indotto ne guadagna 8. Non crederai mica che i 700 dipendenti Microsoft Italia possano seguire direttamente le migliaia di aziende piccole e medie che costituiscono, almeno in Italia, il tessuto dell'economia? Pensa ai progetti sia infrastrutturali che di sviluppo SW che i partner di MS sono in grado di fare. E con costi più bassi che con Linux a causa del sistemo operativo con maggiori funzioni integrate, strumenti di sviluppo di assoluta eccellenza e skill professionali più facilmente reperibili sul mercato. Sono tutti soldi che vanno ad aziende di system integration mentre MS si prende solo le licenze (che in un progetto su tecnologia MS normalmente sono il costo più basso).
        • Anonimo scrive:
          Re: Microsoft crea lavoro
          - Scritto da:

          - Scritto da: TADsince1995



          - Scritto da:


          E ricchezza, e paga chi lavora.



          Sul fatto che paga non si discute, ma sul fatto

          che crea ricchezza è molto discutibile.
          Microsoft

          crea ricchezza solo per chi decide di chiudersi

          nel suo lussuoso ma irremovibile recinto. Quante

          iniziative imprenditoriali non nascono perché
          c'è

          Microsoft? Quante ne sono morte per causa sua?

          Anche quelle potrebbero creare

          ricchezza.



          Ma certo. Se non esistesse Microsoft dal cielo
          pioverebbe ambrosia e la merda avrebbe il gusto
          della
          cioccolata.

          Vogliamo circostanziare un po'? Possibile che voi
          anti-MS siete sempre così spaventosamente
          superficiali?http://www.unipv.it/websiep/wp/322.pdfhttp://www.unive.it/media/allegato/download/Lingue/Materiale_didattico_Marian/a.a.%202006-2007/EcPol1_07_nota5.pdf
          Qualche anno fa ho letto che per ogni euro che
          Microsoft guadagna, il suo indotto ne guadagna 8.
          Non crederai mica che i 700 dipendenti Microsoft
          Italia possano seguire direttamente le migliaia
          di aziende piccole e medie che costituiscono,
          almeno in Italia, il tessuto dell'economia? Pensa
          ai progetti sia infrastrutturali che di sviluppo
          SW che i partner di MS sono in grado di fare. E
          con costi più bassi che con Linux a causa del
          sistemo operativo con maggiori funzioni
          integrate, strumenti di sviluppo di assoluta
          eccellenza e skill professionali più facilmente
          reperibili sul mercato. Sono tutti soldi che
          vanno ad aziende di system integration mentre MS
          si prende solo le licenze (che in un progetto su
          tecnologia MS normalmente sono il costo più
          basso).
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft crea lavoro
      Una volta, ma forse ancora oggi, si diceva la stessa cosa anche della mafia...
    • Anonimo scrive:
      ahahahahahah!!!!!!!!!!!!!!!11
      - Scritto da:
      E ricchezza, e paga chi lavora.

      Non credo che questo sia un male, se poi
      volgliamo fare ANCHE centri linux va benissimo,
      basta che non si trasformino nel solito
      assistenzialismo, o in centri per la produzione
      di nuove
      distribuzioni.Infatti migliaia di lavoratori italiani sono impiegati nella produzione di windows, office e tutte le altre ciofecheahahahahahah!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!quanto al presente accordo, serve solo alla ms, perché per pochi spiccioli si installa in strutture pubbliche e diffonde le sue schifezze tra grandi strombazzamentisarai uno sverminatore che ha paura di non potere piu spillare il cinquantone rovistando nelle schifose viscere dei so ms
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft crea lavoro
      Guardate che la ricchezza sono l'energia e le materie prime, il lavoro per produrre risultati tangibili;lo volete a capire che questi lavori non producono nulla ma fanno solo girare soldi intorno (e arricchire alcuni)!!!!Come la mettete se un giorno tutti gli italiani lavorassero sui servizi e nessuno producesse?Pensate all'agricoltura, quella produce:possiamo avere montagne di negozi e supermercati ma se gli agricoltori sparissero non avremmo niente da mettere sugli scaffali e senza magiare non si vive.....I posti di lavoro che crea Microsoft sono completamente inutili perche' non giovano a migliorare la vera produttivita', semplicemente incrementano e i problemi che gli girano intorno;una volta le stesse aziende produttrici di oggi lavoravano senza bisogno di sistemisti e informatici e adesso questi rappresentano una parte della forza lavorativa di ogni azienda che migliorano le prestazioni di quelli che producono ma a sua volta non producono;i nuovi posti di lavoro che porta Microsoft aumentano solo la seconda categoria ma della prima che si fa?E' o non e' vero che parte dei grossi problemi italiani sono perche' solo un lavoratore su sei produce qualcosa di reale mentre gli altri 5 vivono sulle sue spalle mentre la media europea e' di uno su 3 o uno su 4; questo significa che ogni lavoratore che produce beni reali ha sulle spalle mediamente 18 persone, e non e' cosi' che un paese puo' funzionare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft crea lavoro
        Quoto al 100%- Scritto da:

        Guardate che la ricchezza sono l'energia e le
        materie prime, il lavoro per produrre risultati
        tangibili;
        lo volete a capire che questi lavori non
        producono nulla ma fanno solo girare soldi
        intorno (e arricchire
        alcuni)!!!!
        Come la mettete se un giorno tutti gli italiani
        lavorassero sui servizi e nessuno
        producesse?
        Pensate all'agricoltura, quella produce:
        possiamo avere montagne di negozi e supermercati
        ma se gli agricoltori sparissero non avremmo
        niente da mettere sugli scaffali e senza magiare
        non si
        vive.....
        I posti di lavoro che crea Microsoft sono
        completamente inutili perche' non giovano a
        migliorare la vera produttivita', semplicemente
        incrementano e i problemi che gli girano
        intorno;
        una volta le stesse aziende produttrici di oggi
        lavoravano senza bisogno di sistemisti e
        informatici e adesso questi rappresentano una
        parte della forza lavorativa di ogni azienda che
        migliorano le prestazioni di quelli che producono
        ma a sua volta non
        producono;
        i nuovi posti di lavoro che porta Microsoft
        aumentano solo la seconda categoria ma della
        prima che si
        fa?
        E' o non e' vero che parte dei grossi problemi
        italiani sono perche' solo un lavoratore su sei
        produce qualcosa di reale mentre gli altri 5
        vivono sulle sue spalle mentre la media europea
        e' di uno su 3 o uno su 4; questo significa che
        ogni lavoratore che produce beni reali ha sulle
        spalle mediamente 18 persone, e non e' cosi' che
        un paese puo'
        funzionare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft crea lavoro
        Scusa ma non sono d'accordo. Io faccio il programmatore e non mi sento così "fuori", un software è qualcosa che usi per uno scopo, nè più nè meno come la televisione o l'automobile.E'un prodotto, e ti serve per fare x cose che prima non potevi fare o facevi in molto più tempo.Sicuramente poi ha creato tanti bisogni inutili, ma se fai attenzione noterai che più i bisogni sono utili, più paghi.Con il tuo discorso allora anche l'automobile non serve, a lavoro ci puoi andare a piedi o a cavallo, come si faceva nel secolo scorso.
        • Anonimo scrive:
          Re: Microsoft crea lavoro
          Si ma il tuo lavoro ricade nel terziario.Il tuo software è un bene tangibile che si tocca e si indossa o si usa come un pezzo meccanico, o qualcosa che si mangia?No è un servizio, un prodotto virtuale che serve come ausilio per attività di vendita e/o di produzione di beni reali, non so per la gestione del magazzino per esempio.Da qui a quello che ha scritto colui a cui hai risposto...Il tuo lavoro non è produzione di ricchezza, ma solo un ausilio a tale produzione.Se tutti producessero solo "ausili", chi produce ricchezza?
          • Anonimo scrive:
            Re: Microsoft crea lavoro
            - Scritto da:
            Si ma il tuo lavoro ricade nel terziario.

            Il tuo software è un bene tangibile che si tocca
            e si indossa o si usa come un pezzo meccanico, o
            qualcosa che si
            mangia?

            No è un servizio, un prodotto virtuale che serve
            come ausilio per attività di vendita e/o di
            produzione di beni reali, non so per la gestione
            del magazzino per
            esempio.

            Da qui a quello che ha scritto colui a cui hai
            risposto...

            Il tuo lavoro non è produzione di ricchezza, ma
            solo un ausilio a tale
            produzione.

            Se tutti producessero solo "ausili", chi produce
            ricchezza?E se chi crea tali "ausili" lo fa poi in regime di monopolio, non è che, invece di aiutare la crescita della ricchezza, in realtà la ostacola?
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft crea lavoro
        Complimenti: poche idee e confuse.
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft crea lavoro
      - Scritto da:
      E ricchezza, e paga chi lavora.E'arrivato Keynes... guarda che non si discute il fatto che Microsoft apra dei centri di ricerca, ne può fare anche uno ad ogni angolo della strada, il problema è che li fa con SOLDI PUBBLICI.Ma possibile PORCA P*****A che in questo paese non ci sia nessun imprenditore/azienda che faccia business e ricerca con i PROPRI SOLDI?Perchè devono sempre metterci LE MANI IN TASCA?Il liberismo, il libero mercato... ma quale libero mercato? Questi fanno i capitalisti con i soldi dello stato!
      Non credo che questo sia un male, se poi
      volgliamo fare ANCHE centri linux va benissimoNon hai capito nulla, non c'entra niente MS Vs Linux se non per i soliti troll-tifosi.Il problema è creare centri di ricerca, pagati con i nostri soldi per regalare soluzioni a privati.
      basta che non si trasformino nel solito
      assistenzialismoAhhhh... perchè così chissà cos'è.
      o in centri per la produzione
      di nuove
      distribuzioni.Si vabbè adesso nei centri di ricerca fanno le distro...
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft crea lavoro
      esatto non devono farfe distro ma software per le distro.M$ non crea lavoro
Chiudi i commenti