Patch straordinaria per Windows

Microsoft annuncia un aggiornamento non programmato per il suo sistema operativo. Un update definito critico per XP, solo importante per Vista e Server 2008
Microsoft annuncia un aggiornamento non programmato per il suo sistema operativo. Un update definito critico per XP, solo importante per Vista e Server 2008

Non ci sono notizie più precise al momento, ma Microsoft ha diramato un bollettino nel quale si avvisano gli utenti che a partire dalla giornata di oggi verrà distribuito un generico aggiornamento non programmato per tutti i sistemi operativi da Windows 2000 fino a Windows Server 2008 . Scopo della patch, risolvere un problema inerente la sicurezza dei computer equipaggiati con l’OS di Redmond, un problema definito di livello “critico”.

Oltre ai già citati 2000 e Server 2008, l’avviso si rivolge espressamente a proprietari e amministratori di computer che montino Windows XP, Windows Server 2003 e Windows Vista . Per Vista e Server 2008 il problema sembrerebbe più circoscritto, visto che il rischio di questa presunta vulnerabilità viene abbassato al livello “importante”. La corretta applicazione della patch, o la sua assenza, potrà essere verificata con il tool Microsoft Baseline Security Analyzer (MBSA), disponibile a questo indirizzo .

Secondo le poche informazioni fornite da Microsoft, il rischio riguarderebbe “L’esecuzione di codice da remoto”. Non si fanno distinzioni tra versioni aggiornate all’ultimo service pack o compilate per sistemi a 32 e 64 bit: per tutte sarà necessario scaricare l’aggiornamento , manualmente o con gli strumenti automatici integrati. Tutti i sistemi avranno inoltre bisogno di un restart per completare la procedura.

Per rassicurare gli utenti e per spiegare quanto accaduto, da Redmond fanno anche sapere di aver indetto una conferenza stampa via web nel corso della quale verrà illustrata l’effettiva natura del problema. L’ipotesi più probabile è che sia stata individuata una falla fino ad oggi sconosciuta nell’architettura di Windows, e che quindi Microsoft voglia procedere all’applicazione delle patch necessarie prima di divulgare informazioni precise sul problema.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

23 10 2008
Link copiato negli appunti