PayPal finisce nelle mani di eBay

Il colosso delle aste continua ad espandersi su tutti i fronti e decide l'acquisizione del più noto tra gli ambienti di pagamento via Internet


Roma – Lo straordinario successo di PayPal e gli ottimi risultati fin qui conseguiti in Borsa, dove è approdato di recente, hanno attirato come api sul miele i boss di eBay , il gigante delle aste. E così eBay ha deciso di tirar fuori la bellezza di 1,5 miliardi di dollari per mettere al sicuro la maggioranza di controllo dell’azienda.

PayPal è probabilmente il più noto sistema dedicato a pagamenti grandi e piccoli negli Stati Uniti, sebbene le sue capacità di business abbiano da tempo dimostrato di sapersi imporre anche all’estero grazie alla possibilità di uscire dall’obbligo della carta di credito, tipica della maggioranza dei sistemi disponibili online.

L’operazione, che consentirà ad eBay di liquidare il proprio sistema di pagamenti che non era riuscito a scalzare PayPal, va anche inquadrata in un contesto che vede PayPal ampiamente utilizzato proprio dagli utenti di eBay che usano i suoi servizi per scambiarsi le somme relative ad acquisti e vendite sul sitone delle aste online.

Sulla decisione di eBay si sono espressi gli analisti che ancora una volta vedono nelle operazioni del colosso americano un disegno strategico di grande efficacia, in questo caso improntato al motto “se non puoi sconfiggerlo, fattelo amico”. Anche se l’amicizia costa 1,5 miliardi di dollari, considerati comunque “non molti” dagli analisti.

Tutto argento quel che s’ossida? No. PayPal ha di fronte alcuni problemi piuttosto seri. Primo tra questi sono le indagini in corso sul suo business, perché c’è chi ritiene che le sue operazioni siano concorrenti a quelle bancarie ma senza che l’Azienda possegga un adeguato status giuridico, nonché le cause intentate da un pugno di clienti che accusano l’azienda di aver “congelato” i loro account senza una valida ragione.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    spero per loro che non li prendano...senno...
    ;-)poverini...
  • Anonimo scrive:
    Condanne internazionali

    Il Consiglio ha anche chiesto condanne internazionali per chi viola le trasmissioni satellitari.Chiaramente perche'le interferenze avvengono dall'estero. Forse da Taiwan, dove la tecnologia non manca. Un modo ingegnoso per i settari taiwanesi per rispondere alla continua pressione militare cinese.D'altra parte la Cina ha boicottato l'istituzione del tribunale penale internazionale (come gli Stati Uniti, tra l'altro). Alla faccia della coerenza.cordialmente
  • Anonimo scrive:
    Il sito italiano del Falun Gong
    http://web.tiscali.it/falundafa/
  • Anonimo scrive:
    La sua natura è contro l'umanità?!?
    Parlano di umanità, intanto hanno ancora la penacapitale, torturano e fanno lavaggio del cervello...
  • Anonimo scrive:
    red flag linux?
    ma evidentemente il debianzhang e' piu' potente infatti e' piu' free pero' xian poteva anche mandare in onda il filmino del compleanno di rollerdog
    • Anonimo scrive:
      Re: red flag linux?
      - Scritto da: Linucs
      pero' xian
      poteva anche mandare in onda il filmino del
      compleanno di rollerdogE di quando si tromba rollerdogga no?
      • Anonimo scrive:
        Re: red flag linux?
        - Scritto da: Trollshiro
        E di quando si tromba rollerdogga no?de.. dehe... he :(
        • Anonimo scrive:
          Re: red flag linux?
          - Scritto da: Linucs
          de.. dehe... he :(Lo so che un cucciolotto come te può essere geloso, ma non prendertela suvvia.
          • Anonimo scrive:
            Re: red flag linux?
            - Scritto da: Trollshiro
            Lo so che un cucciolotto come te può essere
            geloso, ma non prendertela suvvia.nonostante il nome metti poco impegno nel troll-gong e quindi il tuo troll-fu fa aqqua da pertutto un po' come il maestro wu-trong quando dimentica il pannolone
  • Anonimo scrive:
    bravi cinesi...
    ma vi rendete conto che sti comunisti sono dei maiali ?censura ,violenza e morte.giorni fa hanno ucciso pubblicamente 64 persone accusate di spaccio di droga...un colpo alla testa o al cuore, potevano scegliere.bravi, bravi cinesi.. i miei complimenti !!
    • Anonimo scrive:
      Re: bravi cinesi...
      è terribile.Eppure moltissime persone (parlo di politici ed economisti) sostengono che se non ci fosse un regime dittatoriale così violento, la Cina danneggerebbe seriamente gli equilibri del mercato occidentale. In pratica che ci sia quel regime è, anche, un pò colpa nostra. In realtà io credo che un mercato nuovo fatto di un miliardo di persone sposterebbe davvero l'ago della bilancia verso l'oriente ma solo per un periodo (non lunghissimo). Poi si troverebbe un nuovo equilibrio in cui però quel miliardo di persone potrebbero vivere in democrazia.Byz
      • Anonimo scrive:
        Re: bravi cinesi...
        - Scritto da: Kersal
        è terribile.

        Eppure moltissime persone (parlo di politici
        ed economisti) sostengono che se non ci
        fosse un regime dittatoriale così violento,
        la Cina danneggerebbe seriamente gli
        equilibri del mercato occidentale. In
        pratica che ci sia quel regime è, anche, un
        pò colpa nostra.

        In realtà io credo che un mercato nuovo
        fatto di un miliardo di persone sposterebbe
        davvero l'ago della bilancia verso l'oriente
        ma solo per un periodo (non lunghissimo).
        Poi si troverebbe un nuovo equilibrio in cui
        però quel miliardo di persone potrebbero
        vivere in democrazia.E' molto triste ma la realtà è questa: il nostro mondo non può permettersi 6 miliardi di persone che vivono all'occidentale, il nostro stile di vita brucia troppe risorse.E convincere tutti a rinunciarvi mi sembra un'utopia, perciò asia, africa, centrosud america in queste condizioni fanno comodo.
        • Anonimo scrive:
          Re: bravi cinesi...
          Se vivessero all'occidentale, non sarebbero così tanti, e lo stesso vale per l'India e tutti gli altri paesi sottosviluppati. E' un dato di fatto che il tasso di crescita demografico è inversamente proporzionale alla cultura e al tenore di vita.
          • Anonimo scrive:
            Re: bravi cinesi...
            - Scritto da: The Sanity Assassin
            Se vivessero all'occidentale, non sarebbero
            così tanti, e lo stesso vale per l'India e
            tutti gli altri paesi sottosviluppati. E' un
            dato di fatto che il tasso di crescita
            demografico è inversamente proporzionale
            alla cultura e al tenore di vita.dipende dal costo della vita o da quello del televisore? :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: bravi cinesi...
            dipende dal livello di fesseria dei programmi...;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: bravi cinesi...
      Perchè scrivere senza aver pensato? Un miliardo di abitanti, nessuna idea di come si possa applicare la democrazia, per impossibilità al momento, di attuarla. Razze, costumi, lingue diverse. Ed i soliti sempliciotti che emettono giudizi come se i problemi del mondo si potessero risolvere in un amen. Qualsiasi religione, o utopia, attuata in questo momento, costerebbe alla Cina decine di milioni di morti e la sua fine come nazione. Credete che la strage di Tienammen sia stata voluta per crudeltà? Volete la democrazia in Cina in un attimo? Pregate il cielo che la sua realizzazione si possa raggiungere nel corso di centinaia d'anni. Sarà una conquista. Io inorridisco al pensiero del comunismo. Ma un sistema totalitario si può abolire soltanto quando le nazioni siano mature per attuare un sistema democratico. Non prima, purtroppo.
      • Anonimo scrive:
        Re: bravi cinesi...
        - Scritto da: giba34
        Perchè scrivere senza aver pensato? [...]Incredibile, un lettore di PI con un QI maggiore di cinque. Complimenti!Aggiungo soltanto che fra i tanti argomenti di critica del regime cinese, non sceglierei proprio quello delle esecuzioni capitali per illustrare "quanto sono piu` brutti e cattivi di noi". Vorrei ricordarvi che nella patria a stelle e striscie della liberta` si applicano esecuzioni sommarie se non in egual numero, sicuramente con ineguagliata ferocia. Una pallottola in testa non e` certamente un pensiero allegro per un sofisticato ed elegante uomo occidentale; provate pero` a discostare il fumo (creato da film e media) che obnubila la vostra mente, soffermatevi per un attimo a pensare cosa voglia dire morire sulla sedia elettrica (secondi, MINUTI di agonia) o nella camera a gas.Riflettete sul fatto che l'uomo piu` potente del mondo ha mandato a morte centinaia di persone quando era governatore del Texas. Si`, intendo proprio lui, il petroliere trafficante d'armi e socio d'affari di Bin Laden, meglio conosciuto come George "faccia di scimmia" Bush.
Chiudi i commenti