PEC, tre mesi dopo

Il Ministro Brunetta presenta i primi dati e promette che entro l'anno saranno attive 6 milioni di caselle e oltre 25mila saranno aperte negli enti pubblici
Il Ministro Brunetta presenta i primi dati e promette che entro l'anno saranno attive 6 milioni di caselle e oltre 25mila saranno aperte negli enti pubblici

Il Ministro della Pubblica Amministrazione e Innovazione Renato Brunetta ha presentato i dati raccolti da DigitPA relativi alla diffusione della Posta Elettronica Certificata.

Il Ministro ha sottolineato che i numeri sono “in costante progressione”: in regola più di un milione di professionisti (secondo le statistiche oltre il 50 per cento del totale) e 400 mila aziende. Inoltre, oltre 300mila sono i cittadini che ne hanno fatto richiesta tramite il portale dedicato , la metà dei quali ne sarebbero già entrati in possesso.

Per quanto riguarda il lato dell’offerta di servizi, quella pubblica amministrazione che deve ricevere le comunicazioni via PEC, ad essere attive sono 18mila caselle di posta certificata.

In occasione della presentazione di questi dati il Ministro ha inoltre siglato un Protocollo d’intesa con Rete Imprese Italia , attraverso cui estendere l’utilizzo della casella per le comunicazioni con la PA a tutti i suoi associati (oltre 2,5 milioni di imprese): essa dovrà avviare tutte le procedure necessarie affinché ogni suo associato si doti della posta elettronica certificata e la utilizzi obbligatoriamente, come previsto dalla normativa, per le comunicazioni con la Pubblica Amministrazione.

Brunetta promette, infine, che entro il 2010 saranno attive sei milioni di caselle e altre 25mila saranno aperte negli enti pubblici . “È questa – ha detto – la vera rivoluzione della PA che deve riorganizzare il lavoro”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti