Pechino si allontana dal DVD

In Cina DVD si traduce EVD. Il Governo locale ha infatti ufficialmente fatto di EVD lo standard nazionale per i dischi ottici dedicati alle applicazioni video. Obiettivo: dribblare le royalty dei giganti stranieri dell'hi-tech


Pechino (Cina) – In seno a quella politica tesa a ridurre la dipendenza tecnologica nei confronti dell’industria occidentale e giapponese, e aggirare così le royalty pretese dai colossi stranieri, la Cina ha appena fatto dell’ Enhanced Versatile Disc ( EVD ) lo standard nazionale al posto del DVD.

Frutto di un progetto varato nel 1999 dal Governo cinese, a cui ha partecipato anche un consorzio di produttori taiwanesi, l’EVD è un media fisicamente identico al DVD ma capace, grazie all’adozione di un codec video sviluppato da On2 Technologies , di supportare il video ad alta definizione.

È proprio grazie all’efficienza della nuova generazione di algoritmi di compressione che lo standard EVD è in grado, pur utilizzando unità di registrazione a laser rosso (le stesse adottate dall’attuale generazione di DVD), di archiviare su di un singolo disco fino a due ore di video ad alta definizione (ad esempio, quello trasmesso dalle emittenti HDTV).

Nonostante il nazionalismo tecnologico della Cina, in questo paese il formato DVD è oggi talmente diffuso da poter essere considerato una sorta di standard non ufficiale: e infatti per il momento il Governo locale non ha imposto alcuna restrizione alle importazioni di lettori DVD.

Con EVD l’industria cinese spera di aggirare le royalty dovute ai numerosi titolari dei brevetti legati al formato DVD. A tal proposito si veda l’articolo ” Le mille royalty del DVD “.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • tavellone scrive:
    attivazione di windows xp
    salve a tutti,ho recentemente acquistato un oc notebook con winxp he installato. nella fase di acquisto infatti il venditore per motivi di tempo ha saltato la procedura di registrazione (quella che normalmente si segue al primo avvio dopo l'installazione).vorrei sapere alcune cose sulla licenza assegnatami:1. come verificare se è genuina?2. se lo è vorrei seguire l'iter per essere un utente MICROSOFT "modello" ovvero vorrei registrare tale licenza. il pc non mi ha mai riproposto la registrazione3. numero verde di ms italia per fare eventualmente tale operazione via fono.grazie per l'attenzione.
    • Anonimo scrive:
      Re: attivazione di windows xp
      - Scritto da: tavellone
      salve a tutti,
      ho recentemente acquistato un oc notebook
      con winxp he installato. nella fase di
      acquisto infatti il venditore per motivi di
      tempo ha saltato la procedura di
      registrazione (quella che normalmente si
      segue al primo avvio dopo l'installazione).Cattivone cattivone, andrebbe sculacciato da un commerciale micosoft...
      vorrei sapere alcune cose sulla licenza
      assegnatami:
      1. come verificare se è genuina?Facendo "Aggiornamento di windows" (o qualcosa di simile, non ho windos davanti), in alto nel menu' avvio dovrebbe collegarsi al sito web per gli aggiornamenti e, tra le altre cose, fare un ceck sull'originalita' dell'installazione.
      2. se lo è vorrei seguire l'iter per essere un
      utente MICROSOFT "modello" ovvero vorrei
      registrare tale licenza. il pc non mi ha mai
      riproposto la registrazioneSempre in alto dal menu' avvio dovrebbe esserci un'icona a forma di chiave che ti lancia il wizard relativo all'installazione.
      3. numero verde di ms italia per fare
      eventualmente tale operazione via fono.Non saprei dirti... Sul sito http://support.microsoft.com/?ln=ITtendono a dirti di rivolgerti a chi ti ha venduto il pc in caso di sistema preinstallato.
      grazie per l'attenzione.
      • Anonimo scrive:
        Re: attivazione di windows xp
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: tavellone

        salve a tutti,


        ho recentemente acquistato un oc notebook

        con winxp he installato. nella fase di

        acquisto infatti il venditore per motivi di

        tempo ha saltato la procedura di

        registrazione (quella che normalmente si

        segue al primo avvio dopo l'installazione).

        Cattivone cattivone, andrebbe sculacciato da un
        commerciale micosoft...


        vorrei sapere alcune cose sulla licenza

        assegnatami:


        1. come verificare se è genuina?

        Facendo "Aggiornamento di windows" (o qualcosa di
        simile, non ho windos davanti), in alto nel menu'
        avvio dovrebbe collegarsi al sito web per gli
        aggiornamenti e, tra le altre cose, fare un ceck
        sull'originalita' dell'installazione.


        2. se lo è vorrei seguire l'iter per essere un

        utente MICROSOFT "modello" ovvero vorrei

        registrare tale licenza. il pc non mi ha mai

        riproposto la registrazione

        Sempre in alto dal menu' avvio dovrebbe esserci
        un'icona a forma di chiave che ti lancia il
        wizard relativo all'installazione.


        3. numero verde di ms italia per fare

        eventualmente tale operazione via fono.

        Non saprei dirti... Sul sito
        http://support.microsoft.com/?ln=IT
        tendono a dirti di rivolgerti a chi ti ha venduto
        il pc in caso di sistema preinstallato.Trovato !!! Ci e' voluto un po' :) http://www.microsoft.com/italy/info/contattaci.mspx

        grazie per l'attenzione.Prego, sono sistemista e linaro faccio gli straordinari e un po' di pubblicita' a M$ :p
  • Anonimo scrive:
    sto provando le distro live di linux
    sarà dura, ma ci trasferiremo tutti :-)M$ ci sprona tutti all'azione, ci dice "smettetela di stare in casa nostra, uscite, usate altro!!"e han ragione, poveretti.
  • Anonimo scrive:
    Aiuto per file avi
    Con i file avi nonostante riesca a vederli perfettamente ho questo problema:Indipendemente dal lettore che uso con tutti i file avi non riesco a modificare le opzioni vdeo,come il colore,il contrasto etc...Cosa significa??Grazie.
  • Anonimo scrive:
    Dai su schiavi alzate la cornetta
    Come da soggetto! Migliaia se non milioni di schiavi la prossima settimana alzeranno la cornetta e butteranno via il loro lavoro. Io nel frattempo accenderò il monitor, inserirò la password dello screensaver di KDE e lavorerò godendomi le 2 settimane di uptime della mia fedora installata di fresco :)
  • Anonimo scrive:
    Windows potere imprenditoriale
    Bill Gates ha fatto quello che ha fatto ma alla fine si può anche ammirare. Ha sfruttato un'idea e quell'idea gli ha fatto guadagnare miliardi. Poi arriva l'open source con tutte le sue cosettine che cerca di mettergli i bastoni tra le ruote ma....è pur sempre Windows : fino a qualche anno linux era nella mente (e nei computer) degli universitari e di qualcuno che voleva provarlo. Successivamente è scoppiata la linux-mania e tutti i programmatori a fare distribuzioni. Le case più "intelligenti" ne hanno approfittato e si sono guadagnate piccole fette di mercato vendendo quel prodotto "libero". Adesso cosa c'è ?? L'alternativa ? Oltre 20 distribuzioni non è alternativa è caos. Non a caso i newsgroup di linux sono pieni zeppi di utenti che chiedono aiuto (giustamente) più di windows. Su distro differenti. Esiste veramente la libertà in questo caos ? Libertà di scegliere una "finestra" che crasha sempre oppure una serie di "finestre di comando" con molteplici nomi ?Sicuramente avrò l'odio di molte persone ma il mio è solo un pensiero (e tale resterà), alla fine ognuno è egoista a modo proprio ma sia Win che Linux combatteranno una guerra già persa: quella degli utonti.Paolo
  • Anonimo scrive:
    La barzelletta della pirateria...
    Se è vero che sul 90% dei computer è installato Windows dubito che la pirateria possa causare gran danni a Microsoft...Se è vero che sul 90% dei computer gira Windows...il costo al dettalgio del sistema operativo è un "furto legalizzato".--Tratto dal manuale "Craccare con la coscenza pulita".
  • Anonimo scrive:
    Linux? Ok, ma... senza windows?
    Premettendo che adoro linux, secondo me non basta dire "passo a linux". Quanti di voi hanno "buttato windows" e fatto spazio *solo* a linux?Obiettivamente, quanti di voi che hanno linux "non hanno" windows? Non hanno il dual boot?Io ho sia linux che windows, in genere uso il pinguino ma ci sono certe cose per cui windows non è sostituibile. Non ancora, almeno.Voglio dire, mi hanno regalato uno scanner "xp designed" (niente driver per linux). Che faccio?Ho dei vecchi giochi a cui sono affezionato, e sinceramente non mi va di sbattermi tra wine, cedega per poi vederlo andare a velocita' ridicole. E uno che fa?Nel bene o nel male, dove lavoro io si lavora anche in asp. Mi serve IIS (Apache asp non va bene perchè non interpreta il vbs). Che mi invento?Purtroppo è brutto dirlo ma è così, non so quante persone possano fare a meno del tutto di windows.Ergo, mi tocca cmq sottostare ai colpi di testa di zio bill. Oppure piratare, magari qualche versione vecchia tipo 2k, ma non è che la cosa mi piaccia molto.Tra l'altro, vorrei capire *perchè* pensano che questa mossa metterà in difficoltà la pirateria. La versione Corporate non ha l'attivazione!!! I problemi li ho io utente OEM che ho pagato regolarmente!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux? Ok, ma... senza windows?
      vero io per i giochi ho una console....dura di piu' dell'hw di un pc :)per i driver dello scanner mi sembra strano non ci siano prova in rete...per asp beh per quello non ci si puo' fare niente :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux? Ok, ma... senza windows?
      - Scritto da: Anonimo
      Premettendo che adoro linux, secondo me non basta
      dire "passo a linux". Quanti di voi hanno
      "buttato windows" e fatto spazio *solo* a linux?

      Obiettivamente, quanti di voi che hanno linux
      "non hanno" windows? Non hanno il dual boot?Io ho win98 in dual boot, tanto me l'hanno dato insieme al computer.Il passaggio verso linux è stato graduale, ora su windows non vado quasi mai. Lo scanner HP, la tavoletta grafica wacom, la macchina fotografica Volito, la scheda 3d Nvidia, il Tv out, la stampante HP, il mio volante logitech GP e il mio mouse ottico funzionano perfettamente sotto linux.
  • Anonimo scrive:
    Un' altra scemata
    Un altro paranoico e assurdo gire di vite atto a provocare disagi agli utenti onesti senza nessuna efficacia per combattere la piratería.Tutti sanno che esistono due varianti di Windows XP: quella normale e l'Enterprise. La seconda, come indica il nome, è prevista per la vendita alle grandi organizzazioni e non ha bisogno di attivazione.Ovviamente, chi vuol piratare un Windows XP preferirà sempre una versione Enterprise. In tutta l'Internet esistono decine di siti dove puoi trovare i file per convertire un Windows XP normale in un Enterprise e poi, ovvio, puoi sempre scaricare la tua versione di Windows XP (Enterprise, of course, e magari con il Service Pack già installato) in qualsiasi rete P2P. (geek)Per lo meno queste scemate servono a creare dei posti di lavoro negli Activation Center di Microsoft.
  • Anonimo scrive:
    Un po' come per il petrolio...
    Il mondo sta guardando a fonti di energia alternative?Ah si? Bene!! ma finche' useranno il petrolio devono pagare tutti e pagarlo caro.Windows sta diventando un sistema obsoleto? Bene quelli che lo usano devono pagarlo tutti e pagarlo caro in modo da far fruttare il business al massimo e fino all'ultimo.Di windows rimmara' solo un bel ricordo nel conto in banca del caro Bill.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un po' come per il petrolio...
      - Scritto da: Anonimo
      Il mondo sta guardando a fonti di energia
      alternative?
      Ah si? Bene!! ma finche' useranno il petrolio
      devono pagare tutti e pagarlo caro.

      Windows sta diventando un sistema obsoleto?Sta qui la differenza col petrolio. Windows non sta diventando obsoleto.
      Di windows rimmara' solo un bel ricordo nel conto
      in banca del caro Bill.Prima o poi, sicuramente.
  • jotaro scrive:
    Passerei a Linux se...
    Purtroppo a me sembra che Linux sia, attualmente, una grandiosa piattaforma da "ufficio" o da "sviluppatore/amminstratore".Vi espongo il mio punto di vista facendovi una domanda che sposta l'attenzione della questione su una nicchia di mercato quasi mai esplorata....Ho comprato il PC quasi esclusivamente per fare musica (sebbene in maniera assolutamente NON professionale).Mi attacco con la mia chitarrina all'ingresso della Audigy 2 Platinum ZS e via....Ora per favore, non cominciamo una discussione sul fatto che per questo uso avrei dovuto comprare un Mac, ci sono 1000 motivi che mi hanno fatto (a malincuore) scartare l'ipotesi "Mela" e che non mi sembra tra l'altro il luogo di discutere in questo thread.Va da se, in ogni caso, che mi trovo OGNI GIORNO a dover usare programmi come CubaseSX, Sonar, Fruity Loops e tutte le loro estensioni ed applicazioni correlate....Per Linux, se non mi sbaglio, esistono solo il porting di Audacity e poche (pochissime oserei dire) altre produzioni assolutamente NON al livello dei prodotti citati,soprattutto mancanti di supporto per VST, dell possibilità di scambiare i file con altre piattaforme per non parlare che moltissime schede audio professionali ma non blasonate non so quanto possano essere riconosciute in Linux.Io sarei il primo, se potessi, a togliere il pane a M$ (anche come supporto degli sviluppatori ai suoi prodotti), ma realisticamente come posso fare a meno di Windows nella mia situazione?? (Ancora una volta: non rispondete "Mela"!)E poi.... se qualcuno volesse anche farsi una partita con i recenti giochini (!) in commercio come si dovrebbe regolare?
    • Anonimo scrive:
      Re: Passerei a Linux se...
      Hai perfettamente ragione, ma di questo ne è colpevole la delinquenza di chi si lascia corrompere da windows e svilluppa solo per windows.....E' un monopolio non basato sulla qualita ma su squallidi stratagemmi...o forse invece è dovuto al fatto che windows è molto piu d ffuso, per adesso di linux?
      • Anonimo scrive:
        Re: Passerei a Linux se...
        - Scritto da: Anonimo
        Hai perfettamente ragione, ma di questo ne è
        colpevole la delinquenza di chi si lascia
        corrompere da windows e svilluppa solo per
        windows.....E' un monopolio non basato sulla
        qualita ma su squallidi stratagemmi...o forse
        invece è dovuto al fatto che windows è molto piu
        d ffuso, per adesso di linux?In parte sulle cose che hai detto, ma nel caso particolare dei giochi basterebbe usare OpenGL anziché Direct3D, o ambedue per semplificare fortemente il porting, basti vedere id software coi vari Quake.Non per niente MS ha un terrore folle di qualsiasi standard genuinamente cross-platform.
    • Alessandrox scrive:
      Prova a dare un' occhiata...
      http://www.agnula.org/project/http://www.agnula.org/packages/http://www.agnula.org/Members/geiger/index_html/viewE' una distribuzione fatta apposta per chi compone musica.Purtroppo la dotazione di sw e' limitata rispetto a win ma credo sia qu anto di meglio si possa ottenere per ora.
    • Anonimo scrive:
      Re: Passerei a Linux se...
      - Scritto da: jotaro
      Ho comprato il PC quasi esclusivamente per fare
      musica (sebbene in maniera assolutamente NON
      professionale).
      Mi attacco con la mia chitarrina all'ingresso
      della Audigy 2 Platinum ZS e via....
      Ora per favore, non cominciamo una discussione
      sul fatto che per questo uso avrei dovuto
      comprare un Mac, ci sono 1000 motivi che mi hanno
      fatto (a malincuore) scartare l'ipotesi "Mela" e
      che non mi sembra tra l'altro il luogo di
      discutere in questo thread.Piacerebbe conoscerne qualcuno, di motivo.... :|Mica per niente, io ne ho trovati proprio "mille" per abbandonare Windows ;)
      Io sarei il primo, se potessi, a togliere il pane
      a M$ (anche come supporto degli sviluppatori ai
      suoi prodotti), ma realisticamente come posso
      fare a meno di Windows nella mia situazione??
      (Ancora una volta: non rispondete "Mela"!)Mela! ;)No, sul serio, lasciamo perdere latenza e feedback ma......hai mai sentito almeno come "suona" la scheda audio di un Mac? Di qualunque Mac?Piccola chicca: la Sony, produttrice di PC con il suo marchio, nei SUOI studi di registrazione audio per il cinema (Hollywood, L.A.) usa esclusivamente computer Apple.Se il tuo problema è solo finanziario posso capirti, ma altri motivi per attaccare una chitarra a un PC con Windows proprio non ne vedo....semmai il contrario!
      E poi.... se qualcuno volesse anche farsi una
      partita con i recenti giochini (!) in commercio
      come si dovrebbe regolare?PS2, X-Box, GameCube...... ;)Altro che monitor a venti centimetri dal naso....
  • Anonimo scrive:
    Io lavoro gratis?
    Perchè tanta riluttanza a pagare le licenze?Un software è frutto di duro lavoro che va pagato. Credo che nussuno lavori gratis per la gloria.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io lavoro gratis?
      Duro lavoro, la base di windows??? Ma che dici? Sono deficenti allora ?Pagare si ma il giusto, milioni di copie ad un prezzo cosi alto per un prodotto cosi scarso non è giusto...è una ingiustizia bella e buona...15 euro non di piu.Fai i conti un po tu quanto guadagnerebbe bill gates(e quindi i dipendenti)...senza necessita di avere grandi capannoni come la fiat e macchinari costosissimi...fai i conti.L'open source aiuta allora no? Parti da basi belle e pronte...
      • Anonimo scrive:
        Re: Io lavoro gratis?
        - Scritto da: Anonimo
        Duro lavoro, la base di windows??? Ma che dici?
        Sono deficenti allora ?
        Pagare si ma il giusto, milioni di copie ad un
        prezzo cosi alto per un prodotto cosi scarso non
        è giusto...è una ingiustizia bella e buona...15
        euro non di piu.La versione preinstallata non costa molto di più
  • Anonimo scrive:
    Quanto ci metteranno...
    ....a crackare questo nuovissimo e costosissimo sistema?Risposta 10 minuti dopo pranzo!!!
  • Sparrow scrive:
    A quando l'HW KEY ?
    Tra un pò vremo Winzozz con chiavetta hardware ?
    • Anonimo scrive:
      Re: A quando l'HW KEY ?
      Craccabile anche quella... basta sostituire l'eventuale dll :)
      • Anonimo scrive:
        Re: A quando l'HW KEY ?
        - Scritto da: Anonimo
        Craccabile anche quella... basta sostituire
        l'eventuale dll :)Mica vero, con le capacità delle attuali ROM, metteranno metà del SO in un chippetto transponder da infilare sottopelle con un interventino ambulatoriale e il PC potrà funzionare solo se il titolare della licenza sarà entro la portata della ricetrasmittente con HW "blindato" Palladium.Eventualmente l'utente potrà "attivare" la propria licenza su altri PC semplicemente stando a portata della loro ricetrasmittente e inserendo un'apposita "supposta attivatrice monouso" modellata da un calco di John Holmes di cui MS ha appena acquistato i diritti e disponibile magnanimamente a un prezzo scontato ben del 9,99% rispetto a una licenza "full".
  • Anonimo scrive:
    Re: Qui Scuola italiana:usiamo LINUX!!!!
    - Scritto da: Anonimo
    Evidentemente questi non hanno il tatto di quello
    che sta succedendo nel mondo e posso comprendere
    questo loro stupido atteggiamento solo con una
    motivazione: stimolo alla pirateria, ormai unica
    attività che può salvarli.ho paura che sei tu quello a cui stia sfuggendo qualcosa

    Nella nostra scuola il laboratorio di informatica
    (industriale ITIS) e' attrezzato con LINUX
    (Fedora Core 3 sui desktop) dove i ragazzi si
    divertano a sviluppare alla grande in C/C++,
    PHP/MySQL ecc eccin poche parole... smanettano a caxxo...beh, che dire... buona fortuna :-D

    Conoscono strumenti nuovi, mondi nuovi, toccano
    con mano un vero sistema operativo, la formativa
    linea di comando, vengono educati allatocca tocca pure con mano... hasta la victoria!
    condivisione del sapere e delle conoscenze senza
    profitto; uno di loro mi disse "ma come abbiamo
    fatto finora a resistere con windows????"ahahahahah

    Auguri Bill
    auguri a voi :-s
    • Anonimo scrive:
      Re: Qui Scuola italiana:usiamo LINUX!!!!
      Bella questa! Linux all'ITIS. Magari date accesso r00t a tutti i pc (rotfl). Che sia giusto far conoscere sistemi operativi diversi è corretto ma almeno fare un dual-boot (ghost).
      • Anonimo scrive:
        Re: Qui Scuola italiana:usiamo LINUX!!!!
        - Scritto da: Anonimo
        Bella questa! Linux all'ITIS. Magari date accesso
        r00t a tutti i pc (rotfl). Che sia giusto farPerchè ? Mica è come Windows, che se non ti logghi come Administrator non riesci a fare nulla... compreso far girare alcuni programmi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Qui Scuola italiana:usiamo LINUX!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      ...

      Nella nostra scuola il laboratorio di
      informatica

      (industriale ITIS) e' attrezzato con LINUX

      (Fedora Core 3 sui desktop) dove i ragazzi si

      divertano a sviluppare alla grande in C/C++,

      PHP/MySQL ecc ecc

      in poche parole... smanettano a caxxo...Se per te imparare a programmare vuol dire 'smanettare a caxxo'... beh......

      Conoscono strumenti nuovi, mondi nuovi, toccano

      con mano un vero sistema operativo, la formativa

      linea di comando, vengono educati alla

      tocca tocca pure con mano... hasta la victoria!Se queste sono le tue argomentazioni direi che sono proprio misere...
      • Ics-pi scrive:
        Re: Qui Scuola italiana:usiamo LINUX!!!!
        Secondo me se uno ha imparato ad usare bene linux a scuola, il passaggio a windows (che comunque e' abbastanza intuitivo) diventa abbastanza indolore. Certo e' che non mi pare si possa dire il contrario dato che in Win molti concetti sono dati per scontati visto che il s.o. te li nasconde. Quindi piu' facile si, ma meno personalizzabile.Comunque uno che si studia linux a scuola non e' escluso che a casa usi windows, soprattutto se calcoliamo che si parla di studenti adolescenti, indi il dubbio non si pone.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Qui Scuola italiana:usiamo LINUX!!!!
          - Scritto da: Ics-pi
          Secondo me se uno ha imparato ad usare bene linux
          a scuola, il passaggio a windows (che comunque e'
          abbastanza intuitivo) diventa abbastanza
          indolore. Ed invece è proprio qui che si fanno i disastri. Windows è facile da usare ma devi comunque sapere quello che stai facendo. Invece su Linux è così poco intutitivo che quando impari a fare le cose impari per forza quello che stai facendo, è difficile fare qualcosa senza rendersene conto. Ovviamente l'effetto collaterale è che se sai cosa stai facendo ti rompi le scatole per il fatto che sia così poco pratico farlo. Spero di non essermi impaperato troppo :SCerto e' che non mi pare si possa dire
          il contrario dato che in Win molti concetti sono
          dati per scontati visto che il s.o. te li
          nasconde. Quindi piu' facile si, ma meno
          personalizzabile.Il registry, questo sconosciuto.
          Comunque uno che si studia linux a scuola non e'
          escluso che a casa usi windows, soprattutto se
          calcoliamo che si parla di studenti adolescenti,
          indi il dubbio non si pone.

          Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Qui Scuola italiana:usiamo LINUX!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      auguri a voi :-sÈ interessante vedere come questi Wintroll stiano facendo di tutto per screditare Linux...Mi chiedo veramente se siano veramente tanto stupidi o se almeno si fanno pagare per il lavoro gratuito che stanno facendo ad una ditta monopolista e straniera.Bye, Luca
      • Anonimo scrive:
        Re: Qui Scuola italiana:usiamo LINUX!!!!
        - Scritto da: Segfault
        - Scritto da: Anonimo

        auguri a voi :-s

        È interessante vedere come questi Wintroll stiano
        facendo di tutto per screditare Linux...
        Mi chiedo veramente se siano veramente tanto
        stupidi o se almeno si fanno pagare per il lavoro
        gratuito che stanno facendo ad una ditta
        monopolista e straniera.E' che detesto l'idea di tornare a lavorare su un sistema operativo degli anni '70. Già il web è la rivincita del 3270. Ci manca solo più la rivincita del vi e poi siamo a posto.

        Bye,
        Luca
      • Anonimo scrive:
        Re: Qui Scuola italiana:usiamo LINUX!!!!
        - Scritto da: Segfault
        - Scritto da: Anonimo

        auguri a voi :-s

        È interessante vedere come questi Wintroll stiano
        facendo di tutto per screditare Linux...
        Mi chiedo veramente se siano veramente tanto
        stupidi o se almeno si fanno pagare per il lavoro
        gratuito che stanno facendo ad una ditta
        monopolista e straniera.Dimentichi che quella "ditta monopolista straniera" fino a oggi mi ha fatto mangiare permettendomi di lavorare su sistemi che sono stati diffusi anche a livello utente invece che rimanere relegati alle glass-room, allargando quindi il mio bacino di clienti.Al contrario la fanta-economia teorizzata dagli accademici (che per inciso mangiano grazie alle mie tasse) e basata su open source e no-profit finora non mi ha dato proprio nulla.Mi scuserai ma io ho l'età per ricordarmi che in altri tempi quando gli accademici teorizzavano la fanta-società basata su lotta di classe e rovesciamento dello stato borghese, ne abbiamo solo ricavato anni di sconvolgimento e violenza sociale. Non vorrei che, mutatis mutandis, la fanta-economia generasse solo uno sconvolgimento nell'economia applicata all'IT (che significa poi la macellazione delle opportunità professionali di chi lavora nell'informatica).
  • Anonimo scrive:
    Re: Qui Scuola italiana:usiamo LINUX!!!!
    - Scritto da: Anonimo
    Evidentemente questi non hanno il tatto di quello
    che sta succedendo nel mondo e posso comprendere
    questo loro stupido atteggiamento solo con una
    motivazione: stimolo alla pirateria, ormai unica
    attività che può salvarli.

    Nella nostra scuola il laboratorio di informatica
    (industriale ITIS) e' attrezzato con LINUX
    (Fedora Core 3 sui desktop) dove i ragazzi si
    divertano a sviluppare alla grande in C/C++,
    PHP/MySQL ecc eccE credi che chi ha preso questa decisione stia facendo un buon lavoro? Vantiamocene pure! Quando gli allievi del tuo ITIS usciranno nel mondo reale, dove si troveranno il 90% dei PC con su Windows, saranno quei programmatori mediocri che fanno driver che bombano su Windows incolpando Windows perché non tollera il loro merdware.

    Conoscono strumenti nuovi, mondi nuovi, toccano
    con mano un vero sistema operativo, la formativa
    linea di comando, Formativa!?vengono educati alla
    condivisione del sapere e delle conoscenze senza
    profitto; Una scuola che prepara morti di fame. Complimenti.uno di loro mi disse "ma come abbiamo
    fatto finora a resistere con windows????"Ottimo. Vediamo quando dovrano guadagnarsi da mangiare, quanto resisteranno SENZA Windows.

    Auguri Bill

    Ne hai tanto bisogno.Mi sa che ne hanno più bisogno gli allievi del tuo ITIS.
    • Anonimo scrive:
      Re: Qui Scuola italiana:usiamo LINUX!!!!
      -
      E credi che chi ha preso questa decisione stia
      facendo un buon lavoro? Vantiamocene pure! Quando
      gli allievi del tuo ITIS usciranno nel mondo
      reale, dove si troveranno il 90% dei PC con su
      Windows, saranno quei programmatori mediocri che
      fanno driver che bombano su Windows incolpando
      Windows perché non tollera il loro merdware. Il sospetto che un software closed-source impedisca di scrivere buoni programmi dovrebbe pur sfiorarti...
      Formativa!?*NIX è un mondo un po' più documentato di WIN*, non trovi?
      Una scuola che prepara morti di fame. Complimenti.Mah, i miei clienti mi pagano il 30% in più dell'"assistenza tecnica" che avevano prima, con la differenza che hanno ben più del 30% in meno di rogne... E non impazziscono con le licenze.
      Ottimo. Vediamo quando dovrano guadagnarsi da
      mangiare, quanto resisteranno SENZA Windows.Utenti Win* ce ne saranno sempre. E chi conosce *NIX solitamente non fa troppa fatica ad assistere Win*. Il contrario è un po' più difficile (non impossibile, solo un po' più difficile).
      Mi sa che ne hanno più bisogno gli allievi del
      tuo ITIS.Ma non per quello che pensi tu.Bye - Ps: non sono l'autore dell'articolo, ma condivido in pieno spirito e iniziativa: nella scuola dove lavoro sto facendo altrettanto, con la differenza che i due SO coesistono nei laboratori (e chi preferisce un SO non viene obbligato a usare per forza l'altro).CiaoPippux
      • Anonimo scrive:
        Re: Qui Scuola italiana:usiamo LINUX!!!!
        - Scritto da: Anonimo

        Utenti Win* ce ne saranno sempre. E chi conosce
        *NIX solitamente non fa troppa fatica ad
        assistere Win*. Il contrario è un po' più
        difficile (non impossibile, solo un po' più
        difficile).
        e qui ti sbagli, se anche tu uscissi dal mondo scolastico, ti accorgeresti che un amministratore made in linux, non sarà mai un buon amministratore windows e farà sempre pasticcips. mi riferisco agli ambiti enterprise ovviamente
    • Anonimo scrive:
      Re: Qui Scuola italiana:usiamo LINUX!!!!
      Buongiorno Bill,quando ti renderai conto che Unix è tutto un altro pianeta rispetto alla fuffa colorata che vendi?ùCordiali saluti,un programmatore che se ha imparato ad usare i computer è stato grazie a sistemi operativi *documentati* (NB: non ho scritto funzionanti, perchè i bachi ci sono dappertutto. Quel che conta è l'informazione).
    • icecuber scrive:
      Re: Qui Scuola italiana:usiamo LINUX!!!!


      Nella nostra scuola il laboratorio di
      informatica

      (industriale ITIS) e' attrezzato con LINUX

      (Fedora Core 3 sui desktop) dove i ragazzi si

      divertano a sviluppare alla grande in C/C++,

      PHP/MySQL ecc ecc

      E credi che chi ha preso questa decisione stia
      facendo un buon lavoro? Vantiamocene pure! Quando
      gli allievi del tuo ITIS usciranno nel mondo
      reale, dove si troveranno il 90% dei PC con su
      Windows, saranno quei programmatori mediocri che
      fanno driver che bombano su Windows incolpando
      Windows perché non tollera il loro merdware.Ovvero saranno degli OTTIMI programmatori di WINDOWS :DBattute a parte scometto che verranno fuori diplomati in grado di programmare in qlc linguaggio/sistema operativo.... anche se da programmatore Java / JSP gli proporrei anche questa possibilita' (eccerto che son di parte :) )
    • Anonimo scrive:
      Re: Qui Scuola italiana:usiamo LINUX!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      E credi che chi ha preso questa decisione stia
      facendo un buon lavoro? Vantiamocene pure! Quando
      gli allievi del tuo ITIS usciranno nel mondo
      reale, dove si troveranno il 90% dei PC con su
      Windows, saranno quei programmatori mediocri che
      fanno driver che bombano su Windows incolpando
      Windows perché non tollera il loro merdware. LOL! Ecco un imbecille a conoscenza informatica ZERO che ritiene che il C/C++/PHP di Linux sia diverso da quello Windows. Vuoi insegnargli .NET? C'è MONO che è identico con tanto ci C# e VB.NET.
      Una scuola che prepara morti di fame. Complimenti.LOL! Evidentemente l'unica cosa che sai fare è usare la lingua... naturalmente il cervello era un optional di cui non ti hanno dotato.
      Ottimo. Vediamo quando dovrano guadagnarsi da
      mangiare, quanto resisteranno SENZA Windows.Ti dirò... io lavoro senza Windows... sono in vita mi sembra.
      Mi sa che ne hanno più bisogno gli allievi del
      tuo ITIS.Auguri a te. Fra qualche anno ne avrai veramente bisogno.Bye, Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ignoranza costa
    - Scritto da: Anonimo
    La mossa di MS è assolutamente lecita (e, almeno
    per quanto mi riguarda, abbondantemente attesa):
    chi non possiede sufficiente conoscenza, pagherà
    quindi un costoso plus.
    Sì, perchè chi usa sw opensource in linea di
    massima riesce non solo a risparmiare sui costi
    di licenza pura (la mia Suse costa intorno ai 90
    euro iva inc.), 90???? Allora il mio Windows XP OEM è più economico.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'ignoranza costa

      90???? Allora il mio Windows XP OEM è più
      economico.Wella...ce ne siamo accorti finalmente.LINUX NON E' GRATIS.Pero' come al solito puoi scegliere.possibilita' 1.47 ? (nel mio caso...con fedora core 3).......ed un mega manualone che POSSO e ripeto POSSO leggere per imparare di piu' sul mio S.O.possibilita' 2.Un po di banda di rete e qualche cd.Tante altre possibilita', tipo riviste ed INSTALLAZIONE via rete.P.S. non ho mai DOVUTO imparare ad installare software da riga di comando, perche' ci sono dei comodissimi tool che fanno tutto da soli, compreso CERCARE in rete il soft che mi serve (synaptic ad esempio).Pero' mi e' venuta la curiosita' di provare, ho aperto il mio manuale e....sorpresa: ho scoperto che installando da riga di comando......SI FA PRIMA.Non mi e' mai venuta (per ora) la curiosita' di ricompilare il Kernel.
    • lele2 scrive:
      Re: L'ignoranza costa

      90???? Allora il mio Windows XP OEM è più
      economico.non direiquanti pacchetti software a SuSE e quanti windows!quanti manuali a windows!! SuSE 2i 90? sono gia' con ivainoltre la puoi installare anche su cento computer e oltre con windows no
  • TADsince1995 scrive:
    Bene, autodistruzione iniziata.
    Tra il discorso degli aggiornamenti e questa nuova follia mi sa che alla Microsoft si sono stancati di lavorare e vogliono tornare tutti a casa a godersi i loro miliardi. Facendo così a lungo andare otterranno solo un risultato: fare innervosire gli utenti più di quanto non lo siano già... Fino a quando molti cominceranno a dirsi: ma non c'è qualcos' altro oltre Windows?TAD
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene, autodistruzione iniziata.
      - Scritto da: TADsince1995

      Tra il discorso degli aggiornamenti e questa
      nuova follia mi sa che alla Microsoft si sono
      stancati di lavorare e vogliono tornare tutti a
      casa a godersi i loro miliardi. Facendo così a
      lungo andare otterranno solo un risultato: fare
      innervosire gli utenti più di quanto non lo siano
      già... Fino a quando molti cominceranno a dirsi:
      ma non c'è qualcos' altro oltre Windows?

      TAD
      uno psicologo ti direbbe che avverrà proprio l'effetto contrario
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene, autodistruzione iniziata.

        uno psicologo ti direbbe che avverrà proprio
        l'effetto contrarioIo sono uno psicologo, sul serio. Ma credo che abbia ragione l'utente precedente. La gente seguirà altre alternative, purchè siano valide.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene, autodistruzione iniziata.
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: TADsince1995



        Tra il discorso degli aggiornamenti e questa

        nuova follia mi sa che alla Microsoft si sono

        stancati di lavorare e vogliono tornare tutti a

        casa a godersi i loro miliardi. Facendo così a

        lungo andare otterranno solo un risultato: fare

        innervosire gli utenti più di quanto non lo
        siano

        già... Fino a quando molti cominceranno a dirsi:

        ma non c'è qualcos' altro oltre Windows?



        TAD



        uno psicologo ti direbbe che avverrà proprio
        l'effetto contrarioPrendi uno di questi presunti pecoroni e supponi che sia lontano da telefoni e internet, debba usare il computer per qualche lavoro che vuol fare in pace lontano da possibili interferenze esterne e zac!, "Attivazione Prodotto 2 - La vendetta" lo lascia in braghe di tela, chissà quanto vorrà bene a MS da quel momento in poi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene, autodistruzione iniziata.
      - Scritto da: TADsince1995

      Tra il discorso degli aggiornamenti e questa
      nuova follia mi sa che alla Microsoft si sono
      stancati di lavorare e vogliono tornare tutti a
      casa a godersi i loro miliardi. Facendo così a
      lungo andare otterranno solo un risultato: fare
      innervosire gli utenti più di quanto non lo siano
      già... Fino a quando molti cominceranno a dirsi:
      ma non c'è qualcos' altro oltre Windows?

      TAD
      ******************************I 2 problemi sonoche vi è molto software (compreso quello di mio interesse) che gira solo sotto win e non ha equivalentisotto linux. E anche vi fosse non è possibile il trasferimento agevole dei dati.L'altro problema è chel'installazione di Linux tuttoranon èaffatto user friendly e ilriconoscimentodell'hardware ètut'altroche garantito, specieper le distro gratuite (illuminante in merito il test pubblicato da PC Magazine di dicembre2004)
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene, autodistruzione iniziata.
        ma per favore... installati mandrake..
        • Anonimo scrive:
          Re: Bene, autodistruzione iniziata.
          - Scritto da: Anonimo
          ma per favore... installati mandrake..Ma infatti, io uso Slackware come distribuzione, mi rendo conto che è una di quelle un po più ostiche per uno che non conosce ancora molto bene Linux, ma se devo consigliarne una a qualcuno che si approccia a Linux scelgo sicuramente Mandrake o Suse.Per quanto riguarda Mandrake la avevo installata molti mesi fa su di un portatile e ha praticamente riconosciuto tutto, senza il bisogno di installare driver esterni, lo stesso ho fatto sui PC di alcuni amici e con le ultime versioni di questa distribuzione non ho mai avuto grossi problemi di riconoscimento hardware, sarò stato fortunato io? Boh....Non ho letto PC Magazine e non discuto sulla validità di quanto hanno scritto, ma troppo spesso sento fonti "filo-MS" (non voglio dire che PC Magazine sia "filo-MS", sto parlando in generale) che chissà perchè trovano un sacco di problemi che mi sembrano strani o esagerati, non so, certo che se prendiamo Linux di magari un anno fa o oltre potrebbe avere quei problemi, ma questo SO corre molto velocemente e da allora ha fatto passi da gigante (e altri grandi passi deve ancora farli..).
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene, autodistruzione iniziata.
            uso e amo linux per un sacco di motivi che non sto a scrivere qua.ma per la massa, la microsoft puo' anche introdurre un sistema d'attivazione con caratteri in cirillico da pronunciare in rima al telefono, sara' comunque piu' semplice di un'installazione-tipo di una distro linux qualsiasi.il problema e' che la massa NON sa usare un computer ma VUOLE usare un computer, un po' come un muratore che non sa usare una cazzuola.ci sono persone che non sanno come funzionano le marce, per loro esistono le macchine col cambio automatico.altrettanto, per la massa, ci sono dei bellissimo Mac...
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene, autodistruzione iniziata.
            giusto per spammare un po'... vi posto un link a un forum, un thread dove viene spiegato che windows e' cmq piu' facile di linux (si come no...)http://www.scavenger.ch/yabb/index.php?board=12;action=display;threadid=275pbx
          • postmaster scrive:
            Re: Bene, autodistruzione iniziata.
            non mi sento uno della massa con il mio bellissimo dual G5 , mha .. ;-)ps. sveglia!

            altrettanto, per la massa, ci sono dei bellissimo
            Mac...
      • awerellwv scrive:
        Re: Bene, autodistruzione iniziata.

        ******************************
        I 2 problemi sonoche vi è molto software
        (compreso quello di mio interesse) che gira solo
        sotto win e non ha equivalentisotto linux. E
        anche vi fosse non è possibile il trasferimento
        agevole dei dati.
        L'altro problema è chel'installazione di Linux
        tuttoranon èaffatto user friendly e
        ilriconoscimentodell'hardware ètut'altroche
        garantito, specieper le distro gratuite
        (illuminante in merito il test pubblicato da PC
        Magazine di dicembre2004) prova la suse 9.1 personal, mi ha rilevato l'audio talmente bene che lo sento meglio sotto linux che non sotto windows... fai te...
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene, autodistruzione iniziata.

        I 2 problemi sonoche vi è molto software
        (compreso quello di mio interesse) che gira solo
        sotto win e non ha equivalentisotto linux. E
        anche vi fosse non è possibile il trasferimento
        agevole dei dati.
        L'altro problema è chel'installazione di Linux
        tuttoranon èaffatto user friendly e
        ilriconoscimentodell'hardware ètut'altroche
        garantito, specieper le distro gratuite
        (illuminante in merito il test pubblicato da PC
        Magazine di dicembre2004)Il primo problema è reale, ma il secondo non lo è.Che distribuzioni hai provato? Io con mandrake mi trovo benissimo, l'installazione è facilissima e tutto funziona, anche se......i modem che non vanno con la scheda eternet ovvero quelli usb possono dare qualche difficolta per via dei driver....il problema non è di linux di chi produce l'hardware che non fornisce agli sviluppari i dati necessari......anche da questo punto di vista il monopolio viene favorito criminalmetne (secondo me ovviamente, secondo il mio pensiero.........non si sa mai qualche querela..)
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene, autodistruzione iniziata.
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: TADsince1995



        Tra il discorso degli aggiornamenti e questa

        nuova follia mi sa che alla Microsoft si sono

        stancati di lavorare e vogliono tornare tutti a

        casa a godersi i loro miliardi. Facendo così a

        lungo andare otterranno solo un risultato: fare

        innervosire gli utenti più di quanto non lo
        siano

        già... Fino a quando molti cominceranno a dirsi:

        ma non c'è qualcos' altro oltre Windows?



        TAD



        ******************************
        I 2 problemi sonoche vi è molto software
        (compreso quello di mio interesse) che gira solo
        sotto win e non ha equivalentisotto linux. E
        anche vi fosse non è possibile il trasferimento
        agevole dei dati.
        L'altro problema è chel'installazione di Linux
        tuttoranon èaffatto user friendly e
        ilriconoscimentodell'hardware ètut'altroche
        garantito, specieper le distro gratuite
        (illuminante in merito il test pubblicato da PC
        Magazine di dicembre2004)Che mi risulti il problema applicazioni è limitato a pochi casi e ai giochi non portati su linux (in questo caso particolare non essendo programmi per usi pratici, ma essendoci una componente creativa che diversifica fortemente i migliori e i più originali l'uno dall'altro non è pensabile sostituire un gioco con un altro).Nel mio caso particolare, per esempio, solo i giochi, per qualsiasi altra cosa ho programmi adeguati ai miei scopi sotto la maggior parte dei SO, in pratica per me ormai Windows è ancora al suo posto perché alcuni miei giochi preferiti sono disponibili solo su Win o la versione Win è meglio di quella per console (p es. Morrowind).
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene, autodistruzione iniziata.
      Purtroppo per usare certi programmi siamo ancora obbligati ad usare windows...lo sviluppo di wine è troppo lento!C'è un regime di monopolio forzato, poiche moltissimi software vengono fatti apposta solo per windows, sembra che il monopolio veda la complicita di molti sviluppatori.Se un utente deve solo scaricare, leggere la posta e usare un pacchetto office puo tranquillamente usare linux che io consiglio caldamente anceh per la sicurezza oltre che per la semplicita d'uso....ovviamente puoi fare molto di piu se non usi programmi specifici.Usate linux e nonc omprate pc con preinstallato windows perche paghereste il pc molto di piu del suo valore reale........(secondo me il prezzo di windows è spopositato rispetto al suo valore "reale") ( non mi state a rompere dicendomi che il prezzo è l'incontro della domanda e dell'offerta ovvero di quanto il fesso di turno è disposto a pagare...in regime di monopolio questo non vale).Per il lavoro che c'è dietro a windows , o meglio per la sua qualita, e visto che mandrake te lo scarichi gratis, credo che windows valga non piu di 15 euro.....dite quello che vi pare
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene, autodistruzione iniziata.
        L'unica cosa che però manca in linux e che a portato a eliminarlo per il momento sono dei software di montaggio video.SalutiGazzinet
        • Anonimo scrive:
          Re: Bene, autodistruzione iniziata.
          - Scritto da: Anonimo
          L'unica cosa che però manca in linux e che a
          portato a eliminarlo per il momento sono dei
          software di montaggio video.niente male, considerato che film come shrek, spiderman, scooby doo, star wars, il signore degli anelli e il 50% delle produzioni pixar si basano su linux...
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene, autodistruzione iniziata.
            - Scritto da: Anonimo
            niente male, considerato che film come shrek,
            spiderman, scooby doo, star wars, il signore
            degli anelli e il 50% delle produzioni pixar si
            basano su linux...Si ma ho letto cosa hanno usato per i film della Pixar: un cluster di 1100 computer fornito da HP. Cinerella e quella versione di Gimp non sono certo pensate per l'utente casalingo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene, autodistruzione iniziata.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            L'unica cosa che però manca in linux e che a

            portato a eliminarlo per il momento sono dei

            software di montaggio video.

            niente male, considerato che film come shrek,
            spiderman, scooby doo, star wars, il signore
            degli anelli e il 50% delle produzioni pixar si
            basano su linux......se calcoli che su linux non ci hanno fatto il montaggio ma il compositing.......parlare solo di quello che si capisce? no?per la post-produzione conosco solo Cinellera su Linux e non è una buona alternativa per un "Pro"...poi fate voi...
        • nastybit scrive:
          Re: Bene, autodistruzione iniziata.
          - Scritto da: Anonimo
          L'unica cosa che però manca in linux e che a
          portato a eliminarlo per il momento sono dei
          software di montaggio video.

          Saluti
          GazzinetOddio, ti immagini mentre fanno un film alla Disney, gli crasha tutto e gli tira una schermatona blu..... :-) Poi la partizione va a puttane.... lol!!!! Ma dai....
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene, autodistruzione iniziata.
            Le ultime videate blu io le ho viste ai tempi di win98......e devo dire che un semplice XP ( per modo di dire ) mi ha fatto funzionare applicativi al doppio della velocita' di winME....non ho parenti ne' in MS ne' sull'altro fronte, ma generalizzare e' ridicolo.e poi .... altri argomenti mai?bye.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene, autodistruzione iniziata.
            - Scritto da: Anonimo
            Le ultime videate blu io le ho viste ai tempi di
            win98......Si vede che da allora nonhai più acceso il pc...:-))
            e devo dire che un semplice XP ( per modo di dire
            ) mi ha fatto funzionare applicativi al doppio
            della velocita' di winME....Dimmi che stai scherzando...Perchè se parli sul serio devi girare una puntata di X-files su questa cosa...Tu vuoi sostenere che cambiando SOLO il sistema operativo la STESSA applicazione (stesso codice quindi) RADDOPPIA la sua velocità di esecuzione?Ma LOL...O forse vuoi dire che avendo dovuto FORMATTARE l'hd per installarvi il nuovo OS hai ripulito il registro di sistema e l'hd dalle porcherie che si erano accumulate (spyware, malware, virus, chiavi di registro inutili a tonnellate, etc...) e che ORA (per quanto non si sa) il tutto gira alla velocità che avrebbe dovuto avere anche prima...Augh.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene, autodistruzione iniziata.
        - Scritto da: Anonimo
        Purtroppo per usare certi programmi siamo ancora
        obbligati ad usare windows...lo sviluppo di wine
        è troppo lento!sì, condivido.
        C'è un regime di monopolio forzato, poiche
        moltissimi software vengono fatti apposta solo
        per windows, sembra che il monopolio veda la
        complicita di molti sviluppatori.ma certo! è ovvio... sono abituati al monopolio... forse sognano ancora di diventare miliardari come gates o jobs; non hanno capito ancora che il monopolio è anche nei guadagni, vale a dire tutto per pochissimi...
        Se un utente deve solo scaricare, leggere la
        posta e usare un pacchetto office puo
        tranquillamente usare linux che io consiglio
        caldamente anceh per la sicurezza oltre che per
        la semplicita d'uso....ovviamente puoi fare molto
        di piu se non usi programmi specifici.giusto! però penso che si possa fare tutto con linux, con un po di impegno; vedi mac os x ad esempio; è basato su free bsd; avete mai provato free bsd? poca roba funziona di default, nemmeno l'audio; tutto va impostato manualmente; eppure su os x è più facile installare i programmi che su windows; possibile che dipenda solo dal fatto che i suoi sviluppatori sono stipendiati? sicuramente sì.
        Usate linux e nonc omprate pc con preinstallato
        windows perche paghereste il pc molto di piu del
        suo valore reale........(secondo me il prezzo di
        windows è spopositato rispetto al suo valore
        "reale") ( non mi state a rompere dicendomi che
        il prezzo è l'incontro della domanda e
        dell'offerta ovvero di quanto il fesso di turno è
        disposto a pagare...in regime di monopolio questo
        non vale).
        Per il lavoro che c'è dietro a windows , o meglio
        per la sua qualita, e visto che mandrake te lo
        scarichi gratis, credo che windows valga non piu
        di 15 euro.....dite quello che vi pareverissimo; windows vale al massimo 69 euro, 15 è troppo poco; ricordiamo che linux commerciale costa 70 euro, os x costa circa 90 euro; le copie pirata 30 centesimi di euro.cmq mandrake è fighissima; la uso con grande soddisfazione ormai da tre lunghi anni. poche cose faccio con win e con una macchina NON collegata ad internet: ormai l'unico modo per usare win xp senza rogne è staccarlo per sempre dalla rete!!!!!!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene, autodistruzione iniziata.
      Vedi che a forza di scrivere righe di codice nella shell per spostare una cartella del ca**o ti si è autodistrutto il cervello...
  • Anonimo scrive:
    I vantaggi del closed source...
    ... e la garanzia di avere alle spalle una grande s.h. come Microsoft !!!E' vero che le licenze costano ! E' vero che l'attivazione è noiosa. Ma questo è il giusto prezzo che bisogna pagare per avere un sistema sicuro anche grazie alle garanzie che offre la Microsoft !!!Infatti se ad esempio il nuovo anti-spyware ci procura dei danni distruggendoci tutti i nostri preziosissimi documenti, la Microsoft ci elargirà un indennizzo, e questo nessun sistema operativo open source lo fa.http://news.com.com/Microsoft+offers+5+windfall+for+errant+software/2100-1029_3-5590042.html?tag=nefd.topP.S. Con i 5$ ti compri una confezione di Maalox e così ti eviti l'ulcera gastroduodenale per aver perso tutti i tuoi dati... la Microsoft indubbiamente pensa ai suoi utenti...
    • TPK scrive:
      REDAZIONE!!!!!
      Voglio poter dare di nuovo i giudizi ai thread.Voglio votare il post 5: divertente per 2 motivi:1. e' divertente2. un sacco di gente non capirebbe che e' ironico ed inizierebbe ad insultare, con aumento di lavoro per il T-1000
      • cico scrive:
        Re: REDAZIONE!!!!!

        Voglio poter dare di nuovo i giudizi ai thread.
        Voglio votare il post 5: divertente per 2 motivi:

        1. e' divertente
        2. un sacco di gente non capirebbe che e' ironico
        ed inizierebbe ad insultare, con aumento di
        lavoro per il T-1000sono daccordo
    • Anonimo scrive:
      Re: I vantaggi del closed source...
      avranno tolto i voti perche' come li hanno implementati su PI faceva cagare, volevano copiare slashdot ma l'hanno fatto in maniera pessima, se si potesse votare 2, divertente e anche postare e premere INVIA una sola volta, avrebbe avuto molto piu' successo, io non ho voglia di votare, poi tornare indietro e dare 'divertente', poi tornare indietro e ripostare.
    • nastybit scrive:
      Re: I vantaggi del closed source...
      - Scritto da: Anonimo
      ... e la garanzia di avere alle spalle una grande
      s.h. come Microsoft !!!

      E' vero che le licenze costano ! E' vero che
      l'attivazione è noiosa. Ma questo è il giusto
      prezzo che bisogna pagare per avere un sistema
      sicuro anche grazie alle garanzie che offre la
      Microsoft !!!

      Infatti se ad esempio il nuovo anti-spyware ci
      procura dei danni distruggendoci tutti i nostri
      preziosissimi documenti, la Microsoft ci elargirà
      un indennizzo, e questo nessun sistema operativo
      open source lo fa.

      http://news.com.com/Microsoft+offers+5+windfall+fo

      P.S. Con i 5$ ti compri una confezione di Maalox
      e così ti eviti l'ulcera gastroduodenale per aver
      perso tutti i tuoi dati... la Microsoft
      indubbiamente pensa ai suoi utenti...Hahahaha!
    • Anonimo scrive:
      Re: I vantaggi del closed source...
      Usa il pinguino che ti viene l'ulcera hahahaah!!!
    • Alessandrox scrive:
      Re: I vantaggi del closed source...
      5 divertenteecco il mio voto alla vecchia maniera==================================Modificato dall'autore il 28/02/2005 21.35.44
  • Anonimo scrive:
    attivazione?
    Mi è capitato con alcune macchine di grosse case, con xp oem, di assistere ad un ulteriore modello di attivazione, infatti non solo la macchina aveva già il numero di serie ma era anche già attivata, nel senso che installandola su una macchina off line (sicuramente, il cavo telefonico non è mai stato attaccato al modem, +no rete!) il prodotto veniva installato senza alcun problema e non richiedeva, in seguito, nessuna attivazione. Inoltre con i comandi per verificare lo stato di attivazione, il prodotto risultava da subito attivato!Quindi in pratica la macchina non ha mai avvisato M$ del numero di installazioni che ne ho fatto... al limite avrei potuto anche avere n macchine gemelle e richiedere il rimborso di n-1 licenze, o per sicurezza partizionare il disco e reinstallare n copie del sistema sulla stessa macchina, o fare n reinstallazioni senza avvisare M$!
    • Anonimo scrive:
      Re: attivazione?
      Idem con il mio portatile. Mai attivato. Ho acceso e detto che volevo il sistema operativo in inglese. That's all.
      • Anonimo scrive:
        Re: attivazione?
        Già, sono partizioni clonate con Ghost o simile, vengono attivate una sola volta dal costruttore, poi sono comunque abbastanza flessibili da essere installate anche su partizioni di dimensioni diverse purchè sufficientemente capienti. In teoria vanno bene anche macchine diverse purchè si stia nei limiti delle differenze di hw che xp controlla.
  • Anonimo scrive:
    E allora ?
    http://antiwpa.cjb.net/BrUtE AiD
  • Ics-pi scrive:
    Re: Qui Scuola italiana:usiamo LINUX!!!!
    Io ho fatto l'ITIS nemmeno 10 anni fa e a scuola avevamo i 286 (che erano gia' preistorici per l'epoca) con su l'MSDOS 5.0 e non ci potevi far girare praticamente nulla.
    • Anonimo scrive:
      Re: Qui Scuola italiana:usiamo LINUX!!!!
      quando ero alle superiori (5 anni fa) ogni mio tentativo di voler avere un pc ocn linux e' stato vano..oggi incontrando vecchi prof. hanno messo linux anche loro in qualche pc.tempi che cambiano...
  • Anonimo scrive:
    dove siete ?
    ... dove sono tutti i win-maniac che inzozzano di solito il forum ? dove sono tutti i galantuomini che strombazzano "win è il futuro, Linux è troppo difficile" ? venite fuori dalle tane ...
  • Anonimo scrive:
    ma sara vero
    non so questo quanto possa servire.tutte queste misure mettono in difficolta l'utente onesto.Le versioni originali in mio possesso mi hanno costretto varie volte a mettermi in contatto con microsoft per attivare mentre chi ha le copie pirata in alcuni casi non deve nemmeno mettere il codice iniziale.A questo punto visto che originale uguale problemi e violazioni privaci e pirata uguale facilita e riservatezza non e' che facendo cosi si favorische sempre di piu le grandi organizazioni di pirateria e si tende a criminalizzare il povero utente inesperto che a causa di piccoli errori deve mettersi in contatto con la casa produttrice ed essere trattato alla pari di un ladro in quanto ti fanno un terzo grado prima di fatti attivare?
  • Anonimo scrive:
    Contrasto con la licenza OEM....
    Dunque io ho una versione OEM di XP Home sul mio portatile .Leggendo il foglietto di Microsoft che mi hanno dato c'è scritto che il prodotto non è trasferibile ed è parte integrante dell'hardware che mi è stato venduto , quindi non è rimborsabile separatamente dal prodotto.Questo è l'unico sistema che hanno trovato per aggirare la legge italiana ed obbligarmi a pagare un prodotto che di fatto non uso.Il prodotto è inscindibile e ciò è dimostrato dal fatto che quando il computer è partito la prima volta, dopo avere letto la clausula di installazione, ho risposto NO ed è uscita la frase : "Non sarà possibile usare questo computer", poi si è spento.Se assumiamo che questa stupida affermazione sia veritiera, e mi viene posto un ostacolo nell'installazione, postumo all'acquisto, il mio computer diventa inuitilizzabile, quindi è nelle mie facoltà procedere legalmente nei confronti di Microsoft, chiedendole rimborso e danni per avere reso inutilizzabile la mia macchina di lavoro.Questo a meno qualcuno non mi obblighi a telefonare a Microsoft nel qua caso diventa una coercizione che comunque non è generalmente accettabile e tantomeno scaduti i termini di garanzia..Sbaglio o questo è un problema legale che non è facilmente superabile ?
    • vale56 scrive:
      Re: Contrasto con la licenza OEM....
      Avendo risposto NO, ora puoi richiedre che ti rendano gli 80 € circa del costo del sistema operativo, è previsto dalla licenza.Auguri
    • Anonimo scrive:
      Re: Contrasto con la licenza OEM....
      ... la cosa più sconvolgente è la frase "non sarà pussibile usare questo computer"... nessuna distinzione hw/sw, niente... il computer è windows, il computer non esiste senza windows... è letteralmente pazzesco.
  • Anonimo scrive:
    I solidi stupidi
    Cosa ci guadagnano a rendere impossibile la vita agli utenti onesti? Che saranno sempre meno e andranno sempre più verso le copie pirata che si installano ovunque e non creano problemi.
    • Anonimo scrive:
      Re: I solidi stupidi
      non capisco il perchè di tutto ciò.Io sul mio pc eseguo ogni 2/3 mesi una formattazione e mi son gia stufato di doverli chiamare ogni volta per attivare windows perdendoci tempo.
      • Anonimo scrive:
        Re: I solidi stupidi
        Che P***e!Bene, per colpa loro, saro' costretto a non cambiare hw.Mi re-installo la mia bella copia originale, mi faccio un bel ghost e tanti saluti. L'unica rottura e' che se per caso disabilito momentaneamente la scheda di rete mi richiede l'attivazione sto fesso di un SO.
      • Anonimo scrive:
        Re: I solidi stupidi
        - Scritto da: Anonimo
        non capisco il perchè di tutto ciò.
        Io sul mio pc eseguo ogni 2/3 mesi una
        formattazione e mi son gia stufato di doverli
        chiamare ogni volta per attivare windows
        perdendoci tempo.quoto e straquoto! non e' veramente possibile andare avanti cosi, non solo vendono dei prodotti scadenti che richiedono e di avere una firewall, e di controllare la compatibilita' degli aggiornamenti(vedi sp 2, che da problemi con meta' dei programmi installati) e di dotarsi di antiadware antivirus anti..per evitare che ogni mese si debba riformattare tutto e reinstallare.. ma adesso devono addirittura rompere di piu' le p*lle sulla pirateria come se gia' non navigassero nell'oro!!! va beh che ogni sei mesi bisogna reisntallare tutto lo stesso dato che windows tende a decadere col passare del tempo e dei programmi installati.. se non avessi la necessita' di avere programmi comodi per la manipolazioni di media, non ci penserei due volte a sbattere nel c*sso windows xp e a tenere solo linux! almeno linux non smette di funzionare per cause indipendenti dall' utente! viviamo proprio in un mondo che sta diventando marcio, sarebbe meglio che l'informatica cosi' com'e' adesso crepasse davvero e si ricominciasse da capo facendosi guidare da persone un po' piu' integerrime di bill gates & soci(e non mi riferisco solo a microsoft).guarda un po' se devo essere obbligato a farmi rovinare la vita da chi ha deciso di introdurre massicciamente l'informatica nella vita di tutti i giorni, informatica rottame com'e'. a morte l'informatica cos'i com'e'.
      • Anonimo scrive:
        Re: I solidi stupidi
        - Scritto da: Anonimo
        non capisco il perchè di tutto ciò.
        Io sul mio pc eseguo ogni 2/3 mesi una
        formattazione e mi son gia stufato di doverli
        chiamare ogni volta per attivare windows
        perdendoci tempo.certo che se formatti ogni due o tre mesi, le ipotesi sono 3:a) sei una frana con il pc, cambia mestiere;b) sei uno smanettone nulla-facente, passa a linux;c) sei un (troll).
        • Anonimo scrive:
          Re: I solidi stupidi
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          non capisco il perchè di tutto ciò.

          Io sul mio pc eseguo ogni 2/3 mesi una

          formattazione e mi son gia stufato di doverli

          chiamare ogni volta per attivare windows

          perdendoci tempo.

          certo che se formatti ogni due o tre mesi, le
          ipotesi sono 3:

          a) sei una frana con il pc, cambia mestiere;
          b) sei uno smanettone nulla-facente, passa a
          linux;
          c) sei un (troll).Forse dovrebbe provare a disabilitare alcuni dei servizi inutili programmati coi piedi che MS da WinME in poi lascia attivi di default, a me è bastato solo disabilitarne uno e ho ridotto di un buon 90% i blocchi, mettendo il file di swap in una partizione tutta per lui ho anche rallentato moltissimo il degrado prestazionale da frammentazione, ulteriormente alleviato dall'avere partizioni separate per programmi e dati.
    • Anonimo scrive:
      Re: I solidi stupidi
      O la va o la spacca. O avranno entrate decuplicate, oppure la gente si romperà si scucire soldoni per Bill e passerà a qualcosa di più economico e più serio. Linux. (linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: I solidi stupidi
        Mi spiace dirlo ma noi utenti consapevoli siamo la minoranza. Una goccia nel mare. Non importa quali misure vessatorie vengano imposte da Microsoft, major dell'intrattenimento o provider internet. Alla fine l'avranno sempre vinta loro. Per la massa va bene così.
        • scorpioprise scrive:
          Re: I solidi stupidi
          - Scritto da: Anonimo
          Mi spiace dirlo ma noi utenti consapevoli siamo
          la minoranza. Una goccia nel mare. Non importa
          quali misure vessatorie vengano imposte da
          Microsoft, major dell'intrattenimento o provider
          internet. Alla fine l'avranno sempre vinta loro.
          Per la massa va bene così.Hai centrato il punto: gli utenti consapevoli sono la minoranza. La massa, però, si fa guidare. Basterebbe solo che i consapevoli riuscissero a far capire ai singoli elementi della massa cosa si può fare per non essere più parte della massa. Per alcuni ci sono riuscito, per altri no. Altri, invece, dovevano solo vedere che esiste altro da pc=win.Dal canto mio, uso (devo dire ahimè poco più che "utonticamente") tranquillamente MacOSX (apple), WinXP (nolove) e RedHat (per il momento nessuna preferenza ...)
        • Anonimo scrive:
          Re: I solidi stupidi
          - Scritto da: Anonimo
          Mi spiace dirlo ma noi utenti consapevoli siamo
          la minoranza. Una goccia nel mare. Non importa
          quali misure vessatorie vengano imposte da
          Microsoft, major dell'intrattenimento o provider
          internet. Alla fine l'avranno sempre vinta loro.
          Per la massa va bene così.Chi credi che faccia manutenzione nel computer di mio padre, mia madre, mio fratello, mia sorella e dei miei amici.Sono io. E cosa credi che faranno quando al primo problema gli dirò che Windows non va più bene e non è più sicuro e si deve passare a Linux? Noi consapevoli controlliamo il mercato, puoi starne certo.
    • Anonimo scrive:
      Re: I solidi stupidi
      Non esiste un software/hardware blindato tutto è hackabile crackabile..
  • Anonimo scrive:
    Ma siam sicuri che sia pirateria...
    Compro un computer e sono obbligato, di fatto, a comprarmi il software. Su quel pc non lo uso o non lo uso più e lo installo su un'altro pc che invece uso, siam sicuri che sono un pirata ?Per me son clausole vessatorie.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma siam sicuri che sia pirateria...
      non sei pirata, solo un po' ingenuo, perche' hai comprato un pc per fessi.un pc per fessi ha windows preinstallato.un pc per non-fessi non si compra ai grandi magazzini.un pc per non-fessi non ha un sistema operativo per fessi pre-installato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma siam sicuri che sia pirateria...
        - Scritto da: Anonimo
        non sei pirata, solo un po' ingenuo, perche' hai
        comprato un pc per fessi.
        un pc per fessi ha windows preinstallato.
        un pc per non-fessi non si compra ai grandi
        magazzini.
        un pc per non-fessi non ha un sistema operativo
        per fessi pre-installato.Ma per favore non siamo nati ieri, comunque risulta evidente che non hai mai comprato un portatile, magari trovarlo senza OS e ciarpame vario. Conviene comprare con win e piallare.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma siam sicuri che sia pirateria...
          io l'ho comprato un portatile... e senza sistema operativo-per-fessi: http://www.stegpc.ch/la gente pigra come te dovrebbe tenersi windows :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma siam sicuri che sia pirateria...
            - Scritto da: Anonimo
            io l'ho comprato un portatile... e senza sistema
            operativo-per-fessi: http://www.stegpc.ch/
            la gente pigra come te dovrebbe tenersi windows :DPassi per la Svizzera :) ma che macchina hai comprato ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma siam sicuri che sia pirateria...
            http://www.stegpc.ch/browse.asp?cat=291scegline uno, se telefoni qui: http://www.stegpc.ch/filialen_manno_d.html parlano italiano.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma siam sicuri che sia pirateria...
            Ragazzi ma stiamo scherzando in Svizzera, perchè non in Russia. Peraltro su questo genere di prodotti vanno pagate le tasse alla dogana e se si rompe è un'odissea. Se quel giorno non c'è chi parla italiano voglio vedere cosa succede.Il sito è tutto in tedesco....Io vivo in Italia ed il prodotto lo voglio comprare in Italia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma siam sicuri che sia pirateria...
            accomodati! :)pero' per comprare i dvd e i cd in uk, non vi fate troppi problemi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma siam sicuri che sia pirateria...
            - Scritto da: Anonimo
            accomodati! :)

            pero' per comprare i dvd e i cd in uk, non vi
            fate troppi problemi...Quante possibilità ci sono che abbia necessità di assistenza tecnica su dei dvd ? Quanto posso perderci se qualcosa va male? Inoltre se rivendi il pc il prezzo di mercato crolla perchè è come se lo vendessi senza garanzia del venditore.Ultima chicca dalla Svizzera vanno pagate le tasse di importazione.
  • Anonimo scrive:
    Passate a LINUX!
    come da oggetto;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Passate a LINUX!
      Linux... la fai facile tu. Lo sai che è un sistema Open Source e anche libero secondo la licenza GNU/GPL, cioè te lo danno così, as is... senza assistenza. E allora, se non c'è assistenza, alla prima installazione mi dici a chi telefoni per farti validare la chiave di attivazione di Linux?scrivi :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Passate a LINUX!

        E allora, se non c'è
        assistenza, alla prima installazione mi dici a
        chi telefoni per farti validare la chiave di
        attivazione di Linux?Sei un mito !
        • Anonimo scrive:
          Re: Passate a LINUX!
          Un mito disinformato.Per quale motivo credete che esistano distribuzioni a pagamento ?Google e' vostro amico.
      • Anonimo scrive:
        Re: Passate a LINUX!
        - Scritto da: Anonimo
        Linux... la fai facile tu. Lo sai che è un
        sistema Open Source e anche libero secondo la
        licenza GNU/GPL, cioè te lo danno così, as is...
        senza assistenza. Leggi la licenza MS
        E allora, se non c'è
        assistenza, alla prima installazione mi dici a
        chi telefoni per farti validare la chiave di
        attivazione di Linux?Le distribuzioni maggiori danno assistenza: Novell-Suse sono 3 mesi per le versioni minori, poi hanno altre offerte per le varie versioni.Poi ci sono i LUG, ormai diffusi in tutta Italia, dove spesso si organizzano dei veri e propri corsi e/o "installation Day". Poi... ma la tua era una battuta, vero? ;-)ciaoPippux
        • Anonimo scrive:
          Re: Passate a LINUX!

          Le distribuzioni maggiori danno assistenza:
          Novell-Suse sono 3 mesi per le versioni minori,
          poi hanno altre offerte per le varie versioni.
          Poi ci sono i LUG, ormai diffusi in tutta Italia,
          dove spesso si organizzano dei veri e propri
          corsi e/o "installation Day".
          Poi... ma la tua era una battuta, vero? ;-)

          ciao
          PippuxCome tu ammetti vi sono quindi le distro a pagamento.. per qualche ragione, altrimentitutti userebbero solo le gratuite.In realtà linux è un prodotto non sufficientemente user friendly, e il cui riconoscimento dell'hardware è e rimane problematico.Guarda in merito il test di PC Magazine didicembre 2004. Di 9 distro (incluso Linspire) . Le uniche 2 distro che si sono dimostrate in grado di riconoscere senza problemi tutto l'hardware di prova sono state appunto Linspire e la Novell SUSE Professional 9.2. E sono solo a pagamento!!!!Per quanto riguarda gli "Installation Day" vorrei vederti a portare lì il portatile, fartelo smanettare, trovare che non funzionano più modem e altra mezza dozzina di dispositivi interni. In più devi cercarti i driver per scanner e stampante e HD esterno rimasti a casa.. Così torni e ti metti a cercare i driver e i consigli sugli usergroups, ovviamente da un secondo PC con Windows, perchè quello passato all'Installation Day ormai è inutilizzabile...Poi ognuno è libero di usare il tempo libero come vuole.. c'è chi si apposta con la canna per ore a pescare trote sui torrenti di montagna, chi colleziona lattine di birra e francobolli e chi passa i week end a montare modelli di velieri in bottiglia... Io però col computer ci studio e ci lavoro, e il tempo ha un costo (anzi, è la misura ultima del costo di tutte le cose...)
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a LINUX!
            - Scritto da: Anonimo
            In realtà linux è un prodotto non
            sufficientemente user friendly, e il cuiIntendi dire che i ragazzini a cui ho installato Linux e che lo usano in modo proficuo per i task di tutti i giorni sono dei geni?Oppure che tutti nella mia vecchia scuola superiore che ha oramai adottato Linux sono tutti persone "anormali"?
            riconoscimento dell'hardware è e rimane
            problematico.Guarda in merito il test di PCGuarda, i test di PC Magazine non so proprio cosa dicono, a me basta il fatto che sui miei 4 PC a casa l'unico driver che devo installare dopo aver fatto un'installazione da zero è quello della scheda video per avere l'accelerazione 3D... se l'accelerazione 3D non mi servisse non avrei nemmeno bisogno di fare quello.Poi è ovvio che se tu sei stato stupido a sufficenza da comprare hardware da produttori che non solo non supportano Linux ma si rifiutano anche di fornire le specifiche del loro hardware per permettere la creazione di driver opensource, bé... è evidente che allora avrai dei problemi su qualche hardware.Insomma... chi è causa del suo mal pianga sé stesso.
            Linspire e la Novell SUSE Professional 9.2. E
            sono solo a pagamento!!!!Io uso Mandrake Linux, la versione Download... come ti dicevo sopra non c'è hardware nei miei PC che Linux non sappia riconoscere, usare e configurare correttamente... che abbia avuto fortuna? Certo è che ne ho ben 4 di PC... e tutti diversi fra loro, fra cui anche un laptop.
            Per quanto riguarda gli "Installation Day" vorrei
            vederti a portare lì il portatile, fartelo
            smanettare, trovare che non funzionano più modemSe è un Winmodem allora è possibile che non funzioni. Esistono tuttavia modem interni per portatili che funzionano su Linux, come mai non hai scelto quelli quando hai comprato il tuo portatile? Ignoranza? Bé, è un peccato... non credi?
            e altra mezza dozzina di dispositivi interni. InMezza dozzina di dispositivi interni? Ma il PC di cui stiamo parlando è fabbricato sulla Terra?
            più devi cercarti i driver per scanner e
            stampante e HD esterno rimasti a casa.. CosìL'HD esterno è supportato al 100% grazie al driver usb-storage quindi non diciamo cazzate.Lo scanner e la stampante hanno quasi sicuramente già i loro bravi driver installati da Linux senza dover installare proprio niente altro... se non funzionano significa che hai acquistato quei RARI dispositivi hardware che non hanno né driver proprietari né opensource... e ancora una volta... perché hai acquistato tali schifezze?
            torni e ti metti a cercare i driver e i consigli
            sugli usergroups, ovviamente da un secondo PC con
            Windows, perchè quello passato all'Installation
            Day ormai è inutilizzabile...Però, bello come FUD... certo che voi droni M$ dovreste metterci un po' più impegno... dai... non ti scoraggiare... riuscirai un giorno a diventare come Ballmer, la scimmia danzante.
            Poi ognuno è libero di usare il tempo libero come
            vuole.. c'è chi si apposta con la canna per ore
            a pescare trote sui torrenti di montagna, chi
            colleziona lattine di birra e francobolli e chi
            passa i week end a montare modelli di velieri inHai ragione, c'è anche chi passa a reinstallare il SO una volta al mese perché Windows si è piantato o è rallentato in modo osceno. Io personalmente non formatto i miei PC oramai da anni.
            bottiglia... Io però col computer ci studio e ci
            lavoro, e il tempo ha un costo (anzi, è la misura
            ultima del costo di tutte le cose...)Ma tu guarda... anche io con il computer ci studio e ci lavoro, e il mio tempo ha un costo esattamente come il tuo... eppure io uso Linux... chissà... forse l'incompetenza e l'ignoranza, dopo tutto, non pagano.Con amore, Luca
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a LINUX!
            Come al solito, quando si toccano credenze fideistiche si ricevono insulti...Sorvolerò su questi per ricordarti che i TUOI pc non sono rappresentanti dell'intero universo, nè che si può pretendere che l'utente "qualsiasi" abbia le competenze avanzate che potresti avere tu.Tu ovviamente per spalare merda sulle opinioni diverse dalle tue ne devi negare le prove a sostegno. Infatti di di "non sapere" cosa dica PC Magazine, lasciando intuire che se i loro tecnici sono giunti a conclusioni diverse dalle tue semplicemente debbono essere ignorati.Un bel modo razionale e scientifico di ragionare, sicuramente!Intanto, lo dico almeno per gli altri che hanno voglia di rendersi conto delle cose senza preconcetti e senza insulti, PC Magazine ha testato le distro su dei sistemi Athlon XP 2.4 Ghz con 1 gb di Ram, collegati a uno Scanner Canon LIDE 20 usb, a un HD esterno USB non speificato e una forocamera digitale Toshiba Pdr- M70.Per quanto riguarda la "tua" distro che tanto decanti, ovvero la Mandrake, è stata provata la 10.1 community.RISULTATO: "si è riscontrata qualche difficoltà con alcuni componenti integrati sulla scheda madre, che hanno reso l'installazione un po' più complicata rispetto ad altre distribuzioni" (pag 168)..viene anche apprezato il supporto fornito, ma questo lo si ha solo nella distro fornita apagamento: 93 euri iva inclusa, quindi allineata con Win XP come costi..Io non difendo Window e la Microsoft, sarei il primo a passare oggi stesso a un'alternativa VALIDA, se vi fosse... VALIDA vuol dire due cose: PRIMO che non devo impazzire per far funzionare l'hardware (e questo oggi e cosa solo in parte risolta. SECONDO: devo trovare sotto linux dei programmi equivalenti a quelli che uso sotto Win, a costi comparabili e con la possibilità di trasferire agevolmente i dati. Un esempio? Per quanto abbia chiesto per ANNI NESSUNO mi ha MAI saputo indicare un'alternativa sotto linux al Web organizer e web database SURFSAVER della Asksam, che neabbia la stessa semplicità ( e mi costa 10$ acquistato on line- ma per me è fondamentale)PS: vorrei vedere il computer dei ragazzini ai quali hai installato linux 2-3 mesi dopo, giusto per rendermiconto di che uso ne fanno e cosa funziona o non funziona ancora...
          • eagleone scrive:
            Re: Passate a LINUX!
            - Scritto da: Anonimo
            ..viene anche apprezato il supporto fornito, ma
            questo lo si ha solo nella distro fornita
            apagamento: 93 euri iva inclusa, quindi allineata
            con Win XP come costi..
            No, un momento, come ho scritto nel post precedente (che non avevi ancora letto), anche se fossimo a parità di prezzo una distribuzione Linux ti da molto di più che un SO nudo e crudo con 4 ammenicoli, ti rispondo anche a quanto scrivi sotto, è vero che a volte non si trovano dei software "specifici" per Linux, che Gimp non è Photoshop e altro, il fatto che mi piaccia Linux non mi mette le fette di salame davanti agli occhi, però ti assicuro che per l'uso che deve fare un utente medio del PC in una distribuzione completa trovi già tutto quello che ti serve.
            Io non difendo Window e la Microsoft, sarei il
            primo a passare oggi stesso a un'alternativa
            VALIDA, se vi fosse... VALIDA vuol dire due cose:
            PRIMO che non devo impazzire per far funzionare
            l'hardware (e questo oggi e cosa solo in parte
            risolta. SECONDO: devo trovare sotto linux dei
            programmi equivalenti a quelli che uso sotto Win,
            a costi comparabili e con la possibilità di
            trasferire agevolmente i dati. Un esempio? Per
            quanto abbia chiesto per ANNI NESSUNO mi ha MAI
            saputo indicare un'alternativa sotto linux al Web
            organizer e web database SURFSAVER della Asksam,
            che neabbia la stessa semplicità ( e mi costa 10$
            acquistato on line- ma per me è fondamentale)

            PS: vorrei vedere il computer dei ragazzini ai
            quali hai installato linux 2-3 mesi dopo, giusto
            per rendermiconto di che uso ne fanno e cosa
            funziona o non funziona ancora...A questa ti rispondo a parte, ti ricordo che non ci sono solo "ragazzini" che usano Linux, sui miei computer uso Linux (un fisso e un portatile piuttosto recenti) e ci faccio tutto quello che potrei farci con Windows, ah, ci faccio anche molto di più, per quello che è il mio uso, s'intende! ;)
          • eagleone scrive:
            Re: Passate a LINUX!
            - Scritto da: eagleone

            ................................

            No, un momento, come ho scritto nel post
            precedente (che non avevi ancora letto)......emmmhhh... mi ha invertito l'ordine dei post...
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a LINUX!

            Io non difendo Window e la Microsoft, sarei il
            primo a passare oggi stesso a un'alternativa
            VALIDA, se vi fosse... VALIDA vuol dire due cose:
            PRIMO che non devo impazzire per far funzionare
            l'hardware (e questo oggi e cosa solo in parte
            risolta. SECONDO: devo trovare sotto linux dei
            programmi equivalenti a quelli che uso sotto Win,
            a costi comparabili e con la possibilità di
            trasferire agevolmente i dati. Un esempio? Per1) se sei abbastanza furbo vai a vedere l'hardware supportato dal kernel Linux http://www.tldp.org/HOWTO/Hardware-HOWTO/, ti comppri i componenti e te lo assebli da solo il PC, così eviti ladrate da parte dei rivenditori2) Per quanto riguarda i programmi sotto Linux, se qualche nota sw house non avesse monopolizzato il mercato dei sistemi operativi, troveresti molti software proprietari anche per Linux.

            PS: vorrei vedere il computer dei ragazzini ai
            quali hai installato linux 2-3 mesi dopo, giusto
            per rendermiconto di che uso ne fanno e cosa
            funziona o non funziona ancora...dipende da come viene amministrato il sistema.
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a LINUX!
            - Scritto da: Anonimo

            Io non difendo Window e la Microsoft, sarei il

            primo a passare oggi stesso a un'alternativa

            VALIDA, se vi fosse... VALIDA vuol dire due
            cose:

            PRIMO che non devo impazzire per far funzionare

            l'hardware (e questo oggi e cosa solo in parte

            risolta. SECONDO: devo trovare sotto linux dei

            programmi equivalenti a quelli che uso sotto
            Win,

            a costi comparabili e con la possibilità di

            trasferire agevolmente i dati. Un esempio? Per

            1) se sei abbastanza furbo vai a vedere
            l'hardware supportato dal kernel Linux
            http://www.tldp.org/HOWTO/Hardware-HOWTO/
            , ti comppri i componenti e te lo assebli da solo
            il PC, così eviti ladrate da parte dei
            rivenditori
            Giusto..per il prossimo PC. Però io ho una bisogno di una soluzione per l'hw che possiedo qui ed ora. Come ne hanno o ne possono avere decine di utenti privati, soho o comunqueprofessionali. E dirci: "cambiate tutti l'hardware che state usando e che avete installato per poter passare a Linux" non è generalmenteapplicabile, non trovi?Senza contare che non basterebbe spesso cambiare PC o sue componenti .. perchè poi bisognacambiareanche tutto il parco di periferiche!!!!Ho dato un'occhiata al sito dell'"HARDWARE SUPPORTATO" http://www.tldp.org/HOWTO/Hardware-HOWTO/ e ho scoperto, cosìal volo che:1-Nessun masterizzatore esterno risulta supportato (tanto meno il mio Iomega)2- Nessuno scanner Canon è supportato ( e non ditemi che è una marca senza importanza sul mercato)3 Nessuna stampante Canon attuale (serie i ) è supportata- solo le vecchie serie Bjc e S .. e per di più a fianco trovo magari scritto " Works partially" - il che è discretamente inquietante (- io possiedo una i455 e una multifunzione Smart Base)4- nessuna webcam usb risulta supportata.. anche la mia creative dovrebbe quindi finire nel cesso...5- Il mio mouse Cyrrus ottico non risulta nè tra isupportati nè tra i non supportati... vedo checo munque sono supportati tutti gli arcaici mouse seriali.. Peccato che sui notebook la seriale non si usi quasi più da almeno un paio d'anni....In compenso so che il chip audio SIS 7018 funziona sotto linux, ma in questo brillante How-to viene bellamente ignorato...Unsupporto modello, non c'è che dire!!!!!Insomma, dove sarebbero i vantaggi di passare a linux? Non nei costi mi pare...(newbie)
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a LINUX!
            -
            Senza contare che non basterebbe spesso cambiare
            PC o sue componenti .. perchè poi
            bisognacambiareanche tutto il parco di
            periferiche!!!!
            Ho dato un'occhiata al sito dell'"HARDWARE
            SUPPORTATO"
            http://www.tldp.org/HOWTO/Hardware-HOWTO/ e ho
            scoperto, cosìal volo che:

            1-Nessun masterizzatore esterno risulta
            supportato (tanto meno il mio Iomega)

            2- Nessuno scanner Canon è supportato ( e non
            ditemi che è una marca senza importanza sul
            mercato)

            3 Nessuna stampante Canon attuale (serie i ) è
            supportata- solo le vecchie serie Bjc e S .. e
            per di più a fianco trovo magari scritto " Works
            partially" - il che è discretamente inquietante
            (- io possiedo una i455 e una multifunzione Smart
            Base)

            4- nessuna webcam usb risulta supportata.. anche
            la mia creative dovrebbe quindi finire nel
            cesso...

            5- Il mio mouse Cyrrus ottico non risulta nè tra
            isupportati nè tra i non supportati... vedo checo
            munque sono supportati tutti gli arcaici mouse
            seriali.. Peccato che sui notebook la seriale non
            si usi quasi più da almeno un paio d'anni....

            In compenso so che il chip audio SIS 7018
            funziona sotto linux, ma in questo brillante
            How-to viene bellamente ignorato..
            .Unsupporto modello, non c'è che dire!!!!!

            Insomma, dove sarebbero i vantaggi di passare a
            linux? Non nei costi mi pare...(newbie)*******Ma è pazzesco... ho dato un'occhio anch'io al sito http://www.tldp.org/HOWTO/Hardware-HOWTO / .. NON vi è quasi nulladiciòchesi trova OGGI sugli scaffali di un qualunque negozio di informatica che risulti"supportato"..Ma nemmeno fra i prodotti "vecchi" va molto meglio.. Per esempiola Logitech è stata sino a qualche anno fa uno dei principali produttori di Scanner, prima di abbandonare il segmento dimercato: eppure non risultanoscanner Logitech supportati, tantomeno il mio vecchio ma ottimo Freescan... Ma insomma.. sembra unabarzelletta! Ma li leggete almeno ivostri "How To" prima di suggerirci di installare Linux? :-
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a LINUX!
            - Scritto da: Anonimo

            -
            Senza contare che non basterebbe spesso
            cambiare

            PC o sue componenti .. perchè poi

            bisognacambiareanche tutto il parco di

            periferiche!!!!

            Ho dato un'occhiata al sito dell'"HARDWARE

            SUPPORTATO"

            http://www.tldp.org/HOWTO/Hardware-HOWTO/ e ho

            scoperto, cosìal volo che:



            1-Nessun masterizzatore esterno risulta

            supportato (tanto meno il mio Iomega)



            2- Nessuno scanner Canon è supportato ( e non

            ditemi che è una marca senza importanza sul

            mercato)



            3 Nessuna stampante Canon attuale (serie i ) è

            supportata- solo le vecchie serie Bjc e S .. e

            per di più a fianco trovo magari scritto " Works

            partially" - il che è discretamente inquietante

            (- io possiedo una i455 e una multifunzione
            Smart

            Base)



            4- nessuna webcam usb risulta supportata.. anche

            la mia creative dovrebbe quindi finire nel

            cesso...



            5- Il mio mouse Cyrrus ottico non risulta nè tra

            isupportati nè tra i non supportati... vedo
            checo

            munque sono supportati tutti gli arcaici mouse

            seriali.. Peccato che sui notebook la seriale
            non

            si usi quasi più da almeno un paio d'anni....



            In compenso so che il chip audio SIS 7018

            funziona sotto linux, ma in questo brillante

            How-to viene bellamente ignorato..

            .Unsupporto modello, non c'è che dire!!!!!



            Insomma, dove sarebbero i vantaggi di passare a

            linux? Non nei costi mi pare...(newbie)


            *******
            Ma è pazzesco... ho dato un'occhio anch'io al
            sito http://www.tldp.org/HOWTO/Hardware-HOWTO /
            .. NON vi è quasi nulladiciòchesi trova OGGI
            sugli scaffali di un qualunque negozio di
            informatica che risulti"supportato"..
            Ma nemmeno fra i prodotti "vecchi" va molto
            meglio.. Per esempiola Logitech è stata sino a
            qualche anno fa uno dei principali produttori di
            Scanner, prima di abbandonare il segmento
            dimercato: eppure non risultanoscanner Logitech
            supportati, tantomeno il mio vecchio ma ottimo
            Freescan...
            Ma insomma.. sembra unabarzelletta! Ma li
            leggete almeno ivostri "How To" prima di
            suggerirci di installare Linux? :-Si. Solo che di tutti gli howto disponibili tu hai scelto di leggere proprio quello sbagliato... ti posso assicurare che l'hw supportato è molto ma molto di più di quello che compare in quella lista...
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a LINUX!


            *******

            Ma è pazzesco... ho dato un'occhio anch'io al

            sito http://www.tldp.org/HOWTO/Hardware-HOWTO /

            .. NON vi è quasi nulladiciòchesi trova OGGI

            sugli scaffali di un qualunque negozio di

            informatica che risulti"supportato"..

            Ma nemmeno fra i prodotti "vecchi" va molto

            meglio.. Per esempiola Logitech è stata sino a

            qualche anno fa uno dei principali produttori di

            Scanner, prima di abbandonare il segmento

            dimercato: eppure non risultanoscanner Logitech

            supportati, tantomeno il mio vecchio ma ottimo

            Freescan...

            Ma insomma.. sembra unabarzelletta! Ma li

            leggete almeno ivostri "How To" prima di

            suggerirci di installare Linux? :-


            Si. Solo che di tutti gli howto disponibili tu
            hai scelto di leggere proprio quello sbagliato...
            ti posso assicurare che l'hw supportato è molto
            ma molto di più di quello che compare in quella
            lista...OK.. può essere.. ma quello era l'HOW TO hardware citato da un sapientone pro linux nel thread, che avrebbe dovuto guidarci nella scelta dell'"hardware giusto" (vai a vedere sopra)... cita tu l'HOW TO "giusto" e ne riparliamo....Intanto a me risulta (magari mi sbaglio) che i masterizzatori su usb e firewire comunque non sono supportati, così come sono poche le fotocamere digitali supportate.. non chiedo di meglio che essere smentito...
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a LINUX!
            fatti un giro qui...http://www.linuxquestions.org/hcl/index.php
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a LINUX!
            - Scritto da: Anonimo


            Ma insomma.. sembra unabarzelletta! Ma li

            leggete almeno ivostri "How To" prima di

            suggerirci di installare Linux? :-


            Si. Solo che di tutti gli howto disponibili tu
            hai scelto di leggere proprio quello sbagliato...
            ti posso assicurare che l'hw supportato è molto
            ma molto di più di quello che compare in quella
            lista...Hai proprio centrato il punto.Su Windows se mi serve questa informazione, vado sul sito Microsoft e mi scarico la Hardware Compatibility List che viene mantenuta e aggiornata: addirittura i driver aggiornati mi vengono proposti sul Windows Update.Su Linux non sono mai sicuro di avere letto l'informazione completa. Perché nessuno in realtà la detiene, essendo Linux privo di un owner. Morale: devo andare a spulciare i siti dei patiti SPERANDO di trovare la dritta giusta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a LINUX!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo




            Ma insomma.. sembra unabarzelletta! Ma li


            leggete almeno ivostri "How To" prima di


            suggerirci di installare Linux? :-





            Si. Solo che di tutti gli howto disponibili tu

            hai scelto di leggere proprio quello
            sbagliato...

            ti posso assicurare che l'hw supportato è molto

            ma molto di più di quello che compare in quella

            lista...

            Hai proprio centrato il punto.Io si. Sei tu che non lo hai centrato affatto.
            Su Windows se mi serve questa informazione, vado
            sul sito Microsoft e mi scarico la Hardware
            Compatibility List che viene mantenuta e
            aggiornata: addirittura i driver aggiornati mi
            vengono proposti sul Windows Update.No. Prendi la scatola della periferica, la giri, leggi e vedi se supporta Windows. E certamente lo supporta, perchè il produttore ovviamente ha tutto l'interesse a scrivere il driver per il sistema operativo utilizzato dal 90% delle persone. Anche quando non servirebbe alcun driver...
            Su Linux non sono mai sicuro di avere letto
            l'informazione completa. Perché nessuno in
            realtà la detiene, essendo Linux privo di un
            owner. Morale: devo andare a spulciare i siti dei
            patiti SPERANDO di trovare la dritta giusta.Ovviamente farnetichi. Se vuoi sapere se una periferica è supportata devi guardare sulla documentazione di chi fornisce il driver o il software di accesso alla periferica stessa. Ma sparlare senza conoscere un cazzo ovviamente è uno sport molto in voga...
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a LINUX!
            - Scritto da: Anonimo
            Come al solito, quando si toccano credenze
            fideistiche si ricevono insulti...
            Sorvolerò su questi per ricordarti che i TUOI pc
            non sono rappresentanti dell'intero universo, nè
            che si può pretendere che l'utente "qualsiasi"
            abbia le competenze avanzate che potresti avere
            tu.
            Tu ovviamente per spalare merda sulle opinioni
            diverse dalle tue ne devi negare le prove a
            sostegno. Infatti di di "non sapere" cosa dica PC
            Magazine, lasciando intuire che se i loro tecnici
            sono giunti a conclusioni diverse dalle tue
            semplicemente debbono essere ignorati.
            Un bel modo razionale e scientifico di ragionare,
            sicuramente!
            Intanto, lo dico almeno per gli altri che hanno
            voglia di rendersi conto delle cose senza
            preconcetti e senza insulti, PC Magazine ha
            testato le distro su dei sistemi Athlon XP 2.4
            Ghz con 1 gb di Ram, collegati a uno Scanner
            Canon LIDE 20 usb, a un HD esterno USB non
            speificato e una forocamera digitale Toshiba Pdr-
            M70.
            Per quanto riguarda la "tua" distro che tanto
            decanti, ovvero la Mandrake, è stata provata la
            10.1 community.
            RISULTATO: "si è riscontrata qualche difficoltà
            con alcuni componenti integrati sulla scheda
            madre, che hanno reso l'installazione un po' più
            complicata rispetto ad altre distribuzioni" (pag
            168)
            ..viene anche apprezato il supporto fornito, ma
            questo lo si ha solo nella distro fornita
            apagamento: 93 euri iva inclusa, quindi allineata
            con Win XP come costi..Concordo con te su quasi tutto, ti volgio far notare che il prezzo di linux (x via dei programmi presenti) va confrontato con la versione server di windows e non i vari XP che è ben + alta..Ciao.Max
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a LINUX!
            - Scritto da: Anonimo
            Come al solito, quando si toccano credenze
            fideistiche si ricevono insulti...No, questo succede quando si scrivono menzogne come hai fatto tu caro il mio Wintroll.
            Sorvolerò su questi per ricordarti che i TUOI pc
            non sono rappresentanti dell'intero universo, nèTuttavia è interessante che su 4 PC tutti diversi (e alcuni dei quali sono stati acquistati prima che passassi a Linux e quindi senza nessuna scelta di hardware) nessuno richieda driver particolari per funzionare.Comunque, caro il mio Wintroll sputaFUD, chiunque abbia usato Linux sa che quello che dico è perfettamente vero e quanto TU dici in realtà altro non è che una marea di cazzate insensate.Che esistano degli hardware che sotto Linux non vanno o vanno solo parzialmente è vero, ma questo è solo imputabile ai produttori che non forniscono le specifiche necessarie... problema che comunque si può evitare smettendo di acquistare hardware ad occhi chiusi e senza usare il proprio cervello prima.
            che si può pretendere che l'utente "qualsiasi"
            abbia le competenze avanzate che potresti avere
            tu.Già... avanzate come quei ragazzini di cui dicevo prima, e come quell'intera scuola di cui ho già parlato... interessante anche notare come su tutti i PC della scuola Linux si sia installato senza problemi di driver alcuno (anche perché a scuola i driver accelerati 3D non servono, quindi non è stato nemmeno necessario perdere tempo ad installarli).
            Tu ovviamente per spalare merda sulle opinioni
            diverse dalle tue ne devi negare le prove a
            sostegno.Non ho bisogno di negare le prove, io mostro FATTI non cazzate.
            Infatti di di "non sapere" cosa dica PC
            Magazine, lasciando intuire che se i loro tecnici
            sono giunti a conclusioni diverse dalle tue
            semplicemente debbono essere ignorati.Quello che dice PC Magazine non mi interessa affatto, per quello che riguarda i loro tecnici non posso certo sapere quanto essi siano o meno ferrati in materia di Linux. Sarebbe come dire ad uno che ha sempre e solo aggiustato TV analogiche CRT di mettersi a riparare una TV completamente digitale LCD.
            Un bel modo razionale e scientifico di ragionare,
            sicuramente!Migliore del tuo che basi le tue conoscenze su quello che dice una rivista. Io mi baso SULLA MIA ESPERIENZA DIRETTA. Quello che dice o non dice una rivista non mi fa né caldo né freddo.
            Per quanto riguarda la "tua" distro che tanto
            decanti, ovvero la Mandrake, è stata provata la
            10.1 community.
            RISULTATO: "si è riscontrata qualche difficoltà
            con alcuni componenti integrati sulla scheda
            madre, che hanno reso l'installazione un po' più
            complicata rispetto ad altre distribuzioni" (pag
            168)Ripeto ancora una volta visto che evidentemente tu il cervello non ce l'hai e devi basarti su quello che dicono terzi che io ti sto parlando per esperienza DIRETTA.
            ..viene anche apprezato il supporto fornito, ma
            questo lo si ha solo nella distro fornita
            apagamento: 93 euri iva inclusa, quindi allineata
            con Win XP come costi..LOL! Tutti i software inclusi nella versione su 3 o 4 dischi sono perfettamente sufficenti ad installare il sistema operativo e MIGLIAIA di software aggiuntivi.I dischi in più altro non sono che una collezione di software free scaricabile liberamente da Internet (come ad esempio i driver NVidia) o acquistabile a parte (e in questo caso non si tratta certo di driver).Le conclusioni di PC Magazine sono pertanto ERRATE. Non è per NULLA necessario acquistare la versione Powerpack di Mandrake visto che contiene software commerciale che non ha niente a che fare con l'hardware e driver precompilati che sono comunque disponibili gratuitamente sul WEB.
            Io non difendo Window e la Microsoft, sarei ilA no certo. Il Wintroll non difende Windows o Microsoft.
            primo a passare oggi stesso a un'alternativa
            VALIDA, se vi fosse... VALIDA vuol dire due cose:Per me è VALIDISSIMA. Così come si è mostrata VALIDISSIMA in tutti i casi in cui l'ho installata a terzi.Il fatto che per te non sia valida (e solo perché una rivista dice così) non significa che essa non sia valida per migliaia di persone.
            PRIMO che non devo impazzire per far funzionare
            l'hardware (e questo oggi e cosa solo in parteMai impazzito per questo. Anzi... ogni volta che mi capita di installare quella schifezza di Windows mi viene male perché sò che devo mettermi a giocare con i driver e installare decine di software aggiuntivi facendomi perdere una giornata... io Linux lo installo in meno di 30 minuti e ha già installato driver e software di vario tipo.
            risolta. SECONDO: devo trovare sotto linux dei
            programmi equivalenti a quelli che uso sotto Win,
            a costi comparabili e con la possibilità di
            trasferire agevolmente i dati.Linux ha software di ogni tipo, e quelli che non esistono o che comunque non hanno le stesse funzionalità possono quasi sicuramente funzionare con Crossover Office oppure Wine. Io personalmente uso Wine solo per Macromedia Flash, tutti gli altri software sono inclusi nell'installazione base di Linux e presenti nei 4 CD di installazione.
            Un esempio? Per
            quanto abbia chiesto per ANNI NESSUNO mi ha MAI
            saputo indicare un'alternativa sotto linux al Web
            organizer e web database SURFSAVER della Asksam,
            che neabbia la stessa semplicità ( e mi costa 10$
            acquistato on line- ma per me è fondamentale)Non conosco questo software quindi non ti so dire se esistono o meno rimpiazzi. Tuttavia è molto probabile che esistano software anche gratuiti su Linux che fanno (magari in modo diverso) quello che vuoi tu. L'unico modo è quello di prendersi su e andarlo a cercare... o aspetti che questo lavoro lo facciano altri per te? Perché mai altri dovrebbero perdere tempo con un bambino capriccioso come sei tu? Hai un cervello? È ora che incominci ad usarlo! Hai le manine? Usale!
            PS: vorrei vedere il computer dei ragazzini ai
            quali hai installato linux 2-3 mesi dopo, giusto
            per rendermiconto di che uso ne fanno e cosa
            funziona o non funziona ancora...LOL! Tutti i PC sono usciti da qui 100% funzionanti. Con molti ma molti più software di quando erano entrati con Windows.Ripeto, usa il tuo cervello invece di chiedere sempre che gli altri pensino ed agiscano in tua vece.Abbracci, Luca
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a LINUX!
            fai una cosa: comprati un mac e non rompere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a LINUX!
            cmq questo nuovo forum fa ca**re: non si capisce a chi si sta rispondendo. qualcuno mi spiega a cosa serve?un minimo di indentazione è troppo?
          • eagleone scrive:
            Re: Passate a LINUX!
            - Scritto da: Anonimo



            Come tu ammetti vi sono quindi le distro a
            pagamento.. per qualche ragione, altrimentitutti
            userebbero solo le gratuite.
            In realtà linux è un prodotto non
            sufficientemente user friendly, e il cui
            riconoscimento dell'hardware è e rimane
            problematico.Guarda in merito il test di PC
            Magazine didicembre 2004. Di 9 distro (incluso
            Linspire) . Le uniche 2 distro che si sono
            dimostrate in grado di riconoscere senza problemi
            tutto l'hardware di prova sono state appunto
            Linspire e la Novell SUSE Professional 9.2. E
            sono solo a pagamento!!!!
            Sì, però andiamo a vedere cosa ti da una distribuzione Linux a pagamento rispetto a MS con i suoi SO, guarda, non lo dico io, ma un vecchio concessionario IBM della mia zona, un giorno, tempo fa mi fece vedere cosa dava ad un cliente per una "tot" cifra vendendo Windows XP, un cartoncino con incastrato in mezzo un CD, poi mi fece vedere una Suse (tra l'altro non era ancora Novel), una scatola con all'interno centinaia di pagine di manuali, diversi CD o DVD pieni di software e assistenza base per 3 mesi, il tutto ad un prezzo minore di XP che invece ti dava il prodotto nudo e crudo.Ora, io sono stato un utente Suse a pagamento per alcuni anni e posso garantire che i tool di Suse funzionano (Yast, ecc), i manuali sono validi e anche l'assistenza è valida (ne ho usufruito più di una volta).Comunque, come ho già scritto in un'altro thread, io non ho avuto problemi anche con delle Mandrake non a pagamento.Il discorso open == gratis e similari è già stato trito e ritrito 1000 volte, io non dico che l'open source sia o debba essere gratis, dico che è più conveniente, tutto qui.
            Per quanto riguarda gli "Installation Day" vorrei
            vederti a portare lì il portatile, fartelo
            smanettare, trovare che non funzionano più modem
            e altra mezza dozzina di dispositivi interni. In
            più devi cercarti i driver per scanner e
            stampante e HD esterno rimasti a casa.. Così
            torni e ti metti a cercare i driver e i consigli
            sugli usergroups, ovviamente da un secondo PC con
            Windows, perchè quello passato all'Installation
            Day ormai è inutilizzabile...Accidenti come la fai tragica, ma ti stai riferendo alle distribuzioni di un paio di anni fa o a quelle di oggi? La storia dei winmodem è vecchia, e comunque a oggi molti si riescono a far funzionare (vorrei vedere te a far funzionare sotto Windows dei modem che fossero fatti specificamente per Linux), poi.. "mezza dozzina di dispositivi che non funzionano", "..il PC inutilizzabile dopo l'install fest", non ti sembra di esagerare un po? "Driver per HD esterno"? Ma che vai dicendo? Non spararle così a caso e su cose che non sai, con hotplug il mio HD USB esterno viene riconosciuto come connetto il dispositivo, viene caricato in automatico l'apposito modulo, basta che clicco sull'icona ed è tutto fatto, E SENZA AVER DOVUTO INSTALLARE DRIVER ESTERNI, la cosa vale per pendrive, fotocamere digitali e altro, ultimamente nelle principali GUI di Linux ti viene creata al volo l'icona sul desktop di questi dispositivi (c'è in Gnome e tra non molto ci sarà in KDE), per cui non vedo cosa avrebbe da invidiare a Windows per questo uso...La maggior parte delle stampanti e degli scanner a oggi in Linux te li installi in modalità grafica e senza nemmeno dover installare driver esterni!Ma di che Linux stai parlando? Kernel versione 0.1? Guarda che a oggi siamo al 2.6.10 (e con dei tool quali hotplug, udev e molto altro, che ti semplificano di molto la vita rispetto alle vecchie versioni), e nel frattempo sono cambiate un po di cose, se non lo sai! :DIo faccio parte di un LUG, facciamo ogni tanto delle install fest, ma non mi risulta che otteniamo effetti così devastanti sui PC, e poi uno dei primi consigli che si danno è di tenere la macchina in dual-boot Win-Linux, e non di passare direttamente a Linux, il fatto di usare "solo" Linux lo hai letto su PC Magazine? :DPensa che io quando ho attivato Alice con Linux ci ho messo circa 30 secondi senza programmi esterni, con Windows sono impazzito perchè non mi avevano messo nella confezione il CD con il programma di installazione, in compenso mi sono scaricato da Linux lo stesso programma col quale poi ho configurato la connessione per Windows, per cui mi sembra che in questo caso la mia esperienza è stata un po al contrario di quanto dici, o no? ;)
            Poi ognuno è libero di usare il tempo libero come
            vuole.. c'è chi si apposta con la canna per ore
            a pescare trote sui torrenti di montagna, chi
            colleziona lattine di birra e francobolli e chi
            passa i week end a montare modelli di velieri in
            bottiglia... Io però col computer ci studio e ci
            lavoro, e il tempo ha un costo (anzi, è la misura
            ultima del costo di tutte le cose...)A beh, indubbiamente Linux ha ancora della strada da fare per raggiungere l'usabilità in ambito casalingo di Windows, ma per come sta correndo a mio avviso non ci metterà molto! ;) Ah, un'altro modo di passare il tempo può anche essere il formattare e reinstallare i SO che si usano e che si autodeteriorano da soli col tempo, mi sembra che sia una pratica abbastanza diffusa tra gli utenti Windows, situazione sicuramente migliorata con i nuovi XP rispetto ai vecchi 98x, ma non del tutto sparita, o sbaglio? ;) Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a LINUX!
            Che linux sia di qualita superiore a windows chiunque lo abbia provato lo sa....e non c'è bisogno di scaldarsi se qualcuno è scettico.L'unico modo è provarlo, vdere come funziona e se ti piace te lo tieni, è gratis....ne no ciao amici come prima.L'installazione dei compoennti moderni con i nuovi linux (kernel) è una bazzecola anche se qualcosa potrebbe restare non supportato dopo un mese è gia supportato.Mandrake vende il suo sistema operativo composto da 6 cd, non il nudo e crudo windows, che pero io confesso di usare perche un paio di programmi girano solo con winzoz, ma madrake offre gratuitamente i primi 3 cd e gia bastano e avanzo ad un utente non commerciale, c'è tutto dal pacchetto openoffice ai lettori ecc provatelo non vi costa nulla...Per quanto riguarda il supporto mi fate ridere....windows non da nessuna garanzia che il prodotto funzioni oltre i tre mesi (nella licenza del mio vecchio win 95 c'è scritto questo..), windows non si assume nessuna repsonsabilita per eventuali danni causati dal suo software...ovvero se perdete dati perche hanno sbagliato a programmarlo sono cavoli vostri.....A che pro comprare qualcosa che non ti da nessuna garanzia? Leggete le licenze e poi parlate.....se sbaglio corregetemi
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a LINUX!

            A beh, indubbiamente Linux ha ancora della strada
            da fare per raggiungere l'usabilità in ambito
            casalingo di Windows, ma per come sta correndo a
            mio avviso non ci metterà molto! ;) Veramente windos ci ha lobotomizzati , e molta gente pretende che tutto sia facile come accendere il forno......preferisco fare qualche piccolo sforzo e avere il meglio che lasciarmi persuadere a comprare una porcata buona per bambini da 0 a 5 anni
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a LINUX!
            Ciao a tutti.ragazzi, voi la fate facile !Passate a Linux e mollate Win!Io sono un "utonto", ovvero, utilizzo il pc in ufficio word, excel....ho il mio pc a casa e se dovo installare una stampantina la collego e la vedo.......fine del discorso.Piacerebbe anche a me linux, che cia' l'offis e tutto quanto mi può servire ma.....ho visto quello di un amico !!!!Voleva visualizzare una pagina web che aveva qualche cosa Java...bene.....se voi riuscite a capire come si installa quella cosa Java (anche se prima bisognerebbe scoprire dove si trova).....Purtroppo molti sono nelle mie stesse condizioni: non sono molto pratici e devono per forza scegliere Win anche se ti sta sui c.....i !!!!!Riciao a tutti.Prefetto
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a LINUX!
            - Scritto da: Anonimo


            A beh, indubbiamente Linux ha ancora della
            strada

            da fare per raggiungere l'usabilità in ambito

            casalingo di Windows, ma per come sta correndo a

            mio avviso non ci metterà molto! ;)


            Veramente windos ci ha lobotomizzati , e molta
            gente pretende che tutto sia facile come
            accendere il forno......preferisco fare qualche
            piccolo sforzo e avere il meglio che lasciarmi
            persuadere a comprare una porcata buona per
            bambini da 0 a 5 anniProbabilmente non hai mai frequentato un corso di interazione persona computer...C'è gente che se le cose non sono facili si scoraggia o non ci prova neanche....quindi linux rimarra' sempre una schifezza di nicchia perche' non tiene conto dell'utente.Al mondo non sono micca tutti Power User ( utenti esperti...) e poi ditemi la soddisfazione di scrivere righe e righe di codice per fare delle cagate.....Se per usare un pc ci vuole un manuale allora la sua destinazione è la discarica!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a LINUX!
            - Scritto da: Anonimo
            ...
            Se per usare un pc ci vuole un manuale allora la
            sua destinazione è la discarica!!!Tutto sommato c'è un errore di fondo... tu fai confusione fra un PC e una Playstation...
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a LINUX!
            - Scritto da: Anonimo
            Le uniche 2 distro che si sono
            dimostrate in grado di riconoscere senza problemi
            tutto l'hardware di prova sono state appunto
            Linspire e la Novell SUSE Professional 9.2. E
            sono solo a pagamento!!!!Guarda che la versione gratuita che trovi in edicola in dvd e l'iso DVD che puoi scaricare dal sito Suse riconosce l'hardware in modo identico.
    • Anonimo scrive:
      Re: Passate a LINUX!
      Linux fa merda è per i salariati che non si possono permettere la licenza windowz
  • carobeppe scrive:
    fckgw...
    ... altro buco nell'acqua... la super attivazione ultra sicura ideata da microsoft nel 2001 ha resistito 10 giorni agli acari smanettoni...
  • Anonimo scrive:
    Raschia il fondo del barile...
    ...se MS si è ridotta a raggranellare qualche dollaro in più così, anche a costo di rendere ancora più molesta una spina nel qlo come Product Activation, vuol dire che in caso di calo della crescita rischia il collasso, è diventata talmente ipertrofica che non può permettersi di smettere di crescere.Ecco perché il successo di Firefox, mac mini e iPod contemporaneamente hanno sconvolto così tanto Guglielmino.
    • Anonimo scrive:
      Re: Raschia il fondo del barile...
      Basterebbe iniziare a trattare un pò meglio i proprio utenti... perchè devo telefonare per usare una seconda, terza volta (reinstallare) un prodotto che ho pagato?Quando mai si è visto?La pirateria purtroppo bisogna mettersi in testa che sconfiggerla del tutto non si può.Ma non può essere che debba essere l'utente che ha pagato a farne le spese.La versione Corporate pirata, ovvero quella dei marocchini all'angolo, non hanno la Product Activation!!Chi vuole comprare pirata non avrà nessun problema! Il problema ce l'ho io che ho comprato la versione OEM.
      • Anonimo scrive:
        Re: Raschia il fondo del barile...
        E va ancora bene.Pare che le prossime revision del sistema di attivazione prevedano la video telefonata e l'esecuzione di quanto richiesto dagli addetti Microsoft ...si parla già di doversi infilare in Q-lo qualche oggetto per ottenere il placet e l'attivazione. Spero si accontentino di una matitina °_°'
        • Anonimo scrive:
          Re: Raschia il fondo del barile...
          Che poi, considerato che la versione Home viene usata come ben si sa, dopo un po' e' cosi' malconcia da dover essere reinstallata e giu' di attivazione e/o telefonata senza contare un quasto all'hd. Personalmente sarei tentato di installare la versione *arez (avendo l'originale ovviamente) per non avere problemi. In teoria sarei a posto visto che la licenza ce l'ho.
    • Anonimo scrive:
      Re: Raschia il fondo del barile...
      - Scritto da: Anonimo
      ...se MS si è ridotta a raggranellare qualche
      dollaro in più così, anche a costo di rendere
      ancora più molesta una spina nel qlo come Product
      Activation, vuol dire che in caso di calo della
      crescita rischia il collasso, è diventata
      talmente ipertrofica che non può permettersi di
      smettere di crescere.Se tu avesi un'azienda di software e sapessi che il 54% del tuo software installato è pirata, non faresti qualcosa per prendere quei soldi che ti stanno rubando?
      • scorpioprise scrive:
        Re: Raschia il fondo del barile...

        Se tu avesi un'azienda di software e sapessi che
        il 54% del tuo software installato è pirata, non
        faresti qualcosa per prendere quei soldi che ti
        stanno rubando?Innanzi tutto vedrei lampeggiare una scritta grande come l'empire state building: perchè una percentual così alta me lo ha piratato? Non è che per caso ( per caso! @^ ) costa troppo (160000 mila lire per la home? cos'è, inciso su cd a mano in foglia d'oro?) ? Non è che per caso mi rivolgo a gente che ha già speso molto per un computer ( per alcuni anche 500? sono tanti soldi )?Se è vero che ogni anno gli arrivasse anche solo 1 milione di licenze pagate a 80?, fate presto i conti, quanti stipendi di sviluppatori ci paga? Volutamente ironico ma non troppo
      • Anonimo scrive:
        Re: Raschia il fondo del barile...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ...se MS si è ridotta a raggranellare qualche

        dollaro in più così, anche a costo di rendere

        ancora più molesta una spina nel qlo come
        Product

        Activation, vuol dire che in caso di calo della

        crescita rischia il collasso, è diventata

        talmente ipertrofica che non può permettersi di

        smettere di crescere.

        Se tu avesi un'azienda di software e sapessi che
        il 54% del tuo software installato è pirata, non
        faresti qualcosa per prendere quei soldi che ti
        stanno rubando?L'attivazione prodotto colpisce soprattutto gli utenti onesti, infastidisce appena appena i pirati saltuari della "copia per l'amico o il parente" e non importa assolutamente una beneamata fava ai pirati su larga scala, ma allora che senso ha? La mia ipotesi è che per ridurre la pirateria su larga scala MS dovrebbe abbassare i prezzi drasticamente, ma non osa correre il rischio perché non ha certezze su se e quando ne vedrebbe i frutti e allora preferisce aggrapparsi alle certezze di conservare e far crescere il mercato OEM più che può concedendo all'utente a al fabbricante HW il meno possibile e raggranellare una fettina di guadagno in più "convertendo" i meno risoluti e determinati fra i pirati su piccola scala, in più fa il possibile per "incentivare" il detentore di una licenza OEM a comprare altre licenze OEM quando cambia completamente il PC (e in questo caso ci siamo nei termini della licenza) o anche solo modifica e fa upgrade HW.E' questo che intendo con "raschiare il fondo del barile", questo aggrapparsi con le unghie e coi denti allo status quo, a certezze piccole e miserabili, a taglieggiamenti ignobili verso i clienti più onesti, per inettitudine e/o per mancanza assoluta del coraggio di cambiare veramente.
  • Anonimo scrive:
    Incentivo alla pirateria
    Spesso si ha l'impressione che con i prodotti pirati si abbiano molte meno seccature.Altro esempio: comprate un videogioco, un album musicale, o un film difettoso, poi andate da chi ve l'ha venduto per chiederne la sostituzione. In genere il pirata lo sostituisce immediatamente e senza fare domande, mentre per un prodotto originale questo sarà molto difficile.Devono combattere la pirateria anche con il servizio al cliente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Incentivo alla pirateria
      Mai avuto problemi a farmi cambiare videogiochi originali non funzionanti....(amiga) (atari) (c64)
      • Anonimo scrive:
        Re: Incentivo alla pirateria
        Piu' che altro, c'e' il rischio di comprare roba originale protetta schifosamente, tipo alcuni cd audio che non vogliono sapere di andare su qualche lettore oppure videogames che si rifiutano di partire fino a che non li si cracca.
        • Anonimo scrive:
          Re: Incentivo alla pirateria
          comprato videocamera con pinnacle 8.0 ORIGINALE...dopo 30 secondi di acquisizione da telecamera mi si inchiodava il pc...comprato da marocchino pinnacle8.0 craccato..cazz come funge bene...
          • Anonimo scrive:
            Re: Incentivo alla pirateria
            Nel mio caso, ho preso FAKK2 (tempo fa) e sul mio pc ha funzionato ma su un altro aveva problemi col cdrom drive. L'assistenza mi spedi' l'eseguibile senza cd check e tutto funziono'. Se per loro e' possibile una cosa del genere...
          • Anonimo scrive:
            Re: Incentivo alla pirateria
            - Scritto da: Anonimo
            Nel mio caso, ho preso FAKK2 (tempo fa) e sul mio
            pc ha funzionato ma su un altro aveva problemi
            col cdrom drive. L'assistenza mi spedi'
            l'eseguibile senza cd check e tutto funziono'. Quindi craccato di fabbrica???????
          • awerellwv scrive:
            Re: Incentivo alla pirateria
            che ci vuole? in fondo quando devi fare un videogioco devi poterlo testare i nfretta e figurati se gli sviluppatori hanno le tirature interne con la protezione!!!! dai su!! e poi sono LORO che creano il codice LORO sanno anche come deve andare senza la richiesta del cd...
          • Anonimo scrive:
            Re: Incentivo alla pirateria
            - Scritto da: awerellwv
            e poi sono LORO che creano il codice LORO sanno
            anche come deve andare senza la richiesta del
            cd...Comunque sia, è craccato di fabbrica...
      • Anonimo scrive:
        Re: Incentivo alla pirateria
        - Scritto da: Anonimo
        Mai avuto problemi a farmi cambiare videogiochi
        originali non funzionanti....
        (amiga) (atari) (c64)Io invece molti. Anzi, non mi li hanno proprio cambiati. Guarda caso un crack scaricato da internet mi ha risolto il problema.Robe da matti. E io dovrei pagare 'sta roba? Piuttosto smetto di giocare.
  • Anonimo scrive:
    Hmm... non la vedo molto attuabile
    tizio con licenza ok pensa (mo mi faccio un po' di soldi a spese di quei parassiti)cambia la ram alle 23.57 del sabatowinzoz chiede dei essere riattivato e via internet non fungetelefona al customer care e fa di non capirsi bene (tanto so tutti ucraini o filippini che capiscono l'italiano a malapena)non riesce l'installazione e fa causa a bill per un sacco di milioni perche' ha perso un grandissimo affare non avendo potuto mandare o leggere una mail
    • Anonimo scrive:
      Re: Hmm... non la vedo molto attuabile
      - Scritto da: Anonimo
      e fa di non capirsi
      bene (tanto so tutti ucraini o filippini che
      capiscono l'italiano a malapena)certo che pure tu...
  • Anonimo scrive:
    Contaci!
    p-)
  • Anonimo scrive:
    Su su....
    Andate tutti a comprare una bella copia di windows originale!!!Sarebbe ora....
    • Anonimo scrive:
      Re: Su su....
      eh si vedo gia' la gente correre :P
      • Anonimo scrive:
        Re: Su su....
        uno alla volta , non spingete , c'e ne per tutti !! :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Su su....
          Si parla di Win con licenza OEM: ergo non lo si "va a comprare" poichè è gia distribuito assieme al pc.
          • Anonimo scrive:
            Re: Su su....
            E pagato, anche se quasi nessuno sa che nel prezzo del PC ci sono circa 80 € di costo per Windows XP OEM
          • Anonimo scrive:
            Re: NON E' VERO!!!
            - Scritto da: Anonimo
            Si parla di Win con licenza OEM: ergo non lo si
            "va a comprare" poichè è gia distribuito assieme
            al pc.NO!! Puoi acquistare una licenza OEM per il pc che preferisci:qui ad esempio un listino (www.ideaprogress.it):******** SoftwarePrezzo in ? alPubblicoMicrosoft Windows XP Home Edition OEM 95,00Microsoft Windows 2000 Professional OEM 145,00 Microsoft Windows XP Professional Edition OEM145,00Microsoft Office 2003 Basic Edition OEM 225,00Microsoft Office 2003 Small Business Edition OEM 281,00Microsoft Office 2003 Professional Edition OEM 350,00
          • Anonimo scrive:
            Re: NON E' VERO!!!
            son gia li mapercortesia la cura esiste gia
Chiudi i commenti