PhotoCarb, l'app che analizza il cibo per i diabetici

PhotoCarb, l'app che analizza il cibo per i diabetici

Un'app basata su IBM Maximo Visual Inspection è in grado di riconoscere i cibi tramite una fotocamera e consegnare il loro valori nutritivi.
Un'app basata su IBM Maximo Visual Inspection è in grado di riconoscere i cibi tramite una fotocamera e consegnare il loro valori nutritivi.

Il diabete cambia la vita delle persone incidendo capillarmente nella loro quotidianità. Impone controllo, richiede attenzioni, dissemina insidie. Poter facilitare la vita di un diabetico attraverso le nuove tecnologie può essere importante e molto è già stato fatto in tal senso. IBM ora punta su una nuova app per spingere più a fondo le capacità di calcolare i sistemi nutrizionali partendo dalle semplici immagini degli alimenti e dimostrando come l'analisi di una fotografia possa offrire molto più di quanto non si immagini se applicata al servizio della salute.

PhotoCarb

L'app è sviluppata da IBM Italia per Medtronic Diabete Italia: si chiama PhotoCarb ed è basata su IBM Maximo Visual Inspection (disponibile su IBM Cloud):

PhotoCarb è in grado di fotografare una pietanza e riconoscere automaticamente e in tempo reale il tipo di alimento, calcolando una stima nutrizionale in termini di carboidrati, proteine, grassi e calorie – basandosi su un peso selezionato dall'utente. Sono circa 200 i piatti della cucina italiana presenti nel suo database. L'app è inoltre in grado di rilevare le abitudini alimentari degli utenti e associare diverse versioni di piatti alle categorie alimentari del suo database, capire quali sono le pietanze più richieste calcolando il valore nutrizionale della dieta regionale e locale italiana.

PhotoCarb

Il funzionamento è tanto tecnologicamente complesso quanto intuitivamente semplice: si punta il cibo prescelto con l'app, si fornisce una stima di peso, si ottiene il riconoscimento automatico e una stima dell'apporto nutritivo. L'app non ambisce certo a fornire dati esatti, ma è utile a orientare le scelte nei momenti critici, offrendo una formazione continua che educa l'occhio dell'utente alla valutazione dei cibi e del loro utilizzo nel corso della giornata.

L'integrazione delle informazioni, abilitata dalla tecnologia in modo responsabile e scientifico, permette un aiuto concreto per facilitare la vita quotidiana e migliorare l'aderenza delle persone alle terapie. Questo progetto, realizzato in collaborazione con Medtronic, ne è un ottimo esempio. L'app, utilizzando IBM Maximo Visual Inspection, consente di supportare i pazienti diabetici nella gestione di uno degli aspetti quotidiani di maggiore attenzione: la valutazione di carboidrati, proteine, grassi e calorie durante i pasti, e di scambiare queste informazioni in modo semplice con i propri medici.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 11 2021
Link copiato negli appunti