phpList per Direct Email Marketing di successo

Liste di distribuzione di messaggi destinati a un pubblico selezionato. Uno strumento di marketing utile a soddisfare le esigenze del cliente e dell'azienda

Hosting Solutions Il web marketing rappresenta uno strumento aziendale imprescindibile per perseguire la strada del successo. Oggi come non mai, l’affermazione di un brand a livello globale non può che non passare attraverso la Rete. Per questa ragione la maggior parte delle aziende sceglie di investire continuamente in servizi che possano migliorare le strategie di marketing e aumentare la visibilità del marchio aziendale.

A tal proposito, uno degli strumenti maggiormente utilizzati è l’ Email Marketing . Si tratta di una attività di comunicazione a livello pubblicitario, attraverso la quale vengono veicolati degli annunci promozionali verso target specifici. I messaggi di posta elettronica vengono inviati a una lista mirata di destinatari e possono essere in formato testo, HTML o rich media .

Tra le varie tipologie di email marketing, quella che sembra riscuotere maggiore successo è il Direct Email Marketing , cioè comunicazioni commerciali via email che hanno l’obiettivo di raggiungere un target specifico di clienti (anche potenziali) con azioni mirate.

Generalmente, il Direct Email Marketing viene realizzato con campagne di email che possiedono l’aspetto di una pagina web invece che di una email classica: questa caratteristica consente la personalizzazione grafica dei messaggi sfruttando tutte le potenzialità dell’HTML e dei fogli di stile.

Il Direct Email Marketing è di fatto concepito per essere l’opposto dello SPAM: infatti, è destinato ad un numero limitato di clienti, filtrati secondo specifiche caratteristiche che li rendono potenzialmente interessati alla ricezione di messaggi promozionali e informativi. Inoltre, il Direct Email Marketing deve essere implementato nella forma confirmed-opt-in cui il destinatario ha dato conferma di disponibilità alla ricezione di campagne di newsletter mirate.

I messaggi di Direct Email Marketing spesso forniscono degli strumenti utili per ricevere feedback sulla campagna marketing, fornendo informazioni quantitative metriche sul numero di messaggi inviati, numero di messaggi aperti, numero di clic generati, numero di destinatari che hanno richiesto la rimozione dal servizio di newsletter e così via.

Per generare e gestire campagne di Direct Email Marketing esistono differenti strumenti. Quello che viene maggiormente impiegato a livello aziendale, grazie alla sua semplicità d’uso e completezza nelle funzionalità, è phpList . Si tratta di un software che consente di inviare da centinaia a milioni di email personalizzate, con l’aspetto tipico di una pagina Web.

phpList, la gestione delle email non è mai stata così semplice
phpList è un software open source per il direct email marketing che offre ai propri utenti la massima flessibilità e affidabilità nella gestione delle campagne promozionali via email. Grazie a questo strumento è possibile generare dei messaggi mirati per ogni tipologia di clientela, al fine di migliorare l’efficacia della campagna marketing.

phpList, infatti, consente di suddividere i sottoscrittori dei servizi di email marketing in liste specifiche e permette di creare e utilizzare più modelli . Questi modelli possono essere creati agevolmente grazie ad un editor specifico, oppure in modalità avanzata usando direttamente il linguaggio HTML ed i fogli di stile.

Gli amministratori del sistema possono creare le liste importando i dati dei sottoscrittori tramite semplici file CSV. La gestione degli utenti e delle liste avviene all’interno del pannello di controllo amministrativo , caratterizzato da un’interfaccia molto semplice e intuitiva.

Ogni sottoscrittore ha modo di aggiornare il proprio indirizzo email e i dati di sottoscrizione, direttamente da pagine web che possono essere facilmente integrate nel sito aziendale. Grazie al servizio unsubscribe , raggiungibile attraverso un link contenuto all’interno di ogni singola email, la cancellazione dalla newsletter da parte degli abbonati è molto semplice. Una volta effettuata la rimozione dalla lista, il sottoscrittore verrà inserito automaticamente nell’elenco do-not-send in modo tale da non ricevere le successive newsletter.

I dati di sottoscrizione del servizio come, ad esempio, regione, città, lingua, data di nascita, possono essere utilizzati dagli amministratori di sistema per filtrare i destinatari per campagne mirate. In questo modo si è certi di raggiungere solo i sottoscrittori maggiormente interessati alla promozione o all’informazione che si intende veicolare. Ad esempio, se si vuole promuovere un servizio destinato ai soli utenti appartenenti ad una specifica regione italiana, è possibile selezionare i destinatari della campagna in base alla regione di appartenenza ed inviare solo a questi il messaggio promozionale.

phpList evita che un destinatario riceva più volte il medesimo messaggio, anche nel caso in cui il suo indirizzo sia presente in più liste. Inoltre, permette di effettuare un ulteriore invio esclusivamente per gli utenti che si sono iscritti successivamente all’invio della newsletter.

Una funzionalità molto utile è la possibilità di programmare le campagne marketing, pianificando la data e l’ora di invio delle email.

I server DEM di Hosting Solutions con phpList
phpList, come è possibile intuire dal nome stesso, è stato sviluppato nel linguaggio di programmazione PHP ed è pensato per essere eseguito sui server Linux, con Apache e MySQL, ma può essere reso compatibile eventualmente anche con Windows.

Hosting Solutions mette a disposizione dei propri utenti un server VPS ottimizzato per l’invio massivo delle email che include l’applicativo phpList preinstallato. Si tratta del piano Mail Server DEM , ideato per le aziende che hanno necessità di gestire le campagne di Direct Email Marketing sfruttando la massima efficienza del servizio phpList senza però doversi preoccupare della gestione sistemistica del server. Il servizio infatti è erogato in modalità full-managed.

Il Mail Server DEM di Hosting Solutions offre 10GB di spazio su disco (di cui 3GB per gli applicativi e 7GB a disposizione), traffico illimitato, larghezza di banda garantita 512Kbps, CPU garantita 512MHz, RAM garantita 512MB e un indirizzo IP dedicato.

L’invio delle newsletter avviene su SMTP dedicato e il numero di email è illimitato sia per numero, sia per dimensione.

Con l’applicativo phpList preinstallato, configurato e ottimizzato per il dominio prescelto, gli utenti dovranno esclusivamente concentrarsi sulla campagna marketing, senza spendere ulteriore tempo nella gestione del server.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • tecnokrate scrive:
    Era ora...
    Se ne sono accorti finalmente...bah
  • mister tamburino scrive:
    Una piaga
    Oh poverini mi piange pure il cu*o per i mancati profitti di queste povere, povere agenzie di advertising the fanno di tutto per veicolare pubblicità tanto poco invasiva e fastidiosa...
    • panda rossa scrive:
      Re: Una piaga
      - Scritto da: mister tamburino
      Oh poverini mi piange pure il cu*o per i mancati
      profitti di queste povere, povere agenzie di
      advertising the fanno di tutto per veicolare
      pubblicità tanto poco invasiva e
      fastidiosa...La vera piaga di internet.... e' il TRAFFICO!
  • Jack scrive:
    Piaga???
    Ma quale piaga!Si lamentano sia che la gente usa adblock (che RIDUCE il traffico),sia che qualcuno usi dei bot (che AUMENTANO il traffico)?Le due cose vanno a pareggio: gli utenti non vengono tracciati, non guardano la pubblicità ma il pubblicitario vede il traffico... è una situazione WIN/WIN!!!!(no, il dettaglio che l'utente non viene influenzato dalla pubblicità non l'ho trascurato, semplicemente io non compro i prodotti visti nelle pubblicità....)
  • ... scrive:
    traffico gonfiato? ahahah
    qui l'unico traffico gonfiato e' generato dai 3429K di "roba" che mi sparate dentro per un articolo tradotto cosi'-cosi' di (se va bene) 2K.
    • .... scrive:
      Re: traffico gonfiato? ahahah
      - Scritto da: ...
      qui l'unico traffico gonfiato e' generato dai
      3429K di "roba" che mi sparate dentro per un
      articolo tradotto cosi'-cosi' di (se va bene)
      2K.Infatti leggendo solo il titolo l'ho interpretato come te e per un attimo ho pensato: "finalmente parlano di una cosa che conoscono bene".Oh, che delusione.
  • ... scrive:
    starebbe minacciando Internet
    tamburrino, guarda che internet e' li' bello paciarotto, tranquillo tranquillo. internet, e' un meccanismo di comunicazione, neutro rispetto ai contenuti veicolati. Viceversa sono i vari "attori" che vi recitano che tendono a fregarsi vicendevolmente. io comunuqe cerco di fare la mia parte, evitando accuratamente click e anzi, ti diro di piu, nel mio adblock ho aggiunto delle regole personalizzate proprio per PI, cosi' non figurerete come veicolatori di click nemmeno per sbaglio, contento?
    • panda rossa scrive:
      Re: starebbe minacciando Internet
      - Scritto da: ...
      tamburrino, guarda che internet e' li' bello
      paciarotto, tranquillo tranquillo. internet, e'
      un meccanismo di comunicazione, neutro rispetto
      ai contenuti veicolati. Viceversa sono i vari
      "attori" che vi recitano che tendono a fregarsi
      vicendevolmente.Guarda: se la pubblicita' in rete saltasse, trascinando con se' tutti quei servizi che esistono solo perche' c'e' la pubblicita', sarebbe una bella evoluzione del sistema.Rimarrebbero solo contenuti finalizzati alla distribuzione dell'informazione e della cultura.
      • ... scrive:
        Re: starebbe minacciando Internet
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: ...

        tamburrino, guarda che internet e' li' bello

        paciarotto, tranquillo tranquillo. internet,
        e'


        un meccanismo di comunicazione, neutro
        rispetto

        ai contenuti veicolati. Viceversa sono i vari

        "attori" che vi recitano che tendono a
        fregarsi

        vicendevolmente.

        Guarda: se la pubblicita' in rete saltasse,
        trascinando con se' tutti quei servizi che
        esistono solo perche' c'e' la pubblicita',
        sarebbe una bella evoluzione del
        sistema.

        Rimarrebbero solo contenuti finalizzati alla
        distribuzione dell'informazione e della
        cultura.guarda che la prostituzione genera e mantiene un indotto "sano": alberghi, tassisti, camper dei panini, preservativi, vestiti, ecc ecc.stessa cosa questi qui. quindi sparire no, ma una ridimensionata a livello 1999-2000 certamente si. (come godo pensando che il maledetto filmato di fastweb non mi parte piu eheheh)
        • panda rossa scrive:
          Re: starebbe minacciando Internet
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: ...


          tamburrino, guarda che internet e' li'
          bello


          paciarotto, tranquillo tranquillo.
          internet,

          e'




          un meccanismo di comunicazione, neutro

          rispetto


          ai contenuti veicolati. Viceversa sono i
          vari


          "attori" che vi recitano che tendono a

          fregarsi


          vicendevolmente.



          Guarda: se la pubblicita' in rete saltasse,

          trascinando con se' tutti quei servizi che

          esistono solo perche' c'e' la pubblicita',

          sarebbe una bella evoluzione del

          sistema.



          Rimarrebbero solo contenuti finalizzati alla

          distribuzione dell'informazione e della

          cultura.

          guarda che la prostituzione genera e mantiene un
          indotto "sano": alberghi, tassisti, camper dei
          panini, preservativi, vestiti, ecc
          ecc.Vero, ma una prostituzione sana e a km zero, mica quello sfruttamento di importazione che c'e' ora!
          stessa cosa questi qui. quindi sparire no, ma
          una ridimensionata a livello 1999-2000 certamente
          si.Esattamente.
          (come godo pensando che il maledetto filmato
          di fastweb non mi parte piu
          eheheh)Ma quale filmato di fastweb? (newbie)
          • ... scrive:
            Re: starebbe minacciando Internet
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: ...



            tamburrino, guarda che internet
            e'
            li'

            bello



            paciarotto, tranquillo tranquillo.

            internet,


            e'






            un meccanismo di comunicazione,
            neutro


            rispetto



            ai contenuti veicolati. Viceversa
            sono
            i

            vari



            "attori" che vi recitano che
            tendono
            a


            fregarsi



            vicendevolmente.





            Guarda: se la pubblicita' in rete
            saltasse,


            trascinando con se' tutti quei servizi
            che


            esistono solo perche' c'e' la
            pubblicita',


            sarebbe una bella evoluzione del


            sistema.





            Rimarrebbero solo contenuti finalizzati
            alla


            distribuzione dell'informazione e della


            cultura.



            guarda che la prostituzione genera e
            mantiene
            un

            indotto "sano": alberghi, tassisti, camper
            dei

            panini, preservativi, vestiti, ecc

            ecc.

            Vero, ma una prostituzione sana e a km zero, mica
            quello sfruttamento di importazione che c'e'
            ora!


            stessa cosa questi qui. quindi sparire no,
            ma

            una ridimensionata a livello 1999-2000
            certamente

            si.

            Esattamente.


            (come godo pensando che il maledetto filmato

            di fastweb non mi parte piu

            eheheh)

            Ma quale filmato di fastweb? (newbie)(newbie)(newbie)(newbie)(newbie)(newbie)(newbie)(newbie)(newbie)(newbie)(newbie) :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o(newbie)(newbie) :-o(troll)(troll)(troll)(troll)(troll) :-o(newbie)(newbie) :-o(troll)(troll1)(troll1)(troll1)(troll) :-o(newbie)(newbie) :-o(troll)(troll1)(nolove)(troll1)(troll) :-o(newbie)(newbie) :-o(troll)(troll1)(troll1)(troll1)(troll) :-o(newbie)(newbie) :-o(troll)(troll)(troll)(troll)(troll) :-o(newbie)(newbie) :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o(newbie)(newbie)(newbie)(newbie)(newbie)(newbie)(newbie)(newbie)(newbie)(newbie)
      • Uno Dei Tanti scrive:
        Re: starebbe minacciando Internet
        Non sapevo che l'industria del sesso fosse equiparata alla cultura ;-) (probabilmente resterebbe solo quella se dovesse saltare la pubblicità on-line).
        • Addetto CULturale scrive:
          Re: starebbe minacciando Internet
          - Scritto da: Uno Dei Tanti
          Non sapevo che l'industria del sesso fosse
          equiparata alla cultura ;-) (probabilmente
          resterebbe solo quella se dovesse saltare la
          pubblicità
          on-line).Più CULtura di quella...
      • Ethype scrive:
        Re: starebbe minacciando Internet
        - Scritto da: panda rossa
        Guarda: se la pubblicita' in rete saltasse,
        trascinando con se' tutti quei servizi che
        esistono solo perche' c'e' la pubblicita',
        sarebbe una bella evoluzione del
        sistema.

        Rimarrebbero solo contenuti finalizzati alla
        distribuzione dell'informazione e della
        cultura.A pagamento.Sarebbe la fine di Google e una nuova era per noi.Purtroppo è utopia.
        • panda rossa scrive:
          Re: starebbe minacciando Internet
          - Scritto da: Ethype
          - Scritto da: panda rossa


          Guarda: se la pubblicita' in rete saltasse,

          trascinando con se' tutti quei servizi che

          esistono solo perche' c'e' la pubblicita',

          sarebbe una bella evoluzione del

          sistema.



          Rimarrebbero solo contenuti finalizzati alla

          distribuzione dell'informazione e della

          cultura.
          A pagamento.Povero illuso.Sono proprio i contenuti a pagamento quelli che spariscono quando nessuno paga.
          Sarebbe la fine di Google e una nuova
          era per
          noi.Credici!
          Purtroppo è utopia.Ce lo sai!La rete e' nata AGGRATIS, e dopo questa misera ed insignificante parentesi di approfittatori parassiti, tornera' ad essere AGGRATIS!
          • ... scrive:
            Re: starebbe minacciando Internet
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Ethype

            - Scritto da: panda rossa




            Guarda: se la pubblicita' in rete
            saltasse,


            trascinando con se' tutti quei servizi
            che


            esistono solo perche' c'e' la
            pubblicita',


            sarebbe una bella evoluzione del


            sistema.





            Rimarrebbero solo contenuti finalizzati
            alla


            distribuzione dell'informazione e della


            cultura.

            A pagamento.

            Povero illuso.
            Sono proprio i contenuti a pagamento quelli che
            spariscono quando nessuno
            paga.


            Sarebbe la fine di Google e una nuova

            era per

            noi.

            Credici!


            Purtroppo è utopia.

            Ce lo sai!

            La rete e' nata AGGRATIS, e dopo questa misera ed
            insignificante parentesi di approfittatori
            parassiti, tornera' ad essere
            AGGRATIS!nulla e' gratis: NULLA. rileggiti la seconda legge della termodinamica.
          • panda rossa scrive:
            Re: starebbe minacciando Internet
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Ethype


            - Scritto da: panda rossa






            Guarda: se la pubblicita' in rete

            saltasse,



            trascinando con se' tutti quei servizi

            che



            esistono solo perche' c'e' la

            pubblicita',



            sarebbe una bella evoluzione del



            sistema.







            Rimarrebbero solo contenuti
            finalizzati

            alla



            distribuzione dell'informazione e
            della



            cultura.


            A pagamento.



            Povero illuso.

            Sono proprio i contenuti a pagamento quelli che

            spariscono quando nessuno

            paga.




            Sarebbe la fine di Google e una nuova


            era per


            noi.



            Credici!




            Purtroppo è utopia.



            Ce lo sai!



            La rete e' nata AGGRATIS, e dopo questa misera
            ed

            insignificante parentesi di approfittatori

            parassiti, tornera' ad essere

            AGGRATIS!

            nulla e' gratis: NULLA. rileggiti la seconda
            legge della
            termodinamica.Si, ma ci sono cose che non si misurano coi soldi.Quando dico AGGRATIS intendo dire che non si paga coi soldi.Si contribuisce in altro modo, piu' gratificante per la community e totalmente ripugnante agli intermediari parassiti.E' una codizione win/win!
          • Funz scrive:
            Re: starebbe minacciando Internet
            - Scritto da: ...
            nulla e' gratis: NULLA. rileggiti la seconda
            legge della
            termodinamica.Ma che cavolo stai dicendo? E quale sarebbe la moneta di scambio? L'entropia? (rotfl)
          • ... scrive:
            Re: starebbe minacciando Internet
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: ...


            nulla e' gratis: NULLA. rileggiti la seconda

            legge della

            termodinamica.

            Ma che cavolo stai dicendo? E quale sarebbe la
            moneta di scambio? L'entropia?
            (rotfl)in tutte le cose c'e' un "costo" sotto forma di aumento dell'entropia.
  • Ospite scrive:
    LOL

    pensavamo di star pagando per le singole
    visualizzazioni costituite da occhi umani
    concentrati sulla nostra pubblicitàLOL! Ma è veramente questo quello che pensano i pubblicitari ? Che la gente stia tutto il giorno su internet a guardare le loro pubblicità ignorando tutto il resto ?ADBLOCK FOREVER!!!
    • Matteo detto il Bomba scrive:
      Re: LOL
      - Scritto da: Ospite

      pensavamo di star pagando per le singole

      visualizzazioni costituite da occhi umani

      concentrati sulla nostra pubblicità

      LOL! Ma è veramente questo quello che pensano i
      pubblicitari ? Che la gente stia tutto il giorno
      su internet a guardare le loro pubblicità
      ignorando tutto il resto
      ?

      ADBLOCK FOREVER!!!+ Agent Spoofer e SelfDestructing Cookies tanto per mischiare ancora un po' le carte :D @^
  • Albedo 0,9 scrive:
    Chrome avvelena le hits
    Per chi non lo sapesse, lo stesso Chrome contribuisce a mettere il bastone tra le ruote al conteggio visite - e quindi al calcolo delle 'impressions' pubblicitarie.http://www.viryatechnologies.com/Virya-Blogs/website-design/2011/06/18/google-chrome-to-artifically-increase-hit-counts-how-will-it-affect-your-business.htmlhttp://stackoverflow.com/questions/20637519/how-to-disallow-chrome-prerenderingLa funzione integrata 'prerender', oltre ad essere attivata di default su Chrome e Safari, non informa in nessun modo il serverquando la pagina viene visitata con questo sistema.Di conseguenza i server non riuscendo a discriminare le tipologie di richieste prerender (che possono essere anche multiple, non dimentichiamocelo)da quelle reali, falserà inesorabilmente le visite.Non a caso Google Analytics e di conseguenza Adsense, al contrario, riescono a discriminare. Che caso...P.S.: l'alternativa è sfruttare javascript per accorgersene empiricamente (pezze temporanee e non sempre funzionali) spostando più a valle la logica di conteggio visite al prezzo di una chiamata extra al server.Che unita a quella strana ossessione di Google a preferire sempre e comunque HTTPS contribuirà ad aumentare i costi delle infrastrutture.
    • collione scrive:
      Re: Chrome avvelena le hits
      beh Google campa di pubblicità ;)piuttosto quello che mi ha sempre lasciato basito è che se lo fa un russo nella steppa si chiama hacking/cracking/cybercrime, se lo fa una multinazionale è strategia
Chiudi i commenti