Più veloci gli SSD di Toshiba e Transcend

I due produttori asiatici hanno annunciato nuovi modelli di SSD capaci di migliorare le performance dei predecessori. Toshiba vuole spingerne la capacità ai livelli degli hard disk mobili entry-level

Roma – In questi giorni sia Toshiba che Transcend hanno introdotto sul mercato nuovi dischi a stato solido (SSD) che migliorano le performance dei predecessori e promettono una nuova riduzione del costo per gigabyte.

In casa Toshiba le novità “flash” sono quattro: un SSD da 256 GB in formato 2,5 pollici e con interfaccia SATA 3 Gbps, e tre moduli flash con capacità di 8, 16 e 32 GB.

L’SSD da 256 GB utilizza memorie MLC (Multi-Level Cell) ed impiega un nuovo controller capace, secondo Toshiba, di ottimizzare il transfer rate dei dati. Le velocità dichiarate del disco sono di 120 MB/s in lettura e di 70 MB/s in scrittura (trasferimenti sequenziali).

I moduli flash sono stati progettati per l’integrazione sulle schede madri, soprattutto quelle di netbook e UMPC, ma sono altresì compatibili con l’interfaccia SATA. Qui le velocità di lettura e scrittura sono rispettivamente di 80 e 50 MB/s.

Tutti i dischi flash di Toshiba operano ad una tensione di 5V e sono certificati per funzionare con temperature comprese fra 0 e 70 gradi.

Il colosso giapponese ha già consegnato i campioni dei suoi nuovi SSD ai produttori, e conta di avviarne la produzione in serie entro la fine dell’anno. I prezzi non sono ancora stati annunciati.

Anche la taiwanese Transcend ha presentato un SSD da 2,5 pollici con interfaccia SATA 3 Gbps. Sebbene non brilli per capacità – questa è infatti pari a 64 GB – il disco offre velocità di tutto interesse: circa 160 MB/s in lettura e 135 MB/s in scrittura. Transcend non lo specifica, ma è lecito immaginare che il suo nuovo disco flash utilizzi memorie di tipo SLC (Single-Level Cell), che rispetto alle MLC costano di più ma forniscono performance migliori, soprattutto in scrittura.

I preesistenti modelli di SSD prodotti dall’azienda taiwanese, dotati di interfaccia SATA 1,5 Gbps, forniscono velocità di lettura/scrittura pari a 119/65 MB/s nella versione con memorie SLC e di 117/43 MB/s nella versione con memorie MMC.

La differenza di performance tra memorie SLC e MMC si va assottigliando, e questo grazie soprattutto all’utilizzo di controller per chip MMC sempre più sofisticati.

Il nuovo SSD di Transcend ha latenze inferiori al millisecondo ed integra la tecnologia ECC (Error Correction Code) per la correzione automatica degli errori: ciò lo rende particolarmente adatto per l’utilizzo sui server e sulle appliance aziendali.

Il drive sarà disponibile sul mercato verso la fine dell’anno ad un prezzo non ancora reso noto.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti