Più vicino il wireless multigigabit

Un team di ricercatori americano sostiene di poter offrire al mercato una tecnologia wireless multigigabit entro tre anni. Hanno fin qui sperimentato velocità fino a 15 Gbps per reti a corto raggio

Atlanta (USA) – Il prossimo decennio le tecnologie wireless soppianteranno quasi del tutto le reti cablate a corto e medio raggio, in particolare le ancor diffuse LAN Ethernet. Il pronostico è del Georgia Electronic Design Center ( GEDC ) di Atlanta, che la scorsa settimana ha pubblicato i risultati di alcuni test mirati a misurare l’affidabilità e le performance delle proprie tecnologie wireless multigigabit.

I ricercatori del GEDC affermano di aver ottenuo velocità di trasferimento dati di 15 Gbit ad una distanza massima di un metro, di 10 Gbps a due metri e di 5 Gbps a 5 metri. Ma questi sarebbero solo risultati peliminari: entro il prssimo anno, l’istituto americano prevede di raddoppiare questi valori e, nello stesso tempo, di tagliare i consumi energetici.

Tra gli obiettivi di GEDC c’è anche quello di rendere la propria tecnologia wireless pienamente compatibile con gli standard 802.11n e con le specifiche a 60 GHz di ECMA e IEEE (802.15.3C).

“A 10 Gbps potreste scaricare un intero DVD da un chiosco al vostro cellulare in cinque secondi, o sincronizzare due laptop o due iPod in pochi battiti di ciglia”. ha affermato Stephane Pinel, un ricercatore di GEDC.

Gli enormi passi avanti fatti dalle tecnologie wireless sono indubbi, ma non tutti sembrano ottimisti come i ricercatori di GEDC quando si tratta di pronosticare la morte delle reti cablate. Alcuni esperti, infatti, fanno notare come le attuali reti multigigabit utilizzino frequenze incapaci di penetrare ostacoli fisici come le pareti o lo stesso corpo umano: sotto il profilo della sicurezza tale caratteristica può rivelarsi un vantaggio, ma in fatto di portata del segnale rappresenta un grosso handicap.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Utonto scrive:
    La borsa!
    Certe uscite da parte dei produttori di nuove tecnologie, servono solo a far aumentare il valore delle azioni in borsa. "I chipmaker possono implementare la nostra tecnologia in modo semplice ed economico: per questa ragione prevediamo che i nanoscristalli metallici saranno utilizzati nella fabbricazione di chip flash già a partire dall'inizio del 2009"Per fortuna che possono implementare questa tecnologia in modo semplice.. nel 2009 ci avremo già dimenticato tutto!
    • grammar nazi scrive:
      Re: La borsa!
      - Scritto da: Utonto
      nel 2009 ci avremo
      già dimenticato
      tutto!Io speriamo che ci avremo imparato ance lo italiano
    • painlord2k scrive:
      Re: La borsa!
      - Scritto da: Utonto
      Certe uscite da parte dei produttori di nuove
      tecnologie, servono solo a far aumentare il
      valore delle azioni in borsa.Io pensavo servissero a guadagnare meriti in Paradiso.Che strano che delle aziende private cerchino di essere redditizzie.
      "I chipmaker possono implementare la nostra
      tecnologia in modo semplice ed economico: per
      questa ragione prevediamo che i nanoscristalli
      metallici saranno utilizzati nella fabbricazione
      di chip flash già a partire dall'inizio del
      2009"

      Per fortuna che possono implementare questa
      tecnologia in modo semplice.. nel 2009 ci avremo
      già dimenticato tutto!L'italiano lo hai già dimenticato.
      • Billo scrive:
        Re: La borsa!
        - Scritto da: painlord2k
        Io pensavo servissero a guadagnare meriti in
        Paradiso.
        Che strano che delle aziende private cerchino di
        essere
        redditizzie.Una cosa è guadagnare producendo, un'altra è guadagnare con le speculazioni in borsa, annunciando tecnologie che non vedranno mai la luce.
        L'italiano lo hai già dimenticato.Che rottura di co***oni con questa storia! Ma non vi rendete conto che siete solo ridicoli a fare le pulci sugli scritti degli altri? I veri errori sono quelli di semantica non certo un verbo sbagliato scritto di fretta o qualche errore di grammatica.
        • Might scrive:
          Re: La borsa!
          - Scritto da: Billo
          - Scritto da: painlord2k


          redditizzie.Già, e oltretutto da che pulpito... :-)
        • painlord2k scrive:
          Re: La borsa!
          - Scritto da: Billo
          - Scritto da: painlord2k


          Io pensavo servissero a guadagnare meriti in

          Paradiso.

          Che strano che delle aziende private cerchino di

          essere

          redditizzie.

          Una cosa è guadagnare producendo, un'altra è
          guadagnare con le speculazioni in borsa,
          annunciando tecnologie che non vedranno mai la
          luce.Si chiama Insider Trading è comporta la galera sia negli USA che in Italia. Se fosse vero. Se è falso è pure più grave. Ma se hai delle prove, mostracele pure.
          • Billo scrive:
            Re: La borsa!
            - Scritto da: painlord2k
            Si chiama Insider Trading è comporta la galera
            sia negli USA che in Italia. Se fosse vero. Se è
            falso è pure più grave. Ma se hai delle prove,
            mostracele
            pure.Salvati il link dell'articolo e di questa discussione, nel 2009 vedrai se verrà messo in commercio qualche prodotto basato su questa tecnologia. Per ora ho le prove che anche il tuo italiano è scarso, cosa significa: "se è falso è pure più grave"? Pre poprio un errore di semantica.
      • regynald scrive:
        Re: La borsa!
        - Scritto da: painlord2k
        Io pensavo servissero a guadagnare meriti in
        Paradiso.
        Che strano che delle aziende private cerchino di
        essere
        redditizzie.
        L'italiano lo hai già dimenticato.Ahah... amico, oltre ad un'urgente lezione d'etica, una ripassata alle doppie dalla anche tu. Lo dico per te. "Il professorino che sbaglia a sua volta" è tra le figure di cazzo peggiori.Auguri, per un domani sempre redditizzzzio.
Chiudi i commenti