PlusToken: uno schema Ponzi da 5,8 mld in Bitcoin

La polizia cinese ha fermato un grandissimo schema Ponzi che coinvolgeva milioni di persone ed un valore in criptovaluta da 5,8 miliardi di dollari.
La polizia cinese ha fermato un grandissimo schema Ponzi che coinvolgeva milioni di persone ed un valore in criptovaluta da 5,8 miliardi di dollari.

Quello che era ormai considerato come uno degli schema Ponzi più vasti nel mondo delle criptovalute è giunto al capolino. PlusToken, questo il nome con il quale era noto soprattutto nel mondo orientale, raccoglieva attorno a sé almeno 3 milioni di utenti con un valore circolante pari a qualcosa come 5,8 miliardi di dollari.

PlusToken, schema Ponzi basato su criptovalute

109 arresti (27 responsabili diretti ed 82 “elementi chiave”) hanno messo fine allo schema multilivello lanciato nel 2018: oltre 6000 wallet sarebbero stati impiegati per frammentare e nascondere il frutto di questo meccanismo, il cui funzionamento è di per sé tanto banale da rendere ancor più grave l’accaduto. PlusToken, infatti, non faceva altro che reiterare quel che ogni schema multilivello propone: guadagni infiniti grazie all’arruolamento continuo di nuovi affiliati, grazie ai quali salire di rango nella piramide rispetto alla base e poter accumulare fortune sempre più importanti. 3000 le relazioni gerarchiche registrate, il che ben delinea la ramificazione nazionale e internazionale del progetto.

Ogni ingresso portava nuova valuta (Bitcoin, Ethereum, EOS) e ogni valuta maturava nuove commissioni. La truffa non è pertanto connaturata alle criptovalute utilizzate, ma le criptovalute stesse erano lo strumento prescelto per poter meglio mascherare la circolazione del denaro. Non è bastato: il tramonto scende su questo schema Ponzi grazie ad una operazione della polizia cinese.

Fonte: Decrypt
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 07 2020
Link copiato negli appunti