Power Mac, o due G5 o niente

Apple ha ufficialmente annunciato il pensionamento dei Power Mac con singola CPU, un addio che anticipa la migrazione verso i chip di Intel. Prima, però, un nuovo G4 potrebbe salire a bordo dei PowerBook
Apple ha ufficialmente annunciato il pensionamento dei Power Mac con singola CPU, un addio che anticipa la migrazione verso i chip di Intel. Prima, però, un nuovo G4 potrebbe salire a bordo dei PowerBook


Cupertino (USA) – Ai più fedeli fan della Mela non era sfuggita, la scorsa settimana, la scomparsa dall’Apple Store dell’unico modello rimasto di Power Mac G5 a singolo processore. Lunedì è arrivata la conferma ufficiale: d’ora in avanti le workstation col marchio della Mela saranno vendute esclusivamente con doppia CPU.

Il modello di Power Mac G5 con singolo processore a 1,8 GHz continuerà ad essere disponibile fino ad esaurimento scorte solo su alcuni canali di distribuzione tradizionali. Per chi non necessita di tutta la potenza dei Mac a doppia propulsione Apple suggerisce l’acquisto di un più economico iMac G5.

L’ ultimo aggiornamento alla linea Power Mac è arrivato lo scorso aprile, quando Apple ha introdotto macchine dual-processor con frequenza di clock compresa tra i 2 e i 2,7 GHz.

Come noto, il mondo della Mela dirà presto addio ai processori Power PC , e tra questi anche a quelli di Freescale . L’ultimo chip prodotto dall’ex divisione di Motorola ad essere utilizzato da Apple sarà con tutta probabilità l’appena annunciato MPC7448, un processore a basso consumo che arriverà sul mercato il prossimo autunno.

L’MPC7448 è un’evoluzione dell’ MPC7447A , oggi impiegato sui notebook della Mela, che riduce il consumo massimo a 10 watt e spinge la frequenza di clock a 1,7 GHz. Il chip includerà il nuovo core e600, lo stesso che Freescale utilizza nella sua nuova generazione di processori multi-core.

Apple dovrebbe adottare l’MPC7448 sui nuovi modelli di PowerBook attesi entro la fine dell’anno. A partire dalla primavera del 2006 il colosso di Cupertino inizierà poi a migrare i suoi portatili verso i Pentium M di Intel.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

21 06 2005
Link copiato negli appunti