Price, nuovo worm intasa-inbox

Si sta diffondendo a macchia d'olio in queste ore


Roma – In queste ore si sta diffondendo in modo massiccio un nuovo worm mass-mailing identificabile per l’oggetto “price” usato nelle e-mail con cui si propaga.

Molti antivirus hanno iniziato a riconoscere il worm solo da oggi (venerdì): stando ad Avast Antivirus, si tratta di una nuova variante di Beagle .

Il virus si diffonde per mezzo di allegati “.zip” contenenti due file con nomi apparentemente casuali: uno di questi file è eseguibile e, se lanciato, infetta il PC.

Maggiori informazioni sulla minaccia verranno pubblicate sul prossimo aggiornamento di Punto Informatico.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: POVERA INTEL.........
    - Scritto da: Anonimo
    Esclusa dal PC a 100 dollari di Negroponte adesso
    vuol farsi bella con sta proposta che sa solo di
    pubblicità fatta sulla pelle dei poveri
    derelitti.scherzi?con questa mossa la diffusione di pc tcpa dove sarebbe più appetibile copiare (vedi http://punto-informatico.it/p.asp?i=57721&r=PI ) sarà altissima
  • Anonimo scrive:
    Re: Io, avrei proprio detto il contrario
    - Scritto da: Anonimo
    Vero, non sai mai quando si piantano e quando lo
    fanno scopri sempre che la ragione non può essere
    quella logicavedi pentium che fa errori di calcolo
  • beka scrive:
    Già i paesi sono poveri
    poi gli regali un pentium 4 che consuma come un altoforno, vedrai come sono contenti!Ma perchè tutti ostacolano Negroponte?Intel, glielo vendevi tu il pc a 100 dollari e te li fidelizzavi....occasione persa? vedremo
  • Anonimo scrive:
    Re: Io, avrei proprio detto il contrario
    Vero, non sai mai quando si piantano e quando lo fanno scopri sempre che la ragione non può essere quella logica
  • Anonimo scrive:
    POVERA INTEL.........
    Esclusa dal PC a 100 dollari di Negroponte adesso vuol farsi bella con sta proposta che sa solo di pubblicità fatta sulla pelle dei poveri derelitti.Che SQUALLORE!!Ah Intell.............fatti il PALLADIO che è meglio, così fallirai prima. Hai rotto i maroni!
  • Anonimo scrive:
    Io, avrei proprio detto il contrario...
    "gli insegnanti non sono magici, ma i computer sì"
Chiudi i commenti