Privacy, Oracle contro Google a mezzo UE

Da Bruxelles confermano di aver "attenzionato" il colosso di Mountain View per le possibili violazioni in materia di concorrenza e ai danni della privacy degli utenti, un caso aperto da chi sostiene di non poter profilare i netizen altrettanto bene

Roma – La Commissione Europea ha ancora una volta messo sotto la lente d’ingrandimento Google/Alphabet, colosso statunitense che secondo le accuse avrebbe implementato una piattaforma di tracciamento degli utenti online incomparabilmente più capace rispetto a quanto potrebbero mai pensare di fare le aziende concorrenti.

L’accusa che ha mosso l’interessamento della UE è arrivata da Oracle , eterna rivale di Mountain View fuori e dentro i tribunali, che ora si lamenta dei cosiddetti “super-profili”: Google, questa la denuncia del gigante dei database , ha cominciato a “fondere” i dati di profilazione del suo network di advertising con quelli dei servizi telematici su cui sono disponibili informazioni di identificazione personale degli utenti.

Fino allo scorso giugno, la privacy policy di Google parlava espressamente di separazione tra i cookie di DoubleClick e le succitate informazioni di identificazione estraibili da YouTube, Google Search e compagnia, a meno di una decisione diretta da parte dell’utente tramite procedura di opt-in.

La policy aggiornata, invece, parla di una “possibile” associazione tra le attività sugli altri siti e app e le informazioni personali per “migliorare” i banner pubblicitari forniti da Google. Tale associazione dipende dalle impostazioni degli account , spiega Mountain View, quindi l’utente potrebbe aver dato l’assenso alla profilazione senza nemmeno rendersene conto.

Questi super-profili fornirebbero alla corporation un vantaggio significativo rispetto alla concorrenza, sostiene Oracle , e l’accusa ha forse maggiori possibilità di venire accolta in Europa che negli USA: la stessa azienda fondata da Larry Ellison ha contribuito a una ricerca mirata a denunciare i collegamenti informativi tra Google e la Casa Bianca (nella precedente amministrazione Obama) in merito all’indagine antitrust gestita dalla Federal Trade Commission.

Non si è fatta attendere la risposta di Google, giunta tramite un suo portavoce: “Nel 2016 abbiamo apportato al nostro sistema pubblicitario un cambiamento completamente opt-in (ossia a cui gli utenti possono aderire in modo del tutto volontario) – recita la nota giunta a Punto Informatico – e abbiamo associato ad esso strumenti di controllo per gli utenti che riflettono il modo in cui le persone usano Google oggi, ossia su molti dispositivi differenti. Oracle sostiene di essere il più grande audience data marketplace del mondo, pertanto sa bene quanto sia competitiva la pubblicità online. Le sue accuse – conclude la nota – sono prive di sostanza”.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • CuperGino scrive:
    Liberté, égalité...
    Il benedetto mercato , ma non ci avevano detto essere libero? Perchè rompono i °° ai giudici un momento si e l' altro pure?Nel mercato turbo_capitalist-globalizzato non può esistere il monopolio e la posizione dominante, in qualsiasi momento sei libero di comprare da un altro chipmaker.Liberté, égalité, inqulaté... si proprio té che stai leggendo.
  • maxsex scrive:
    Royalty
    Qualcuno dica alla finocchieria gaudente della mela gaia che non c'è più lo "scuretto" alla Casa Bianca, a parar loro le chiappe. È finita la pacchia!
  • F Type scrive:
    Brevetto morale
    Strano che apple solo ora si accorge di royalty alte da pagare,ma agli altri produttori Qualcomm da tutto gratis ? Complotto !!! @^Presumibilmente apple vuole spuntare un prezzo di favore per avere ancora più guadagno.Interessante poi il fatto che se apple se ne esce con il brevetto del menù rimbalzello e angoli stondati apriti cielo ed è giusto fare causa per salvaguardare le proprie "idee". Se però lo fa una società di ricerca e sviluppo in telecomunicazioni (e qui la vedo difficile brevettare qualche concetto generico alla apple maniera) e molto conosciuta in elettronica allora è giusto che le sue idee vengano date per buone e sopratutto concesse a bassi prezzi,questo non perchè siano tuttii produttori a sostenerlo ma solo Apple :D"D'altra parte Qualcomm sta registrando un trimestre lievemente sotto le aspettative (le azioni hanno segnato un meno 3,8 per cento) e non può permettersi di perdere un cliente come Apple."Qualcomm non può permettersi di perdere apple ? :D Non sarà mica il contrario :D
  • giaguarevol issimevolm ente scrive:
    Nonostante questi attriti
    Nonostante questi attriti le due litiganti continueranno a collaborare dal punto di vista commerciale... 8)Già un vero peccato non avere la produzione di nulla ma solo un brand!È complicato non avere "collaborazioni commerciali" se non produci una ceppa!(rotfl)(rotfl)
    • bertuccia scrive:
      Re: Nonostante questi attriti
      - Scritto da: giaguarevol issimevolm ente

      Già un vero peccato non avere la produzione di
      nulla ma solo un brand!l'architetto non ci dorme la notte pensando a quanto vorrebbe fare il muratore (rotfl)ps. molto gustosi questi popcorn, perchè ti sei fermato?http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4366911&m=4367166#p4367166
      • F Type scrive:
        Re: Nonostante questi attriti
        - Scritto da: bertuccia
        l'architetto non ci dorme la notte pensando a
        quanto vorrebbe fare il muratore
        (rotfl)Ah non ingegnere :D
    • giaguarevol issimevolm ente scrive:
      Re: Nonostante questi attriti
      - Scritto da: bertuccia
      - Scritto da: giaguarevol issimevolm ente



      Già un vero peccato non avere la produzione
      di

      nulla ma solo un brand!

      l'architetto non ci dorme la notte pensando a
      quanto vorrebbe fare il muratore
      (rotfl)

      ps. molto gustosi questi popcorn, perchè ti sei
      fermato?
      http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4366911&m=436Sai leggere? "Minuto secondo (o un secondo s.m., simbolo s ), unità fondamentale di misura dell'intervallo di tempo, storicamente corrispondente alla 86.400ª parte del giorno solare medio, definita attualmente come la durata di 9.192.631.770 periodi della radiazione emessa dall'atomo dell'isotopo 133 del cesio in una transizione energetica specifica" Il tempo e la frequenza misurano la stessa grandezza fisica!non puoi definire il tempo senza una frequenza e viceversa!Il rapporto biunivoco tra uno e l'altro è 1/x Ne più ne meno che come accade per le lunghezze... 1/x dell'unità di misura....Metro=1/x lunghezza .... ovviamente e non cambia perchè il centimetro o il chilometro sono sempre multipli o sottomultipli... esattamente come Hertz Megaherttz Kilohertz... ecc...Chiaro?
      • bertuccia scrive:
        Re: Nonostante questi attriti
        (rotfl)a parte rispondere al messaggio giusto..potresti rispondere nel thread che ho linkato?vorremmo raccogliere le tue idiozie tutte nello stesso posto, è più comodo, grazie (rotfl)
        • giaguarevol issimevolm ente scrive:
          Re: Nonostante questi attriti
          - Scritto da: bertuccia
          vorremmo raccogliere le tue idiozie tutte nello
          stesso posto, è più comodo, grazie
          (rotfl)cioè sai darmi una definizione di secondo che non implichi una frequenza o <b
          periodo </b
          ?"86.400ª parte del giorno solare medio"=periodo medio di rotazione terrestre.9.192.631.770 <b
          periodi </b
          della radiazione emessa dall'atomo dell'isotopo 133 del cesioStiamo parlando di 2 frequenze ti è chiaro oppure no?E non lo dico io ma loro:https://it.wikipedia.org/wiki/Bureau_international_des_poids_et_mesures
          • bertuccia scrive:
            Re: Nonostante questi attriti
            non hai capito come funziona.io guardare, ridere e mangiare nocciolinetu continuare a sparare XXXXXXXte.Di là però, così le abbiamo tutte in un unico posto (rotfl)
          • giaguarevol issimevolm ente scrive:
            Re: Nonostante questi attriti
            - Scritto da: panda rossa
            La clessidra e' un retaggio di windows.NAHHH è un "copiaggio" la clessidra sul desktop è un retaggio del PARC (Alto Xerox) da cui hanno copiato Windoze e Apple papple. :DPerchè i grandi "innovatori" innovano meglio (come è ovvio) con abbondante utilizzo della carta carbone non c'è "innovazione" senza "copiazione" ogni "innovazione" è al 98% copia del precedente e 1 o 2% di nuovo. ;)Se nessuno copiasse nulla non avremmo ancora il fuoco ne la ruota... ne la patata lessa!
Chiudi i commenti