Pro-music.it, l'e-musica legale in Italia

Il sito voluto dalle major è una directory di siti e servizi che offrono prodotti musicali legalmente utilizzabili. Contro la pirateria e per un mercato legale. Chi vuole, clicchi


Roma – Nel giorno in cui vengono formalizzati in un disegno di legge gli impegni presi dal Governo per depenalizzare il file sharing, la Federazione dell’industria musicale italiana FIMI e quella contro la pirateria musicale FPM hanno presentato la versione italiana del sito messo a punto dalle major per contrastare il peer-to-peer illegale.

Si tratta di www.pro-music.it , versione localizzata di quel pro-music.org il cui lancio fu descritto da Punto Informatico quasi un anno fa.

La versione italiana del sito delle major rispecchia integralmente l’edizione internazionale e mantiene la stessa “mission”, ossia presentare agli utenti una directory ragionata che comprende quei siti e servizi che in rete consentono di scaricare musica legalmente, perlopiù acquistandola.

“www.pro-music.it – si legge nel comunicato di lancio – offre la più ampia selezione di servizi di musica online, oltre 100 siti, dove è possibile accedere e scaricare musica legalmente, illustrandone l’ampiezza del catalogo e il tipo di repertorio”.

Ma in pro-music.it si trovano anche tutte le ragioni dell’industria contro la pirateria , con diversi approfondimenti e persino news nonché le FAQ sulla “musica gratis” e su cosa pensano gli artisti legati da contratti commerciali con le major delle attività ritenute di pirateria condotte online.

Il sito, infine, presenta anche uno spaccato delle attuali normative sul diritto d’autore.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Scusate sono un po' confusa..
    vorrei cercare di capire....ma secondo voi tutti si e' capito per chi parteggia Mantellini??????
  • Anonimo scrive:
    Re: egregio sig. mantellini...
    Grande!
  • Anonimo scrive:
    PETIZIONE DA FIRMARE
    http://www.petitiononline.com/urbanid/petition.html
  • Anonimo scrive:
    Per fare più notizia....
    Da un certo lato il netstrike può servire a far vedere che il popolo della rete c'è e protesta contro Urbani...dall'altro lato è vero che la stragrande maggioranza delle persone, gli utenti "normali", non sanno nulla della legge, non sanno nulla di quello che sta succedendo, non sanno nulla di nulla perchè tutto è stato avvolto (volutamente?) da una cortina di non notizia da parte dei giornali e delle televisioni.Allora, per far parlare di noi, facciamo netstrike ai siti dei giornali, delle televisioni, dei telegiornali...dopo non potranno continuare ad ignorare la nostra protesta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per fare più notizia....
      CONCORDO!Basterebbe qualcuno che organizza e che indica su quale sito fare netstrike il giorno dopo....Questo fino a quando non verranno corrette le ultime leggi contro internet
  • Anonimo scrive:
    Re: egregio sig. mantellini...
    - Scritto da: Anonimo
    Lei mi pare in patente malafede!

    In primis quale diffusore in prima persona[cut]
    Salutiquoto al 100%tristemente_famoso
  • Anonimo scrive:
    Votare per chi si è esposto
    L'unico che si è esposto veramente contro la legge urbani, beccandosi una denuncia, è cappato dei radicali, non certo cortiana e soci che si sono astenuti in quanto opposizione(!) ma che avrebbero votato a favore se fossero stati alla maggioranza (la legge urbani trae le sue origini da idee venute da sinistra, è tutto documentato sul sito del parlamento).Io credo che voterò per cappato la prossima volta, e se tutti facessimo così sarebbe un segno tangibile per chi comandaciao a tuttitristemente_famoso
    • Anonimo scrive:
      Re: Votare per chi si è esposto
      Io invece direi di non votare proprio per nessuno, tanto sono tutti uguali....volete mettere se tutte le persone che hanno fatto netstrike o tutti quelli contro questa legge scrivessero sulla scheda elettorale abbasso Urbani, p2p libero o altre cose del genere, che bella soddisfazione?
      • Anonimo scrive:
        Re: Votare per chi si è esposto
        Io invece direi di non votare proprio per nessuno, tanto sono tutti uguali....volete mettere se tutte le persone che hanno fatto netstrike o tutti quelli contro questa legge scrivessero sulla scheda elettorale abbasso Urbani, p2p libero o altre cose del genere, che bella soddisfazione?bravo!!! clap clpa clap...cosi' rimarrebbero gli stessi che ci sono adesso..miodiochesoddisfazione!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Votare per chi si è esposto
      L'unico che si è esposto veramente contro la legge urbani, beccandosi una denuncia, è cappato dei radicali, non certo cortiana e soci che si sono astenuti in quanto opposizione(!) ma che avrebbero votato a favore se fossero stati alla maggioranza (la legge urbani trae le sue origini da idee venute da sinistra, è tutto documentato sul sito del parlamento).Io credo che voterò per cappato la prossima volta, e se tutti facessimo così sarebbe un segno tangibile per chi comandaciao a tuttitristemente_famoso-----mi sembra che il decreto parli...di galera..confisca del pc...multa e pubbilcazione su un giornale a spese del "pirata"...Capato e' andato incontro a tutto questo??forse se succedeva a te non te la saresti cavata di certo con una denuncia...e di certo non saresti stato "scortato" mentre scaricavi da guardia di finanza giornalisti ecc...cos'è...e' l'essere politici che fa la differenza???questo mi fa pensare che quello che ha fatto non e' una violazione al decreto ma solo una buffonata...visto chi l'ha fatta direi sia un classico..
  • Anonimo scrive:
    Le glorie degli stupidi
    A breve banning automatico con load balancing e reject delle richieste reiterate dagli IP.Poi la vostra protesta da asilo andrà nel dimenticatoio....
    • Anonimo scrive:
      Re: Le glorie degli stupidi
      - Scritto da: Anonimo

      A breve banning automatico con load
      balancing e reject delle richieste reiterate
      dagli IP.:-)non hai capito un cavolo di come funziona un netstrike....e di come si possa simulare con un po' di raffinatezza, a parte cliccare reload o proporre le cagate di 10 mila frame che caricano lo stesso sito...
      Poi la vostra protesta da asilo andrà
      nel dimenticatoio....forse anche il tuo commento, per quanto il livello di protesta sia effettivamente da asilo infantile (come la legge del resto)ciao tristemente_famoso
  • Anonimo scrive:
    Re: ...no, è marcio!
    Bisogna buttarlo giu e ricostruirlo da zero
  • Anonimo scrive:
    Re: Bersaglio centrato.
    - Scritto da: LockOne
    (... cut ...)
    se poi quelli che fanno il netstrike
    leggittimano il sillogismo internet=pirata
    (cito testualmente) il problema e' semmai di
    chi fa informazione, sempre pronto a non
    capire una cippa di internet e dintorni.mottavio (che finalmente legge una cosa sensata!):Sono in pieno accordo con te. Mantellini ha toppato. La malinformazione o disinformazione (sull'IT) dei giornalisti "medi" è angosciante. Ma anche gli "esperti" non è che sprizzino scintille ... dentro i forum c'è molta gente che potrebbe scrivere articoli molto più meditati e documentati di tanti che troviamo in giro; parlo con assoluta cognizione di causa. La questione del "fine di lucro" è stata scoperta dall'Ufficio Legislativo della Camera? Nò, dall'ottimo Andrea Rossato, che fdp e mano Stanca non sanno neanche chi sia ...
  • Anonimo scrive:
    Re: Motivi della protesta:
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Ma se vi chiessero i veri motivi della

    protesta non vi vergognereste di
    rispondere

    che volete continuare a scaricare divx,
    mp3

    e programmi e altro gratis come avete
    fatto

    sino ad ora??

    Forse e' il caso che ti rileggi i post da
    novembre ad oggi, sempre che tu abbia voglia
    di capire e non solo di leggere...
    Mi sembra infati che la protesta NON sia
    stata proprio impostata in questi termini!
    Sei TU che ne cambi il significato per
    poterlo denigrare.


    E non rompete con la solita storia della

    violazione della privacy che non c'entra

    nulla!!
    Ti ricordo che il decreto iniziale prevedeva
    l'obbligo per i provider di tenere traccia
    di tutto il tuo traffico in internet, di
    controllarne i contenuti per (eventualmente)
    segnalarti non alla polizia postale o al
    magistrato, ma alla DIGOS... e che a questa
    sarebbe spettato (non ad un giudice come
    avviene in QUALUNQUE altro caso) decidere di
    perquisirti la casa e sequestrarti tutto il
    materiale informatico (e cmq quello che
    riterrebbe utile per le indagini)... e che
    la perquisizione sarebbe potuta avvenire
    "per procurarsi" le prove (mentre la
    normativa prevede che la perquisizione
    avvenga solo SE ci sono le prove della
    colpevolezza...) ricordi queste cose? o
    meglio: lo sapevi? Scusa tanto se a
    "qualcuno" in Italia tutto cio' non piace o
    meglio sembra proprio che vada ben oltre al
    normale uso che si fa delle leggi. Per
    quanto riguarda i provider: avrebbero dovuto
    tenere traccia in un database del fatto che
    tu oggi hai scritto questo post su PI, ed
    anche il suo contenuto (come obbligare le
    PPTT a tenere l'elenco di tutte le lettere
    circolanti ma non solo: anche di farne
    copia... e pure dei pacchi, delle
    pubblicita' ecc... anche delle tua lettere
    alla morosa ovviamente..)
    Se tu ritieni che in queste situazioni
    (volute dal decreto!!! non sono supposizioni
    chiaro?) il diritto alla privacy sia solo
    una scusa, o peggio ancora, che il diritto
    alla privacy sia una cosa senza senso....
    bhe' mi dispiace per te.... la scarsita' dei
    TUOI valori richiede che tu non disturbi
    piu' la gente che ha qualcosa da comunicare.



    Sarebbe come dire che la guerra in Iraq

    è stata fatta per esportare la

    democrazia e non per il petrolio!!!

    Questo lo pensi tu. Anche io lo penso. Mia
    nonna non lo pensa.
    Insomma queste sono opinioni. I fatti di cui
    sopra invece, come detto, sono FATTI, non
    parole. Percio' non mescolare concetti
    diversi per potergli attribuire un
    significato uguale... e' semplicimente
    stupido.


    Non rompete neanche con le tasse per i

    supporti perchè c'era da

    aspettarselo, non per niente le cassette

    audio e video costano + dei cd

    Cosa ti rispondo a fare... leggendo queste
    tue ultime righe ci si puo' solo rendere
    conto che sei una persona senza alcun
    senso.... ma da quando in qua si accettano
    imposizioni solo perche' "c'era da
    aspettarselo"?? ma che tipo di persona sei?
    Domani ti aumentano il costo della chiave
    inglese per rinfondere la lobby delle
    acciaierie, e ti mettono in galera se la
    presti ancora all'amico che deve cambiarsi
    il filtro dell'aria (in questo modo tu
    sottrai all'acciaieria la vendita di una
    chiave inglese, quindi rubi, quindi sei un
    pirata) e tu riterresti giusto tutto cio'???

    Dio mio!... quando incontro persone cosi'
    do' maggiore senso alle parole "abbiamo i
    politici che ci meritiamo" (ma non tutti,
    sia ben chiaro).Non tutti ma molti purtroppo :'(


  • Anonimo scrive:
    Re: Bersaglio centrato.

    la galera e' roba da gentaglia che fa falso
    in bilancio, non da gente che sbircia una
    versione digitale di media Concordo.Solo un appunto:... purtroppo ancora una volta il senso della "comune" gustizia viene interpretato in senso opposto da chi fa le leggi (e nel contempo "puo' " essere interessato da questa imputazione): ti ricordo che proprio il falso in bilancio, con una recente legge, NON e' piu' reato penale percio' NIENTE galera... per il P2P invece si.... e' evidente che per chi detiene il potere (ieri, oggi o domani fa lo stesso!!) le prorpie azioni sono sempre su un piano piu' basso rispetto a quelle del popolino...
    • LockOne scrive:
      Re: Bersaglio centrato.
      - Scritto da: Anonimo
      ti ricordo che proprio
      il falso in bilancio, con una recente legge,
      NON e' piu' reato penale percio' NIENTE
      galera...l'esempio era voluto.
  • Anonimo scrive:
    Motivi della protesta:
    Ma se vi chiessero i veri motivi della protesta non vi vergognereste di rispondere che volete continuare a scaricare divx, mp3 e programmi e altro gratis come avete fatto sino ad ora??E non rompete con la solita storia della violazione della privacy che non c'entra nulla!!Sarebbe come dire che la guerra in Iraq è stata fatta per esportare la democrazia e non per il petrolio!!!Non rompete neanche con le tasse per i supporti perchè c'era da aspettarselo, non per niente le cassette audio e video costano + dei cd
    • Anonimo scrive:
      Re: Motivi della protesta:
      E se invece i tuoi motivi li chiedessimo a te? tu cosa diresti?;-)- Scritto da: Anonimo
      Ma se vi chiessero i veri motivi della
      protesta non vi vergognereste di rispondere
      che volete continuare a scaricare divx, mp3
      e programmi e altro gratis come avete fatto
      sino ad ora??
      E non rompete con la solita storia della
      violazione della privacy che non c'entra
      nulla!!
      Sarebbe come dire che la guerra in Iraq
      è stata fatta per esportare la
      democrazia e non per il petrolio!!!
      Non rompete neanche con le tasse per i
      supporti perchè c'era da
      aspettarselo, non per niente le cassette
      audio e video costano + dei cd
      • Anonimo scrive:
        Re: Motivi della protesta:
        - Scritto da: Anonimo
        E se invece i tuoi motivi li chiedessimo a
        te? tu cosa diresti?
        ;)
        - Scritto da: Anonimo

        Ma se vi chiessero i veri motivi della

        protesta non vi vergognereste di
        rispondere

        che volete continuare a scaricare divx,
        mp3

        e programmi e altro gratis come avete
        fatto

        sino ad ora??

        E non rompete con la solita storia della

        violazione della privacy che non c'entra

        nulla!!

        Sarebbe come dire che la guerra in Iraq

        è stata fatta per esportare la

        democrazia e non per il petrolio!!!

        Non rompete neanche con le tasse per i

        supporti perchè c'era da

        aspettarselo, non per niente le cassette

        audio e video costano + dei cdChi risponde a una domanda con un altra domanda probabilmente non ha molto da dire!
        • Anonimo scrive:
          Re: Motivi della protesta:
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          E se invece i tuoi motivi li
          chiedessimo a

          te? tu cosa diresti?

          ;)

          - Scritto da: Anonimo


          Ma se vi chiessero i veri motivi
          della


          protesta non vi vergognereste di

          rispondere


          che volete continuare a scaricare
          divx,

          mp3


          e programmi e altro gratis come
          avete

          fatto


          sino ad ora??


          E non rompete con la solita storia
          della


          violazione della privacy che non
          c'entra


          nulla!!


          Sarebbe come dire che la guerra in
          Iraq


          è stata fatta per esportare
          la


          democrazia e non per il petrolio!!!


          Non rompete neanche con le tasse
          per i


          supporti perchè c'era da


          aspettarselo, non per niente le
          cassette


          audio e video costano + dei cd

          Chi risponde a una domanda con un altra
          domanda probabilmente non ha molto da dire!Neppure chi presume di sapere chi e con quali motivi ha partecipato alla protesta ha molto da dire! dato che si basa solo su sue supposizioni!e dato che il sottoscritto come molti altri non ha mai scaricato ne musica ne altro materiale "pirata" dalla rete! non credi? ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Motivi della protesta:
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            E se invece i tuoi motivi li

            chiedessimo a


            te? tu cosa diresti?


            ;)


            - Scritto da: Anonimo



            Ma se vi chiessero i veri
            motivi

            della



            protesta non vi vergognereste
            di


            rispondere



            che volete continuare a
            scaricare

            divx,


            mp3



            e programmi e altro gratis
            come

            avete


            fatto



            sino ad ora??



            E non rompete con la solita
            storia

            della



            violazione della privacy che
            non

            c'entra



            nulla!!



            Sarebbe come dire che la
            guerra in

            Iraq



            è stata fatta per
            esportare

            la



            democrazia e non per il
            petrolio!!!



            Non rompete neanche con le
            tasse

            per i



            supporti perchè c'era
            da



            aspettarselo, non per niente
            le

            cassette



            audio e video costano + dei cd



            Chi risponde a una domanda con un altra

            domanda probabilmente non ha molto da
            dire!
            Neppure chi presume di sapere chi e con
            quali motivi ha partecipato alla protesta ha
            molto da dire! dato che si basa solo su sue
            supposizioni!
            e dato che il sottoscritto come molti altri
            non ha mai scaricato ne musica ne altro
            materiale "pirata" dalla rete! non credi? ;)Mah tutti quelli che hanno l'adsl che conosco scaricano, quindi sono sicuro che sono almeno il 90%Poi se non scarichi di che hai paura??per quale motivo protesti non me lo hai ancora detto!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Motivi della protesta:
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            E se invece i tuoi motivi li


            chiedessimo a



            te? tu cosa diresti?



            ;)



            - Scritto da: Anonimo




            Ma se vi chiessero i veri

            motivi


            della




            protesta non vi
            vergognereste

            di



            rispondere




            che volete continuare a

            scaricare


            divx,



            mp3




            e programmi e altro
            gratis

            come


            avete



            fatto




            sino ad ora??




            E non rompete con la
            solita

            storia


            della




            violazione della privacy
            che

            non


            c'entra




            nulla!!




            Sarebbe come dire che la

            guerra in


            Iraq




            è stata fatta per

            esportare


            la




            democrazia e non per il

            petrolio!!!




            Non rompete neanche con
            le

            tasse


            per i




            supporti perchè
            c'era

            da




            aspettarselo, non per
            niente

            le


            cassette




            audio e video costano +
            dei cd





            Chi risponde a una domanda con un
            altra


            domanda probabilmente non ha molto
            da

            dire!

            Neppure chi presume di sapere chi e con

            quali motivi ha partecipato alla
            protesta ha

            molto da dire! dato che si basa solo su
            sue

            supposizioni!

            e dato che il sottoscritto come molti
            altri

            non ha mai scaricato ne musica ne altro

            materiale "pirata" dalla rete! non
            credi? ;)

            Mah tutti quelli che hanno l'adsl che
            conosco scaricano, quindi sono sicuro che
            sono almeno il 90%
            Poi se non scarichi di che hai paura??
            per quale motivo protesti non me lo hai
            ancora detto!!Io di ADSL ne ho addirittura 2 e non scarico un ciufolo bensi' ci lavoro come spesso faccio (non in modo esclusivo ma frequente) da casa!Quindi i tuoi "Tutti" non tengono conto ne dei dati statistici sull'uso dell' ADSL ne della realta' ma solo della tua "impressione".Quanto ai motivi:1) La rete, economicamente, la privacy e la liberta' di opinione e di uso dei propri mezzi (che comprendono la rete stessa) sul piano dei diritti sono motivi piu' che sufficienti e molto piu' importanti economicamente e socialmente degli interessi del sig. Mazza!2) I tuoi non li abbiamo ancora sentiti! ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Motivi della protesta:
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo







            - Scritto da: Anonimo




            E se invece i tuoi
            motivi li



            chiedessimo a




            te? tu cosa diresti?




            ;)




            - Scritto da: Anonimo





            Ma se vi chiessero
            i veri


            motivi



            della





            protesta non vi

            vergognereste


            di




            rispondere





            che volete
            continuare a


            scaricare



            divx,




            mp3





            e programmi e altro

            gratis


            come



            avete




            fatto





            sino ad ora??





            E non rompete con la

            solita


            storia



            della





            violazione della
            privacy

            che


            non



            c'entra





            nulla!!





            Sarebbe come dire
            che la


            guerra in



            Iraq





            è stata
            fatta per


            esportare



            la





            democrazia e non
            per il


            petrolio!!!





            Non rompete neanche
            con

            le


            tasse



            per i





            supporti
            perchè

            c'era


            da





            aspettarselo, non
            per

            niente


            le



            cassette





            audio e video
            costano +

            dei cd







            Chi risponde a una domanda
            con un

            altra



            domanda probabilmente non ha
            molto

            da


            dire!


            Neppure chi presume di sapere chi
            e con


            quali motivi ha partecipato alla

            protesta ha


            molto da dire! dato che si basa
            solo su

            sue


            supposizioni!


            e dato che il sottoscritto come
            molti

            altri


            non ha mai scaricato ne musica ne
            altro


            materiale "pirata" dalla rete! non

            credi? ;)



            Mah tutti quelli che hanno l'adsl che

            conosco scaricano, quindi sono sicuro
            che

            sono almeno il 90%

            Poi se non scarichi di che hai paura??

            per quale motivo protesti non me lo hai

            ancora detto!!
            Io di ADSL ne ho addirittura 2 e non scarico
            un ciufolo bensi' ci lavoro come spesso
            faccio (non in modo esclusivo ma frequente)
            da casa!
            Quindi i tuoi "Tutti" non tengono conto ne
            dei dati statistici sull'uso dell' ADSL ne
            della realta' ma solo della tua
            "impressione".
            Quanto ai motivi:
            1) La rete, economicamente, la privacy e la
            liberta' di opinione e di uso dei propri
            mezzi (che comprendono la rete stessa) sul
            piano dei diritti sono motivi piu' che
            sufficienti e molto piu' importanti
            economicamente e socialmente degli interessi
            del sig. Mazza!
            2) I tuoi non li abbiamo ancora sentiti! ;)Abbiamo?? ma chi ti credi il mago Otelma??Io non ho nessun motivo per protestare e per mescolarmi con questi vandali del web, infatti non protesto.Questo decreto prevede soltanto che i provider avvertano le autorità competenti nel caso vengano a sapere della condivisione di files protetti da copyright da parte degli utenti, tutto questo era illegale anche prima dei questo decreto ma adesso si cercano di aumentare i mezzi per combattere la pirateria (e non pensare che questa non sia pirateria solo perchè sei bianco e non vendi nulla, se tutti facessero come te non si venderebbero + cd o dvd)
          • Anonimo scrive:
            Re: Motivi della protesta:
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo







            - Scritto da: Anonimo









            - Scritto da: Anonimo





            E se invece i tuoi

            motivi li




            chiedessimo a





            te? tu cosa diresti?





            ;)





            - Scritto da:
            Anonimo






            Ma se vi
            chiessero

            i veri



            motivi




            della






            protesta non vi


            vergognereste



            di





            rispondere






            che volete

            continuare a



            scaricare




            divx,





            mp3






            e programmi e
            altro


            gratis



            come




            avete





            fatto






            sino ad ora??






            E non rompete
            con la


            solita



            storia




            della






            violazione
            della

            privacy


            che



            non




            c'entra






            nulla!!






            Sarebbe come
            dire

            che la



            guerra in




            Iraq






            è stata

            fatta per



            esportare




            la






            democrazia e
            non

            per il



            petrolio!!!






            Non rompete
            neanche

            con


            le



            tasse




            per i






            supporti

            perchè


            c'era



            da






            aspettarselo,
            non

            per


            niente



            le




            cassette






            audio e video

            costano +


            dei cd









            Chi risponde a una
            domanda

            con un


            altra




            domanda probabilmente
            non ha

            molto


            da



            dire!



            Neppure chi presume di sapere
            chi

            e con



            quali motivi ha partecipato
            alla


            protesta ha



            molto da dire! dato che si
            basa

            solo su


            sue



            supposizioni!



            e dato che il sottoscritto
            come

            molti


            altri



            non ha mai scaricato ne
            musica ne

            altro



            materiale "pirata" dalla
            rete! non


            credi? ;)





            Mah tutti quelli che hanno l'adsl
            che


            conosco scaricano, quindi sono
            sicuro

            che


            sono almeno il 90%


            Poi se non scarichi di che hai
            paura??


            per quale motivo protesti non me
            lo hai


            ancora detto!!

            Io di ADSL ne ho addirittura 2 e non
            scarico

            un ciufolo bensi' ci lavoro come spesso

            faccio (non in modo esclusivo ma
            frequente)

            da casa!

            Quindi i tuoi "Tutti" non tengono conto
            ne

            dei dati statistici sull'uso dell' ADSL
            ne

            della realta' ma solo della tua

            "impressione".

            Quanto ai motivi:

            1) La rete, economicamente, la privacy
            e la

            liberta' di opinione e di uso dei propri

            mezzi (che comprendono la rete stessa)
            sul

            piano dei diritti sono motivi piu' che

            sufficienti e molto piu' importanti

            economicamente e socialmente degli
            interessi

            del sig. Mazza!

            2) I tuoi non li abbiamo ancora
            sentiti! ;)

            Abbiamo?? ma chi ti credi il mago Otelma??
            Io non ho nessun motivo per protestare e per
            mescolarmi con questi vandali del web,
            infatti non protesto.
            Questo decreto prevede soltanto che i
            provider avvertano le autorità
            competenti nel caso vengano a sapere della
            condivisione di files protetti da copyright
            da parte degli utenti, tutto questo era
            illegale anche prima dei questo decreto ma
            adesso si cercano di aumentare i mezzi per
            combattere la pirateria (e non pensare che
            questa non sia pirateria solo perchè
            sei bianco e non vendi nulla, se tutti
            facessero come te non si venderebbero + cd o
            dvd)Ma dove vivi? Il comma sull'obbligo dei provider di denunciare i propri utenti è stato tolto ancora prima dell'approvazione del DL.. Informati prima di parlare. E la storia dei bollini? E il fatto di demonizzare il P2P senza però far nulla perchè i prezzi di cd, dvd, cinema, ecc. vengano abbassati a livelli umani?Il fatto di dare i soldi di noi contribuenti alle associazioni cinematografiche che nascondono il loro flop dietro a "pirati"? Non credi possano essere dei motivi validi per una protesta?
          • Anonimo scrive:
            Re: Motivi della protesta:
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo







            - Scritto da: Anonimo









            - Scritto da: Anonimo











            - Scritto da:
            Anonimo






            E se invece i
            tuoi


            motivi li





            chiedessimo a






            te? tu cosa
            diresti?






            ;)






            - Scritto da:

            Anonimo







            Ma se vi

            chiessero


            i veri




            motivi





            della







            protesta
            non vi



            vergognereste




            di






            rispondere







            che volete


            continuare a




            scaricare





            divx,






            mp3







            e
            programmi e

            altro



            gratis




            come





            avete






            fatto







            sino ad
            ora??







            E non
            rompete

            con la



            solita




            storia





            della







            violazione

            della


            privacy



            che




            non





            c'entra







            nulla!!







            Sarebbe
            come

            dire


            che la




            guerra in





            Iraq







            è
            stata


            fatta per




            esportare





            la








            democrazia e

            non


            per il




            petrolio!!!







            Non
            rompete

            neanche


            con



            le




            tasse





            per i







            supporti


            perchè



            c'era




            da








            aspettarselo,

            non


            per



            niente




            le





            cassette







            audio e
            video


            costano +



            dei cd











            Chi risponde a una

            domanda


            con un



            altra





            domanda
            probabilmente

            non ha


            molto



            da




            dire!




            Neppure chi presume di
            sapere

            chi


            e con




            quali motivi ha
            partecipato

            alla



            protesta ha




            molto da dire! dato che
            si

            basa


            solo su



            sue




            supposizioni!




            e dato che il
            sottoscritto

            come


            molti



            altri




            non ha mai scaricato ne

            musica ne


            altro




            materiale "pirata" dalla

            rete! non



            credi? ;)







            Mah tutti quelli che hanno
            l'adsl

            che



            conosco scaricano, quindi sono

            sicuro


            che



            sono almeno il 90%



            Poi se non scarichi di che hai

            paura??



            per quale motivo protesti non
            me

            lo hai



            ancora detto!!


            Io di ADSL ne ho addirittura 2 e
            non

            scarico


            un ciufolo bensi' ci lavoro come
            spesso


            faccio (non in modo esclusivo ma

            frequente)


            da casa!


            Quindi i tuoi "Tutti" non tengono
            conto

            ne


            dei dati statistici sull'uso dell'
            ADSL

            ne


            della realta' ma solo della tua


            "impressione".


            Quanto ai motivi:


            1) La rete, economicamente, la
            privacy

            e la


            liberta' di opinione e di uso dei
            propri


            mezzi (che comprendono la rete
            stessa)

            sul


            piano dei diritti sono motivi piu'
            che


            sufficienti e molto piu' importanti


            economicamente e socialmente degli

            interessi


            del sig. Mazza!


            2) I tuoi non li abbiamo ancora

            sentiti! ;)



            Abbiamo?? ma chi ti credi il mago
            Otelma??

            Io non ho nessun motivo per protestare
            e per

            mescolarmi con questi vandali del web,

            infatti non protesto.

            Questo decreto prevede soltanto che i

            provider avvertano le autorità

            competenti nel caso vengano a sapere
            della

            condivisione di files protetti da
            copyright

            da parte degli utenti, tutto questo era

            illegale anche prima dei questo decreto
            ma

            adesso si cercano di aumentare i mezzi
            per

            combattere la pirateria (e non pensare
            che

            questa non sia pirateria solo
            perchè

            sei bianco e non vendi nulla, se tutti

            facessero come te non si venderebbero +
            cd o

            dvd)

            Ma dove vivi? Il comma sull'obbligo dei
            provider di denunciare i propri utenti
            è stato tolto ancora prima
            dell'approvazione del DL..
            Informati prima di parlare. Mi sono informato abbastanza, hanno tolto le multe per i provider anche se da marzo a oggi vigeva il vecchio decreto quindi c'erano, cmq non sò se hai letto la risposta della tin a un utente su punto informatico qualche giorno fa, cmq diceva all'utente di assicurarsi della legalità dei files scaricati


            E la storia dei bollini? i bollini non resisteranno, cmq anche adesso i negozi che vendono cd usati originali rischiano multe vedi puntata report sulla SIAEE il fatto di
            demonizzare il P2P senza però far il p2p è legale
            nulla perchè i prezzi di cd, dvd,
            cinema, ecc. vengano abbassati a livelli
            umani? i prezzi del cinema non sono aumentati moltissimo pagavo 10000 5 anni fa oggi pago 6 euro 4 se vado il lunedì
            Il fatto di dare i soldi di noi contribuenti
            alle associazioni cinematografiche che
            nascondono il loro flop dietro a "pirati"? questo c'è sempre stato solamente che prima c'erano registi migliori
            Non credi possano essere dei motivi validi
            per una protesta?
            No
          • Anonimo scrive:
            Re: mah....
            non ho vcapito perche' date retta a quanto sta dicendo questo/a tipo....una persona che nemmeno sa ch el'obbligo dei provider era stato levato ancora primz dell'approvazione del decreto?...i mettete tutti al suo BASSO livello????
          • Anonimo scrive:
            Re: Motivi della protesta:
            Abbiamo?? ma chi ti credi il mago Otelma??Io non ho nessun motivo per protestare e per mescolarmi con questi vandali del web, infatti non protesto.Questo decreto prevede soltanto che i provider avvertano le autorità competenti nel caso vengano a sapere della condivisione di files protetti da copyright da parte degli utenti, tutto questo era illegale anche prima dei questo decreto ma adesso si cercano di aumentare i mezzi per combattere la pirateria (e non pensare che questa non sia pirateria solo perchè sei bianco e non vendi nulla, se tutti facessero come te non si venderebbero + cd o dvd)ok dicendo che il decreto prevede che i provider avvertano le sutorita' competenti....hai capito na mazza del decreto
          • Anonimo scrive:
            Re: Motivi della protesta:
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Neppure chi presume di sapere chi e con
            quali motivi ha partecipato alla protesta ha
            molto da dire! dato che si basa solo su sue
            supposizioni!
            e dato che il sottoscritto come molti altri
            non ha mai scaricato ne musica ne altro
            materiale "pirata" dalla rete! non credi? ;)chissà perchè ma mi riesce difficile credertitristemente_famoso
        • Anonimo scrive:
          Re: Motivi della protesta:
          Scritto da: Anonimo
          E se invece i tuoi motivi li chiedessimo a
          te? tu cosa diresti?

          - Scritto da: Anonimo

          Ma se vi chiessero i veri motivi della

          protesta non vi vergognereste di
          rispondere

          che volete continuare a scaricare divx,
          mp3

          e programmi e altro gratis come avete
          fatto

          sino ad ora??

          E non rompete con la solita storia della

          violazione della privacy che non c'entra

          nulla!!

          Sarebbe come dire che la guerra in Iraq

          è stata fatta per esportare la

          democrazia e non per il petrolio!!!

          Non rompete neanche con le tasse per i

          supporti perchè c'era da

          aspettarselo, non per niente le cassette

          audio e video costano + dei cdChi risponde a una domanda con un altra domanda probabilmente non ha molto da dire!---beh se uno non ha molto da dire e' piu' facile per lui evitare di dire STRONZATE!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Motivi della protesta:
      - Scritto da: Anonimo
      Ma se vi chiessero i veri motivi della
      protesta non vi vergognereste di rispondere
      che volete continuare a scaricare divx, mp3
      e programmi e altro gratis come avete fatto
      sino ad ora??Forse e' il caso che ti rileggi i post da novembre ad oggi, sempre che tu abbia voglia di capire e non solo di leggere...Mi sembra infati che la protesta NON sia stata proprio impostata in questi termini! Sei TU che ne cambi il significato per poterlo denigrare.
      E non rompete con la solita storia della
      violazione della privacy che non c'entra
      nulla!!Ti ricordo che il decreto iniziale prevedeva l'obbligo per i provider di tenere traccia di tutto il tuo traffico in internet, di controllarne i contenuti per (eventualmente) segnalarti non alla polizia postale o al magistrato, ma alla DIGOS... e che a questa sarebbe spettato (non ad un giudice come avviene in QUALUNQUE altro caso) decidere di perquisirti la casa e sequestrarti tutto il materiale informatico (e cmq quello che riterrebbe utile per le indagini)... e che la perquisizione sarebbe potuta avvenire "per procurarsi" le prove (mentre la normativa prevede che la perquisizione avvenga solo SE ci sono le prove della colpevolezza...) ricordi queste cose? o meglio: lo sapevi? Scusa tanto se a "qualcuno" in Italia tutto cio' non piace o meglio sembra proprio che vada ben oltre al normale uso che si fa delle leggi. Per quanto riguarda i provider: avrebbero dovuto tenere traccia in un database del fatto che tu oggi hai scritto questo post su PI, ed anche il suo contenuto (come obbligare le PPTT a tenere l'elenco di tutte le lettere circolanti ma non solo: anche di farne copia... e pure dei pacchi, delle pubblicita' ecc... anche delle tua lettere alla morosa ovviamente..)Se tu ritieni che in queste situazioni (volute dal decreto!!! non sono supposizioni chiaro?) il diritto alla privacy sia solo una scusa, o peggio ancora, che il diritto alla privacy sia una cosa senza senso.... bhe' mi dispiace per te.... la scarsita' dei TUOI valori richiede che tu non disturbi piu' la gente che ha qualcosa da comunicare.
      Sarebbe come dire che la guerra in Iraq
      è stata fatta per esportare la
      democrazia e non per il petrolio!!!Questo lo pensi tu. Anche io lo penso. Mia nonna non lo pensa.Insomma queste sono opinioni. I fatti di cui sopra invece, come detto, sono FATTI, non parole. Percio' non mescolare concetti diversi per potergli attribuire un significato uguale... e' semplicimente stupido.
      Non rompete neanche con le tasse per i
      supporti perchè c'era da
      aspettarselo, non per niente le cassette
      audio e video costano + dei cdCosa ti rispondo a fare... leggendo queste tue ultime righe ci si puo' solo rendere conto che sei una persona senza alcun senso.... ma da quando in qua si accettano imposizioni solo perche' "c'era da aspettarselo"?? ma che tipo di persona sei? Domani ti aumentano il costo della chiave inglese per rinfondere la lobby delle acciaierie, e ti mettono in galera se la presti ancora all'amico che deve cambiarsi il filtro dell'aria (in questo modo tu sottrai all'acciaieria la vendita di una chiave inglese, quindi rubi, quindi sei un pirata) e tu riterresti giusto tutto cio'???Dio mio!... quando incontro persone cosi' do' maggiore senso alle parole "abbiamo i politici che ci meritiamo" (ma non tutti, sia ben chiaro).
    • Anonimo scrive:
      Re: Motivi della protesta:
      - Scritto da: Anonimo
      Ma se vi chiessero i veri motivi della
      protesta non vi vergognereste di rispondere
      che volete continuare a scaricare divx, mp3
      e programmi e altro gratis come avete fatto
      sino ad ora??no, perché non è questo il motivo, i motivi sono:- pene sproporzionate- bollino- gabelle sui supporti
      E non rompete con la solita storia della
      violazione della privacy che non c'entra
      nulla!!infatti non se ne parla più da mesi visto che gli obblighi di tracciamento a carico dei provider sono stati eliminati da un pezzo....
      Non rompete neanche con le tasse per i
      supporti perchè c'era da
      aspettarselo, non per niente le cassette
      audio e video costano + dei cdcosa vuol dire che c'era da aspettarselo? sei contento di pagare di più anche le compact flash per la tua fotocamera? accomodati...io non sono d'accordo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Motivi della protesta:
      Ma se vi chiessero i veri motivi della protesta non vi vergognereste di rispondere che volete continuare a scaricare divx, mp3 e programmi e altro gratis come avete fatto sino ad ora??E non rompete con la solita storia della violazione della privacy che non c'entra nulla!!Sarebbe come dire che la guerra in Iraq è stata fatta per esportare la democrazia e non per il petrolio!!!Non rompete neanche con le tasse per i supporti perchè c'era da aspettarselo, non per niente le cassette audio e video costano + dei cdda cio' che dici mi sto rendendo conto che parli giusto epr far prendere aria alla bocca...guarda che nessuno ha mai detto che la cosa riguarda SOLO il decreto urbani o la privacy e balle varie......la gente ha le palle gonfie di tutta la situazione italiana e questo che si sta facendo e' SOLO l'inizio!!!! il decreto urmabi e' stata solo la classica goccia per cui la gente e' esplosa!leggi e informati...
  • Anonimo scrive:
    Chi troppo vuole...
    Finalmente con questi netstrike possiamo far capire al governo che il decreto Urbani ha bisogno di qualche modifica, e che i prezzi di cd e dvd sono troppo alti e soprattutto per questo motivo il p2p non morirà mai!Perciò abbassare i prezzi conviene a loro stessi perchè come dicono dalle mie parti, "Chi troppo vuole... me la stringe" (afferrandosi il pacco)Ciao da Ernesto Che Vanton
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi troppo vuole...
      - Scritto da: Anonimo
      Finalmente con questi netstrike possiamo far
      capire al governo che il decreto Urbani ha
      bisogno di qualche modificaSì, come no, con un paio di clikkete clikkete penderanno dalle vostre labbra e si faranno la pipì nei pantaloni................ma andate a letto tutti PEONES !
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT?] Molteplicità contestuale
    - Scritto da: Anonimo
    Era dai tempi dei volantini di
    rivendicazione delle BR che non sentivo
    termini come "molteplicità
    contestuale". Mi ricorda un po'
    "soggettività",
    "individualità" e "non è
    questo il punto". Retaggi della cultura
    piccina piccina (nel senso di PCI) dal quale
    il senso di questo "netstrike" proviene...Come mai anche leggendo il tuo posto ho una strana senzazione di "dejavu" ?Devo dire che pero' rispetto al tuo "dejavu" il mio risale ad epoche piu' recenti, molto recenti! ;-)...a buon intenditor....
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT?] Molteplicità contestuale

      Come mai anche leggendo il tuo posto ho una
      strana senzazione di "dejavu" ?Probabilmente sei una soggettività individuale non constestuale all'unità del movimento e pertanto non organica alle funzionalità della lotta al superstato imperialista...
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT?] Molteplicità contestuale
        - Scritto da: Anonimo


        Come mai anche leggendo il tuo posto ho
        una

        strana senzazione di "dejavu" ?

        Probabilmente sei una soggettività
        individuale non constestuale
        all'unità del movimento e pertanto
        non organica alle funzionalità della
        lotta al superstato imperialista...No sento solo puzza di (troll)
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT?] Molteplicità contestuale
          -
          No sento solo puzza di (troll)Povero compagno... alla seconda argomentazione già non può fare altro che tirare fuori il (troll) ...Siete messi davvero male...
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT?] Molteplicità contestuale
            - Scritto da: Anonimo

            -
            No sento solo puzza di (troll)

            Povero compagno... alla seconda
            argomentazione già non può
            fare altro che tirare fuori il (troll) ...
            Siete messi davvero male...A me francamente non sembrava una argomentazione neppure la prima!Ma il fatto rimane:Io non sono "compagno" di nessuno e tu invece sei e resti un (troll)
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT?] Molteplicità contestuale
            oddio! ancora con il (troll) ...che tristezza compagno, che tristezza...almeno dammi del "fascio" come ti hanno insegnato al centro sociale...ma basta co' 'sto (troll)
            A me francamente non sembrava una
            argomentazione neppure la prima!
            Ma il fatto rimane:
            Io non sono "compagno" di nessuno e tu
            invece sei e resti un (troll)
  • Anonimo scrive:
    Re: Il sistema è fragile..
    e' il vostro modo di vedere la rete che e' fragile, distorto, tecnicamente e giuridicamente infondato!http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=645601- Scritto da: Granvisir
    Sulla legittimità di queste forme di
    protesta, è vero, si potrebbe
    discutere a lungo. Del resto analogamente si
    potrebbe discutere sulla legittimità
    di identiche forme di protesta che consente
    ad x lavoratori di impedire ad altri x di
    svolgere la propria attività con
    conseguente danno anche economico per questi
    ultimi.

    Così come spesso i sindacati dei
    lavoratori sono antagonisti di queste forme
    di protesta "forte", molti "rappresentanti
    di fatto" della rete scoraggiano questo tipo
    di manifestazione online. Il picchetto
    davanti alla fabbrica è tollerato
    proprio in virtù di quegli equilibri
    di interessi che le costituzioni
    democratiche salvaguardano. Ma se perdurasse
    oltre quel limite porterebbe, contro la
    volontà di tutti, all'intervento
    delle forze dell'ordine a garanzia appunto
    delle libertà violate.

    Il sistema è fragile. Dobbiamo
    difendere il sistema.

    E' solo per questo motivo che mi sono tenuto
    alla larga in questi giorni dagli url
    citati, ed è per questo motivo che
    comprendo l'apprensione dei molti
    appassionati della rete per un metodo di
    protesta che potrebbe facilmente dilagare se
    solo minimamente organizzato, anche da
    pochi, nel giusto o nel folle che fossero.

    Mi sembra invece discutibile l'ennesimo
    tentativo di inneggiare al mitico popolo
    della rete "contro" tutti gli altri.
    Così forse avrebbe potuto essere
    qualche anno fa quando effettivamente di
    minoranza illuminata si trattava, ma ad oggi
    credo ci si debba rassegnare all'idea che
    internet riguarda tutti, ognuno con i propri
    interessi spesso concorrenti tra loro,
    ognuno con i propri diritti legittimi (fino
    a quando maggioranza vorrà e che
    piacciano o meno).

    Perciò pare ovvio e doveroso che i
    parlamenti si occupino di internet e che
    legiferino su internet. Il dovere di chi
    crede che il progresso non si costruisce con
    un loop di reload sta nel fare legittime
    pressioni su chi è legittimato a
    decidere, oltre che ovviamente scegliere
    (!!) costoro come rappresentanti dei proprii
    interessi. Se si preferisce anestetizzarsi
    con una mezz'oretta di click sullo stesso
    url non ci si lamenti poi che altri abbiano
    fatto valere i propri diritti nel posto
    deputato.
  • Granvisir scrive:
    Il sistema è fragile..
    Sulla legittimità di queste forme di protesta, è vero, si potrebbe discutere a lungo. Del resto analogamente si potrebbe discutere sulla legittimità di identiche forme di protesta che consente ad x lavoratori di impedire ad altri x di svolgere la propria attività con conseguente danno anche economico per questi ultimi. Così come spesso i sindacati dei lavoratori sono antagonisti di queste forme di protesta "forte", molti "rappresentanti di fatto" della rete scoraggiano questo tipo di manifestazione online. Il picchetto davanti alla fabbrica è tollerato proprio in virtù di quegli equilibri di interessi che le costituzioni democratiche salvaguardano. Ma se perdurasse oltre quel limite porterebbe, contro la volontà di tutti, all'intervento delle forze dell'ordine a garanzia appunto delle libertà violate.Il sistema è fragile. Dobbiamo difendere il sistema.E' solo per questo motivo che mi sono tenuto alla larga in questi giorni dagli url citati, ed è per questo motivo che comprendo l'apprensione dei molti appassionati della rete per un metodo di protesta che potrebbe facilmente dilagare se solo minimamente organizzato, anche da pochi, nel giusto o nel folle che fossero.Mi sembra invece discutibile l'ennesimo tentativo di inneggiare al mitico popolo della rete "contro" tutti gli altri. Così forse avrebbe potuto essere qualche anno fa quando effettivamente di minoranza illuminata si trattava, ma ad oggi credo ci si debba rassegnare all'idea che internet riguarda tutti, ognuno con i propri interessi spesso concorrenti tra loro, ognuno con i propri diritti legittimi (fino a quando maggioranza vorrà e che piacciano o meno). Perciò pare ovvio e doveroso che i parlamenti si occupino di internet e che legiferino su internet. Il dovere di chi crede che il progresso non si costruisce con un loop di reload sta nel fare legittime pressioni su chi è legittimato a decidere, oltre che ovviamente scegliere (!!) costoro come rappresentanti dei proprii interessi. Se si preferisce anestetizzarsi con una mezz'oretta di click sullo stesso url non ci si lamenti poi che altri abbiano fatto valere i propri diritti nel posto deputato.
  • Anonimo scrive:
    [OT?] Molteplicità contestuale
    Era dai tempi dei volantini di rivendicazione delle BR che non sentivo termini come "molteplicità contestuale". Mi ricorda un po' "soggettività", "individualità" e "non è questo il punto". Retaggi della cultura piccina piccina (nel senso di PCI) dal quale il senso di questo "netstrike" proviene...
  • Anonimo scrive:
    Re: egregio sig. mantellini...
    - Scritto da: Anonimo
    Lei mi pare in patente malafede!

    In primis quale diffusore in prima persona
    della disinformazione e della incultura di
    cui Lei accusa altri giornalisti.

    Lei identifica in modo "perfettamente
    consono" alla moda corrente una azione di
    protesta con la pirateria e con le
    "misteriose ed esoteriche tecniche degli
    hackers" care alla iconografia (sua e dei
    suoi colleghi) di certa stampa.

    Lei sa benissimo che non bastano poche
    "frames" da qualche IP a saturare un server
    che dispone sicuramente di molta piu' banda
    di quella del "visitatatore manifestante" e
    che per ottenere tale risultato occorre come
    chiunque puo' verificare (lei ha il DOVERE
    di documentarsi cosi' come lo avrebbero i
    suoi colleghi che scrivono sulla stampa)
    aggregare la banda di molti "manifestanti".

    Gli atti insopportabili di "vandalismo" sono
    (checche' lei ne dica) quelli che politici
    insipienti ignoranti e corrotti dalle
    lobbies, esercitano (e non da oggi) nei
    confronti di un bene che non solo non gli
    appartiene ma su cui e' molto difficile
    ipotizzare che abbiano reale giurisdizione!

    Egregio signor Mantellini, la rete Internet
    non e' un bene "pubblico" nel senso in cui
    lo sono il suolo pubblico o le frequenze
    televisive!
    La rete Internet e' costituita da un insieme
    di computers di proprieta' PRIVATA
    appartenenti a chi li utilizza e liberamente
    decide di condividere (per propria libera
    scelta) protocolli e scambi di dati che sono
    sempre e comunque da una precisa sorgente ad
    una precisa destinazione (end to end).
    La rete Internet non presuppone affatto
    l'esistenza di uno "spazio" o "strada"
    pubblica ma bensi' solo l'acquisto di una
    QUALUNQUE forma di connettivita' (privata
    anche quella) per le funzioni di trasporto
    di tali protocolli.

    La rete internet NON e' la televisione non
    e' un "cartello pubblicitario" esposto sulla
    pubblica via ma un rapporto VOLONTARIO tra
    entita' private.

    Al tempo stesso la rete Internet e' uno
    straordinario sforzo collettivo (che assomma
    le volonta' di milioni di SINGOLI INDIVIDUI
    e LIBERE ASSOCIAZIONI) che ha prodotto
    enormi benefici per la cultura, il progresso
    sociale, la diffusione delle conoscenze, e
    sul piano economico e su quello della
    occupazione.
    E tutto questo senza nessun costo per lo
    stato ne tantomeno nessun sostegno
    "determinante" della mano pubblica.

    Questo odiato e libero giocattolo che tutti
    hanno/abbiamo costruito non e' a
    disposizione delle vandaliche incursioni di
    politici incompetenti che pretenderebbero di
    "governare il fenomeno" o "cavalcare la
    tigre" ora che si accorgono della sua
    insopportabile (per loro) indipendenza.
    E tantomeno e' disposizione delle incursioni
    mediatiche dei giornalisti di palazzo e
    "istituzionali" che scoprono che esistono
    "veicoli" diversi o "innovativi" per
    praticare il loro mestiere nella solita
    vecchia maniera.

    Certo la rete e' fatta di persone (come ho
    cercato di spigarLe) e proprio per questo e'
    lo "specchio" di opinioni e fenomeni che
    alle persone (e quindi al mondo)
    assomigliano nel bene e nel male!
    Comprese e non escluse le opinioni "cretine"!
    Ma mi creda sulla parola nulla e' piu'
    cretino di rifiutarsi di capire, e nulla e'
    piu' cretino che pretendere di porsi davanti
    al fenomeno con la sola assurda pretesa di
    pensare a "regolarlo" con leggi imposte e di
    dubbia applicabilita' senza contare che
    occorrerebbe quantomeno avere il senso del
    limite (la rete va ben oltre i confini della
    giurisdizione di un governo o di uno stato)
    e del ridicolo!
    Cosa che i nostri politici "incursori e
    vandali" appoggiati dai soliti pennivendoli
    e da qualche "tecnico" compiacente
    dimostrano ad ogni pie' (e decreto) sospinto
    di non considerare!
    I vandali e i cretini abbondano non solo tra
    gli "internauti"
    Saluticlap clap....quoto in pieno....
  • Anonimo scrive:
    egregio sig. mantellini...
    Lei mi pare in patente malafede!In primis quale diffusore in prima persona della disinformazione e della incultura di cui Lei accusa altri giornalisti.Lei identifica in modo "perfettamente consono" alla moda corrente una azione di protesta con la pirateria e con le "misteriose ed esoteriche tecniche degli hackers" care alla iconografia (sua e dei suoi colleghi) di certa stampa.Lei sa benissimo che non bastano poche "frames" da qualche IP a saturare un server che dispone sicuramente di molta piu' banda di quella del "visitatatore manifestante" e che per ottenere tale risultato occorre come chiunque puo' verificare (lei ha il DOVERE di documentarsi cosi' come lo avrebbero i suoi colleghi che scrivono sulla stampa) aggregare la banda di molti "manifestanti".Gli atti insopportabili di "vandalismo" sono (checche' lei ne dica) quelli che politici insipienti ignoranti e corrotti dalle lobbies, esercitano (e non da oggi) nei confronti di un bene che non solo non gli appartiene ma su cui e' molto difficile ipotizzare che abbiano reale giurisdizione!Egregio signor Mantellini, la rete Internet non e' un bene "pubblico" nel senso in cui lo sono il suolo pubblico o le frequenze televisive!La rete Internet e' costituita da un insieme di computers di proprieta' PRIVATA appartenenti a chi li utilizza e liberamente decide di condividere (per propria libera scelta) protocolli e scambi di dati che sono sempre e comunque da una precisa sorgente ad una precisa destinazione (end to end).La rete Internet non presuppone affatto l'esistenza di uno "spazio" o "strada" pubblica ma bensi' solo l'acquisto di una QUALUNQUE forma di connettivita' (privata anche quella) per le funzioni di trasporto di tali protocolli.La rete internet NON e' la televisione non e' un "cartello pubblicitario" esposto sulla pubblica via ma un rapporto VOLONTARIO tra entita' private.Al tempo stesso la rete Internet e' uno straordinario sforzo collettivo (che assomma le volonta' di milioni di SINGOLI INDIVIDUI e LIBERE ASSOCIAZIONI) che ha prodotto enormi benefici per la cultura, il progresso sociale, la diffusione delle conoscenze, e sul piano economico e su quello della occupazione.E tutto questo senza nessun costo per lo stato ne tantomeno nessun sostegno "determinante" della mano pubblica.Questo odiato e libero giocattolo che tutti hanno/abbiamo costruito non e' a disposizione delle vandaliche incursioni di politici incompetenti che pretenderebbero di "governare il fenomeno" o "cavalcare la tigre" ora che si accorgono della sua insopportabile (per loro) indipendenza.E tantomeno e' disposizione delle incursioni mediatiche dei giornalisti di palazzo e "istituzionali" che scoprono che esistono "veicoli" diversi o "innovativi" per praticare il loro mestiere nella solita vecchia maniera.Certo la rete e' fatta di persone (come ho cercato di spigarLe) e proprio per questo e' lo "specchio" di opinioni e fenomeni che alle persone (e quindi al mondo) assomigliano nel bene e nel male!Comprese e non escluse le opinioni "cretine"!Ma mi creda sulla parola nulla e' piu' cretino di rifiutarsi di capire, e nulla e' piu' cretino che pretendere di porsi davanti al fenomeno con la sola assurda pretesa di pensare a "regolarlo" con leggi imposte e di dubbia applicabilita' senza contare che occorrerebbe quantomeno avere il senso del limite (la rete va ben oltre i confini della giurisdizione di un governo o di uno stato) e del ridicolo!Cosa che i nostri politici "incursori e vandali" appoggiati dai soliti pennivendoli e da qualche "tecnico" compiacente dimostrano ad ogni pie' (e decreto) sospinto di non considerare!I vandali e i cretini abbondano non solo tra gli "internauti"Saluti
  • LockOne scrive:
    Bersaglio centrato.
    credo che il mio amato mantellini, su questo argomento, sia su una posizione non difendibile.se non altro, e' quantomeno seccante, immagino, dal suo punto di vista, che proprio oggi urbani and company parlino di correzioni alla legge, eccetera. viene il sospetto che (anche) il netstrike abbia centrato il bersaglio. sara' una coincidenza, sara' che urbani and friends hanno capito di essere sui maroni di millanta internauti, ma oggi si parla, finalmente, in termini umani di questo personaggio sinistro, il pirata che scarica divx da winmx. per dirne una, ho in download radio west, e' bellino, e comprero' il dvd, appena posso. e' un argomento usato mille volte, lo so, ma e' ora che si capisca una volta per tutte: la galera e' roba da gentaglia che fa falso in bilancio, non da gente che sbircia una versione digitale di media qualita' di un prodotto che ha abbondantemente reso ricchi tutti i lorsignori che ci girano attorno. se poi quelli che fanno il netstrike leggittimano il sillogismo internet=pirata (cito testualmente) il problema e' semmai di chi fa informazione, sempre pronto a non capire una cippa di internet e dintorni.
  • Anonimo scrive:
    egregio sign. mantellini
    il suo articolo così di parte non merita risposte....
    • Anonimo scrive:
      Re: egregio sign. mantellini
      - Scritto da: Anonimo
      il suo articolo così di parte non
      merita risposte....Il tuo commento invece si!O scrivi Signor o scrivi Sig. che minchia vuol dire Sign?
      • Anonimo scrive:
        Re: egregio sign. mantellini
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        il suo articolo così di parte non

        merita risposte....


        Il tuo commento invece si!
        O scrivi Signor o scrivi Sig. che minchia
        vuol dire Sign?hai ragione! ma non ti pare di essere un tantinello pedante?
  • Anonimo scrive:
    Sono favorevole al Netstrike...
    Secondo me (e non ho paura a dirlo) è un ottimo modo per far sentire la nostra voce.Pochi danni, nessuna illegalità, molto rumore.E non mi sento stupido. ;)
  • Anonimo scrive:
    sinistra becera e vandala
    quando si tratta di spaccare vetrine o buttare giu' siti istituzionali anche gli ex magistrati della sinistra sono d'accordo!! Ma in che c***o di paese viviamo? Come si fa a dichiarare legittimo una attacco fatto da 4 polli a un sito che rappresenta il governo e che fornisce informazioni di pubblica utilita'? Ve lo dicevo io che cortiana sta solo cavalcando l'onda.. a lui non frega una mazza del p2p, vuole solo attaccare il governo in qualunque modo e avere la visibilita' che con le idee dementi dei verdi (tipo: eliminare gran parte delle centrali eoliche perche deturpano il paesaggio) non avrebbe mai!di pietro & quell'altro comunista come si chiama? lienin? No occhetto (il gatto e la volpe) non fanno testo.
    • Anonimo scrive:
      Re: sinistra becera e vandala
      Caro il mio becerino, il diritto a manifestare e' un diritto costituzionale garantito in ogni paese civile!Il sito di pubblica "utilita'" come tu lo chiami e' semplicemente stato "molto visitato" nessuno ha spaccato proprio nulla ne in senzo materiale ne in senso immateriale!Qui l'unico che "rompe qualcosa" mi sembri proprio tu!:D :D- Scritto da: Anonimo
      quando si tratta di spaccare vetrine o
      buttare giu' siti istituzionali anche gli ex
      magistrati della sinistra sono d'accordo!!
      Ma in che c***o di paese viviamo? Come si fa
      a dichiarare legittimo una attacco fatto da
      4 polli a un sito che rappresenta il governo
      e che fornisce informazioni di pubblica
      utilita'? Ve lo dicevo io che cortiana sta
      solo cavalcando l'onda.. a lui non frega una
      mazza del p2p, vuole solo attaccare il
      governo in qualunque modo e avere la
      visibilita' che con le idee dementi dei
      verdi (tipo: eliminare gran parte delle
      centrali eoliche perche deturpano il
      paesaggio) non avrebbe mai!
      di pietro & quell'altro comunista come si
      chiama? lienin? No occhetto (il gatto e la
      volpe) non fanno testo.
    • Bukowski scrive:
      Re: sinistra becera e vandala
      Grazie,ma sempre meglio di voi......
      • Anonimo scrive:
        Re: sinistra becera e vandala
        Grazie,ma sempre meglio di voi......oddio...qualche fortissimo dubbio ce l'abbiamo tutti....ma probabilmente c'e' l'alta marea...dei pirla
    • Anonimo scrive:
      Re: sinistra becera e vandala
      Probabilmente sei lo stesso ignorante che ha scritto il thread precedente!!!Poi mi dovresti spiegare qual'è il vandalismo nel collegarsi ad un sito normalmente.... il sito credo sia fatto per questo..... il fatto che ci si colleghi in tanti dovrebbe far piacere..... se poi il sito non è in grado di sopportare il traffico.... non è colpa nostra!!!!Riguardo al "becero" lo rimando tranquiillamente al mittente.... anzi ti amnderei in un bel paese sudamericano... dove staresti sicuramente bene!!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: sinistra becera e vandala
        Probabilmente sei lo stesso ignorante che ha scritto il thread precedente!!!Poi mi dovresti spiegare qual'è il vandalismo nel collegarsi ad un sito normalmente.... il sito credo sia fatto per questo..... il fatto che ci si colleghi in tanti dovrebbe far piacere..... se poi il sito non è in grado di sopportare il traffico.... non è colpa nostra!!!!Riguardo al "becero" lo rimando tranquiillamente al mittente.... anzi ti amnderei in un bel paese sudamericano... dove staresti sicuramente bene!!!!!!si ma a drizzare le banane!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: sinistra becera e vandala
      Si scrive Lenin, comunque....:@
  • Anonimo scrive:
    Diritti civili "stupidi"
    Per chi non lo sapesse, in inglese "strike" significa sciopero. Il netstrike e` la versione online dello sciopero: si causa un minimo di disservizio per sensibilizzare cittadini e istituzioni riguardo a un problema.Siamo arrivati al punto di chiamare "stupido" un diritto fondamentale, sancito dalla Costituzione. Mi sarei aspettato un'uscita simile dalla gentaglia che governa il Paese attualmente, ma doverla leggere anche su un quotidiano online che si vuole dare un tono di modernita` e` davvero triste.
    • Anonimo scrive:
      Re: Diritti civili "stupidi"
      - Scritto da: Anonimo
      Siamo arrivati al punto di chiamare
      "stupido" un diritto fondamentale, sancito
      dalla Costituzione. Mi sarei aspettato
      un'uscita simile dalla gentaglia che governa
      il Paese attualmente, il netstrike viene fatto floodando i server con migliaia di pacchetti tcp-ip e impedendo con la forza il normale funzionamento di siti che forniscono informazioni di pubblica utilita'.. l'equivalente e' il lancio di pietre contro le vetrine per provocare la chiusura dell'attivita', questo e' a tutti gli effetti (e sono d'accordo anche chi si intende di reti, non i politici, e fa netstrike) un atto di puro *vandalismo*. Arrivare a definire un netstrike sciopero denota estrema ignoranza e/o malafede
      • Anonimo scrive:
        Re: Diritti civili "stupidi"
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo


        Siamo arrivati al punto di chiamare

        "stupido" un diritto fondamentale,
        sancito

        dalla Costituzione. Mi sarei aspettato

        un'uscita simile dalla gentaglia che
        governa

        il Paese attualmente,

        il netstrike viene fatto floodando i server
        con migliaia di pacchetti tcp-ip e impedendo
        con la forza il normale funzionamento di
        siti che forniscono informazioni di pubblica
        utilita'.. l'equivalente e' il lancio di
        pietre contro le vetrine per provocare la
        chiusura dell'attivita', questo e' a tutti
        gli effetti (e sono d'accordo anche chi si
        intende di reti, non i politici, e fa
        netstrike) un atto di puro *vandalismo*.
        Arrivare a definire un netstrike sciopero
        denota estrema ignoranza e/o malafede Qui mi pare che l'ignoranza maggiore sia la tua!1) in primis nessuno ha "spaccato" nulla ne in senso immateriale ne tantomeno in quello materiale2) lo strike e' consistito semplicemente nel visitare "http get"in molti il sito (cosa per cui il sito stesso e' istituzionalmente concepito).Quindi nessun danno e nessun "generico pacchetto tcp/ip" solo il regolare http previsto per quel sito.3) il diritto a manifestare pacificamente come si e' fatto e' garantito dalla legge e dalla costituzione.4) Brucia vero? :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Diritti civili "stupidi"

        Arrivare a definire un netstrike sciopero
        denota estrema ignoranza e/o malafede Essere tacciati di "malafede" da qualcuno che ha appena paragonato un flood alla distruzione delle vetrine di un negozio e` quantomeno divertente.
        • Anonimo scrive:
          Re: Diritti civili "stupidi"

          Arrivare a definire un netstrike sciopero
          denota estrema ignoranza e/o malafede Essere tacciati di "malafede" da qualcuno che ha appena paragonato un flood alla distruzione delle vetrine di un negozio e` quantomeno divertente.a me invece fa venire da pingere pensare che in un era che chiamiamo avanzata ci siano ancora tanti cretini
      • Anonimo scrive:
        Re: Diritti civili "stupidi"
        O sei IGNORANTE o sei in MALAFEDE!!!!Nel primo caso dovresti avere il buon senso di non parlare di cose che non sai...Nel secondo... vai a fare il comizio elettorale da qualche altra parte!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Diritti civili "stupidi"

          O sei IGNORANTE o sei in MALAFEDE!!!!O sei Emilio Fede!
          • Anonimo scrive:
            Re: Diritti civili "stupidi"

            O sei IGNORANTE o sei in MALAFEDE!!!!O sei Emilio Fede!il che è ancora peggio hahahahhahahhahahahaha
        • Anonimo scrive:
          Re: Diritti civili "stupidi"
          cio' che sto leggendo nei post mi da solo la conferma di quello che ho sempre pensato....italiano bla bla bla ma alla fine fa retromarcia....infatti qui ne vedo molti che l'hanno fatta e che stanno andando dove tira il vento...e voteranno ancora per i soliti politici balordipenso che non è il governo che va male...è chi lo vota che fa schifo...
      • Anonimo scrive:
        Re: Diritti civili "stupidi"
        Scritto da: Anonimo
        Siamo arrivati al punto di chiamare
        "stupido" un diritto fondamentale, sancito
        dalla Costituzione. Mi sarei aspettato
        un'uscita simile dalla gentaglia che governa
        il Paese attualmente,il netstrike viene fatto floodando i server con migliaia di pacchetti tcp-ip e impedendo con la forza il normale funzionamento di siti che forniscono informazioni di pubblica utilita'.. l'equivalente e' il lancio di pietre contro le vetrine per provocare la chiusura dell'attivita', questo e' a tutti gli effetti (e sono d'accordo anche chi si intende di reti, non i politici, e fa netstrike) un atto di puro *vandalismo*. Arrivare a definire un netstrike sciopero denota estrema ignoranza e/o malafede stai dicendo un mucchio di baggianate...non mi risulta che ci sia stato un impedimento a FORZA!!!va a dormire va che cosi' ti rinfreschi l idee
      • Anonimo scrive:
        Re: Diritti civili "stupidi"
        - Scritto da: Anonimo
        Siamo arrivati al punto di chiamare
        "stupido" un diritto fondamentale, sancito
        dalla Costituzione. Mi sarei aspettato
        un'uscita simile dalla gentaglia che governa
        il Paese attualmente,il netstrike viene fatto floodando i server con migliaia di pacchetti tcp-ip e impedendo con la forza il normale funzionamento di siti che forniscono informazioni di pubblica utilita'.. l'equivalente e' il lancio di pietre contro le vetrine per provocare la chiusura dell'attivita', questo e' a tutti gli effetti (e sono d'accordo anche chi si intende di reti, non i politici, e fa netstrike) un atto di puro *vandalismo*. Arrivare a definire un netstrike sciopero denota estrema ignoranza e/o malafede scusa ma se non sbaglio strike tradotto in italiano sta per sciopero..oppure la lingua inglese e' cambiata????
    • Anonimo scrive:
      Re: Diritti civili "stupidi"
      - Scritto da: Anonimo
      Per chi non lo sapesse, in inglese "strike"
      significa sciopero. Il netstrike e` la
      versione online dello sciopero: si causa un
      minimo di disservizio per sensibilizzare
      cittadini e istituzioni riguardo a un
      problema.Evidentemente non sai di cosa stai parlando: uno sciopero non consiste nel creare disservizi, ma nell'astenersi dal lavoro. Un autentico "netsciopero" consisterebbe nel non collegarsi ad internet, come è stato fatto qualche giorno fa.Questo "netstrike" non è uno sciopero, ma un picchettaggio.
  • Bruco scrive:
    Trenitalia
    Ieri pomeriggio è stato praticamente impossibile acquistare un biglietto Eurostar in qualcunque stazione d'Italia.C'entra anche qui il netstrike o è stata una pura coincidenza?NETSTRIKECon la difesa degli internauti IO C'ENTRORIIAAA+25475% di denunce in più. PROMESSA MANTENUTAP2PISTIUN SOLO INTERESSE: i DivX==================================Modificato dall'autore il 01/06/2004 7.20.18
    • Anonimo scrive:
      Re: Trenitalia
      - Scritto da: Bruco
      Ieri pomeriggio è stato praticamente
      impossibile acquistare un biglietto Eurostar
      in qualcunque stazione d'Italia.Stamattina non si poteva pagare col bancomat e 1 terminale dei biglettai sui due presenti nella mia stazione non funzionava...C'entra il netstrike???Ovviamente no! Sono le FFSS che "hanno un leggero effetto lassativo"!!! (notare l'eleganza)Non sei un pendolare vero? ;)Abbiamo un servizio ferroviario vergognoso in italia :'(
      • Anonimo scrive:
        Re: Trenitalia
        Dubito sia un netstrike: il servizio di biglietteria automatica,prenotazioni e bancomat delle FS viaggia su server che non sono gli stessi del sito FS. Sarebbe diverso se il problema fosse acquistare il biglietto sul sito. Ma i guai agli sportelli di biglietteria non sono poi così sporadici, per via di ricorrenti problemi al sistema di prenotazione. Riguardo al problema di pagamento quello spesso è un problema del pos bancario, tantè che a volte capita anche nei supermercati che il bancomat sia fuori uso.Riguardo alle ferrovie certo non sono le migliori d'Europa, ma neanche le peggiori. Senza dubbio sono le più economiche. La verità è che con l'attuale gestione offrono servizi accettabili solo sulle tratte più reddittizie. Ovvero non investono+ sui cosidetti rami secchi. Cioè se uno viaggia in eurostar o intercity sulla milano roma o milano venezia spesso va tutto ok. Però se uno fa il pendolare sulla Como-Milano o vuole andare a Lecce ad esempio, qualche guaio gli può capitare con maggiore probabilità. Se notate anche lo stato di manutenzione e pulizie delle carrozze e motrici dipende molto dalla linea in questione. Diciamo che le FS non sono più servizio pubblico come una volta. Spesso non c'è dubbio che ci siano disservizi. E' un dato di fatto. Ma almeno sul piano della sicurezza non ci è scappata la strage tipo quella successa in Inghilterra. Ovvio che le ferrovie svizzere sono migliori...ma attenzione che costano il doppio!
        • Anonimo scrive:
          Re: Trenitalia
          - Scritto da: Anonimo
          sono migliori...ma attenzione che costano il
          doppio!Non direi esattamente il doppio ma un po di piu'... inoltre devi considerare che le ferrovie svizzere hanno la difficolta' (che aumenta i costi) di avere moltissime "piccole tratte" su un territorio molto meno vasto e con difficolta' non banali (valle cresta valle ricresta e rivalle) dal punto di vista "orografico". ;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Trenitalia
        - Scritto da: Bruco
        Ieri pomeriggio è stato praticamente
        impossibile acquistare un biglietto Eurostar
        in qualcunque stazione d'Italia.Stamattina non si poteva pagare col bancomat e 1 terminale dei biglettai sui due presenti nella mia stazione non funzionava...C'entra il netstrike???Ovviamente no! Sono le FFSS che "hanno un leggero effetto lassativo"!!! (notare l'eleganza)Non sei un pendolare vero? Abbiamo un servizio ferroviario vergognoso in italia se tu conoscessi il servizio inglese non ti lamenteresti di quello italiano heheheh
  • Anonimo scrive:
    Non penso sia un iniziativa stupida
    Non penso ke il netstike sia stato fatto x danneggiare qualcuno/qualkosa! Il suo unico scopo (utilità) penso era quello di "far parlare" di un decreto che in molti hanno interesse ad archiviare. Da questo punto di vista nn penso ke sia una cosa "stupida".Hai ragione quando dici nell'articolo che la politica si fa altrove, ma piu che di politica qui si parla di protesta. Purtroppo non c'è nessuno che ha difeso i diritti degli utenti, apparte Cortiana, ke alla fine in qualke modo ha "fatto politica"! Ma questo è un altro discorso... Poi se i media parlano male di "noi" ke navighiamo, ke facciano pure. X strada quasi nessuno conosce questo decreto. In questo modo qualcuno di loro potrebbe venirne a conoscenza e con un po di fortuna "ragionando con la propria testa" se ne fa un idea, e si fa anke un idea su ki ci governa e come lo fa. Non so quanti sn gli utenti ke usano internet, nn penso siamo poki, eppure in tv di questo decreto a mala pena ne hanno dato la notizia. (e penso cmq ke difficilmente si parlera anke di questa protesta). Dal mio punto di vista, bene o male, basta ke se parli, e quindi anke (anzi, soprattuto) queste iniziative ke nn danneggiano nessuno e nn fanno del male a nessuno, sn ben accette.BB8
    • Tony Sarnano scrive:
      Re: Non penso sia un iniziativa stupida
      • leonardo() scrive:
        [OT] Re: Non penso sia un iniziativa stu
        - Scritto da: Tony Sarnano
        Comunque sia, sei stupido tu a prescindere
        da quel che hai scritto.[snip]
        Anche se non ho letto ciò che hai
        scritto mi sento invece pienamente
        autorizzato a risponderti e a biasimarti.
        Ah, netiquette, dove sei finita?E' quello che ci chiediamo in molti... scusa, forse e' solo una mia impressione, ma dal tono che usi non sembra che tu voglia seguire ne' la netiquette ne' la policy del forum... capisco lo sdegno ma non approvo il metodo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non penso sia un iniziativa stupida
        - Scritto da: Tony Sarnano
        Ah, netiquette, dove sei finita?Me lo chiedo anch'io anche quando leggo messaggi dove il quoting è usato a sproposito. Come il TUO.Il bue che dice cornuto all'asino...
    • neoviruz scrive:
      Re: Non penso sia un iniziativa stupida
      Fila a ripetere la terza elementare!Subito!--http://www.curatola.net
  • Anonimo scrive:
    pro-music
    Questo sito è inutile, speriamo abbia poco successo
  • Anonimo scrive:
    un milione secondo Mascia
    "Secondo Mascia sarebbero stati addirittura un milione i partecipanti allo strike."1000 secondo la procura :D
    • LordBison scrive:
      Re: un milione secondo Mascia
      - Scritto da: Anonimo
      "Secondo Mascia sarebbero stati addirittura
      un milione i partecipanti allo strike."

      1000 secondo la procura :Dnon penso siano cosi pochi...poi non è che mi fido molto della procura (neanke d mascia) :D
    • Anonimo scrive:
      Re: un milione secondo Mascia
  • ipomina scrive:
    buon senso
    Dimostriamo di averne almeno noi.Un paio di netstrike vanno più che bene, per farsi sentire... per protestare...per fare "rumore".Però ora basta.. almeno per un po'.. vediamo che cosa faranno dopo queste benedette elezioni....e al limite.. si protesta ancora...Non lasciamo che la cosa sfugga di mano.. è un'arma efficace se ben dosata ma a mio avviso "il troppo stroppia" e rischia di farci passare dalla parte di un torto che non abbiamo.
  • Anonimo scrive:
    VA FATTO SU ROSSOALICE E SU PRO-MUSIC
    Altro che sito dei beni culturali che a stento visitava mia nonna essendo un sito INUTILE e talmente noioso ( non perchè la cultura lo sia intendiamoci, perchè di CULTURA non si tratta essendo una pagina di vetrina del ministero assolutamente non culturale ) che è STATO ASSOLUTAMENTE inutile oscurare.L'unica utilità è un po di eco mediatica - come su questo sito - che però viene dimenticata troppo in fretta.A questi signori bisogna colpirli NEL PORTAFOGLI è la sola protesta che sanno ascoltare ma attenzione facendolo in modo legittimo.Continuo a sostenere la politica del boicottaggio e cioè NON comprare piu cd dvd ecc. ma mi spingo oltre:Il netstrike va fatto a siti A FINI DI LUCRO ( questa volta il termine è esatto ) di questi signori e cioè:www.siae.itwww.fimi.itwww.rossoalice.itwww.pro-music.itFare un netsrike ( che è assolutamente LEGALE ) su questi siti non significa solo farsi sentire MA SOPRATTUTTO FAR PERDERE A QUESTI ORRIBILI BRUFOLOSI BUROCRATI PROFITTI NON INDIFFERENTI poichè derivati da un mancato guadano indotto dall'impossibilità di visualizzare le pagine di trading.Il mio appello è rivolto dunque agli organizzatori dei netstrike..l'arma è giusta ma state colpendo il bambino con la fionda invece del soldato col fucile.
    • Anonimo scrive:
      Re: VA FATTO SU ROSSOALICE E SU PRO-MUSIC
      Hai avuto un'ottima idea, proponila ai Bobi
    • LordBison scrive:
      Re: VA FATTO SU ROSSOALICE E SU PRO-MUSI
      - Scritto da: Anonimo
      Altro che sito dei beni culturali che a
      stento visitava mia nonna essendo un sito
      INUTILE e talmente noioso ( non
      perchè la cultura lo sia
      intendiamoci, perchè di CULTURA non
      si tratta essendo una pagina di vetrina del
      ministero assolutamente non culturale ) che
      è STATO ASSOLUTAMENTE inutile
      oscurare.
      L'unica utilità è un po di eco
      mediatica - come su questo sito - che
      però viene dimenticata troppo in
      fretta.
      A questi signori bisogna colpirli NEL
      PORTAFOGLI è la sola protesta che
      sanno ascoltare ma attenzione facendolo in
      modo legittimo.
      Continuo a sostenere la politica del
      boicottaggio e cioè NON comprare piu
      cd dvd ecc. ma mi spingo oltre:
      Il netstrike va fatto a siti A FINI DI LUCRO
      ( questa volta il termine è esatto )
      di questi signori e cioè:

      www.siae.it
      www.fimi.it
      www.rossoalice.it
      www.pro-music.it

      Fare un netsrike ( che è
      assolutamente LEGALE ) su questi siti non
      significa solo farsi sentire MA SOPRATTUTTO
      FAR PERDERE A QUESTI ORRIBILI BRUFOLOSI
      BUROCRATI PROFITTI NON INDIFFERENTI
      poichè derivati da un mancato guadano
      indotto dall'impossibilità di
      visualizzare le pagine di trading.
      Il mio appello è rivolto dunque agli
      organizzatori dei netstrike..l'arma è
      giusta ma state colpendo il bambino con la
      fionda invece del soldato col fucile.sono daccordo +0-
      • Anonimo scrive:
        Re: VA FATTO SU ROSSOALICE E SU PRO-MUSI
        se davvero si vuole una Rete libera, si può e si deve protestare ma non bisogna cmq ledere i diritti di chi vuole accedere ad un servizio legittimo...altrimenti gli oppressi diventano oppressori...e finisce ad essere solo uno scontro tra lobbies, quella del p2p e quella dei siti a pagamento e questo è profondamente sbagliato..io quei siti semplicemente li ignoro...esercito una mia libertà senza ledere quella degli altri...mi sembra corretto anche verso chi non la pensa come me....
        • Anonimo scrive:
          Re: VA FATTO SU ROSSOALICE E SU PRO-MUSI
          - Scritto da: Anonimo

          io quei siti semplicemente li
          ignoro...esercito una mia libertà
          senza ledere quella degli altri...mi sembra
          corretto anche verso chi non la pensa come
          me....infatti ricordati cos'e' successo in germania negli anni '40....l'ignoranza fa male, altroche'....
  • flamer scrive:
    Stupidità od immaturità
    Quale dei due fattori incide di più nel manifestarsi di iniziative come i netstrike? La giovane età di molti internauti farebbe sperare per il secondo, ma temo che anche il primo sia ben rappresentato. In ogni caso il percorso è lo stesso:1)Leggi discutibili da parte del potere;2)Reazioni idiote (vedasi netstrike) che permettono al potere in questione di demonizzare il dissenso;3)Potere rafforzato, uomo della strada (in questo caso il cittadino non esperto di questi temi) manipolato;4)Culo dei cittadini sempre più dolente.Bravi netstrikers, continuate così...
    • Anonimo scrive:
      Re: Stupidità od immaturità
      Tu dici che e' immaturita' o stupidita.Senza netstrike, nessun giornale ne avrebbe parlato. Nessuno avrebbe cominciato ad interessarsene, nessuno sarebbe venuto da me a domandarmi dove informarsi e a chiedere chiarimenti sull'argomento. Io sono cresciuto pensando che manifestare sarebbe bastato, ma non e' stato cosi'. L'unica maniera che hai di dimostrare quello che dici e' quello di parlarci dei fatti. Dimostraci che senza questa iniziativa la gente avrebbe capito maggiormente o i media ne avrebbero parlato. Dimostracelo e ti seguiro', te lo prometto. La credibilita' va guadagnata. Abbiamo provato a non fare approvare il decreto e non e' servito, questa e' la seconda fase, niente di piu', e' consequenziale e logico. Dov'eri questi ultimi due mesi?
      • luke977 scrive:
        Re: DTT serve solo al Berluska!
        Infatti non ne parla proprio nessuno...PI in Italia (mettiamo un contatore degli articoli riguardanti il decreto?) o all'esterohttp://www.neowin.net/comments.php?id=20681&category=mainvai a lavura' che forse ti prendono un po piu' sul seriociao- Scritto da: Anonimo
        Tu dici che e' immaturita' o stupidita.
        Senza netstrike, nessun giornale ne avrebbe
        parlato. Nessuno avrebbe cominciato ad
        interessarsene, nessuno sarebbe venuto da me
        a domandarmi dove informarsi e a chiedere
        chiarimenti sull'argomento. Io sono
        cresciuto pensando che manifestare sarebbe
        bastato, ma non e' stato cosi'. L'unica
        maniera che hai di dimostrare quello che
        dici e' quello di parlarci dei fatti.
        Dimostraci che senza questa iniziativa la
        gente avrebbe capito maggiormente o i media
        ne avrebbero parlato. Dimostracelo e ti
        seguiro', te lo prometto. La credibilita' va
        guadagnata. Abbiamo provato a non fare
        approvare il decreto e non e' servito,
        questa e' la seconda fase, niente di piu',
        e' consequenziale e logico. Dov'eri questi
        ultimi due mesi?
        • JRoger scrive:
          Re: DTT serve solo al Berluska!
          - Scritto da: luke977

          Infatti non ne parla proprio nessuno...
          Tu dici?http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2004/05_Maggio/31/netstrike.shtmlhttp://www.repubblica.it/news/ired/ultimora/rep_nazionale_n_715602.html
    • Anonimo scrive:
      Re: Stupidità od immaturità
      Si, hai ragione, lo stesso ragionamento l'han fatto quelli dell'Alfa Romeo di Arese. che, un giorno si e uno no, bloccavano l'autostrada dei Laghi (notoria autostrada ad uso esclusivo dei padroni della Fiat e dei politici).Se non lo facevano, pensi che avrebbero ottenuto un minimo di interessamento da chicchessia?Naturalmente, a differenza dei netstrike, il blocco delle autostrade non da fastidio a nessuno.
  • Tony Sarnano scrive:
    Ha ragione Mantellini
    Come da titolo.Il netstrike è una cosa sciocca (a voler usare un eufemismo).La vera vittoria invece è l'articolo che uscirà domani sul Sole 24 Ore , che potete leggere in anteprima qui:http://blogs.it/0100206/2004/05/31.html#a2993 Vi ricordo che il Sole 24 Ore è l'organo della Confindustria, e ciò che scrive di solito fa testo anche in materia legale. Questo articolo avrà il suo peso, statene pure certi.==================================Modificato dall'autore il 01/06/2004 0.14.33
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha ragione Mantellini

      Il netstrike è una cosa sciocca (a
      voler usare un eufemismo).Condivido, Mantellini ha fatto centro.
      Vi ricordo che il Sole 24 Ore è
      l'organo della Confindustria, e ciò
      che scrive di solito fa testo anche
      in materia legale. Questo articolo
      avrà il suo peso, statene pure certi.Se proprio in materia legale farà specie e comunque non l'articolo di un quotidiano, ma piuttosto una sentenza della Cassazione o un pronunciamento del Consiglio di Stato.Continuando di questo passo, potremo affidare alla CGIL l'interpretazione autentica dei contratti, perché è la più importante organizzazione sindacale italiana.Purtroppo io nel blog indicato e nella Confindunstria non ho finora visto un grande rigore, come l'anticipazione di un intero articolo dimostra.Imparate ad ottenere le informazioni all'origine, e a leggerle, non a farvele spiegare e forse un giorno capirete come vi hanno preso per il naso.Certo qualcuno si stà facendo una buona propaganda a spese di quelli che forse capiranno in seguito, che ai fini pratici non cambia molto, anzi peggiora un po'.Per intendersi aggirare le protezioni rimane un reato, e colti con le mani nella marmellata la soluzione sarà confessare di averne, in concorso con terzi, commesso un secondo.Qualsiasi giudice avrebbe problemi a trovarVi un posto in carcere per una copia, mentre per nessuno, sarà un problema sanzionarVi ed eventualmente ripagare con i Vostri beni il danno subito da qualche editore.
      • caravita scrive:
        Re: Ha ragione Mantellini
        il precedente messaggio è il miglior commento possibile all'articolo del 24 Ore , acui ho attivamente collaborato.Qui in forma definitiva:http://blogs.it/0100206/categories/nelpassato/2004/06/02.html#a2990ringrazio l'interlocutore per la sua lungimiranza. Credo che l'industria musicale italiana verrà ricordata con amore da milioni di giovani italiani, dopo simile sciagurata vicenda...E dire che noi abbiamo proposte ai josa da fare. Ma dall'altra parte c'è solo un muro terrorista. Guidato dal signor Enzo Mazza, spero tra poco non più direttore generale della Fimi...Beppe Caravita
  • Anonimo scrive:
    goooooooooll!!!
    come da topic
Chiudi i commenti