Problemi di cookies per IE e Mozilla

Tre diffusi browser condividono uno stesso problema di sicurezza legato alla gestione dei cookies. Un aggressore potrebbe sfruttare la falla per rubare l'identità di un utente sul Web. Ma è un'eventualità remota


Roma – La società di sicurezza inglese Westpoint Security ha scoperto una vulnerabilità di sicurezza relativa alla gestione dei cookies che affligge tre fra i principali browser Web in circolazione: Internet Explorer, Mozilla e Konqueror.

Il problema, descritto in questo advisory , consiste nella possibilità, per un sito Web, di scrivere delle informazioni all’interno di un cookie appartenente ad un diverso dominio: questa possibilità potrebbe essere sfruttata da un cracker, attraverso la creazione di una pagina Web malevola, per rubare all’utente il Session ID necessario per entrare in un sito o accedere ad un servizio on-line. Il bug scoperto da Westpoint può tuttavia essere utilizzato con domini differenti da “.com”, “.net”, “.mil”, “.org”, “.gov”, “.edu”, nor “.int” e solo nel caso in cui la seconda parte del dominio sia più lunga di due caratteri.

La falla, considerata di basso rischio, interessa tutte le versioni di Mozilla e di Mozilla Firefox, Konqueror 3.x (fino a KDE 3.2.3) e IE dalla 5.01 alla 6.x. Opera ne è invece immune. Al momento solo KDE.org ha rilasciato una patch.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • franco lattuca scrive:
    antanna tv
    ciao
  • franco lattuca scrive:
    antenna tv
    come costuire un'antenna Tv fatta in casa
  • Anonimo scrive:
    Un buon inizio
    E' una direzione di ricerca promettente, che dovrà ancora superare numerosi ostacoli applicativi. Ciò che l'articolo non dice è che QUESTA è anche la strada maestra per ottenere la massimizzazione nell'impiego pubblico della crittografia quantistica da punto a punto e per la distribuzione delle chiavi, basata su fotoni entangled e codici di ridondanza per impedire qualsiasi tipo di intercettazione. Superare i problemi di decoerenza con l'uso di sole fibre ottiche non è banale, la trasmissione in portata ottica è un'alternativa sperimentata da tempo anche se sussistono numerosi problemi meteorologici (sic!).
  • Anonimo scrive:
    La TV trasmessa dal sole
    Per risparmiare energia, le emittenti televisive si inventeranno dei palloni che faranno oscillare gli strati dell'atmosfera per modulare i raggi solari.È la soluzione ideale per eliminare le trasmissioni della sera:D
    • Anonimo scrive:
      Re: La TV trasmessa dal sole
      - Scritto da: Anonimo
      Per risparmiare energia, le emittenti
      televisive si inventeranno dei palloni che
      faranno oscillare gli strati dell'atmosfera
      per modulare i raggi solari.

      è la soluzione ideale per eliminare
      le trasmissioni della sera:D:D:D:D:D:D:D:D:D:):):):):):):):)
  • Anonimo scrive:
    Fulmini
    Non vorrei dira una ca**ta ma il carbonio attira fulmini che è una bellezza, ce la vedo una bella antenna sulla casa che è sempre illuminata a giorno!Mah :
    • Anonimo scrive:
      Re: Fulmini
      - Scritto da: Anonimo
      Non vorrei dira una ca**taAvresti dovuto fermarti qua :p
      ma il carbonio
      attira fulmini che è una bellezza, ce
      la vedo una bella antenna sulla casa che
      è sempre illuminata a giorno!
      Mah :Credo che la capacità di attirare i fulmini di una cosa le cui dimensioni siano prossime allo zero sia altrettanto grande.
      • imperius scrive:
        Re: Fulmini
        scusate ma pure il metallo attira i fulmini!Oppure mi sbaglio
        • Anonimo scrive:
          Re: Fulmini
          - Scritto da: imperius
          scusate ma pure il metallo attira i fulmini!
          Oppure mi sbaglioI fulmini sono scariche elettriche che avvengono più facilmente tra punte in quanto dove c'è una punta si forma un addensamento di carica elettrica maggiore rispetto al piano circostante ee è indipendente dal materiale: i fulmini si scaricano facilmente anche sui pini (ottime punte elettroscatiche) che non sono propriamente dei conduttori...:)I parafulmini al di la del fatto che salvino o meno dai fulmini, sono degli ottimi raccoglirori di scariche elettrostatiche (fulmini) e sono notoriamente fatti a punta....Dire quindi che il metallo attira i fulmini non è propriamente corretto.:$:)
    • Anonimo scrive:
      Re: Fulmini
      Ma non pensate mica davvero che vada messa sul tetto?!?:o) ...sai che rumore ci sarebbe!!!Suppongo che verrà utilizzata alle treminazioni di un cavo in fibra ottica o qualcosa del genere...
  • Anonimo scrive:
    Già c'è..
    Non credo sia da considerare una novità la trasmissione di segnali tramite fasci di luce.Quasi tutti voi oggi avete una XBOX o una PS2 o un lettore DVD o comunque qualunque apparato in grado di trasmettere segnali audio digitali tramite apposito cavetto in fibra ottica.La trasmissione laser di un fascio di luce nell'aria ha diversi contro:1) dispersione di energia (ricordiamoci che non è nel vuoto e l'energia di un eventuale laser verrebbe in parte trasferita alle molecole dell'aria)2) interferenze (dovute al piccione di turno che passa attraverso il raggio laser proprio mentre la squadra del cuore sta segnando)3) costi elevatissimi (per avere un raggio laser che si propaga per chilometri serve un laser di potenza abbastanza elevata che sono costosissimi, oltre a consumare parecchia energia)4) pericolosità (considerate il raggio laser di un lettore/masterizzatore cd/dvd. Pochi milliwatt, riescono a riscaldare il materiale di un disco vergine fino a fargli cambiare stato bruciandolo. Un laser che deve inviare informazioni a chilometri di distanza, con una potenza di decine di watt...sarebbe pericolosissimo..anche per il piccione di prima...entra vivo nel raggio ed esce arrosto!!!)..e ce ne sono tante altre di controindicazioni che tutti potete intuire...Quindi.. il raggio laser non potrebbe esser proiettato nell'aria...Ok, usiamo la fibra ottica..Ma perché utilizzare le antenne di nanotubi se già ci sono apparati riceventi che oggi abbiamo tutti in casa?Direi piuttosto che l'impiego di tali "antenne" potrebbe essere diverso.. ad esempio la creazione di nuovi sensori ottici per dispositivi digitali tipo macchine fotografiche da 600/700 gigapixel (3 nanotubi, di lunghezza differente, per ogni pixel che captano rispettivamente le lunghezze d'onda di R, G e B)... Questa si che potrebbe essere un'applicazione possibile...Lino
    • Anonimo scrive:
      Re: Già c'è..
      La cosa e` un po' diversa: in entrambi i casi il mezzo di trasmissione e` la fibra ottica, quello che cambia e` il tipo di modulazione. Per ora la luce non si "modula", o meglio, ci si limita a pilotare on/off dei dispositivi che generano luce per conto loro, come LED o LASER. La codifica on/off introduce limiti ben precisi nella velocita` di trasmissione (chi e` interessato cerchi "limite quantico" con Google). Invece con queste "antenne" tu puoi spedire e ricevere luce "veramente" modulata, e potendo contare su una portante a frequenza cosi` alta la mole di informazioni che puoi trasferire e` molto maggiore (ordini di grandezza).Il punto (come dicevo nell'altro messaggio) e`: come si fa a modulare questa portante? Per ora non e` possibile (almeno per quanto ne so), probabilmente in futuro lo sara`.
    • Anonimo scrive:
      Re: Già c'è..
      per qualsiasi nuova notizia su PI c'è sempre qualcuno che dice:gia c'è, gia c'era. non funziona è meglio cosi...
      • Anonimo scrive:
        Re: Già c'è..
        - Scritto da: Anonimo
        per qualsiasi nuova notizia su PI c'è
        sempre qualcuno che dice:gia c'è, gia
        c'era. non funziona è meglio cosi...già c'è qualcuno che ha fatto la stessa osservazione :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Già c'è..
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          per qualsiasi nuova notizia su PI
          c'è

          sempre qualcuno che dice:gia
          c'è, gia

          c'era. non funziona è meglio
          cosi...

          già c'è qualcuno che ha fatto
          la stessa osservazione :Dmagari quel qualcuno è sempre lo stessomagari no
    • Anonimo scrive:
      Re: Già c'è..

      Direi piuttosto che l'impiego di tali "antenne" potrebbe essere
      diverso.. ad esempio la creazione di nuovi sensori ottici per
      dispositivi digitali tipo macchine fotografiche da 600/700
      gigapixel (3 nanotubi, di lunghezza differente, per ogni pixel
      che captano rispettivamente le lunghezze d'onda di R, G e B)...
      Questa si che potrebbe essere un'applicazione possibile...non puo funzionare: i nanotubi o le nanocolonne sono cresciuti ( perdonami il termine tecnico) -

      non sono possibili diverse lungezze.non ti dico poi i problemi a contattarli.noise
  • Anonimo scrive:
    Nel frattempo, nel mondo reale...
    La cosa e` sicuramente interessante, ma i punti sono due:-Anche se hanno fatto l'antenna, con l'elettronica attuale trovo assai difficile modulare una portante di 500 terahertz (500 con altri dodici zeri dietro);-Gia` adesso (anzi, da qualche decennio) si puo` trasferire una marea di informazioni con le fibre ottiche, usando come "antenne" dei prosaici fotodiodi. E` una tecnologia solida, semplice ed economica, e se si portasse una fibra in casa di ognuno di noi si renderebbe di fatto inutile e obsoleto qualsiasi altro mezzo di trasmissione almeno per qualche decennio: telefono, TV, Internet, tutto passerebbe agevolmente di li`. Invece si fa di tutto per ostacolare questa possibilita` concreta, studiando dei pacchiani protocolli di comunicazione su rete elettrica, comunicazioni bidirezionali via satellite, ADSL piu` veloci e tecnologie semi-marziane che nessuno usera` per altri dieci anni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nel frattempo, nel mondo reale...
      Giusto, se vivi in cittàma come la mettiamo per territori con case sparse o difficilmente raggiungibili via cavo? Isole o montagne?Per quei posti si devono studiare delle reti di comunicazione senza fili[Solaris]
      • Anonimo scrive:
        Re: Nel frattempo, nel mondo reale...

        ma come la mettiamo per territori con case
        sparse o difficilmente raggiungibili via
        cavo? Isole o montagne?
        Per quei posti si devono studiare delle reti
        di comunicazione senza filiAlle case sparse o difficilmente raggiungibili via cavo non arriva la luce elettrica e il telefono? Portare una fibra ottica e` altrettanto facile che portare il telefono. E` la volonta` che manca.
    • 3p scrive:
      Re: Nel frattempo, nel mondo reale...
      Nel frattempo, nel mondo reale, c'è il digitale terrestre. Che è il risultato di un grande sforzo del nostro Governo per innalzare il livello tecnologico del Paese.On. Min. M. Gasparri(disclaimer: trattasi di satira, il post è estraneo al ministro delle telecomunicazioni Gasparri)
      • Anonimo scrive:
        Re: Nel frattempo, nel mondo reale...
        - Scritto da: 3p
        Nel frattempo, nel mondo reale, c'è
        il digitale terrestre. Che è il
        risultato di un grande sforzo del nostro
        Governo per innalzare il livello tecnologico
        del Paese.


        On. Min. M. Gasparri











        (disclaimer: trattasi di satira, il post
        è estraneo al ministro delle
        telecomunicazioni Gasparri)Peccato, finalmente avevo letto un post intelligente, devo ricredermi.
  • Anonimo scrive:
    Sono queste per caso le 'rectenne'??
    Lessi qualche anno fa di questa fantomatica tecnologia per convertire la luce in elettricita' in modo molto piu' efficiente del fotovoltaico, pero' poi non se n'e' piu' sentito parlare.Chi ne sa qualcosa?ZB(win)
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono queste per caso le 'rectenne'??
      Mhmmm, ho appena verificato e non sembra proprio si tratti di questo:http://www.crocevia.ecplanet.com/scienze07.htmlZB(win)- Scritto da: Anonimo
      Lessi qualche anno fa di questa fantomatica
      tecnologia per convertire la luce in
      elettricita' in modo molto piu' efficiente
      del fotovoltaico, pero' poi non se n'e' piu'
      sentito parlare.
      Chi ne sa qualcosa?

      ZB(win)
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono queste per caso le 'rectenne'??
        Le rectenne sono antenne con in più dei diodi raddrizzatori.I problemi costruttivi per utilizzarle nelle frequenze del visibile sono 2:dimensioni ridottissime dell'antennaalte frequenze di funzionamento dei diodiQuesto articolo quindi può dare un notevole aiuto alla costruzione di rectenne.Stefano
  • Anonimo scrive:
    La vera applicazione..
    Direttamente dall'articolo --
    ...per convertire la luce in energia elettrica in modo più efficiente dei metodi oggi conosciuti.questa è la vera applicazione che si nasconde dietro la panzana ben sbandierata della TV!
  • Anonimo scrive:
    TV ottica improbabile
    Tempo fa (ad una fiera tecnologica) fu fatto un esperimento di trasmissione dati tramite fasci luminosi. Una trasmittente era posta sulla cima di un palazzo, la ricevente sulla cima di un altro palazzo distante un paio di centinaio di metri.La sera la trasmissione dati funzionava perfettamente, durante il giorno invece la stessa non era possibile. In seguito si scopri' che durante il giorno le lamiere del palazzo su cui era posta la trasmittente si scaldavano eccessivamente, provocando "bolle di calore" nei pressi del percorso ottico che deviavano lo stesso.Risultato: la tecnologia di trasmissione ottica richiede un percorso ottico durante il quale la temperatura resti costante, altrimenti avvengono fenomeni di rifrazione che lo turbano.P.S.: il fenomeno e' analogo alle immagini non stabili che si possono vedere ai margini di una fiammella di un accendino oppure allo sfavillio delle stelle nelle serate molto ventose.
  • Anonimo scrive:
    Tesla ?
    Non era lui che voleva inviare corrente elettrica nelle case via radio ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Tesla ?
      si ma non in questo modo :) questo non significa trasmettere corrente elettrica, significa accordare un'antenna sulla lunghezza d'onda della luce, non cambia niente rispetto alle antenne normali, solo la dimensione (luce e onde elettromagnetiche sono la stessa cosa eh :))
  • Anonimo scrive:
    Ecco perchè...
    determinate notizie, non dovrebbero essere diffuse sino a quando si trova una spiegazione semplice e comprensibile per i più.E poi vi lamentate se non vi dicono se esistono o no i marziani... !.Mamma mia...!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco perchè...
      - Scritto da: Anonimo
      determinate notizie, non dovrebbero essere
      diffuse sino a quando si trova una
      spiegazione semplice e comprensibile per i
      più.Beh cnehc per chi non e' astrofisico, si capisce che forse hanno trovato come trasformare la luce in energia elettrica grazie ad antenne microscopiche. Ne conseguono varie possibili applicazioni.
  • Anonimo scrive:
    ma siete sicuri che non sia una bufala ?
    gia' l'applicazione come antenna televisiva di un simile congenio mi sembra abbastanza stramba, ... quando piove o c'e' la nebbia che succede ?
    • Anonimo scrive:
      Re: ma siete sicuri che non sia una bufala ?
      Si, anche a me sembra poco pratico.Anche se qui si parla di inviare fasci laser via fibra ottica e puntarli su un'antenna, amplificare un debole segnale elettrico...Mah, ok che sti nanotubi sono fighissimi, capisco lo sballo dei fisici e dei chimici per i loro nano cosi, ma non ho ancora visto un'utilizzo vero, reale, "di massa"...
    • Anonimo scrive:
      Re: ma siete sicuri che non sia una bufa
      - Scritto da: Anonimo
      gia' l'applicazione come antenna televisiva
      di un simile congenio mi sembra abbastanza
      stramba, ... quando piove o c'e' la nebbia
      che succede ?
      Interferenze, immagino.Uhm... cioe`, in teoria per quel poco che so, il discorso sulle frequenze mi torna. Pero` mi chiedo se non ci sarebbero altri tipi di interferenze, come diffusione e rifrazione nell'aria... forse intenderebbero proteggere il fascio laser proiettandolo in una serie di "cavi" rettilinei senz'aria dentro? Boh? Nell'aria, forse i fasci laser non reggono bene le lunghe distanze...
    • CERCHIO scrive:
      Re: ma siete sicuri che non sia una bufala ?
      ASSOLUTAMENTE!trasmissione ottica della tv?inventatevi qualcos'altro ché questa fa ridere i polli!STAMOCE!8)
    • Anonimo scrive:
      Re: ma siete sicuri che non sia una bufa
      potrebbe essere una tecnologia ancora immatura, ma se fosse possibile vedremo presto incentivi statali per il digitale ottico
  • Anonimo scrive:
    nanotubi installati presso l'abitazione
    ma dove lo trovo il nanotubo da installare x vedere la tv luminosa?
    • Anonimo scrive:
      Re: nanotubi installati presso l'abitazi
      - Scritto da: Anonimo
      ma dove lo trovo il nanotubo da installare x
      vedere la tv luminosa?Mah, se e` per comprare dei nanotubi cosi` come sono, in molti posti. Per esempio:http://www.cnanotech.com/pages/store/6-0_online_store.htmlNormalmente, credo li vendano in soluzione. Mi sa che di qui a farsi in casa il demodulatore per la supposta tv ce ne corra, pero`... :)Alternativamente uno potrebbe friggerseli, facendo una bella zuppa di nanotubi con olive di Grecia.
      • Anonimo scrive:
        Re: nanotubi installati presso l'abitazi


        Normalmente, credo li vendano in soluzione.
        Mi sa che di qui a farsi in casa il
        demodulatore per la supposta tv ce ne corra,
        pero`... :)
        Va be' che sono nanotubi, va be' che ogni giorno cercano di infilarcela in quel posto, ma una supposta tv no eh!
        • Anonimo scrive:
          Re: nanotubi installati presso l'abitazi
          - Scritto da: sammily76




          Normalmente, credo li vendano in
          soluzione.

          Mi sa che di qui a farsi in casa il

          demodulatore per la supposta tv ce ne
          corra,

          pero`... :)



          Va be' che sono nanotubi, va be' che ogni
          giorno cercano di infilarcela in quel posto,
          ma una supposta tv no eh!Infatti anch'io preferirei la soluzione per uso orale all'alternativa rettale. :p
    • Anonimo scrive:
      Re: nanotubi installati presso l'abitazione
      - Scritto da: Anonimo
      ma dove lo trovo il nanotubo da installare x
      vedere la tv luminosa?In ogni nanonegozio che si rispetti!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: nanotubi installati presso l'abitazi
      Circola voce che per installare i nanotubi prodotti con le nanotecnologie il circo orfei si stai attrezzando con una valida squadra di nanoinstallatori!
    • Anonimo scrive:
      Re: nanotubi installati presso l'abitazi
      - Scritto da: Anonimo
      ma dove lo trovo il nanotubo da installare x
      vedere la tv luminosa?Condivido totalmente quanto hai detto nel tuo intervento
  • Anonimo scrive:
    redazione
    è sbagliato il link alla foto!! ;)
Chiudi i commenti