Professionisti Linux cercansi

Una ricerca di mercato evidenzia la necessità per le aziende di fare incetta di professionisti del Pinguino. Che vengono pagati bene, meglio degli altri, e possono cambiare lavoro quando vogliono

Roma – Linux Foundation e Dice pubblicano la versione aggiornata del loro rapporto sullo stato delle cose nel mondo del lavoro su Linux, un mondo che a quanto pare offre notevoli opportunità ed è alla costante ricerca di professionisti. E li paga anche bene, meglio degli altri.

Stando alle cifre fornite dal rapporto, il 93 per cento dei responsabili delle risorse umane pianifica di acquisire nuovi elementi specializzati in Linux e affini entro i prossimi 6 mesi: un incremento del 3 per cento rispetto quanto misurato nel 2012.

C’è sempre più bisogno di professionisti del Pinguino perché l’azienda cresce, l’uso di Linux aumenta e i sistemi “legacy” migrano alle distro basate sul kernel Linux. I manager sono la categoria di lavoratori linari più richiesti (73 per cento), seguita da sviluppatori (57 per cento) e un profilo ibrido che possieda le due competenze definito “DevOps” (25 per cento).

Non bastasse questo, lo studio dice che la paga dei professionisti di Linux è migliore di quella degli altri lavoratori dell’IT, con un salario medio di 90.853 dollari all’anno e un +6,2 per cento rispetto agli “altri”. Individuare le professionalità adatte è difficile, si lamentano i manager, e il premio in denaro aiuta ad acquisire e mantenere il personale.

Le aziende pagano bene chi conosce i meandri di Linux anche perché la mobilità fra i posti di lavoro e le diverse società è potenzialmente molto alta: il 75 per cento dei professionisti del Pinguino confessa di aver ricevuto chiamate da parte di reclutatori, e la maggioranza considera piuttosto facile la possibilità – nel caso lo si volesse – di cambiare lavoro nell’ambito delle proprie competenze.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Feet on the Ground scrive:
    Quale sarebbe il problema?
    Usate queste suite free e open source di cui parlate tanto, no? Chi ha bisogno dei prodotti Microsoft quando ci sono alternative tanto valide?O non sono cosî tanto valide, in fin dei conti?Perchè se fossero davvero valide, che bisogno ci sarebbe di craccare i brutti prodotti Microsoft? ;)
  • GameMaster scrive:
    Soluzione easy
    Basta installarlo in una macchina virtuale... poi spostate la macchina virtuale suul pc che volete. Oramai non installo quasi piu' nulla sul pc fisico. Troppi rischi in caso di guasti etc.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Soluzione easy
      - Scritto da: GameMaster
      Basta installarlo in una macchina virtuale... poi
      spostate la macchina virtuale suul pc che volete.

      Oramai non installo quasi piu' nulla sul pc
      fisico. Troppi rischi in caso di guasti
      etc.Alla faccia delle performance.
      • van derkul scrive:
        Re: Soluzione easy
        Se usi un pallottoliere evoluto mascherato da PC invece di un PC basato su un proXXXXXre serio, ovvio che hai problemi di performance..Hai provato a cambiare il tuo 486 con un modello piu' recente?
    • Alberto da Redmond scrive:
      Re: Soluzione easy
      oooh che peccato! ed io che ero cosi intenzionato ad acquistarlo!Beh pazienza dovremo optare tutti per una bella crack, e lasciargli a microsoft tutte le licenze sul groppone..buon fallimento redmond
  • franck scrive:
    ****************************
    Ma questo succede anche con WIndows 8 meno male che esistono i crack
  • dalek scrive:
    soluzione
    io con la crack lo installo dove mi pare
  • nushuth scrive:
    mi chiedo fino a che punto sia legale...
    Lo so che qualcuno, leggendomi, dirà che Microsoft può imporre le condizioni di licenza che vuole e io sono libero di accettarle o meno.tuttavia, mi chiedo quanto simili restrizioni siano conformi alla legge o, come credo io, prima o poi qualcuno farà causa (o una class action) e non potrà fare altro che vincerla.Un po come sucede per il software usato, che stanno cercando a tutti i costi di impedire tramite apposite clausole di licenza, mentre la corte europea si è gia espressa in merito dichiarando la pratica illegale.Sono due le situazioni in cui ci si trova:caso 1: Licenza OEM, legata quindi al computer. non si può trasferire perche parte integrante del computer stesso. e fin qui ci siamo. ma se il computer si rompe, DEVO AVERE IL DIRITTO DI RIPARARLO, senza perdere alcuna delle funzionalità acquistate. office compreso.Caso 2: Software acquistato separatamenteE' quindi è da considerarsi un prodott a se stante.per definizione stessa, siccome non si tratta di un unico prodotto con il pc ma di un prodotto separato, io DEVO essere libero di separare pc e licenza software quando voglio.Alla fine, è solo un altro bieco tentativo di impedire la circolazione di software usato, e microsoft si ritiene nel diritto di venderti e rivenderti il prodotto piu e piu volte, in barba a qualsiasi legge.Per rispondere invece a coloro che dicono "allora sottoscrivi l'abobnamento office 365" rispondo che in se l'idea non è da scartare, tuttavia i costi sono proibitivi. perche di fatto, calcolando che office viene aggiornato in media ogni 3 anni, e che il costo della licenza retail (che è di per se piu alto rispetto alla OEM) equivale a circa 3 anni di abbonamento (qualsiasi sia l'edizione scelta), salta subito agli occhi che si vuole obbligare gli utenti a versare nelle casse di redmond la cifra equivalente al costo della licenza retail ogni tre anni.io credo che da Bruxelles non staranno a guardare....
    • Raven scrive:
      Re: mi chiedo fino a che punto sia legale...

      caso 1: Licenza OEM, legata quindi al computer.
      non si può trasferire perche parte integrante del
      computer stesso. e fin qui ci siamo. ma se il
      computer si rompe, DEVO AVERE IL DIRITTO DI
      RIPARARLO, senza perdere alcuna delle
      funzionalità acquistate. office
      compreso.Puoi ripararlo, certo che se per ripararlo cambi HD, scheda madre e ram... di fatto non hai riparato nulla, hai cambiato pc.
      • panda rossa scrive:
        Re: mi chiedo fino a che punto sia legale...
        - Scritto da: Raven

        caso 1: Licenza OEM, legata quindi al
        computer.


        non si può trasferire perche parte
        integrante
        del

        computer stesso. e fin qui ci siamo. ma se il

        computer si rompe, DEVO AVERE IL DIRITTO DI

        RIPARARLO, senza perdere alcuna delle

        funzionalità acquistate. office

        compreso.
        Puoi ripararlo, certo che se per ripararlo cambi
        HD, scheda madre e ram... di fatto non hai
        riparato nulla, hai cambiato
        pc.Un pc non e' una lavatrice: i singoli componenti si possono cambiare, sostituire, upgradare.
        • bertuccia scrive:
          Re: mi chiedo fino a che punto sia legale...
          - Scritto da: panda rossa

          Un pc non e' una lavatrice: i singoli componenti
          si possono cambiare, sostituire,
          upgradare.ma se io prendo un PC e pezzo per pezzo lo sostituisco con componenti identici, dal primo condensatore all'ultimo tasto della tastiera, ho ancora lo stesso PC oppure ho un PC diverso?e se con i pezzi smontati dal primo costruissi un secondo PC?e se tu prendessi tutti i cd di windows98 li frantumassi e ne mischiassi le polveri con quelle dei cd di windows8, riassemblando poi i cd, cosa ne verrebbe fuori?domande che forse non avranno mai risposta
          • whiskey scrive:
            Re: mi chiedo fino a che punto sia legale...
            quando cambi pezzi come l'HD, cambi l'hardware ID. Sicuramente sfruttano l'HID per capire se hai lo stesso Pc. Ovviamente prenderanno piú info, sui frimware ecc.. così diventa difficile fregarli.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: mi chiedo fino a che punto sia legale...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: panda rossa



            Un pc non e' una lavatrice: i singoli
            componenti

            si possono cambiare, sostituire,

            upgradare.

            ma se io prendo un PC e pezzo per pezzo lo
            sostituisco con componenti identici, dal primo
            condensatore all'ultimo tasto della tastiera, ho
            ancora lo stesso PC oppure ho un PC
            diverso?

            e se con i pezzi smontati dal primo costruissi un
            secondo
            PC?

            e se tu prendessi tutti i cd di windows98 li
            frantumassi e ne mischiassi le polveri con quelle
            dei cd di windows8, riassemblando poi i cd, cosa
            ne verrebbe
            fuori?

            domande che forse non avranno mai rispostaFilosofia, su PI Forum.http://it.wikipedia.org/wiki/Paradosso_della_nave_di_TeseoPer quanto riguarda l'articolo: ognuno usi il caSSo di software che gli pare, aperto, chiuso, accostato, quello che vuole, e non smaroni la vita al prossimo.
        • Raven scrive:
          Re: mi chiedo fino a che punto sia legale...
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Raven


          caso 1: Licenza OEM, legata quindi al

          computer.




          non si può trasferire perche parte

          integrante

          del


          computer stesso. e fin qui ci siamo. ma
          se
          il


          computer si rompe, DEVO AVERE IL
          DIRITTO
          DI


          RIPARARLO, senza perdere alcuna delle


          funzionalità acquistate. office


          compreso.

          Puoi ripararlo, certo che se per ripararlo
          cambi

          HD, scheda madre e ram... di fatto non hai

          riparato nulla, hai cambiato

          pc.

          Un pc non e' una lavatrice: i singoli componenti
          si possono cambiare, sostituire,
          upgradare.Certo che puoi, ma se li sostituisci tutti, non hai più il computer di prima.Solitamente, cambiata la scheda madre con il proXXXXXre, si dice che si è cambiato pc, anche se l'involucro di plasticaccia esterno è rimasto lo stesso.
        • Etype scrive:
          Re: mi chiedo fino a che punto sia legale...
          - Scritto da: panda rossa
          Un pc non e' una lavatrice: i singoli componenti
          si possono cambiare, sostituire,
          upgradare.in teoria anche una lavatrice ....
        • van derkul scrive:
          Re: mi chiedo fino a che punto sia legale...
          Una lavatrice e' composta da:- Motore- Cinghia (Samsung motore direttamente sul cestello, niente cinghia)- Cestello- Raccordi di raccolta acqua- Raccordi per espulsione acqua- Vaschetta per detersivo (Samsung 2 vaschette: detersivo liquido e polvere)- Vaschetta per ammorbidente - Oblo- Guarnizione Oblo- Manopola Apertura Oblo- Blocco elettromeccanico per oblo- Selettore lavaggio (Samsung 2 selettori: lavaggio e temperatura)- Pulsanti selezione temperatura (non presente sulla Samsung)- Display (non per tutti i modelli)- Spie luminose (Indicazione generica, vedi manuale del modello)- Cavo elettrico per alimentazione lavatrice- Piedini antivibrazione- Blocco in cemento antivibrazione (non presente in tutti i modelli, in particolare Samsung)- Cavetteria e connettori vari per il funzionamento della lavatrice (vedi diagramma per dettagli, schema elettrico per la componentistica)- Timer (analogico o digitale)- Sistema di sicurezza per perdite d'acqua (non presente in tutti i modelli)AVVERTENZA: Usare dei guanti per spostare o posizionare la lavatrice, i bordi metallici possono essere affilati e taglienti.2 Anni di garanzia e se si scassa te la ripariamo.Un computer e' composto da:- Scheda madre- Ram- Hard Disk- Lettore CD/DVD/Blueray (non presente in tutti i modelli)- Scheda video- Alimentatore- Case2 Anni di garanzia e se si scassa e' colpa tua (3 anni modelli Apple protetti da AppleCare Protection Plan non venduti in Italia, dove si applicano 2 anni, forse 1,ma e' comunque colpa tua)- Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Raven


          caso 1: Licenza OEM, legata quindi al

          computer.




          non si può trasferire perche parte

          integrante

          del


          computer stesso. e fin qui ci siamo. ma
          se
          il


          computer si rompe, DEVO AVERE IL
          DIRITTO
          DI


          RIPARARLO, senza perdere alcuna delle


          funzionalità acquistate. office


          compreso.

          Puoi ripararlo, certo che se per ripararlo
          cambi

          HD, scheda madre e ram... di fatto non hai

          riparato nulla, hai cambiato

          pc.

          Un pc non e' una lavatrice: i singoli componenti
          si possono cambiare, sostituire,
          upgradare.
    • . . . scrive:
      Re: mi chiedo fino a che punto sia legale...
      Perché ?E' un'azienda privata e con i suoi prodotti fa quello che gli pare dal punti di vista commerciale.Tra le altre cose ci sono valide alternative gratuite, quindi è praticamente un falso problema.
    • il signor rossi scrive:
      Re: mi chiedo fino a che punto sia legale...
      Che c'entra, dipende sempre da cosa acquisti... se per ipotesi microsoft facesse una licenza di utilizzo legata all'hard disk ad esempio io neanche avrei il diritto di reinstallare il software in caso di guasto, e sarebbe legittimo.Anche sul software usato, la soluzione è semplice: si acquista la licenza d'uso, mica il software, e la licenza d'uso è personale e non cedibile.Ti va bene? Paghi. Non ti va bene? Ci sono alternative. Non ti va bene ma sei stato troppo pigro per leggere la licenza d'uso o cercare alternative? Zitto e paghi. Sei ancora convinto che tu debba avere Office per fare la lista della spesa o aprire i powerpoint delle catene di sant'antonio che ti arrivano in posta? Paghi. Hai veramente bisogno delle feature di Office e LibreOffice non va bene? Allora Office fa per te un lavoro importante e verosimilmente produce un reddito: paghi.Non ti va bene? Usi LibreOffice. Io lo faccio.Io la vedo così.
      • Raven scrive:
        Re: mi chiedo fino a che punto sia legale...

        Non ti va bene? Usi LibreOffice. Io lo faccio.
        Io la vedo così.Sbagli una sola cosa: oltre a LO, esistono altri programmi.Si parla tanto di concorrenza, ma nei fatti si ha sempre in mente un solo concorrente da contrapporre al "monopolista" di turno, come se l'uno dovesse soppiantare l'altro.Non è così, esistono molte alternative, ben migliori di Libre Office, informiamoci al riguardo.
        • Sgabbio scrive:
          Re: mi chiedo fino a che punto sia legale...
          - Scritto da: Raven

          Non ti va bene? Usi LibreOffice. Io lo
          faccio.

          Io la vedo così.
          Sbagli una sola cosa: oltre a LO, esistono altri
          programmi.

          Si parla tanto di concorrenza, ma nei fatti si ha
          sempre in mente un solo concorrente da
          contrapporre al "monopolista" di turno, come se
          l'uno dovesse soppiantare
          l'altro.

          Non è così, esistono molte alternative, ben
          migliori di Libre Office, informiamoci al
          riguardo.E quindi ?
    • nushuth scrive:
      Re: mi chiedo fino a che punto sia legale...
      E' inutile che continuiate a ripetere che "microsoft con le sue licenze e i suoi prodotti fa quello che gli pare" e che "se cambio scheda madre ho un pc nuovo".quello che dovete mettervi in testa, prima di rispondere, è che "una azienda fa quello che le pare limitatamente a quiello che prescrive la legge".Microsoft NON PUO' IMPEDIRE il mercato del software usato (con licenza retail) perche LO DICE LA LEGGE, non perche lo dico io.E non può impedire a un rivenditore di sostituire una mainboard difettosa anche con un modello superiore, perche la legge OBBLIGA ME RIVENDITORE a ssostituirtela con un "modello equivalente o superiore" entro i temrini dettati dalla garanzia legale di 2 anni.Se tu dopo 18 mesi mi torni con il pc rotto, io sono OBBLIGATO a riparartelo gratis. devo cambiare la mainboard? E' ovvio che dopo 18 mesi sarà difficile reperire sul mercato un hardware identico. e quindi sono OBBLIGATO DALLA LEGGE a sostituirtelo con un modello "equivalente o superiore".Siccome poi tu cliente hai il DIRITTO di utilizzare il software acquistato, che succede, devo PAGARE IO RIVENDITORE una nuova licenza?sempre secondo quanto dice la legge, SI, DEVO PAGARLA IO.Ora, davanti a queste prospettive... che faccio? metto un cartello fuori dal negozio che dice "mi rifiuto di rivendere microsoft office"?
      • Raven scrive:
        Re: mi chiedo fino a che punto sia legale...
        mi dici l'articolo di legge cui fai riferimento?:D
        • nushuth scrive:
          Re: mi chiedo fino a che punto sia legale...
          google lo sappiamo usare tutti.fatti un po di ricerca da solo.quello che prescrive la legge a proposito di garanzia legale e di diritti dei consumatori, lo sappiamo tutti, eccetto te, a quanto pare.quanto al diritto di rivendita del software usato, se ne è parlato piu e piu volte anche su punto informatico, quindi basta che ti fai una ricerca in archiviohttp://punto-informatico.it/3707607/PI/News/valve-denuncia-giochi-usati.aspxhttp://punto-informatico.it/3554140/PI/News/ue-perche-legittimo-vendere-software-usato.aspx
      • Gigino scrive:
        Re: mi chiedo fino a che punto sia legale...
        - Scritto da: nushuth
        Siccome poi tu cliente hai il DIRITTO di
        utilizzare il software acquistato, che succede,
        devo PAGARE IO RIVENDITORE una nuova
        licenza?

        sempre secondo quanto dice la legge, SI, DEVO
        PAGARLA
        IO.L'EULA di un software non è la legge.
        • nushuth scrive:
          Re: mi chiedo fino a che punto sia legale...
          io non ho mai parlato di EULA, io ho parlato di legge italiana e direttive europee.una EULA è un contratto tra due parti civili. e non può scavalcare e negare diritti che la legge ti garantisce esplicitamente. qualcosa di simile al caso apple che non ti riconosceva il secondo anno di garanzia se non dietro pagamento di un canone...
  • m3m scrive:
    leggete il comunicato MS prima
    quello che MS ha fatto ( e ha spiegato) e' che Office quando lo compri scontato con un nuovo PC e' legato al pc, salvo se esso si rompe nel periodo di garanzia. Se tu compri una coppia retail hai una licenza che la puoi installare fino a 3 pc (tuoi non della famiglia) e puoi usare 1 alla volta... cosi per essere chiari e si smette di dire... beh avete capito! Ciao!
    • snowg scrive:
      Re: leggete il comunicato MS prima
      - Scritto da: m3m
      quello che MS ha fatto ( e ha spiegato) e' che
      Office quando lo compri scontato con un nuovo PC
      e' legato al pc, salvo se esso si rompe nel
      periodo di garanzia. Se tu compri una coppia
      retail hai una licenza che la puoi installare
      fino a 3 pc (tuoi non della famiglia) e puoi
      usare 1 alla volta... cosi per essere chiari e si
      smette di dire... beh avete capito!
      Ciao!Spiacente , ma sei tu a non avere capito !A differenza di Office 2010 , il 2013 non può essere installato su più pc e nemmeno può essere trasferito. Questo vale sia per la versione OEM ( quella preinstallata sui pc ) che per quella retail .
      • m3m scrive:
        Re: leggete il comunicato MS prima
        la licenza non ha cambiato... vai a vedere quello che dice MS e non ogni sito in giro!
        • bertuccia scrive:
          Re: leggete il comunicato MS prima
          - Scritto da: m3m

          la licenza non ha cambiato... vai a vedere quello
          che dice MS e non ogni sito in giro!i casi sono due: o voi cacciavitari parlate (scrivete) tutti allo stesso modo, oppure mi colpisca un fulmine tu sei Fiber!! :D
        • snowg scrive:
          Re: leggete il comunicato MS prima
          - Scritto da: m3m
          la licenza non ha cambiato... vai a vedere quello
          che dice MS e non ogni sito in
          giro!Se sai leggere l'inglese ( spero meglio di come scrivi in italiano ) vai a leggere le condizioni di licenza ufficiali di office 2013 , eccoti il link :http://office.microsoft.com/en-us/products/microsoft-software-license-agreement-FX103576343.aspx-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 febbraio 2013 16.10-----------------------------------------------------------
          • sbrotfl scrive:
            Re: leggete il comunicato MS prima
            - Scritto da: snowg
            - Scritto da: m3m

            la licenza non ha cambiato... vai a vedere
            quello

            che dice MS e non ogni sito in

            giro!

            Se sai leggere l'inglese ( spero meglio di come
            scrivi in italiano ) vai a leggere le condizioni
            di licenza ufficiali di office 2013 , eccoti il
            link
            :
            http://office.microsoft.com/en-us/products/microso
            --------------------------------------------------
            Modificato dall' autore il 22 febbraio 2013 16.10
            --------------------------------------------------Meglio esplicitare: RETAIL LICENSE TERMSHow can I use the software? We do not sell our software or your copy of it we only license it. Under our license we grant you the right to install and run that one copy on one computer (the licensed computer) for use by one person at a time, but only if you comply with all the terms of this agreement. Our software license is permanently assigned to the licensed computer.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 febbraio 2013 09.29-----------------------------------------------------------
  • Enjoy with Us scrive:
    L'alternativa?
    eccola qua, libre office! Gratis e con ben poco da invidiare alla suite M$ cresciuta tra l'altro a dismisura come dimensioni e peso computazionale, se poi siete proprio tanto affezionati a m$ office a sto punto tanto vale prendersene una copia craccata, hai molte meno rogne ed ancora è gratis.Altro che il cloud ed abbonamenti annuali!
    • Raven scrive:
      Re: L'alternativa?
      - Scritto da: Enjoy with Us
      eccola qua, libre office! Gratis e con ben poco
      da invidiare alla suite M$Se dici così, è semplicemente perché non sei un power user e ti basta scrivere la letterina o la lista della spesa. Cose per cui esistono già oggi valanghe di programmi migliori di LO.
      • Etype scrive:
        Re: L'alternativa?
        - Scritto da: Raven
        - Scritto da: Enjoy with Us
        Se dici così, è semplicemente perché non sei un
        power user e ti basta scrivere la letterina o la
        lista della spesa. Cose per cui esistono già oggi
        valanghe di programmi migliori di
        LO.Scherzi vero ?Al limite se proprio vuoi rimanere con Ms Office ti tieni quella vecchia di versione,penso che lo faranno in parecchi ...
        • Bilbo scrive:
          Re: L'alternativa?
          Purtroppo c'è poco da scherzare: io sono affezionato utente di OpenOffice e LibreOffice da anni, ma devo ammettere che la quantità di lavoro aggiuntivo che ho svolto nel tempo per recuperare formattazioni perse misteriosamente (in odf), impossibilità di formattare in maniera complessa e soprattutto stabile le pagine, e adattamenti poco riusciti da file di Word (doc, xls, docx e xlsx) ricevuti da altri uffici in giro nel mondo, ha superato non dico il costo di Office, ma anche quello di Photoshop, Autocad e del programma di contabilità, tutti insieme...Anche la produzione di documenti per altri uffici ha provocato proteste e problemi vari, talvolta anche al limite del litigio...Settimana scorsa ho aperto con LibreOffice 4.0 un mio file ods creato con la 3.6 ed ho scoperto che i numeri negativi che avevo settato in rosso vengono visualizzati in nero... e non c'è niente da fare per ritornare al rosso!Ieri ho salvato un ods sotto password contenete la mia contabilità, e non sono riuscito ad aprirlo con Office 2010; viceversa ho salvato un xlsx con password e non sono riuscito ad aprirlo con LibreOffice 4.0...Sono felice che esista una suite gratuita e lodo gli sforzi dei programmatori, anche e soprattutto dal punto di vista umano, ma xOffice non è ancora assolutamente all'altezza di Office, purtroppo...
          • Esaltatore Di Sapidita scrive:
            Re: L'alternativa?
            E non lo sarà mai.
          • Sgabbio scrive:
            Re: L'alternativa?
            - Scritto da: Esaltatore Di Sapidita
            E non lo sarà mai.Mai dire mai.
          • Etype scrive:
            Re: L'alternativa?
            - Scritto da: Esaltatore Di Sapidita
            E non lo sarà mai.La domanda è : deve essere LO ad essere all'altezza di Ms Office o il contrario ?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: L'alternativa?
            - Scritto da: Bilbo
            Purtroppo c'è poco da scherzare: io sono
            affezionato utente di OpenOffice e LibreOffice da
            anni, ma devo ammettere che la quantità di lavoro
            aggiuntivo che ho svolto nel tempo per recuperare
            formattazioni perse misteriosamente (in odf),A parte che conviene secondo me salvare in formato doc 2003, che è uno dei formati più diffusi e compatibili che ci siano!
            impossibilità di formattare in maniera complessa
            e soprattutto stabile le pagine, e adattamenti
            poco riusciti da file di Word (doc, xls, docx e
            xlsx) ricevuti da altri uffici in giro nel mondo,
            ha superato non dico il costo di Office, ma anche
            quello di Photoshop, Autocad e del programma di
            contabilità, tutti
            insieme...Mah tutti sti problemi di compatibilità non li ho mai avuti e si che ho a che fare con documenti di un certo peso e con formattazioni decisamente complesse.
            Anche la produzione di documenti per altri uffici
            ha provocato proteste e problemi vari, talvolta
            anche al limite del
            litigio...
            Settimana scorsa ho aperto con LibreOffice 4.0 un
            mio file ods creato con la 3.6 ed ho scoperto che
            i numeri negativi che avevo settato in rosso
            vengono visualizzati in nero... e non c'è niente
            da fare per ritornare al
            rosso!Settare i numeri incriminati e riapplicare la formattazione del colore? provare ad aprirli con open office e poi risalvarli?Usare per i salvataggi il formato doc di word 2003 invece di ODF così che magari hai un file più "universale"?
            Ieri ho salvato un ods sotto password contenete
            la mia contabilità, e non sono riuscito ad
            aprirlo con Office 2010; viceversa ho salvato un
            xlsx con password e non sono riuscito ad aprirlo
            con LibreOffice
            4.0...? stai parlando di casi limite di file cripati? Invece di affidarti a soluzioni non sicure, perchè non crei una disco criptato con true crypt e salvi li i tuoi file, avrai una sicurezza sicuramente molto più elevata, un'unica password da ricordare e sicuramente molti meno problemi di importazione!
            Sono felice che esista una suite gratuita e lodo
            gli sforzi dei programmatori, anche e soprattutto
            dal punto di vista umano, ma xOffice non è ancora
            assolutamente all'altezza di Office,
            purtroppo...Ma tu M$ office per cosa lo utilizzi, fammi capire!
          • Etype scrive:
            Re: L'alternativa?
            Se possibile meglio evitare formati misti,la compatibilità non è mai garantita al 100% tra M$ e LO. Se adotti LO fai solo con i formati proprietari,essendo gratuito chiunque lo può installare anche in ambito aziendale..con Ms no nlo puoi fare,al limite ti tieni una vecchia versione finchè no nsi inventano qualcosa per costringerti alla versione successiva,quindi sei alla sua mercè ...
        • Raven scrive:
          Re: L'alternativa?
          - Scritto da: Etype
          - Scritto da: Raven

          - Scritto da: Enjoy with Us

          Se dici così, è semplicemente perché non sei un

          power user e ti basta scrivere la letterina o la

          lista della spesa. Cose per cui esistono già
          oggi

          valanghe di programmi migliori di

          LO.

          Scherzi vero ?
          Al limite se proprio vuoi rimanere con Ms Office
          ti tieni quella vecchia di versione,penso che lo
          faranno in parecchi100 euro spesi per qualcosa che usi spesso, non sono spesi male.Office è un ottimo pacchetto e ad oggi non ha rivali all'altezza.Ci sono tanti programmi che simulano alcune funzioni, ma non tutte e non con piena compatibilità.Qui si tifa Libre Office solo perché Open Office è sotto il papà cattivo di Oracle e si fa riferimento a questi due solo perché sono gratuiti. Di fatto esistono altre alternative, migliori e a pochi spiccioli.Se devo scegliere, Microsoft viene per prima, poi alcuni sw a pagamento ben fatti (Mellel, Scrivaner, Numbers e vari altri), poi viene Libre Office (ovviamente dipende dalla destinazione d'uso del sw).Poi qui ci sono i bimbiminkia soliti che non tirerebbero fuori un cent, ma per questi va benone WordPad o TextEdit, non serve altro.
          • Sgabbio scrive:
            Re: L'alternativa?
            - Scritto da: Raven
            100 euro spesi per qualcosa che usi spesso, non
            sono spesi
            male.
            Office è un ottimo pacchetto e ad oggi non ha
            rivali
            all'altezza.100 sono troppo per un software ad uso domestico.
            Ci sono tanti programmi che simulano alcune
            funzioni, ma non tutte e non con piena
            compatibilità.Sai, quando i formati di OFFICE PROPRIETARI, non sono sono documentati, non è FACILE.
            Qui si tifa Libre Office solo perché Open Office
            è sotto il papà cattivo di Oracle e si fa
            riferimento a questi due solo perché sono
            gratuiti. Di fatto esistono altre alternative,
            migliori e a pochi
            spiccioli.XXXXXXX, XXXXXXX e XXXXXXX, Open Office non è più di Oracle da anni.
            Se devo scegliere, Microsoft viene per prima, poi
            alcuni sw a pagamento ben fatti (Mellel,
            Scrivaner, Numbers e vari altri), poi viene Libre
            Office (ovviamente dipende dalla destinazione
            d'uso del
            sw).

            Poi qui ci sono i bimbiminkia soliti che non
            tirerebbero fuori un cent, ma per questi va
            benone WordPad o TextEdit, non serve
            altro.01/10
          • Raven scrive:
            Re: L'alternativa?


            100 euro spesi per qualcosa che usi spesso, non

            sono spesi

            male.

            Office è un ottimo pacchetto e ad oggi non ha

            rivali

            all'altezza.
            100 sono troppo per un software ad uso domestico.Ripeto, dipende da cosa devi farci.Se fai l'università, 100 euro possono pure essere spesi.Lo compri una volta e lo usi per 4-5 anni, si tratta di un 25 euro l'anno, niente di che.

            Ci sono tanti programmi che simulano alcune

            funzioni, ma non tutte e non con piena

            compatibilità.
            Sai, quando i formati di OFFICE PROPRIETARI, non
            sono sono documentati, non è
            FACILE.Questo non importa a nessuno.Lo standard c'è già ed è quello di Microsoft.Solo chi vive al di fuori del mondo non lo capisce.Nell'azienda per cui lavoro, i SI si sono arroccati per anni su Office 2003, dicendo che il 2007 e il 2010 non servivano a nulla. Sai il risultato? Tempo immane perso perché non avevamo strumenti adeguati per modificare e reinviare i file dei clienti o dei fornitori.Provato OOo, abbiamo lasciato perdere.Alla fine i SI si sono arresi o hanno aperto gli occhi sul mondo.
            01/10è il 22 febbraio, non il primo ottobre.
          • Botta scrive:
            Re: L'alternativa?
            - Scritto da: Raven


            Ci sono tanti programmi che simulano
            alcune


            funzioni, ma non tutte e non con piena


            compatibilità.

            Sai, quando i formati di OFFICE PROPRIETARI,
            non

            sono sono documentati, non è

            FACILE.
            Questo non importa a nessuno.
            Lo standard c'è già ed è quello di Microsoft.
            Solo chi vive al di fuori del mondo non lo
            capisce.

            Nell'azienda per cui lavoro, i SI si sono
            arroccati per anni su Office 2003, dicendo che il
            2007 e il 2010 non servivano a nulla. Sai il
            risultato? Tempo immane perso perché non avevamo
            strumenti adeguati per modificare e reinviare i
            file dei clienti o dei
            fornitori.Quindi e' un problema di formati, grazie della conferma.
          • Raven scrive:
            Re: L'alternativa?


            Nell'azienda per cui lavoro, i SI si sono

            arroccati per anni su Office 2003, dicendo
            che
            il

            2007 e il 2010 non servivano a nulla. Sai il

            risultato? Tempo immane perso perché non
            avevamo

            strumenti adeguati per modificare e
            reinviare
            i

            file dei clienti o dei

            fornitori.


            Quindi e' un problema di formati, grazie della
            conferma.Non solo. Formati diversi con funzionalità diverse, specie su Excel.O si sta al passo, o si lavora male.
          • Etype scrive:
            Re: L'alternativa?
            - Scritto da: Raven

            conferma.
            Non solo. Formati diversi con funzionalità
            diverse, specie su
            Excel.
            O si sta al passo, o si lavora male.O si lavora diversamente ....
          • shevathas scrive:
            Re: L'alternativa?


            O si sta al passo, o si lavora male.

            O si lavora diversamente ....alla fine chi governa è il soldo: quanto costa, globalmente considerando che anche il tempo dei dipendenti ha un suo costo, usare 2003, quanto passare a 2010 e quanto passare a LO.E l'azienda sceglie puntualmente l'opzione che costa di meno.
          • Etype scrive:
            Re: L'alternativa?
            - Scritto da: Raven
            Questo non importa a nessuno.a te forse,a qualcun'altro si ...
            Lo standard c'è già ed è quello di Microsoft.Sbagliato,ed è esattamente quello che Ms vuole...perchè lo dovresti adottare come standard ?
            Solo chi vive al di fuori del mondo non lo
            capisce.Sei un seguace forse ?
            Nell'azienda per cui lavoro, i SI si sono
            arroccati per anni su Office 2003, dicendo che il
            2007 e il 2010 non servivano a nulla. Sai il
            risultato? Tempo immane perso perché non avevamo
            strumenti adeguati per modificare e reinviare i
            file dei clienti o dei
            fornitori.E se Ms non l'avesse mai implementa quella funzione,come facevi ?
            Provato OOo, abbiamo lasciato perdere.Perchè si proviene dal mondo Ms Office ....
            Alla fine i SI si sono arresi o hanno aperto gli
            occhi sul
            mondo.Ms ringrazia .....
          • sbrotfl scrive:
            Re: L'alternativa?
            - Scritto da: Raven
            Questo non importa a nessuno.
            Lo standard c'è già ed è quello di Microsoft.
            Solo chi vive al di fuori del mondo non lo
            capisce.(rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)Ti prego continua!!! AHAHAHAH Sto morendo (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)
          • Sgabbio scrive:
            Re: L'alternativa?
            - Scritto da: Raven

            100 sono troppo per un software ad uso
            domestico.
            Ripeto, dipende da cosa devi farci.
            Se fai l'università, 100 euro possono pure essere
            spesi.
            Lo compri una volta e lo usi per 4-5 anni, si
            tratta di un 25 euro l'anno, niente di
            che.Certo, infondo lo sanno tutti che gli universitari navigano dell'oro per permettersi 100 euro di licenza di office, poi microsoft glie li da gratis, tra l'altro.
            Questo non importa a nessuno.
            Lo standard c'è già ed è quello di Microsoft.
            Solo chi vive al di fuori del mondo non lo
            capisce.Eh ? Dove sarebbero stantard i formati di microsoft ? Gli unici 2 formati d'ufficio stantard non sono nemmeno supportati da microsoft. Perfavore, non trollare.
            Nell'azienda per cui lavoro, i SI si sono
            arroccati per anni su Office 2003, dicendo che il
            2007 e il 2010 non servivano a nulla. Sai il
            risultato? Tempo immane perso perché non avevamo
            strumenti adeguati per modificare e reinviare i
            file dei clienti o dei
            fornitori.
            Provato OOo, abbiamo lasciato perdere.Dopende qualche versione, anche perchè il supporto dei file delle ultime versioni di office era problematica fino a qualche annetto fà. Ovviamente bisogna tener in conto che i formati proprietari di microsoft non sono documentati, quindi supportarli non è facile.
            Alla fine i SI si sono arresi o hanno aperto gli
            occhi sul
            mondo.


            01/10
            è il 22 febbraio, non il primo ottobre.trolli è chiaro.
          • Etype scrive:
            Re: L'alternativa?
            - Scritto da: Raven
            100 euro spesi per qualcosa che usi spesso, non
            sono spesi
            male.Solo che non sei tu che decidi ogni quanto spenderli...poi dipende dal "spesso"
            Office è un ottimo pacchetto e ad oggi non ha
            rivali
            all'altezza.Come fai a dirlo ? prova a pensare per un attimo,se fino ad oggi usavi OO O LO ..lo avresti detto comunque.
            Ci sono tanti programmi che simulano alcune
            funzioni, ma non tutte e non con piena
            compatibilità.dipende tutto da dove parti...
            Qui si tifa Libre Office solo perché Open Office
            è sotto il papà cattivo di Oracle e si fa
            riferimento a questi due solo perché sono
            gratuiti. Diciamo che LO ha avuto una spinta maggiore,benchè siano fratelli...Poi ci sono altre suite pure gratuite ma poco conosciute ...
            Di fatto esistono altre alternative,
            migliori e a pochi
            spiccioli.ci sono sia gratuite che non ...
            Se devo scegliere, Microsoft viene per prima, poiPerchè viene per prima ?
            alcuni sw a pagamento ben fatti (Mellel,
            Scrivaner, Numbers e vari altri), poi viene Libre
            Office (ovviamente dipende dalla destinazione
            d'uso del
            sw).guarda dipende dalla destinazione d'uso anche Ms Office,non è detto che alla maggior parte degli utenti servano funzioni extra ....
            Poi qui ci sono i bimbiminkia soliti che non
            tirerebbero fuori un cent, ma per questi va
            benone WordPad o TextEdit, non serve
            altro.i bimbim..... non c'entrano nulla,non è una gara di software,non è la propria squadra del cuore ....se c'è un'alternativa gratuita e si adatta alle mie esigenze la provo,punto ...
        • Gattazzo in calore scrive:
          Re: L'alternativa?
          - Scritto da: Etype
          - Scritto da: Raven

          - Scritto da: Enjoy with Us

          Se dici così, è semplicemente perché non sei un

          power user e ti basta scrivere la letterina o la

          lista della spesa. Cose per cui esistono già
          oggi

          valanghe di programmi migliori di

          LO.

          Scherzi vero ?
          Al limite se proprio vuoi rimanere con Ms Office
          ti tieni quella vecchia di versione,penso che lo
          faranno in parecchi
          ...Mi sembra talmente logico... almeno finchè subdolamente l'ineffabile Mafia$ M$ la renderà artificialmente incompatibile.Prendete la buona abitudine di tenere sempre sotto controllo quel che vorrebbero fare gli aggiornamenti automatici: niente AutoUpdate, sveglia ragazzi!
      • Paolo T. scrive:
        Re: L'alternativa?

        Se dici così, è semplicemente perché non sei un
        power userMa un power user di Word cosa fa, scrive lettere particolarmente rumorose?
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: L'alternativa?
        - Scritto da: Raven
        - Scritto da: Enjoy with Us

        eccola qua, libre office! Gratis e con ben
        poco

        da invidiare alla suite M$
        Se dici così, è semplicemente perché non sei un
        power user e ti basta scrivere la letterina o la
        lista della spesa. Cose per cui esistono già oggi
        valanghe di programmi migliori di
        LO.Non sarò un power user, tuttavia open office lo uso da anni e francamente confrontandolo quotidianamente con M$ office versione 2003 non ci vedo ste gran differenze, non considero di proposito gli office successivi perchè non ho mai digerito l'interfaccia ribbon.Quanto all'importazione dei file Word o excel, di solito non ho ravvisato particolari problemi, anzi mi ha tratto d'impaccio più di una volta su quei PC dove o non era installata la suite di M$ office o ve ne era installata una versione 2003 o antecedente.... già molta gente ha il brutto vizio di salvare in formato docx che le versioni precedenti di office non sono in grado di gestire, mentre per fortuna open office o libre office si!Francamente oggi come oggi o sei un'azienda e allora capisco che in alcuni casi ti possa essere necessario office (ma solo in alcuni casi ), ma per tutti gli altri open office o libre office bastano e avanzano, anche per scrivere una tesi e chi proprio non ne può fare a meno a casa sua può tranquillamente continuare ad usare una versione craccata... ma chi è il fesso che butta 150 euro o più per office?
        • fenix872 scrive:
          Re: L'alternativa?
          Mi viene in mente un mio amico che mi raccontò di quando aveva provato ad installare OO in una scuola media. Le insegnanti si rifiutavano di utilizzarlo..motivazioni: "ho fatto il corso su office mica su quella cosa che non ho mai visto prima".Si sa che la maggior parte degli utenti ragiona così...
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: L'alternativa?
      - Scritto da: Enjoy with Us
      eccola qua, libre office! Gratis e con ben poco
      da invidiare alla suite M$ cresciuta tra l'altro
      a dismisura come dimensioni e peso
      computazionaleMah... sinceramente guardando il task manager mi sembra che Libre Office pesi più di Office 2013.
      • Sgabbio scrive:
        Re: L'alternativa?
        (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)- Scritto da: Zucca Vuota
        - Scritto da: Enjoy with Us

        eccola qua, libre office! Gratis e con ben poco

        da invidiare alla suite M$ cresciuta tra l'altro

        a dismisura come dimensioni e peso

        computazionale

        Mah... sinceramente guardando il task manager mi
        sembra che Libre Office pesi più di Office
        2013.
  • Etype scrive:
    ..............
    Ms ce la sta mettendo tutta per inimicarsi i propri utenti...Poi da quando un software che non sia un Os deve essere legato ad una macchina ?Se volevano spingere verso Office 365 era meglio evitare Office2013,un Office ad abbonamento ? quando mai si è vista una XXXXXXXta del genere ?E poi gli utenti irriducibili windows dicono che è sempre meglio usare la suite di Ms anzichè LibreOffice,vedo cosa significa seguire Ms e i suoi capricci ....Se si usa una VM invece ?
  • Esaltatore Di Sapidita scrive:
    R.I.P. M$
    Hanno toppato con windows 8, reiterato con windows phone 8, mi sembra coerente che infilzino anche office. Dopo la morte del netbook e l'agonia del pc, una evidente politica commerciale suicida è quello che serve per seppellire definitivamente M$.
    • Raven scrive:
      Re: R.I.P. M$
      - Scritto da: Esaltatore Di Sapidita
      Hanno toppato con windows 8, reiterato con
      windows phone 8, mi sembra coerente che infilzino
      anche office. Dopo la morte del netbook e
      l'agonia del pc, una evidente politica
      commerciale suicida è quello che serve per
      seppellire definitivamente
      M$.Win8 e WP8 non mi sembrano affatto male.Addirittura credo che WP8 sia ben più avanti di Android, almeno a livello di interfaccia, pulizia e facilità d'uso.Windows invece ha solo bisogno che i vari produttori comincino a fare driver compatibili, come sempre quando esce un nuovo OS.Chi sta toppando alla grande è Google, con un portatile da 1300 dollari più iva, per 32 GB di storage e un OS che funziona solo collegato in rete.
      • Etype scrive:
        Re: R.I.P. M$
        - Scritto da: Raven
        Win8 e WP8 non mi sembrano affatto male.WP8 appena vedi le piastrelle sembra uno smartphone giocattolo.
        Addirittura credo che WP8 sia ben più avanti di
        Android, almeno a livello di interfaccia, pulizia
        e facilità
        d'uso.Mi auguro che la puoi cambiare l'interfaccia su WP8,non vedo tutte queste difficoltà su Android ...
        Windows invece ha solo bisogno che i vari
        produttori comincino a fare driver compatibili,
        come sempre quando esce un nuovo
        OS.Perchè non lo sono già ?
        Chi sta toppando alla grande è Google, con un
        portatile da 1300 dollari più iva, per 32 GB di
        storage e un OS che funziona solo collegato in
        rete.Perchè l'equivalente Ms è meglio ? metà storage occupato dall'OS ??Quale sarebbe poi la novità ? quella stupidaggine della tastiera ??
    • P.Inquino scrive:
      Re: R.I.P. M$
      - Scritto da: Esaltatore Di Sapidita
      Hanno toppato con windows 8, reiterato con
      windows phone 8, mi sembra coerente che infilzino
      anche office. Dopo la morte del netbook e
      l'agonia del pc, una evidente politica
      commerciale suicida è quello che serve per
      seppellire definitivamente
      M$.non vedo l'ora...2014! :)
      • nome e cognome scrive:
        Re: R.I.P. M$

        non vedo l'ora...2014! :)L'anno di Linux, lo sento.
        • P.Inquino scrive:
          Re: R.I.P. M$
          - Scritto da: nome e cognome

          non vedo l'ora...2014! :)

          L'anno di Linux, lo sento.redmonnezz ha tutte le premesse per fare un bel tonfo
        • P.Inquino scrive:
          Re: R.I.P. M$
          inoltre... http://punto-informatico.it/3725095/PI/News/professionisti-linux-cercansi.aspxquindi hai le ore contate
        • P.Inquino scrive:
          Re: R.I.P. M$
          - Scritto da: nome e cognome

          non vedo l'ora...2014! :)

          L'anno di Linux, lo sento.intantohttp://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=18897
      • Gattazzo in calore scrive:
        Re: R.I.P. M$
        - Scritto da: P.Inquino
        - Scritto da: Esaltatore Di Sapidita

        Hanno toppato con windows 8, reiterato con

        windows phone 8, mi sembra coerente che
        infilzino

        anche office. Dopo la morte del netbook e

        l'agonia del pc, una evidente politica

        commerciale suicida è quello che serve per

        seppellire definitivamente

        M$.

        non vedo l'ora...2014! :)Non era a questo che alludeva la profezia dei Maya?
  • Leguleio scrive:
    Frase in sospeso
    "A rendere una situazione già non particolarmente rosea, il debutto commerciale di Office 2013 si fa nemica anche la schiera di utenti Mac con un incremento di prezzo per Office for Mac (Home&Student) 2011 pari al 17 per cento". A rendere come? E cosa? In questa frase è stato dimenticato un aggettivo. Riformuliamo:"A rendere incandescente una situazione già non particolarmente rosea, il debutto commerciale di Office 2013 si fa nemica anche la schiera di utenti Mac con un incremento di prezzo per Office for Mac (Home&Student) 2011 pari al 17 per cento". Ora va meglio, anche se "incandescente" non era nella testa dell'autore dell'articolo, se si sarebbe accontentato di un "difficile".
    • panda rossa scrive:
      Re: Frase in sospeso
      - Scritto da: Leguleio
      "A rendere una situazione già non particolarmente
      rosea, il debutto commerciale di Office 2013 si
      fa nemica anche la schiera di utenti Mac con un
      incremento di prezzo per Office for Mac
      (Home&Student) 2011 pari al 17 per cento".



      A rendere come? E cosa? In questa frase è stato
      dimenticato un aggettivo.
      Riformuliamo:

      "A rendere incandescente una situazione già non
      particolarmente rosea, il debutto commerciale di
      Office 2013 si fa nemica anche la schiera di
      utenti Mac con un incremento di prezzo per Office
      for Mac (Home&Student) 2011 pari al 17 per
      cento".


      Ora va meglio, anche se "incandescente" non era
      nella testa dell'autore dell'articolo, se si
      sarebbe accontentato di un
      "difficile".Io opto per uno "stomachevole".
  • bertuccia scrive:
    Finalmente!
    Festeggiamo insieme la morte di Office!era decisamente ora
    • thebecker scrive:
      Re: Finalmente!
      - Scritto da: bertuccia
      Festeggiamo insieme la morte di Office!

      era decisamente oraMi aggrego!Poi con LibreOffice per OS basati su Linux/Mac/Windows con un licenza libera non ci sono problemi.Ovviamente sono sempre aperto a nuove soluzioni libere, non sono un fanboys di un software in particolare. ;)
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: Finalmente!
      - Scritto da: bertuccia
      Festeggiamo insieme la morte di Office!

      era decisamente oraNon ne sentiremo la mancanza...
    • anverone99 scrive:
      Re: Finalmente!
      - Scritto da: bertuccia
      Festeggiamo insieme la morte di Office!

      era decisamente oraTenetevi stretto Office 2007 e lo installate ovunque
    • Funz scrive:
      Re: Finalmente!
      - Scritto da: bertuccia
      Festeggiamo insieme la morte di Office!se lo dici tu, purtroppo è ben lungi dalla verità... :(
Chiudi i commenti