Programmare al volo con CodeLLM su Brave Search

Programmare al volo con CodeLLM su Brave Search

Brave ha annunciato oggi l'aggiunta del nuovo CodeLLM al suo motore di ricerca per fornire risultati per le query di programmazione.
Programmare al volo con CodeLLM su Brave Search
Brave ha annunciato oggi l'aggiunta del nuovo CodeLLM al suo motore di ricerca per fornire risultati per le query di programmazione.

Brave, il motore di ricerca che si propone come alternativa etica e privacy-friendly, ha appena comunicato di aver integrato il nuovo CodeLLM nella sua piattaforma. Si tratta di un servizio basato sull’intelligenza artificiale che offre frammenti di codice, spiegazioni dettagliate e riferimenti bibliografici in risposta alle query di programmazione. CodeLLM è un servizio gratuito e accessibile direttamente da Brave Search, senza bisogno di installare altre applicazioni.

Come usare CodeLLM

CodeLLM è disponibile per tutti gli utenti di Brave Search, sia su desktop che su mobile. Per utilizzare CodeLLM, basta avviare una ricerca nella barra degli indirizzi del browser, se Brave Search è impostato come motore di ricerca predefinito. In caso contrario, è necessario visitare il sito search.brave.com e inserire la query di programmazione.

Brave ha spiegato nel suo post sul blog che “CodeLLM riconosce automaticamente le query di programmazione, quindi non serve specificare alcun comando particolare”. “Se esiste una possibile soluzione, in cima ai risultati di ricerca apparirà un widget che permette di attivare la risposta di CodeLLM. Il riconoscimento delle query di programmazione avviene al di fuori dell’LLM, grazie ad altri componenti di ricerca (simili a quelli che identificano le query sul meteo, le query che richiedono un riassunto, le query sui prezzi delle azioni, ecc.).

Come funziona il sistema AI che risponde alle query di programmazione

Brave ha dichiarato che la tecnologia alla base di CodeLLM si basa su Mixtral, un LLM capace di generare codice a partire da richieste di testo. L’integrazione di CodeLLM segue di due mesi il lancio di Leo, l’assistente AI di Brave, disponibile per tutti gli utenti desktop. Leo è un assistente AI sicuro, privato e potente, poiché usa un server anonimo come proxy per comunicare con i modelli e cancella le risposte degli utenti subito dopo la generazione.

Può aiutare gli utenti a svolgere vari compiti, come creare riassunti, tradurre testi, riscrivere frasi, rispondere a domande e generare contenuti. Inoltre, può essere attivato da qualsiasi pagina web cliccando sull’icona dedicata nella barra laterale del browser Brave.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 11 gen 2024
Link copiato negli appunti