Project Kuiper: Amazon lancerà due satelliti di test

Project Kuiper: Amazon lancerà due satelliti di test

I primi due prototipi di Project Kuiper verranno lanciati in orbita a fine 2022 con il razzo RS1 di ABL Space Systems per effettuare una serie di test.
I primi due prototipi di Project Kuiper verranno lanciati in orbita a fine 2022 con il razzo RS1 di ABL Space Systems per effettuare una serie di test.

La costellazione composta da 3.236 satelliti non sarà attiva prima del 2029, ma finalmente Amazon ha annunciato il lancio dei primi due prototipi di Project Kuiper. Ciò avverrà nel quarto trimestre 2022, utilizzando il razzo RS1 di ABL Space Systems. L'azienda aveva già sottoscritto un contratto con la United Launch Alliance per l'uso del razzo Atlas V.

Project Kuiper: due satelliti in orbita a fine 2022

Amazon ha richiesto una licenza sperimentale alla FCC (Federal Communications Commission) per il lancio dei satelliti KuiperSat-1 e KuiperSat-2. I due prototipi verranno utilizzati per eseguire una serie di test in orbita. L'obiettivo principale è verificare il funzionamento delle tecnologie e delle procedure di gestione che l'azienda di Seattle userà per la costellazione completa.

Sui prototipi verranno quindi installati tutti i sistemi necessari (propulsione, alimentazione, antenne e modem). Il team di ingegneri utilizzerà il terminale (antenna) che verrà fornito agli utenti finali. Quando tutti i satelliti della costellazione saranno nella loro posizione orbitale, la velocità massima in download raggiungerà i 400 Mbps.

Amazon ha pubblicato un'infografica che illustra la sequenza di test. Il primo collegamento in banda Ka tra satellite e stazione di terra verrà effettuato quando il satellite si troverà a 5 gradi sull'orizzonte. Lo scambio dei dati inizierà quando il satellite raggiungerà i 35 gradi.

Project Kuiper - sequenza di test

Amazon promette di essere lo steward dello spazio per garantire la sicurezza e la riduzione dei detriti. Al termine dei test, i due prototipi verranno correttamente deorbitati (bruceranno al rientro nell'atmosfera terrestre). Su uno dei due satelliti verrà installato uno scudo solare per limitare la riflettività che ostacola l'osservazione delle stelle. Per scegliere la soluzione migliore è prevista la collaborazione con gli astronomi. L'eccessiva visibilità nel cielo notturno è uno dei problemi di Starlink.

A fine ottobre è stata annunciata una partnership con Verizon per lo sviluppo di soluzioni di connettività che combineranno la comunicazione satellitare di Project Kuiper con i servizi LTE e 5G.

Fonte: Amazon
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

02 11 2021
Link copiato negli appunti