Purificatore d'aria: Philips sconta i suoi top di gamma

Purificatore d'aria: Philips sconta i suoi top di gamma

I purificatori d'aria sono tutti differenti per design, performance e specifiche tecniche: Philips mette in sconto alcuni dei modelli di maggior potenziale.
I purificatori d'aria sono tutti differenti per design, performance e specifiche tecniche: Philips mette in sconto alcuni dei modelli di maggior potenziale.

Chiunque stia pensando ad un purificatore d’aria per la propria casa o il proprio ufficio non potrà che notare un modello al di sopra di tutti gli altri in quanto a design e bontà delle specifiche tecniche: si tratta del Philips 2000i, dispositivo che abbiamo provato per verificarne le performance e che immediatamente sa far emergere tutta la potenza del proprio sistema di filtro dell’aria.

Lo sconto disponibile in queste ore è pari al 23% ed il purificatore scende così da 469,99 euro a soli 359,99 euro. Vediamo perché è il migliore e perché a questo prezzo è di autentico beneficio per l’ambiente domestico.

Philips 2000i, il top di gamma

Quattro validi motivi per cui Philips 2000i è il purificatore d’aria che ha una marcia in più:

  1. Design
    Tra i più gradevoli, decisamente meno “plasticoso” di molti altri, perfettamente silenzioso ed oltremodo discreto all’interno di qualsiasi contesto domestico;
  2. Performance
    “Il filtro a 3 strati rimuove germi, polvere, allergeni e il 99,9% di impurità e aerosol fino a 0,003 micron”, riuscendo pertanto ad arrivare ad un livello che altri purificatori neppure possono avvicinare. Include filtro HEPA e filtro al carbone attivo, rendendo il dispositivo ideale in molti contesti;
  3. Potente e silenzioso
    I vari programmi (azionabili anche da remoto tramite app) consentono un riciclo rapido dell’aria con superfici fino a 98 metri quadri, purificando una stanza di 20 metri quadri in meno di 8 minuti. Il tutto senza il minimo disturbo, tanto da poter essere tranquillamente azionato anche in zona notte;
  4. Monitoraggio
    Il display e l’app mostrano dati relativi a gas e polveri sottili, evidenziando così il grado di pulizia dell’aria e rendendo pertanto maggiormente chiaro il tipo di attività necessaria per ripristinare la piena salubrità dei locali.

Philips 2000i

In autunno, per purificare stanze nelle quali si aprono di meno le finestre (per evitare la perdita di calore); in inverno, per filtrare l’aria in locali scaldati a pellet, con caminetti, o con radiatori che movimentano la polvere portando il pulviscolo nell’aria; in primavera, contro gli allergeni che possono rendere complesse le notti. Oppure in ufficio, dove l’aria è viziata e non sempre è semplice aerare i locali più frequentati con costanza.

In termini di performance si può chiedere di meglio soltanto dal fratello maggiore Philips AC3033, ancor più potente e raffinato. Ma il cui prezzo (pur scontato in questa fase del 15%) gravita ad un livello – giustamente – differente.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 23 gen 2023
Link copiato negli appunti