Qualcomm e Ferrari, chip e ambizione sul Cavallino Rampante

Qualcomm e Ferrari, chip e ambizione sul Cavallino Rampante

Ferrari e Qualcomm hanno siglato un accordo di collaborazione che porterà lo Snapdragon Digital Chassis a bordo delle auto con il Cavallino Rampante.
Ferrari e Qualcomm hanno siglato un accordo di collaborazione che porterà lo Snapdragon Digital Chassis a bordo delle auto con il Cavallino Rampante.

Qualcomm e Ferrari hanno annunciato una collaborazione che nei prossimi anni amplierà la portata dell’innovazione congiunta dei due gruppi nel settore automotive. Collaborazione che diventa vera e propria partnership: i due brand opereranno congiuntamente tanto sulle vetture da strada in uscita, quanto nel mondo della Formula 1 e nel team eSports.

Gli aspetti tecnici dell’accordo sono così spiegati:

Ferrari lavorerà con Qualcomm Technologies per utilizzare lo Snapdragon Digital Chassis e portare gli ultimi progressi della tecnologia automobilistica sulle auto stradali del cavallino. Lo Snapdragon Digital Chassis è composto da piattaforme aperte e scalabili collegate al cloud necessarie per i veicoli di prossima generazione, che comprendono la telematica e la connettività, l’abitacolo digitale, così come le funzioni ADAS e utilizza un’architettura unificata per offrire una maggiore sicurezza ed esperienze digitali coinvolgenti e aggiornabili. Come parte dell’accordo, Qualcomm Technologies e i suoi partner lavoreranno anche con Ferrari per progettare, sviluppare e integrare i cockpit digitali della Ferrari.

Lo Snapdragon Digital Chassis è un set di soluzioni tecnologiche che rappresenta la piattaforma di connessione e intelligenza sui veicoli di prossima generazione. Qualcomm sta sviluppando questa soluzione in congiunzione con più case automobilistiche, ma con il Cavallino Rampante sarà instaurato un rapporto speciale basato su ricerca e sviluppo di soluzioni di alto profilo.

Benedetto Vigna, CEO Ferrari, plaude alla stretta di mano spiegando che l’innovazione porta inevitabilmente i leader di mercato a collaborare alla ricerca dell’eccellenza: “Grazie a questo accordo con Qualcomm Technologies, espandiamo le nostre conoscenze nelle tecnologie digitali e nelle aree del web 3.0 con un grande potenziale per l’automotive e il motorsport. Crediamo che le partnership di valore, e un’interpretazione distintiva della Ferrari, in ultima analisi, migliorino l’eccellenza del prodotto“. Gli fa eco Enrico Salvatori, Senior Vice President e President EMEA Qualcomm Europe, con parole che vanno nella medesima direzione: “Sono orgoglioso di lavorare con un produttore automobilistico così iconico con sede in Italia. Lo Snapdragon Digital Chassis, offre piattaforme automotive aperte, scalabili e complete che comprendono semiconduttori, sistemi, software e servizi che permetteranno alla Ferrari di trasformare i propri veicoli per l’era digitale“.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 8 feb 2022
Link copiato negli appunti