Qual è il rischio principale per la cybersecurity in azienda?

Qual è il rischio principale per la cybersecurity in azienda?

Cybersecurity in azienda? Nel 94% dei casi i problemi sono da ricondurre a leggerezze ed errori umani: ecco tutti i dati della ricerca.
Cybersecurity in azienda? Nel 94% dei casi i problemi sono da ricondurre a leggerezze ed errori umani: ecco tutti i dati della ricerca.

Secondo un recente studio, il 94% dei CISO (Chief Information Security Officer) italiani ritiene l’interazione umana una delle principali fonti di rischio per quanto concerne la cybersecurity aziendale.

La ricerca, portata avanti da Proofpoint, azienda specializzata in cybersecurity e compliance, e da The Cybersecurity Digital Club ha disegnato un quadro piuttosto completo della sicurezza digitale nel contesto aziendale e percezione della stessa.

I dati ottenuti mostrano come, secondo i CISO, sono molteplici le occasioni in cui i dipendenti possono rendere più vulnerabile l’azienda. Tra le abitudini ritenute più diffuse, possiamo citare clic su link pericolosi (80%), così come l’abuso di dispositivi USB (65%).

Più bassi del previsto invece timori come quelli legati al download di allegati e file potenzialmente pericolosi e condivisione di dati con fonti esterne (entrambi al 57%).

Cybersecurity in azienda: il 94% di disguidi è a causa di distrazioni umane

Nonostante si tratti di comportamenti non volontari, alcune distrazioni possono davvero essere devastanti a livello di cybersecurity aziendale.

Il suddetto studio rivela come i rischi, nel 47% dei casi, sono collegati a dipendenti che condividono credenziali dei propri account con famigliari e amici. E per quanto riguarda le conseguenze per tali disattenzioni?

Il 38% CISO dichiara che, in seguito a tale disguido, è stata registrata una perdita finanziaria dell’azienda, mentre per il 50% il danno è anche a livello d’immagine. Per il 25% poi, vi è una concreta perdita di dati importanti per il funzionamento stesso dell’impresa.

Che si tratti di contesto aziendale o meno, adottare una soluzione come Norton 360 Premium è ideale per evitare situazioni spiacevoli.

Si parla non solo di un antivirus, ma anche di una VPN integrata, nonché di uno spazio cloud per proteggere i file più preziosi dell’azienda e/o della famiglia. Quest’ultima soluzione è ideale, per esempio, per contrastare attacchi di tipo phishing o guasti hardware.

E per quanto riguarda i costi? Grazie all’attuale promozione, Norton 360 Premium è disponibile per un prezzo davvero contenuto. Lo sconto del 45% infatti, permette di assicurarsi questo potente strumento di difesa spendendo solo 59,99 euro all’anno.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 3 dic 2022
Link copiato negli appunti