Raccolta fondi in bitcoin per sostenere l'esercito ucraino

Raccolta fondi in bitcoin per sostenere l'esercito ucraino

Un portafoglio digitale giovedì ha registrato un afflusso di bitcoin pari a 700.000 dollari per sostenere l'esercito ucraino che difende l'invasione.
Un portafoglio digitale giovedì ha registrato un afflusso di bitcoin pari a 700.000 dollari per sostenere l'esercito ucraino che difende l'invasione.

Bitcoin sembra essere diventato il protagonista indiscusso anche in una situazione davvero complicata e drammatica che vede l’Ucraina subire l’invasione russa da giovedì. Le criptovalute in generale, dal momento dell’attacco, hanno accusato il colpo che ha trascinato verso il basso le loro quotazioni. Tuttavia, attualmente le prime due crypto per capitalizzazione mondiale hanno raggiunto un prezzo in positivo.

Al momento della scrittura Bitcoin è scambiato a 38.453 dollari, mentre Ethereum a 2.606 dollari. Nelle ultime 24 ore, rispetto al precedente minimo registrato, ora segnano rispettivamente +9,69% e +10,57%.

Ma la cosa che sta facendo impazzire la comunità BTC è aver saputo che un portafoglio digitale sta raccogliendo bitcoin per sostenere l’esercito ucraino in difesa del Paese dall’invasione. Attualmente il supporto potrebbe ammontare a 700.000 dollari se solo il Ministero della Difesa Ucraino potesse accettarli. Infatti, stando ad alcune voci interne alla faccenda, sembra proprio che non gli sia possibile accettare donazioni in criptovalute secondo la legislazione nazionale.

Questo ha innescato una serie di tweet dove donatori, e non, hanno chiesto al Governo di modificare tale legge e permettere all’esercito di beneficiare di queste donazioni in Bitcoin. Attualmente non è arrivata alcuna risposta ufficiale, ma la regina delle criptovalute sta alzando la sua posta in gioco per essere al centro dell’attenzione di questi conflitti. Molti investitori stanno proprio puntando a Bitcoin. IQ Options è lo strumento giusto per investire. Grazie a questa speciale piattaforma hai anche la possibilità di provare un conto demo da 10.000 dollari.

Bitcoin in beneficenza per l’esercito ucraino

Secondo i dati di Blockchain.com, un portafoglio bitcoin elencato da un’organizzazione di beneficenza ha ricevuto 19 BTC per un valore di circa 700.000 dollari da destinare in beneficenza all’esercito ucraino.

Questo indirizzo risulta essere attivo dall’agosto del 2021, ma la maggior parte delle transazioni registrate hanno avuto luogo durante questo mese. In pratica, proprio quando le tensioni geopolitiche hanno cominciato a intensificarsi sfociando poi nell’invasione della Russia in Ucraina. Tra l’altro molte di queste transazioni sono avvenute nelle ultime 48 ore.

Come Back Alive

Come Back Alive è il nome del progetto che raccoglie fondi sostenendo gli sforzi militari dello Stato Ucraino. L’organizzazione, impegnata in questo progetto senza scopo di lucro, ha sottolineato che tutti i bitcoin ricavati sono utilizzati solo ed esclusivamente per aiutare l’esercito ucraino. Ecco cosa ha dichiarato l’organizzazione benefica in merito:

Tutti i fondi ricevuti dalla Charitable Foundation vengono utilizzati esclusivamente per i bisogni dell’esercito.

Il forte eco che sta avendo questa raccolta fondi unito all’interesse crescente nei confronti delle criptovalute, appena è esplosa la situazione di tensione tra Russia e Ucraina, sta portando la quotazione di Bitcoin verso i 39.000 dollari. Investi anche tu nella regina delle crypto attraverso IQ Options, la piattaforma completa per fare trading con i migliori asset digitali.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 25 feb 2022
Link copiato negli appunti