La musica dei Radiohead gratis, su YouTube

Da alcuni giorni l'intero catalogo dei Radiohead è disponibile per lo streaming gratuito su YouTube: non serve alcun abbonamento premium.
Da alcuni giorni l'intero catalogo dei Radiohead è disponibile per lo streaming gratuito su YouTube: non serve alcun abbonamento premium.

Regalo di Natale anticipato da parte di Thom Yorke e soci: l’intero catalogo dei Radiohead è in streaming su YouTube, accessibile in modo del tutto gratuito anche senza un abbonamento premium. Basta un click per l’accesso a playlist che raccolgono i brani di tutti gli album fin qui pubblicati dal gruppo, dalla pietra miliare OK Computer fino alle produzioni più recenti. Ci sono anche alcuni bonus come la riedizione OK Computer OKNOTOK 1997 2017, l’extra In Rainbows Disk 2 e la b-side Ill Wind.

Radiohead: tutto il catalogo su YouTube

Non è la prima volta che la band sceglie un metodo di distribuzione delle proprie opere differente rispetto a quello adottato dagli altri big in ambito discografico: lo ha fatto già nel 2007 pubblicando l’album In Rainbows in download tramite il proprio sito, lasciando che fosse il pubblico a stabilire il prezzo da pagare. Questa volta la mossa potrebbe però avere anche un altro fine, essendo giunta solo a pochi giorni di distanza dall’annuncio da parte di Billboard secondo il quale nella compilazione della classifica dei 200 album più ascoltati si terrà d’ora in poi conto anche degli streaming su YouTube.

Si tratta ad ogni modo di una decisione che permette anche a coloro che non dispongono di un abbonamento premium e che non possiedono i dischi di accedere all’intero catalogo di una delle band che negli ultimi due decenni (ormai quasi tre) hanno contribuito a definire nuovi connotati nel panorama rock.

PolyFauna, l'app dei Radionead

Negli anni scorsi la band ha pubblicato anche un’applicazione mobile, intitolata PolyFauna (screenshot qui sopra). Al momento disponibile su App Store, ma scomparsa da Google Play, è una sorta di viaggio psichedelico in mondi colorati accompagnato dal tappeto sonoro dell’album The King of Limbs.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti