I Radiohead e il leak del materiale di OK Computer

Rubati 18 minidisc con materiale inedito risalente all'epoca di OK Computer: i Radiohead, anziché pagare il riscatto, pubblicano online il materiale.

Fan dei Radiohead, è il vostro giorno fortunato. Thom Yorke e soci hanno deciso di pubblicare materiale perlopiù inedito risalente all’epoca di OK Computer (1997). Il motivo? Qualcuno è riuscito a mettere le mani su una serie di minidisc custoditi dal frontman e contenenti le registrazioni, ricattando poi la band e chiedendo 150.000 dollari per non distribuire in Rete i file audio.

Radiohead: i minidisc di OK Computer

Il gruppo, tra i primi a sperimentare con download, streaming e peer-to-peer quando ancora le piattaforme online erano viste dall’industria discografica solo come un covo di di pirati, ha deciso di non sottostare al ricatto e giocare d’anticipo. Tutto il materiale rubato è stato caricato su Bandcamp, in un pacchetto intitolato MINIDISCS [HACKED], acquistabile in formato digitale con un prezzo minimo di 18 sterline (poco più di 20 euro). I proventi dalle vendite non finiranno nelle tasche dei Radiohead, ma saranno devoluti per intero a sostegno dell’attività portata avanti dall’associazione Extinction Rebellion impegnata nel contrastare i cambiamenti climatici.

Siamo stati derubati la scorsa settimana: qualcuno ha sottratto l’archivio dei minidisc di Thom risalente ai tempo di OK Computer, per poi chiederci 150.000 dollari, minacciando di pubblicarlo.

Come sottolinea il chitarrista Jonny Greenwood nel post, l’archivio è imponente: 1,8 GB se si decide di scaricare i file in formato MP3. La quota aumenta ovviamente se si sceglie l’opzione FLAC: più qualità, più GB.

Così, invece di lamentarci o di ignorarli, abbiamo deciso di pubblicare tutte le 18 ore di materiale su Bandcamp in aiuto a Extinction Rebellion. Solo per i prossimi 18 giorni. Dunque, per 18 sterline potete valutare se avremmo dovuto pagare il riscatto.

I Radiohead mettono le mani avanti: quasi nessuna delle tracce è mai stata pubblicata e la band non ha mai avuto intenzione di farlo. Il rilascio sembra però ora l’unica scelta sensata, considerando la sottrazione dei minidisc.

Mai inteso per una diffusione pubblica (anche se alcune clip sono incluse nella riedizione in cassetta di OK Computer), è solo di interesse “tangenziale”. E molto, molto lungo. Non è un download per i telefoni.

We got hacked last week – someone stole Thom’s minidisk archive from around the time of OK Computer, and reportedly…

Pubblicato da Radiohead su Martedì 11 giugno 2019

Online anche un documento redatto da fan e appassionati in cui sono raccolti tutti i dettagli dei brani inclusi nel pacchetto, tra una versione alternativa di Paranoid Android e una demo di quella che sarebbe poi diventata l’iconica Karma Police.

Radiohead

Nel 2016, a pochi giorni dalla pubblicazione dell’ultimo album in studio A Moon Shaped Pool, i Radiohead sono letteralmente scomparsi da Internet: sito ufficiale completamente svuotato, via i profili social. Per il precedente The King of Limbs (2011) la distribuzione in digitale ha anticipato quella del supporto fisico, mentre con In Rainbows (2007) addirittura il download era a offerta libera.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • KingOfLimbs scrive:
    Ma se gli hanno rubato il materiale come hanno fatto a pubblicarlo? Sarà la solita trovata pubblicitaria
    • Scoraggione scrive:
      Ma ci fai o ci sei? I pirati hanno copiato materiale inedito senza permesso, e hanno chiesto un riscatto. Loro per tutta risposta hanno pubblicato il materiale inedito, così hanno scoraggiato potentemente i pirati. Non è difficile capirlo se ci pensi.
Chiudi i commenti