Reflex, Nikon abbraccia i sensori full-frame

Rispondendo alla rivale Canon, Nikon ha recentemente lanciato sul mercato la sua prima cam digitale reflex con sensore full-frame accompagnata da un modello che conserva il formato DX. Entrambe da 12 megapixel

Roma – Seguendo le orme della sua diretta rivale Canon , negli scorsi giorni Nikon ha annunciato la sua prima fotocamera digitale reflex (DSLR), la D3, ad adottare un sensore full-frame, ossia con dimensioni praticamente identiche (un solo decimo di millimetro di differenza) a quelle del fotogramma della classica pellicola da 35 millimetri (36 x 24 mm).

Nikon ha battezzato tale formato “FX”, distinguendolo dal precedente DX da 23,7 x 15,6 mm: quest’ultimo non scomparirà , ma continuerà ad essere impiegato sulle DSLR di fascia media e bassa, tra le quali l’appena annunciata D300.

Nikon D3 L’adozione di un sensore full-frame porta con sé diversi vantaggi in termini di qualità dell’immagine, primo fra tutti la riduzione del rumore digitale e la possibilità di scattare a sensibilità ISO più elevate. Il rapporto 1:1 con la pellicola ovvia poi alla necessità, come avviene con i sensori più piccoli, di convertire le lunghezze focali nominali degli obiettivi in base al fattore di moltiplicazione del sensore (1,5x nel caso del formato DX).

Da notare come la D3 supporti anche le ottiche “solo DX” che nel frattempo sono state commercializzate da Nikon e altri produttori: il problema è che, in questo caso, la risoluzione delle immagini viene automaticamente ridotta a 5,1 megapixel, dunque persino inferiore a quella di DSLR entry-level come D50/D40.

Nikon D300 Le nuove DSLR D3 e D300, che arrivano in risposta alle EOS-1Ds Mark III e EOS 40D di Canon , condividono un sensore CMOS da 12 megapixel , un display LCD da 3 pollici, una porta HDMI per la connessione ad un televisore in alta definizione, e la funzione live view , che similmente alle fotocamere digitali non reflex permette di inquadrare la scena da fotografare anche attraverso il display LCD. Tale funzione è stata originariamente introdotta da Olympus e recentemente implemetata anche da Canon.

Il prezzo delle due nuove DSLR di Nikon, attese sul mercato il prossimo novembre, è di 4.729 euro per la D3 e di 1.789 euro per la D300 . Le caratteristiche della D3, insieme all’elenco delle nuove ottiche FX introdotte sul mercato da Nikon, sono pubblicate a questo indirizzo pubblicato da Nital.it . Maggiori informazioni sulla D300 sono invece disponibili qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bi biiiiiii scrive:
    Bellissimo
    A questa notizia nessuno replica??Non sarebbe stupendo avere tutto un chipset open?Ok, lo comprerete sempre bruciato su ASIC ma immaginateviuna motherboard con tutto il chipset su FPGA e ilcodice sorgente + constraint disponibili per risintetizzarlocon modifiche. Sarebbe bellissimo ;-))
    • Alessandrox scrive:
      Re: Bellissimo
      - Scritto da: bi biiiiiii
      A questa notizia nessuno replica??
      Non sarebbe stupendo avere tutto un chipset open?
      Ok, lo comprerete sempre bruciato su ASIC ma
      immaginatevi
      una motherboard con tutto il chipset su FPGA e il
      codice sorgente + constraint disponibili per
      risintetizzarlo
      con modifiche. Sarebbe bellissimo ;-))Manca una politica di marketing e commercializzazione... dove si trovano? Dove si trovano Schede di sistema e tutto l' apparato HW compatibile? Da nessuna parte per ora. Ce l' ha solo SUN nei suoi labs, come anche la serie precedente... e chi l' ha mai vista? Costi a parte che al momento sono sconosciuti...Bellissimo solo sulla carta, almeno per ora.
      • R.M.S. scrive:
        Re: Bellissimo
        Abbiate pazienza.Presto avremo tutto ciò di quello che abbiamo bisogno.E questo grazie ai movimenti del Free Software e dell'Open Source
    • uto scrive:
      Re: Bellissimo
      - Scritto da: bi biiiiiii
      A questa notizia nessuno replica??
      Non sarebbe stupendo avere tutto un chipset open?si lo sarebbe, e non solo quello, sarebbe stupendo avere tutto l'hard libero, e anche gli elettrodomestici e le auto e le case e la politica e tutto il resto, magari anche la nostra vita, intanto cominciamo con la nostra mente, per quanto possibile.unica riserva ... il nome, sarà che ho visto troppi film di schwarzenegger, ma non mi sembra di buon augurio ...
Chiudi i commenti