Reuters accusata di azioni di cracking

Sarebbe penetrata illegalmente in aree riservate di un sito per prelevare informazioni finanziarie da diffondere ai propri clienti. Reuters nega tutto


Roma – Cosa non si fa per carpire informazioni finanziarie… Questa è la tesi che stanno sostenendo gli uomini di un’azienda svedese che hanno formalmente denunciato la celeberrima agenzia di stampa internazionale Reuters sostenendo che suoi giornalisti sarebbero illegalmente entrati in aree riservate del proprio sito.

Stando alla sorprendente ricostruzione degli avvenimenti descritta dall’azienda Intentia International , il 24 ottobre la società avrebbe dovuto rilasciare come previsto i dati ufficiali di bilancio relativi all’ultimo trimestre, molto attesi dal mercato. Ma prima del rilascio ufficiale Reuters avrebbe illegalmente ottenuto una copia di quelle informazioni finanziarie attraverso un’azione di cracking e le avrebbe immediatamente pubblicate.

L’impresa svedese è talmente convinta delle proprie accuse da aver sporto denuncia presso il Dipartimento di polizia criminale informatica di Stoccolma. Secondo Intentia, la pubblicazione anzitempo di quei dati finanziari ha causato non pochi problemi all’azienda.

Reuters fino a questo momento nega qualsiasi accusa, sostenendo che i documenti a cui ha avuto accesso erano liberamente accessibili sul sito web di Intentia, contrariamente a quanto dichiarato dall’azienda svedese. I boss di Reuters hanno naturalmente difeso l’integrità dell’agenzia di stampa e hanno ricordato che quando online si pubblicano dei materiali non protetti questi sono da considerarsi… pubblicati.

La parola passa a questo punto agli investigatori.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Qualcuno l'ha provato?
    Scusate, ma c'è qualcuno che ha provato .NET e a cui non sia piaciuto?Perché leggendo questi post ho visto che ci sono due categorie di postatori:1. chi l'ha provato e lo apprezza2. chi lo valuta negativamente perché è di M$ ma dimostra in effetti di non averlo mai provato nemmeno superficialmente.Vorrei capire se c'è qualcuno che l'ha provato e lo abbia valutato negativamente e soprattutto perché.Grazie.
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualcuno l'ha provato?
      Io ho provato vb.net, ma l'architettura dell'accesso ai db è complessa e non adatta a quello che ci devo fare io (ado.net ha un'architettura disconnessa, i dati vengono copiati in locale, dove il sorgente li elabora, e poi ritrasmessi).ho scritto un messaggio su it.comp.lang.visual-basic, e mi hanno risposto che è veramente cosi', e non ci si puo' far niente, ma la ms sta già studiando delle librerie in cui l'accesso ai dati non sia disconnesso.per il resto mi pare un grosso passo avanti rispetto ai vari visual *.il solo fatto di avere una sola piattaforma da installare, dimenticandosi di decine di librerie da portarsi appresso, mi fa parecchio gola.
  • Anonimo scrive:
    Il gatto e la volpe
    La telecom non mi ha mai dato fiducia, la microsoft neanche, ora si sono messi d'accordo :)
  • Anonimo scrive:
    per PI: Perke' censurato ? O sono OT pure io ?
    Ho letto il commento censurato da PI.Non e' offensivo (usa nomi di fantasia) ne OT. L'uniko riferimento e' appunto Finsiel, dalla cui notizia nasce il thread...Mika kapito, eh....
    • Anonimo scrive:
      Re: per PI: Perke' censurato ? O sono OT pure io ?
      Ciaoun'interpretazione forse un po' rigida della policy ma peraltro comprensibile,visto il titolo del posting, ha indotto l'icsatore di turno ad agire...Ciao!Lamberto
  • Anonimo scrive:
    Non capisco perché tanti mal di pancia
    Francamente il tenore dei post fatti mi sconcerta un po'. Non capisco perché l'adozione da parte di un'azienda enterprise della tecnologia .NET inneschi tanta indignazione. D'altra parte .NET si pone come architettura applicativa adeguata anche per il mondo enterprise, e quindi è evidente che ci siano delle enterprise che la adottino.Inoltre mi pare che su .NET ci sia parecchia disinformazione, come chi sostiene che il framework non sia stato rilasiciato o che la sua scalabilità sia idonea a piccole realtà..NET è sulla carta una valida alternativa a J2EE, tra l'altro anche molto più economica. Il modello è ottimo e per l'implementazione vedremo (sicuramente è più nuovo di J2EE e quindi deve dimostrare il suo valore). Il framework è uno standard ECMA (mentre ricordo che EJB non lo è) e quindi chiunque può prenderlo e portarlo su altra piattaforma (e infatti Ximian lo sta portando su Linux).Mi spiace per molti ma il semplice fatto di essere "Made in Microsoft" non ne fa necessariamente una bufala.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco perché tanti mal di pancia
      Come discorso generico non fa veramente una piega. Io ammetto che Linux/Unix al momento è il miglior sistema server, ma .NET è un ottimo prodotto per lo sviluppo enterprise.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capisco perché tanti mal di pancia
        - Scritto da: Kyr
        piega. Io ammetto che Linux/Unix al momento
        è il miglior sistema server, GNU/linux stallman docet e comunque : io non ho niente contro .net ,ma detesto l' idea stessa alla base di passportaggiungi che Thomas Jefferson disse una volta che "il prezzo della liberta' e' l'eterna vigilanza" e capisci :a) il tenore dei post b) la diffidenza che qualsiasi aficionadosdel software libero ha verso le tecnologie M$(gli Halloween Documents non sono poi cosi'vecchi)
        • Anonimo scrive:
          Re: Non capisco perché tanti mal di pancia
          - Scritto da: illegalinstruction


          - Scritto da: Kyr


          piega. Io ammetto che Linux/Unix al
          momento

          è il miglior sistema server,
          GNU/linux
          stallman docet
          e comunque : io non ho niente contro .net ,
          ma detesto l' idea stessa alla base di
          passportPassport è un Servizio che uno non è obbligato ad utilizzare. Che poi ora sia basato su .NET come gli altri .NET My Services non va ad inficiare la piattaforma. Esistono anche idee parallele a Passport e non fonderei .NET con Passport come un'unica cosa, diventerebbe disinformazione.Come pure inizio già a dire che .NET Palladium (che non piace neppure a me come idea)

          aggiungi che Thomas Jefferson disse una
          volta
          che "il prezzo della liberta' e' l'eterna
          vigilanza" e capisci :Non facciamo troppo allarmismo. Le buone tecnologie hanno la fortuna di vincere alla lunga. Tant'è che non mi pare proprio che Linux sia stato spazzato via dal mercato così come neppure Windows. In realtà l'ideale massimo sarebbe un insieme delle due cose: ovvero gli automatismi di Windows con la stabilità, sicurezza e modularità di Linux.Ma le cose evolvono sempre e non rimarranno ne Windows, nè Linux come oggi, così come non rimarranno per sempre nè Java, nè .NET. Comincia un'era dove l'ecletticità dev'essere l'arma dello sviluppatore: io cerco di scegliere sempre di utilizzare le cose giuste al momento giusto.C'è tanta gente skillata sia su una piattaforma che sull'altra.A volte purtroppo quell che sembrano buone idee poi in realtà non lo sono: vedi ad esempio DCOM ed EJB....Ma di esempi così potrei farne una miriade. E comunque come KDE fa di tutto per assomigliare a Windows o migliorarlo, così è giusto che .NET cerchi di superare Java. Umiltà nell'ammettere che c'è sempre del buono sia di qua che di là
          a) il tenore dei post
          b) la diffidenza che qualsiasi aficionados
          del software libero ha verso le tecnologie
          M$
          (gli Halloween Documents non sono poi
          cosi'vecchi)
          • Anonimo scrive:
            Re: Non capisco perché tanti mal di pancia
            - Scritto da: Kyr
            C'è tanta gente skillata sia su unaskillata = che ha esperienza ed abilità,almeno con l'italiano
          • Anonimo scrive:
            Re: Non capisco perché tanti mal di pancia
            - Scritto da: Kyr
            di superare Java. Umiltà nell'ammettere che
            c'è sempre del buono sia di qua che di làsi , dal punto di vista tecnologico posso anche darti ragione (C# almeno e' standard ,a differenza di java) , pero ,sul piano per cosi dire 'politico' ,pero M$ ha rimediato una serie impressionante di condanne e ballmer/gates hanno attaccato l'open source sin dal '98 ..capisci bene che questo rifuto ideologico da parte di M$ dell' open source/software libero non li ha resi certomolto popolari presso la free software community
          • Anonimo scrive:
            Re: Non capisco perché tanti mal di pancia
            - Scritto da: illegalinstruction


            - Scritto da: Kyr





            di superare Java. Umiltà nell'ammettere
            che

            c'è sempre del buono sia di qua che di là
            si , dal punto di vista tecnologico
            posso anche darti ragione (C# almeno e'
            standard ,
            a differenza di java) , pero ,
            sul piano per cosi dire 'politico' ,
            pero M$ ha rimediato una serie
            impressionante di condanne e ballmer/gates
            hanno attaccato l'open source sin dal '98 ..
            capisci bene che questo
            rifuto ideologico da parte di M$ dell' open
            source/software libero non li ha resi
            certo
            molto popolari presso la free software
            communitySi ma allora parliamo di .NET in sè per sè o di Bill Gates e amici? Io sinceramente non ne faccio una bandiera e uso i prodotti che ritengo più produttivi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non capisco perché tanti mal di pancia
            - Scritto da: illegalinstruction
            ...
            sul piano per cosi dire 'politico' ,
            pero M$ ha rimediato una serie
            impressionante di condanne e ballmer/gates
            hanno attaccato l'open source sin dal '98 ..
            capisci bene che questo
            rifuto ideologico da parte di M$ dell' open
            source/software libero non li ha resi
            certo
            molto popolari presso la free software
            communitydomandina: ma tu che lavoro fai?Nel senso, sviluppi e vendi quello che fai?Oppure sviluppi e distribuisci utilizzando GNU?E in questo caso, come campi?magari non sono completamente aggiornato, ma mi piacerebbe che rispondessi
        • Anonimo scrive:
          Re: Non capisco perché tanti mal di pancia
          - Scritto da: illegalinstruction
          GNU/linux
          stallman docet ma per favore...
          • Anonimo scrive:
            Re: Non capisco perché tanti mal di pancia
            a me piace chiamarlo cosi 'inoltre GNU [Gnu 's Not Unix]chiarisce il rapporto esistente tra linux (contento ?) e gli altri unix
          • Anonimo scrive:
            Re: Non capisco perché tanti mal di pancia
            non mi piacciono i fondamentalisti. di nessun tipo.
  • Anonimo scrive:
    era ovvio...
    visto il livello (loro lo chiamano skill) di chi lavora, ma sopratutto dirige telecom: almeno avremo altre cose che non funzionano in italia :)))))
    • Anonimo scrive:
      Re: era ovvio...
      Era ovvio sì... Da anni Pirelli è terreno di M$, tutte le nuove tecnologie sono applicate a piene mani nella fabbrica di Tronchetti... Ora, chi ha comprato la Telecom ultimamente?
  • Anonimo scrive:
    Puro accordo commerciale
    E' improprio parlare di accordo MS-TeleCom, poiche', se vi ricordate, Finsiel venne acquisita da TeleCom quando era ancora publica, il Min.Tesoro passo' la Finsiel a TeleCom che vantava Bilanci largamente positivi, mentre la Finsiel aveva un futuro incerto, essendo sopratutto un fornitore di servizi informatici per Enti Statali.Quando venne ceduta la TeleCom, il destino di Finsiel divenne incerto, quando venne acquisita da Olivetti-Colaninno, si pensava anche ad un accorpamento con Olivetti Informatica.Finsiel e' quindi un corpo estraneo al core business di TeleCom.In ogni caso, per conoscenza diretta so come funzionanano questi accordi commerciali con MS.1- MS invita alcuni dirigenti del Top Management di un Azienda X a partecipare ad un workshop in America o in altre localita' del Mondo. Da notare che in genere i partecipanti, da anni usano il PC (notebooks) sopratutto per leggere o scrivere mail.2- Durante le Session di lavoro, Bill stesso o altri importanti dirigenti MS, intervengono a magnificare il prodotto in studio.3- Naturalmente abbondano i gadgets e le brochuresesplicative, (da cui trarre spunti per documenti di presentazione, e acronimi per stupire il Mondo).4- Viene offerta all'Azienda X la possibilita' di fregiarsi del titolo di Partner di MS, di usufruire di corsi di formazione per i dipendenti a prezzi favorevoli, di usufruire della consulenza di MS a titolo piu' o meno gratuito, e royalties sui contratti.5- I commerciali dell'Azienda X diventano quindi dei venditori per MS, pur potendo definirsi terze parti, indipendenti da MS.Mi pare che leggendo la notizia, si arrivi piu' o meno qui.Finsiel proporra' ai possibili Clienti, progetti sviluppati sulla piattaforma .NET, se questi saranno piu' performanti di altre Soluzioni, be' questo non e' dato a sapersi. In genere lo dovrebbe capire il Cliente, ma per esperienza, nutro alcuni dubbi sulla questione.Saluti, Oscar.
    • Anonimo scrive:
      Re: Puro accordo commerciale
      Guarda che tutto il tuo post gira lo stesso anche se sostituisci MS con IBM oppure Oracle o Sun.Le techniche di vendita le hanno mica inventate in MS.- Scritto da: oscarfc
      E' improprio parlare di accordo MS-TeleCom,
      poiche', se vi ricordate, Finsiel venne
      acquisita da TeleCom quando era ancora
      publica, il Min.Tesoro passo' la Finsiel a
      TeleCom che vantava Bilanci largamente
      positivi, mentre la Finsiel aveva un futuro
      incerto, essendo sopratutto un fornitore di
      servizi informatici per Enti Statali.
      Quando venne ceduta la TeleCom, il destino
      di Finsiel divenne incerto, quando venne
      acquisita da Olivetti-Colaninno, si pensava
      anche ad un accorpamento con Olivetti
      Informatica.
      Finsiel e' quindi un corpo estraneo al core
      business di TeleCom.

      In ogni caso, per conoscenza diretta so come
      funzionanano questi accordi commerciali con
      MS.

      1- MS invita alcuni dirigenti del Top
      Management di un Azienda X a partecipare ad
      un workshop in America o in altre localita'
      del Mondo. Da notare che in genere i
      partecipanti, da anni usano il PC
      (notebooks) sopratutto per leggere o
      scrivere mail.
      2- Durante le Session di lavoro, Bill stesso
      o altri importanti dirigenti MS,
      intervengono a magnificare il prodotto in
      studio.
      3- Naturalmente abbondano i gadgets e le
      brochures
      esplicative, (da cui trarre spunti per
      documenti di presentazione, e acronimi per
      stupire il Mondo).
      4- Viene offerta all'Azienda X la
      possibilita' di fregiarsi del titolo di
      Partner di MS, di usufruire di corsi di
      formazione per i dipendenti a prezzi
      favorevoli, di usufruire della consulenza di
      MS a titolo piu' o meno gratuito, e
      royalties sui contratti.
      5- I commerciali dell'Azienda X diventano
      quindi dei venditori per MS, pur potendo
      definirsi terze parti, indipendenti da MS.

      Mi pare che leggendo la notizia, si arrivi
      piu' o meno qui.
      Finsiel proporra' ai possibili Clienti,
      progetti sviluppati sulla piattaforma .NET,
      se questi saranno piu' performanti di altre
      Soluzioni, be' questo non e' dato a sapersi.
      In genere lo dovrebbe capire il Cliente, ma
      per esperienza, nutro alcuni dubbi sulla
      questione.

      Saluti, Oscar.
      • Anonimo scrive:
        Re: Puro accordo commerciale
        - Scritto da: 3dots
        Guarda che tutto il tuo post gira lo stesso
        anche se sostituisci MS con IBM oppure
        Oracle o Sun.

        Le tecniche di vendita le hanno mica
        inventate in MS.
        Probabilmente, anzi sicuramente, cio' che dice e' vero, ma la mia mail voleva essere una risposta a coloro che si stupivano della scelta di Finsiel, attribuendogli una valenza tecnica piu' o meno positiva o negativa.In realta', tale scelta, a mio avviso, e' puramente una scelta commerciale, svincolata da qualunque giudizio tecnico sul prodotto .NET .Saluti, Oscar.
        • Anonimo scrive:
          Re: Puro accordo commerciale
          - Scritto da: oscarfc


          - Scritto da: 3dots

          Guarda che tutto il tuo post gira lo
          stesso

          anche se sostituisci MS con IBM oppure

          Oracle o Sun.



          Le tecniche di vendita le hanno mica

          inventate in MS.



          Probabilmente, anzi sicuramente, cio' che
          dice e' vero, ma la mia mail voleva essere
          una risposta a coloro che si stupivano della
          scelta di Finsiel, attribuendogli una
          valenza tecnica piu' o meno positiva o
          negativa.
          In realta', tale scelta, a mio avviso, e'
          puramente una scelta commerciale, svincolata
          da qualunque giudizio tecnico Beh allora è stata senza volerlo fortunata :-)
          sul prodotto
          .NET .

          Saluti, Oscar.
          • Anonimo scrive:
            Re: Puro accordo commerciale
            - Scritto da: Kyr
            ..

            da qualunque giudizio tecnico

            Beh allora è stata senza volerlo fortunata
            :-)
            ..In verita' non conosco .NET, quindi non posso esprimere giudizi su di esso, non lavoro in Finsiel, quindi non conosco il Top Management di Finsiel.Tuttavia conoscendo il Top Mangement dell'Azienda per cui lavoro, dubito alquanto che a fronte di questa scelta, sia stata svolta una approfondita indagine tecnica sul prodotto.Vedo da altre mail che sostieni a spada tratta .NET, non metto in dubbio il tuo giudizio, mi preme solo ribadire che in altre mail ho visto attribuire alla scelta di Finsiel una valenza tecnica, che a mio avviso non ha ragione di esistere, poiche' frutto di tecniche di marketing MS.D'altra parte la notizia stessa mi pare generata da un comunicato stampa del marketing Finsiel.Saluti, Oscar.
          • Anonimo scrive:
            Re: Puro accordo commerciale
            - Scritto da: oscarfc


            - Scritto da: Kyr


            .
            .


            da qualunque giudizio tecnico



            Beh allora è stata senza volerlo fortunata

            :-)


            .
            .

            In verita' non conosco .NET, quindi non
            posso esprimere giudizi su di esso, non
            lavoro in Finsiel, quindi non conosco il Top
            Management di Finsiel.
            Tuttavia conoscendo il Top Mangement
            dell'Azienda per cui lavoro, dubito alquanto
            che a fronte di questa scelta, sia stata
            svolta una approfondita indagine tecnica sul
            prodotto.
            Vedo da altre mail che sostieni a spada
            tratta .NET, Difendo i buoni prodotti quando è ora.Difendo .NET, J2EE, Delphi, Kylix e Linux, ecc...
            non metto in dubbio il tuo
            giudizio, mi preme solo ribadire che in
            altre mail ho visto attribuire alla scelta
            di Finsiel una valenza tecnica, che a mio
            avviso non ha ragione di esistere, poiche'
            frutto di tecniche di marketing MS.
            D'altra parte la notizia stessa mi pare
            generata da un comunicato stampa del
            marketing Finsiel.

            Saluti, Oscar.
            Non v'è il minimo dubbio che la scelta sia stata quasi solamente per il brand, ma questo non deve gettare in cattiva luce .NET è solo questo che voglio dire. Non è che se l'adottava Tiscali era un ottimo prodotto e se l'adotta Telecom è uno schifo (era questo che volevo dire).
  • Anonimo scrive:
    Echisenefrega
    Telecom ha accordi con tutti, probabilmente anche con il grattacheccaro di Porta Portese se hanno intravisto una possibilita' di business.Figuriamoci poi Microsoft, che pur di vendere il proprio framework (prima che la gente si accorga che non funzioni) e' disposta anche'essa a fare accordi con il suddetto grattacheccaro.Se poi si parla di Microsoft Italia, e' notoriamente essa stessa costituita da grattacheccari.
    • Anonimo scrive:
      Re: Echisenefrega
      Intanto una cosa: prima di dire che una tecnologia non funziona o non è conveniente studiala e mettila a confronto con le tecnologie della concorrenza.Sparare così a caso non è corretto secondo me. Se ce l'hai con Microsoft non spare sul Framework che non sai ne cos'è o che non hai mai usato.Io amo l'open source ma non disprezzo buoni prodotti anche se di M$Insomma il concetto è: nessun pregudizio alias: non giudicare se non hai toccato con manoCiao
      • Anonimo scrive:
        Re: Echisenefrega
        - Scritto da: Poldo
        Intanto una cosa: prima di dire che una
        tecnologia non funziona o non è conveniente
        studiala e mettila a confronto con le
        tecnologie della concorrenza.

        Sparare così a caso non è corretto secondo
        me. Se ce l'hai con Microsoft non spare sul
        Framework che non sai ne cos'è o che non hai
        mai usato.

        Io amo l'open source ma non disprezzo buoni
        prodotti anche se di M$

        Insomma il concetto è: nessun pregudizio
        alias: non giudicare se non hai toccato con
        mano

        CiaoMi allineo alla grande. Basta valutare solo il marchio: guardiamo cosa c'è di buono e brutto nelle varie tecnologie sperimentandole. Qua c'è solo da ammettere che sia J2EE che .NET sono ottime piattaforme di sviluppo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Echisenefrega
          - Scritto da: Kyr
          Mi allineo alla grande. Basta valutare solo
          il marchio: guardiamo cosa c'è di buono e
          brutto nelle varie tecnologie
          sperimentandole. Qua c'è solo da ammettere
          che sia J2EE che .NET sono ottime
          piattaforme di sviluppo.Esatto. Ti dirò di più: secondo me PHP e ASP rispetto a .NET e J2EE sono "giocattolini"...Passatemi il termine, è solo per dire che non si possono confrontare data la loro diversitàps. verrò linciato per questo :-)Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Echisenefrega
            - Scritto da: Poldo
            - Scritto da: Kyr


            Mi allineo alla grande. Basta valutare
            solo

            il marchio: guardiamo cosa c'è di buono e

            brutto nelle varie tecnologie

            sperimentandole. Qua c'è solo da ammettere

            che sia J2EE che .NET sono ottime

            piattaforme di sviluppo.

            Esatto. Ti dirò di più: secondo me PHP e ASPPHP è un meglio di ASP :-)Scaletta mia:1) ASP.NET2) JSP3) PHP + Zend4) PHP senza Zend 5) ASP (primo nato e ora ultimo classificato) / ColdFusionColdFusion MX non lo so, non l'ho ancora provato
            rispetto a .NET e J2EE sono
            "giocattolini"...
            Passatemi il termine, è solo per dire che
            non si possono confrontare data la loro
            diversità
            ps. verrò linciato per questo :-)

            Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Echisenefrega
            - Scritto da: Kyr
            PHP è un meglio di ASP :-)

            Scaletta mia:
            1) ASP.NET
            2) JSP
            3) PHP + Zend
            4) PHP senza Zend
            5) ASP (primo nato e ora ultimo
            classificato) / ColdFusionIo tra ASP e PHP non saprei scegliere... forse leggermente meglio ASP per la gestione delle variabili di sessione, applicazione e per la gestione dei database: cambi db cambiando solo la stringa di connessione grosso modo, mentre con PHP devi usare classi appropriate a secondo del sb che usi. Per le prestazioni... PHP è velocissimo e molto molto free :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Echisenefrega
            - Scritto da: Poldo
            - Scritto da: Kyr

            PHP è un meglio di ASP :-)



            Scaletta mia:

            1) ASP.NET

            2) JSP

            3) PHP + Zend

            4) PHP senza Zend

            5) ASP (primo nato e ora ultimo

            classificato) / ColdFusion

            Io tra ASP e PHP non saprei scegliere...
            forse leggermente meglio ASP per la gestione
            delle variabili di sessione, applicazione e
            per la gestione dei database: cambi db
            cambiando solo la stringa di connessione
            grosso modo, mentre con PHP devi usare
            classi appropriate a secondo del sb che usi.
            Per le prestazioni... PHP è velocissimo e
            molto molto free :-)Prò l'Upload delle immagini è più semplice e banale in PHP. Sul supporto ai database è vero che bisogna premunirsi di più classi.Le variabili di sessione sono uguali ormai. Però come sintassi il simil-perl è una disgrazia :-).
          • Anonimo scrive:
            Re: Echisenefrega
            Non ho detto che il Framework non sia interessante ho affermato e ribadisco che non funziona (v.si modalita' di debug).
          • Anonimo scrive:
            Re: Echisenefrega
            - Scritto da: Tralla
            Non ho detto che il Framework non sia
            interessante ho affermato e ribadisco che
            non funziona (v.si modalita' di debug).In effetti non ho ancora approfondito l'aspetto debug. A quale problema esattamente ti riferisci? sai darmi indicazioni più precise in modo che posso documentarmi ?Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Echisenefrega
            - Scritto da: Poldo
            - Scritto da: Tralla

            Non ho detto che il Framework non sia

            interessante ho affermato e ribadisco che

            non funziona (v.si modalita' di debug).Ho provato qualsiasi tipo di progetto e abbiamo realizzato 18 moduli di tipo business-tier. Un front-end di oltre 120 pagine aspx e una parte di data-tier, ovviamente usando il debug di .NET (che deve essere attivato con un opzione a livello di progetto) e funziona da dio. Se mi specifichi il problema più precisamente, sarei curioso di saperlo.

            In effetti non ho ancora approfondito
            l'aspetto debug. A quale problema
            esattamente ti riferisci? sai darmi
            indicazioni più precise in modo che posso
            documentarmi ?

            Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Echisenefrega
      Ha parlato il Grande Lavoratore.Pensa ai tuoi, pari, giocattolaio.Michele Coppo- Scritto da: Tralla
      Telecom ha accordi con tutti, probabilmente
      anche con il grattacheccaro di Porta Portese
      se hanno intravisto una possibilita' di
      business.
      Figuriamoci poi Microsoft, che pur di
      vendere il proprio framework (prima che la
      gente si accorga che non funzioni) e'
      disposta anche'essa a fare accordi con il
      suddetto grattacheccaro.
      Se poi si parla di Microsoft Italia, e'
      notoriamente essa stessa costituita da
      grattacheccari.
  • Anonimo scrive:
    La storia mi sta dando ragione...
    ...proprio ieri dicevo bene di .NET e dell'impressione estremamente positiva che ne avevo avuto al padiglione Microsoft allo SMAU 2002, oggi leggo questa notizia.La strada e' segnata; ora le cose sono due: o si prende questo treno (.NET e Mono) oppure si rimane indietro (Java et similia...).A tutti noi la scelta. Anzi, a tutti 'voi', visto che io ho gia' scelto da un pezzo ;-)ZioBill***e il bello e' che .NET e' il punto di confluenza tra Java e programmazione nativa Windows (COM e Win32)***
    • Anonimo scrive:
      Re: La storia mi sta dando ragione...
      http://punto-informatico.it/pol.asp?mid=279002&fid=41941
      • Anonimo scrive:
        Re: La storia mi sta dando ragione...
        E che cosa c'entra, scusa?Questo dimostra solo il notevole livello a cui e' giunta la tua frustrazione...Coraggio.ZioBill***Boh!***
        • Anonimo scrive:
          Re: La storia mi sta dando ragione...
          - Scritto da: ZioBill
          Questo dimostra solo il notevole livello a
          cui e' giunta la tua frustrazione...sì, sono abbastanza frustrato... da 4 mesi sto sviluppando in C++/MFC su WinXP e devo far funzionare il mio programma su tutte le piattaforme MS. è quasi peggio che fare un programma che giri su tutti gli UNIX...
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            Ah, come capisco la tua frustrazione: hai scelto di studiare il sistema sbagliato (*nix) e ora ti trovi costretto a ricominciare da capo, visto che il 95% del mercato (dei client) ha scelto Windows...Difficilmente, a me, che realizzo applicazioni client su Windows, verra' chiesto il contrario (visto che, alla fine, linzozz sul desktop non lo usa proprio nessuno...).Ma, scusami un po', non ti conveniva partire direttamente da .NET, che 'wrappa' elegantemente la complessita' di Win32 e di MFC e cosi' prendevi due piccioni con una fava (cioe' ti imparavi lo 'standard' di programmazione per i prossimi anni e portavi velocemente la tua applicazione sotto Windows)???ZioBill***dai, per farvi tutti contenti, nel prossimo pc che mi arriva a casa faccio il dual boot con la mandrake 9: pero' poi vorrei vedere quante volte la uso...***- Scritto da: A.C.
            - Scritto da: ZioBill

            Questo dimostra solo il notevole livello a

            cui e' giunta la tua frustrazione...

            sì, sono abbastanza frustrato... da 4 mesi
            sto sviluppando in C++/MFC su WinXP e devo
            far funzionare il mio programma su tutte le
            piattaforme MS. è quasi peggio che fare un
            programma che giri su tutti gli UNIX...
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            ZioBill
            ***dai, per farvi tutti contenti, nel
            prossimo pc che mi arriva a casa faccio il
            dual boot con la mandrake 9: pero' poi
            vorrei vedere quante volte la uso...***e poi dovrai ammettere che l'installazione di windows è veramente 4dummies :-))))))))9ROTFLpspuoi imparare a quotare? è davvero fastidioso il fatto che non sai quotare, mi disturba la lettura dei tuoi articoli interessanti
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            Cosa intendi? io faccio 'rispondi quotando' nel menu di PI e poi cancello alcune cose che non sono essenziali nel post di risposta...Intendi che quoto 'alla OutLook', cioe' tenendo il testo sopra e non sotto??Per piacere puoi spiegarti meglio? Grazie.ZioBill- Scritto da: mel4tonin

            ZioBill

            ***dai, per farvi tutti contenti, nel

            prossimo pc che mi arriva a casa faccio il

            dual boot con la mandrake 9: pero' poi

            vorrei vedere quante volte la uso...***

            e poi dovrai ammettere che l'installazione
            di windows è veramente 4dummies :-))))))))9
            ROTFL

            ps
            puoi imparare a quotare? è davvero
            fastidioso il fatto che non sai quotare, mi
            disturba la lettura dei tuoi articoli
            interessanti
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: ZioBill
            Cosa intendi? io faccio 'rispondi quotando'
            nel menu di PI e poi cancello alcune cose
            che non sono essenziali nel post di
            risposta...
            Intendi che quoto 'alla OutLook', cioe'
            tenendo il testo sopra e non sotto??outlook, cacchio ma sai solo parlare con termini M$ possibile?si, quando si quota si mette il testo sopra e la tua risposta sotto, così chi legge, può seguire il ragionamento, se no è impossibile capire di che si tratta, certo che vista la tua militanza di troll queste cose potresti anche averle capite (secondo te perché in PI tutti quotano così?)oppure non li leggi neanche i flame che crei?
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            Si, 'alla outlook' perche' e' proprio outlook ad aver inventato questo tipo di quoting (diverso da quello della netiquette).A mio parere e' migliore (ti porta subito a leggere la risposta e se poi vuoi approfondire, vai in basso e ti leggi il thread), tranne quando commenti i singoli passaggi (e in quel caso uso il modo standard di quoting).Se poi non ti piace puoi anche fare a meno di leggere i miei post (visto che dai del troll cosi' facilmente a quelli che non la pensano come te o che, addirittura, non 'quotano come te').Pazzesco.ZioBill***no linux? no 'standard quoting'? no open source?? allora 'troll'!***- Scritto da: mel4tonin


            - Scritto da: ZioBill

            Cosa intendi? io faccio 'rispondi
            quotando'

            nel menu di PI e poi cancello alcune cose

            che non sono essenziali nel post di

            risposta...

            Intendi che quoto 'alla OutLook', cioe'

            tenendo il testo sopra e non sotto??

            outlook, cacchio ma sai solo parlare con
            termini M$ possibile?
            si, quando si quota si mette il testo sopra
            e la tua risposta sotto, così chi legge, può
            seguire il ragionamento, se no è impossibile
            capire di che si tratta, certo che vista la
            tua militanza di troll queste cose potresti
            anche averle capite (secondo te perché in PI
            tutti quotano così?)

            oppure non li leggi neanche i flame che crei?
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: ZioBill
            Si, 'alla outlook' perche' e' proprio
            outlook ad aver inventato questo tipo di
            quoting cos'ha inventato outlook????perché ti mette il cursore in alto anziché in basso? tutto qui, e tu utonto non lo abbassi, allora è un invenzione? ma per favore, adesso capisco come fate a mettere mille nuove feature in ogni programma....
            (diverso da quello della
            netiquette).olè, vantiamoci di fregarcene della netiquette

            A mio parere e' migliore (ti porta subito a
            leggere la risposta e se poi vuoi
            approfondire, vai in basso e ti leggi il
            thread).e non capisci niente di cosa succede, il tuo modo è come non quotare.. ed è fastidioso, se si è scritta la netiquette, ci sarà un motivo
            Se poi non ti piace puoi anche fare a meno
            di leggere i miei post (visto che dai del
            troll cosi' facilmente a quelli che non la
            pensano come te o che, addirittura, non
            'quotano come te').beh, il fatto che TE SEI UN TROLL, mi pare assodato e molto diffusa come idea...hai anche un sito dedicato con le tue trollate, sei un troll professionista e ti ammiro.
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            Grande ZioBill.Mi trovi d'accordo al 100%. Questa mania di effettuare il quoting come si faaceva 1000 anni fa su FidoNet mi ha stancato da tempo.Questo dimostra la piccolezza mentale dei nostri linuzisti: se un sistema e' piu' efficiente, ma e' contrario ai dogmi dichiarati del '62 nei primi Unix, allora non si deve usare.Alla faccia dell'innovazione tecnologica.Linuzisti: fate ridere, voi e il vostro sistema operativo di plastica.Michele Coppo- Scritto da: ZioBill
            Si, 'alla outlook' perche' e' proprio
            outlook ad aver inventato questo tipo di
            quoting (diverso da quello della
            netiquette).

            A mio parere e' migliore (ti porta subito a
            leggere la risposta e se poi vuoi
            approfondire, vai in basso e ti leggi il
            thread), tranne quando commenti i singoli
            passaggi (e in quel caso uso il modo
            standard di quoting).
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            Se non volete quotare un messaggio perchè così "ti porta subito a leggere la risposta", visto che il thread è sempre tutto accessibile fate prima a cancellare il messaggio originario. Esattamente così come ho fatto io delle vostre idiozie...
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            begin{quote}
            Se non volete quotare un messaggio perchè
            così "ti porta subito a leggere la
            risposta", visto che il thread è sempre
            tutto accessibile fate prima a cancellare il
            messaggio originario. Esattamente così come
            ho fatto io delle vostre idiozie...end{quote}oppure potremmo fare cosi`, no? magari poi lo compiliamo e postiamo il dvi :Pma ti rendi conto di dove siamo arrivati?bisogna togliere le tastiere dalle mani degli ottusi, ZioBill in testa
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            Oh, taleban-linuzzari......beati voi che avete il fuoco sacro del sapere, mi prostro umilmente alla merce' della vostra saccenza e delle vostre immense conoscenze.Oh, vi prego, taleban-linuzzari, voi che avete visto la luce, bagnatemi del vostro liquido della vita (no pun intended), rendetemi parte del vostro empireo e, soprattutto, pensate e scegliete quello che e' giusto per me. Solo allora non avro' piu' bisogno della tastiera.ZioBill***sono commosso dalla vostra sicumera***- Scritto da: Raistlin
            begin{quote}

            Se non volete quotare un messaggio perchè

            così "ti porta subito a leggere la

            risposta", visto che il thread è sempre

            tutto accessibile fate prima a cancellare
            il

            messaggio originario. Esattamente così
            come

            ho fatto io delle vostre idiozie...
            end{quote}

            oppure potremmo fare cosi`, no?
            magari poi lo compiliamo e postiamo il dvi :P

            ma ti rendi conto di dove siamo arrivati?
            bisogna togliere le tastiere dalle mani
            degli ottusi, ZioBill in testa
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: ZioBill
            Oh, taleban-linuzzari...
            ...beati voi che avete il fuoco sacro del
            sapere, mi prostro umilmente alla merce'
            della vostra saccenza e delle vostre immense
            conoscenze.

            Oh, vi prego, taleban-linuzzari, voi che
            avete visto la luce, bagnatemi del vostro
            liquido della vita (no pun intended),
            rendetemi parte del vostro empireo e,
            soprattutto, pensate e scegliete quello che
            e' giusto per me. Solo allora non avro' piu'
            bisogno della tastiera.

            ZioBill
            ***sono commosso dalla vostra sicumera***
            ce l'ho fatta!! l'ho fatto postare!! certo che basta veramente poco :)
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            ce l'ho fatta!! l'ho fatto postare!! certo
            che basta veramente poco :)guarda, io stavo bene anche senza sentire la sua ultima vaccata galattica sul quoting...
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: qweasdzxc

            ce l'ho fatta!! l'ho fatto postare!! certo

            che basta veramente poco :)

            guarda, io stavo bene anche senza sentire la
            sua ultima vaccata galattica sul quoting...secondo me ha del genio: dev'essere un cabarettista.
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            soprattutto, pensate e scegliete quello che
            e' giusto per me.sei tu che vuoi scegliere quello che e giusto per noi. prova a rileggerti almeno ogni tanto.
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            ...e comunque:LINUX==MERDAZioBill***quando leggo i post di questo qui mi vien voglia di scrivere questo***- Scritto da: qweasdzxc

            soprattutto, pensate e scegliete quello
            che

            e' giusto per me.

            sei tu che vuoi scegliere quello che e
            giusto per noi. prova a rileggerti almeno
            ogni tanto.
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: ZioBill
            ...e comunque:

            LINUX==MERDA
            che tristezza questa patetica citazione C, che caduta di stile per un troll come te. cerca d'impegnarti di piu`, questa volta ti do` 5-
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            ...e comunque:

            LINUX==MERDA

            ZioBill
            ***quando leggo i post di questo qui mi vien
            voglia di scrivere questo***a dimostrazione delle tue limitatissime capacita cerebrali, lo sappiamo tutti da tempo.
          • Anonimo scrive:
            ZIO BILL USA LINUZ !!!!!
            - Scritto da: ZioBill
            ...e comunque:

            LINUX==MERDA
            E comunque zio bill una volta ha affermato di usare un firewall linux a casuccia sua.E' quasi peggio di quelli che si vantan di avere linux solo per moda e poi non san che e' un ps -A
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: ZioBill
            ...e comunque:

            LINUX==MERDA
            Zio, il tuo cervello e' andato a finire qui: /dev/null
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: asasasa

            - Scritto da: ZioBill

            ...e comunque:



            LINUX==MERDA



            Zio, il tuo cervello e' andato a finire
            qui: /dev/null eheheh :-) carina questa (senza offesa ZioBill)


          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            ziobill quando un giorno installerai linux e configurato il dual boot per linux/winzozz ....di fare un bel cat /dev/randum /dev/hda per defragmentare un po i dati LOL
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            tutto accessibile fate prima a cancellare il
            messaggio originario. Queste astuzie e malizie o oserei definire colpi di genio sono troppo raffinate per gli utonti vinoz.
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            nostri linuzisti: se un sistema e' piu'
            efficiente, ma e' contrario ai dogmi
            dichiarati del '62 nei primi Unix, allora
            non si deve usare.
            Alla faccia dell'innovazione tecnologica.Vai a finire il tuo defrag e poi riavvia per installare bene l'ultimo dialer cosi' puoi scaricarti loghi e suonerie....w il progresso!ahahhahahahah
            Linuzisti: fate ridere, voi e il vostro
            sistema operativo di plastica.Chissa' perche' con linux ce l'han solo i winzoziani..... voglio dire..non hai trovato utenti di sco o macos o irix o altri incazzarsi tanto come gli utenti win.Qualcuno sa spiegarmi perche'? perche' non sanno usarlo? perche' credono che non ci siano altri os al mondo da sfottere? booohhh...
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            non hai trovato utenti di sco o macos o irix
            o altri incazzarsi tanto come gli utenti
            win.a dire il vero ci sarebbero alcuni utenti *bsd... ma e tutto un altro discorso.
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: qweasdzxc

            non hai trovato utenti di sco o macos o

            irix o altri incazzarsi tanto come gli utenti

            win.

            a dire il vero ci sarebbero alcuni utenti
            *bsd... ma e tutto un altro discorso."Linux is fucked, move to BSD" ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: ZioBill
            Si, 'alla outlook' perche' e' proprio
            outlook ad aver inventato questo tipo di
            quoting (diverso da quello della
            netiquette).ROTFL
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            Si, 'alla outlook' perche' e' proprio
            outlook ad aver inventato questo tipo di
            quoting (diverso da quello della
            netiquette).Meno male..... hai rischiato di essere accusato di omicidio involontario.. quando ho letto "perche' e' proprio outlook ad aver inventato.."credevo dicessi che outlook avesse inventato il quoting... non sarei resistito e sarei morto con la schiuma alla bocca e il cuore fermo.Comunque non concordo con la logicita' del tuo ragionamento. Di questo passo mschat avra' inventato un tipo di irc....LE cose o si inventano o si prendono gia' 'inventate e si modificano (come std di altri modificati e resi non piu' std...)Massi' prendetevi tutto basta che ci lasciate vivere in pace... le minoranze incazzate son piu' pericolose di un popolo irritato.
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: ZioBill
            Ah, come capisco la tua frustrazione: hai
            scelto di studiare il sistema sbagliato
            (*nix) e ora ti trovi costretto a
            ricominciare da capo, visto che il 95% del
            mercato (dei client) ha scelto Windows...veramente ho imparato prima Win32, poi il mio datore di lavoro mi ha chiesto di studiare Java...le mie scelte sono ben diverse...continui a convincermi che in realtà non sei uno sviluppatore professionista...
            Difficilmente, a me, che realizzo
            applicazioni client su Windows, verra'
            chiesto il contrario (visto che, alla fine,
            linzozz sul desktop non lo usa proprio
            nessuno...).questa è la prima applicazione desktop che realizzo (per lavoro)
            ***dai, per farvi tutti contenti, nel
            prossimo pc che mi arriva a casa faccio il
            dual boot con la mandrake 9: pero' poi
            vorrei vedere quante volte la uso...***perché tiri sempre fuori la storia che linux non lo usa nessuno? mi sa che sei più frustrato di me...
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...


            ***dai, per farvi tutti contenti, nel

            prossimo pc che mi arriva a casa faccio il

            dual boot con la mandrake 9: pero' poi

            vorrei vedere quante volte la uso...***
            Bravo installa la mdk9 di sicuro e' la distro piu' adatta a te... per caso compri anche hackerjournal? :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: ZioBill
            Ah, come capisco la tua frustrazione: hai
            scelto di studiare il sistema sbagliato
            (*nix) e ora ti trovi costretto a
            ricominciare da capo, visto che il 95% del
            mercato (dei client) ha scelto Windows...dimenticavo... sono frustrato perché far funzionare un programma su Win95, 98, ME, 2K, XP Home e XP Pro è particamente impossibile.niente a che vedere con *n*x... stai diventando più pedante di zap...
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            chiesto il contrario (visto che, alla fine,
            linzozz sul desktop non lo usa proprio
            nessuno...).Beh uno che lo usa come desktop c'e'.IO!e scusa se son da solo ma uno e' meglio di nulla.Comunque no... non uso mdk uso una slackware e ci vedo quasi ogni tipo di film scannerizzo masterizzo navigo (anche dove vogliono solo IE) catturo video li monto e li riverso su analogico ascolto e faccio musica (ok tutto amatorialmente) sviluppo (amatorialmente dato che mi occupo di chimica nella vita... e btw certi programmi di chimica e biologia a livello professionale li ho potuti far andare solo perche' uso un *nix).. insomma l'unica cosa che posso rimpiangere del "vecchio" mondo sono i giochi (almeno per ora) ma dato che non son mai stato un gran videogiocatore non mi perdo molto.A me e quelli come me (forse altri 4 gatti come me ci sono) frega poco nulla di .net palladium e standard non o mal supportati.A quelli come me basta un 486 un modem e un cervello funzionante....Certo se M$ diventasse standard ancora piu standard di come e' adesso e se si fosse obbligati a usare le sue tecnologie per fare certe operazioni indispensabili (non so ancora quali) dovro' abbassarmi pure io e tornare agli albori ma per ora mi godo il mio momento linux.Sperando che duri.Tu farai anche un sacco di soldi con mamma M$ pero' gli ideali non si dovrebbero comprare con i soldi.Certo ci son cose piu' gravi tipo chi vende armi in africa centrale in cambio di diamanti e.....Ciauz*** tutto quello che sta dentro il mio os puo' essere conosciuto studiato e cambiato.... il vostro baccello da ultracorpi no ***
    • Anonimo scrive:
      Re: La storia mi sta dando ragione...
      Vengo da PHP e ASP, conosco JSPHo cominciato a usare ASP.NET da diverse settimane. Per quanto riguarda le applicazioni web... ASP.NET ha centrato in pieno quello che serviva agli sviluppatorie non ha niente a che vedere con altri linguaggi server side.Io ho calcolato di sviluppare applicazioni web in un terzo del tempo che impiegavo con altre tecnologie.Per il momento sono soddisfatto di sviluppare in ASP.NET
      • Anonimo scrive:
        Re: La storia mi sta dando ragione...
        - Scritto da: Poldo
        Vengo da PHP e ASP, conosco JSP
        Ho cominciato a usare ASP.NET da diverse
        settimane. Per quanto riguarda le
        applicazioni web... ASP.NET ha centrato in
        pieno quello che serviva agli sviluppatorie
        non ha niente a che vedere con altri
        linguaggi server side.

        Io ho calcolato di sviluppare applicazioni
        web in un terzo del tempo che impiegavo con
        altre tecnologie.

        Per il momento sono soddisfatto di
        sviluppare in ASP.NETFa piacere vedere che esistono opinioni sensate di chi le cose le prova!In effetti ci sarebbe ancora qualcosina da migliorare ma come inizio ASP.NET è veramente ottimo!!! Soprattutto l'idea base del Code-Behind è un favola e uno stacco netto con gli altri!
        • Anonimo scrive:
          Re: La storia mi sta dando ragione...
          - Scritto da: Kyr
          Fa piacere vedere che esistono opinioni
          sensate di chi le cose le prova!
          In effetti ci sarebbe ancora qualcosina da
          migliorare ma come inizio ASP.NET è
          veramente ottimo!!! Soprattutto l'idea base
          del Code-Behind è un favola e uno stacco
          netto con gli altri!Il Code-Behind è veramente utile. Molto utile è il fatto di complare il codice (per la gioia degli sviluppatori) anche se non è una cosa nuova perché lo faceva gia Java.Interessante la possibilità di dividere la parte presentation con il codice vero e proprio.Anche se devo dire che non ho ancora compreso al meglio la parte ADO.NET che ora come ora mi sembra abbastanza macchinosa.Ottima (ed era ora) tutte le classi che riguardano la validazione delle form. Interessantissima la parte che riguarda la creazione di web servicesCiao
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            Anche se devo dire che non ho ancora
            compreso al meglio la parte ADO.NET che ora
            come ora mi sembra abbastanza macchinosa.
            Ottima (ed era ora) tutte le classi che
            riguardano la validazione delle form.ma a voi l'idea di programmarvele voi le validazione delle form no eh?troppa fatica? meglio usare una classe (che non sappiamo bene che altro fa tra l'altro).vabbeh, poi non lamentatevi quando il vostro asp.net si dimenticherà le password in chiaro sull'homepage del sito :-)psa lavorare gente, a lavorare....
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: mel4tonin

            Anche se devo dire che non ho ancora

            compreso al meglio la parte ADO.NET che
            ora

            come ora mi sembra abbastanza macchinosa.

            Ottima (ed era ora) tutte le classi che

            riguardano la validazione delle form.

            ma a voi l'idea di programmarvele voi le
            validazione delle form no eh?
            troppa fatica? meglio usare una classe (che
            non sappiamo bene che altro fa tra l'altro).Se posso accelerare i tempi di sviluppo ti dispiace tanto? Alla mia azienda no. Quindi è un ragionamento stupido veramente!!!!

            vabbeh, poi non lamentatevi quando il vostro
            asp.net si dimenticherà le password in
            chiaro sull'homepage del sito :-)Queste cose di solito dipendono da come implementi le cose e non dalla tecnologia che usi. Programmatori non preparati ce ne saranno sempre. C'è gente che crede ancora di getire l'autenticazione solo col JavaScript....Diamo la colpa ad ASP.NET anche di questo?E comunque se non vuoi usare i validation controls, puoi fartela sempre da solo, visto che sai gestirla in modo migliore.Aggiungo inoltre che io con questa piattaforma almeno posso riutilizzare componenti ASCX per il web...e gli altri? Vuoi che mi rifaccia cento volte il solito tedioso componente di Logon e ripensi alla regular expression per filtrare i cross-site scripting ogni volta? :-)

            ps
            a lavorare gente, a lavorare....con .NET ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: mel4tonin
            ma a voi l'idea di programmarvele voi le
            validazione delle form no eh?
            troppa fatica? meglio usare una classe (che
            non sappiamo bene che altro fa tra l'altro).In ASP.NET puoi continuare a programmare come facevi con ASP e PHP. Puoi crearti tutte le classi che vuoi se quelle che ti mette a disposizione il framework non ti piacciono.Comunque si intravede nella tua risposta il tuo pregudizio in una cosa che evidentemente non conosci a fondo. Credimi, se provi la validazione offerta dal framework cambi idea.Ecco... non so che lavoro fai te. Io sviluppo applicazioni web e la metà del tempo di sviluppo la perdi nelle validazioni delle form, nei controlli in genere e nella visualizzazione dei dati.Con ASP.NET mi sono reso conto di impegare molto meno tempo nell'implementazione di queste cose
            vabbeh, poi non lamentatevi quando il vostro
            asp.net si dimenticherà le password in
            chiaro sull'homepage del sito :-)Boh, questa la spari così tanto per dire :-P
            ps
            a lavorare gente, a lavorare....si che è meglio :-)Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            ma a voi l'idea di programmarvele voi le
            validazione delle form no eh?
            troppa fatica? meglio usare una classe (che
            non sappiamo bene che altro fa tra l'altro).

            vabbeh, poi non lamentatevi quando il vostro
            asp.net si dimenticherà le password in
            chiaro sull'homepage del sito :-)

            ps
            a lavorare gente, a lavorare....Ma te lo sai che quella classe che fa la validazione è scritta anche lei in C#??? Lo sai che uno come me che per pura curiosità voleva capire meglio come funzionano certe cose con un tool che si chiama ILDASM (fornito col framework) in un paio di click decompila tutte le classi del framework il linguaggio intermedio (e se non basta in internet poi trovi dei tool che dal linguaggio intermedio ti rigenerano il c#)?!E poi vuoi mettere o cosa la comodità di avere un oggetto che butti nel form a design-time e gli dici "valida in textbox1" e lui te lo valida sia client (se il browser è in grado di eseguire gli script) che serve senza che tu devi fare 'na mazza...Beh, certo, ti capisco: per te è già difficile testare se un campo è blank quindi ti spaventa che questo sia già stato fatto da qualcun altro perchè significa che te come sviluppatore ti devi dedicare a cose maggiormente complesse... Bah..
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            Ma te lo sai che quella classe che fa la
            validazione è scritta anche lei in C#??? Lo
            sai che uno come me che per pura curiosità
            voleva capire meglio come funzionano certe
            cose con un tool che si chiama ILDASM
            (fornito col framework) in un paio di click
            decompila tutte le classi del framework il
            linguaggio intermedio (e se non basta in
            internet poi trovi dei tool che dal
            linguaggio intermedio ti rigenerano il c#)?!e che bello, uno deve farsi il reverse engineering per capire cosa cacchio fa la sua bella classe...adesso mi dirai che anche il reverse engineering è una novità di .NET, quante belle cose che inventano a Redmond, quasi quasi vado da ManPower e mi faccio assumereinteressante come cosa... peccato che io il reverse engineering non l'ho mai dovuto fare, e sai perché? perché io C'HO I SORGENTI, e CI FACCIO QUELLO CHE C'HO VOGLIA!
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: mel4tonin
            interessante come cosa...
            peccato che io il reverse engineering non
            l'ho mai dovuto fare, e sai perché? perché
            io
            C'HO I SORGENTI, e CI FACCIO QUELLO CHE C'HO
            VOGLIA!Sapete cosa c'è che mi stupisce? L'accusa non è tanto a framework .NET (se lo usi ti renderai conto che non è come credi). Secondo me l'accusa è verso il software a pagamento! Sembra che qualunque software che si paga non è bene accetto, soprattutto se di M$Ben venga l'open source ma ben venga il software a pagamento se fatto bene
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            Sapete cosa c'è che mi stupisce? L'accusa
            non è tanto a framework .NET (se lo usi ti
            renderai conto che non è come credi).
            Secondo me l'accusa è verso il software a
            pagamento! Sembra che qualunque software che
            si paga non è bene accetto, soprattutto se
            di M$

            Ben venga l'open source ma ben venga il
            software a pagamento se fatto beneTi faccio notare anche che il framework .NET (classi + compilatori, ecc.) è COMPLETAMENTE GRATUITO, te lo puoi scaricare e usarlo come ti pare senza pagare nemmeno un centesimo!!!!!!!! L'unica cosa che paghi è il Visual Studio, ma se non lo vuoi fai pure le tue pagine asp.net con il notepad e compila a prompt, nessun problema!
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            L'accusa è verso il software a
            pagamento! Sembra che qualunque software che
            si paga non è bene accetto, soprattutto se
            di M$guarda che non è questione di pagamento, ma di closed e open.Chi ha mai detto che Open voglia dire gratis???io lo pago il software Open, così mantengo una community, a me interessa che sia aperto, così lo si può modificare, adattare, insomma C'HO I SORGENTI (anche del browser con cui scrivo ora)
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...


            L'accusa è verso il software a

            pagamento! Sembra che qualunque software
            che

            si paga non è bene accetto, soprattutto se

            di M$

            guarda che non è questione di pagamento, ma
            di closed e open.
            Chi ha mai detto che Open voglia dire
            gratis???
            io lo pago il software Open, così mantengo
            una community, a me interessa che sia
            aperto, così lo si può modificare, adattare,

            insomma C'HO I SORGENTI (anche del browser
            con cui scrivo ora)Ecco, ma supponiamo che ti dò i sorgenti del framework e che tu li possa modificare a piacimento. Quanto ti ci vuole solo per capire dov'è il Main?!Quello che intendo dire è che anche se ti dò il sorgente prima che te lo studi bene e riesci a capire come funziona alla perfezione, tanto da riuscire a modificarlo, quanto tempo passa? E nel frattempo cosa ti pagano a fare?! Per leggere sorgenti?Queste sono davvero cose che sono carine per uno smanettone, ma per uno che deve realmente produrre sono solo stron***e.E poi, sai, esistono dei linguaggi detti "object oriented" (come, guarda caso, C#, VB.NET, ecc.) che ti permettono tramite opportune derivazioni e reimplementazioni di modificare dei comportamenti senza fare troppi casini e giri assurdi... Ma come? Non lo sapevi?
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: GaBBeR_BoY


            L'accusa è verso il software a


            pagamento! Sembra che qualunque
            software

            che


            si paga non è bene accetto,
            soprattutto se


            di M$



            guarda che non è questione di pagamento,
            ma

            di closed e open.

            Chi ha mai detto che Open voglia dire

            gratis???

            io lo pago il software Open, così mantengo

            una community, a me interessa che sia

            aperto, così lo si può modificare,
            adattare,



            insomma C'HO I SORGENTI (anche del browser

            con cui scrivo ora)

            Ecco, ma supponiamo che ti dò i sorgenti del
            framework e che tu li possa modificare a
            piacimento. Quanto ti ci vuole solo per
            capire dov'è il Main?!

            Quello che intendo dire è che anche se ti dò
            il sorgente prima che te lo studi bene e
            riesci a capire come funziona alla
            perfezione, tanto da riuscire a modificarlo,
            quanto tempo passa? E nel frattempo cosa ti
            pagano a fare?! Per leggere sorgenti?

            Queste sono davvero cose che sono carine per
            uno smanettone, ma per uno che deve
            realmente produrre sono solo stron***e.

            E poi, sai, esistono dei linguaggi detti
            "object oriented" (come, guarda caso, C#,
            VB.NET, ecc.) che ti permettono tramite
            opportune derivazioni e reimplementazioni di
            modificare dei comportamenti senza fare
            troppi casini e giri assurdi... Ma come? Non
            lo sapevi?La possibilità del reverse engineering ce l'hanno entrambe le piattaforme (.NET e J2EE). Uno volendo sotto piattaforma .NET può programmare direttamente in IL (Intermediate Language), però c'è pure la possibilità di nascondere i sorgenti tramite i .NET Obfuscator. Poi stare a sindacare cosa se ne deve fare una persona non è affare di nessuno. L'opportunità è stata creata per poter debuggare a basso livello il codice o per ragioni di reverse engineering, o pe rmotivi di sviluppo drivers, performances, ecc...
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            La possibilità del reverse engineering ce
            l'hanno entrambe le piattaforme (.NET e
            J2EE). Uno volendo sotto piattaforma .NET
            può programmare direttamente in IL
            (Intermediate Language), però c'è pure la
            possibilità di nascondere i sorgenti tramite
            i .NET Obfuscator. Poi stare a sindacare
            cosa se ne deve fare una persona non è
            affare di nessuno. L'opportunità è stata
            creata per poter debuggare a basso livello
            il codice o per ragioni di reverse
            engineering, o pe rmotivi di sviluppo
            drivers, performances, ecc...Si che ce l'hanno entrambi la possibilità del reverse engeenering e ora ti spiego a cosa serve il .NET Obfuscator: metti il caso che c'è un buco nell'IIS (cosa che non succede mai.........) e che io riesco a scaricare i sorgenti delle pagine aspx di un sito di e-banking, forse se il codice non riesco a decompilarlo è quasi meglio per la banca, non pensi?!Comunque non ho capito cosa c'entra questa tua risposta con il mio discorso... :-PIo ho detto che se vuoi modificare un comportamento semplicemente derivi i tuoi oggetti da quelli del framework e ne alteri determinati comportamenti. Senza fare reverse engeenering e senza leggere nemmeno una riga del sorgente dei loro oggetti.
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            Si che ce l'hanno entrambi la possibilità
            del reverse engeenering e ora ti spiego a
            cosa serve il .NET Obfuscator: metti il caso
            che c'è un buco nell'IIS (cosa che non
            succede mai.........)ROTFLalmeno ne siete consapevoli.prova ad usare apache, poi mi dici.
            e che io riesco a
            scaricare i sorgenti delle pagine aspx di un
            sito di e-banking, forse se il codice non
            riesco a decompilarlo è quasi meglio per la
            banca, non pensi?!secondo te, un reverser serio (non uno che usa ildasm) farà fatica davvero a rigirartelo? ho visto fare reverse a cose impossibili, credo che una classe di .net riesca a reggere forse un minuto
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            ROTFL
            almeno ne siete consapevoli.
            prova ad usare apache, poi mi dici.Beh, sinceramente per quello hai ragione, i bug sono troppi. Loro e i loro cazzo di time-to-market................... Ma questo non mi spaventa tanto, se uno installa tutte le patch e configura bene il server non dovrebbe succedere niente. Il problema è che il software Micrsoft permette di essere configurato anche da un idiota che così riesce a spacciarsi per amministratore. ;-)
            secondo te, un reverser serio (non uno che
            usa ildasm) farà fatica davvero a
            rigirartelo? ho visto fare reverse a cose
            impossibili, credo che una classe di .net
            riesca a reggere forse un minutoNon lo so sinceramente, non mi sono ancora documentato su questo. Quindi non so come funzionerà il sistema. A me personalmente non interessa come cosa, preferisco puntare sul fatto di non permettere che vengano scaricati i sorgenti! :-P
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: GaBBeR_BoY

            La possibilità del reverse engineering ce

            l'hanno entrambe le piattaforme (.NET e

            J2EE). Uno volendo sotto piattaforma .NET

            può programmare direttamente in IL

            (Intermediate Language), però c'è pure la

            possibilità di nascondere i sorgenti
            tramite

            i .NET Obfuscator. Poi stare a sindacare

            cosa se ne deve fare una persona non è

            affare di nessuno. L'opportunità è stata

            creata per poter debuggare a basso livello

            il codice o per ragioni di reverse

            engineering, o pe rmotivi di sviluppo

            drivers, performances, ecc...

            Si che ce l'hanno entrambi la possibilità
            del reverse engeenering e ora ti spiego a
            cosa serve il .NET Obfuscator: metti il caso
            che c'è un buco nell'IIS (cosa che non
            succede mai.........) il discorso è che:1) IIS non fa parte di .NET2) esiste pure una versione commerciale di Apache sulla quale gira .NET3) se uno non vuole far vedere il sorgente si compra l'obfuscator e sinceramente lo lascio libero di fare (specie se è una banca)
            e che io riesco a
            scaricare i sorgenti delle pagine aspx di un
            sito di e-banking, forse se il codice non
            riesco a decompilarlo è quasi meglio per la
            banca, non pensi?!

            Comunque non ho capito cosa c'entra questa
            tua risposta con il mio discorso... :-P

            Io ho detto che se vuoi modificare un
            comportamento semplicemente derivi i tuoi
            oggetti da quelli del framework e ne alteri
            determinati comportamenti. Senza fare
            reverse engeenering e senza leggere nemmeno
            una riga del sorgente dei loro oggetti.Vabbè logico che nel caso in questione pare un giro astruso, ma comunque non mi metto a sindacare che uso voglia farne lui del reverse engineering anche se per ottenere una semplice derivazione. Ciò che ho sottolineato è che non manca la possibilità di potersi studiare il codice IL.
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            e che bello, uno deve farsi il reverse
            engineering per capire cosa cacchio fa la
            sua bella classe...No! Quello che fa viene spiegato... Io ho detto che PUOI farlo se proprio non ti fidi... Io non ho mai avuto davvero il bisogno di farlo, l'ho fatto solo per capire meglio come funziona il framework e sfruttarlo meglio, tutto qui.
            adesso mi dirai che anche il reverse
            engineering è una novità di .NET, quante
            belle cose che inventano a Redmond, quasi
            quasi vado da ManPower e mi faccio assumere

            interessante come cosa...
            peccato che io il reverse engineering non
            l'ho mai dovuto fare, e sai perché? perché
            io
            C'HO I SORGENTI, e CI FACCIO QUELLO CHE C'HO
            VOGLIA!E cosa cambia se ti leggi tutti i sorgenti per capire cosa fa una classe oppure fai il reverse engineering e poi li leggi???La differenza stà nel fatto che visto che le classi di .NET come le uso io le usano altre migliaia di sviluppatori se non funzionano lo vengo a sapere senza dovermi prima leggere sempre tutto il codice, e se c'è una correzione da fare se ne occupa Microsoft (preoccupandosi anche di mantenere la compatibilità con la versione precedente della classe, ecc.)
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: GaBBeR_BoY
            La differenza stà nel fatto che visto che le
            classi di .NET come le uso io le usano altre
            migliaia di sviluppatori se non funzionano
            lo vengo a sapere senza dovermi prima
            leggere sempre tutto il codice, e se c'è unadove e` scritto che _devi_ leggere _tutto_ il codice?
            correzione da fare se ne occupa Microsoft
            (preoccupandosi anche di mantenere la
            compatibilità con la versione precedente
            della classe, ecc.)questa la dovevo ancora sentire! ms che mantiene la compatibilita` con una versione precedente? ma quando mai!
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            questa la dovevo ancora sentire! ms che
            mantiene la compatibilita` con una versione
            precedente? ma quando mai!Ah già, che cazzata che ho detto... Difatti quando sono passato dalla RC0 del .NET alla versione definitiva non ho dovuto modificare nemmeno una riga di codice. Solo ora mi rendo conto che fortuna ho avuto, meno male che non utilizzavo nessuna classe che hanno nel frattempo modificato. Mi è andata proprio bene stavolta...Ma per favore dai, le tue minch***e da contadino tienile per te!!! Senza offesa, mi raccomando...
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            Ah già, che cazzata che ho detto... Difatti
            quando sono passato dalla RC0 del .NET alla
            versione definitiva non ho dovuto modificare
            nemmeno una riga di codice. Solo ora mi
            rendo conto che fortuna ho avuto, meno male
            che non utilizzavo nessuna classe che hanno
            nel frattempo modificato. Mi è andata
            proprio bene stavolta..aspetta che arrivi .NET 2003 (si chiamerà così no?)ovvio che tra una release candidate e una 1.0 ci sia compatibilità.mai provato ad aprire un documento di word2000 con word97?c'è da divertirsi... la compatibilità a redmond non sanno manco cosa sia
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...


            Ah già, che cazzata che ho detto...
            Difatti

            quando sono passato dalla RC0 del .NET
            alla

            versione definitiva non ho dovuto
            modificare

            nemmeno una riga di codice. Solo ora mi

            rendo conto che fortuna ho avuto, meno
            male

            che non utilizzavo nessuna classe che
            hanno

            nel frattempo modificato. Mi è andata

            proprio bene stavolta..

            aspetta che arrivi .NET 2003 (si chiamerà
            così no?)

            ovvio che tra una release candidate e una
            1.0 ci sia compatibilità.

            mai provato ad aprire un documento di
            word2000 con word97?

            c'è da divertirsi...
            la compatibilità a redmond non sanno manco
            cosa siaAllora... Non ci stiamo capendo... Prima di tutto la compatibilità verso le versioni SUPERIORI c'è SEMPRE: se apri con Word 2000 un documento di Word 97 va liscio come l'olio. Ovvio che se hanno aggiunto funzionalità nel 2000 e tu le usi nel tuo documento quelle cose le perdi se lo apri col 97, ma mi pare più che ovvio.. Però se tu sei capace a fare in modo di mantenere cmq la compatibilità in entrambe le direzioni pur aggiungendo funzionalità BREVETTA SUBITO L'ALGORITMO!!!!!!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            Però se
            tu sei capace a fare in modo di mantenere
            cmq la compatibilità in entrambe le
            direzioni pur aggiungendo funzionalità
            BREVETTA SUBITO L'ALGORITMO!!!!!!!!!!Openoffice.org 2.0 avrà la compatibilità in doppia direzione con Openoffice.org 1.0 (come ha già oggi Staroffice 6.0 con Staroffice 5.2) e questo perché si lavora con la testa anziché col c**o.e non solo non lo brevettano l'algoritmo, ma pubblicano i sorgenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            Openoffice.org 2.0 avrà la compatibilità in
            doppia direzione con Openoffice.org 1.0
            (come ha già oggi Staroffice 6.0 con
            Staroffice 5.2) e questo perché si lavora
            con la testa anziché col c**o.

            e non solo non lo brevettano l'algoritmo, ma
            pubblicano i sorgenti.Allora, io non ho mai usato nè Openoffice nè Staroffice. Però è ovvio e scontato che se io ho aggiungo una determinata funzionalità e tu la inserisci nel documento quando lo apri con la versione precendente quella determinata cosa non funzioni correttamente, non capisco dov'è la cosa strana... E aggiungo che se fai un semplice documento (testo pure con formattazioni) in word 2000 e lo apri con il 97 funziona!
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            Allora, io non ho mai usato nè Openoffice nè
            Staroffice. Però è ovvio e scontato che se
            io ho aggiungo una determinata funzionalità
            e tu la inserisci nel documento quando lo
            apri con la versione precendente quella
            determinata cosa non funzioni correttamente,
            non capisco dov'è la cosa strana... E
            aggiungo che se fai un semplice documento
            (testo pure con formattazioni) in word 2000
            e lo apri con il 97 funziona!mica vero, ho visto documenti di word2000, non apribili da 97, e non avevano cose particolari, niente macro ne cose strane, semplicemente hanno cambiato il formato dei file, e questo fa si che se prima per fare una certa cosa si faceva in un modo, oggi non lo fai più così, ma in un altro modo, e non sono feature avanzate.rispondi alla domanda di TEX sull'aprire un doc 97 in 2000 risalvarlo e riaprirlo in 97.può capitare che non lo legga,e vuoi fare un gioco ancora più bello?aprilo con word95, e poi vedrai cosa succede, e considera che magari chi aveva word95, è soddisfatto del programma, e ha tutto quello che gli serve... allora perché non può tenersi la sua suite, ma è costretto all'upgrade?questo esempio di word è solo uno, purtroppo non viene tenuta da conto la compatibilità (in entrambi i versi) dalle parti di Redmond
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: GaBBeR_BoY.....
            Allora... Non ci stiamo capendo... Prima di
            tutto la compatibilità verso le versioni
            SUPERIORI c'è SEMPRE: se apri con Word 2000
            un documento di Word 97 va liscio come
            l'olio. Ovvio che se hanno aggiunto
            funzionalità nel 2000 e tu le usi nel tuo
            documento quelle cose le perdi se lo apri
            col 97, ma mi pare più che ovvio.. Però seFrancamente non so cosa succeda con Word e quindi ti faccio un discorso generale..E' vero che se aggiungi nuove funzionalità non ci può essere retrocompatibilità sui documenti che le utilizzano. Ma se i documenti non le utilizzano allora la retrocompatibilità in generale dovrebbe esserci. Invece a volte succede il contrario. Ad esempio (e solo un esempio, non so se succeda...) apri con Word 2000 un documento Word 97 e lo risalvi. A quel punto con Word 97 lo riesci ancora ad aprire ?
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: mel4tonin

            Ah già, che cazzata che ho detto...
            Difatti

            quando sono passato dalla RC0 del .NET
            alla

            versione definitiva non ho dovuto
            modificare

            nemmeno una riga di codice. Solo ora mi

            rendo conto che fortuna ho avuto, meno
            male

            che non utilizzavo nessuna classe che
            hanno

            nel frattempo modificato. Mi è andata

            proprio bene stavolta..

            aspetta che arrivi .NET 2003 (si chiamerà
            così no?)

            ovvio che tra una release candidate e una
            1.0 ci sia compatibilità.

            mai provato ad aprire un documento di
            word2000 con word97?

            c'è da divertirsi...
            la compatibilità a redmond non sanno manco
            cosa siaPer piacere le cose le provi prima di dire ste cose. Ho messo su Fortèè per Java e non sono rimasto molto impressionato quanto il Visual Studio .NET. Ma almeno io le cose le provo e le uso prima di sparare cazzate. La compatibilità c'è e si possono volendo pure richiamare ActiveX da .NET nonchè viceversa.
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: GaBBeR_BoY

            questa la dovevo ancora sentire! ms che

            mantiene la compatibilita` con una
            versione

            precedente? ma quando mai!

            Ah già, che cazzata che ho detto... Difatti
            quando sono passato dalla RC0 del .NET alla
            versione definitiva non ho dovuto modificare
            nemmeno una riga di codice. Solo ora miuuuuh, dalla rc0 alla definitiva!!!! mio dio, che differenza!! vedremo quando uscira` .NET advanced edition checcacchiosoio se sarai ancora compatibile. vivi pure con la spada di damocle di ms sopra la testa.
            rendo conto che fortuna ho avuto, meno male
            che non utilizzavo nessuna classe che hanno
            nel frattempo modificato. Mi è andata
            proprio bene stavolta...non sai quanto sia vero
            Ma per favore dai, le tue minch***e da
            contadino tienile per te!!! Senza offesa, mi
            raccomando...vedi di cominciare a moderare il linguaggio se vuoi essere considerato, altrimenti comincero` a risponderti a tono o, piu` semplicemente, a non risponderti piu`. lo so che probabilmente non te ne frega niente, cosi` ti risparmio meta` del prossimo post.
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            uuuuh, dalla rc0 alla definitiva!!!! mio
            dio, che differenza!! vedremo quando uscira`
            .NET advanced edition checcacchiosoio se
            sarai ancora compatibile. vivi pure con la
            spada di damocle di ms sopra la testa.Intanto di modifiche alle classi ne hanno fatte e io non mi sono dovuto preoccupare di niente perchè i bug li hanno corretti loro e l'interfaccia non è cambiata, te invece ti leggi centinaia di righe di codice per un cazzo... ;-)
            vedi di cominciare a moderare il linguaggio
            se vuoi essere considerato, altrimenti
            comincero` a risponderti a tono o, piu`
            semplicemente, a non risponderti piu`. lo so
            che probabilmente non te ne frega niente,
            cosi` ti risparmio meta` del prossimo post.Si, hai ragione, mi scuso se mi faccio prendere un po' troppo dalla discussione, ma pure te prova a ragionare prima di parlare invece di sputare sentenze solo per partito preso.
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: GaBBeR_BoY
            Intanto di modifiche alle classi ne hanno
            fatte e io non mi sono dovuto preoccupare di
            niente perchè i bug li hanno corretti loro e
            l'interfaccia non è cambiata, te invece ti
            leggi centinaia di righe di codice per un
            cazzo... ;-)parlo per esperienze passate con ms, che dubito cambi atteggiamento in quattro e quattr'otto.io il codice ce l'ho, e se mi serve vado a controllare: se un programma e` scritto bene non serve leggerselo tutto per modificare due righe
            Si, hai ragione, mi scuso se mi faccio
            prendere un po' troppo dalla discussione, ma
            pure te prova a ragionare prima di parlare
            invece di sputare sentenze solo per partito
            preso.sai com'e`, ms mi ha fatto girare un po' le palle in questi ultimi 7 anni
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            è bello certo avere il codice, però bisogna vedere se lo sai leggere, altrimenti se non sai leggerlo che te ne fai, è come dare ad un cieco una camera con veduta sul mare e televisore a colori
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: GaBBeR_BoY

            questa la dovevo ancora sentire! ms che

            mantiene la compatibilita` con una
            versione

            precedente? ma quando mai!

            Ah già, che cazzata che ho detto... Difatti
            quando sono passato dalla RC0 del .NET alla
            versione definitiva non ho dovuto modificare
            nemmeno una riga di codice. Solo ora mi
            rendo conto che fortuna ho avuto, meno male
            che non utilizzavo nessuna classe che hanno
            nel frattempo modificato. Mi è andata
            proprio bene stavolta...Io ho ricompilato un progettino da Beta2 a Rc1 e poi a V1 ed è stato solo un gioco di ricompilazione: zero problemi e tutto su di nuovo. In più volendo uno può mantenere tutte le Build: quella della Beta1, Beta2, RC0, RC1, V1 in parallelo come pure le dll (versioni parallele). Le dll sono sotiutibili a caldo e non occorre fremare IIS Nel caso di asp.net e neppure stoppare l'applicazione virtuale. Come possibilità finale, uno può utilizzare la modalità side-by-side delle dll all'interno della Global Assembly Cache (GAC) per poter essere rese disponibili a tutte le applicazioni che girano su quella macchina.In più: non ti va più di tenere un'applicazione: la prendi e la getti nel cestino! Eliminata! Senza Registry. Esistono meccanismi di Reflection per interrogare i vari assemblies e via dicendo..NET SDK e runtime sono gratis. Se uno vuole pure una interfaccia gratuita e leggera per sviluppare pagine aspx può utilizzare WebMatrix e scaricarselo. Non è potente come il nuovo Visual Studio ma è un buon programma.

            Ma per favore dai, le tue minch***e da
            contadino tienile per te!!! Senza offesa, mi
            raccomando...
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            ma a voi l'idea di programmarvele voi le
            validazione delle form no eh?
            troppa fatica? meglio usare una classe (che
            non sappiamo bene che altro fa tra l'altro).Si sentiva la mancanza del parere di un programmatore professionista.
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: Poldo
            - Scritto da: Kyr


            Fa piacere vedere che esistono opinioni

            sensate di chi le cose le prova!

            In effetti ci sarebbe ancora qualcosina da

            migliorare ma come inizio ASP.NET è

            veramente ottimo!!! Soprattutto l'idea
            base

            del Code-Behind è un favola e uno stacco

            netto con gli altri!

            Il Code-Behind è veramente utile. Molto
            utile è il fatto di complare il codice (per
            la gioia degli sviluppatori) anche se non è
            una cosa nuova perché lo faceva gia Java.Anche PHP tramite Zend. Ormai è un paradigma diffuso. L'importante è che ci sia la tipizzazione dei dati (era ora di poter gestire dati strutturati, avere la derivazione, l'overload, ecc...)
            Interessante la possibilità di dividere la
            parte presentation con il codice vero e
            proprio.Ammiro anche XML e XSL, ma senza una IDE Wysiwyg non sono produttivi. Sarebbe bello che microsoft creasse un editor gafico per XSL poichè xml e xsl sono elaborabili lato-client oltre che lato server. Non c'è dubbio comunque che la seprazione tra codice HTML e codice funzionale ci vuole, così anche i grafici sono agevolati e non ti pasticciano il codice.
            Anche se devo dire che non ho ancora
            compreso al meglio la parte ADO.NET che ora
            come ora mi sembra abbastanza macchinosa.Prenditi un libro id Programmazione Avanzata su ADO.NET e scoprirai delle cose ancora più entusiasmanti: è un sitema d'accesso ai dati veramente pensato bene!
            Ottima (ed era ora) tutte le classi che
            riguardano la validazione delle form.
            Interessantissima la parte che riguarda la
            creazione di web services

            Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: Kyr
            Non c'è
            dubbio comunque che la seprazione tra codice
            HTML e codice funzionale ci vuole, così
            anche i grafici sono agevolati e non ti
            pasticciano il codice.Parole sante :-)ops... non ce l'ho con i grafici ehe
            Prenditi un libro id Programmazione Avanzata
            su ADO.NET e scoprirai delle cose ancora più
            entusiasmanti: è un sitema d'accesso ai dati
            veramente pensato bene! Si difatti sto studiando...Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            Certo che mi dispiace molto che la gente pregiudichi .NET solo per il fatto che è Microsoft. iN fin dei conti se ci pensiamo bene, era tanto che Microsoft non rilasciava prodotti per lo sviluppo. Stavolta ha lavorato bene anche perchè ha utilizzato il creatore di Delphi per fare .NET e direi che Delphi non è certo un sistema di sviluppo da criticare negativaente: anzi assieme a Java ha affondato il vecchio Visual Basic con l'Ereditarietà Visuale e meno bugs sui controlli. Adesso l'ereditarietà visuale c'è pure in asp.net (con una semplice "imports" o "using" manuale).
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            Anche se devo dire che non ho ancora
            compreso al meglio la parte ADO.NET che ora
            come ora mi sembra abbastanza macchinosa.Per capire come funziona prova a guardare il quickstart per avere un idea e poi prova a generare un dataset tramite il wizard (buttando un adapter nel webform a design-time). Poi vedi lui cos'ha generato e vedrai che non è poi tanto difficile. Chiaramente è un po' diverso dall'ADO 2.5, molto più potente e molto più ricco. ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: GaBBeR_BoY

            Anche se devo dire che non ho ancora

            compreso al meglio la parte ADO.NET che
            ora

            come ora mi sembra abbastanza macchinosa.

            Per capire come funziona prova a guardare il
            quickstart per avere un idea e poi prova a
            generare un dataset tramite il wizard
            (buttando un adapter nel webform a
            design-time). Poi vedi lui cos'ha generato e
            vedrai che non è poi tanto difficile.
            Chiaramente è un po' diverso dall'ADO 2.5,
            molto più potente e molto più ricco. ;-)Si anche se per dovere di cronaca bisogna dire che per ora con ADO.NET non è ancora possibile creare Cusori-Lato-Server. Il motivo è che consumano risorse e li reintrodurranno forse in seguito.E' utile comunque approfondire bene ADO.NET per poterlo utilizzare veramente appieno: è bene per esempio sapere che è più performante recuperare i dati tramite query seprate, anzichè utilizzando query join (del 20%) o query parametrizzate (da 6 a 8 volte), questo tramite risultati sperimentali avvenuti già durante la Beta1
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            Si anche se per dovere di cronaca bisogna
            dire che per ora con ADO.NET non è ancora
            possibile creare Cusori-Lato-Server. Il
            motivo è che consumano risorse e li
            reintrodurranno forse in seguito.
            E' utile comunque approfondire bene ADO.NET
            per poterlo utilizzare veramente appieno: è
            bene per esempio sapere che è più
            performante recuperare i dati tramite query
            seprate, anzichè utilizzando query join (del
            20%) o query parametrizzate (da 6 a 8
            volte), questo tramite risultati
            sperimentali avvenuti già durante la Beta1La cosa più performante in assoluto rimane usare SQL Server come db (visto che ci sono gli oggetti specifici per SLQ Server e quindi non si passa da ODBC) e non usarle del tutto le query, ma bensì usare stored precedure sia per leggere che per inserire, modificare e cancellare. Così facendo nel nostro sistema abbiamo ottenuto un incremento di performance spaventoso. Poi da quando abbiamo cominciato a fare un largo uso del caching, andando a mettere in cache tutti i dataset (una volta che il sistema "è caldo" non si legge più niente dal db ma si prende tutto dalla cache. Ah, per la cronaca questa è un'altra cosa eccezionale del nuovo framework: il sistema di caching, che tu ci ficchi tutto quello che vuoi poi da solo quando non ha più risorse a disposizione rimuove dalla cache gli oggetti meno usati, eccezionale!
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            Certo! Le stored procedures sono sempre la
            soluzione più performante, ma ti vincolano
            al tipo di database (purtroppo non è il top
            per chi vorrebbe supportare più di una base
            dati).Questo è vero, ma ha talmente tanti vantaggi (almeno per ora) usare SQL Server che non dovrebbero esserci dubbi su cosa usare. Certo che hai già una banca dati ad esempio in Oracle è un problema...
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: GaBBeR_BoY

            Certo! Le stored procedures sono sempre la

            soluzione più performante, ma ti vincolano

            al tipo di database (purtroppo non è il
            top

            per chi vorrebbe supportare più di una
            base

            dati).

            Questo è vero, ma ha talmente tanti vantaggi
            (almeno per ora) usare SQL Server che non
            dovrebbero esserci dubbi su cosa usare.
            Certo che hai già una banca dati ad esempio
            in Oracle è un problema...No problem. Sta per uscire il Provider per Oracle (se non è già uscito). Quindi: Interfaccia astratta e implementazione di stored procedures singole per ogni tipo di database (con il proprio data-layer implementativo diverso).
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            No problem. Sta per uscire il Provider per
            Oracle (se non è già uscito). Quindi:
            Interfaccia astratta e implementazione di
            stored procedures singole per ogni tipo di
            database (con il proprio data-layer
            implementativo diverso).Si, effettivamente Oracle non era l'esempio più appropriato siccome nel SP1 di .NET c'è tutta la serie di oggetti dell'ADO.NET diretti per Oracle. :-P
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: GaBBeR_BoY
            La cosa più performante in assoluto rimane
            usare SQL Server come db (visto che ci sono
            gli oggetti specifici per SLQ Server e
            quindi non si passa da ODBC) e non usarle
            del tutto le query, ma bensì usare stored
            precedure sia per leggere che per inserire,
            modificare e cancellare. Così facendo nelpremetto che io .net non lo conosco , pero nonvi e' mai venuto il dubbio che 'sta cosa (aumentodella performance ) non sia casuale ?quindi , se io uso oracle o sapdb o db2 (giustoper restare in tema di RDBMS di classe enterprise)o cambio RDBMS o .net vola fuori dalla finestra ..
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...

            premetto che io .net non lo conosco , pero
            non
            vi e' mai venuto il dubbio che 'sta cosa
            (aumento
            della performance ) non sia casuale ?Certo che non lo è... Semplicemente se usi SQL Server nel framework ci sono già gli oggetti per connetterti senza passare da ODBC... Non mi pare difficile intuire che venga da qui l'aumento di performance.
            quindi , se io uso oracle o sapdb o db2
            (giusto
            per restare in tema di RDBMS di classe
            enterprise)
            o cambio RDBMS o .net vola fuori dalla
            finestra ..No, semplicemente passi da ODBC come hai sempre fatto e semplicemente non guadagni performance ma nemmeno ne perdi.
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: GaBBeR_BoY

            premetto che io .net non lo conosco , pero

            non

            vi e' mai venuto il dubbio che 'sta cosa

            (aumento

            della performance ) non sia casuale ?

            Certo che non lo è... Semplicemente se usi
            SQL Server nel framework ci sono già gli
            oggetti per connetterti senza passare da
            ODBC... Non mi pare difficile intuire che
            venga da qui l'aumento di performance.


            quindi , se io uso oracle o sapdb o db2

            (giusto

            per restare in tema di RDBMS di classe

            enterprise)

            o cambio RDBMS o .net vola fuori dalla

            finestra ..

            No, semplicemente passi da ODBC come hai
            sempre fatto e semplicemente non guadagni
            performance ma nemmeno ne perdi.Il discorso che si è fatto è questo: Visual Basic doveva chiamare ADO che poi chiamava OLEDB mentre i programmatori C++ potevano usare direttamente OLEDB. Adesso invece si ha un collegamento diretto con il database. Tanbto visto che l'SQL e le peculiarità di ogni database non rendono possibile una completa trasparenza dal database, si è preferito creare un package per ogni tipo di base dati. Infatti alcuni metodi potrebbero essere presenti in un package piuttosto che su un altro.Le performances sono comunque dovute nel caso di architetture distribuite sul web ai dataset (Che portano un motore locale disconnesso volendo anche relazionato e gerarchico)
          • Anonimo scrive:
            Re: La storia mi sta dando ragione...
            - Scritto da: illegalinstruction


            - Scritto da: GaBBeR_BoY


            La cosa più performante in assoluto rimane

            usare SQL Server come db (visto che ci
            sono

            gli oggetti specifici per SLQ Server e

            quindi non si passa da ODBC) e non usarle

            del tutto le query, ma bensì usare stored

            precedure sia per leggere che per
            inserire,

            modificare e cancellare. Così facendo nel
            premetto che io .net non lo conosco , pero
            non
            vi e' mai venuto il dubbio che 'sta cosa
            (aumento
            della performance ) non sia casuale ?
            quindi , se io uso oracle o sapdb o db2
            (giusto
            per restare in tema di RDBMS di classe
            enterprise)
            o cambio RDBMS o .net vola fuori dalla
            finestra ..Non c'è problema pian piano ogni casa madre dei vari database sta preparando la propria versione di Provider Dati: quindi DB/2 sarà supportato, Oracle lo è già, SQL Server ovviamente si e pure gli ODBC (fatti da Microsoft).Per vedere come si effettua la connessione ai dati vedere: http://www.able-consulting.com/ADO_Conn.htm (il più aggiornato)
      • Anonimo scrive:
        Re: La storia mi sta dando ragione...

        Vengo da PHP e ASP, conosco JSP
        Ho cominciato a usare ASP.NET da diverse
        settimane. Per quanto riguarda le
        applicazioni web... ASP.NET ha centrato in
        pieno quello che serviva agli sviluppatorie
        non ha niente a che vedere con altri
        linguaggi server side.Finalmente qualcuno che l'ha capito!!! Yuppiiiiiii!!!Almeno uno che non parla solo per sentito dire ma che l'ha provato davvero .NET!!!
        Io ho calcolato di sviluppare applicazioni
        web in un terzo del tempo che impiegavo con
        altre tecnologie.Beh, a dire il vero io mi azzarderei a dire che ci si mette anche meno... Prova ad esempio in ASP o JSP a leggere dei dati da un db e poi generare una table... E prova invece a fare la stessa cosa in ASP.NET: crei un adapter, crei un dataset, imposti il datasource dell'oggetto grid ed è fatto, tempo di realizzazione praticamente uguale a zero.
        Per il momento sono soddisfatto di
        sviluppare in ASP.NETE ti credo, io lo uso da prima ancora che fosse uscito ufficialmente da casa Microsoft (ancora prima che uscisse la beta) e quando adesso mi tocca ancora fare qualcosa in ASP vecchio mi viene da piangere. Che goduria avere il viewstate, una gestione degli eventi tra client e server, ecc...
    • Anonimo scrive:
      Re: La storia mi sta dando ragione...
      La professionalità nasce dal SAPERLE IMPARARE, le nuove tecnologie, non dall'impararle tutte in fila, se capisci cosa intendo.Probabilmente chi resta a java potrà sviluppare per un altro paio di anni, dopo di chè verrà fuori qualcosa di moderno e innovativo che soppianterà .NET, quindi il salto a piè pari di questa tecnologia è possibile, proprio come molti hanno saltato java e ora si apprestano ad imparare .NET.A parte che mi stupisce come un troll professionale come te abbia incluso anche mono, secondo me non sei l'originale.
    • Anonimo scrive:
      Re: il team dei MONOPOLI
      - Scritto da: ZioBill
      SMAU 2002, oggi leggo questa notizia.Che "notizia" inattesa!che i due monopoli (telecom e microsoft) abbiano affari insieme è noto
      • Anonimo scrive:
        Re: il team dei MONOPOLI
        zap ma tu campi senza luce, senza telefono, senza acqua, senza gas, ecc... (senza macchina, senza vestiti, senza scarpe), perchè hai paura che una delle società che produce un qualche bene di consumo possa essere monopolista?ma scusa, l'enel hai il monopolio totale sulla corrente elettrica, perché non ti fai staccare la luce?? devi essere coerente con le tue idee, poi fatti staccare pure il telefono perchè la telecom ha il monopolio (vero, al contrario di quello ms) sul telefono, e poi fatti staccare il gas perchè probabilmente stai con una ditta che ha il monopolio del gas, ah mi raccomando, attento a respirare troppo, potresti accidentalmente prendere il monopolio dell'ariainsomma, diventi sempre più ridicolo, spero te ne rendi conto, ma sai infondo a te non importa, è bello essere coperti dall'anonimato che internet fornisce, di solito le persone come te sono quelle che nella vita sono le più codarde e le più vigliacche
        • Anonimo scrive:
          Re: il team dei MONOPOLI
          - Scritto da: ...
          importa, è bello essere coperti
          dall'anonimato che internet fornisce, didel quale anche tu ti servi
    • Anonimo scrive:
      Re: La storia mi sta dando ragione...
      - Scritto da: ZioBill
      La strada e' segnata; ora le cose sono due:
      o si prende questo treno (.NET e Mono)
      oppure si rimane indietro (Java et
      similia...).http://www.businesswire.com/cgi-bin/f_headline.cgi?bw.102902/223020146&ticker=CRAY
  • Anonimo scrive:
    Notizia banale, commenti idioti
    La notizia è banale. Se la Banca del Credito Idrualico vuole .NET, Finsiel deve poter dire: ce l'ho. Allo stesso modo, se il Ministero del Cerume Pubblico chiede la piattaforma J2EE, Finsiel dice: ce l'ho.Chiunque in questo forum, CHIUNQUE, fosse amministratore della Finsiel avrebbe fatto lo stesso e forse l'avrebbe fatto sei mesi fa.
  • Anonimo scrive:
    Ma non avevano già abbastanza problemi?
    la vedo male....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma non avevano già abbastanza problemi?
      - Scritto da: max
      la vedo male....Beh .NET e' innegabilmente un importante strumento di sviluppo oltre che una piattaforma tuttofare. Finsiel e' fatta di professionisti di lunga esperienza. Il risultato non puo' che essere positivo, senza polemiche.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma non avevano già abbastanza problemi?
        .....ma ti rendi conto di quello che dici?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma non avevano già abbastanza problemi?
          - Scritto da: sergio
          .....ma ti rendi conto di quello che dici?shhhhh... lui lavora a Finsiel...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma non avevano già abbastanza problemi?
          Adesso non esageriamo... .NET è quello che è, una piattaforma di sviluppo con pregi e difetti, se sia meglio di Java o altre piattaforme si vedrà. Comunque già il fatto che dietro C# e .NET ci sia una mente ex Borland (portato via a caro prezzo...) come Hejlsberg indica che la qualità dovrebbe essere un po' più elevata dello standard medio MS.È ovvio che MS, arrivata in ritardo rispetto a Java abbia messo in moto il rullo compressore del suo marketing per stringere quanti più accordi possibili per supportare la piattaforma sulla quale ha investito tanto.A Telecom conviene? Dal punto di vista del marketing probabilmente sì, da quello tecnologico vedremo - comunque i problemi di Telecom non sono gli strumenti, quanto la mentalità...
  • Anonimo scrive:
    [OT] Telecom riuscirà ancora meglio
    a parlare tedesco in italia, inglese in russia, svedese in polonia, polacco in giappone. col risultato che, in tutto il mondo, nessuno capisce più un ...!
  • Anonimo scrive:
    Non è che...
    Non è che Telecom ha scelto MS perchè quest'ultima è stata l'unica a proporsi ? E perchè è l'unica in questo momento in grado di offrire un certo tipo di prodotti ?Pensate che Telecom non sarebbe stata ben felice di spendere un quinto se una società linuxiana si fosse fatta avanti ?E' che non sono forti abbastanza.Rassegnatevi... e toglietevi un po' di fette di pinguino dagli occhi !!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non è che...
      - Scritto da: Francis
      Non è che Telecom ha scelto MS perchè
      quest'ultima è stata l'unica a proporsi ? E
      perchè è l'unica in questo momento in grado
      di offrire un certo tipo di prodotti ?Tu si che sei un ....sapientino clementoni !!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non è che...
      - Scritto da: Francis
      Non è che Telecom ha scelto MS perchè
      quest'ultima è stata l'unica a proporsi ? E
      perchè è l'unica in questo momento in grado
      di offrire un certo tipo di prodotti ?

      Pensate che Telecom non sarebbe stata ben
      felice di spendere un quinto se una società
      linuxiana si fosse fatta avanti ?

      E' che non sono forti abbastanza.
      Rassegnatevi... e toglietevi un po' di fette
      di pinguino dagli occhi !!!!Eh...eh...Tu ci hai mai parlato con un sistemista di Telecomo peggio ancora con un loro commerciale ????Fallo e dopo ne riparliamo.Ah.. come al solito non faccio di tutta l'erbaun fascio ma dopo le esperienze passate.....Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Non è che...
      - Scritto da: Francis
      Non è che Telecom ha scelto MS perchè
      quest'ultima è stata l'unica a proporsi ? E
      perchè è l'unica in questo momento in grado
      di offrire un certo tipo di prodotti ?

      Pensate che Telecom non sarebbe stata ben
      felice di spendere un quinto se una società
      linuxiana si fosse fatta avanti ?

      E' che non sono forti abbastanza.
      Rassegnatevi... e toglietevi un po' di fette
      di pinguino dagli occhi !!!!Incredibile .. parli come se conoscessi la galassia telecom .. ti assicuro che ci sono un sacco di aziende del gruppo che usano open source , linux , kannel, linguaggi non microsoft .. java .. etc etc .. informati .. "pigrone" .. eh eh eh eh eh
    • Anonimo scrive:
      Re: Non è che...
      - Scritto da: Francis
      Pensate che Telecom non sarebbe stata ben
      felice di spendere un quinto se una società
      linuxiana si fosse fatta avanti ?Il problema è che il costo del software impatta solo il 5% del costo di una soluzione. Per questo le soluzioni applicative end-to-end su piattaforma MS continuano ad avere un costo totale inferiore. Risparmi sulle licenze (anche se poi voglio vederti quanto ti costa un application server serio come WebLogic o WebSphere su Linux) ma spendi di più in system integration, gestione, sviluppo etc. etc. etc.
  • Anonimo scrive:
    I monopolisti vanno a braccetto :)
    La telecom fa già abbastanza pena adesso, pensate con la piattaforma ms come "migliorerà" :)
    • Anonimo scrive:
      Re: I monopolisti vanno a braccetto :)
      ...perche' tu hai provato le 'alternative' a Telecom?? Hai visto come funziona l'unbounding di Wind-Infostrada?? Alla fine paghi uguale (se non di piu') e hai molto, moltissimo meno (vatti a vedere le limitazioni che hanno). Per non parlare di ADSLow: mannaggia a me quella volta che ho fatto l'ADSL di Infostrada (1k/sec), che ora mi devo tenere per un anno... ora con gli stessi soldi mi facevo Alice640 (che funziona bene, a differenza di Infomerda).Morale: non e' vero che il monopolio porti sempre cose cattive, la regola e' "ben venga la concorrenza, ma solo per abbassare i prezzi dell'ex-monopolista; mai e poi mai per passare ai concorrenti..."ZioBill***il monopolio, alla fine, non e' poi cosi' male***- Scritto da: fancu
      La telecom fa già abbastanza pena adesso,
      pensate con la piattaforma ms come
      "migliorerà" :)
      • Anonimo scrive:
        Re: I monopolisti vanno a braccetto :)
        io non ho parole, non posso credere che esista davvero gente come te, se sei un troll sei veramente bravo, altrimenti povera Italia
        • Anonimo scrive:
          Re: I monopolisti vanno a braccetto :)
          Se tu non fossi cosi' frustrato, ti inviterei volentieri a provare il mio contratto ADSL LiberoLight, oppure a parlare al telefono col 155 per spiegare che non possono vendere della roba cosi', quando Telecom (o Tiscali) vendono allo stesso prezzo delle ADSL che _funzionano_ZioBill***W il monopolio***- Scritto da: boooo
          io non ho parole, non posso credere che
          esista davvero gente come te, se sei un
          troll sei veramente bravo, altrimenti povera
          Italia
      • Anonimo scrive:
        Re: I monopolisti vanno a braccetto :)

        ***il monopolio, alla fine, non e' poi cosi'
        male***chi non ha ancora capito chi sei veramente, lo capira' da questa tua frase.
        • Anonimo scrive:
          Re: I monopolisti vanno a braccetto :)
          Beh, e dove sarebbe la novita'?Chi ha seguito i miei post su PI sa che ho sempre sostenuto questo e che ne sono fermamente convinto.Sono contro il libero mercato e la libera concorrenza e sostengo che il monopolio, imposto de iure o realizzato de facto, non importa con quali mezzi, fotografando uno stato di fatto, non faccia altro che giovare all'utente finale (e allo sviluppatore): meno tecnologie differenti per fare la stessa cosa, meno sfruttamento indiscriminato di risorse per fare le stesse cose, meno standard differenti (per fare le stesse cose), meno licenziamenti e lavoro precario (per i produttori che nascono e muoiono cavalcando l'onda delle nuove nicchie, che dopo un po' spariscono), meno confusione nel momento in cui scegli una piattaforma. E potrei anche continuare...ZioBill***abbasso la libera concorrenza e il libero mercato***PS Quella che la concorrenza migliori anche la qualita' dei prodotti mi sembra un bell'alibi...(cioe' dire che linux, in fondo, abbia migliorato anche windows non e' che una balla...).- Scritto da: Vertigo

          ***il monopolio, alla fine, non e' poi
          cosi'

          male***

          chi non ha ancora capito chi sei veramente,
          lo capira' da questa tua frase.
          • Anonimo scrive:
            Re: I monopolisti vanno a braccetto :)

            Chi ha seguito i miei post su PI sa che ho
            sempre sostenuto questo e che ne sono
            fermamente convinto......che un flame al giorno levi il medico di torno

            Sono contro il libero mercato e la libera
            concorrenza.hasta siempre compagna ZioBIll
            e sostengo che il monopolio,
            imposto de iure o realizzato de facto,mii pure il latino... complimenti compagno
            non
            importa con quali mezzi, fotografando uno
            stato di fatto, non faccia altro che giovare
            all'utente finale (e allo sviluppatore):ma si buttiamo anni di legislature antitrust nel cesso....
            meno tecnologie differenti per fare la
            stessa cosa, meno sfruttamento
            indiscriminato di risorse per fare le stesse
            cose, meno standard differenti (per fare le
            stesse cose), meno licenziamenti e lavoro
            precario così anche tu potresti finalmente avere un contratto a tempo indeterminato e non stare più da ManPower
            (per i produttori che nascono e
            muoiono cavalcando l'onda delle nuove
            nicchie, che dopo un po' spariscono), meno
            confusione nel momento in cui scegli una
            piattaforma. E potrei anche continuare...a si, la confusione la togli di sicuro... mi pare che anche un certo mussolini la pensasse così sulla confusione di quando andavi a votare, mi pare piacia anche all'amico saddam questa tua idea di togliere la confusione alla gente

            ZioBill
            ***abbasso la libera concorrenza e il libero
            mercato***Hasta la Revolucion, Siempre!

            PS Quella che la concorrenza migliori anche
            la qualita' dei prodotti mi sembra un
            bell'alibi...
            (cioe' dire che linux, in fondo, abbia
            migliorato anche windows non e' che una
            balla...).infatti, Windows95 era bello così, funzionava già bene, mica ha dovuto migliorarlo la microsoft no?infatti te lo sta vendendo ancora invariato con un nome più cool XP
          • Anonimo scrive:
            Re: I monopolisti vanno a braccetto :)

            ZioBill
            ***abbasso la libera concorrenza e il libero
            mercato***evito di risponderti, mi fai veramente ribrezzo (senza offesa).Ma si, via la libera concorreza, via il libero mrecato... e poi ci si lamenta che il modo va male, con questi comportamenti da stalinista (e poi dicono che è linux il so da comunisti!)...
            PS Quella che la concorrenza migliori anche
            la qualita' dei prodotti mi sembra un
            bell'alibi...si? prendila qualita' di winnt e win95.poi, da quando linux ha cominciato a prendere piede sono venuti fuori s.o. discreti, xp e 2000.
          • Anonimo scrive:
            Re: I monopolisti vanno a braccetto :)
            eh si fossero quelli i problemi del mondo, non capite che più vi schierate a favore di una cosa senza sapere ciò che fate e più aiutate il mondo ad andare a rotoli grazie alla vostra ignoranza? bravi continuate a credere che linux è meglio di windows perchè lo ha detto il cugino del nonno dello zio, e continuate a dire che telecom fa schifo perché va di moda, continuate a pensare con la testa degli altri mi raccomando
          • Anonimo scrive:
            Re: I monopolisti vanno a braccetto :)
            - Scritto da: ZioBill
            Beh, e dove sarebbe la novita'?

            Chi ha seguito i miei post su PI sa che ho
            sempre sostenuto questo e che ne sono
            fermamente convinto.

            Sono contro il libero mercato e la libera
            concorrenza e sostengo che il monopolio,
            imposto de iure o realizzato de facto, non
            importa con quali mezzi, fotografando uno
            stato di fatto, non faccia altro che giovare
            all'utente finale (e allo sviluppatore):
            meno tecnologie differenti per fare la
            stessa cosa, meno sfruttamento
            indiscriminato di risorse per fare le stesse
            cose, meno standard differenti (per fare le
            stesse cose), meno licenziamenti e lavoro
            precario (per i produttori che nascono e
            muoiono cavalcando l'onda delle nuove
            nicchie, che dopo un po' spariscono), meno
            confusione nel momento in cui scegli una
            piattaforma. E potrei anche continuare...

            ZioBill
            ***abbasso la libera concorrenza e il libero
            mercato***

            PS Quella che la concorrenza migliori anche
            la qualita' dei prodotti mi sembra un
            bell'alibi...
            (cioe' dire che linux, in fondo, abbia
            migliorato anche windows non e' che una
            balla...).

            Oddio .. ma non ti si sono ancora scaricate le batterie alcaline ... :-)
  • Anonimo scrive:
    L' immagine che conta
    Ancora una volta l'Italia si conferma la nazione più opportunista per stipulare accordi con grosse multinazionali, preferendo l'immagine di facciata alla qualità ed efficenza di soluzioni non rese comuni dai mezzi di marketing.Probabilmente la scelta era condizionata dall'ottenere pieni consensi dalla clientela che apprezzano i "grandi" del mercato e hanno familiarità e fiducia nei prodotti Microsoft.Mi chiedo se questo accordo non rappresenti l'inizio del declino della Telecom.
    • Anonimo scrive:
      Re: L' immagine che conta
      Secondo me .NET è valida come piattaforma... almeno quanto lo è Java.Se guardi all'installato allora vedi che Microsoft abbraccia quasi il 100%.Se puo la vuoi girare come una questione di qualistà assoluta concordi che linux sia più stabile (anche se XP non mi ha dato problemi, è da marzo che lo uso come os di sviluppo).Andrea
      • Anonimo scrive:
        Re: L' immagine che conta
        - Scritto da: Andrea
        Secondo me .NET è valida come piattaforma...
        almeno quanto lo è Java.in che termini ?scalabilita' e sicurezza ?Secondo me .NET va bene per fare un applicazioneche deve essere usata da un numero limitato di utenti, ma quando in gioco ci sono grandi numeri l'infrastruttura .NET non è in grado di scalare e non permette di realizzare applicazioni distribuite realmente efficaci come invece consente J2EE.Forse in futuro .NET migliorera', ma al momento J2EE secondo me è nettamente superiore.
        • Anonimo scrive:
          Re: L' immagine che conta
          Ma dove la vedi più scalabile che intanto il Remoting di .NET va via Http e SMTP oltre a TCP/IP mentre l'RMI di Java non può...? E poi li vedi i benchmark contro J2EE? E comunque al momento la gestione dei servizi Web e dell'Xml (soprattutto grazie al parser con cursore per Xml) è il migliore che c'è attualmente.Prima provale le cose invece di sparare sentenze..NET di per se è un'ottima piattaforma. se devi criticare il Sistema operativo OK, ma se devi criticare la sola piattaforma di sviluppo stai fresco caro mio....
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Kyr
            Ma dove la vedi più scalabile che intanto il
            Remoting di .NET va via Http e ti sembra un protocollo affidabile?e SMTP oltre ae ti sembra un protocollo affidabile?
            TCP/IP mentre l'RMI di Java non può...? ROTFL!!! Mi sa che sei rimasto a java 1.0, java oltre a supportare decine di implementazioni dei web service dispone di decine di implementazioni di un'infrastruttura sw PAUROSA, gli EJB. gli EJB supportano la persistenza automatica, assistita, scalabilita' totale, portabilita' binaria, protezione transazionale, pooling, RPC ecc..ecc.. inoltre possono interagire con CORBA e (volendo ma fortunatamente il supporto e' stato abbandonato perche' lo standard e' scadente) con oggetti COM. Ora finche' si scherza tra ragazzini possiamo anche parlare cazzate su Java ma quando si tratta di *lavorare* seriamente java e' l'unica soluzione
            poi li vedi i benchmark contro J2EE? ti invito a consultare i benchmark del container JAVA che sto usando ora, lo stesso usato da Altavista http://www.caucho.com/articles/benchmark.xtp
            comunque al momento la gestione dei servizi
            Web e dell'Xml (soprattutto grazie al parser
            con cursore per Xml) è il migliore che c'è
            attualmente.Non hai capito una mazza del mondo Enterprise, e' molto piu' importante l'indipendenza dalla piattaforma che la velocita' a tutti costi altrimenti basterebbe scrivere un parser XML in assembly su linux per essere i migliori.Questo sempre tenendo presente che finora tutti parlano di WebService ma nessuno li usa, un po' come anni fa tutti parlavano del server push... vedremo
            .NET di per se è un'ottima piattaforma. se
            devi criticare il Sistema operativo OK, ma
            se devi criticare la sola piattaforma di
            sviluppo stai fresco caro mio....il discorso e' che il framework .NOT non e' ancora mai stato utilizzato seriamente e se non erro non e' nemmeno stato rilasciato ufficialmente, quindi per quanto possa essere "ottimo" sicuramente quando verra' testato, data la complessita', verranno scoperti milioni di bug, un po' come successe a java 7 anni fa... fortunatamente java a quei tempi veniva usato solo per delle cazzate e non per applicazioni mission criticalsaluti
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta

            il discorso e' che il framework .NOT non e'
            ancora mai stato utilizzato seriamente e se
            non erro non e' nemmeno stato rilasciato
            ufficialmenteHo letto con interesse la prima parte del tuo post. Sono argomenti che non conosco e quindi mi fido. Ma la tua affermazione sul "non rilascio ufficiale" di .NET, palesemente errata, mi fa cadere tutto.E pensare che avevi esordito esortando l'altro ad informarsi...
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Pix

            il discorso e' che il framework .NOT non e'

            ancora mai stato utilizzato seriamente e
            se

            non erro non e' nemmeno stato rilasciato

            ufficialmente

            Ho letto con interesse la prima parte del
            tuo post. Sono argomenti che non conosco e
            quindi mi fido. Ma la tua affermazione sul
            "non rilascio ufficiale" di .NET,
            palesemente errata, mi fa cadere tutto.
            Il problema è che mentre io tengo d'occhio anche Java, lui di .NET non sa proprio nulla. Uno che mi viene a dire che gli EJB sono stati l'invenzione dell'anno.....Ma per piacere!!! Ammiro la tecnologia JDO di Java che aggiunge persistenza alle classi, ma non EJB (che era il primo tentativo non molto prestante a detta di tutti)
            E pensare che avevi esordito esortando
            l'altro ad informarsi...
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Kyr


            - Scritto da: Pix


            il discorso e' che il framework .NOT
            non e'


            ancora mai stato utilizzato seriamente
            e

            se


            non erro non e' nemmeno stato
            rilasciato


            ufficialmente



            Ho letto con interesse la prima parte del

            tuo post. Sono argomenti che non conosco e

            quindi mi fido. Ma la tua affermazione sul

            "non rilascio ufficiale" di .NET,

            palesemente errata, mi fa cadere tutto.



            Il problema è che mentre io tengo d'occhio
            anche Java, lui di .NET non sa proprio
            nulla. Uno che mi viene a dire che gli EJB
            sono stati l'invenzione dell'anno.....Ma per
            piacere!!! Ammiro la tecnologia JDO di Java
            che aggiunge persistenza alle classi, ma non
            EJB (che era il primo tentativo non molto
            prestante a detta di tutti)


            E pensare che avevi esordito esortando

            l'altro ad informarsi...ahahahah Pix e Kyr concordo 100% MelaMarcia, ma dove cazzo lavori, nella pizzaefichicorporation?!?! ahahahahva a studiare va
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: coerenza
            ahahahah Pix e Kyr concordo 100%pix,kyr , ciops .. non e' che il livello tecnico dei post cambi molto
            MelaMarcia, ma dove cazzo lavori, nella
            pizzaefichicorporation?!?! ahahahah
            va a studiare vavabe' la volevi dire e l'hai detta.. ora torna nella fogna
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Pix

            il discorso e' che il framework .NOT non e'

            ancora mai stato utilizzato seriamente e
            se

            non erro non e' nemmeno stato rilasciato

            ufficialmente


            E pensare che avevi esordito esortando
            l'altro ad informarsi...AFAIK le specifiche di .NOT sono ufficiali non l'implementazione, altrimenti non mi spiego http://www.microsoft.com/italy/windows.netserver/preview/default.aspcmq il senso del discorso non cambia di una virgola, stiamo parlando di un framework neonato beta o non beta
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Mela Marcia


            - Scritto da: Pix


            il discorso e' che il framework .NOT
            non e'


            ancora mai stato utilizzato seriamente
            e

            se


            non erro non e' nemmeno stato
            rilasciato


            ufficialmenteErri proprio: è stata rilasciata a metà FEBBRAIO.Ok?




            E pensare che avevi esordito esortando

            l'altro ad informarsi...

            AFAIK le specifiche di .NOT sono ufficiali
            non l'implementazione, altrimenti non mi
            spiego

            http://www.microsoft.com/italy/windows.netserStai parlando di .NET Server che è un'altra cosa, per piacere da questo si capisce che non hai utilizzato la piattaforma. Per ora è solo una run-time e una piattaforma di sviluppo.
            cmq il senso del discorso non cambia di una
            virgola, stiamo parlando di un framework
            neonato beta o non beta Non è beta una ceppa, guarda quanto sta già proliferando a livello produttivo. Mah proprio non capisco che diavolo vai dicendo
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Mela Marcia


            - Scritto da: Kyr

            Ma dove la vedi più scalabile che intanto
            il

            Remoting di .NET va via Http
            e ti sembra un protocollo affidabile?

            e SMTP oltre a
            e ti sembra un protocollo affidabile?.NET consente la customizzazione del protocollo quindi di base ti da questi tre e in più ti crei il remoting che vuoi.


            TCP/IP mentre l'RMI di Java non può...?
            ROTFL!!! Mi sa che sei rimasto a java 1.0,
            java oltre a supportare decine di
            implementazioni dei web service dispone diNon stavo parlando di web-services ma di Remoting, anche se quello http si basa su SOAP ci sono delle differeneze
            decine di implementazioni di
            un'infrastruttura sw PAUROSA, gli EJB. gli
            EJB supportano la persistenza automatica,
            assistita, scalabilita' totale, portabilita'Gli EJB sono dichiarati un fallimento a favore della diffusione della tecnologia JDO perchè sono lenti come l'anno della fame, ma tu dove vivi?
            binaria, protezione transazionale, pooling,
            RPC ecc..ecc.. inoltre possono interagire
            con CORBA e (volendo ma fortunatamente il
            supporto e' stato abbandonato perche' lo
            standard e' scadente) con oggetti COM. Ora
            finche' si scherza tra ragazzini possiamo
            anche parlare cazzate su Java ma quando si
            tratta di *lavorare* seriamente java e'
            l'unica soluzioneM aper piacere....Ma tu quando avevano inventato DCOM e COM+ dov'eri? E ci lasciamo alle spalle pure COM+ tra poco.... Inoltre .NET ha la gestione delle variabili di Sessione tramite SQL Server o distribuita su più server ed è pure previsto per il prossimo futuro il rilascio di un Garbage Collector Distribuito....Almeno stai zitto!!!!



            poi li vedi i benchmark contro J2EE?

            ti invito a consultare i benchmark del
            container JAVA che sto usando ora, lo stesso
            usato da Altavista
            http://www.caucho.com/articles/benchmark.xtpGuardati il benchmark su PetShop.....


            comunque al momento la gestione dei
            servizi

            Web e dell'Xml (soprattutto grazie al
            parser

            con cursore per Xml) è il migliore che c'è

            attualmente.

            Non hai capito una mazza del mondo
            Enterprise, e' molto piu' importante
            l'indipendenza dalla piattaforma che la
            velocita' a tutti costi altrimenti
            basterebbe scrivere un parser XML in
            assembly su linux per essere i migliori.
            Questo sempre tenendo presente che finora
            tutti parlano di WebService ma nessuno li
            usa, un po' come anni fa tutti parlavano del
            server push... vedremo Il Porting del progetto Mono della Ximina su Linux ti dice niente? Inoltre .NET incentra molto sul fattore: linguaggio che vuoi e codice portabile compilato uguale per tutti.



            .NET di per se è un'ottima piattaforma. se

            devi criticare il Sistema operativo OK, ma

            se devi criticare la sola piattaforma di

            sviluppo stai fresco caro mio....

            il discorso e' che il framework .NOT non e'
            ancora mai stato utilizzato seriamente e se
            non erro non e' nemmeno stato rilasciato
            ufficialmente, quindi per quanto possa
            essere "ottimo" sicuramente quando verra'
            testato, data la complessita', verranno
            scoperti milioni di bug, un po' come
            successe a java 7 anni fa... fortunatamente
            java a quei tempi veniva usato solo per
            delle cazzate e non per applicazioni mission
            criticalHo appena terminato senza problemi un applicativo distribuito a tre livelli e non abbiamo avuto nessun problema di setup

            saluti Ri-saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Kyr


            - Scritto da: Mela Marcia

            .NET consente la customizzazione del
            protocollo quindi di base ti da questi tre e
            in più ti crei il remoting che vuoi.tanto per cominciare SMTP e HTTP girano sullo stack TCP-IP, quindi quando dici che puoi usare come layer O HTTP O il TCP-IP vuol dire che non hai la piu' pallida idea di come funzioni una rete a livello elementare




            TCP/IP mentre l'RMI di Java non
            può...?

            ROTFL!!! Mi sa che sei rimasto a java 1.0,

            java oltre a supportare decine di

            implementazioni dei web service dispone di


            decine di implementazioni di

            un'infrastruttura sw PAUROSA, gli EJB. gli

            EJB supportano la persistenza automatica,

            assistita, scalabilita' totale,
            portabilita'

            Gli EJB sono dichiarati un fallimento a
            favore della diffusione della tecnologia
            JDO perchè sono lenti come l'anno della
            fame, ma tu dove vivi?HAHAHAHAAHAHHAAH oddio questa e' mitica!!! La usero' come signature!!! UAHUAHUHAUAHUAMa tu hai la benche' minima idea di cosa sia JDO? Inoltre gli EJB sono stati dichiarati un fallimento? Ehm e da chi? Pensi che buttare a caso 4 frasi tipo "e' lento, e' brutto" basti a concludere il discorso? Argomenta dai.. ma non fare copia e incolla da qualche sito
            Inoltre
            .NET ha la gestione delle variabili di
            Sessione tramite SQL Server o distribuita su
            più server Questa e' roba dell'eta' della pietra visto che io uso sessioni distribuite da almeno 4 anni e sicuramente in modo piu' efficiente di qualunque altra scopiazzatura m$ , leggi TCP-RING http://www.caucho.com/resin/java_tut/tcp-sessions.xtp



            Non hai capito una mazza del mondo

            Enterprise, e' molto piu' importante

            l'indipendenza dalla piattaforma che la

            velocita' a tutti costi altrimenti

            basterebbe scrivere un parser XML in

            assembly su linux per essere i migliori.

            Questo sempre tenendo presente che finora

            tutti parlano di WebService ma nessuno li

            usa, un po' come anni fa tutti parlavano
            del

            server push... vedremo

            Il Porting del progetto Mono della Ximina su
            Linux ti dice niente? sempre a tirar fuori 'sto progetto mono, il codice .NOT gira solo su alcune versioni del sistema operativo Windows su piattaforma Intel, i porting open source oltre ad essere inaffidabili non hanno alcun peso in ambito enterprise Inoltre .NET incentra
            molto sul fattore: linguaggio che vuoi e
            codice portabile compilato uguale per tutti.ancora con questa cazzata del linguaggio.. e' solo MARKETING, non puoi sviluppare in C++ o VB per .NOT!! Puoi solo sviluppare con una versione modificata, adattata e ridotta da Microsoft. del C++ o VB E poi anche se fosse quale societa' svilupperebbe un programma con 5 linguaggi differenti ? Un'applicazione simile sarebbe un suicidio da mantenere (gia' e' impossibile con un solo linguaggio)





            Ho appena terminato senza problemi un
            applicativo distribuito a tre livelli e non
            abbiamo avuto nessun problema di setup
            che e' un grattacielo?
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Mela Marcia


            - Scritto da: Kyr





            - Scritto da: Mela Marcia



            .NET consente la customizzazione del

            protocollo quindi di base ti da questi
            tre e

            in più ti crei il remoting che vuoi.

            tanto per cominciare SMTP e HTTP girano
            sullo stack TCP-IP, quindi quando dici che
            puoi usare come layer O HTTP O il TCP-IP
            vuol dire che non hai la piu' pallida idea
            di come funzioni una rete a livello
            elementare Allora i tre protocolli che puoi scegliere sono questi di base:TCP/IP -----
            Foramtter BinarioHTTP--------
            Formatter SOAPIl fatto che http giri su tcp/ip non vuol dire che non so a che livello osi ci si trovi, ma questa è la differenza di impostazione che puoi impostare sul web.config, quindi non menarmi il can per l'aia perchè mon attacca.Significa solo che uno lavora in modo stateless e l'altro no: quindi la modalità binaria consuma sockets e risorse e l'http no (più lento per il formatter SOAP ma ti consente di superare i firewalls)E guardati http://www.dotnetremoting.cc per vedere altre spiegazioni ed espansioni su altri protocolli







            TCP/IP mentre l'RMI di Java non

            può...?


            ROTFL!!! Mi sa che sei rimasto a java
            1.0,


            java oltre a supportare decine di


            implementazioni dei web service
            dispone di





            decine di implementazioni di


            un'infrastruttura sw PAUROSA, gli EJB.
            gli


            EJB supportano la persistenza
            automatica,


            assistita, scalabilita' totale,

            portabilita'



            Gli EJB sono dichiarati un fallimento a

            favore della diffusione della tecnologia

            JDO perchè sono lenti come l'anno della

            fame, ma tu dove vivi?

            HAHAHAHAAHAHHAAH oddio questa e' mitica!!!
            La usero' come signature!!! UAHUAHUHAUAHUA
            Ma tu hai la benche' minima idea di cosa sia
            JDO? Allora studiatelo tu e leggiti l'ultimo Computer Programming o Dev così vedi se il futuro sarò JDO o EJB.
            Inoltre gli EJB sono stati dichiarati un
            fallimento? Ehm e da chi? Pensi che buttare
            a caso 4 frasi tipo "e' lento, e' brutto"
            basti a concludere il discorso? Argomenta
            dai.. ma non fare copia e incolla da qualche
            sito Rinomati per le prestazioni?????Da quando?



            Inoltre

            .NET ha la gestione delle variabili di

            Sessione tramite SQL Server o distribuita
            su

            più server non ho detto che è una novità in senso assluto, ma che rispetto ad ASP si. Inoltre ASP.NET è free-threaded

            Questa e' roba dell'eta' della pietra visto
            che io uso sessioni distribuite da almeno 4
            anni e sicuramente in modo piu' efficiente
            di qualunque altra scopiazzatura m$ , leggi
            TCP-RINGAh si? Gli altri non copiano mai? Allora spiegami perchè JSP ha copiato da ASP il modo di dinamicizzare le pagine quella volta......

            http://www.caucho.com/resin/java_tut/tcp-sess






            Non hai capito una mazza del mondo


            Enterprise, e' molto piu' importante


            l'indipendenza dalla piattaforma che la


            velocita' a tutti costi altrimenti


            basterebbe scrivere un parser XML in


            assembly su linux per essere i
            migliori.


            Questo sempre tenendo presente che
            finora


            tutti parlano di WebService ma nessuno
            li


            usa, un po' come anni fa tutti
            parlavano

            del


            server push... vedremo



            Il Porting del progetto Mono della Ximina
            su

            Linux ti dice niente?

            sempre a tirar fuori 'sto progetto mono, il
            codice .NOT gira solo su alcune versioni del
            sistema operativo Windows su piattaforma
            Intel, i porting open source oltre ad essere
            inaffidabili non hanno alcun peso in ambito
            enterpriseQuesto non è un bel modo di incoraggiare chi sviluppa buon idee. Almeno lasciali finire il oro lavoro e poi giudicherai


            Inoltre .NET incentra

            molto sul fattore: linguaggio che vuoi e

            codice portabile compilato uguale per
            tutti.

            ancora con questa cazzata del linguaggio..
            e' solo MARKETING, non puoi sviluppare in
            C++ o VB per .NOT!! Puoi solo sviluppare con
            una versione modificata, adattata e ridotta
            da Microsoft. del C++ o VB E poi anche se
            fosse quale societa' svilupperebbe un
            programma con 5 linguaggi differenti ?
            Un'applicazione simile sarebbe un suicidio
            da mantenere (gia' e' impossibile con un
            solo linguaggio) Quando hai 70 programmatori RPG come la mia azienda, che fai? Li costringi a imparare java o useresti piuttosto un RPG.NET (che c'è già)? Fatti un po' di conti caro mio e vedi se puoi sostenerli prima di parlare











            Ho appena terminato senza problemi un

            applicativo distribuito a tre livelli e
            non

            abbiamo avuto nessun problema di setup



            che e' un grattacielo? Allora sei proprio ignorante se non conosci nemmeno il modello di sviluppo 3-tier.Ma dove vivi????
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Kyr


            - Scritto da: Mela Marcia





            - Scritto da: Kyr








            - Scritto da: Mela Marcia





            .NET consente la customizzazione del


            protocollo quindi di base ti da questi

            tre e


            in più ti crei il remoting che vuoi.



            tanto per cominciare SMTP e HTTP girano

            sullo stack TCP-IP, quindi quando dici che

            puoi usare come layer O HTTP O il TCP-IP

            vuol dire che non hai la piu' pallida idea

            di come funzioni una rete a livello

            elementare

            Allora i tre protocolli che puoi scegliere
            sono questi di base:
            TCP/IP -----
            Foramtter Binario
            HTTP--------
            Formatter SOAPvedi tu hai copiato e incollato delle informazioni che solo degli idioti alla microsoft potevano scrivere, non ti meravigliare se qualcun o che ne capisce un po' ti prende per il c*lo

            Significa solo che uno lavora in modo
            stateless e l'altro no: quindi la modalità
            binaria consuma sockets e risorse e l'http
            no esatto, tieni presente che nulla vieta di scambiare informazioni in binario anche con l'http che e' 8 bit clean (a differenza di altri protocolli come SMTP), basta ricordarsi di generare gli header opportuni, cmq rimane sempre un protocollo stateless con i problemi che comporta (più lento per il formatter SOAPsoap e' un protocollo di trasporto ma ti
            consente di superare i firewalls)
            E guardati http://www.dotnetremoting.cc per
            vedere altre spiegazioni ed espansioni su
            altri protocolli











            TCP/IP mentre l'RMI di Java non


            può...?



            ROTFL!!! Mi sa che sei rimasto a
            java

            1.0,



            java oltre a supportare decine di



            implementazioni dei web service

            dispone di








            decine di implementazioni di



            un'infrastruttura sw PAUROSA, gli
            EJB.

            gli



            EJB supportano la persistenza

            automatica,



            assistita, scalabilita' totale,


            portabilita'





            Gli EJB sono dichiarati un fallimento a


            favore della diffusione della
            tecnologia


            JDO perchè sono lenti come l'anno della


            fame, ma tu dove vivi?



            JDO?
            Allora studiatelo tu e leggiti l'ultimo
            Computer Programming o Dev così vedi se il
            futuro sarò JDO o EJB.il problema e' che tu hai interpretato male l'articolo... JDO sono delle specifiche SUN (da non confondere con il JDO castor) per la persistenza trasparente di oggetti, in java esistono decine e decine di progetti/api per fare cose del genere, talmente tanti che Sun ha deciso di rilasciare un'interfaccia standard a cui tutti (se vogliono) possono aderire fornendo un'implementazione, questo per semplificare la vita a noi programmatori... ora gli EJB (gli entity bean) dispongono di un meccanismo di persistenza che non aderisce a JDO.. per questo molti credono ci sia un conflitto ma non e' vero perche' stiamo usando tecnologia Sun non M$, se uno vuole puo' usare gli ejb per il remoting, le transazioni ecc.. e fare persistenza con JDO o altri prodotti.. nessuno gli vieta nulla, ognuno puo' scegliere come gli pare..

            a caso 4 frasi tipo "e' lento, e' brutto"

            basti a concludere il discorso? Argomenta

            dai.. ma non fare copia e incolla da
            qualche

            sito

            Rinomati per le prestazioni?????Da quando?tutti i prodotti enterprise sono lenti, per tanti motivi.. ad esempio perche' devono garantire l'esecuzione in remoto e questo aggiunge degli overhead, pero' quasi tutti i problemi che ora m$ affrontera' SUN li ha gia' affrontati e risolti infatti gli EJB 2.x sono MOOOOLto piu' performanti , anche decine di volte di piu'








            Inoltre


            .NET ha la gestione delle variabili di


            Sessione tramite SQL Server o
            distribuita

            su


            più server

            non ho detto che è una novità in senso
            assluto, ma che rispetto ad ASP si. Inoltre
            ASP.NET è free-threadedc'e' solo una cosa innovativa in .NOT, sono i webform, in effetti sono una buona idea tant'e' che la sun la sta copiando (Java Server Faces) , per il resto non c'e' nient'altro di paragonabile a quel che sto usando ora




            Questa e' roba dell'eta' della pietra
            visto

            che io uso sessioni distribuite da almeno
            4

            anni e sicuramente in modo piu' efficiente

            di qualunque altra scopiazzatura m$ ,
            leggi

            TCP-RING

            Ah si? Gli altri non copiano mai? Allora
            spiegami perchè JSP ha copiato da ASP il
            modo di dinamicizzare le pagine quella
            volta......guarda non so se abbiano copiato ma i JSP nel mondo java sono trattati malissimo, ci sono quintali di articoli che li stroncano e io stesso cerco di non usarli (quasi) mai perche' sono inconprensibili per i webdesigner, il modo migliore (e non c'e' niente di meglio al mondo) di creare siti dinamici e' usare il Pattern MVC + JSTL (una tecnologia che sostituisce gli scriptlet JSP) e poi separare totalmente e scrivere la business logic in java , in questo modo nelle pagine web metti poco o nulla.. il grosso rimane sul server e compilato con HoTspoT (che benchmark alla mano a volte fornisce codice piu' efficiente del C)



            sempre a tirar fuori 'sto progetto mono,
            il

            codice .NOT gira solo su alcune versioni
            del

            sistema operativo Windows su piattaforma

            Intel, i porting open source oltre ad
            essere

            inaffidabili non hanno alcun peso in
            ambito

            enterprise

            Questo non è un bel modo di incoraggiare chi
            sviluppa buon idee. Almeno lasciali finire
            il oro lavoro e poi giudicherainon e' quello e' che.. troppo lungo da spiegare qui .. cmq mono non potra' mai far girare sw .NOT come java fa girare sw su piattaforme differenti e non e' per questioni di bravura.. semplicemente m$ non vuole che un giorno si possa preferire linux a win come piattaforma per il framework


            da Microsoft. del C++ o VB E poi anche se

            fosse quale societa' svilupperebbe un

            programma con 5 linguaggi differenti ?

            Un'applicazione simile sarebbe un suicidio

            da mantenere (gia' e' impossibile con un

            solo linguaggio)

            Quando hai 70 programmatori RPG come la mia
            azienda, che fai? Li costringi a imparare
            java o useresti piuttosto un RPG.NET (che
            c'è già)? Fatti un po' di conti caro mio e
            vedi se puoi sostenerli prima di parlarequei linguaggi.net sono specchietti per le allodole, prima o poi lo sanno tutti che e' necessario passare a do diesis (c sharp=c#) per sfruttare bene il framework.. vai su sourceforge e vedi in che linguaggio sono i pochi progetti per .NOT. E poi che senso ha sviluppare in C++.NET senza usare l'ereditarieta' multipla o altre funzioni
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Mela Marcia


            - Scritto da: Kyr





            - Scritto da: Mela Marcia








            - Scritto da: Kyr











            - Scritto da: Mela Marcia







            .NET consente la customizzazione del



            protocollo quindi di base ti da
            questi


            tre e



            in più ti crei il remoting che vuoi.





            tanto per cominciare SMTP e HTTP girano


            sullo stack TCP-IP, quindi quando dici
            che


            puoi usare come layer O HTTP O il
            TCP-IP


            vuol dire che non hai la piu' pallida
            idea


            di come funzioni una rete a livello


            elementare



            Allora i tre protocolli che puoi scegliere

            sono questi di base:

            TCP/IP -----
            Foramtter Binario

            HTTP--------
            Formatter SOAP

            vedi tu hai copiato e incollato delle
            informazioni che solo degli idioti alla
            microsoft potevano scrivere, non ti
            meravigliare se qualcun o che ne capisce un
            po' ti prende per il c*loNon copio e incollo perchè so benissimo come funzionano questi elementi




            Significa solo che uno lavora in modo

            stateless e l'altro no: quindi la modalità

            binaria consuma sockets e risorse e l'http

            no

            esatto, tieni presente che nulla vieta di
            scambiare informazioni in binario anche con
            l'http che e' 8 bit clean (a differenza di
            altri protocolli come SMTP), basta
            ricordarsi di generare gli header opportuni,
            cmq rimane sempre un protocollo stateless
            con i problemi che comporta L'SMTP molto probabilmente è utile per attivazioni creando code (queues), ma forse questo non ti è sfiorato...Il problema è che non gliene frega niente a nessuno di usare un qualcosa che non ha implementazioni in tutte le piattaforme come l'XML anche se non è la soluzione più raffinata possibile.

            (più lento per il formatter SOAP

            soap e' un protocollo di trasporto

            ma ti

            consente di superare i firewalls)

            E guardati http://www.dotnetremoting.cc
            per

            vedere altre spiegazioni ed espansioni su

            altri protocolli















            TCP/IP mentre l'RMI di Java
            non



            può...?




            ROTFL!!! Mi sa che sei rimasto a

            java


            1.0,




            java oltre a supportare decine di




            implementazioni dei web service


            dispone di











            decine di implementazioni di




            un'infrastruttura sw PAUROSA, gli

            EJB.


            gli




            EJB supportano la persistenza


            automatica,




            assistita, scalabilita' totale,



            portabilita'







            Gli EJB sono dichiarati un
            fallimento a



            favore della diffusione della

            tecnologia



            JDO perchè sono lenti come l'anno
            della



            fame, ma tu dove vivi?






            JDO?

            Allora studiatelo tu e leggiti l'ultimo

            Computer Programming o Dev così vedi se il

            futuro sarò JDO o EJB.

            il problema e' che tu hai interpretato male
            l'articolo... JDO sono delle specifiche SUN
            (da non confondere con il JDO castor) per la
            persistenza trasparente di oggetti, in java
            esistono decine e decine di progetti/api per
            fare cose del genere, talmente tanti che Sun
            ha deciso di rilasciare un'interfaccia
            standard a cui tutti (se vogliono) possono
            aderire fornendo un'implementazione, questo
            per semplificare la vita a noi
            programmatori... ora gli EJB (gli entity
            bean) dispongono di un meccanismo di
            persistenza che non aderisce a JDO.. per
            questo molti credono ci sia un conflitto ma
            non e' vero perche' stiamo usando tecnologia
            Sun non M$, se uno vuole puo' usare gli ejb
            per il remoting, le transazioni ecc.. e
            fare persistenza con JDO o altri prodotti..
            nessuno gli vieta nulla, ognuno puo'
            scegliere come gli pare..
            Intanto nell'articolo si parlava anche di prestazioni e non era incentrato solo sullo standard. Comunque la portabilità Java molte volte non viene mantenuta ed è un fatto trasmesso molto troppo spesso da chi ci lavora.Con JDO comunque sempre di persistenza si tratta perciò la filosofia non è che sia motlo mutata.



            a caso 4 frasi tipo "e' lento, e'
            brutto"


            basti a concludere il discorso?
            Argomenta


            dai.. ma non fare copia e incolla da

            qualche


            sito



            Rinomati per le prestazioni?????Da quando?

            tutti i prodotti enterprise sono lenti, per
            tanti motivi.. ad esempio perche' devono
            garantire l'esecuzione in remoto e questo
            aggiunge degli overhead, pero' quasi tutti i
            problemi che ora m$ affrontera' SUN li ha
            gia' affrontati e risolti infatti gli EJB
            2.x sono MOOOOLto piu' performanti , anche
            decine di volte di piu' Intanto il fatto di usare un dataset in maniera disconnessa dovrebbe farti riflettere sulle prestazioni che avrà in confronto ad EJB (meno stress al server). Inoltre molto spesso per fare le cose in .NET ci vuole molto meno codice che in Java.














            Inoltre



            .NET ha la gestione delle variabili
            di



            Sessione tramite SQL Server o

            distribuita


            su



            più server



            non ho detto che è una novità in senso

            assluto, ma che rispetto ad ASP si.
            Inoltre

            ASP.NET è free-threaded

            c'e' solo una cosa innovativa in .NOT, sono
            i webform, in effetti sono una buona idea
            tant'e' che la sun la sta copiando (Java
            Server Faces) , per il resto non c'e'
            nient'altro di paragonabile a quel che sto
            usando ora Allora vedi che talvolta copiare è una cosa utile e bilaterale?









            Questa e' roba dell'eta' della pietra

            visto


            che io uso sessioni distribuite da
            almeno

            4


            anni e sicuramente in modo piu'
            efficiente


            di qualunque altra scopiazzatura m$ ,

            leggi


            TCP-RING



            Ah si? Gli altri non copiano mai? Allora

            spiegami perchè JSP ha copiato da ASP il

            modo di dinamicizzare le pagine quella

            volta......

            guarda non so se abbiano copiato ma i JSP
            nel mondo java sono trattati malissimo, ci
            sono quintali di articoli che li stroncano e
            io stesso cerco di non usarli (quasi) mai
            perche' sono inconprensibili per i
            webdesigner, il modo migliore (e non c'e'
            niente di meglio al mondo) di creare siti
            dinamici e' usare il Pattern MVC + JSTL (una
            tecnologia che sostituisce gli scriptlet
            JSP) e poi separare totalmente e scrivere la
            business logic in java , in questo modo
            nelle pagine web metti poco o nulla..
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta

            Non hai capito una mazza del mondo
            Enterprise, e' molto piu' importante
            l'indipendenza dalla piattaforma che la
            velocita' a tutti costi altrimenti
            basterebbe scrivere un parser XML in
            assembly su linux per essere i migliori.
            Questo sempre tenendo presente che finora
            tutti parlano di WebService ma nessuno li
            usa, un po' come anni fa tutti parlavano del
            server push... vedremo

            a prescindere dal fatto che non sapere che .NET non è stato rilasciato ufficialmente lascia qualche dubbio sulla serietà di chi scrive, se fosse vero che quello che importa è l'indipendenza dalla piattaforma, ci sarebbero centinaia, ma che dico, migliaia di migrazioni da bea a websphere a iPlanet ...L'indipendenza della piattaforma è un mito che si è voluto vendere, ma un'applicazione J2EE sia ottimizzata è ben difficile migrarla da BEA a WebSphere e così via.Se vogliamo invece fare solo propaganda politica, è un'altra cosa.Nel mondo enterprise (e tutti lo hanno capito, visto che esiste WS-I), la cosa imoprtante è l'interoperabilità, perchè è l'unica cosa che permette di estendere i sistemi informativi risparmiando sui costi.cheers
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Kyr
            Ma dove la vedi più scalabile che intanto il
            Remoting di .NET va via Http e SMTP oltre a
            TCP/IP mentre l'RMI di Java non può...? EPer informazione: HTTP ed SMTP sono protocolli di livello applicativo che si basano sempre su TCP/IP per il livello di trasporto e di rete.Comunque i protocolli di cooperazione basati su formati binari (RMI, IIOP, DCE) sono estremamente più efficienti di quelli basati su formati testuali (SOAP).
            poi li vedi i benchmark contro J2EE? E
            comunque al momento la gestione dei servizi
            Web e dell'Xml (soprattutto grazie al parser
            con cursore per Xml) è il migliore che c'è
            attualmente.In effetti non mi sembra un gran passo avanti rispetto ad un analizzatore lessicale...
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Luigi
            - Scritto da: Kyr

            Ma dove la vedi più scalabile che intanto
            il

            Remoting di .NET va via Http e SMTP oltre
            a

            TCP/IP mentre l'RMI di Java non può...? E

            Per informazione: HTTP ed SMTP sono
            protocolli di livello applicativo che si
            basano sempre su TCP/IP per il livello di
            trasporto e di rete.Conta il tipo di socket che vai ad utilizzare che con i firewall diventa un fattore importante (era un limite di DCOM)
            Comunque i protocolli di cooperazione basati
            su formati binari (RMI, IIOP, DCE) sono
            estremamente più efficienti di quelli basati
            su formati testuali (SOAP).Mi dispiace ma il formattatore SOAP in .NET non è l'unico esistente, c'è quello binario per TCP/IP che è molto prestante e come ripeto stanno nascendo altri formattatori e protocolli customizzati.Vedi http://www.dotnetremoting.cc


            poi li vedi i benchmark contro J2EE? E

            comunque al momento la gestione dei
            servizi

            Web e dell'Xml (soprattutto grazie al
            parser

            con cursore per Xml) è il migliore che c'è

            attualmente.

            In effetti non mi sembra un gran passo
            avanti rispetto ad un analizzatore
            lessicale...In effetti prestazionalemnte non è certo lento come un parser SAX....e nemmeno carica tutto in memoria come quando usi il DOM.E' un cursore forward-only che legge i nodi dell'albero Xml
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Kyr


            - Scritto da: Luigi

            - Scritto da: Kyr



            Per informazione: HTTP ed SMTP sono

            protocolli di livello applicativo che si

            basano sempre su TCP/IP per il livello di

            trasporto e di rete.finalmente qualcuno che non parla a vanvera

            Conta il tipo di socket che vai ad
            utilizzare EHHHHHHHHHHHHHH il tipo di socket? Ehm socket raw o tcp o.. ??????che con i firewall diventa un
            fattore importante (era un limite di DCOM)secondo me tra un po' passa il pullmino della neuro a prenderti


            Comunque i protocolli di cooperazione
            basati

            su formati binari (RMI, IIOP, DCE) sono

            estremamente più efficienti di quelli
            basati

            su formati testuali (SOAP).esatto, tra l'altro soap e' uno dei protocolli piu' brutti che abbia mai visto, incredibilmente astruso considerando quel poco che e' in grado di fare

            Mi dispiace ma il formattatore SOAP in .NET
            non è l'unico esistente, il formattatore soap?????????????????c'è quello binario
            per TCP/IP che è molto prestante e come
            ripeto stanno nascendo altri formattatori e
            protocolli customizzati.ma che cacchio di lingua parli ? Se proprio vuoi fare il fighetto di' Protocolli Custom, protocolli customizzati significa qualcosa come "protocolli (standard) modificati"
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Mela Marcia


            - Scritto da: Kyr





            - Scritto da: Luigi


            - Scritto da: Kyr





            Per informazione: HTTP ed SMTP sono


            protocolli di livello applicativo che
            si


            basano sempre su TCP/IP per il livello
            di


            trasporto e di rete.

            finalmente qualcuno che non parla a vanvera



            Conta il tipo di socket che vai ad

            utilizzare

            EHHHHHHHHHHHHHH il tipo di socket? Ehm
            socket raw o tcp o.. ??????

            che con i firewall diventa un

            fattore importante (era un limite di DCOM)

            secondo me tra un po' passa il pullmino
            della neuro a prenderti






            Comunque i protocolli di cooperazione

            basati


            su formati binari (RMI, IIOP, DCE) sono


            estremamente più efficienti di quelli

            basati


            su formati testuali (SOAP).

            esatto, tra l'altro soap e' uno dei
            protocolli piu' brutti che abbia mai visto,
            incredibilmente astruso considerando quel
            poco che e' in grado di fare





            Mi dispiace ma il formattatore SOAP in
            .NET

            non è l'unico esistente,

            il formattatore soap?????????????????

            c'è quello binario

            per TCP/IP che è molto prestante e come

            ripeto stanno nascendo altri formattatori
            e

            protocolli customizzati.

            ma che cacchio di lingua parli ? Se proprio
            vuoi fare il fighetto di' Protocolli Custom,
            protocolli customizzati significa qualcosa
            come "protocolli (standard) modificati"Senti mi sono scocciato di discutere con uno che non ha capito proprio niente e che dice che SOAP non è attualmente un punto d'incontro tra piattaforme eterogenee.Allora caro il mio ignorante sappi per dovere d'informazione che DCOM (=Distributed-COM)utilizzava circa una ventina di porte (sockets) per poter condividere un componente tra processi residenti su macchine differenti, perciò con un firewall non è possibile utilizzarlo. Per questo il remoting di .NET utilizza anche la modalità Http. Comunque la gente come te fa solo perdere la pazienza e non sa nemmeno quello che dice e mi fa proprio perdere la voglia di spiegare cose che sono su quasi tutti i siti di programmaizone.
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Kyr


            - Scritto da: Mela Marcia





            - Scritto da: Kyr








            - Scritto da: Luigi



            - Scritto da: Kyr






            Senti mi sono scocciato di discutere con uno
            che non ha capito proprio niente e che dice
            che SOAP non è attualmente un punto
            d'incontro tra piattaforme eterogenee.e questo chi l'ha detto? Io ho solo detto che e' un protocollo orrendo e astruso, se ne vuoi uno bello e che fa le stesse cose eccolo, burlap http://www.caucho.com/burlap/ma personalmente preferisco i layer binari a XML Allora caro il mio ignorante sappi per
            dovere d'informazione che DCOM
            (=Distributed-COM)
            utilizzava circa una ventina di porte
            (sockets)guarda non e' per farti fare delle figure di merda ma e' che fai il saccente senza avere il background necessario puoi dire apriva 20 socket (senza la s) o erano necessarie 20 porte per poter condividere un
            componente tra processi residenti su
            macchine differenti, perciò con un firewall
            non è possibile utilizzarlo. questo lo so bene e' inutile che me lo spieghi , anche se ne avesse aperto uno solo sarebbe stato lo stesso anche se e' possibile utilizzare il tunneling con i problemi che comporta Per questo il
            remoting di .NET utilizza anche la modalità
            Http. con i limiti che il protocollo ha Comunque la gente come te fa solo
            perdere la pazienza e non sa nemmeno quello
            che dice e mi fa proprio perdere la voglia
            di spiegare cose che sono su quasi tutti i
            siti di programmaizone.
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Mela Marcia


            - Scritto da: Kyr





            - Scritto da: Mela Marcia








            - Scritto da: Kyr











            - Scritto da: Luigi




            - Scritto da: Kyr









            Senti mi sono scocciato di discutere con
            uno

            che non ha capito proprio niente e che
            dice

            che SOAP non è attualmente un punto

            d'incontro tra piattaforme eterogenee.

            e questo chi l'ha detto? Io ho solo detto
            che e' un protocollo orrendo e astruso
            , se
            ne vuoi uno bello e che fa le stesse cose
            eccolo, burlap
            http://www.caucho.com/burlap/Andrò a vederlo ma XML lo parlano tutti (anche AS/400) il resto sarebbe dura.
            ma personalmente preferisco i layer binari a
            XML

            Allora caro il mio ignorante sappi per

            dovere d'informazione che DCOM

            (=Distributed-COM)

            utilizzava circa una ventina di porte

            (sockets)

            guarda non e' per farti fare delle figure di
            merda ma e' che fai il saccente senza avere
            il background necessario chi l'ha detto che non ho il background, tu? Ma sei una barzelletta vivente....

            puoi dire apriva 20 socket (senza la s) o
            erano necessarie 20 porte

            per poter condividere un

            componente tra processi residenti su

            macchine differenti, perciò con un
            firewall

            non è possibile utilizzarlo.

            questo lo so bene e' inutile che me lo
            spieghi

            , anche se ne avesse aperto uno solo
            sarebbe stato lo stesso anche se e'
            possibile utilizzare il tunneling con i
            problemi che comportacreare una VPN è un altro discorso per piacere non buttiamo lì le cose tanto per buttarle.

            Per questo il

            remoting di .NET utilizza anche la
            modalità

            Http.

            con i limiti che il protocollo ha limti di protocollo???? ma se ti ho detto che ne puoi aggiungere di infiniti? E quelli che ci sono risolvono ottimamente ogni esigenza. Anche perchè il Parser XML implementato da .NET è l'unico che non è nè DOM nè SAX....Fammi un piacere taci e come ogni mela marcia che si rispetti buttati nel cestino.


            Comunque la gente come te fa solo

            perdere la pazienza e non sa nemmeno
            quello

            che dice e mi fa proprio perdere la voglia

            di spiegare cose che sono su quasi tutti i

            siti di programmaizone.
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Kyr


            - Scritto da: Mela Marcia





            - Scritto da: Kyr








            - Scritto da: Mela Marcia











            - Scritto da: Kyr














            - Scritto da: Luigi





            - Scritto da: Kyr












            Senti mi sono scocciato di discutere
            con

            uno


            che non ha capito proprio niente e che

            dice


            che SOAP non è attualmente un punto


            d'incontro tra piattaforme eterogenee.



            e questo chi l'ha detto? Io ho solo detto

            che e' un protocollo orrendo e astruso

            , se

            ne vuoi uno bello e che fa le stesse cose

            eccolo, burlap

            http://www.caucho.com/burlap/

            Andrò a vederlo ma XML lo parlano tutti
            (anche AS/400) il resto sarebbe dura.e' un protocollo basato su XML, e' solo piu' semplice da usare e fa esattamente le stesse cose


            ma personalmente preferisco i layer
            binari a

            XML



            Allora caro il mio ignorante sappi per


            dovere d'informazione che DCOM


            (=Distributed-COM)


            utilizzava circa una ventina di porte


            (sockets)



            guarda non e' per farti fare delle figure
            di

            merda ma e' che fai il saccente senza
            avere

            il background necessario

            chi l'ha detto che non ho il background, tu?
            Ma sei una barzelletta vivente....LOL




            puoi dire apriva 20 socket (senza la s) o

            erano necessarie 20 porte



            per poter condividere un


            componente tra processi residenti su


            macchine differenti, perciò con un

            firewall


            non è possibile utilizzarlo.



            questo lo so bene e' inutile che me lo

            spieghi



            , anche se ne avesse aperto uno solo

            sarebbe stato lo stesso anche se e'

            possibile utilizzare il tunneling con i

            problemi che comporta

            creare una VPN è un altro discorso per
            piacere non buttiamo lì le cose tanto per
            buttarle.non centra niente la VPN, se tu hai una porta bloccata da firewall puoi usare un tunnel per trasportare le informazioni su una porta differente e anche con un protocollo differente .. puoi farlo in modo trasparente purche' configuri adeguatamente i server prima e dopo il firewall, rallenta un bel po' ma funge




            Per questo il


            remoting di .NET utilizza anche la

            modalità


            Http.



            con i limiti che il protocollo ha

            limti di protocollo???? ma se ti ho detto
            che ne puoi aggiungere di infiniti? E quelli
            che ci sono risolvono ottimamente ogni
            esigenza. Anche perchè il Parser XML
            implementato da .NET è l'unico che non è nè
            DOM nè SAX....Fammi un piacere taci e come
            ogni mela marcia che si rispetti buttati nel
            cestino.LOL, non e' l'unico, da circa 4 anni io uso JDOM che oltre ad avere i vantaggi del sax e del dom come il parser che usi tu, e' anche INCREDIBILMENTE semplice da usare (ma proprio TANTO), come vedi le novita' che tu decanti non lo sono poi tanto




          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            http://www.dotnetremoting.cc/projects/modules/JabberChannel.aspcuccati un protocollo in più realizzato, giusto per farti un esempio.Ora vado.Byeeeeeee
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Kyr
            Ma dove la vedi più scalabile che intanto il
            Remoting di .NET va via Http e SMTP oltre a
            TCP/IP mentre l'RMI di Java non può...? E
            poi li vedi i benchmark contro J2EE? E
            comunque al momento la gestione dei servizi
            Web e dell'Xml (soprattutto grazie al parser
            con cursore per Xml) è il migliore che c'è
            attualmente.e cosa c'entra tutta 'sta roba con la scalabilità?
            Prima provale le cose invece di sparare
            sentenze.e tu conosci Java? direi di no, visto che parli solo di RMI...
            .NET di per se è un'ottima piattaforma. se
            devi criticare il Sistema operativo OK, ma
            se devi criticare la sola piattaforma di
            sviluppo stai fresco caro mio....però deve ancora provare tutto. Java esiste da quasi dieci anni. ci sono milioni di miliardi di righe di codice scritte. migliaia di prodotti disponibili. ecc....Net sembra un'ottima piattaforma, ma deve provarlo. è ancora troppo giovane.
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: A.C.
            - Scritto da: Kyr

            Ma dove la vedi più scalabile che intanto
            il

            Remoting di .NET va via Http e SMTP oltre
            a

            TCP/IP mentre l'RMI di Java non può...? E

            poi li vedi i benchmark contro J2EE? E

            comunque al momento la gestione dei
            servizi

            Web e dell'Xml (soprattutto grazie al
            parser

            con cursore per Xml) è il migliore che c'è

            attualmente.

            e cosa c'entra tutta 'sta roba con la
            scalabilità?Nessuno ti ha mai parlato di scalabilità orizzontale e verticale e che la massima scalabilità software al giorno d'oggi si ottiene tramite la distribuzione 3-tier (e perciò il remoting serve a poter gestire gli oggetti da remoto) ?????? No perchè se ti mancano le nozioni base è intuile discutere. Prenditi qualche libro su questi argomenti e poi sempre pronto a riparlarne.


            Prima provale le cose invece di sparare

            sentenze.Ci svilupoo dalla mattina alla sera...O pensi che mi faccia solo gli esempi Hello???

            e tu conosci Java? direi di no, visto che
            parli solo di RMI...Se parlo di scalabilità vuoi che evito discorsi come RMI, JFDO, EJB, ecc...??


            .NET di per se è un'ottima piattaforma. se

            devi criticare il Sistema operativo OK, ma

            se devi criticare la sola piattaforma di

            sviluppo stai fresco caro mio....

            però deve ancora provare tutto. Java esiste
            da quasi dieci anni. ci sono milioni di
            miliardi di righe di codice scritte.
            migliaia di prodotti disponibili. ecc...Allora prova e lavoraci e poi parla, perchè se no sei peggio di Ballmer quando spara cavolate.
            .Net sembra un'ottima piattaforma, ma deve
            provarlo. è ancora troppo giovane.Intanto l'ho usata dalla Beta1 e non ho avuto problemi. Ci sono come sempre oltretutto notevoli punti di miglioramento (mi piacerebbe per esempio che ADO.NET fosse espanso a livello di persistenza degli oggetti, anche se i DataSet sono un ottimo lavoro e grande attenzione è stata data alle performances).
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Kyr


            - Scritto da: A.C.

            - Scritto da: Kyr


            Ma dove la vedi più scalabile che
            intanto

            il


            Remoting di .NET va via Http e SMTP
            oltre

            a


            TCP/IP mentre l'RMI di Java non
            può...? E


            poi li vedi i benchmark contro J2EE? E


            comunque al momento la gestione dei

            servizi


            Web e dell'Xml (soprattutto grazie al

            parser


            con cursore per Xml) è il migliore che
            c'è


            attualmente.



            e cosa c'entra tutta 'sta roba con la

            scalabilità?

            Nessuno ti ha mai parlato di scalabilità
            orizzontale e verticale e che la massima
            scalabilità software al giorno d'oggi si
            ottiene tramite la distribuzione 3-tier (e
            perciò il remoting serve a poter gestire gli
            oggetti da remoto) ?????? No perchè se ti
            mancano le nozioni base è intuile discutere.
            Prenditi qualche libro su questi argomenti e
            poi sempre pronto a riparlarne.




            Prima provale le cose invece di sparare


            sentenze.

            Ci svilupoo dalla mattina alla sera...O
            pensi che mi faccia solo gli esempi Hello???




            e tu conosci Java? direi di no, visto che

            parli solo di RMI...

            Se parlo di scalabilità vuoi che evito
            discorsi come RMI, JFDO, EJB, ecc...?? Errata corrige: JDO e non JFDO (pardon ma ho digiato male)




            .NET di per se è un'ottima
            piattaforma. se


            devi criticare il Sistema operativo
            OK, ma


            se devi criticare la sola piattaforma
            di


            sviluppo stai fresco caro mio....



            però deve ancora provare tutto. Java
            esiste

            da quasi dieci anni. ci sono milioni di

            miliardi di righe di codice scritte.

            migliaia di prodotti disponibili. ecc...

            Allora prova e lavoraci e poi parla, perchè
            se no sei peggio di Ballmer quando spara
            cavolate.


            .Net sembra un'ottima piattaforma, ma deve

            provarlo. è ancora troppo giovane.

            Intanto l'ho usata dalla Beta1 e non ho
            avuto problemi. Ci sono come sempre
            oltretutto notevoli punti di miglioramento
            (mi piacerebbe per esempio che ADO.NET fosse
            espanso a livello di persistenza degli
            oggetti, anche se i DataSet sono un ottimo
            lavoro e grande attenzione è stata data alle
            performances).
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Kyr
            Nessuno ti ha mai parlato di scalabilità
            orizzontale e verticale e che la massima
            scalabilità software al giorno d'oggi si
            ottiene tramite la distribuzione 3-tier (e
            perciò il remoting serve a poter gestire gli
            oggetti da remoto) ?????? No perchè se ti
            mancano le nozioni base è intuile discutere.mah... io applicazioni *pesanti* (centinaia di migliaia di utenti) 3-tier le ho fatte e le faccio, in Java, senza particolari problemi di performace, anzi a volte mi tocca andare di fine tuning su Oracle....


            Prima provale le cose invece di sparare


            sentenze.
            Ci svilupoo dalla mattina alla sera...O
            pensi che mi faccia solo gli esempi Hello???Guarda che ti sei risposto da solo ;)
            Allora prova e lavoraci e poi parla, perchè
            se no sei peggio di Ballmer quando spara
            cavolate.ci sto lavorando. anzi, al momento no perché sto sviluppando un'applicazione con MFC (bleargh... meno male che c'è .Net... peccato non potessi usarlo per questo progetto...).

            .Net sembra un'ottima piattaforma, ma deve

            provarlo. è ancora troppo giovane.

            Intanto l'ho usata dalla Beta1 e non ho
            avuto problemi. Ci sono come semprenemmeno io. ma è comunque un'architettura giovane e con la complessità che si porta dietro può nascondere migliai di problemi (guarda che non parlo di bug...). come hai giustamente detto tu in un altro msg, anche EJB sembrava una buona idea...P.S: ripeto, perché forse non mi sono spiegato bene: .Net è una *figata*, *forse* meglio di Java, ma secondo me non la sostituirà mai completamente e non per problemi tecnici, ma per lo stesso motivo per cui è difficile che Linux o OS X sostituiscano Windows in toto..Net rimane comunque un prodotto giovane che deve dimostrare al mondo le sue doti. esempio: Apache 2.0 è sicuramente meglio dell'1.3; perché praticamente non ce n'è nemmeno uno in produzione?
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: A.C.
            - Scritto da: Kyr

            Nessuno ti ha mai parlato di scalabilità

            orizzontale e verticale e che la massima

            scalabilità software al giorno d'oggi si

            ottiene tramite la distribuzione 3-tier (e

            perciò il remoting serve a poter gestire
            gli

            oggetti da remoto) ?????? No perchè se ti

            mancano le nozioni base è intuile
            discutere.

            mah... io applicazioni *pesanti* (centinaia
            di migliaia di utenti) 3-tier le ho fatte e
            le faccio, in Java, senza particolari
            problemi di performace, anzi a volte mi
            tocca andare di fine tuning su Oracle....




            Prima provale le cose invece di
            sparare



            sentenze.

            Ci svilupoo dalla mattina alla sera...O

            pensi che mi faccia solo gli esempi
            Hello???

            Guarda che ti sei risposto da solo ;)


            Allora prova e lavoraci e poi parla,
            perchè

            se no sei peggio di Ballmer quando spara

            cavolate.

            ci sto lavorando. anzi, al momento no perché
            sto sviluppando un'applicazione con MFC
            (bleargh... meno male che c'è .Net...
            peccato non potessi usarlo per questo
            progetto...).



            .Net sembra un'ottima piattaforma, ma
            deve


            provarlo. è ancora troppo giovane.



            Intanto l'ho usata dalla Beta1 e non ho

            avuto problemi. Ci sono come sempre

            nemmeno io. ma è comunque un'architettura
            giovane e con la complessità che si porta
            dietro può nascondere migliai di problemi
            (guarda che non parlo di bug...). come hai
            giustamente detto tu in un altro msg, anche
            EJB sembrava una buona idea...

            P.S: ripeto, perché forse non mi sono
            spiegato bene: .Net è una *figata*, *forse*
            meglio di Java, ma secondo me non la
            sostituirà mai completamente e non per
            problemi tecnici, ma per lo stesso motivo
            per cui è difficile che Linux o OS X
            sostituiscano Windows in toto.
            .Net rimane comunque un prodotto giovane che
            deve dimostrare al mondo le sue doti.
            esempio: Apache 2.0 è sicuramente meglio
            dell'1.3; perché praticamente non ce n'è
            nemmeno uno in produzione?In effetti quello che vorrei evdidenziare è che qua non è una difesa di Microsoft ma di un buob prodotto: .NET. Purtroppo questo benedetto prodotto poggia su un Sistema Operativo che sarebbe da riconcepire come .NET rispetto ai precedenti modelli di sviluppo di Microsoft.Java è una buona piattaforma, solida, molto sfruttata, ma non è sempre stata il top per prestazioni (dipende da caso a caso). Se .NET girasse su Linux sarei molto più felice: confido sul progetto di Ximian (Mono) e poi vedremo.Al contempo spero che Microsoft abbia in serbo un nuovo Sistema Operativo con un kernel solido (senza GDI a Ring così basso), con una partizione migliore (si parla del fatto che useranno il motore di Yukon: Ovvero SQL Server.NET cme file system) soprattutto a livello di fault tollerance (secondo me la FSReiser di Linux è un grand modello). Per lo meno .NET ci toglie dalle scatole il tedioso e obrobrioso Registro di sistema). Chissà che si al'anno zero dei loro prodotti.
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Kyr
            .NET girasse su Linux sarei molto più
            felice: confido sul progetto di Ximian
            (Mono) e poi vedremo.mettiti l'animo in pace : secondo me mono arrivera' ad assomigliare a .net ma non sara 'mai pari ad esso..un poco come e' successo tra kaffe e java ..questo semplicemente perche ' si trattadi 'rincorrere' le modifiche alla piattaforma di sviluppo che sun o M$ fanno
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: A.C.
            nemmeno io. ma è comunque un'architettura
            giovane e con la complessità che si porta
            dietro può nascondere migliai di problemi
            (guarda che non parlo di bug...)invece parla proprio di bug perche' se ne scopriranno a centinaia di migliaia appena .NOT verra' usato su larga scala . come hai
            giustamente detto tu in un altro msg, anche
            EJB sembrava una buona idea...gli EJB sono una buona idea.. e' una tecnologia che ha un ENORME successo anche se server side e in ambito enterprise (ma non solo), quindi non immediatamente visible ai comuni mortali, oggi e' pura follia pensare di realizzare dei servizi per grosse societa' senza usare corba o ejb, gli ejb pero' sono piu' semplici da usare e cmq Java, anche solo la Standard Ediction ha il supporto CORBA integrato, microsoft in questo settore e' 0,000

            P.S: ripeto, perché forse non mi sono
            spiegato bene: .Net è una *figata*, *forse*
            meglio di Javacala , ma secondo me non la
            sostituirà mai completamente e non per
            problemi tecnici, ma per lo stesso motivo
            per cui è difficile che Linux o OS X
            sostituiscano Windows in toto.
            .Net rimane comunque un prodotto giovane che
            deve dimostrare al mondo le sue doti.
            esempio: Apache 2.0 è sicuramente meglio
            dell'1.3; perché praticamente non ce n'è
            nemmeno uno in produzione?questo e' vero.. in effetti a me non va di passare ad apache2.0 per mantenere la compatibilita' con alcuni moduli e anche perche' per quello che serve a me, funge bene cmq una riflessionem$ ha investito tutto sui WebService, e' vero sono belli , fighi, il web semantico prevarra' ecc.. MA alla fine quando devo sviluppare qualcosa preferisco non usarli per un motivo o un altro (mancanza di standard per la persistenza, direttive precise per la sicurezza ecc..) e il risultato e' notevole ugualmente, ora e se tutti si comportassero come me e i WS cadessero nel dimenticatoio come il server push? maditate gente
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Mela Marcia


            - Scritto da: A.C.


            nemmeno io. ma è comunque un'architettura

            giovane e con la complessità che si porta

            dietro può nascondere migliai di problemi

            (guarda che non parlo di bug...)
            invece parla proprio di bug perche' se ne
            scopriranno a centinaia di migliaia appena
            .NOT verra' usato su larga scala Smettila di parlare prima che succedano le cose perchè ci fai solo brutta figura

            . come hai

            giustamente detto tu in un altro msg,
            anche

            EJB sembrava una buona idea...

            gli EJB sono una buona idea.. e' una
            tecnologia che ha un ENORME successo ancheallora perchè adesso c'è JDO? Dai sapientone dimmelo
            se server side e in ambito enterprise (ma
            non solo), quindi non immediatamente visible
            ai comuni mortali, oggi e' pura follia
            pensare di realizzare dei servizi per grosse
            societa' senza usare corba o ejb, gli ejb
            pero' sono piu' semplici da usare e cmq
            Java, anche solo la Standard Ediction ha il
            supporto CORBA integrato, microsoft in
            questo settore e' 0,000 A Microsoft ovviamente Corba non interessa.




            P.S: ripeto, perché forse non mi sono

            spiegato bene: .Net è una *figata*,
            *forse*

            meglio di Java

            cala

            , ma secondo me non la

            sostituirà mai completamente e non per

            problemi tecnici, ma per lo stesso motivo

            per cui è difficile che Linux o OS X

            sostituiscano Windows in toto.

            .Net rimane comunque un prodotto giovane
            che

            deve dimostrare al mondo le sue doti.

            esempio: Apache 2.0 è sicuramente meglio

            dell'1.3; perché praticamente non ce n'è

            nemmeno uno in produzione?

            questo e' vero.. in effetti a me non va di
            passare ad apache2.0 per mantenere la
            compatibilita' con alcuni moduli e anche
            perche' per quello che serve a me, funge
            bene
            cmq una riflessione
            m$ ha investito tutto sui WebService, e'
            vero sono belli , fighi, il web semantico
            prevarra' ecc.. Certo visto che non c'è solo Microsoft ma pure IBM e altre grosse del mercato, questo non ti fa riflettere? Tu esporresti una piattaforma legacy con SOAP o faresti un porting su Java?io esporrei.....tu fai pure il pazzo e rifai tutto daccapo: (noi dovremmo portare quasi 5000 procedure da RPG a qualcos'altro? ma sai cosa significherebbe? E se poi non funzionano altrettanto bene? Bisogna ridebuggarle...Ma non se ne parla nemmeno. Rimangono lì su As/400)
            MA alla fine quando devo
            sviluppare qualcosa preferisco non usarli
            per un motivo o un altro (mancanza di
            standard per la persistenza, direttive
            precise per la sicurezza ecc..) e il
            risultato e' notevole ugualmente, ora e se
            tutti si comportassero come me e i WS
            cadessero nel dimenticatoio come il server
            push?Quando non hai del passato (legacy) alle spalle puoi fare questi ragionamenti ma in caso contrario sono solo follie.

            maditate gente
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Mela Marcia
            - Scritto da: A.C.

            (guarda che non parlo di bug...)
            invece parla proprio di bug perche' se ne
            scopriranno a centinaia di migliaia appena
            .NOT verra' usato su larga scala i bug si correggono. Java non ne ha forse?
            gli EJB sono una buona idea.. e' una
            tecnologia che ha un ENORME successo anche
            se server side e in ambito enterprise (ma
            non solo), quindi non immediatamente visible
            ai comuni mortali, oggi e' pura folliasono un comune mortale che ha avuto la (s)fortuna di usare EJB in ambito enterprise (sia con Resin che con Dynamo) e ti assicuro che adesso ci pensiamo 10 volte prima di usare un'architettura così.

            P.S: ripeto, perché forse non mi sono

            spiegato bene: .Net è una *figata*,

            *forse* meglio di Java

            cala questa è la *mia* opinione.e cmq ho anche detto *forse*.
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: A.C.
            - Scritto da: Mela Marcia

            - Scritto da: A.C.


            (guarda che non parlo di bug...)

            invece parla proprio di bug perche' se ne

            scopriranno a centinaia di migliaia appena

            .NOT verra' usato su larga scala

            i bug si correggono. Java non ne ha forse?Java ne ha avuti anche di piu' all'uscita.. oggi dopo 7 anni di duro lavoro , di test, di debug i bug sono molto molto pochi.. lo stesso succedera' per .NOT , peccato che in telecom gia' stiano installando il framework e programmandoci come se nulla fosse :))))


            gli EJB sono una buona idea.. e' una

            tecnologia che ha un ENORME successo anche

            se server side e in ambito enterprise (ma

            non solo), quindi non immediatamente
            visible

            ai comuni mortali, oggi e' pura follia

            sono un comune mortale che ha avuto la
            (s)fortuna di usare EJB in ambito enterprise
            (sia con Resin che con Dynamo) e ti assicuro
            che adesso ci pensiamo 10 volte prima di
            usare un'architettura così.Resin enterprise non e' un vero AS, Dynamo lo conosco poco, che abbiate avuto problemi con delle implementazioni di ejb lo posso capire ma cio' non toglie che in questo campo non ce n'e' per nessuno .. e parlo perche' almeno nel settore enterprise so come vanno le cose



            P.S: ripeto, perché forse non mi sono


            spiegato bene: .Net è una *figata*,


            *forse* meglio di Java



            cala

            questa è la *mia* opinione.
            e cmq ho anche detto *forse*.meno male ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: Kyr


            - Scritto da: A.C.

            - Scritto da: Kyroggi non so che fare e rispondo ai msg di PI

            e cosa c'entra tutta 'sta roba con la

            scalabilità?

            Nessuno ti ha mai parlato di scalabilità
            orizzontale e verticale e che la massima
            scalabilità software al giorno d'oggi si
            ottiene tramite la distribuzione 3-tiere questo l'hai letto nei baci perugina? Tra l'altro ho conosciuto decine di programmatori m$ che si riempivano la bocca con questo termine (il 3-tier intendo) per poi fare le paginette ASP (o per par condicio lino+php:))))La scalabilita' non e' l'architettura n-tier, e' un discorso molto piu' complesso
            perciò il remoting serve a poter gestire gli
            oggetti da remoto) ?????? veramente l'rpc esiste dagli anni '80, ora.. che microsoft ci sia arrivata con 20 anni di ritardo (intendo a gestirlo in modo semplice) e i suoi galoppini lo spaccino per l'8va meraviglia del mondo mi fa sorridere


            Prima provale le cose invece di sparare


            sentenze.

            Ci svilupoo dalla mattina alla sera...O
            pensi che mi faccia solo gli esempi Hello???secondo il massimo che sviluppi e' qualche rullino dal fotografo




            e tu conosci Java? direi di no, visto che

            parli solo di RMI...

            Se parlo di scalabilità vuoi che evito
            discorsi come RMI, JFDO, EJB, ecc...?? meglio perche' hai serie difficolta' a parlarne




            .NET di per se è un'ottima
            piattaforma. se


            devi criticare il Sistema operativo
            OK, ma


            se devi criticare la sola piattaforma
            di


            sviluppo stai fresco caro mio....



            però deve ancora provare tutto. Java
            esiste

            da quasi dieci anni. ci sono milioni di

            miliardi di righe di codice scritte.

            migliaia di prodotti disponibili. ecc...

            Allora prova e lavoraci e poi parla, perchè
            se no sei peggio di Ballmer quando spara
            cavolate.che ballmer spari cazzate e' vero


            .Net sembra un'ottima piattaforma, ma deve

            provarlo. è ancora troppo giovane.

            Intanto l'ho usata dalla Beta1 e non ho
            avuto problemi. Ci sono come sempre
            oltretutto notevoli punti di miglioramento
            (mi piacerebbe per esempio che ADO.NET fosse
            espanso a livello di persistenza degli
            oggetti,perche' ne persiste pochi? LOL anche se i DataSet sono un ottimo
            lavoro e grande attenzione è stata data alle
            performancesperformance , senza la s, guarda non so di dove tu sia ma sono sicuro che se ti faccessi vedere REALMENTE cosa si puo' fare con java oggi, e quanto questo lavoro venga pagato bene tu prenderesti a calci in cu*o bill gates e i giocattoli .NOT seduta stante
      • Anonimo scrive:
        Re: L' immagine che conta
        - Scritto da: Andrea
        Secondo me .NET è valida come piattaforma...
        almeno quanto lo è Java.d'accordo al 100% (anzi forse è anche meglio), ma credo sia anche innegabile che l'immagine di MS abbia il suo impatto in questo genere di decisioni.
        • Anonimo scrive:
          Re: L' immagine che conta


          Secondo me .NET è valida come
          piattaforma...

          almeno quanto lo è Java.

          d'accordo al 100% (anzi forse è anche
          meglio), ma credo sia anche innegabile che
          l'immagine di MS abbia il suo impatto in
          questo genere di decisioni.e' tristemente vero...ma se dovessi spendere miliardi in un progetto, cercherei la soluzoine migliore (qualunque essa fosse), non la piu' politically correctciao
          • Anonimo scrive:
            Re: L' immagine che conta
            - Scritto da: maks


            Secondo me .NET è valida come


            piattaforma...


            almeno quanto lo è Java.

            d'accordo al 100% (anzi forse è anche

            meglio), ma credo sia anche innegabile che

            l'immagine di MS abbia il suo impatto in

            questo genere di decisioni.
            e' tristemente vero...
            ma se dovessi spendere miliardi in un
            progetto, cercherei la soluzoine migliore
            (qualunque essa fosse), non la piu'
            politically correctsalvo poi scontrarti con i tuoi responsabili marketing che dicono che questo non fa bene all'immagine o semplicemente con uno cinque gradini sopra che non capisce un caxxo di IT e dice: no, questo non mi piace, buttalo.
    • Anonimo scrive:
      Re: L' immagine che conta

      Ancora una volta l'Italia si conferma la
      nazione più opportunista per stipulare
      accordi con grosse multinazionali,
      preferendo l'immagine di facciata alla
      qualità ed efficenza di soluzioni non rese
      comuni dai mezzi di marketing.Il marketing è il grande problema della nostra società!
      Probabilmente la scelta era condizionata
      dall'ottenere pieni consensi dalla clientela
      che apprezzano i "grandi" del mercato e
      hanno familiarità e fiducia nei prodotti
      Microsoft.C'è qualcuno che ha fiducia nei prodotti MS? Allora io sono autorizzato a pensare che Totò Riina, in fondo, sia un bravo ragazzo.
      Mi chiedo se questo accordo non rappresenti
      l'inizio del declino della Telecom.La Telecom, essendo monopolista, non avrebbe problemi di declino nemmeno se tornasse ai selettori elettromeccanici...
      • Anonimo scrive:
        Re: L' immagine che conta

        La Telecom, essendo monopolista, non avrebbe
        problemi di declino nemmeno se tornasse ai
        selettori elettromeccanici... ... finche' potra' usufruire della beneficenza che gli facciamo col canone.
    • Anonimo scrive:
      Re: L' immagine che conta
      o della rinascita di telecom
    • Anonimo scrive:
      Re: L' immagine che conta
      - Scritto da: Nostralinux
      Ancora una volta l'Italia si conferma la
      nazione più opportunista per stipulare
      accordi con grosse multinazionali,
      preferendo l'immagine di facciata alla
      qualità ed efficenza di soluzioni non rese
      comuni dai mezzi di marketing.
      Probabilmente la scelta era condizionata
      dall'ottenere pieni consensi dalla clientela
      che apprezzano i "grandi" del mercato e
      hanno familiarità e fiducia nei prodotti
      Microsoft.
      Mi chiedo se questo accordo non rappresenti
      l'inizio del declino della Telecom.Ma io dico .. si continua a parlare senza cognizione ... parlate di Telecom , non sapendo nulla di telecom, ma avete la minima idea di quante piattaforme , linguaggi e soluzioni vengono usate tra tutte le aziende del gruppo Telecom ? - NO e allora che parlate a fare ? ma informatevi prima (quante e quali sono le aziende del gruppo ) e poi .. cosa fanno , e in fine che strumenti usano .. 'gnuranti
      • Anonimo scrive:
        Re: L' immagine che conta
        - Scritto da: AixForever
        nulla di telecom, ma avete la minima idea di
        quante piattaforme , linguaggi e soluzioni
        vengono usate tra tutte le aziende del
        gruppo Telecom ? hmm... un pochetto sì ;)
        e allora che parlate a fare ? infatti la notizia non mi ha cambiato la giornata di una virgola :)
        • Anonimo scrive:
          Re: L' immagine che conta
          - Scritto da: A.C.
          - Scritto da: AixForever

          nulla di telecom, ma avete la minima idea
          di

          quante piattaforme , linguaggi e soluzioni

          vengono usate tra tutte le aziende del

          gruppo Telecom ?

          hmm... un pochetto sì ;)


          e allora che parlate a fare ?

          infatti la notizia non mi ha cambiato la
          giornata di una virgola :):-) ... infatti neppure a me .. a meno fino a che non mi chiama il cognato di tronchetto e mi dice .. ue' bauscia .. te devi usa' .NET .. come la finsiel ..
  • Anonimo scrive:
    Motivo in più..
    ..per smettere d'usare tanto l'una quanto l'altra :)
  • Anonimo scrive:
    aaaaaarghh!!!
    la notizia si commenta da sola!AAAAAAAAAAAAAAARGHH!!!
Chiudi i commenti