RIAA, nessuna pietà per il clone di Grooveshark

La giustizia statunitense riconosce all'industria della musica 18 milioni di dollari di danni per l'attività di un sito durato poche settimane. Per violazione del copyright sui brani, e per aver abusato del marchio ottenuto dalle major

Roma – Si era proposto come un goffo tentativo di cavalcare l’onda della chiusura di Grooveshark , servizio di streaming fondato sul P2P che le etichette hanno costretto ad inabissarsi, dopo un confronto durato anni. Manifestatosi in Rete come Grooveshark.io , popolato dai contenuti di MP3Juices, aveva presto attirato l’attenzione dell’industria della musica : il caso si è concluso ora con una schiacciante vittoria a favore delle major.

La tempestività della denuncia delle etichette ha dunque pagato: dopo un breve periodo trascorso a migrare di dominio in dominio ( .pw , .vc , .li ), il clone di Grooveshark si era rassegnato alla chiusura, indipendentemente dall’ingiunzione calata non solo sull’operatore del sito, ma anche su tutti i servizi indispensabili alla gestione dell’attività, a cui in un primo momento era stato chiesto di rintracciare eventuali emuli e negare loro qualsiasi prestazione nonostante la neutralità del ruolo che ricoprono.

Il colpo fatale per la piattaforma è stato ora assestato dal giudice della corte distrettuale di New York Alison Nathan, che ha riconosciuto le violazioni intenzionali operate dal sedicente redivivo Grooveshark, ha confermato l’ingiunzione nei confronti del suo operatore, diffidandolo dal riportare online il sito, e ha fissato a favore delle etichette un risarcimento di oltre 13 milioni di dollari , 150mila dollari per ciascuno degli 89 brani oggetto della denuncia.

Ma non è tutto. A seguito della resa del Grooveshark originario, era previsto che il marchio Grooveshark e i relativi domini fossero trasferiti a RIAA, così che non si potessero più impiegare per attività illegali. Il clone della piattaforma aveva invece abusato di due marchi relativi alla storica piattaforma, e aveva registrato domini a destra e a manca abusando del suo nome: il giudice Nathan ha dunque riconosciuto a RIAA un ulteriore risarcimento da 4 milioni di dollari per la violazione dei trademark e 400mila dollari per l’indebita registrazione dei domini.

Il totale spettante a RIAA, secondo il giudice, ammonta a quasi 18 milioni di dollari. L’amministratore del sito che ha tentato di approfittare della popolarità di Grooveshark non è mai stato identificato.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • user_ scrive:
    ma chissene
    frega?perchè non fate una preview del nuovo doom?
  • Dragon_Lord scrive:
    ....
    RITIRATE I SOLDI DALLE BANCHE, FINCHE' SIETE IN TEMPO. RITIRATE TUTTO RITIRATE TUTTO SI ARRICCHISCONO CON I VOSTRI RISPARMI RITIRATE TUTTO
  • Dubbioso scrive:
    inizi-shareware
    [img]http://funkyimg.com/i/25uPa.png[/img]
    • prova123 scrive:
      Re: inizi-shareware
      Nel 1996 con il motore di Doom uscì Strife con dinamiche molto diverse da Doom includendo dialoghi con i personaggi nel gioco che influenzano la storia. Ai più passò inosservato, ma è molto interessante.https://it.wikipedia.org/wiki/Strife_(videogioco)Se hai l'originale lo puoi giocare sui computer odierni con GZDoom, lasciando perdere il remake del 2014.
  • prova123 scrive:
    Il valore aggiunto a questa notizia
    sarebbe stato mettere il link per il download della demo ... :(
    • Dubbioso scrive:
      Re: Il valore aggiunto a questa notizia
      - Scritto da: prova123
      sarebbe stato mettere il link per il download
      della demo ...
      :(http://www.commander-keen.com/game-downloads.php
      • prova123 scrive:
        Re: Il valore aggiunto a questa notizia
        grazie al ciufolo! Io parlo della demo con lo sprite di mario.
        • Dubbioso scrive:
          Re: Il valore aggiunto a questa notizia
          - Scritto da: prova123
          grazie al ciufolo! Io parlo della demo con lo
          sprite di
          mario.non e' mai uscita dai loro hard disk
          • prova123 scrive:
            Re: Il valore aggiunto a questa notizia
            Il valore aggiunto consiste proprio in questo. Sono stati necessari 4 post per farti capire una cosa così semplice.
          • Dubbioso scrive:
            Re: Il valore aggiunto a questa notizia
            - Scritto da: prova123
            Il valore aggiunto consiste proprio in questo.
            Sono stati necessari 4 post per farti capire una
            cosa così
            semplice.dai su non possono pubblicarla per il copyright, davo per scontato questo aspetto della faccenda
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Il valore aggiunto a questa notizia
            Vogliamo un altro "caso" Great Giana Sisters, quasi trent'anni dopo ? ;)
          • prova123 scrive:
            Re: Il valore aggiunto a questa notizia
            Benvenuto al Fight Club !! (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Utente scrive:
            Re: Il valore aggiunto a questa notizia
            - Scritto da: Joe Tornado
            Vogliamo un altro "caso" Great Giana Sisters,
            quasi trent'anni dopo ?
            ;)Fatto storico della Storia dei videogiochi! ;-)
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Il valore aggiunto a questa notizia
            - Scritto da: prova123
            Il valore aggiunto consiste proprio in questo.
            Sono stati necessari 4 post per farti capire una
            cosa così
            semplice.e adesso dovremmo applaudire ? : tristissimo
          • prova123 scrive:
            Re: Il valore aggiunto a questa notizia
            perchè dovresti applaudire ? Non c'è nulla da applaudire. Poi se ti può aiutare, per carità nessuno ti vieta di applaudire, ma non ce n'è bisogno.
Chiudi i commenti