Riapre il sito ribelle. Terrorismo?

Solleva una quantità di polemiche il rilancio su server finlandesi di un sito che secondo Mosca istiga al terrorismo. Sulle sue pagine si invita a sostenere l'indipendenza della Cecenia


Helsinki – Il sito più controverso del web finlandese, Kavkaz Center , riapre i battenti. L’imprenditore finlandese Mikael Strosjo ha deciso di rilanciare l’unico quotidiano indipendente dedicato all’instabile situazione nel Caucaso. Il sito è disponibile in russo, turco ed inglese. Secondo quanto si legge sulle sue pagine, il portale, nuovamente ospitato da server finlandesi, vuole essere il “punto d’incontro telematico” per chiunque caldeggi l’indipendenza della Cecenia.

La riapertura del sito è una grande vittoria per la libertà d’espressione su Internet. Una vittoria sicuramente scomoda per la diplomazia russa: Mosca ha ripetuto molte volte che il sito in questione “è il megafono dei ribelli e dei terroristi ceceni”. Nel settembre del 2004 aveva pubblicato gli appelli di Shamil Basayev, “signore della guerra” ritenuto responsabile della strage di Beslan, in Ossezia. Una sanguinosa mattanza che causò oltre 320 vittime tra i civili.

Dopo l’accaduto, Storsjo decise di sospendere le pubblicazioni. Le pagine di Kavkaz vennero così trasferite su computer in Lituania e Svezia. Adesso che la situazione sembra più calma, gli uffici di Helsinki hanno riaperto le porte. Tuttavia sono immediatamente riaffiorati i problemi di sempre.

Accusati di sostenere le rivolte armate in Cecenia, i nuovi servizi del sito hanno scatenato numerose polemiche nell’opinione pubblica finlandese. Infatti Storsjo ha recentemente utilizzato le pagine del giornale per avviare una controversa raccolta fondi tuttora avvolta dal mistero: i destinatari di questa campagna di solidarietà sarebbero ipotetici collaboratori in situ .

La polizia di Helsinki si è subito interessata al caso, sollevando numerosi dubbi sulla bontà dell’iniziativa: i soldi raccolti da Kavkaz potrebbero effettivamente finire nelle tasche dei terroristi . Secondo Hannuu Moilanen, del dipartimento per la sicurezza interna finlandese, “è ancora troppo presto per tirare conclusioni affrettate. La raccolta fondi in questione, finora, è protetta dalle norme che garantiscono la libertà d’espressione”. Strumentalizzando così il supporto alla libertà di stampa, Storsjo potrebbe aver trovato un pericoloso metodo per finanziare il terrorismo internazionale in apparente tranquillità.

In una intervista ad un’agenzia giornalistica finlandese, lo scaltro direttore ha ribadito che in Cecenia “c’è una guerra di informazione che percorre gli stessi binari della guerra armata. I Russi intendono monopolizzare tutte le comunicazioni provenienti da quella regione”. Interrogato sulle finalità della raccolta fondi, non ha fornito alcuna delucidazione, limitandosi ad auspicare che “vi sia la totale collaborazione delle autorità finlandesi, affinchè tutto risulti trasparente e non venga commessa alcuna illegalità”.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    è giusto o non è giusto
    Potrebbe essere giusto ma anche i telefilm o show o quello che è hanno il diritto d'autore, qualsiasi esso sia. Mi stupisco è come la gente possa distribuire in maniera "illegale" anche queste cose quando con una scheda di acquisizione video potrebbero farsi i loro cd o dvd in casa. Non parlo nè di film di prima visione al cinema nè tantomeno di hardware impossibili da sostenere dall'utente e nè tantomeno di conoscenze richieste. E' anche vero che queste stesse serie vengono rivendute su supporti dvd ma non a prezzi assurdi come i cd musicali od un singolo film.Paolo
    • Anonimo scrive:
      Re: è giusto o non è giusto
      - Scritto da: Anonimo
      E' anche vero che queste stesse serie
      vengono rivendute su supporti dvd ma non a prezzi
      assurdi come i cd musicali od un singolo film.

      PaoloNon è proprio vero: ad esclusione di Alias e poche altre serie TV, i cui DVD in Italia sono venduti a prezzi accettabili (alias ad esempio a 32 euro per stagione), le serie TV hanno prezzi SPROPOSITATI quando escono in DVD: CSI ad esempio costa per una stagione completa sui 100 euro (appena esce) e considera che è già stato proposto in TV... e di solito non ci sono molti contributi speciali o altro... anche i sottotitoli in lingua originale non sempre ci sono...
    • Anonimo scrive:
      Re: è giusto o non è giusto
      beh... se tutti prendono un scheda di acquisizione a/v il problema non resta immutato?o più semplicemente registrando con il videoregistratore e tenendoli in cassetta, cosa cambia alla fine?
      • Anonimo scrive:
        Re: è giusto o non è giusto
        Se due serie si sovrappongono devi scegliere di registrarne solo 1 allora.Oppure compri un altro pc e un'altra scheda?Molto più comodo usare sistemi di file scharing :D
  • Anonimo scrive:
    Come per gli anime
    Purtroppo è l o stesso rapporto odio-amore che esiste per le serie di animazione giapponese sottotitolate dai gruppi di appassionati.Tuttavia grazie a questa realtà "clandestina" di serie di animazione siamo riusciti ad avere alcune produzioni di qualità (i diritti vengono comprati a colpo sicuro perchè si conoscono già gli indici di gradimento delle serie per i palati occidentali)......scusate se faccio un esempio relegato ad una nicchia di appassionati.la cosa l'hanno capito anche alcuni produttori giapponesi ed è capitato che gli studi (a fine serie) ringrazino sia i telespettatori televisivi che quelli della rete
  • Anonimo scrive:
    Solite bugie
    "Ogni serie televisiva - ha scritto in una nota il CEO di MPAA, Dan Glickman - dipende da altri mercati, come la vendita all'estero o le nuove edizioni da parte di altre emittenti, per riuscire a rientrare degli enormi investimenti richiesti per produrre contenuti di cui tutti godiamo. Questi mercati vengono colpiti in modo decisivo quando quei contenuti vengono rubati".Ecco ancora bugie e soprattutto sparate che stanno fuori dal mondo!I downloader internazionali di serie televisive straniere (principalmente americane) se non sono anglofoni, sono persone che parlano e capiscono l'inglese americano parlato.E questo tipo di persone in nazioni europee che non siano l'UK sono una percentuale piccolissima.Poi c'e' da dire che una buona parte delle serie che circolano BitTorrent sono generi cult di nicchia, che molto spesso non arrivano presso tutti i paesi o che arrivano malamente.Io per esempio non riesco piu' a trovare in nessuna emittente o neppure su DVD le vetuste serie di Doctor Who e Spazio 1999.Cosi' come Babilon V, Galactica, e i cartoni di Linus e Charlie Brown.
    • Anonimo scrive:
      Re: Solite bugie

      Io per esempio non riesco piu' a trovare in
      nessuna emittente o neppure su DVD le vetuste
      serie di Doctor Who e Spazio 1999.
      Cosi' come Babilon V, Galactica, e i cartoni di
      Linus e Charlie Brown.beh..dai... Spazio 1999 è in DVD italiano (prezzo assurdo, ma c'è)Babylon 5 - è appena uscito in dvd.
    • awerellwv scrive:
      Re: Solite bugie
      - Scritto da: Anonimo
      Ecco ancora bugie e soprattutto sparate che
      stanno fuori dal mondo!vero, e poi una volta diffuse via "etere" (lo so che gli americani hanno il cavo) si sono gia' pagati i diritti d'autore in quanto li paga la pubblicita'.... secondo se io "diffondo" (il realta' lo rendo disponibile a tutti ma non lo diffondo) il filmato non ho nulla da temere perche' sono gia' stati pagati i diritti, come per esempio i video musicali di mtv... inoltre e' solo il supporto di registrazione (altrimenti sarebbero illegali anche i videoregistratori) ad essere diverso...
      I downloader internazionali di serie televisive
      straniere (principalmente americane) se non sono
      anglofoni, sono persone che parlano e capiscono
      l'inglese americano parlato.
      E questo tipo di persone in nazioni europee che
      non siano l'UK sono una percentuale piccolissima.errore, in europa siamo solo noi i caproni che non sanno l'inglese a menadito... chiadi ad un francese di parlargli in inglese e a parte l'odio intrinseco del francese stesso non avra' nessun problema; stesso discorso vale anche per quasi tutte le altre nazioni europee, siamo solo noi i caproni che l'inglese lo sanno male...

      Poi c'e' da dire che una buona parte delle serie
      che circolano BitTorrent sono generi cult di
      nicchia, che molto spesso non arrivano presso
      tutti i paesi o che arrivano malamente.verissimo...
      Io per esempio non riesco piu' a trovare in
      nessuna emittente o neppure su DVD le vetuste
      serie di Doctor Who e Spazio 1999.
      Cosi' come Babilon V, Galactica, e i cartoni di
      Linus e Charlie Brown.o anche solo le serie di top Gear (famoso programma settimanale di auto inglese)
    • Anonimo scrive:
      Re: Solite bugie
      "Ogni serie televisiva dipende da altri mercati, come la vendita all'estero o le nuove edizioni da parte di altre emittenti. Questi mercati vengono colpiti in modo decisivo quando quei contenuti vengono rubati".Mi dovete spiegare come questi mercati possono venire danneggiati dal p2p.Prendiamo la vendita all'estero.Secondo Dan Glickman (il tipo che ha sparato 'ste fesserie) l'Italia non compra più le serie TV americane perchè le scarica con BitTorrent? O col mulo?Ah, no! Non le compra più perchè tutti le hanno già viste scaricandole dal p2p! Certamente è così!Mi sono messo a ridere quando ho letto le due righe che ho riportato sopra.E poi, se la TV italiana non compra più le serie americane, chi le traduce e ne fa il doppiaggio.Certamente in pochi sono soddisfatti di guardarsi le serie scaricate da internet in inglese...Non so se avete capito ciò che intendo...
  • Anonimo scrive:
    Ma ve lo immaginate?
    Immaginatevi ad un eventuale processo, il giudice che si ritrova davanti queste persone imputate perche' scambiavano telefilm registrati alla tv.....E altri imputati che nemmeno scambiavano nulla (gestori dei tracker) ma davano solo una mano ad altre persone a scambiarsi telefilm registrati dalla tv......Cosa? No, no, si tratta di telefilm registrati alla tv e spesso hanno pure il marchietto...... qualche volta sono di molti anni fa....
  • Anonimo scrive:
    major spudorate.
    vergogna.terrorismo mediatico.darei volentieri il mio contributo, fino a 20?, per sostenere una causa contro questi loschi figuri, sono loro i pirati.
  • MaurizioB scrive:
    Mercato estero?
    Ma dove?C'è una schiera di serie televisive che non sono mai state trasmesse se non dopo anni, in Italia la situazione è a dir poco oscena (serie trasmesse a caso alle 3 di notte fregandosene dell'ordine di produzione)... Se non fosse per internet, serie televisive (soprattutto di fantascienza) come babylon 5 farscape o firefly non sarebbero mai arrivate in italia decentemente... E proprio grazie a queste richieste e diffusioni queste serie ora escono in dvd e verranno acquistate da molte di quelle persone che le hanno dapprima scaricate.Non prendiamoci in giro, questi qui continuano a voler sempre solo e subito tutta la torta... w i paraocchi.Saluti
    • TPK scrive:
      Re: Mercato estero?
      Gia', e Battlestar Galactica diffusa via BT pare abbia fatto impennare gli ascolti di SciFi Channel: chi l'ha scaricata ha fatto pubblicita' presso gli amici.http://www.mindjack.com/feature/piracy051305.html
  • Anonimo scrive:
    Videoregistratori
    Teniamoci stretti i vecchi videoregstratori, tra poco li metteranno al bando. Anzi presto metteranno anche il lucchetto ai nostri occhi, se vorremo vedere qualcosa (anche nostra moglie in guepiere) dovremo pagare i nostri signori & padroni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Videoregistratori
      effettivamente la "puntata andata online dopo la trasmissione" non è altro che una registrazione a disposizione di chi per vari motivi non ha potuto vedere il programma in tv..... personalmente, io sono riuscito a vedermi a suo tempo il GP di f1 tagliato dalla rai per la morte del Papa solo grazie alla rete (e faccio presente che la rai dovrà pure pagare soldi NOSTRI per non aver trasmesso l'evento......cmq viva le puntate online come videoregistratore d'emergenzaSE VOLETE VENDERE DVD DELLE SERIE TV METTETECI DENTRO DEI CONTENUTI SPECIALI DEGNI DI QUESTO NOME O ABBASSATE I PREZZI.
  • Anonimo scrive:
    Mpaa , nuove denunce per BitTorrent.....
    E il volume di traffico di BitTorrent si impenna !!!!!!!!! Brava Mpaa fagli pubblicità ! (rotfl) (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Mpaa , nuove denunce per BitTorrent.
      lol :Dappunto, brava MPAA a rompere i coglioni! Tanto possono chiuderne uno, ma non possono chiuderli tutti i siti torrent! Basti vedere Pirate Bay...http://static.thepiratebay.org/legal/Pirate Bay é hostato in Svezia, dove le leggi sono meno contorte di quelle statunitensi. Leggete ad es. le risposte alle mail intimidatorie, c'é da spanzarsi dalle risate, praticamente l'admin del sito manda afare in culo tutte le ditte che lo minacciano di denuncia :DPer quel che riguarda la TV... personalmente non mi va di guardarla. Preferisco scaricare da torrent/mule o quel che volete. Per il semplice motivo che mi va di guardare i programmi quando pare e piace a me, e non seguendo la programmazione televisiva... la TV é destinata a morire!E poi come hanno detto alcuni in questi post, in fondo se posso registrare su cassetta o su hard disk con scheda acquisizione quel che viene trasmesso in TV, non vedo cosa ci sia di diverso dallos caricarlo già pronto in formato Divx/Xvid come piace a me.MPAA: con me averte cmq smesso di vendere DVD! A meno che li vendiate a prezzi veramente bassi! MPAA: dovete MORIRE!P.s. che chiudano tutti i siti, che rendano pure illegale scaricare via ADSL... tanto alla fine se vogflio piratare un film posso lo stesso andare in vodweoteca, noleggiarlo a 2 euro e farmene una copia! Per cui fanculo ai blocchi, tanto ci sarà sempre un modo per fottere le "major".--dadude
      • Anonimo scrive:
        Re: Mpaa , nuove denunce per BitTorrent.
        - Scritto da: Anonimo
        lol :D

        appunto, brava MPAA a rompere i coglioni! Tanto
        possono chiuderne uno, ma non possono chiuderli
        tutti i siti torrent! Basti vedere Pirate Bay...

        http://static.thepiratebay.org/legal/

        Pirate Bay é hostato in Svezia, dove le leggi
        sono meno contorte di quelle statunitensi.
        Leggete ad es. le risposte alle mail
        intimidatorie, c'é da spanzarsi dalle risate,
        praticamente l'admin del sito manda afare in
        culo tutte le ditte che lo minacciano di denuncia
        :D

        Per quel che riguarda la TV... personalmente non
        mi va di guardarla. Preferisco scaricare da
        torrent/mule o quel che volete. Per il semplice
        motivo che mi va di guardare i programmi quando
        pare e piace a me, e non seguendo la
        programmazione televisiva... la TV é destinata a
        morire!

        E poi come hanno detto alcuni in questi post, in
        fondo se posso registrare su cassetta o su hard
        disk con scheda acquisizione quel che viene
        trasmesso in TV, non vedo cosa ci sia di diverso
        dallos caricarlo già pronto in formato Divx/Xvid
        come piace a me.

        MPAA: con me averte cmq smesso di vendere DVD! A
        meno che li vendiate a prezzi veramente bassi!
        MPAA: dovete MORIRE!

        P.s. che chiudano tutti i siti, che rendano pure
        illegale scaricare via ADSL... tanto alla fine se
        vogflio piratare un film posso lo stesso andare
        in vodweoteca, noleggiarlo a 2 euro e farmene una
        copia! Per cui fanculo ai blocchi, tanto ci sarà
        sempre un modo per fottere le "major".

        --dadudeAppunto ,fanno tanto i grossi ma alla fine non sono loro a scegliere il mercato.
  • Anonimo scrive:
    non è giusto
    la MPPA deve piantarla di rompere i coglionisono daccordo per i film prima visionema cazzo qui si parlava di semplici serie televisive...mettiamo che io non voglia vedere le scemenzeche passa rai/mediaset che faccio ? mi compro sky ? ovvio che nopiuttosto prendo bittorrent e tiro giu7 8 telefilm ingamanti :D (rotfl)
Chiudi i commenti