Roaming UE: da zero a niente?

La Commissione suggerisce modifiche alle proposte con severi limiti all'utilizzo dei servizi dati per i consumatori europei che viaggiano nell'Unione

Roma – La Commissione Europea, secondo indiscrezioni pubblicate dal Financial Times , ha avanzato una serie di modifiche che sembrano destinate a compromettere sostanzialmente il percorso europeo per l’abbattimento dei costi di connessione da parte dei viaggiatori europei all’interno dell’Unione.

Nelle proposte della Commissione, infatti, si prevedono – secondo quanto riferiscono le fonti del Financial Times limiti severi all’utilizzo dei servizi dati da parte dei consumatori europei che viaggiano nell’Unione con una logica arzigogolata che contrappone il “fair use” dell’eventuale roaming zero ad una forma potenziale di concorrenza sleale tra gruppi di telecomunicazione.

In particolare le modifiche sembrano prevedere per i clienti che hanno piani tariffari “senza limiti” una quota extra da pagare per navigare all’estero o il taglio dell’accesso ai dati al raggiungimento di una certa soglia , limite che sarebbe imposto anche ai clienti con tariffe prepagate, cui sarebbe imposto di non raggiungere neanche il tetto del titolare dei loro dati mensili.

Oltretutto la Commissione vorrebbe rinviare ad una futura contrattazione tra stati membri la definizione di tali soglie e le tariffe che gli operatori mobili di un Paese possano far pagare gli operatori degli altri paesi per fare roaming sulle loro reti, lasciando insomma la questione alla contrapposizione tra paesi del Nord contro paesi del Sud Europa, meta privilegiata di turismo e dove le principali telco trovano proprio nei costi di roaming il 5 per cento delle loro entrate. Da tale contrattazione oltre al costo del roaming tra operatori dovrebbe delinearsi il tetto massimo di dati utilizzabili da parte del viaggiatore, nelle due ipotesi di prepagate o schede con traffico illimitato.

Il tutto, considerando le differenze di prezzo sostanziali tra le tariffe degli operatori dei paesi del Nord e quelli dei paesi dell’Est e del Sud: Lars Christian Lilleholt, ministro danese per Energia e utiliy, teme che molti operatori alzeranno i prezzi per i loro utenti o toglieranno i servizi di roaming dai loro abbonamenti.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • rudy scrive:
    non capisco..
    il brevetto ha validita nello stato come infatti dici, e se faccio causa in cina lo faccio per il mercato cinese. se la corte neozelandese fosse meglio facendo causa li vinco solo per il mercato neozelandese; posso portare la causa vinta come trofeo in cina ma il magistrato cinese probabilmente se ne frega e nopn mi da il brevetto per la cina.cioe' questo mercato dei tribunali che dici sarebbe un po da precisare, fermo restando che la cine e' un grande mercato quindi la mcausa li vale per quello.?
    • rugo scrive:
      Re: non capisco..
      C'è un accordo internazionale per lo scambio di validità dei brevetti. Se un brevetto è registrato come brevetto internazionale può valere negli altri paesi aderenti all'accordo a patto che rispetti la legislazione locale.Un brevetto registrato negli USA che soddisfa i requisiti della legislazione europea vale anche in europa. I brevetti americani sulle idee non valgono in Europa perchè i brevetti sulle idee non sono riconosciuti.La maggior parte del tempo perso nelle cause internazionali è per stabilire se il brevetto registrato nel paese A ha i requisiti per valere nel paese B.
  • finferlo scrive:
    vecchia e gioventù
    L'occidente, guidato mal guidato, è sempre più in declino, destinato a passare in secondo piano in pochi decenni, e a diventare sempre più povero, pieno di regole paralizzanti tipiche della vecchiaia, con la sua smisurata richiesta di (falsa) sicurezza e di garanzie.Me ne accorgo anche dalla gente che mi sta intorno, i cui discorsi vertono continuamente e compulsivamente sulle garanzie di lavoro, garanzie della casa, garanzie della pensione, garanzie della sanità, garanzie di...E' l'oriente che rappresenta la gioventù con la sua irruenza, la sua "deregulation", la sua voglia di fare e di esplorare.Ovvio, non certo nei singoli individui, ma nel modo con cui dirigenti e masse affrontano la vita.Certo, dietro ci sono sempre manovre di potere, ma intanto sono loro che ci stanno sorpassando irrimediabilmente.E tutto è iniziato con le grandi aziende e le loro produzioni passate ai giapponesi, tailandesi, coreani e cinesi; adesso sono loro a produrre e noi a consumare, mentre i ricconi che hanno provocato tutto questo ridono a crepapelle sui loro yacht di stralusso pagati da noi.
    • vecho scrive:
      Re: vecchia e gioventù
      Ma che XXXXXXXte scrivi. Tutti i paesi che sono passati da un'economia agricola ad una industrializzata hanno avuto un cinquantennio anche più di crescita dovuta all'aumento di produttività dell'industria. Pure l'unione sovietica tra gli anni '30 e gli anni '70 nonostante la guerra cresceva tanto da far paura al mondo capitalista.Mantenere la ricchezza poi dipende dalla crescita della classe media e la crescita della classe media dipende dal livello di equità di un paese. I paesi del nord europa riescono bene o male a sostenersi. Sono i paesi dominati dalle famiglie padronali che se la passano male.
      • finferlo scrive:
        Re: vecchia e gioventù
        Parlo di fatti: ci stiamo impoverendo.Stamattina leggevo che 13 milioni di persone in italia non cercano lavoro, mentre altri 15 milioni sono disoccupati "alternati".28 milioni di persone su 60 milioni (considerando bambini e anziani).Il nero sta aumentando a dismisura perché le persone devono sopravvivere, prima, molto prima, di pagare le tasse.Perciò le attuali esigenze dello Stato e quelle dei suoi componenti provocano un paradosso: se vivono i cittadini, lo Stato muore, se vive lo Stato muoiono i cittadini (e poi anche lo Stato, ovviamente).In cina, e in altri Paesi, gli interessi dello Stato e dei cittadini coincidono, a livello economico.E siamo arrivati a questo per tanti motivi, tra cui ciò che ho detto nel post.Niente di nuovo, solo una sinteticissima e parzialissima sintesi.
    • Il fuddaro scrive:
      Re: vecchia e gioventù
      - Scritto da: finferlo
      L'occidente, guidato mal guidato, è sempre più in
      declino, destinato a passare in secondo piano in
      pochi decenni, e a diventare sempre più povero,
      pieno di regole paralizzanti tipiche della
      vecchiaia, con la sua smisurata richiesta di
      (falsa) sicurezza e di
      garanzie.
      Me ne accorgo anche dalla gente che mi sta
      intorno, i cui discorsi vertono continuamente e
      compulsivamente sulle garanzie di lavoro,
      garanzie della casa, garanzie della pensione,
      garanzie della sanità, garanzie
      di...
      E' l'oriente che rappresenta la gioventù con la
      sua irruenza, la sua "deregulation", la sua
      voglia di fare e di
      esplorare.
      Ovvio, non certo nei singoli individui, ma nel
      modo con cui dirigenti e masse affrontano la
      vita.
      Certo, dietro ci sono sempre manovre di potere,
      ma intanto sono loro che ci stanno sorpassando
      irrimediabilmente.
      E tutto è iniziato con le grandi aziende e le
      loro produzioni passate ai giapponesi,
      tailandesi, coreani e cinesi; adesso sono loro a
      produrre e noi a consumare, mentre i ricconi che
      hanno provocato tutto questo ridono a crepapelle
      sui loro yacht di stralusso pagati da
      noi.E dove starebbe la novità, o la notizia? Tutta roba vecchia e risaputa.
  • Francis the Pope scrive:
    4/12/2016
    [img]http://m.memegen.com/7mjfbl.jpg[/img]
  • Nome e cognome scrive:
    ???
    Qualcuno per caso sa se Biagio ha già fatto la XXXXX?
    • ._. scrive:
      Re: ???
      Pare di si!!Biagio:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4357993&m=4358188#p4358188Pinuccio:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4358107&m=4358184#p4358184Hanno postato la news in altri thread...
    • Nome e marrone scrive:
      Re: ???
      - Scritto da: Nome e cognome
      Qualcuno per caso sa se Biagio ha già fatto la
      XXXXX?Dopo aver letto il tuo post non ha voluto infierire XD.
  • Il fuddaro scrive:
    Ma guarda
    E poi quando si parla di Cina gli si dà del comunista!
  • peter scrive:
    Idea per un gran brevetto!
    Brevettiamo l'intelligenza umana!Roba rara, se vuoi utilizzarla... Zak! Paga!
  • ___________ __________ __________ _________ scrive:
    ________________________________________
    IO SONO UNA XXXXX, UN RIFIUTO DELLA SOCIETA', NON SONO DEGLO DI ESISTERE
    • peter scrive:
      Re: ________________________________________
      - Scritto da: ___________ __________ __________ _________
      IO SONO UNA XXXXX, UN RIFIUTO DELLA SOCIETA', NON
      SONO DEGLO DI
      ESISTEREE' vero, non sei DEGLO. Qualunque cosa significhi, non lo sei.Beviti un buon caffé, te lo offro io.
  • ___________ __________ __________ _________ scrive:
    ........................................
    ciao
    • ___________ __________ __________ _________ scrive:
      Re: ........................................
      ciao come va?
      • ___________ __________ __________ _________ scrive:
        Re: ........................................
        sempre di schifo
        • ___________ __________ __________ _________ scrive:
          Re: ........................................
          e perchè?
          • ___________ __________ __________ _________ scrive:
            Re: ........................................
            sono un fallito senza scopi nella vita
          • ___________ __________ __________ _________ scrive:
            Re: ........................................
            XXXXX tuoi, io non ti rispondo più, non parlo con rifiuti umani come te
          • ___________ __________ __________ _________ scrive:
            Re: ........................................
            hai ragione scusa è vero sono una XXXXX
Chiudi i commenti