Il robot Tesla Optimus piega una maglietta

Il robot Tesla Optimus piega una maglietta

In un video pubblicato su X da Elon Musk, il robot Tesla Optimus piega una maglietta: l'automa si occuperà anche dei lavori domestici?
Il robot Tesla Optimus piega una maglietta
In un video pubblicato su X da Elon Musk, il robot Tesla Optimus piega una maglietta: l'automa si occuperà anche dei lavori domestici?

A proposito di video pubblicati su X, non c’è solo quello di MrBeast da segnalare: merita un articolo anche la clip condivisa da Elon Musk che mostra il robot Tesla Optimus impegnato a piegare una maglietta (sotto lo sguardo attento e un filo minaccioso di qualcuno alle sue spalle). Ciò significa che l’automa sia destinato ai lavori domestici? Non esattamente.

Lavori domestici per il robot Tesla Optimus

Proprio come avvenuto durante la presentazione, all’inizio del mese scorso, quando la seconda generazione dell’umanoide ha confermato di poter prendere e spostare oggetti delicati come le uova senza romperli, è un ennesimo esercizio di stile, pensato per mostrarne le potenzialità. Ecco il filmato.

Lo stesso CEO ha poi commentato il video affermando che: Optimus non può ancora farlo autonomamente, ma di certo sarà in grado di farlo in modo completamente autonomo e in ambiente arbitrario (non richiederà un tavolo fisso con una scatola che contiene una sola maglietta). Insomma, trattandosi di un work in progress, il robot continuerà a migliorare sul fronte delle sue capacità.

Quale sarà la sua destinazione d’uso, nelle intenzioni di Tesla? La risposta arriva proprio dal profilo ufficiale dell’iniziativa su X. La volontà dell’automaker è quella di renderlo un robot umanoide bipede per utilizzi generali, in grado di eseguire compiti non sicuro, ripetitivi o noiosi. Insomma, qualcosa di molto simile al progetto Atlas di Boston Dynamics.

Al momento, non sono resi noti i piani per la commercializzazione di Optimus. Ciò nonostante, Elon Musk si è definito in più occasioni molto ottimista in merito alla potenziale accoglienza riservata dal mercato, prospettando richieste per dieci o addirittura 20 miliardi di unità. La nuova versione mostrata il mese scorso è più leggera (quasi 10 chilogrammi in meno) rispetto alla precedente e, grazie alle articolazioni riprogettate, può muoversi con una velocità fino al 30% più elevata.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 17 gen 2024
Link copiato negli appunti