Rosso Alice tra luci e ombre

di Alessandro Longo - Dallo streaming che diventa downloading alle email in cui si trasmettono le password, dai film di serie B all'Adsl che non c'è più. Piccola recensione della beta di un portale


Roma – Gli italiani avevano bisogno di un portale come Rosso Alice? Forse sì; forse qualcosa c’è di interessante, seminascosta tra i menù scintillanti e ingombri di immagini. Ci si è fatti una prima idea, testando il portale in questi giorni : i contenuti non mancano, certo. Ma forse sarebbe stato più corretto chiamarlo Rosso Alice 0.9, versione Beta. Eh sì, sembra che la studentessa Telecom Italia abbia messo tante idee nel tema, ma per la fretta non abbia potuto rileggerlo. E gli errori di costrutto, gli strafalcioni abbondano.

Nei primi giorni, il portale era navigabile a fatica , per via dei troppi utenti connessi; la notte di mercoledì 17 è stato persino chiuso, “in manutenzione”. Ora lo si può sfogliare senza rischi di timeout e quindi una prima recensione è possibile.

Le prime sorprese si incontrano nella sezione dedicata ai film. I titoli non sono da blockbuster, almeno per ora, ma ci sono film d’autore ed erotici di serie B. Fino al 30 aprile, i primi sono disponibili gratis e in streaming (così come gli spettacoli televisivi). Bisogna scegliere fra tre opzioni di streaming: per Adsl “Mega”, “640” o “256”, che è però un taglio Adsl defunto, proprio per la rivoluzione voluta da Telecom. Ma c’è ben altro che può infastidire gli utenti: dopo la registrazione a Rosso Alice (gratuita, ma necessaria per accedere a qualsiasi contenuto) si riceve un’email con il proprio account, senza bisogno di ulteriori passaggi per convalidarlo. La password nell’email è in chiaro , anche se dà accesso ai dati personali dell’utente: nome, indirizzo, codice fiscale?per fortuna non il numero di carta di credito, che per adesso, comunque, non viene richiesto.

Lo streaming dei film può far rimpiangere il buon vecchio Vhs: bassa qualità (500×400 circa, con frequenti sfocature di immagine) e, ciononostante, pause ogni 5-10 minuti per il buffering. Allora, si è fatto un tentativo: salvare lo streaming su hard disk , con uno dei tanti programmi appositi. Sorpresa: è stato possibile. Telecom è stata avvisata, è scattato l’allarme ma dopo due giorni è rientrato; “nessun problema”, ha detto Telecom a Punto Informatico: salvare lo streaming non è illegale , poiché la licenza Drm integrata resta attiva. Per ora non è neanche possibile eliminarla con un crack (ma un videocapture resta possibile). Quindi il file può funzionare solo sul computer con il quale è stato scaricato. Il film, inoltre, può essere fatto partire per non più di 20 volte, poi diventa inutilizzabile (a meno di non rinnovare la licenza), stando a quanto riferisce Telecom. Però è più comodo vederlo così, offline, piuttosto che in streaming: si evitano le pause di buffering e i timeout di connessione.

Si sente la mancanza di un’opzione che permetta di aumentare il buffering iniziale; ossia la quantità di film scaricata prima che lo streaming parta. Sarebbe possibile, così, renderlo più fluido. Del resto, basta farsi due conti: 56 minuti, il primo tempo di un film, pesano circa 200 MB su Rosso Alice. Per scaricarli senza pause in streaming bisognerebbe mantenere la velocità media di 60 KB/s. Non facile, per la maggior parte delle Adsl.

Telecom, a riguardo, è a dir poco ottimista, come risulta anche nella pagina dei giochi: è 5 ore il tempo necessario indicato per scaricare con un’Adsl un file da 1,06 GB ( scritto , chissà perché alla francese , “1.06 Go”). I giochi da installare (distinti da quelli basati su pagina Web, gratuiti fino al 30 aprile) e masterizzabili per uso personale, possono essere provati per qualche giorno, prima di essere acquistati. Quelli ora disponibili sono vecchi di qualche anno . Prince of Persia- Le Sabbie del Tempo è venduto a 29,95 euro, contro i 40 euro, spese di spedizione incluse, richiesti da Amazon UK per il gioco su CD.
Poi sorprende trovare giochini da 7 MB, come Wonderland , venduti a 14,95 euro (ma qui costa anche di più).

È possibile restare perplessi anche navigando nella sezione Musica, che dovrebbe essere uno dei piatti forti di Rosso Alice (400.000 brani saranno disponibili entro la fine del 2004). Si legge, in due box, la lista dei brani e degli album più acquistati. Ma se si cerca di comprarli, cliccando sui relativi link, si scopre che “il servizio di acquisto online sarà disponibile a breve” . Per ora di quelle classifiche non c’è dunque da fidarsi. Ora. E dopo? Non è ancora possibile valutare la qualità dei file musicali (poiché ancora non possono essere scaricati), ma il bitrate sembra 128, in quanto una canzone da 4 minuti pesa 4 MB circa.

Rosso Alice sembra insomma soffrire i sintomi di una partenza frettolosa . Per una questione di immagine, bisognava lanciarlo il 15 marzo, stesso giorno in cui la velocità delle porte Atm delle Adsl italiane è passata da 256/128 Kbps a 640/256 Kbps per volere di Telecom. È il bello di chiamarsi Telecom Italia: in un colpo solo può lanciare l’offerta (Rosso Alice) e crearne il pubblico potenziale (aumentando la velocità massima delle connessioni degli utenti). Ma i tempi del lancio sembra siano andati stretti alla stessa Telecom che li ha fissati. Manca in Rosso Alice, infatti, quella cura attenta al dettaglio che sarebbe lecito aspettarsi in un progetto così carico di promesse e considerato da Telecom di grande valore strategico.

Alessandro Longo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • luca profili scrive:
    bloccare siti XXXXX
    vorrei bloccare siti XXXXX e siti di gay prche e molto pericoloso per noii bambini grazie
  • Robert Joung scrive:
    stranezze
    possono dire tutto quello che vogliono, possono reprimerli come meglio credono, ma....i gay hanno un'asso nella manica, capaci di uscirne fuori in qualsiasi situazione.Le piu' grandi checche che ho conosciuto sono arabe,marocchine,...le tunisine poi solo delle vere XXXXXXX.Uno ti puo colpire con delle leggi, ma nella mente nessuno ti puo leggere.Il capo della polizia di Istambul è una di quelle checche incredibili, pero' a vederlo nessuno ci crederebbe.
  • zubizarretta scrive:
    Re: incredibile!!
    Perchè non vai te in Arabia e lasci l'Europa agli Europei? Se sti Islamici sono talmente superiori vai a vivere in Afganistan e portati i 20 milioni di Islamici della comunità economica Europea. Se non è vero che fanno queste cose e invece siamo noi a bloccare la pornografia ecc vai in Iraq e col culo all'aria prega Halla. Dite che ci hanno tolto i diritti (forse parlate dei diritti che avreste nelle comunità islamiche?),tutti qua pensano ai diritti dell'uomo, ma nessuno pensa ai doveri, nessuno capisce che ogni diritto comporta un dovere? L'Europa e l'America hanno si molti difetti, la gente pensa più ai soldi che al bene dello stato ecc. ma io vedo in questi difetti delle sciocchezze rispetto ai difetti che impone l'Islam, ci vedo delle differenze enormi. Se pensate che questo non sia vero vi rinnovo l'invito a emigrare da loro per godere di quei diritti di cui qui vi privano. marco
  • zubizarretta scrive:
    Re: L'islam moderato non esiste
    Se l'Islam è presente in molte nazioni in maniera moderata è perchè questi stati sono stati colonizzati dall'Islam in tempi recenti (medioevo) e per questo non hanno una grossa cultura filoislamica, ed è solo grazie alle crociate che adesso non stiamo tutti a colo in aria a pregare Halla (altro che errori della chiesa, altro che le scuse del Papa all'Islam!!!). Vedi la crociate in Spagna e in Austria, in Terrasanta e a Costantinopoli (grande città cristiana, centro dell'impero romano nel primo millennio che è stata conquistata dai pacifisti moderati Islamici... che ci facevano in Spagna, in Sicilia, in Austria i nostri culturati fratelli Islamici? Se siete così a favore di questa religione che vede nella donna solo un feto per procreare, un animale impuro, che insegna che non esiste il dialogo con altre religioni ma solo a conquistarle con la forza(come hanno sempre cercato di fare), perchè non andate a viverci in questi posti così affascinanti e culturalmente progrediti e ci rimanete, portandovi con voi tutti gli Imam e lasciate in pace noi Occidentali, con la nostra barbara democrazia, che vieta la pornografia e l'omosessualità (come se questa fosse abituale nell'Islam, anzi forse una cosa da noi vietata loro la praticano, la pedofilia), che incita il razzismo (loro in questo sono molto più avanzati, infatti non esistono chiese cristiane in Iraq o in Afganistan) e vieta ogni forma di libertà come succede in America? Io non conosco nessuno in America taglia le teste agli Islamici che lavorano onestamente, non conosco nessuno che infibula le donne o le lapida in piazza per aver tradito il marito, non conosco nessuno che ti fucila per aver detto qualcosa contro una religione e non conosco nemmeno nessuno che esulta in piazza per qualche catastrofe naturale o non che colpisce stati non occidentali. Marco
  • Anonimo scrive:
    Re: Intanto nelle nostre città...
    I cinemini porno sono stati inventati apposta per quello. Non crederai alla panzana del cinemino "per vedersi un porno in santa pace", è da quando esiste il videoregistratore che il cinemino porno serve solo a farsi fare un pompino da un uomo guardando un film etero...
  • Anonimo scrive:
    Una delle tante ingiustizie in Islam...
    e non aggiungo altro..è superfluo.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'unica cosa giusta fatta dall'Islam
    - Scritto da: Anonimo
    ..peccato poi che l'ipocrisia si spreca
    perchè di gay nel mondo arabo ce ne
    sono sicuramente molti, come i preti gay e
    pedofili che ogni tanto fanno scandalo...non ho capito quale e' la cosa giusta.a te sicuramente sarebbe giusto troncare le mani, visto quel che scrivi e visto che non te fai manco capire !!! ;)Salamps - nel mondo arabo, come tra i preti, ci sono uomini e donne.. e uomini e donne sono come tutti, sia nel mondo arabo che tra i religiosi. e quindi anche gay, bisex, polisex, multisex, transgender, asessuati..
    • Anonimo scrive:
      Re: L'unica cosa giusta fatta dall'Islam
      con tipi liberticidi come te sarebbe giusto allora toglierti la libertà di parola..Il tuo post esiste perchè nel nostro paese vige un sistema + o - democratico che ti permette a te di sparare queste bufale ed altri di fare quel che vogliono nella propria vita privata senza ledere i diritti altrui. Ma visto che ti piace l'ordine vigente nell'Islam vacci a vivere. Perchè se un giorno dovesse avvenire lo stesso nel nostro Paese, il giorno dopo non potrai + sparare queste bufale (ma nemmeno altre).
  • Anonimo scrive:
    L'unica cosa giusta fatta dall'Islam...
    ..peccato poi che l'ipocrisia si spreca perchè di gay nel mondo arabo ce ne sono sicuramente molti, come i preti gay e pedofili che ogni tanto fanno scandalo...
  • Anonimo scrive:
    i siti porno non sono vietati 2
    ma perche' si diffondono certe notizie sulla base dell'ignoranza? peggio dello stadio olimpico!prima di iniziare un topic informati! hai internet! hai un mondo di informazione a disposizione!! io ho impiegato 5 minuti per trovare questo link, era troppo per te? http://www.diritto.it/articoli/informatica/lint_prov_mat.htmlEcco quindi, a smentire questa falsa notizia, la situazione giuridica della pornografia in Italia secondo le conclusioni del sunto riportato sul sito Diritto & Diritti - Electronic Law Review:"..con riferimento al commercio di materiale pornografico ; in relazione alla produzione di detto materiale i divieti tuttora vigenti sono :l?art.528 c.p. prevede espressamente come condotta di reato la "fabbricazione allo scopo di farne commercio o distribuzione o di esporli pubblicamente" di oggetti o immagini oscene ; l?art.1 della l. n.1591/60 estende la punibilità ex artt.528 e 725 c.p. a chiunque "fabbrica disegni, immagini, fotografie od oggetti figurati comunque destinati alla pubblicità, i quali offendano il pudore o la pubblica decenza, considerati secondo la particolare sensibilità dei minori degli anni diciotto e le esigenze della loro tutela morale". I divieti in parola devono essere interpretati e coordinati con quanto detto in merito al concetto in generale di osceno ex art.528 c.p. analizzato prima (leggetevi http://www.diritto.it/articoli/informatica/lint_prov_mat.html ).Da questa operazione interpretativa si evince :che in ogni caso è lecita la creazione di materiale pornografico non destinato ab origine alla distribuzione al pubblico ed al commercio, purché non abbia ad oggetto i minori, neanche come destinatari di materiale di natura oscena ; è lecito l?acquisto di materiale pornografico, anche in questo caso, non coinvolgente minori ; è lecita la produzione di materiale pornografico effettuata allo scopo di farne commercio nel rispetto delle forme di riservatezza che la legge chiaramente impone, come ha sentenziato la Corte costituzionale e la giurisprudenza ripete(17); nessuna illiceità colpisce il semplice possesso di materiale pornografico, non coinvolgente minori. In questo quadro normativo due sono i limiti inderogabili di liceità per il fenomeno della pornografia :il divieto assoluto di coinvolgimento di soggetti minorenni nella produzione in esame, indipendentemente dal fatto che siano o meno consenzienti ; il divieto di coinvolgimento di persone maggiorenni non consenzienti ex artt.609-bis ss. c.p. che configurano come reato la violenza a fini sessuali. e sempre dal sito http://www.diritto.it/articoli/informatica/lint_prov_mat.html :"Per quanto, invece, riguarda le aree pubbliche della Rete, appare senza dubbio lecita, alla luce di quanto detto, l?offerta di materiale pornografico non coinvolgente minorenni, effettuata in siti chiaramente riconoscibili dai terzi come offerenti tale prodotto, e rivolta a soggetti maggiorenni, solo dopo il loro consapevole e volontario accesso al sito, senza offrire in previsione immagini palesemente oscene o pornografiche. "Pertanto un sito pornografico ospitato su un server nazionale e' del tutto lecito nel nostro Paese, purche' rispetti una forma "riservata, e solo a chi ne faccia specifica richiesta" come da sentenza della Corte Costituzionale 27 luglio 1992 n.368; tradotto significa imporre una pagina iniziale non contenente materiale per adulti in cui si avvisi inequivocabilmente del contenuto a carattere pornografico del sito e della limitazione dell'accesso ad un pubblico maggiorenne.
  • Anonimo scrive:
    Intanto nelle nostre città...
    In qualsiasi cinemino porno i marocchini sono i primi a tirare fuori l'uccello....
  • Anonimo scrive:
    Re: L'islam moderato non esiste
    - Scritto da: Anonimo
    L'islam moderato non esiste, l'islam e' cio'
    che e': una religione, sistema di leggi,
    sistema politico, societa', cultura, lingua,
    tutto insieme in un arcaismo incredibile
    parto di una etnia all'epoca e a tutt'oggi
    culturalmente arcaica. Non e' una questione
    di scale di merito ma prima di ogni scala e'
    un fatto storico, etnologico,:sPerdo 5 minuti del mio tempo per rispondere a questo raccapricciante commento che per grettezza intellettuale e totale disinformazione non meriterebbe comunque un thread così lungo. Ma l'addensarsi di numerose fesserie in così poche righe mi spingono a ribattere che:1) L'islam non é una religione arcaica, tra le cosidette religioni del libro(le religioni monoteiste) é quella + giovane, lo stesso maometto é nato 600 anni dopo cristo.2) Dal punto di vista dottrinale e cioé dal punto di vista della dottrina espressa nel corano, vi sono diversi aspetti + moderni rispetto al vecchio e al nuovo testamento: uno di questi é per esempio il diritto riconosciuto alle mogli di ricevere una parte di eredità in caso di morte prematura dei mariti; diritto non contemplato per es. nel vecchio testamento.3)L'islam non ha un unica chiesa centrale(un unico clero con funzioni istituzionali), in questo anticipa le istanze che nel cristianesimo sono state introdotte con la riforma protestante e l'anabattismo, e in questo é molto moderno.4)E' sempre bene distinguere tra la parte dottrinale di una religione ed il suo concretizzarsi in veri e propri comportamenti sociali, se così non fosse, in Italia tutti i cattolici reciterebbero in continuazione il rosario e nessuno mangerebbe carne il venerdì, non si farebbe sesso prima del matrimonio, ecc ecc,Spesso questo processo di laicizzazione dei comportamenti sociali avviene, come nel nostro caso a seguito di processi di inurbamento, di industrializzazione e rivoluzione dei consumi.5)L'islam è un fatto etnologico? ricordo che l'islam è una delle religioni + multietniche del mondo: essa é diffusa in paesi molto lontani e molto differenti: dai paesi arabi ,fino all'indonesia, passado per l'europa dell' est (Albania e Bosnia), ecc...Detto questo, non mi aspetto che queste mie esigue conoscenze sull'islam possano redimere un fondamentalista nostrano dalle sue facili conclusioni pseudo etnologiche e razziste; Pericolose perché aggiungono pregiudizi ad altri pregiudizi.Magari però questa risposta puo valere come invito,Caro Etnologo dei miei stivali prima di digitare la tastiera per scrivere fesserie, conta fino a 100 e studia un po._Andrea Fiore
  • Anonimo scrive:
    Re: In italia i siti porno non sono vietati
    Quanto guadagni?
    • Anonimo scrive:
      Re: In italia i siti porno non sono vietati
      "quanto guadagni ?"e tu quanto guadagni ?hai malattie ereditarie ?tare genetiche?sei incestuoso ?puoi pastare qui un link alla tua ultima dichiarazione dei redditi ?che carta di credito usi? ci sono dei numeri sulla carta ? li puoi trascrivere qui ?
  • Sandino scrive:
    Re: Campagna per sistemi alternativi
    - Scritto da: Avion

    - Scritto da: Sandino


    governi semi-laici in
    Egitto,Kuwait,Marocco

    Già, l'egitto. :s

    www.tempi.it/archivio/articolo.php3?art=5963 conosco il problema dell'egitto..infatti non l'ho messo tra i laicima tra i semi laici nn ha la sharia ma e' molto intolleranteconosco anche il giornale online da te citato...e' in odore di integralismo...
  • Anonimo scrive:
    Niente di strano....
    per un paese (come tanti) dominato da una tribù o famiglia di undicimila persone che tutto prende e nulla distribuisce agli altri 10 milioni di cittadini .... pardon di sudditi....E non lamentiamoci della nostra bella e libera Italia....:
  • Avion scrive:
    Re: Campagna per sistemi alternativi
    - Scritto da: Sandino
    governi semi-laici in Egitto,Kuwait,MaroccoGià, l'egitto. :shttp://www.tempi.it/archivio/articolo.php3?art=5963
  • Anonimo scrive:
    noi iniziamo con l'urbanesimo
    noi iniziamo con DMCA, EUCD, direttive europee restrittive e passiamo per urbani.i prossimi passi non possono che essere perggiori
  • doppiaemme scrive:
    Re: L'islam moderato non esiste
    - Scritto da: Anonimo


    L'islamismo moderato governa in
    turchia...

    governi laici ci sono in Siria, Libia,

    Tunisia, Algeria, Quatar, Giordania (una

    volta anche in Iraq)

    se un macellaio che per 20 anni ha ucciso
    220 persone al giorno come media era un
    governo moderato scusami allora vorrei
    capire cosa non è moderato.Prenditi un dizionario e cerca di capire la differenza tra laico e moderato

    esite anche un paese dove e' vietato

    insegnare in contrasto con le sacre

    scritture (no darwin) dove esistono
    gruppi

    fondamentalisti armati che uccidono

    femministe, medici che praticano aborto
    e

    eutanasia, sostengono il razzismo usando

    come paravento le scritture,minacciano

    peronaggi illustri di fedi diverse ,

    minacciano musicisti "blasfemi"

    e chi vende i loro dischi...in intere
    zone

    di questo paese e' vietata
    l'omosessualita e

    la pornografia indovina di che paese
    parlo?
    Parla, di alcuni (pochi) per fortuna , stati degli USA grandi alleati della grande democarzia che governa in Arabia Saudita (numero di iracheni coinvolti nell'11 settembre 0 numero di sauditi 15 perché abbiamo bombardato l'iraq allora? Saddam oltre a essere un macellaio era pure condiderato un apostata dagli integralisti. )
  • sh4d scrive:
    Re: L'islam moderato non esiste


    esite anche un paese dove e' vietato

    insegnare in contrasto con le sacre

    scritture (no darwin) dove esistono
    gruppi

    fondamentalisti armati che uccidono

    femministe, medici che praticano aborto
    e

    eutanasia, sostengono il razzismo usando

    come paravento le scritture,minacciano

    peronaggi illustri di fedi diverse ,

    minacciano musicisti "blasfemi"

    e chi vende i loro dischi...in intere
    zone

    di questo paese e' vietata
    l'omosessualita e

    la pornografia indovina di che paese
    parlo?

    no io non capisco di chi parli
    parlava degli STATI UNITITerra di libertà, puah...
  • Anonimo scrive:
    Re: L'islam moderato non esiste
    - Scritto da: Anonimo


    L'islamismo moderato governa in
    turchia...

    governi laici ci sono in Siria, Libia,

    Tunisia, Algeria, Quatar, Giordania (una

    volta anche in Iraq)

    se un macellaio che per 20 anni ha ucciso
    220 persone al giorno come media era un
    governo moderato scusami allora vorrei
    capire cosa non è moderato.non si parlava di Islam? be Saddam e' un laico...dal punto di vista religioso e' ben oltre il moderatoe' laico, non religioso...

    esite anche un paese dove e' vietato

    insegnare in contrasto con le sacre

    scritture (no darwin) dove esistono
    gruppi

    fondamentalisti armati che uccidono

    femministe, medici che praticano aborto
    e

    eutanasia, sostengono il razzismo usando

    come paravento le scritture,minacciano

    peronaggi illustri di fedi diverse ,

    minacciano musicisti "blasfemi"

    e chi vende i loro dischi...in intere
    zone

    di questo paese e' vietata
    l'omosessualita e

    la pornografia indovina di che paese
    parlo?

    no io non capisco di chi parliparlava degli STATI UNITI
  • Anonimo scrive:
    Re: incredibile!!
    - Scritto da: Anonimo
    e il fatto piu' grave e' che in Italia
    finiremo presto cosi'......:@certo ne sei convinto vero, allora emigra presto presto finche sei in tempo magari in cina tanto l'europa tutta e condannata
  • Anonimo scrive:
    Re: In Italia sono vietati i siti porno
    - Scritto da: Anonimo

    Parlando con un amico provider, mi ha detto
    che in italia sono vietati i siti porno.

    Li per li ci sono rimasto di stucco, ma,
    dando una rapida verificata, e' vero: tutti
    i sito porno sono all'estero.

    Siamo messi peggio dell'Arabia Saudita.

    E guadagnamo meno dei coreani !!!

    Che sballo vivere in italia...il sogno di
    qualunque albanese....
    Il tuo amico provider non ha detto la verità, non c'è nessuna legge che vieti il porno, il motivo per cui in Italia il porno non sia ospitato deriva dal fatto che la banda costa cara in quanto telecom di fatto è monopolista.i provider pagano la banca molto carae cercano quindi di distribuirla al meglio, vietare siti porno su server italini ma anche server dislocati all'estero (molti provider italiani hanno server all'estero) permette loro di evitare siti che mangiano quantità di banda enorme. E' una scelta commerciale non legale. D'altronde mi apre anche ovvia, comunque alcuni provider italiani prevedono appositi servizi per i sito hard. Ma il 99% dei siti web porno sono festiti in maniera dilettantesca, come hobby da gente che cerca di vivacchiare e guadagnare anche solo qualche anno, queste persone vanno alla ricerca di hosting poco costoso con tanta banda e certe caratteristiche e di norma li trovano in USA e Canada e non da noi, da noi in media costano il 40% in più con meno banda disponibile.Quindi in Italia i siti porno sono vietati dai provider per convenienza economica non dalla legge e dallo stato.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'islam moderato non esiste

    L'islamismo moderato governa in turchia...
    governi laici ci sono in Siria, Libia,
    Tunisia, Algeria, Quatar, Giordania (una
    volta anche in Iraq)se un macellaio che per 20 anni ha ucciso 220 persone al giorno come media era un governo moderato scusami allora vorrei capire cosa non è moderato.

    governi semi-laici in Egitto,Kuwait,Marocco

    governi integralisti
    ci sono in Pakistan,certe zone
    dell'Afganistan,Iran

    governi MOLTO integralisti
    in Arabia Saudita e le rimanenti zone
    dell'Afganistan

    esite anche un paese dove e' vietato
    insegnare in contrasto con le sacre
    scritture (no darwin) dove esistono gruppi
    fondamentalisti armati che uccidono
    femministe, medici che praticano aborto e
    eutanasia, sostengono il razzismo usando
    come paravento le scritture,minacciano
    peronaggi illustri di fedi diverse ,
    minacciano musicisti "blasfemi"
    e chi vende i loro dischi...in intere zone
    di questo paese e' vietata l'omosessualita e
    la pornografia indovina di che paese parlo?no io non capisco di chi parli
  • Anonimo scrive:
    Re: incredibile!!
    - Scritto da: Anonimo
    e il fatto piu' grave e' che in Italia
    finiremo presto cosi'......:@??? ma chi sei, borghezio? torna a spalare il letame va'...
  • Sandino scrive:
    Re: L'islam moderato non esiste
    - Scritto da: Anonimo
    I cialtroni italiani che per interesse
    politico o economico ci propinano la panzana
    dell'islam moderato sono serviti.
    L'islam moderato non esiste, l'islam e' cio'
    che e': una religione, sistema di leggi,
    sistema politico, societa', cultura, lingua,
    tutto insieme in un arcaismo incredibile
    parto di una etnia all'epoca e a tutt'oggi
    culturalmente arcaica. Non e' una questione
    di scale di merito ma prima di ogni scala e'
    un fatto storico, etnologico, un fatto
    oggettivo che va tenuto sempre a mente se
    non si vuole prendere immani cantonate nella
    gestione del problema islamico.L'islamismo moderato governa in turchia...governi laici ci sono in Siria, Libia, Tunisia, Algeria, Quatar, Giordania (una volta anche in Iraq)governi semi-laici in Egitto,Kuwait,Maroccogoverni integralistici sono in Pakistan,certe zone dell'Afganistan,Irangoverni MOLTO integralisti in Arabia Saudita e le rimanenti zone dell'Afganistanesite anche un paese dove e' vietato insegnare in contrasto con le sacre scritture (no darwin) dove esistono gruppi fondamentalisti armati che uccidono femministe, medici che praticano aborto e eutanasia, sostengono il razzismo usando come paravento le scritture,minacciano peronaggi illustri di fedi diverse , minacciano musicisti "blasfemi"e chi vende i loro dischi...in intere zone di questo paese e' vietata l'omosessualita e la pornografia indovina di che paese parlo?
  • Anonimo scrive:
    Re: incredibile!!
    - Scritto da: Anonimo
    e il fatto piu' grave e' che in Italia
    finiremo presto cosi'......:@....ti correggo:il fatto più grave è che qui avviene in "democrazia" (o maggioranza che è più chiaro) .... qui si fanno le leggi, si cambiano i magistrati , si plagia la gente con la TV e i giornali , etcetera..... almeno i Cinesi e gli Arabi sanno che l'ipocrisia e la menzogna sono più gravi dei crimini che commettono.......
    • Anonimo scrive:
      Re: incredibile!!
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      e il fatto piu' grave e' che in Italia

      finiremo presto cosi'......:@


      ....ti correggo:
      il fatto più grave è che qui
      avviene in "democrazia" (o maggioranza che
      è più chiaro)
      ....   qui si fanno le leggi,
      si cambiano i magistrati , si plagia la
      gente con la TV e i giornali , etcetera.....


      almeno i Cinesi e gli Arabi sanno che
      l'ipocrisia e la menzogna sono più
      gravi dei crimini che commettono.......
      Come disse pochi giorni fa Dario Fo, a cui tutto si può diretranno che sia di destra, "italiani offendetevi perchè c'è chi vi ritiene talemente stupidi da farvi condizionare da 5 minuti in più di berlusconi in TV che parla di politica o calcio".Evidentemente tu pensi che gli italiani siano tutti cosi stupidi e che se uno vota destra sia unos cemo plagiato dalla tv se vota sinistra invece ha la verita in mano.Mamma mia che tristezza.
      • francescone scrive:
        Re: incredibile!!
        Il problema non è votare destra o sinistra, il problema è votare Berlusconi con tutto ciò che rappresenta e con la sua storia personale e/o imprenditoriale. Io mi ritengo orientato a sinistra, ma le critiche più tempestive e più argomentate al fenomeno Berlusconi le ho sentite, nel presente e nel recente passato, arrivare da persone non certo di sinistra (Montanelli, Sartori, Travaglio, ecc.).
      • Anonimo scrive:
        Re: incredibile!!
        Bene mister intelligenza, alloraspiegaci come la destra abbiapotuto vincere le elezioni dopoil ridicolo programma di governopresentato (ponte di messina, togliere le imposte di eredita', abbassare le tasse ai ricchi, poliziottodi quartiere etc etc) addirittura firmatoin una scena da peggior teatro trashin televisione a porta a porta...No spiegamelo davvero perche' se nonsono stupidi allora devo pensare cheper gli italiani e' IMPORTANTISSIMOil ponte di messina o il vigile di quartieree non gli importa un cavolo se invece glisi toglie diritti su diritti e si fanno leggi tuttea interesse di una sola classe sociale (i ricchi)Dai spiegacelo tu come sono gli italiani!!F.
        Evidentemente tu pensi che gli italiani
        siano tutti cosi stupidi e che se uno vota
        destra sia unos cemo plagiato dalla tv se
        vota sinistra invece ha la verita in mano.

        Mamma mia che tristezza.
  • bacarozz83 scrive:
    questa è proprio
    una ca.. una grande, strepitosa, gigantesca cazzata!
  • Anonimo scrive:
    In italia i siti porno non sono vietati
    Il tuo amico provider e' un ignorante. Cosa credi, che solo perche' uno ha un providerino sia un genio di diritto e legislazione italiana? Ma per favore, non sanno niente di niente. Io stesso - felice possessore di un sito porno in italia da un anno e mezzo - mi sono sentito dire all'inizio frasi assurde dai provider. Sono quello che sono, ignoranti che parlano - come una buona parte della popolazione - giusto per dare aria alla bocca, senza sapere e senza pensare.
  • Anonimo scrive:
    L'islam moderato non esiste
    I cialtroni italiani che per interesse politico o economico ci propinano la panzana dell'islam moderato sono serviti.L'islam moderato non esiste, l'islam e' cio' che e': una religione, sistema di leggi, sistema politico, societa', cultura, lingua, tutto insieme in un arcaismo incredibile parto di una etnia all'epoca e a tutt'oggi culturalmente arcaica. Non e' una questione di scale di merito ma prima di ogni scala e' un fatto storico, etnologico, un fatto oggettivo che va tenuto sempre a mente se non si vuole prendere immani cantonate nella gestione del problema islamico.
  • Anonimo scrive:
    Re: incredibile!!
  • Anonimo scrive:
    Re: In Italia sono vietati i siti porno
  • Anonimo scrive:
    Re: In Italia sono vietati i siti porno
    - Scritto da: Anonimo

    Parlando con un amico provider, mi ha detto
    che in italia sono vietati i siti porno.

    Li per li ci sono rimasto di stucco, ma,
    dando una rapida verificata, e' vero: tutti
    i sito porno sono all'estero.

    Siamo messi peggio dell'Arabia Saudita.

    E guadagnamo meno dei coreani !!!

    Che sballo vivere in italia...il sogno di
    qualunque albanese....

    ma che dici?non è assolutamente vero
    • Anonimo scrive:
      Re: In Italia sono vietati i siti porno
      - Scritto da: Anonimo
      - Scritto da: Anonimo



      Parlando con un amico provider, mi ha
      detto

      che in italia sono vietati i siti porno.



      Li per li ci sono rimasto di stucco, ma,

      dando una rapida verificata, e' vero:
      tutti

      i sito porno sono all'estero.



      Siamo messi peggio dell'Arabia Saudita.



      E guadagnamo meno dei coreani !!!



      Che sballo vivere in italia...il sogno
      di

      qualunque albanese....





      ma che dici?

      non è assolutamente veroEsempio di sito porno ospitato in italia ?
      • Anonimo scrive:
        Re: In Italia sono vietati i siti porno
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo





        Parlando con un amico provider, mi
        ha

        detto


        che in italia sono vietati i siti
        porno.





        Li per li ci sono rimasto di
        stucco, ma,


        dando una rapida verificata, e'
        vero:

        tutti


        i sito porno sono all'estero.





        Siamo messi peggio dell'Arabia
        Saudita.





        E guadagnamo meno dei coreani !!!





        Che sballo vivere in italia...il
        sogno

        di


        qualunque albanese....









        ma che dici?



        non è assolutamente vero


        Esempio di sito porno ospitato in italia ?
        Cosa non vi inventereste per avere qualche indirizzo hot in più... :D
      • Anonimo scrive:
        Re: In Italia sono vietati i siti porno
        - Scritto da: Anonimo
        Esempio di sito porno ospitato in italia ?
        In Italia moltissimi hosting provider non ti danno il servizio se hai materiale pornografico. Ma non c'è nessuna legge che impedisca di avere siti porno.Anche all'estero comunque molti provider non vogliono che ospiti materiale pornografico, però è chiaro che avendo tutto il mondo a disposizione prima o poi il provider adatto lo trovi.
        • Anonimo scrive:
          Re: In Italia sono vietati i siti porno
          E' probabile che sia per il fatto che siti porno comportano un grande traffico per via della'lto numero di accessi.:D
        • sh4d scrive:
          Re: In Italia sono vietati i siti porno
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Esempio di sito porno ospitato in
          italia ?


          In Italia moltissimi hosting provider non ti
          danno il servizio se hai materiale
          pornografico. Ma non c'è nessuna
          legge che impedisca di avere siti porno.
          Anche all'estero comunque molti provider non
          vogliono che ospiti materiale pornografico,
          però è chiaro che avendo tutto
          il mondo a disposizione prima o poi il
          provider adatto lo trovi.Chi adotta un comportamento di questo tipo non è decisamente professionale. E parlando in termini di business si preclude stupidamente una potenziale fetta di profitto.
  • Anonimo scrive:
    In Italia sono vietati i siti porno
    Parlando con un amico provider, mi ha detto che in italia sono vietati i siti porno.Li per li ci sono rimasto di stucco, ma, dando una rapida verificata, e' vero: tutti i sito porno sono all'estero.Siamo messi peggio dell'Arabia Saudita.E guadagnamo meno dei coreani !!!Che sballo vivere in italia...il sogno di qualunque albanese....
  • Anonimo scrive:
    Re: incredibile!!
    Tutti a trombare i cammelli, coprire le mogli e sparare sui gay? :@:|:o
  • Anonimo scrive:
    incredibile!!
    e il fatto piu' grave e' che in Italia finiremo presto cosi'......:@
Chiudi i commenti