Ruby vulnerabile, upgrade obbligatorio

Il celebre linguaggio di programmazione rivela vulnerabilità critiche che coinvolgono l'interprete e permettono attacchi DoS ed esecuzione di codice malevolo

Roma – Ruby, linguaggio di programmazione ad oggetti particolarmente utilizzato nella programmazione web, corre ai ripari. Vulnerabilità critiche sono state segnalate per le versioni 1.8.x e 1.9.x, come riportato in un advisory sul portale ufficiale del linguaggio.

I tipi di attacco con cui è possibile sfruttare le vulnerabilità vanno dalla negazione di servizio (DoS, Denial of Service) all’esecuzione remota di codice arbitrario . Nello specifico, le versioni coinvolte sono: 1.8.4 e precedenti; 1.8.5-p230 e precedenti; 1.8.6-p229 e precedenti; 1.8.7-p21 e precedenti ed 1.9.0-1 e precedenti. A seconda della versione installata è disponibile una patch per la risoluzione del problema ; in realtà si tratta di un semplice upgrade di versione. Gli upgrade risolvono anche la vulnerabilità presente in WEBrick , webserver di Ruby.

Come riportato dal blog di Matasano , queste vulnerabilità sono molto pericolose in quanto non prevenibili dal programmatore : “Diversamente dalle eccezioni non gestite, questi bug non sono colpa del programmatore disattento ma sono proprio colpa dell’interprete. Parte del contratto non scritto con l’interprete del tuo linguaggio è che debba prevenire ridicole conseguenze causate dal raise di eccezioni .”

Le vulnerabilità sono state scoperte da Drew Yao del team di sicurezza di Apple. Tutte le vulnerabilità pubblicate possono essere utilizzate per la corruzione di memoria dell’interprete. Le classi affette sono Array, Stringhe e Bignum: tutte classi fondamentali in Ruby. Come sottolineato ancora da Matasano, le vulnerabilità sfruttano il fatto che i numeri si “sovrappongono” quando superano la dimensione massima allocabile dalla CPU (di solito 32 bit). La possibilità di sovrascrivere aree di memoria nell’interprete Ruby praticamente equivale alla possibilità di caricare linguaggio macchina nativo nell’interprete: ci sono centinaia di locazioni della memoria che, se sovrascritte, ridirezionano il codice in librerie non protette o direttamente in buffer di input, come i contenitori di richieste web.

Sul portale ruby-forum.com si sta discutendo delle vulnerabilità e dell’impatto degli upgrade. L’allerta al momento è molto alta soprattutto per i web developer. A tutti gli sviluppatori Ruby è d’obbligo l’upgrade e caldamente consigliato di tenere d’occhio la situazione.

Enrico “Fr4nk” Giancipoli

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • 01234 scrive:
    Re: Il p2p spesso è reato
    sì sì scaricando...invece politici corrotti, medici che operano a ufo, aggressioni militari, raccomandazioni scandalose, mafie etc tuttapposto magari eh?poli....scusa eh? ma svejateeee...i problemi so' altri :-)senz'offesa :-)
    • poli scrive:
      Re: Il p2p spesso è reato
      - Scritto da: 01234
      sì sì scaricando...

      invece politici corrotti, medici che operano a
      ufo, aggressioni militari, raccomandazioni
      scandalose, mafie etc tuttapposto magari
      eh?

      poli....scusa eh? ma svejateeee...i problemi so'
      altri
      :-)

      senz'offesa :-)I problemi non sono ALTRI ma sono QUESTI e cioè quelli da te sopra menzionati sono problemi e creano DANNI DIVERSI ma ugualmente paragonabili alla PIAGA del P2P è qui che voi commettete l'errore che pensate che quello che fate NON DANNEGGIA NESSUNO gli artisti sono pieni di soldi? Bene ma chi lavora intorno a loro e perciò TUTTA LA FILIERA produttiva e distributiva e formata da persone come TE e ME è questo che VOI non volete capire tante famiglie hanno perso e perderanno in futuro il loro LAVORO. Come potete pretendere VOI di trovare lavoro in futuro se con quello che state facendo OGGI le vostre opportunità le state DISTRUGGENDO?
      • 01234 scrive:
        Re: Il p2p spesso è reato
        ultimissima risposta poi vedi tu - a me non risulta un tracollo dell'industria dell'intrattenimento a causa degli scarichi. SEMMAI c'è una flessione (10%) per la pirateria, ma chi è causa del suo mal pianga sé stesso, visto che cd e dvd costano cifre FOLLI, e invece lo scarico a uso personale (senza rivendere) rientra nel mancato acquisto di qualcosa ch cmq non si sarebbe comprato MAI, specie in questi tempi di povertà dilagante.Dire poi che scaricando diminuisco le possibilità di lavorare, se non fosse risibile sarebbe almeno accusabile di invertire causa e effetto: il precariato poco pagatonon ha i soldi x la cultura e se la procura come può, non il procurarsi film e canzoni col p2p che causa precarietà.Quanto al lavoro delle persone dell'industria dell'intrattenimento, a parte che si tratta di una fetta marginale della forza lavoro, in quanto occupazione ad altissima inbtensità tecnologica, a me pare che l'occupazione in italia sia cresciuta solo mediante il precariato, e che le compagnie serie (maledette) licenzino gli italiani e delocalizzino dove il lavoro costa meno. E questo non certo a causa del p2p...questo sì che sarebbe un problema da affrontare urgentemente! Insieme a sanità, trasporti, casa, mafie, conti pubblici, controllo dei media...che dici? Anzi non me lo dire, tanto per te la priorità s'è bella e capita...beato te che c'hai questa...Io non so chi sei né perché parli così, ma permettimi di dire che mentre moralmente non ti sento affatto superiore, tecnicamente (come per la fiscalità) di confusione ne fai parecchia...mah...au revoir
        • poli scrive:
          Re: Il p2p spesso è reato
          - Scritto da: 01234
          ultimissima risposta poi vedi tu - a me non
          risulta un tracollo dell'industria
          dell'intrattenimento a causa degli scarichi.
          SEMMAI c'è una flessione (10%) per la pirateria,Ma tu internet la usi propio solo per scarivare e? Ma leggi i giornali vai sui siti di Milano Finanza o il Sole 24 ore e LEGGI, non guardare solo le figure. l'industria musicale è alle corde con, solo negli ultimi anni, il 55% dei ricavi in MENO sai che significa? Che non si faranno più investimenti sui nuovi musicisti e piano piano ce ne saranno sempre meno. Ma lo vedi che gli album che escono sono sempre degli stessi artisti ormai famosi da anni?
          ma chi è causa del suo mal pianga sé stesso,
          visto che cd e dvd costano cifre FOLLI, e invece
          lo scarico a uso personale (senza rivendere)
          rientra nel mancato acquisto di qualcosa ch cmq
          non si sarebbe comprato MAI, specie in questi
          tempi di povertà
          dilagante.Ancora con questa scusa dei cd a cifre folli ma dove stanno ste cifre folli? Io compro su internet album a 9,90 oppure nei centri come mediaworld e simili a prezzi accessibilissimi ma che dici è solo una scusa. Ma quale mancato acquisto chi scarica lo fà perchè così non comprerà più quello che prima comprava. Anche qui cito le statistiche (che si calcolano usando la MATEMATICA) e dicono che chi prima comprava assiduamente ANCHE AVENDO I SOLDI, utilizzando il P2P comincerà gradualmente a comprare meno fino a non farlo più e sai perché? PERCHE' E' GRATIS e solo uno scemo lo farebbe perciò le perdite si registrano propio da queste persone che prima compravano ed ora non comprano più.

          Dire poi che scaricando diminuisco le possibilità
          di lavorare, se non fosse risibile sarebbe almeno
          accusabile di invertire causa e effetto: il
          precariato poco pagatonon ha i soldi x la cultura
          e se la procura come può, non il procurarsi film
          e canzoni col p2p che causa
          precarietà.Invece è propio così il P2P eliminerà in futuro molte possibilità di lavoro ed impiego ai giovani e ti faccio alcuni esempi: -Settore Videoteche : BlocK Buster 2 mesi fà avvisa con un comunicato su il SOLE 24 ORE che CHIUDERA' più di 100 suoi negozi in tutta Italia. Quanti ragazzi con età tra i 23 e i 30 anni perderanno il lavoro?? In Spagna block buster ha già chiuso TUTTI i suoi store da un anno.-Settore duplicazione cd e dvd: molte aziende stanno licenziano PERSONALE perchè non si lavora più come prima.-Settore Videografico: stessa cosa di sopra.-Se Tu o un domani vorrai aprire un negozio per vendere cd e dvd non lo potrai fare.-Se Tu un domani vorrai aprire una videoteca NON lo potrai fare.Eccoti TANTE opportunità di lavoro che domani non ci saranno per colpa vostra e sono lavori che di solito vengono svolti da GIOVANI.

          Quanto al lavoro delle persone dell'industria
          dell'intrattenimento, a parte che si tratta di
          una fetta marginale della forza lavoro, in quanto
          occupazione ad altissima inbtensità tecnologica,Ti posso assicurare che non è una fetta marginale ANZI informati perchè parliamo di MILIONI di persone e FAMIGLIE se però a TE non frega niente che perdano il lavoro allora io spero che TU non ne trovi mai uno.
          Io non so chi sei né perché parli così, ma
          permettimi di dire che mentre moralmente non ti
          sento affatto superiore, tecnicamente (come per
          la fiscalità) di confusione ne fai
          parecchia...mah...au
          revoirMoralmente sono SICURAMENTE SUPERIORE A TUTTI VOI perchè IO rispetto il prossimo e voi NO, se mi piace una canzone sono grato PAGANDO a chi l'ha composta, se mi piace un film lo affitto o lo compro ma PAGO la mia visione e sono così Grato a chi ha faticato prodotto e portato sullo schermo quella storia, invece VOI NO prendete e non date NIENTE A NESSUNO perciò SPUTATE sulla cultura accampando SCUSE incredibili pur di avere qualcosa GRATIS.
          • 01234 scrive:
            Re: Il p2p spesso è reato
            toni aggressivi, argomenti risibili a roma si dice "stai a rosicà": e si vede puremi informerò sul calo, ma attento: con la pasta aumentata del 20% in un anno è anche normale :o) tu avrai anche i soldi per fare come ti pare, magari non tutti sono così fortunati e devono sceglierei prezzi sono 20-25E per cd, poi le offerte etc non cambiano una virgola...come dire che siccome ci sono gli hard discount allora l'inflazione non esiste...che chi prima comprava anche avendo i soldi etc...non sono più tantissimi, occhio a legerle tutte le statistiche (nb: la statistica è fatta di matematica ma non è matematica, se no è come dire che le automobili sono un prodotto della fisica, che se vuoi è anche vero però... :-) )quei lavori che indichi NON sono "TANTE opportunità", fattene una ragione; così come i posti di lavoro tanto in pericolo (addirittura milioni di persone, anzi no, di famiglie LOL :-D)...sono tutti lavoro ad alta tecnologia...ma vabbeh mi sa che oramai ci vedi rosso :-Pripeto argomenti risibili, quanto alla tua superiorità morale, cordiali pernacchi (maschile, perché alla Eduardo) chiudo - ma davvero (che francamente mi hai stufato) - sapendo che alla fine l'avranno vinta loro e tu sarai là ad applaudire i potenti. Bravo :-)Però con tutti i tuoi soldi mi pare che te la prendi un po' troppo, come cittadino spererei che ti accalori così o di più anche per i problemi più urgenti, come essere umano non te lo auguro, se no sai che vitacciaciao ciaooooooo :-D
          • 01234 scrive:
            Re: Il p2p spesso è reato
            e poi su! il detto calo della domanda di musica è per la maggior parte dato dalla pirateria, cosa ben diversa dallo scarico senza scopo di lucro (ma ormai si sa toto caelo che tendi a fare confusione ;-) )quella peraltro, almeno su questo saremo d'accordo, la condanno pure io.a sentire te dovrei sentirmi colpevole anche quando registro un vhs col film che non vedo per via dei turni di lavoro....ma vatténn'...io il p2p lo uso così, per vedermi un film che magari perdo alla tv...o introvabile perché di 50 anni fa...ma vabbeh...ormai sei invasato :-Dbuona fortuna e soprattutto auguroni di buon fegato :-D
  • Andreabont scrive:
    Reato? NO!
    Il p2p NON è reato, i sistemi di trasmissione file p2p sono come i sistemi FTP, legalissimi protocolli per trasmettere file.Che usa un sistema p2p NON è un pirata a priori, lo diventa solo se sua i sopra citati sistemi per scambiare file protetti dal diritto d'autore. Solo in questo caso è illegale, per tutti gli altri no. E sfido chiunque a tagliarmi internet perché ho usato Torrent per scaricare l'ultima iso di una qualsiasi distribuzione GRATUITA di Linux .....
  • Pasquale Cacazza scrive:
    francesi di merda
    il francese non lo posso proprio vedere... meglio un utente windows che un francese..
  • Daniel Jackson scrive:
    Pericolosi effetti collaterali
    Qualcuno ha pensato che con leggi simili, oltre a violare la riservatezza dei cittadini pur non sottoposti a indagine, si favorisce lo sviluppo delle reti crittate e decentralizzate da cui poi potrebbero poi trarre vantaggio i criminali veri?
  • Hiro Protagonis t scrive:
    E Cory Doctorow fa scaricare gratis...
    E intanto anche Cory Doctorow fa scaricare gratis il suo ultimo libro. Come Coehho. E Stross.http://www.kappero.com/svago/news/00027/scarica-gratis-little-brother.shtml
    • Daniel Jackson scrive:
      Re: E Cory Doctorow fa scaricare gratis...
      - Scritto da: Hiro Protagonis t
      E intanto anche Cory Doctorow fa scaricare gratis
      il suo ultimo libro. Come Coehho. E
      Stross.

      http://www.kappero.com/svago/news/00027/scarica-grSe lo dovesse scaricare un francese, qualora la legge entrasse in vigore, perderebbe la connessione?Come fanno a distinguere un download autorizzato da uno non autorizzato?
  • Poldo scrive:
    La francia non ha capito un kaxxo!
    Parliamoci chiaro: internet in Italia si è diffusa tanto ed in poco tempo solo perchè si poteva scaricare musica, film, programmi e quant'altro senza spendere un soldo, anzi, per moltissimi italiani già i 30 euro di abbonamento adsl erano "il costo di internet per scaricare"! Se chiudessero le linee a chi scarica vorrebbe dire, a mio parere, perdere almeno il 30% dei consumatori paganti, senza contare che anche l'ambito informatico ne risentirebbe: masterizzatori, hard disk esterni o interni, pc all'avanguardia non servirebbero più. Da qui crisi di settore telecomunicazioni, telecom e simili ancora più indebitati, investimenti statali per wifi, fibra ottica e simili buttati all'aria e via dicendo. E' uno scenario apocalittico in un certo senso.Il potere non è in questo caso dello stato, di SIAE ed altri enti, ma del cittadino italiano! Il cittadino medio campa benissimo anche senza adsl, basta il telefonino, una tv ed il gioco è fatto.Il mercato adsl è dato dalle esigenze delle persone, se le esigenze non sono soddisfatte il mercato cade, semplice!Se il nostro governo permettesse questo pandemonio vorrebbedire davvero tornare all'età della pietra, basterebbe davvero poco per risolvere il problema: Scarichi dal p2p? paga un abbonamento! Vista la legalità della cosa molte più persone scaricherebbero, quindi più adsl, più acquisti informatici e via dicendo. Sarà forse un'eresia, ma io credo che farebbe davvero la differenza. Il p2p è un fenomeno nato fuori dal mercato classico, anzi, è appunto un fenomeno sociale, è l'ideologia (nata per furbizia o per concetto) di un intero pianeta ad averlo creato, non è da distruggere, ma semplicemente da sfruttare a proprio vantaggio, chi lo capirà farà davvero i soldi che cerca, non spendendo soldi per abbattere la propria miniera d'oro sperando di mantenere un sistema dell'intrattenimento vecchio di mezzo secolo, nonchè ormai più che superato!!! E' il progresso cari manager/politici/economisti ecc., se siete davvero degni di essere chiamati tali, aprite le menti invece di chiuderle agli altri, ne trarrete più profitti.
    • poli scrive:
      Re: La francia non ha capito un kaxxo!
      - Scritto da: Poldo
      Parliamoci chiaro: internet in Italia si è
      diffusa tanto ed in poco tempo solo perchè si
      poteva scaricare musica, film, programmi e
      quant'altro senza spendere un soldo, anzi, per
      moltissimi italiani già i 30 euro di abbonamento
      adsl erano "il costo di internet per scaricare"!

      Se chiudessero le linee a chi scarica vorrebbe
      dire, a mio parere, perdere almeno il 30% dei
      consumatori paganti, senza contare che anche
      l'ambito informatico ne risentirebbe:
      masterizzatori, hard disk esterni o interni, pc
      all'avanguardia non servirebbero più.

      Da qui crisi di settore telecomunicazioni,
      telecom e simili ancora più indebitati,
      investimenti statali per wifi, fibra ottica e
      simili buttati all'aria e via dicendo. E' uno
      scenario apocalittico in un certo
      senso.
      Il potere non è in questo caso dello stato, di
      SIAE ed altri enti, ma del cittadino italiano! Il
      cittadino medio campa benissimo anche senza adsl,
      basta il telefonino, una tv ed il gioco è
      fatto.
      Il mercato adsl è dato dalle esigenze delle
      persone, se le esigenze non sono soddisfatte il
      mercato cade,
      semplice!
      Se il nostro governo permettesse questo
      pandemonio vorrebbedire davvero tornare all'età
      della pietra, basterebbe davvero poco per
      risolvere il problema: Scarichi dal p2p? paga un
      abbonamento! Vista la legalità della cosa molte
      più persone scaricherebbero, quindi più adsl, più
      acquisti informatici e via dicendo. Sarà forse
      un'eresia, ma io credo che farebbe davvero la
      differenza.

      Il p2p è un fenomeno nato fuori dal mercato
      classico, anzi, è appunto un fenomeno sociale, è
      l'ideologia (nata per furbizia o per concetto) di
      un intero pianeta ad averlo creato, non è da
      distruggere, ma semplicemente da sfruttare a
      proprio vantaggio, chi lo capirà farà davvero i
      soldi che cerca, non spendendo soldi per
      abbattere la propria miniera d'oro sperando di
      mantenere un sistema dell'intrattenimento vecchio
      di mezzo secolo, nonchè ormai più che superato!!!
      E' il progresso cari manager/politici/economisti
      ecc., se siete davvero degni di essere chiamati
      tali, aprite le menti invece di chiuderle agli
      altri, ne trarrete più
      profitti.Caro poldo queste se permetti sono tutte cavolate eliminando il P2P internet non perderà nessun cliente perchè con internet ci si lavora, si controlla il conto in banca, si scarica musica LEGALMENTE ci si fanno tante di quelle cose che il cittadino medio è ormai abituato a fare che nessuno penserà neanche un secondo di restarne senza. Perciò anche questa teoria non regge per niente.
  • pippopluto scrive:
    alla prima disconnessione...
    casca il mercato delle tlc. e dopo che silvio sta investendo forte in fibra dubito che facciano una cosa del genere.oltre al fatto che per disconnettermi significa che mi stanno intercettando senza motivo... finiscono in galera rotfl. Una legge ai limiti della costituzionalita' (per essere generosi) in italia non puo' trovare applicazione proprio per via della fumosita' degli altri paletti che le stanno intorno, e' fantascienza pura
    • trullo scrive:
      Re: alla prima disconnessione...
      illuso e ingenuo. ricorda questa massima : I poteri forti si chiamano cosi perche' loro sono forti e tu sei niente.Dimostrami il contrario e ti daro' ragione.
      • Be&O scrive:
        Re: alla prima disconnessione...
        Se Silvio non fosse un potere forte non si chiamerebbeSUPER SILVIOPersona con super poteri da riuscire a portare la legge dalla sua parte, e di certo le sue emittentie la medusa film non è contenta che ti veda Dr.Houseprimache sul loro Mediaset Premium.Quindi entro i prossimi 5 anni preparatevi a linee a 56ke parabola per contratto satellitare all'estero.
      • 01234 scrive:
        Re: alla prima disconnessione...
        dovreste fare un club, tu GR etc....ronf :-O
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: alla prima disconnessione...
      contenuto non disponibile
  • soulista scrive:
    progresso culturale?
    "Il diritto d'autore e la sua tutela sono strumenti imprescindibili per lo sviluppo culturale, sociale ed economico della nostra società""strumento imprescindibile" per lo sviluppo culturale, sociale ed economico della nostra società é l'istruzione, per la quale siamo agli ultimi posti a livello europeo. Invece di riformare scuole e università si pensa alla posizione migliore per baciare il perineo alle lobby...E poiun provvedimento del genere sarebbe giusto se applicato in un paese in cui la connessione ad internet é gratuita e diffusaE poiL'equo compenso? a che serve?
    • Be&O scrive:
      Re: progresso culturale?
      be... l'equo compenso serve a farti sentirepiù onesto e più leggero.....LOL
    • NONHOSOLDI scrive:
      Re: progresso culturale?
      Concordo PIENAMENTE con quello che hai detto. In un periodo in cui le persone gli mancano pure i soldi per mangiare si pensa a come proteggere le caste dei parassiti. L'ITALIA E' UNA VERGOGNA!
    • Reolix scrive:
      Re: progresso culturale?
      Benvenuti nella vostra desertica nuova realtà
    • 01234 scrive:
      Re: progresso culturale?
      vi prego, andate quihttp://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%255E90082,00.htmlun abbozzo di risposta c'è
  • Epurator scrive:
    Berlusconi pensi ai suoi processi...
    ...e non rompa i COGLIONI a chi, giustamente, scarica dal web!
    • EffeElle scrive:
      Re: Berlusconi pensi ai suoi processi...
      - Scritto da: Epurator
      ...e non rompa i COGLIONI a chi, giustamente,
      scarica dal
      web!Eccome se ci sta pensando. Ha tutto il Parlamento al suo servizio!!
      • Be&O scrive:
        Re: Berlusconi pensi ai suoi processi...
        Super Silvio, come può non difendere:Medusa Film, Mediaset & Co e Retequattroprepariamoci a pagare un canone Mediasetdi 100 al mese per la sua Rete 4 che disatellite non se ne parla
  • EffeElle scrive:
    Loro si annullano i processi
    ...e a noi annullano la connessione se non la usiamo come vogliono loro. Il computer deve diventare un oggetto stupido come una lavatrice, un frigorifero, un ferro da stiro. L'importante è che sia collegato ad una carta di credito valida tramite la quale lorsignori ci elargiranno di irrinuciabili contenuti multimediali a prezzi da rapina.
    • Get Real scrive:
      Re: Loro si annullano i processi
      Ed è ESATTAMENTE quello che avverrà.
      • 01234 scrive:
        Re: Loro si annullano i processi
        hai per caso una roadmap?ammettendo che tu abbia ragione (ma ripeto, è facile avere ragione pronosticando la vittoria del barcellona sui pulcini del lambrate) godiamoci il momentoche poi godiamoci per modo di dire, ché io personalmente preferirei avere i soldoni per comprare tutti i film e gli album che mi passa per la testa....ma vabbeh
  • msdead scrive:
    vi disconnettiamo noi...
    ...dai nostri soldi e vi connettiamo al mondo della retromarcia e cambiare rotta.Il controllo totale sarà (ed è) la vostra rovina cari miei artisti, autori e industria dell'intrattenimento.Il P2P non è un furto, è diffondere cultura, informazione come lo è internet.Spero tanto che arrivino danni a palate a tutte le major, che i provider vadano al collasso perchè gli utenti non pagano e che l'industria si riduca ai minimi termini ancora di più.Chi viene disconnesso da internet non deve pagare!
    • Poli scrive:
      Re: vi disconnettiamo noi...
      - Scritto da: msdead
      ...dai nostri soldi e vi connettiamo al mondo
      della retromarcia e cambiare
      rotta.
      Il controllo totale sarà (ed è) la vostra rovina
      cari miei artisti, autori e industria
      dell'intrattenimento.
      Il P2P non è un furto, è diffondere cultura,
      informazione come lo è
      internet.
      Spero tanto che arrivino danni a palate a tutte
      le major, che i provider vadano al collasso
      perchè gli utenti non pagano e che l'industria si
      riduca ai minimi termini ancora di
      più.
      Chi viene disconnesso da internet non deve pagare!Il P2P non è cultura di culturale sopra non ci gira niente ma ci si scarica soltanto canzonette e filmetti commerciali la cultura VERA è altrove perciò finiamola di nasconderci dietro a queste scuse solo per giustificare un reato IL FURTO. Poi scusatemi un attimo ma perchè vi scagliate contro le odiatissime Major che, a detta di molti, si arricchiscono di stramiliardi, ma almeno producono qualcosa che possiamo sentire e vedere e perciò producono anche cultura e alle multinazionali della telefonia che stanno facendo più miliardi di TUTTI non gli dite niente?? A quello vi sta bene solo perchè vi fà comodo??
      • Sgabbio scrive:
        Re: vi disconnettiamo noi...
        Falso come una moneta da tre euro
      • Daniel Jackson scrive:
        Re: vi disconnettiamo noi...

        scuse solo per giustificare un reato IL FURTO.Il p2p non è furto mentre tu sei un troll.
      • Reolix scrive:
        Re: vi disconnettiamo noi...
        Incomincia a leggerti dei libri, il diritto d'autore ORIGINALE o Lessig invece di sparare fionze e vedrai, se mai riesci a capire, chi ha rubato prima a chi, è tutto documentato, solo dopo puoi venire a fare la predicozza, se ne hai ancora il coraggio....
      • Poli scrive:
        Re: vi disconnettiamo noi...
        La gente utilizza il P2P SOLO perchè prendono i film e le canzoni GRATIS solo per questo.per msdead: Tutta sta filippica che hai scritto non serve a niente perchè sono tutte balle informati su questo: se tu compri un cd o un film "NON CI PUOI FARE QUELLO CHE TI PARE" perchè stai acquistando SOLAMENTE IL DIRITTO DI VISIONE O DI ASCOLTO; perciò non puoi ne copiarlo e ne farlo vedere o sentire in pubblico OK? Il cd è solo per ascolto personale ed il film è solo per visione domestica questo dice la legge e tutti i diritti sono RISERVATI punto e basta. E' questo che VOI non volete accettare non è una cosa vostra ma di chi la produce e ne detiene i diritti perciò se io trovo gente che mi RUBA le mie cose devo necessariamente trovare dei sistemi di protezione se non ci fosse gente che ruba i DRM non servirebbero.I fatti pratici sugli effetti distruttivi del P2P sono sotto gli occhi di tutti leggiti qualche giornale che parla di finanza e scoprirai che anno dopo anno il settore musicale e cinematografico perdono fette di mercato e miliardi di dollari e sai perchè?? Prima la gente pagava i cd ed i film, o al massimo li noleggiava, ora non lo fà più nessuno...MA chi me lo fa fare di pagare se lo trovo GRATIS?? E questo che và immediatamente combattuto e debbellato con ogni mezzo.I nuovi talenti? Dimmi quanti nuovi talenti nel campo musicale sono usciti fuori quest'anno? Prova a fare una canzone e falla sentire a tutti su internet tramite you tube o il P2P e poi vedi se piace se qualcuno è disposto a pagarti dopo che l'hanno scaricata così vediamo se con queste FAMIGERATE nuove tecnologie e nuovi sistemi riesci a farne un lavoro con la tua passione per la musica!!!
        • krane scrive:
          Re: vi disconnettiamo noi...
          - Scritto da: Poli
          La gente utilizza il P2P SOLO perchè prendono i
          film e le canzoni GRATIS solo per questo.
          per msdead: Tutta sta filippica che hai scritto
          non serve a niente perchè sono tutte balle
          informati su questo: se tu compri un cd o un film
          "NON CI PUOI FARE QUELLO CHE TI PARE" perchè stai
          acquistando SOLAMENTE IL DIRITTO DI VISIONE O DI
          ASCOLTO; perciò non puoi ne copiarlo e ne farlo
          vedere o sentire in pubblico OK? Il cd è solo per
          ascolto personale ed il film è solo per visione
          domestica questo dice la legge e tutti i diritti
          sono RISERVATI punto e basta. E' questo che VOI
          non volete accettare non è una cosa vostra ma di
          chi la produce e ne detiene i diritti perciò se
          io trovo gente che mi RUBA le mie cose devo
          necessariamente trovare dei sistemi di protezione
          se non ci fosse gente che ruba i DRM non
          servirebbero.Io pago la tassa sui supporti, lamentati con chi gestisce quei soldi se non ti arrivano soldi.
          • Poli scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            - Scritto da: krane

            Io pago la tassa sui supporti, lamentati con chi
            gestisce quei soldi se non ti arrivano
            soldi.La legge sui supporti è una legge sbagliata che colpisce tutti ed è stata messa solo perchè in quel momento non si avevano gli strumenti POLITICI per limitare il P2P, ora gli strumenti (La volontà) ci sono ed è giusto andare avanti applicando una legge che tuteli GIUSTAMENTE chi produce film e musica, perchè ormai è troppa gente che sta rimanendo senza lavoro in questi settori. Ma vi faccio una domanda ma se per ipotesi il P2P non verrà fermato nessuna major avrà più l'interesse commerciale a produrre film e musica e poi VOI cosa vi scaricate??E se una Major non ha più interessi a guadagnare nel settore dell'intrattenimento secondo voi chi ci perde? La major che ormai e piena zeppa di miliardi ed investirà in qualcos'altro oppure tutte le persone che lavoravano per loro e che perderanno il lavoro??
        • msdead scrive:
          Re: vi disconnettiamo noi...
          Per PoliNo la gente scarica da P2P perchè i contenuti sono troppo limitati e non vuole DRM o altre cose del genere, soprattutto rootkit o altri "magnifici" atti di controllo totale!!Allora per te il sistema di protezione è controllare la vita di tutti per filo e per segno e disconnettere gli utenti???Dal momento che lo acquisto, il cd musicale o film, se fra le mura di casa mia, ci faccio quello che voglio, cioè lo uso dove mi pare perchè ho pagato per usufruirne!!Dato che però hanno avuto la bella idea di impedirmi anche questo,come anche la copia di riserva consentita e in più hanno deciso di inserire programmi che controllano di nascosto tutto quello che fa l'utente,da qui la gente ha deciso di NON COMPRARE e di SCARICARE!Gli onesti si sono ribellati a queste misure, protezioni e, se prima non volevano scaricare, ora scaricano per avere un contenuto fruibile!Sui giornali possono scrivere quello che vogliono, la vera causa del crollo del mercato è che loro non vogliono accettare il fatto che gli utenti abbiano cambiato le loro abitudini!Nessuno vuole la roba GRATIS come sostieni tu!Il crollo è dovuto alla loro cocciutaggine di usare un sistema di mercato inadatto, di usare DRM, protezioni, di perseguitare la gente e di incatenare le persone, oltre a voler ficcanasare nei loro computer e mettere tutto sotto controllo!Ti piacerebbe se io ti controllassi 24 ore su 24 ovunque tu sia e qualunque cosa tu faccia?Non credo...La soluzione c'è e la Warner l'ha già detta ed è il canone P2P.Molto meglio del controllo totale, dello spionaggio, intercettazione, disconnessione da internet e i contenuti sarebbero pagati all'interno dell'abbonamento internet.Ci sono tasse da tutte le parti, sui cd e dvd vergini e apparecchi che possono copiare o contenere dati.Questa soluzione sarebbe assolutamente la migliore ed è un'ottima alternativa alla disconnessione!Perchè, però, pur essendoci questa possibilità, si è optato per la disconnessione?Le soluzioni ci sono e se loro non vogliono adottarle e preferiscono andare avanti così, a sto punto cavoli loro!Quanto alle canzoni le faccio e mi piace farle sentire a tutti liberamente!Sai qual'è il vero danno per le major?La gente che scarica e fa soldi, non chi usa la roba per scopi personali!!E ti dico una cosa: lo sai perchè il Trusted Computing è stato abbandonato in parte?Lo sai perchè tutti temono l'opensource?Incatenare porta solo l'allontanamento dei consumatori, da qui la necessità di abbandonare il TC e di aprirsi all'opensource un po' alla volta, che ha miliardi di utenti, comunità e sviluppatori che in pochissimo tempo si scambiano le loro esperienze e creano nuovi prodotti e li migliorano più rapidamente.Il P2P a confronto è un problemuccio da ridere!Le soluzioni alternative al DRM, disconnessione, spionaggi, controlli le hanno, se poi vanno dritti e adottano quelle sbagliate di soluzioni devono anche accertarne le conseguenze...cioè QUESTE!E IL P2P COL CONTROLLO TOTALE NON C'ENTRA NULLA!Il P2P E' E SARA' SEMPRE DIFFUSIONE DI CULTURA E DA LI' I RAGAZZI POSSONO TRARRE GLI STRUMENTI PER DARE LUOGO ALLA LORO CREATIVITA' ED EMERGERE.Se a te piacciono le loro soluzioni, allora fatti spiare, controllare, minacciare, intercettare e sorvegliare 24 ore su 24 e violare la tua vita privata per proteggere dei contenuti... io non ci tengo proprio...Delle due, preferisco il canone P2P incluso nel mio abbonamento... e questa la ritengo la soluzione migliore di tutte.
          • Poli scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            Per msdead:Il canone P2P è già stato dimostrato da studi sull'andamento del commercio che non PUO' ESSERE APPLICATO perciò questo dimenticatelo è impossibile quantificare e mettere daccordo artisti con valore di mercato differente, perchè quello che smuove una come Madonna non può far quadagnare uno sconosciuto anche se in piccola percentuale perciò rimane SOLTANTO la via della disconnessione che dimostra di essere la via giusta anche per EDUCARE le persone che devono capire che le cose altrui messe in commercio si pagano e non si RUBANO. E ripeto e ribadisco che se vogliamo parlare di REALTA' la realtà è che la gente scarica SOLO perchè è GRATIS e lo fanno giustificando ciò con delle scuse tipo:1) i cd sono troppo cari-- Sbagliato io scarico legalmente da internet a 0,99 cent a canzone oppure 9.90 per un album2) lo fanno tutti - sbagliato se tutti RUBANO non è detto che debba farlo pure io visto che è un reato.3) se scarico per me senza scopo di lucro non è reato - SBAGLIATO è reato anche per uso personale con l'aggravante dell'EVASIONE FISCALE verso lo stato perchè non acquistando il bene non viene emesso scontrino o ricevuta (cosa che avviene sui siti legali a pagamento) e perciò si fà frode fiscale verso lo stato.Come vedi il P2P è un cancro che và estirpato con tutti i mezzi perchè è un DANNO sia economico che CULTURALE perchè ripeto di cultura tramite il P2P ne ho vista POCA.
          • bubba scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            - Scritto da: Poli(..)
            capire che le cose altrui messe in commercio si
            pagano e non si RUBANO. E ripeto e ribadisco che
            se vogliamo parlare di REALTA' la realtà è che la
            gente scarica SOLO perchè è GRATIS e lo fanno
            giustificando ciò con delle scuse
            tipo:

            1) i cd sono troppo cari-- Sbagliato io scarico
            legalmente da internet a 0,99 cent a canzone
            oppure 9.90 per un
            album
            2) lo fanno tutti - sbagliato se tutti RUBANO non
            è detto che debba farlo pure io visto che è un
            reato.
            3) se scarico per me senza scopo di lucro non è
            reato - SBAGLIATO è reato anche per uso personale
            con l'aggravante dell'EVASIONE FISCALE verso lo
            stato perchè non acquistando il bene non viene
            emesso scontrino o ricevuta (cosa che avviene sui
            siti legali a pagamento) e perciò si fà frode
            fiscale verso lo
            stato.

            Come vedi il P2P è un cancro che và estirpato con
            tutti i mezzi perchè è un DANNO sia economico che
            CULTURALE perchè ripeto di cultura tramite il P2P
            ne ho vista
            POCA.tu Poli hai seri problemi. Non distingui Legge da Giustizia. Tutta la gestione della proprieta' intelletuale andrebbe profondamente riformata. Ora e' un delirio terroristico & confuso e sta peggiorando.Domani approviamo una legge che chiunque si chiami Poli si fa 60 gg di carcere. perche? mhh... perche riteniamo che il termine sia gravemente lesivo della morale pubblicaE' legge. va rispettata, secondo la tua filosofia. Ma ha un senso? e' giusta? non andrebbe completamente cambiata o tolta?
          • poli scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            - Scritto da: bubba
            tu Poli hai seri problemi. Non distingui Legge da
            Giustizia. Tutta la gestione della proprieta'
            intelletuale andrebbe profondamente riformata.
            Ora e' un delirio terroristico & confuso e sta
            peggiorando.

            Domani approviamo una legge che chiunque si
            chiami Poli si fa 60 gg di carcere. perche?
            mhh... perche riteniamo che il termine sia
            gravemente lesivo della morale
            pubblica
            E' legge. va rispettata, secondo la tua
            filosofia. Ma ha un senso? e' giusta? non
            andrebbe completamente cambiata o
            tolta?No bubba io non ho nessun problema l'unico forse è che conosco bene la giustizia e scaricare è uguale a RUBARE allora ti faccio questo esempio:Vai al cinema ed entri senza pagare, hai commesso un reato?? SI ma hai portato via qualcosa?? NO.Ecco la stessa cosa e scaricare e vedere un film o sentire una canzone senza pagare. Ma come sono anni che questa legge è in vigore e nessuno ha mai detto niente ed ora non vi sta piu bene?? Tu vorresti che la legge cambiasse? E come? Che mettessero una legge che ti permetta di scaricare tuto GRATIS??La coerenza vedo che quando ci sono interessi personali non c'è.
        • 01234 scrive:
          Re: vi disconnettiamo noi...
          hai ragione, la legge sul DDA questo dice.Però io non ci sto...poi vediamo un po' come va a finire...e poi, mia opinione eh?, però c'è furto se dopo il furto io ho quello che avevi tu e tu non ce l'hai piùe c'è abuso se entro in possesso di una cosa sulla quale hai i diritti (discutibili, ma vabbeh) e me ne approprio commercialmente, copiandola e facendoci lucroio non conosco i comportamenti della maggior parte degli utenti del p2p, ma i miei sì...E NON RIENTRANO IN NESSUNO DEI DUE CASI...cia'
          • poli scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            - Scritto da: 01234
            hai ragione, la legge sul DDA questo dice.
            Però io non ci sto...poi vediamo un po' come va a
            finire...

            e poi, mia opinione eh?, però c'è furto se dopo
            il furto io ho quello che avevi tu e tu non ce
            l'hai
            più

            e c'è abuso se entro in possesso di una cosa
            sulla quale hai i diritti (discutibili, ma
            vabbeh) e me ne approprio commercialmente,
            copiandola e facendoci
            lucro

            io non conosco i comportamenti della maggior
            parte degli utenti del p2p, ma i miei sì...E NON
            RIENTRANO IN NESSUNO DEI DUE
            CASI...

            cia'ti faccio lo stesso esempio di cui sopra:Vai al cinema ed entri senza pagare, hai commesso un reato?? SI ma hai portato via qualcosa?? NO.Ecco la stessa cosa e scaricare e vedere un film o sentire una canzone senza pagare. Come vedi non c'è bisogno di portare via MATERIALMENTE qualcosa per commettere un FURTO e ripeto in più per il P2P c'è l'aggravante dell'evasione fiscale con FRODE ALLO STATO perciò CHI SCARICA E' UN'EVASORE FISCALE perchè non acquista un bene che è regolarmente in commercio sia nei negozi che nei siti legali non viene emesso scontrino o ricevuta ed ecco commesso il REATO.
          • 01234 scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            allora: innanzitutto ti potrei dire che io pago l'iniquo compenso su VCR, videocassette vergini, HD, cd e dvd vergini,masterizzatori etc per cui sono già a creditoper l'evasione fiscale mi pare che sei un po' in errore perché il fisco tassa i redditi o il patrimonio, e lo scarico non è nessuna delle due cose, neppure indirettamente (a meno che poi io non venda lo scaricato, ma non mi riguarda)infine per il furto, non sono così ingenuo da pensare che sia legato alla materialità, solo che l'uso dello spazio nel cinema (il posto) è "abusabile" se non pago il biglietto perché tolgo il posto a chi avrebbe pagato e quindi i soldi di quest'ultimo al gestore del cinema. Nel caso dello scarico invece più che l'immaterialità è in gioco la riproducibilità a costo zero: non solo non tolgo a nessuno i soldi che tanto io non avrei potuto spendere (e così tanti come me), ma tantomeno costringo qualcuno (come nel caso del posto) a rinunciare a pagare. A 'sto giro te dice male dotto': hai toppato :-)E quindi...arifdaje co'sto furto del menga....
          • poli scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            - Scritto da: 01234
            allora: innanzitutto ti potrei dire che io pago
            l'iniquo compenso su VCR, videocassette vergini,
            HD, cd e dvd vergini,masterizzatori etc per cui
            sono già a
            credito

            per l'evasione fiscale mi pare che sei un po' in
            errore perché il fisco tassa i redditi o il
            patrimonio, e lo scarico non è nessuna delle due
            cose, neppure indirettamente (a meno che poi io
            non venda lo scaricato, ma non mi
            riguarda)

            infine per il furto, non sono così ingenuo da
            pensare che sia legato alla materialità, solo che
            l'uso dello spazio nel cinema (il posto) è
            "abusabile" se non pago il biglietto perché tolgo
            il posto a chi avrebbe pagato e quindi i soldi di
            quest'ultimo al gestore del cinema. Nel caso
            dello scarico invece più che l'immaterialità è in
            gioco la riproducibilità a costo zero: non solo
            non tolgo a nessuno i soldi che tanto io non
            avrei potuto spendere (e così tanti come me), ma
            tantomeno costringo qualcuno (come nel caso del
            posto) a rinunciare a pagare. A 'sto giro te dice
            male dotto': hai toppato
            :-)

            E quindi...arifdaje co'sto furto del menga....E chi lo dice che tu non puoi spendere per comprare un cd o un film?? Le tecniche di studio del commercio perciò parliamo di matematica, dicono che prima dell'avvento del P2P si compravano o noleggiavano un tot. di cd e film, ad oggi invece non si fà che registrare OGNI ANNO un calo vertiginoso sulle vendite di questi supporti mentre invece la TELEFONIA sia adsl o cellulare va a gonfie vele, le vendite di tv e console anche viaggi sempre di più e come mai avviene questo? Perchè tutto il resto non lo puoi SCARICARE perciò se non ci fosse il P2P TU compreresti tutto quello che ti piace anche facendo sacrifici come fai per le altre cose. Perciò ecco giustificata L'EVASIONE FISCALE non COMPRI ma RUBI percio EVADI LE TASSE. PS: Hai mai conteggiato quanto spendi al mese per ricaricare il tuo telefonino?
          • 01234 scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            "E chi lo dice che tu non puoi spendere per comprare un cd o un film??" io parlo per ME - lo dico IO perché SO che IO NON posso comperare certe cose - ahimé...magari potere..."Le tecniche di studio del commercio perciò parliamo di matematica"ehm, semmai statistica :-) "dicono che prima dell'avvento del P2P si compravano o noleggiavano un tot. di cd e film, ad oggi invece non si fà che registrare OGNI ANNO un calo vertiginoso sulle vendite di questi supporti" veramente il calo c'è stato ma NON vertiginoso, a quanto ne so io...leggevo qua e là di un 10%-15% circa...e tieni conto che parte di questo è causato dalla pirateria (gente che più che scaricare COPIA un originale anche regolarmente comprato 1000 volte e poi lo rivende a metà o a un quarto - e io questo lo condanno fortemente)"mentre invece la TELEFONIA sia adsl o cellulare va a gonfie vele, le vendite di tv e console anche viaggi sempre di più e come mai avviene questo?"ti do atto che se avvenisse sarebbe un mistero anche per me, per fortuna (?) non risulta così: la telefonia ok, ma proprio i viaggi ormai si fanno poco spesso, verso luoghi vicini e di breve durata. Semmai è aumentata la quota di viaggi di lusso, ma è spiegabilissimo, come sto per fare :-)provo a essere breve: il reddito medio cala, l forbice tra chi ha e chi no si allarga, il ceto medio si proletarizza. Sempre più gente deve scegliere il necessario a scapito del piacevole. la comunicazione è vista come sempre più essenziale, specie in italia dove devi tenerti in contatto x lavoro o per trovare una raccomandazione per lavorare (ormai agricoltura e industria occupano sempre meno gente), e i giovani (veri clienti della telefonia cellulare) beati loro vivono col cellulare. I viaggi invece non tirano più tanto...Le cose di lusso invece tirano più che mai perché la sperequazione è aumentata, auto viaggi case di lusso vanno alla grande. "Perchè tutto il resto non lo puoi SCARICARE perciò se non ci fosse il P2P TU compreresti tutto quello che ti piace anche facendo sacrifici come fai per le altre cose"a parte che se dio vòle il p2p c'è :-) (evviva!) ma cmq hai torto, se parli di ME (io parlo di ME e delle persone che espongono idee simili o che conosco), perché se non ci fosse non comprerei niente perché dovrei pagare l'affitto (mamma mia!) da mangiare di che vestirmi, benzina etc, tutte cose che colpiscono in maniera uguale chi ha e chi , cme me, ha poco...tu dimmi perché siccome questi fanno pagare un cd 20 (a loro costa un ventesimo se pure, visto che il costo della produzione viene diviso tra le migliaia di copie), e io che faccio 2 lavori precarii e stento la quarta settimana e avolte anche la terza, devo privarmi almeno di un po' di pane per lo spirito...e ripeto io ho pagato anche l'iniquo compenso...semmai i ladri sono LORO! "Perciò ecco giustificata L'EVASIONE FISCALE non COMPRI ma RUBI percio EVADI LE TASSE2provo a ripetertelo, mi sa che fai un po' di confusione: sulla transazione sono tassabile se VENDO, se compro NO :-) ANZI certi acquisti li posso dedurre o detrarre (dall'imponibile e dalle tasse rispettivamente)...se rubassi non sarebbe evasione (che è quando nascondi un reddito o un patrimonio) ma un furto. Ma come ho già inutilmente cercato di spiegarti :-) non è nemmeno quello..."PS: Hai mai conteggiato quanto spendi al mese per ricaricare il tuo telefonino?"cifre a parte (spemndo tanto per lavoro), ecco che vieni proprio al punto...ormai ho solo il cell, per risparmiare sul canone e sulle tariffe ho chiuso la linea fissa, anche quella su voip...e come diceva peppino "ho detto tutto"ps: definitivamente furto del menga :-D
          • poli scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            Aridaje co sto furto del menga...Ma lo vuoi capire che se COMPRI in un negozio ti devono fare LO SCONTRINO? E se scarichi LEGALMENTE su internet ti devono fare la RICEVUTA? Perciò chi ti ha venduto queste cose su quelle transazioni ci paga le TASSE giusto!! Eccoti giustificata l'EVASIONE FISCALE tu scarichi ILLEGALMENTE perciò non compri e perciò niente tasse allo stato...Semplice come bere un bicchiere d'acqua...Mmm ma tu l'acqua mi sà che non la sai bere!!!
          • 01234 scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            io non saprò bere - mah - ma tu colla logica hai qualche difficoltàSE comprassi regolarmente le tasse le pagherebbe chi vendeSE comprassi dal pirata le tasse non le pagherebbe chi vede, ma certo non si può attribuire l'evasione a me :-)ma siccome scarico :-) nessuno compra e nessuno vendese non capisci manco così...mamma mia....:-)
          • poli scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            - Scritto da: 01234
            io non saprò bere - mah - ma tu colla logica hai
            qualche
            difficoltà

            SE comprassi regolarmente le tasse le pagherebbe
            chi
            vende

            SE comprassi dal pirata le tasse non le
            pagherebbe chi vede, ma certo non si può
            attribuire l'evasione a me
            :-)

            ma siccome scarico :-) nessuno compra e nessuno
            vende

            se non capisci manco così...mamma mia....

            :-)Ooooo Finalmente ci sei arrivato da solo incredibile hai centrato il punto, propio perchè no c'è nessuno che compra di conseguenza non c'è nessuno che vende giusto? Ed ecco che allo stato mancano LE TASSE che invece avrebbe se uno invece di scaricare... Come vedi l'evasione c'è eccome perchè TU benefici di quel BENE ma RUBANDOLO e così facendo non versi soldi a nessuno. Scusa ma mamma mia lo dico io.
      • 01234 scrive:
        Re: vi disconnettiamo noi...
        daje co'sto furto del menga....
        • poli scrive:
          Re: vi disconnettiamo noi...
          - Scritto da: 01234
          daje co'sto furto del menga....Leggi sopra così capisci meglio e se non ti stà bene perchè te l'ho detto io INFORMATI.
          • 01234 scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            leggi sopra pure tu e se non ti sta bene perché l'ho detto io e non ti va di ragionare con la tua testa, tranquillo, tanto alla fine la causa di chi "ha" alla fine vince sempre, hanno mezzi troppo superiori.Purtroppo :-(
          • msdead scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            Poli purtroppo sei tu che sbagli...non noi.Allora cosa te ne fai di internet,adsl di 7 mega, di un videoregistratore, masterizzatore e radio in macchina?Sarebbe un reato avere una radio in macchina, i locali che mettono musica dalle radio.Che c'è di differenza a parte il mezzo?Cosa succede se invece di togliere internet al responsabile vero lo togliessero a te, ti accuserebbero di scaricamento e t'impongono una multa di 30000 euro a file scaricato?Chiederesti delle prove concrete, vorresti vedere qualcosa che dimostra ampiamente che tu abbia scaricato qualcosa.Se non sei tu ma è un trojan o qualcuno che usa il tuo IP o, peggio, il tuo pc come ponte?A no è vero...non servono prove...serve disconnettere e anche accusare poveretti innocenti, i diritti di privacy e libertà cosa sono in fondo...sono più importanti le canzoni, i film, i programmi.Discorso insensato come il tuo.Non ti offendere ma è così...
          • poli scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            - Scritto da: msdead
            Poli purtroppo sei tu che sbagli...non noi.
            Allora cosa te ne fai di internet,adsl di 7 mega,
            di un videoregistratore, masterizzatore e radio
            in
            macchina?
            Sarebbe un reato avere una radio in macchina, i
            locali che mettono musica dalle radio.Che c'è di
            differenza a parte il
            mezzo?
            Cosa succede se invece di togliere internet al
            responsabile vero lo togliessero a te, ti
            accuserebbero di scaricamento e t'impongono una
            multa di 30000 euro a file scaricato?Chiederesti
            delle prove concrete, vorresti vedere qualcosa
            che dimostra ampiamente che tu abbia scaricato
            qualcosa.Se non sei tu ma è un trojan o qualcuno
            che usa il tuo IP o, peggio, il tuo pc come
            ponte?
            A no è vero...non servono prove...serve
            disconnettere e anche accusare poveretti
            innocenti, i diritti di privacy e libertà cosa
            sono in fondo...sono più importanti le canzoni, i
            film, i
            programmi.
            Discorso insensato come il tuo.
            Non ti offendere ma è così...Scusa se mi permetto ma sei TU che sbagli fidati, con internet a 7 mega ci vedo le web tv LEGALI o la tv on demand, e ti ricordo anche che le persone che producono cultura sono PERSONE come te e me perciò va bene tutelare la privacy ma bisogna tutelare anche loro. Ma tu sai che nei DIRITTI DELL'UOMO all'art 27 c'è appunto il "DIRITTO D'AUTORE"? Vai a questo link e guarda e informati, c'è gente che ha combattuto per avere questo diritto http://it.youtube.com/watch?v=mhCeUmzTnEk
          • poli scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            A dimenticavo ma non ti offendere se ti dico che il tuo discorso è insensato e ribadisco che io sono nel giusto e tu sbagli, Io acquisto e pago TUTTO quello che mi piace vedere e sentire TU, come tanti altri no, e il bello è che ve ne fottete delle conseguenze e cioe che state DISTRUGGENDO un intero settore. Che schifo...
          • 01234 scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            cumulativa1) la storia del diritto d'autore è TUTT'ALTRO che animata dalla legittima aspirazione di difendere l'autore, come puoi evincere da una googlata fatta BENE senza prosciutto sugli occhi e attorno al cervello - che poi 'sto caldo vie' una sete anche a nominarlo :-D (il prosciutto :-D )in tempi più recenti e vicino a noi, ti consiglio una puntata di report sulla siae http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%255E90082,00.htmlper cui sembra più adatto parlare di diritto dell'editore, e di alcuni autori -- tutti già straricchi, cmq...2) tu paghi tutto quello che ti piace vedereo ti piacciono poche cose, o hai molti soldi.....e questo scava un abisso tra noi....io però a te te lasso perde, tu a me (noi) no....3) i soliti ricchi - editoroni e autoroni - vivono benissimo, non ti preoccupare per loro :-)gli altri non se l'è mai inc...ti nessuno, siae (bleah) compresa... e infatti i piccoli editori p.es. hanno costituito una "lega" e hanno anche un sito, ma all'interno della siae hanno zero potere...informiamoci tutti però eh? :-) no solo chi scarica :-P
          • msdead scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            E tu, Poli, come puoi dire che io scarico e anche gli altri?Da questi discorsi?Mi sembra un po'poco...Hai delle prove CONCRETE e dati SICURI che chi scarica per usi personali stia distruggendo il settore?Come mai allora molti artisti s'appoggiano al P2P e vanno addosso alle loro stesse associazioni che lì tutelano e che invitano TUTTI A SCARICARE?E' vero che chi produce è anch'esso una persona e che va tutelata, NESSUNO HA DETTO IL CONTRARIO, fino a prova contraria però siamo persone anche noi...quindi anche noi abbiamo il diritto di PRODURRE, di essere TUTELATI, o dato che non siamo artisti ma, a detta tua, scaricatori non meritiamo nulla?Nel diritto d'autore non credo che ci sia scritto che per tutelare gli autori sia concesso alle associazioni di sostituirsi alle forze dell'ordine, di spiare, controllare,intercettare le attività degli utenti in rete, di introdursi nei pc ecc...E se il mio discorso è insensato, stai dicendo che allora ho ragione io, perchè il discorso è identico a quello fatto dalla MPAA e RIAA.Sbaglio?Allora tutti, anche quelli più esperti di me, sbagliano, chi scrive notizie e chi le diffonde.E come esiste l'abbonamento alla TV, ad internet, le tasse sui cd e dvd e sugli apparecchi, quindi gli artisti sono remunerati in un qualche modo, non vedo cosa impedisca di fare un abbonamento al P2P e di usare le stesse modalità.
          • msdead scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            Seguendo un ragionamento di Enzo Mazza: "se uno non paga la linea gli viene staccata, perchè non può essere lo stesso per i contenuti?".Allora io posso ribattere: "Esiste l'abbonamento internet, alla tv,alle riviste, perchè non può essere lo stesso per il P2P?".Perchè il P2P è ormai associato all'equivalente di "rubare",non si tiene conto che il P2P può essere usato come mezzo distributivo,trasformarlo da mezzo illegale a mezzo legale, invece si vuole impedirne l'utilizzo. Basterebbe allora che i provider bloccassero tutti i software P2P, non ci sarebbe neanche bisogno di disconnettere gli utenti...perchè però questo non viene fatto?Perchè si è scelta la disconnessione?Il P2P è usato da moltissimi utenti, un abbonamento mensile dentro all'abbonamento internet per legalizzarlo insieme alle tasse e alle vendite di cd, dvd e software sarebbe la scelta migliore.Impossibile redistribuire il dovuto compenso?Tutte balle...se traggono i compensi dalle tasse sui supporti e apparecchi possono farlo benissimo anche da un abbonamento mensile del P2P...se poi uno gli piace il contenuto se lo va a comprare.La realtà è che non vogliono abbandonare i mezzi tradizionali di distribuzione perchè con quel metodo hanno il controllo, ma se poi fra amici ci si passa il cd comprato e si copia e ce lo si passa, non vedo cosa ci sia di diverso dal P2P.Uno compra e poi lo mette in rete e tutti lo scaricano, come se tutti lo copiassero e se lo passassero, e sarebbe molto più difficile controllare questo P2P reale...uno compra, se lo copia e lo da agli amici che se lo sentono senza pagare, lo copiano e lo ripassano ad altri amici ancora che fanno uguale o, peggio, se uno lo copia e lo rivende traendone profitto.Uno scarica da P2P, se lo masterizza e se lo rivende traendone profitto.Non mi sembra cambi molto la faccenda...cambia che non si usa più il P2P ma il problema rimane.Poli tu dovresti cercare i miei post: io non ho mai condiviso lo scaricamento di musica e film...tant'è che agli amici miei, quando dicono "Adesso mi scarico l'ultimo disco di Vasco che ha delle canzoni belle", io ribatto dicendo che non si può sempre e solo scaricare perchè non compri cd tutte le settimane o tutti i giorni.Io mi sto lamentando del fatto unico che si debba ricorrere allo spionaggio, controllo, intercettare le attività degli utenti per proteggere delle canzoni e film, non sto dicendo che scaricare è giusto...io dico che non si può mettere sullo stesso piano che scaricare sia uguale ad uccidere, che bisogna usare dei mezzi che infrangono i diritti umani e la privacy, sto dicendo che bisogna tutelare gli autori in modo equilibrato come anche gli utenti, cosa che non ritengo si stia facendo, ci vanno di mezzo sia gli artisti che gli utenti innocenti per colpa di chi ci lucra e ruba sul serio.Si possono usare per fini che siano la protezione e la sicurezza nazionale, mondiale contro il terrorismo, per atti gravi, ma i metodi di spionaggio e controllo applicati allo scaricamento mi sembra esagerato.Se io ho il cd originale e me lo trasformo in mp3 sul pc, non vuol dire che automaticamente sia uno scaricatore, anche perchè attorno ai file mp3 si è creato un mercato che viene alimentato in retro anche dal P2P.Hai ragione che bisogna comprare Poli, ma la mia vita privata e libertà è più imnportante di un film e una canzone, quello che faccio in rete è affare mio mentre invece con lo spionaggio non lo sarebbe più, non sarei più libero, a maggior ragione se uno non scarica, ma anche se scaricasse non sarebbe giusto.Tutelare gli artisti e utenti in modo equilibrato senza ricorrere a queste pratiche si può fare benissimo.Bisogna trasformare a proprio vantaggio il P2P, perchè se è usato da tutti è meglio una soluzione di mercato, tutti lo userebbero e pagherebbero una tassa e sarebbe legalizzato.Ognuno qua ha le sue idee, io ho le mie e tu hai le tue.
          • 01234 scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            io per conto mio ho una terza idea, scaricare non è né giusto né sbagliato, è una inevitabile necessità data dai costi enormi della cultura di massa oggi (a parte l'iniquo compenso di cui nessuno parla ma c'è)sia in assoluto, sia relativamente all'impoverimento degli italianidifendibile solo se si ha il coraggio di affermare che oltre a non avere un lavoro staile, magari non avere un'auto nuova o una casa di proprietà, uno debba anche scordarsi del "pane per lo spirito", insomma di un barlume di sollievo dallo schifo di questa situazionequanto alla difesa dell'autore (!) rimando ai miei post precedentips: io "pago" questa cosa con la qualità degradata, film e musica scaricati sono di qualità appena decente e buoni per uso personale...tra l'altro io NON sono nemmeno collezionista...pps: sono decisamente contro (e molto) con chi magari acquista regolarmente o noleggia, fa una,dieci, mille copie e poi rivende. Chi scarica e fa così vende degradato e quindi addirittura fa truffa 2 volte, al detentore dei diritti e all'incauto ancorché ignaro cliente...Ultima cosa: è vero ognuno ha le sue idee, forse è meglio evitare di giudicare sentendosi superiori ;-) (ms NON ce l'ho con te)
          • msdead scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            tranquillo 01234, non mi sento superiore a nessuno...ho solo detto che il metodo disconnessione è squilibrato e che di soluzioni alternative ce ne sono a valanghe senza intromettersi nella vita altrui.Ho detto le mie idee e opinioni in merito, le ribadisco e basta.Inoltre è una soluzione inapplicabile perchè un provvedimento europeo vieta di criminalizzare il filesharing e di disconnettere gli utenti.Il canone P2P non servirebbe solo ed unicamente per gli artisti ma anche per la manutenzione delle attrezzature da parte dei provider.Se mettono un canone di 10 euro, 3 euro al provider, il resto ai titolari dei diritti.Fai 7 per tutti i miliardi di utenti che scaricano e che usufruiscono del P2P, calcolando anche che è un canone mensile...7x12xUtentiP2P.A me starebbe benissimo e seguirei questa soluzione, di sicuro meglio dello spionaggio ecc.Uno studio fatto in inghilterra ha dimostrato che gli utenti sarebbero disposti anche a pagare per un P2P legale in quanto pagherebbero i contenuti.In ogni caso 15 euro ogni tanto per un cd audio e 16 per i film in dvd si possono spendere...mica compri tutti i giorni i cd, film e programmi!Il problema è che non posso usufruirne tranquillo.
          • poli scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            Secondo me non vi rendete conto di quello che dite ripeto il canone P2P non è APPLICABILE perchè come fate a mettere daccordo milioni di artisti dicendogli che da oggi in poi riceveranno un tot al mese per il P2P e se io dico scusate ma le mie canzoni sono quelle più scaricate di più del doppio di altri artisti e perchè devo prendere i stessi soldi??Perciò a Mali Estremi ESTREMI RIMEDI visto che non è possibile fare altro ecco trovata la soluzione della disconnessione che io trovo giusta per tutti e sapete perchè? Perchè oggi in Italia la legge dice che se ti trovo a scaricare addirittura vai nel Penale e perciò rischi la galera bè questo non è giusto, mentre se invece vengo prima avvertito per ben 2 volte prima di disconnettermi se continuo a scaricare è giusto che alla terza volta mi tolgono internet senza però incorrere in altre problematiche. Meglio di così? Per quanto riguarda le intercettazioni del mio computer questo non vuol dire che la mia Privacy sia calpestata ANZI mi fa stare MOLTO più tranquillo ed io non ho nulla da temere perchè con il mio PC non ho MAI commesso reati.
          • msdead scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            Lo sappiamo benissimo e ci rendiamo conto di quello che diciamo Poli...e lo ribadiamo.Poli sai come funziona nel dettaglio un pc, cosa si vede in rete e cosa succede, i rischi e tutto il resto vero?Per me non lo sai perchè se tu lo sapessi non diresti che spiare va bene ma anzi è pericoloso per te e tutti.Prova a riflettere...Non risponderò più perchè ormai quello che ho detto e che ribadisco con moltissima forza e convinzione lo ho detto.Il canone P2P è giusto, la disconnessione no e anche il controllo totale.Se poi c'è qualcuno a cui piace farsi spiare, ne riparliamo quando gli succederà un qualche cosa che di sicuro potrebbe succedere...poi voglio vedere se ha il coraggio di dire che spiare va bene.Chi conosce bene il computer e sa come funziona saprà a cosa mi riferisco.Evviva il P2P, diffusione di cultura!Ciao a tutti!ps: ho mandato una mail ad un esperto di diritto d'autore, i discorsi che ho fatto qua lui lì appoggia, e lui la legge sul diritto d'autore la conosce.
          • poli scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            - Scritto da: msdead
            Lo sappiamo benissimo e ci rendiamo conto di
            quello che diciamo Poli...e lo
            ribadiamo.
            Poli sai come funziona nel dettaglio un pc, cosa
            si vede in rete e cosa succede, i rischi e tutto
            il resto
            vero?
            Per me non lo sai perchè se tu lo sapessi non
            diresti che spiare va bene ma anzi è pericoloso
            per te e
            tutti.
            Prova a riflettere...So benissimo come funziona un pc e la rete (molto più di te forse) e posso assicurarti che i sistemi di controllo sono efficacissimi e molto precisi nell'individuare violazioni.

            Non risponderò più perchè ormai quello che ho
            detto e che ribadisco con moltissima forza e
            convinzione lo ho
            detto.
            Il canone P2P è giusto, la disconnessione no e
            anche il controllo
            totale.
            Se poi c'è qualcuno a cui piace farsi spiare, ne
            riparliamo quando gli succederà un qualche cosa
            che di sicuro potrebbe succedere...poi voglio
            vedere se ha il coraggio di dire che spiare va
            bene.Il canone P2P oltre ad essere sbagliato non è applicabile anche perchè non è meritocratico, io se sono più bravo di TE devo essere remunerato più di TE e questo è giusto.Il controllo della rete non è SPIARE e non è neanche violare la privacy di nessuno perchè internet è come essere su una piazza pubblica dove io devo poter controllare per far si che nessuno commetta dei REATI come rubare terrorirsmo Pedofilia o altro. Spiare vuol dire mettere delle telecamere a casa della gente ma questo non avviene perciò.
            Evviva il P2P, diffusione di cultura!

            Ciao a tutti!Il P2P aiuta la gente a commettere il reato di furto perciò va DEBBELLATO CHIUSO o REGOLAMENTATO e di culturale non ci transita NIENTE e questo è dimostrato DAI FATTI ma evidentemente la verità fà male.

            ps: ho mandato una mail ad un esperto di diritto
            d'autore, i discorsi che ho fatto qua lui lì
            appoggia, e lui la legge sul diritto d'autore la
            conosce.Aaa tu non puoi capira quanto conosco bene io la legge sul diritto d'autore e ti posso assicurare che la legge è in vigore e TU la stai VIOLANDO, questo fattelo spiegare dal tuo esperto...
          • 3m4 scrive:
            Re: vi disconnettiamo noi...
            caro poli(pone)forse non hai capito una cosa: di quello che si scarica, molti se non tutti,se non ci fosse il p2p non comprerebbero NULLA o quasi. Ti CREDI che sarei lì con la BAVA alla bocca ad aspettare l'ultimo cd di vasco rossi o madonna (a parte ke nn mi piace)davanti al computer o al negozio? nessuno dei due, posso vivere benissimo anche senza i giochi per pc e i dvd con l'ultima cavolata uscita.TESORO, la vita reale è altro. in sintesi: di quello che la gente scarica comprerebbe 1 cosa su 500 o 1000. e la scusa degli introiti spariti dunque è nulla o veramente minima. Poi se vogliono bloccare il p2p (sono contrario si intenda)lo facciano pure, tanto COME SI VIVEVA PRIMA SI VIVRà ANCORA SENZA. Se C'è meglio, se no i soldi di certo non li spreco con loro(te...?)è questo che voglio tu capisca.
    • Jack scrive:
      Re: vi disconnettiamo noi...
      Sei solo un ladro!!!
  • Nilok scrive:
    Le Biblioteche
    Augh,esistono da tempi IMMEMORABILI le "biblioteche" per diffondere "gratuitamente" la cultura.Internet, che può essere la SVOLTA CULTURALE del Pianeta intero, viene ostacolata da coloro che hanno interessi economici invece che Culturali-Umanitari.Fare altre "considerazioni" al riguardo significa essere caduti vittima della DISINFORMAZIONE.Non c'è Legge che possa essere applicata se non è il cittadino stesso a desiderarla.Noi italiani siamo d'esempio al mondo intero su questo soggetto: abbiamo una quantità spropositata di Leggi completamente inapplicabili, perchè non volute direttamente dai cittadini ma inventate dai governanti pe fini oscuri.Ho parlatoNilok
    • EffeElle scrive:
      Re: Le Biblioteche

      Noi italiani siamo d'esempio al mondo intero su
      questo soggetto: abbiamo una quantità
      spropositata di Leggi completamente
      inapplicabili, perchè non volute direttamente dai
      cittadini ma inventate dai governanti pe fini
      oscuri.Per fini oscuri? A me sembrano invece molto ma molto chiari!
    • YellowT scrive:
      Re: Le Biblioteche
      - Scritto da: Nilok
      Augh,

      esistono da tempi IMMEMORABILI le "biblioteche"
      per diffondere "gratuitamente" la
      cultura.

      Internet, che può essere la SVOLTA CULTURALE del
      Pianeta intero, viene ostacolata da coloro che
      hanno interessi economici invece che
      Culturali-Umanitari.Dimentichi che i politici non si preoccupano delle coseche non conoscono. Sicuramente pochissimi di questi qui saranno mai entrati in una biblioteca ma tutti usano internet per lavoro. Speriamo non scoprano che esistono anche le biblioteche pubbliche che danno in prestito film gratuitamente...
    • Be&O scrive:
      Re: Le Biblioteche
      PS: Si ricorda che il Governo Berlusconi aveva tentato dimettere obbligatorio un Obolo sull'accesso alle bibiotechedi Tot annui
  • Linario scrive:
    Bittorrent e le distro
    Si magari poi ci staccate la connessione perchè usiamo il bittorrent per scaricare le distro...Ma dai !
    • Guglielmo Enrico Porte 3 scrive:
      Re: Bittorrent e le distro
      - Scritto da: Linario
      Si magari poi ci staccate la connessione perchè
      usiamo il bittorrent per scaricare le
      distro...


      Ma dai !Ovvio per loro linux (che è gratis) è un furto (la gratuità è un furto) a Microsoft perchè usando gratis linux non comprerai una licenza di windows vista oggi, windows 7 tra due anni... e cosi via...Quindi arriveranno a bandire dalla rete ogni pc sui quali non è installato un sistema operativo che chiameranno "Trusted" che sarà da leggere come "Commerciale pagato salatamente"... quanto pensi che manchi a questo ?
      • EffeElle scrive:
        Re: Bittorrent e le distro
        - Scritto da: Guglielmo Enrico Porte 3
        - Scritto da: Linario

        Si magari poi ci staccate la connessione perchè

        usiamo il bittorrent per scaricare le

        distro...





        Ma dai !

        Ovvio per loro linux (che è gratis) è un furto
        (la gratuità è un furto) a Microsoft perchè
        usando gratis linux non comprerai una licenza di
        windows vista oggi, windows 7 tra due anni... e
        cosi
        via...

        Quindi arriveranno a bandire dalla rete ogni pc
        sui quali non è installato un sistema operativo
        che chiameranno "Trusted" che sarà da leggere
        come "Commerciale pagato salatamente"... quanto
        pensi che manchi a questo
        ?Poco, anche perché intorteranno gli stolti (cioè tutti) dicendo che così il PC sarà più protetto dagli hacker, dai virus e quant'altro.
        • pico scrive:
          Re: Bittorrent e le distro
          - Scritto da: EffeElle
          - Scritto da: Guglielmo Enrico Porte 3

          - Scritto da: Linario


          Si magari poi ci staccate la connessione
          perchè


          usiamo il bittorrent per scaricare le


          distro...








          Ma dai !



          Ovvio per loro linux (che è gratis) è un furto

          (la gratuità è un furto) a Microsoft perchè

          usando gratis linux non comprerai una licenza di

          windows vista oggi, windows 7 tra due anni... e

          cosi

          via...



          Quindi arriveranno a bandire dalla rete ogni pc

          sui quali non è installato un sistema operativo

          che chiameranno "Trusted" che sarà da leggere

          come "Commerciale pagato salatamente"... quanto

          pensi che manchi a questo

          ?

          Poco, anche perché intorteranno gli stolti (cioè
          tutti) dicendo che così il PC sarà più protetto
          dagli hacker, dai virus e
          quant'altro.Si vabbé, poi ci faranno circoncidere tutti, ci manderanno in giro col cappottone nero, la bombetta e le treccine e, una volta all'anno, ci obbligheranno ad andare a tirare le capocciate contro il muro del pianto....
  • Xilitolo scrive:
    Disconnessione?!?
    Prima di parlare di disconnessioni dovrebbero parlare di connessione, dato che come accesso alla banda larga in Italia siamo messi maluccio.
  • emmeesse scrive:
    Ma basta
    Fuori dai conigli questi personaggi...Internet ha gia le SUE leggi. Da decenni...
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Ma basta
      - Scritto da: emmeesse
      Fuori dai conigli questi personaggi...

      Internet ha gia le SUE leggi. Da decenni...Quoto
    • 0verture scrive:
      Re: Ma basta
      Internet risiede su delle macchine che non hanno "loro" leggi ma leggi scritte e fatte rispettare da loro, altri che se gli gira forte, staccano la corrente e vedi come finiscono internet e le sue leggi
      • pluto scrive:
        Re: Ma basta
        se staccano la corrente vedrai le guerre che scoppiano!
        • MegaLOL scrive:
          Re: Ma basta
          ROTFLSe staccano la corrente non succede proprio nulla. Nessuno "fa le guerre" per l'internacchio. Sicuramente non potrete farle voi sfigati, che bastano due ceffoni per rimandarvi a casa.
          • fabianope scrive:
            Re: Ma basta
            prova a staccare la spina a questa roba qua: :=)))http://en.wikipedia.org/wiki/Root_servere dopo vedi che succede...le canzonette & i filmetti sarebbero l'ultima delle preoccupazioni....- Scritto da: MegaLOL
            ROTFL

            Se staccano la corrente non succede proprio
            nulla. Nessuno "fa le guerre" per l'internacchio.
            Sicuramente non potrete farle voi sfigati, che
            bastano due ceffoni per rimandarvi a
            casa.
          • Daniel Jackson scrive:
            Re: Ma basta
            - Scritto da: fabianope
            prova a staccare la spina a questa roba qua: :=)))
            http://en.wikipedia.org/wiki/Root_serverWikipedia è gratuita.La gratuità è un furto.Wikipedia offre troppe informazioni gratuite e perfino immagini e video.Inaccettabile!Come c'è chi dice che il p2p è un furto fra un po' sentiremo che anche Wikipedia lo è. Poi saranno un furto le scuole pubbliche, poi l'informazione ottenuta senza inserire la carta di credito...Scherzi a parte, forte l'immagine dei root server, non li avevo mai visti! Grazie del link. Ho acquisito informazione senza pagare nessuno. Un atto criminale.Chissà con una legge simile si potrebbe anche sconnettere chi consulta opere sotto Creative Commons?Subito no, dopo un po' si.
          • PeeBee scrive:
            Re: Ma basta
            - Scritto da: MegaLOL
            ROTFL

            Se staccano la corrente non succede proprio
            nulla. Nessuno "fa le guerre" per l'internacchio.
            Sicuramente non potrete farle voi sfigati, che
            bastano due ceffoni per rimandarvi a
            casa.Bravo babbeo. Informati prima: ormai la stragrande maggioranza delle attività economiche gira su rete. Se schianta Internet oggi, sono in tanti a piangere.
          • MegaLOL scrive:
            Re: Ma basta
            - Scritto da: PeeBee
            Bravo babbeo. Informati prima: ormai la
            stragrande maggioranza delle attività economiche
            gira su rete. Se schianta Internet oggi, sono in
            tanti a
            piangere.E chi tocca QUELLA parte dell'internacchio? :DPer trasformarlo in un network utilizzabile a soli fini commerciali ci vuole molto poco. Ne faranno semplicemente un'altra forma di TV, e NESSUNO scenderà in piazza a protestare.
          • Daniel Jackson scrive:
            Re: Ma basta

            Sicuramente non potrete farle voi sfigati, che
            bastano due ceffoni per rimandarvi a
            casa.Uno che come nick mette megaLOL mi sembra un po' più che sfigato. :)
        • 0verture scrive:
          Re: Ma basta
          oh si mi mancava uno che pure per oggi invocava la revolucion. Siete tutti bravi a riempirvi la bocca di paroloni, magari tenete una maglietta del Che ma appena vi si chiama all'azione, sparite e tornate a piegare la schiena di fronte al sior padrone.
  • francoso scrive:
    la soluzione è nel futuro .....
    la soluzione è nel futuro dei deterani altrui ! @^Quante belle parole quando si hanno i miliardi ! (geek)(geek)
    • 01234 scrive:
      Re: la soluzione è nel futuro .....
      la gratuità è un furto, dice lui...clamoroso, ribaltato proudhon...:-Otra un po' diranno che la povertà è peccato e reato... :-|
      • pluto scrive:
        Re: la soluzione è nel futuro .....
        I soldi si fanno sui debiti dei poveri, ancora non l'hai capito?!!!i poveri devono diventare sempre più indebitati affinchè i ricchi possano essere più agiati. Vivi come si vive nei promessi sposi e non te ne rendi conto! ... oggi in maniera impercettibile e senza dare nell'occhio, ma ogni giorno sono sempre più spudorati i don Rodrigo del mondo.
        • 01234 scrive:
          Re: la soluzione è nel futuro .....
          capito l'ho capito da mo', è l'esplicitazione che mi lascia senza fiato...la maschera è caduta ormai...(ah il buon marx, quanto aveva ragione sull'ideologia...)
Chiudi i commenti