Russia, carcere per l'hacker a luci rosse

Aveva lanciato un video porno su un tabellone pubblicitario fissato in una delle strade più famose di Mosca. Uno scherzetto costato caro all'idraulico smanettone

Roma – Aveva inoculato un video pornografico su un tabellone pubblicitario elettronico nel bel mezzo di una delle vie più trafficate di Mosca. Ora Igor Blinnikov, 40 anni, dovrà scontare un anno di pena in carcere .

Lo smanettone, circa un anno fa, aveva caricato il video dal proprio computer nei pressi di Novorossiysk, cittadina situata a 1225km a sud di Mosca. L’uomo, di professione idraulico, aveva da subito confessato la “marachella” descrivendola come uno “scherzo cattivo”.

Condannato, in un’altra occasione, a quattro anni e mezzo di lavori forzati per aver cercato di vendere 13 grammi di marijuana, dopo l’ultima sentenza ha commentato di aspettarsi una condanna più mite. Per questo motivo, ha deciso di ricorrere al secondo grado di giudizio per ottenere una riduzione della pena.

L’incidente informatico, intitolato dalle cronache locali “XXX in Moscow!”, ha procurato un prevedibile intasamento del traffico anche per le notevoli dimensioni delle immagini di (6X9 metri) e per la durata del flusso (10 minuti). Le autorità russe, a differenza del resto degli “spettatori”, si sono mostrate molto poco divertite dallo scherzo e hanno immediatamente proceduto a rintracciare il colpevole della bravata.

Ora Blinnikov rischia una pena davvero esemplare (fino a sei anni) se si somma la precedente condanna pendente a suo carico. Una pena, sostiene qualcuno, forse troppo severa per un paio di minuti di porno su grande schermo.

Cristina Sciannamblo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • barretta scrive:
    Stupendo
    Era un idea che mi passava per la testa da tempo e mi pare di averlo anche già visto in funzione in una seria televisiva abbastanza famosa n cui mentre due soggetti ( ovviamente uomo e donna ) passeggiano per le vie appaiono sui loro smartphone le foto di uno e dell'altro ( evidentemente iscritti in questa sorta di nuovo social network ) richiedendo l'incontro tra i due in seguito alla semplice accettazione e gradimento dell'immagine vista.Pensate che business enorme che creerà e l indotto che ne deriva.. Grandissima idea ma che come già detto in Italia non sarebbe mai stata finanziata da nessuno.. purtroppo qui da noi chi ha idee deve avere anche il denaro anche solo per riuscire ad emigrare e presentarle altrove.. auguriamoci sempre che idee buone vengano a persone con possibilità altrimenti . .
  • Funz scrive:
    A che servirebbe?
    Non vedo altro utilizzo che il baccagliamento di persone dell'altro sesso per strada, quindi sarà sicuramente un sucXXXXX...
    • mario scrive:
      Re: A che servirebbe?
      Immagina anche la possibilità di interagire direttamente con gli utenti come per esempio un grande facebook REALE oppure un agenzia di incontri che mettono in contatto due o più soggetti in base a determinati argomenti prestabiliti.. si potrebbe prevedere anche una app dedicata SOLO ad incontri occasionali etc etc .. insomma un sicuro sucXXXXXne.. in america certe cose si possono anche solo pensare perchè vi è chio crede nelle idee .. qui da noi sarebbe stato un buco nell'acqua che avrebbe demoralizzato anche il più fervente !
      • bubba scrive:
        Re: A che servirebbe?
        - Scritto da: mario
        Immagina anche la possibilità di interagire
        direttamente con gli utenti come per esempio un
        grande facebook REALE oppure un agenzia di
        incontri che mettono in contatto due o più
        soggetti in base a determinati argomenti
        prestabiliti.. si potrebbe prevedere anche una
        app dedicata SOLO ad incontri occasionali etc etc
        .. insomma un sicuro sucXXXXXne.. in america
        certe cose si possono anche solo pensare perchè
        vi è chio crede nelle idee .. qui da noi sarebbe
        stato un buco nell'acqua che avrebbe
        demoralizzato anche il più fervente
        !in effetti crearne un appz per il dating direi che sottosotto e' stato il loro primo pensiero... e si sa che un pelo di Fxyz tira piu' di un carro di buoi
    • LaNberto scrive:
      Re: A che servirebbe?
      A rastrellare dati personali da rivendere
      • Funz scrive:
        Re: A che servirebbe?
        - Scritto da: LaNberto
        A rastrellare dati personali da rivendereChiedevo a cosa potesse servire a me, è chiaro a loro cosa ne viene :)
Chiudi i commenti