Samsung colpita dalla crisi dello smartphone

Ancora numeri importanti per la trimestrale del colosso coreano, anche se la concorrenza cinese si fa sentire. Il 2015 ha sorriso al mercato degli smartphone, il nuovo anno non sarà così generoso

I risultati finanziari di Samsung per l’ultimo trimestre dell’anno fiscale registrano profitti in netto calo, diretta conseguenze della trasformazione in atto nel mercato dei gadget mobile – e degli smartphone in particolare – con conseguenze che a lungo termine si faranno sentire in maniera ancora più accentuata.

Il quarto trimestre del 2015 si è chiuso con ricavi complessivi per 53,32 migliaia di miliardi di won (46,4 miliardi di euro) e profitti operativi di 6,14 migliaia di miliardi di won (4 miliardi), entrambe risultati in crescita ma con i profitti netti crollati del -40 per cento a 3,22 migliaia di miliardi di won.

I risultati trimestrali di Samsung sono in linea con le previsioni , mentre per quanto riguarda l’anno fiscale nel suo complesso l’azienda ha incamerato ricavi in discesa (200,65 migliaia di miliardi di won) e profitti operativi in leggera crescita (26,41 migliaia di miliardi di won). Samsung dice di doversi confrontare con una situazione economica burrascosa, con il crollo verticale del prezzo del petrolio, la riduzione delle richieste di chip di memoria DRAM e pannelli LCD per computer e più in generale un rallentamento della domanda nella richiesta di smartphone di fascia alta.

Il mix di prodotti che verranno presentati nel 2016 dovranno contribuire a risollevare le prospettive economiche dell’azienda, che in ogni caso prevede una crescita a singola cifra e tempi ancora duri: la crescente popolarità dei tablet Galaxy servirà a compensare il ridotto appeal degli smartphone sudcoreani.

Smartphone che in ogni caso, stando ai numeri di IDC , nel 2015 hanno segnato numeri record con una crescita di mercato del +10,1 per cento soprattutto a vantaggio dei produttori cinesi come Huawei. Con il nuovo anno arrivano i problemi, prevedono le società di analisi, e la trimestrale di Qualcomm conferma l’andazzo registrando una sofferenza maggiore di Samsung con ricavi a meno 19 per cento e profitti a -24.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lalla63 scrive:
    bug molto serio ... patch da v. 6 in poi
    http://myinforms.com/en/a/23806835-oracle-rushes-out-emergency-patch-to-fix-java-security-flaw/
  • Skywalkersenior scrive:
    x PI
    OK, ho disattivato ad-block per farvi un favore... mi becco i banner che coprono la pagina e, nonostante tutto, mi si resetta la pagina metre scrivo commenti.Morale: riattivo ad-block e tanti saluti
  • Uto Uti scrive:
    zero titulo
    Ma i servizi di bechend XXXXXddìoce li siamo scordati? E le sendbocs del giavascrìt XXXXXXXXXXXX?
  • jumpjack scrive:
    non capisco
    E quindi al posto di Java e Flash cosa si userebbe ora?!?E come fa il Java a essere tanto insicuro se gira in una sandbox? Non è proprio col Java che sono nate le sandbox 20 anni fa???E android non è java-based?boh.
    • rfwws scrive:
      Re: non capisco
      Java soprattutto viene utilizzato per i servizi di backend e si continuerà su quella strada.Il lato client/browser è meno consolidato. Secondo me si andrà avanti con prodotti che generano Javascript come GWT, Vaadin o Wicket. Anche Dart che cercano di vendere come linguaggio compilabile per il web alla fine sarà usato solo per generare codice Javascript.
  • Epoch scrive:
    Pingtest.net
    Chissa che fine farà la Packet loss detection di pingtest.net.Uno dei "pochi" siti che usa ancora java...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 febbraio 2016 13.01-----------------------------------------------------------
  • Winaro scrive:
    Come mai
    Come mai ci sono così pochi javari a stracciarsi le vesti? Qualche anno fa, sotto mentite spoglie, avevo criticato Java ed era venuto giù il mondo:"Non capisci niente", "Giava è il futuro", "Io faccio i thread pool che tu nemmeno te li sogni", "eccone uno che scrive in PHP/ASP"...Già estinti?Parola di Winaro! ;)
    • ppkl scrive:
      Re: Come mai
      Perchè gli javari usano tutti JEE e per generare le pagine usano JSF o tecnologie simili.
      • user_ scrive:
        Re: Come mai
        sì joint strike fighter, ma che sono quegli acronimi ?
        • pknljnl scrive:
          Re: Come mai
          - Scritto da: user_
          sì joint strike fighter, ma che sono quegli
          acronimi
          ?Scusa pensavo che in questo articolo i commenti li avrebbero letti solo i programmatori (anche se gli altri commenti ...).Comunque qui c'è la risposta:https://en.wikipedia.org/wiki/JavaServer_FacesPer l'altro acronimo c'è questo:https://en.wikipedia.org/wiki/Java_Platform,_Enterprise_Edition
    • Vindicator scrive:
      Re: Come mai
      - Scritto da: Winaro
      Come mai ci sono così pochi javari a stracciarsi
      le vesti?Perché a chi campa di java non frega una mazza del plugin sul browser :)
  • Mimmus scrive:
    E i prodotti con console java integrata?
    E come si fa ad usare le console di prodotti vecchi ma abbondantemente usati in ambito aziendale (switch, blade, storage, etc)?
    • Andreabont scrive:
      Re: E i prodotti con console java integrata?
      Semplice, ci si adegua o si resta fermi al palo... questo è il costo di buttarsi su tecnologie legacy fin dalla nascita.
    • gfhfghjfgjf scrive:
      Re: E i prodotti con console java integrata?
      - Scritto da: Mimmus
      E come si fa ad usare le console di prodotti
      vecchi ma abbondantemente usati in ambito
      aziendale (switch, blade, storage,
      etc)?quasi tutti hanno un'interfaccia a riga di comando via ssh
      • ... scrive:
        Re: E i prodotti con console java integrata?
        - Scritto da: gfhfghjfgjf
        - Scritto da: Mimmus

        E come si fa ad usare le console di prodotti

        vecchi ma abbondantemente usati in ambito

        aziendale (switch, blade, storage,

        etc)?

        quasi tutti hanno un'interfaccia a riga di
        comando via
        sshssh? riga di comando? no interfaccia grafica? per molto meno ho visto gente piangere in un angolo :-)
  • Sergio Toniutti scrive:
    Web senza Java
    Hai detto bene Alfonso, la Java Web Start è solo un ripiego, già mal visto da Chrome, che da qualche versione non avvia automaticamente le apps e le definisce potenzialmente pericolose.Sinceramente non capisco, le applet già da tempo devono essere trusted (adeguatamente firmate con certificati rilasciati dalle CA del caso), garantendone così la provenienza e l'originalità.A mio avviso il Web senza Java è semplicemente una assurdità. Non è del tutto vero che è ormai una rarità imbattersi in un applet Java:l'Agenzia delle Entrate l'utilizza ormai da decenni, l'Inps, l'Inail, ma anche aziende private (Aruba aveva implementato tutta la gestione del Cloud con un applet Java), e naturalmente il sottoscritto, con un progetto ormai decennale per la gestione delle presenze e delle risorse umaneSergio Toniutti
    • Albedo 0,9 scrive:
      Re: Web senza Java
      - Scritto da: Sergio Toniutti
      Hai detto bene Alfonso, la Java Web Start è solo
      un ripiego, già mal visto da Chrome,

      che da qualche versione non avvia automaticamente
      le apps e le definisce potenzialmente
      pericolose.
      Sinceramente non capisco, le applet già da tempo
      devono essere trusted (adeguatamente firmate con
      certificati rilasciati dalle CA del caso),
      garantendone così la provenienza e
      l'originalità.
      A mio avviso il Web senza Java è semplicemente
      una assurdità. Non è del tutto vero che è ormai
      una rarità imbattersi in un applet
      Java:
      l'Agenzia delle Entrate l'utilizza ormai da
      decenni, l'Inps, l'Inail, ma anche aziende
      private (Aruba aveva implementato tutta la
      gestione del Cloud con un applet Java), e
      naturalmente il sottoscritto, con un progetto
      ormai decennale per la gestione delle presenze e
      delle risorse
      umane

      Sergio ToniuttiInutile lamentarsi.Quel tipo di tecnologia è morta, tra l'altro le alternative esistono, o si migra o si perderà inesorabilmente utenza.
      • Izio01 scrive:
        Re: Web senza Java
        - Scritto da: Albedo 0,9
        - Scritto da: Sergio Toniutti

        Hai detto bene Alfonso, la Java Web Start è
        solo

        un ripiego, già mal visto da Chrome,



        che da qualche versione non avvia
        automaticamente

        le apps e le definisce potenzialmente

        pericolose.

        Sinceramente non capisco, le applet già da
        tempo

        devono essere trusted (adeguatamente firmate
        con

        certificati rilasciati dalle CA del caso),

        garantendone così la provenienza e

        l'originalità.

        A mio avviso il Web senza Java è
        semplicemente

        una assurdità. Non è del tutto vero che è
        ormai

        una rarità imbattersi in un applet

        Java:

        l'Agenzia delle Entrate l'utilizza ormai da

        decenni, l'Inps, l'Inail, ma anche aziende

        private (Aruba aveva implementato tutta la

        gestione del Cloud con un applet Java), e

        naturalmente il sottoscritto, con un progetto

        ormai decennale per la gestione delle
        presenze
        e

        delle risorse

        umane



        Sergio Toniutti

        Inutile lamentarsi.
        Quel tipo di tecnologia è morta, tra l'altro le
        alternative esistono, o si migra o si perderà
        inesorabilmente utenza.Il problema è quando parla di INPS e agenzia delle entrate: a questi signori, dell'utenza non potrebbe fregargliene di meno, tanto non si può cambiare fornitore :(
        • Albedo 0,9 scrive:
          Re: Web senza Java
          - Scritto da: Izio01
          - Scritto da: Albedo 0,9

          - Scritto da: Sergio Toniutti


          Hai detto bene Alfonso, la Java Web
          Start
          è

          solo


          un ripiego, già mal visto da Chrome,





          che da qualche versione non avvia

          automaticamente


          le apps e le definisce potenzialmente


          pericolose.


          Sinceramente non capisco, le applet già
          da

          tempo


          devono essere trusted (adeguatamente
          firmate

          con


          certificati rilasciati dalle CA del
          caso),


          garantendone così la provenienza e


          l'originalità.


          A mio avviso il Web senza Java è

          semplicemente


          una assurdità. Non è del tutto vero che
          è

          ormai


          una rarità imbattersi in un applet


          Java:


          l'Agenzia delle Entrate l'utilizza
          ormai
          da


          decenni, l'Inps, l'Inail, ma anche
          aziende


          private (Aruba aveva implementato tutta
          la


          gestione del Cloud con un applet Java),
          e


          naturalmente il sottoscritto, con un
          progetto


          ormai decennale per la gestione delle

          presenze

          e


          delle risorse


          umane





          Sergio Toniutti



          Inutile lamentarsi.

          Quel tipo di tecnologia è morta, tra l'altro
          le

          alternative esistono, o si migra o si perderà

          inesorabilmente utenza.

          Il problema è quando parla di INPS e agenzia
          delle entrate: a questi signori, dell'utenza non
          potrebbe fregargliene di meno, tanto non si può
          cambiare fornitore
          :(Se ne approfittano finché possono, questo è vero.Ma restano comunque piccoli rispetto ai big dell'industria elettronica e informatica.Prima o poi si dovranno adeguare anche loro, a meno di droppare completamente un servizio telematico.
          • mimmo scrive:
            Re: Web senza Java
            passare dalle applet a WebStart mi sembra banale.non vedo il problema.
          • Skywalkersenior scrive:
            Re: Web senza Java
            - Scritto da: Albedo 0,9
            Prima o poi si dovranno adeguare anche loro, a
            meno di droppare completamente un servizio
            telematico.Più facile che dovremo essere noi poveri italiani a doverci adeguare all'arretratezza cronica della nostra PA.E aggiungo, non solo la PA... anche alcuni grandi gruppi privati impongono l'uso di vecchie tecnologie alle loro sedi distaccate o alle agenzie-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 febbraio 2016 22.50-----------------------------------------------------------
      • Stefano scrive:
        Re: Web senza Java

        - Scritto da: Sergio Toniutti

        Quel tipo di tecnologia è morta, tra l'altro le
        alternative esistono, Cosa intendi ?
    • Ornitologo scrive:
      Re: Web senza Java

      l'Agenzia delle Entrate l'utilizza ormai da
      decenniquello che fornisce l'agenzia delle entrate è un programma Java che esegue sul pc e non nel browser e non ha bisogno del plug-in per funzionare.
    • controlli a campione scrive:
      Re: Web senza Java
      - Scritto da: Sergio Toniutti
      A mio avviso il Web senza Java è semplicemente
      una assurdità.Ma che Cristo dici?
    • Vindicator scrive:
      Re: Web senza Java
      - Scritto da: Sergio Toniutti
      Non è del tutto vero che è ormai
      una rarità imbattersi in un applet
      Java:
      l'Agenzia delle Entrate l'utilizza ormai da
      decenni, l'Inps, l'Inail, ma anche aziende
      private (Aruba aveva implementato tutta la
      gestione del Cloud con un applet Java), e
      naturalmente il sottoscritto, con un progetto
      ormai decennale per la gestione delle presenze e
      delle risorse
      umaneForse, finalmente, anche i programmatori italiani inizieranno a smettere di usare java per fare dei frontend e dovranno per forza di cose mettersi a scrivere software come si deve.Personalmente vedo questa mossa come una buona cosa.Certo, molti dovranno fare dei grossi refactor per stare al passo ma, conoscendo come si fanno le cose in Italia, si finirà per mantenere per decenni versioni del browser obsolete solo per far funzionare applicazioni che usano stack deprecati, o addirittura obsoleti in questo caso.
  • Giuseppe2016 scrive:
    E molte ditte private
    Usano versioni vecchissime, sarà fantastico!
    • Basilisco di Roko scrive:
      Re: E molte ditte private
      Se hanno reti informatiche vecchie hanno anche browser vecchi, sui quali java funziona.
  • lalla63 scrive:
    Lo usano ancora
    Le Poste italiane lo usano felicemente, e non lo aggiornanohttp://www.papinisascha.it/2015/07/30/poste-italiane-bpiol-problemi-java-runtime.htmlAnche Agenzia delle Entrate lo usa ..... a settembre 2015 chiedeva di utilizzare la versione java runtime 1.7 ..... ovviamente non più aggiornata da Oracle ed abbondantemente fallata.http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/Dichiarare/DichiarazioniRedditiPF/UnicoPF15/SW+compilazione+PF2015/Anche i servizi online INPS chiedono java .... ed una versione MS Windows almeno XP con explorer 9 o successivo.https://serviziweb2.inps.it/Convenzioni/help.jsp-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 gennaio 2016 07.58-----------------------------------------------------------
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Lo usano ancora
      - Scritto da: lalla63
      Le Poste italiane lo usano felicemente, e non lo
      aggiornano
      http://www.papinisascha.it/2015/07/30/poste-italiaquoto, che tristezza, bisogna tenersi le versioni del JRE vulnerabili per poter fare operazioni sul conto online :E poi ti fanno morire con dei sistemi OTP di una complessità mai vista... non era sufficiente un generatore di token RSA come fanno tutte le banche? Non era abbastanza sicuro? e java vulnerabile quanto sicuro è?Qualcuno in Poste Italiane ha sbagliato mestiere.
    • guerciO scrive:
      Re: Lo usano ancora
      Modificato dall' autore il 29 gennaio 2016 07.58
      --------------------------------------------------Comunque prima o poi bisognerà pure toglierle dal web tutte queste application-server pesantissime e obsolete. O no?Oggi come oggi, in giro ci sono linguaggi e tecnologie per creare web-app molto più performanti.Per inteso, non faccio uso di home-banking, e e-commerce vari italici, proprio perché buggati e insicuri by-project.
    • Crash scrive:
      Re: Lo usano ancora
      - Scritto da: lalla63
      Le Poste italiane lo usano felicemente, e non lo
      aggiornano
      http://www.papinisascha.it/2015/07/30/poste-italia

      Anche Agenzia delle Entrate lo usa ..... a
      settembre 2015 chiedeva di utilizzare la versione
      java runtime 1.7 ..... ovviamente non più
      aggiornata da Oracle ed abbondantemente
      fallata.
      http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsili

      Anche i servizi online INPS chiedono java .... ed
      una versione MS Windows almeno XP con explorer 9
      o
      successivo.
      https://serviziweb2.inps.it/Convenzioni/help.jsp
      --------------------------------------------------
      Modificato dall' autore il 29 gennaio 2016 07.58
      --------------------------------------------------Sicuri che usano le Applet ?Non so le Poste e l'INPS ma per quanto riguarda l'Agenzia delle Entrate il software "online" è un JWS non una applet .
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Lo usano ancora
        - Scritto da: Crash
        - Scritto da: lalla63

        Le Poste italiane lo usano felicemente, e
        non
        lo

        aggiornano


        http://www.papinisascha.it/2015/07/30/poste-italia



        Anche Agenzia delle Entrate lo usa ..... a

        settembre 2015 chiedeva di utilizzare la
        versione

        java runtime 1.7 ..... ovviamente non più

        aggiornata da Oracle ed abbondantemente

        fallata.


        http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsili



        Anche i servizi online INPS chiedono java
        ....
        ed

        una versione MS Windows almeno XP con
        explorer
        9

        o

        successivo.


        https://serviziweb2.inps.it/Convenzioni/help.jsp


        --------------------------------------------------

        Modificato dall' autore il 29 gennaio 2016
        07.58


        --------------------------------------------------

        Sicuri che usano le Applet ?
        Non so le Poste e l'INPS ma per quanto riguarda
        l'Agenzia delle Entrate il software "online" è un
        JWS non una appletpurtropo per le Poste posso assicurartelo, usano un'applet per leggere la firma digitale su una smartcard usb :
    • bancai scrive:
      Re: Lo usano ancora
      Modificato dall' autore il 29 gennaio 2016 07.58
      --------------------------------------------------ormai java l'ho lasciato attivato solo su explorer, e ovviamente uso explorer solo sui siti che usano java ;=)
      • bubba scrive:
        Re: Lo usano ancora

        ormai java l'ho lasciato attivato solo su
        explorer, e ovviamente uso explorer solo sui siti
        che usano java
        ;=)bravo. e' cosi' che si fa'. 'sta mania di avere "tutto aggiornato" (come se cio' fosse ontologicamente fonte di sicurezza o maggiore efficienza) e' buona per il marketing, MOLTO meno per il resto (ovviamente senza esagerare :P)La roba vecchia si puo' tranquillamente usare, ovviamente cum grano salis ...e, per definizione, tenendo al guinzaglio IE :)
    • Pippo scrive:
      Re: Lo usano ancora
      OEr quel che ho vissrto io l'agenzia delle entrate usa un programma Java ceh fira nel PC non una applet nel browser.Non semttertà di funzionare e non ha particolari problemi di sicurezza.
    • mirkey scrive:
      Re: Lo usano ancora
      - Scritto da: lalla63
      Le Poste italiane lo usano felicemente, e non lo
      aggiornano
      http://www.papinisascha.it/2015/07/30/poste-italia

      Anche Agenzia delle Entrate lo usa ..... a
      settembre 2015 chiedeva di utilizzare la versione
      java runtime 1.7 ..... ovviamente non più
      aggiornata da Oracle ed abbondantemente
      fallata.
      http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsili

      Anche i servizi online INPS chiedono java .... ed
      una versione MS Windows almeno XP con explorer 9
      o
      successivo.
      https://serviziweb2.inps.it/Convenzioni/help.jsp
      --------------------------------------------------
      Modificato dall' autore il 29 gennaio 2016 07.58
      --------------------------------------------------e anche dei gestionali che io uso, che tristezza
Chiudi i commenti