Samsung: consegnati 5 milioni di Galaxy Note

Il phablet arriva (in massa) sugli scaffali dei rivenditori: superate le aspettative degli analisti

Roma – Samsung ha annunciato di aver spedito 5 milioni di Galaxy Note ai rivenditori, una media di un milione al mese dall’esordio del “phablet” che con i suoi 5,3 pollici vuole incunearsi tra smartphone e tablet.

Se questi cinque milioni non rappresentano certo un dato assoluto sul successo o meno del device, sono quanto meno indicativi della fiducia nell’accoglienza del mercato, nonché indice di performance che superano comunque le aspettative degli analisti.

D’altronde Samsung ha concentrato numerosi sforzi di marketing per promuovere il dispositivo, che in particolare per le misure inusuali ( già sperimentate , per esempio, non certo con successo da Dell Streak) ha bisogno di essere “compreso” dal pubblico.

Al momento particolarmente interessati sono risultati i consumatori di Cina, Spagna e Francia.

(Claudio Tamburrino)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • EnriZ scrive:
    D'accordo con Gabriele
    Mi trovo perfettamente d'accordo con Gabriele, non è il mezzo ma sono i contenuti, a fare la differenza. Del resto non so chi pensasse seriamente che Youtube e i social network in generale fossero qualcosa di più e di diverso da un "mezzo", per l'appunto.Anzi, forse è vero addirittura il contrario, ovvero che certi contenuti in TV hanno ancora un minimo di seguito (vedi certi reality) mentre in rete vengono regolarmente bistrattati, in quanto il popolo del web forse è più critico e smaliziato.Sì, è vero che sul tubo ci sono video osceni con milioni di visite, con mode scatenate dal nulla e apparentemente ingiustificate, ma alla base c'è sempre stata un'idea diversa dal solito e originale.
  • il solito bene informato scrive:
    per quanto mi riguarda...
    Per quanto mi riguarda la diretta è morta... mi sto scervellando per pensare all'ultimo programma in diretta che abbia guardato (che non sia un evento sportivo). Film, serie (tv e web)... contenuti che preferisco scaricare e guardare quando voglio io; l'idea stessa di un programma con un conduttore mi fa venire l'orticaria.
  • Il post che sto inserendo scrive:
    Sarà ma...
    Mi sembra comunque molto meno imbarazzante del 99% degli show di intrattenimento Mediaset e RAI... ma MOLTO eh... (anonimo)
    • dario scrive:
      Re: Sarà ma...
      A me sembra assolutamente la stessa XXXXX. D'altronde la TV commerciale l'abbiamo importata da loro.
      • Il post che sto inserendo scrive:
        Re: Sarà ma...
        - Scritto da: dario
        A me sembra assolutamente la stessa XXXXX.
        D'altronde la TV commerciale l'abbiamo importata
        da
        loroHai ragione in parte. Negli USA ci sono anche canali che fanno programmi di intrattenimento e di divulgazione scientifica fatti bene: Discovery Channel, Turner Classic Movies, National Geographic Channel, tanto per citarne alcuno. In Italia invece?
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: Sarà ma...
          - Scritto da: Il post che sto inserendo
          - Scritto da: dario

          A me sembra assolutamente la stessa XXXXX.

          D'altronde la TV commerciale l'abbiamo importata

          da

          loro

          Hai ragione in parte. Negli USA ci sono anche
          canali che fanno programmi di intrattenimento e
          di divulgazione scientifica fatti bene: Discovery
          Channel, Turner Classic Movies, National
          Geographic Channel, tanto per citarne alcuno. In
          Italia
          invece?Discovery Channel fa pietà. Sembra fatto per un pubblico di ritardati, continuano a ripetere in continuazione le stesse cose. Stessa cosa per History Channel, non l'hai citato ma anche quello è da mettersi le mani nei capelli.
          • Ti segnalo come abuso scrive:
            Re: Sarà ma...
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: Il post che sto inserendo

            - Scritto da: dario


            A me sembra assolutamente la stessa
            XXXXX.


            D'altronde la TV commerciale l'abbiamo
            importata


            da


            loro



            Hai ragione in parte. Negli USA ci sono anche

            canali che fanno programmi di
            intrattenimento
            e

            di divulgazione scientifica fatti bene:
            Discovery

            Channel, Turner Classic Movies, National

            Geographic Channel, tanto per citarne
            alcuno.
            In

            Italia

            invece?

            Discovery Channel fa pietà. Sembra fatto per un
            pubblico di ritardati, continuano a ripetere in
            continuazione le stesse coseEh? "A ripetere le stesse cose"? Ma dove?E scusa se non è al livello di trasmissioni come "Mistero" e "Voyager" eh, scusa... in effetti in Italia sì che fanno le cose bene...
  • Sgabbio scrive:
    funziona diretta inattiva in italia ?
    Ma servizio pubblico e la rete La 7, fanno video in diretta su youtube...
    • Gabriele Niola scrive:
      Re: funziona diretta inattiva in italia ?
      Come sta scritto nell'articolo non é la prima diretta in assoluto ma la prima tarsmissione regolare che viene messa online in diretta. che è diverso. l'evento può avere ragioni precise per richiedere il live, uno show quotidiano ne ha altre.Quanto alla mancata promozione lo scrivo parlando dello scarso entusiasmo di YouTube che pure nella cosa ci ha investito
Chiudi i commenti