Samsung e il malware originario

Alcuni dispositivi del primo smartphone bada sono arrivati nelle mani degli utenti già farciti di malware. L'azienda minimizza. Colpiti alcuni utenti tedeschi

Roma – Dopo i casi che coinvolgevano dispositivi HTC Magic, anche alcuni apparecchi Wave prodotti dalla Samsung sarebbero arrivati al consumatore già infetti.

Wave S8500, il primo dispositivo Bada, potrebbe essere stato accompagnato nel suo viaggio dalla Corea da un compagno poco gradito: malware. Ad essere infettate le microSD, che conterrebbero un file chiamato slmvsrv.exe ( definito Trojan.Generic.3932466 ) che si avvia automaticamente quando il dispositivo è connesso a Windows se l’opzione autorun è attiva.

In pratica: il sistema avvierebbe automaticamente l’installazione del software per sincronizzare smartphone e PC, ma nel processo finirebbe per “ammalarsi”. Una volta infetto, il PC copierà il programma in qualsiasi altra periferica esterna successivamente collegata con esso.

Secondo Samsung il problema riguarderebbe solo alcuni dei dispositivi venduti in Germania e sarebbe già stato risolto : tutti i prodotti ora disponibili sul mercato, afferma l’azienda coreana, sono ora sicuri.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ciccio formaggio scrive:
    provate P2P
    esiste un altro servizio simile a questo che si chiama P2P...provatelo e' gratuito
  • poiuy scrive:
    Bitrate CD
    "Dada ha quindi annunciato una qualità superiore di ascolto in streaming, che è salita a 320 kbps, ovvero la stessa dei compact disc (sic)."Non mi risulta che il bitrate di un CD sia 320Kbps, e nemmeno la qualità.La frase "la stessa dei compact disc" è fuorviante. Una qualità paragonabile, ma sicuramente non la stessa.
  • a caso scrive:
    non lo conoscevo
    Non mi sembra male,mi piace molto l'offerta streaming (in mobilità preferisco ascoltare la radio),se il catalogo è abbastanza vasto non è affatto male.Poi si,è vero,c'è youtube,torrent,milioni di mail con il creare altrettanti account e andare a scrocco (come leggo in qualche post),però poi non ci lamentiamo che in Italia non si può far niente,mi sa che è anche un problema culturale,tutti cercano di arraffare l'arraffabile,e se uno paga,è pure fesso.
    • AMA scrive:
      Re: non lo conoscevo
      infatti penso sia il servizio migliore in Italia per la musica (e prima lo era ancora di più come puoi notare nel mio post), da parte mia oltre ad averlo usato a fondo da un anno a questa parte ne ho sempre parlato con amici e con chi entravo in contatto su internetbisogna davvero promuovere servizi del genere che offrono più vantaggi al consumatore rispetto ai soliti noti (itunes&co)poi ovvio che come dici tu esistono sempre le vie traverse per raggiungere la musica e contenuti simili, ma quello di dada mi sembra un servizio così abbordabile (e ripeto, fino ad adesso lo era ancora di più) che il gioco può finalmente valere la candela- Scritto da: a caso
      Non mi sembra male,mi piace molto l'offerta
      streaming (in mobilità preferisco ascoltare la
      radio),se il catalogo è abbastanza vasto non è
      affatto
      male.

      Poi si,è vero,c'è youtube,torrent,milioni di mail
      con il creare altrettanti account e andare a
      scrocco (come leggo in qualche post),però poi non
      ci lamentiamo che in Italia non si può far
      niente,mi sa che è anche un problema
      culturale,tutti cercano di arraffare
      l'arraffabile,e se uno paga,è pure
      fesso.
      • a caso scrive:
        Re: non lo conoscevo
        Beh non posso che quotarti,tra l'altro sembra che i vecchi utenti possono continuare a rinnovare la vecchia offerta (http://getsatisfaction.com/playme/topics/peccato)Ora sto usufruendo del periodo di prova gratuita (più che altro per vedere se è tencincamente valido),devo dire che sono molto soddisfatto,tra l'altro,la cosa che mi piace molto è che non necessita di programmi o roba varia,cioè con un qualsiasi browser abbastanza recente,metti login pass e via. - Scritto da: AMA
        infatti penso sia il servizio migliore in Italia
        per la musica (e prima lo era ancora di più come
        puoi notare nel mio post), da parte mia oltre ad
        averlo usato a fondo da un anno a questa parte ne
        ho sempre parlato con amici e con chi entravo in
        contatto su
        internet

        bisogna davvero promuovere servizi del genere che
        offrono più vantaggi al consumatore rispetto ai
        soliti noti
        (itunes&co)

        poi ovvio che come dici tu esistono sempre le vie
        traverse per raggiungere la musica e contenuti
        simili, ma quello di dada mi sembra un servizio
        così abbordabile (e ripeto, fino ad adesso lo era
        ancora di più) che il gioco può finalmente valere
        la
        candela
        • AMA scrive:
          Re: non lo conoscevo
          - Scritto da: a caso
          Beh non posso che quotarti,tra l'altro sembra che
          i vecchi utenti possono continuare a rinnovare la
          vecchia offerta
          (http://getsatisfaction.com/playme/topics/peccato)
          questo è interessante, ti ringrazio del link e spero sia proprio come hanno scritto :)
  • GioeleZ scrive:
    Ma windows mobile...
    ..l'hanno proprio snobbato?
  • eheheh scrive:
    MA il servizio vecchio è ancora attivo
    e offrono ancora 3 mp3 gratis alla prima iscrizione o seconda o terza o quarta o quinta :-)dipende quante mail uno ha a disposizione e le mail al giorno d'oggi sono milioni di milioni come le stelle di XXXXXni
  • AMA scrive:
    Fine della pacchia?
    9,90 euro per 15 brani: 0,66 euro a branosempre concorrenziale ma si avvicina molto ai costi di iTunesricordiamo come è stato fatto nell'articolo che in precedenza si pagavano con carta di credito9,90 euro per 30 brani: 0,33 euro a branooppure per chi preferiva farsi scalare i soldi dal credito telefonico3,00 euro per 7 brani: 0,43 euro a branoprezzi molto aggressivi che paiono scomparire all'orizzontepeccato, è stato bello finchè è durato, personalmente posso dire di averne approfittato più che potevo
Chiudi i commenti