Samsung, la TV per hacker e spioni

Una seria vulnerabilità su una IPTV prodotta dal colosso sudcoreano, una falla potenzialmente sfruttabile per carpire informazioni riservate o persino controllare da remoto webcam e microfono integrati

Roma – Luigi Auriemma ha individuato una pericolosa vulnerabilità di sicurezza nel software integrato in un modello di “Smart TV” messo in commercio da Samsung. Stando a quanto sostiene il noto bug hunter italiano , la falla potrebbe essere sfruttata per compiere ogni genere di nefandezza sui dati e sulla persona della vittima – persino spiarla attivando da remoto la webcam e il microfono integrati sul televisore.

Il firmware integrato nel modello di TV LED Samsung è basato su Linux, e Auriemma è riuscito a ottenere l’accesso root sul sistema. Da questo punto in poi tutto è possibile, dall’installazione di software malevolo alla manipolazione di quello già installato passando per l’analisi degli eventuali dispositivi di storage collegati al TV-set tramite porta USB.

Auriemma ha pubblicato un video che mette in mostra i potenziali effetti della falla a nome di ReVuln , società di base a Malta da lui stesso (co)fondata.

Riguardo alla possibilità di sfruttare la falla da remoto tramite connessione TCP/IP (dietro router o NAT), infine, così per com’è al momento l’exploit realizzato da Auriemma non funziona. Con un po’ di lavoro in più e sfruttando il protocollo IPv6, dice il ricercatore, si potrebbe superare anche questo tipo di protezione.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Nonriescoaf areillogin scrive:
    AdBlock
    Fate come vi pare, tanto io non navigo su nulla che non abbia AdBlock... ci sono talmente tanti ads fastidiosi che è quasi impossibile navigare senza.
  • TuttoaSaldo scrive:
    Cavolo!!
    Il mio progetto del menù che si ritira riavvolge prima del click diventerà inutile :-(
  • Joshthemajor scrive:
    Non vorrei che...
    Le inserzioni su google diminuissero, in quanto, imo, una buona percentuale dei link pubblicitari che vengono aperti su google, sono aperti per errore.
Chiudi i commenti