Samsung presenta un PC ibrido e un trittico Galaxy

Android, Android ovunque. Sui PC touch, che di base partono con Windows 8. Sugli smartphone, ovviamente. E ora pure sulle macchine fotografiche: con tanto di obiettivi intercambiabili

Roma – Nuovo evento londinese per Samsung all’insegna dei PC compatti che all’occorrenza si usano come tablet, ma soprattutto di nuovi dispositivi e gadget mobile tutti appartenenti al brand GALAXY ma destinati a utilizzi diversi. Il minimo comune multiplo è che su tutti c’è Android.

Anche se si tratta di un PC con CPU Intel (Core i5 Haswell con GPU integrata HD4400) a tutti gli effetti, infatti, Ativ Q è dotato della capacità di far girare in contemporanea Windows 8 e Android : il terminale è inoltre dotato di uno schermo da 13,3 pollici con risoluzione maxi (3200×1800 pixel), 4 gigabyte di RAM, unità SSD da 128 gigabyte, webcam ad alta definizione, microfono, porte USB (3.0)/HDMI e una batteria capace di durare per 9 ore.

Ativ Q è nato come risposta alla richiesta di versatilità, mobilità e adattabilità proveniente dagli utenti, sostiene Samsung, e in aiuto di questa richiesta arriva il particolare meccanismo di fissaggio mobile dello schermo al corpo del dispositivo (con tanto di tastiera QWERTY) che ne permette l’inclinazione in varie posizioni a seconda dell’utilizzo.

Android gira (e condivide i file con Windows 8) su Ativ Q, ma Android è anche il sistema operativo integrato nei tre nuovi dispositivi della linea GALAXY presentati da Samsung nella capitale del Regno Unito: oltre al già annunciato S4 Mini , a Londra c’erano una versione “Active” del popolare smartphone per usi in condizioni ambientali sfavorevoli (polvere, acqua e quant’altro), uno strano ibrido tra macchia fotografica compatta e smartphone chiamato Galaxy S4 Zoom e la reflex digitale “connessa” Galaxy NX.

La fotocamera Galaxy NX è dotata di obiettivo intercambiabile, supporto alle comunicazioni 4G/LTE ma soprattutto dell’OS Android 4.2.2: Samsung ha pensato la sua nuova offerta di camera “prosumer” per quanti non riescono proprio a trattenersi dal condividere tutto sui vari social network (a tema fotografico come Flickr o meno) presenti in Rete, e la mancanza di una funzionalità telefonica (unica differenza tra il nuovo dispositivo e un cellulare GALAXY, a ben vedere) è compensata da caratteristiche tecniche (sensore CMOS da 20MPx, supporto a sensibilità ISO fino a 25.600 e via elencando) in grado di soddisfare virtualmente tutti i fotografi social della domenica.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • tucumcari scrive:
    fossi un garante
    della privacy dopo le rivelazioni di Snowden e le conferme di fatto venute da parte USA comincerei a farmi delle domande, e forse non esattamente sulla Google car.
    • Leguleio senza avatar scrive:
      Re: fossi un garante
      Che in maniera più diretta suona:"Fonte?:-DIl tuo pusher?(rotfl)(rotfl)Cambialo è robba troppo pesante per te!"http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3650460&m=3651813#p3651813
    • Surak 2.0 scrive:
      Re: fossi un garante
      - Scritto da: tucumcari
      della privacy dopo le rivelazioni di Snowden e le
      conferme di fatto venute da parte USA comincerei
      a farmi delle domande, e forse non esattamente
      sulla Google
      car.Già, si preoccupano di qualche foto presa da una macchinetta evidente in luoghi pubblici, in un Paese che ha intercettato la dorsale internet e quindi milioni di comunicazioni, oltre alla compartecipazione allo spionaggio del G8. Ormai siamo alla faccia tosta più sfacciata. E meno male che per ora non spargono sangue in questo caso (in altri casi, su altre palesi bugie, hanno fatto massacri)
  • gio scrive:
    privacy
    tra un pó manco in bagno possiamo andare a fare il bisognino !
Chiudi i commenti