Schmidt: Chrome OS cambierà il mercato

Il CEO di Google ne è convinto. Il sistema operativo sfornato da Mountain View potrebbe essere il primo vero avversario di Windows da vent'anni a questa parte
Il CEO di Google ne è convinto. Il sistema operativo sfornato da Mountain View potrebbe essere il primo vero avversario di Windows da vent'anni a questa parte

Dopo essere stato annunciato a luglio 2009, per Chrome OS è quasi tempo di dare l’assalto al mercato al fianco dei produttori di PC con i quali negli ultimi mesi sono stati stretti accordi di collaborazione. In attesa del suo debutto, è stato Eric Schimidt a dare qualche informazione in più circa le cifre che dovranno sborsare gli utenti che vorranno acquistare un netbook armato con Chrome OS.

Il CEO di Google ha indicato come prezzo base cifre che variano da 300 a 400 dollari per un netbook capace di caricare il sistema operativo in pochi secondi e proiettare l’utente sulla Rete subito dopo. Alcuni addetti ai lavori fanno notare come quello indicato da Schimdt corrisponda al prezzo medio di un normale netbook venduto con Windows 7, e che un sistema operativo free dovrebbe quantomeno limare i costi.

Tuttavia è stato nuovamente Schmidt a chiarire che il prezzo è determinato dalle spese effettuate per arricchire l’offerta software della piattaforma.

In ogni caso Schimdt rimane convinto che Chrome OS costituisca il primo vero avversario di Windows da oltre due decenni, e che il suo impatto sul mercato potrebbe far vacillare il primato del sistema operativo di Microsoft: “Se ci pensate – ha spiegato il numero uno di BigG – non c’è stata negli ultimi venti anni una piattaforma vincente in questo settore”.

Giorgio Pontico

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 04 2010
Link copiato negli appunti