Seagate, SSD in velocità

Il produttore americano presenta una nuova unità di storage Flash dotata di qualità velocistiche da primato, un prodotto prevedibilmente molto costoso e quindi dedicato soprattutto al mercato enterprise e professionale
Il produttore americano presenta una nuova unità di storage Flash dotata di qualità velocistiche da primato, un prodotto prevedibilmente molto costoso e quindi dedicato soprattutto al mercato enterprise e professionale

Mentre Samsung pensa alle dimensioni extra-large con i 15 Terabyte di PM1633a , Seagate preferisce piuttosto dedicare le proprie attenzioni alla velocità annunciando l’arrivo del suo nuovo prodotto per lo storage a stato solido. Non è un “disco” nel senso lato del termine ma è il più veloce mai realizzato , promette Seagate.

L’unità SSD della corporation americana – fin qui nota soprattutto per essere uno dei maggiori produttori di hard disk magnetici al mondo – si connette al sistema tramite slot PCI-Express, è dotato di performance di I/O tutt’ora ignote e certamente costerà un bel gruzzolo.

Il nuovo disco utilizza tutte e 16 le piste dello slot PCIe e il protocollo di comunicazione NVMe, con quest’ultimo pensato per superare i limiti delle connessioni SATA in quanto a latenza e trasferimento dei dati. Il risultato, dice Seagate, è un supporto di archiviazione che raggiunge un data rate da 10 Gigabyte (dicasi Gigabyte) al secondo.

Alla versione per slot PCIe 16x farà seguito anche una più lenta unità per slot x8, e “lenta” in questo caso significa raggiungere 6,7 Gbps invece dei summenzionati 10 Gbps. Per conoscere il prezzo, le proprietà di I/O e la disponibilità occorrerà invece attendere ancora.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 03 2016
Link copiato negli appunti