Sembra Disney e spara trojan

Un sito italiano ricorda da vicino lo store della Disney ma, in realtà, è organizzato per infilare un cavallo di troia nei PC degli utenti, ed indirizzarli verso materiali osé
Un sito italiano ricorda da vicino lo store della Disney ma, in realtà, è organizzato per infilare un cavallo di troia nei PC degli utenti, ed indirizzarli verso materiali osé


Roma – Una lettera preoccupata di un genitore che segue Punto Informatico ha avvertito il giornale di una singolare tipologia di invadenza telematica a luci rosse che si sviluppa su un sito che potrebbe facilmente essere raggiunto da bambini italiani.

“Buongiorno – scrive Pierluigi B. – la presente per segnalarvi che collegandosi all’indirizzo www.disneystore.it con Internet Explorer all’apertura della pagina viene installato senza che l’utente possa impedirlo un programma che reindirizza i successivi collegamenti ad un sito contenente materiale pornografico”.

Provarci è questione di un attimo: su un sistema Windows non aggiornato e senza software specifico di protezione, quel sito “deposita” sul computer quello che McAfee VirusScan , con cui PI ha testato il sito, rivela come “cavallo di troia”. Si tratta, in particolare, di un softwarillo noto come “MhtRedir.gen”: una definizione che in realtà riguarda una serie di trojan diversi, accumunati però da un unico obiettivo, quello di far girare abusivamente codice sul computer dell’utente, a sua insaputa.

“Si viene avvisati del contenuto vietato ai minori di anni 18 – continua Pierluigi – ma non vi è la possibilità di impedire l’installazione del software poiché questa viene fatta sfruttanto delle vulnerabilità tipiche di Internet Explorer, l’antivirus rileva la presenza di un virus ma non è in grado di impedirne il propagarsi”. Questo in realtà dipende dal sistema operativo (Pierluigi utilizzava Windows 2000, che si comporta in modo diverso da altri OS come Windows XP) e dal tipo di protezione che viene impostata, ma è certo che, senza che nessuno lo richieda, da quel sito viene spedito un programmillo tutt’altro che simpatico.

Il problema rilevato da Pierluigi, però, non è tanto quello di sicurezza quanto il fatto che il sito in questione è decisamente simile nel suo indirizzo al disneystore.com , negozio web della Disney e come tale dedicato in particolare ai più piccoli. “Mi preme sottoporvi questa segnalazione – conclude infatti Pierluigi – poiché sul sito incriminato potrebbero collegarsi tanti bambini”.

Come sempre il consiglio per i genitori è quello di seguire le navigazioni dei propri bambini, soprattutto dei più piccoli, proprio come si fa quando si è fuori casa.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 06 2005
Link copiato negli appunti