Shopify: dati esposti per colpa di due dipendenti

Due (ormai ex) dipendenti di Shopify sono ritenuti responsabili dell'azione: l'indagine per far luce sull'accaduto è stata ora affidata alle autorità.
Due (ormai ex) dipendenti di Shopify sono ritenuti responsabili dell'azione: l'indagine per far luce sull'accaduto è stata ora affidata alle autorità.

Incidente di sicurezza per Shopify: la società ha reso noto che le informazioni relative ai clienti di circa 200 commercianti iscritti alla piattaforma potrebbero essere state esposte. È la conseguenza dell’azione malevola perpetrata da due ormai ex dipendenti intenzionati ad allungare le mani su dati riservati.

Shopify: incidente di sicurezza, indaga l’FBI

A renderlo noto è stata direttamente la società con un comunicato in cui si fa riferimento a un’indagine ora affidata a FBI e ad altre agenzie internazionali. Al momento nessuna prova fa pensare a un impiego delle informazioni, ma gli accertamenti sono ancora in corso.

Le nostre indagini hanno determinato che due membri disonesti del nostro team di supporto sono stati coinvolti in un’operazione per ottenere le informazioni relative alla transazioni generate dai clienti di alcuni commercianti. Abbiamo immediatamente interrotto l’accesso al network di Shopify da parte di questi individui e segnalato l’incidente alle forze dell’ordine.

La società, tra quelle che hanno maggiormente beneficiato del periodo di lockdown grazie all’esplosione degli e-commerce, ospita sulla propria piattaforma oltre un milione di business distribuiti in 175 paesi del mondo (Italia compresa).

Nei mesi scorsi Shopify è entrata a far parte della Libra Association che supporta il progetto Libra annunciato da Facebook a metà 2019. Più di recente ha inoltre lanciato la carta di debito battezzata Balance disponibile negli Stati Uniti entro fine anno.

Fonte: Shopify
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti