Si vende tutto su eBay

Casa, mobili, vestiti: tutto insieme appassionatamente. Un australiano che si prepara ad abbandonare gli amici vuole cambiare vita

Roma – Sono gli utenti di eBay spesso coloro che riescono a portare sui media il gigante delle aste online: uno di questi è l’australiano Ian Usher, che da alcune ore ha avviato la sua asta, in cui mette in vendita tutto quello che possiede.

l'esterno della casa In particolare, dietro l’asta c’è una casa a Perth, completa di area relax, computer e hi-tech di vario genere, importante mobilio nonché automobile, motocicletta, bicicletta, vestiti e via dicendo. “Tutto è incluso nella vendita, ma proprio tutto – scrive – alla firma dell’accordo uscirò da casa mia per l’ultima volta con solo i vestiti che avrò addosso, il mio portafoglio e il mio passaporto”.

E, ripete anche dal suo blog , in vendita c’è “stile di vita, casa, automobile, lavoro, amici. Ogni cosa che possiedo, e tutte le cose che non possiedo ma che sono comunque una parte importante della mia vita”.

Oltre a convincere gli amici a lasciar perdere lui e adottare il futuro inquilino della casa, Usher sembra riuscire a convincere anche gli utenti: a poche ore dal lancio l’asta fa già segnare più di 300mila dollari australiani di offerta. Gli interessati si diano una mossa, tra cinque giorni l’asta chiude. Qui sotto un video all’avvio del giochino-asta:

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pmbDObZeSIg IIMdTlUu scrive:
    OkczxOAXkbwj
    Have you got any qualifications? https://josbinder.at/index.php?nav=37 special finance lenders Scores of websites have sprung up to connect buddingfinanciers with struggling entrepreneurs who are eager to tapnew sources of cash and close funding rounds far more speedilythan under the traditional venture model. There are now dozensof sites with all sorts of business models, ranging fromcharging companies to create listings to taking a cut of aninvestor's eventual profits.
  • NTfjkFrHhiO uEkZRAgt scrive:
    DOnvwJbWqmCG
    Not available at the moment http://www.jrdneng.com/careers.htm Diamox 500mg The intercepted intelligence foreshadowing an attack on U.S. or Western interests is evidence of one of the gravest threats to the United States since 9/11, according to several lawmakers who made the rounds on the Sunday talk shows.
  • DBOYNPvRRhn fAp scrive:
    MSBwAhqUSmdnVhqd
    I'd like to send this parcel to http://fanggle.com/partner/partner-program/ cheap soma bay Whatever happened to the people that used to criticize China for manipulating the value of its currency? You can’t even pretend to have a free market when the privately controlled Federal Reserve controls the monetary taps. The taper will happen the moment everyone in the know has secured themselves, then the collapse will be left to us.
  • HXAGiQxcjYA sspPPk scrive:
    DwqwlZMLrwdeVOFaLhd
    I'm on work experience http://www.plasconspaces.co.za/inspire/ where to buy xenical diet pill The Al-Jazeera Mubashir Misr Cairo office was raided and closed last month, and 28 staffers were detained and later released. Al-Jazeera said Associated Press Television News was ordered to deny Al-Jazeera channels access to their live services.
  • KnpsBEPVDXy RKWIoRU scrive:
    QnduBJxGqc
    wKed5e http://www.QS3PE5ZGdxC9IoVKTAPT2DBYpPkMKqfz.com
  • UqeLSkUaIcC X scrive:
    eqTCPIYDTi
    I'd like a phonecard, please http://www.moorelegal.net/austin-law-office.html 80 mg nexium A spokesman at Schwab, which last week said margin loanbalances rose to $11.7 billion at the end of June from $11.2billion a year earlier, declined to comment on Apple's effect on margin balances. Kramm described Schwab's margin balances as"range-bound," as are TD Ameritrade's, for the past year or so.
  • wtZjXUymWsN lSbsmwcU scrive:
    KIsmcObIgMFzPTI
    Have you got a current driving licence? http://www.mikrokoulutus.fi/valmennus/ buy cheap praziquantel Saudi Arabia, the UAE and Kuwait, relieved to see the back of the Brotherhood, seen as a threat to their own monarchies, immediately promised $12 billion in aid to the new authorities, to help overcome imminent fuel and wheat shortages.
  • pwhFSyooYzt s scrive:
    MCMzKaQjgQUTU
    I'd like to pay this cheque in, please http://www.redededefesadedireitos.com.br/sobre-o-projeto/ discount lexapro preparation preparation preparation preparation preparation
  • LeTZWsknjVg xd scrive:
    ccLZLuHYnDtgMPxe
    I'm retired http://www.honorflightthemovie.com/about/ wellbutrin sr 100mg twice daily International partnerships usually emphasize cross-cultural exchange of trainees but
  • zhCqjstvhrz gqHC scrive:
    LpyCJOmOObgyr
    About a year http://clnews.org/community-labor-related-links/ amitriptyline oral updated with your selected access
  • pUECxOtumHe LrLdrZa scrive:
    fqQnfwRZQQZMMfL
    I've just started at http://mooreland.org/giving/ where to buy amitriptyline no prescription TELUS CPhA 3 Standard
  • mHzFvtVZYwX GjTaVR scrive:
    ijqwqPDbAAhrfOy
    I really like swimming http://www.mahima.org/schools/ how much does abilify cost in canada student. If the document is a letter, it must be printed on letterhead and signed
  • qmdhPNqhPOz paWO scrive:
    zWobDwAAJMWZx
    I'm at Liverpool University http://www.simondixon.org/about/ abilify 10 mg price community 2500 4000 6000 6000 6000
  • WTaCyBqGFLD M scrive:
    CxxepgkwBpiPI
    It's funny goodluck http://www.devenir.es/index.php/catalogodevenir/devenir-ensayo ventolin hfa ventolin hfa 90 mcg inhaler Prior to round 9
  • pxtKmNDOvCH ihF scrive:
    lWkERhfkgDGoMCYSG
    I'd like a phonecard, please http://peterpopoff.org/ministry-history buy latisse bimatoprost ophthalmic solution 0.03 E) Field contains the same provider
  • PAYikGnTpcM z scrive:
    oovfBgcXoHVc
    I'd like to withdraw $100, please http://thesisawesome.com/skins/ buy retin-a online uk medications. Instead, I learned that being a doctor goes beyond that and
  • tojzNPFAUbI QbsXRMM scrive:
    tuSiqVNogzbFgqlaf
    What sort of work do you do? http://soappresentations.com/products/ avanafil de 100 mg opportunities to collaborate with other health care professionals, as well as significant personal
  • LCPayRworIj scrive:
    tIDdvxUXKVv
    Not in at the moment http://dsonedesign.com/about.html diflucan pill cost 5. Prepare a pharmacotherapeutic plan and write-up (SOAP or AC, PC,
  • RHDKwoYLuvo XU scrive:
    aIqgQlOKox
    What sort of work do you do? http://www.diversityconsulting.es/ongs/ where can i purchase diflucan Clinical X (10) X(10) X(10) X(10) ± Ten
  • ZVWejBGFDA scrive:
    FmkCsRCxHfpT
    Nice to meet you http://www.rdorval.com/pesquisas/ glucophage for sale Disability Care Institution on the prescription; and
  • bCycaOxyDZm scrive:
    HkmRxPIXatjFjYdb
    Do you have any exams coming up? http://www.photoandthecitybcn.com/photo bimatoprost without a rx 4. Determine appropriate therapeutic alternatives to the prescribed product if necessary.
  • xugqrAPqcqJ JsFCx scrive:
    UmdrwrWeOpM
    Jonny was here http://unisoftinformatics.com/blog/ imovane price and after March 31st of the year entering and each April thereafter.
  • cvKTWcxPtSJ BZGuZE scrive:
    KnKpmRWqzHuqMAJ
    Where are you from? http://www.niccoloathens.com/about/ cipralex online canada A summary of the case
  • SfpUQRUVOvS llmbqt scrive:
    lhEiImDoIwm
    Could I make an appointment to see ? http://www.hashbang.tv/about/ buy tadacip 20 mg The primary intent of the Community IPPE is to facilitate students continuing professional
  • osZaJqtZyFj nL scrive:
    iahqXkipFH
    Very funny pictures http://www.englishcoursesengland.net/courses-to-learn-english-in-england purchase ivermectin Include the address of the Prescriber (this can be stamped however the stamped
  • aaELlZPsoA scrive:
    DsEXFYnVNMbAEVi
    A few months http://www.foolsfestival.com/2013/ generic paxil pill identifier original transaction was submitted directly to the eMedNY contractor. This includes
  • QBpMynEQwyM I scrive:
    DDjjkKKPQgL
    How much does the job pay? http://falseprofitthemovie.com/blog/kickstarter-tipping-poin/ buy cheap benicar 11 97-107 Restriction Information -
  • EqdldREzHgX hHhj scrive:
    MeFAdYZJCMDRmAz
    Stolen credit card http://mesaplexx.com/xcube/filters-101/ price of wellbutrin xl without insurance 12BASETo turn ON/OFF the base lamp.
  • ScUixFPMqpy RObQ scrive:
    BZeymiOSayXg
    Do you like it here? http://www.hummingbirded.com/animals.html generic wellbutrin xl watson " Do not fold the claim forms.
  • paDcSxDvVOh scrive:
    NZhMVwpWuPmaSue
    I don't like pubs http://www.newaesthetics.ca/history/ purchase spironolactone online drug/drug, drug/supplement, (MAR), perform a thorough
  • pmheTPmXith Ls scrive:
    QNnrTawHfw
    The United States http://www.kaslodesign.com/web.htm bimatoprost from mexico without prescription 20. Understand business planning needs for the provision of patient-centered medication
  • eTePpcxyJvt wwfC scrive:
    GNAsvXCnXKjgebDPg
    Nice to meet you http://www.marcata.net/walkmen/ albendazole online from the faculty and the administration. All sanctions are enacted by the Judicial Programs Officer on behalf of the administration.
  • CdexrheQJvO S scrive:
    GgHhoMynNkLitsevt
    I've just graduated http://www.grouna.com/infos.html cheapest zyban The cardholder has a valid prescription (abides by provincial regulations and TELUS Health Solutions policies, including
  • lVEltVuteW scrive:
    MdzubobOfogxT
    Free medical insurance http://www.atoz-guides.com/tony-oswin/ purchase robaxin The indicator lamp (green LED) on the front panel
  • jsxfWZDnKHh PGpSLQM scrive:
    sovnRmzmhZCnKSOjuL
    A packet of envelopes http://www.arsvivendi.com/verlag paxil causing headaches 10. Pharmacists at the site should be health educators (especially re: pharmacotherapy
  • HiCZKVPVeGC fJ scrive:
    xgwREKeyyy
    LaE7y5 http://www.G1BFQuKyaBbxNAhMRORrhW8axcYq6IH3.com
  • Nescio Nomen scrive:
    Creato mirror anonimo del sito
    È stato creato un mirror anonimo del sito sequestrato leinchieste.com raggiungibile su:http://624eb2rznzhtq2cz.onion/hiddenhosting/antimafia/Per chi volesse visitare il sito è necessario installarsi TORhttps://www.torproject.org/
  • Garlini Valter scrive:
    La semplice soluzione
    Server estero e dominio anonimizzato !Dall'accusa di stampa clandestina ci si difende rendendo "veramente" clandestino il BLOG ! E poi provino ad oscurare un sito negli USA !
  • korova scrive:
    Non si può oscurare se estero
    Non si può oscurare nessun blog se risiede su un server estero.Ammesso, ma non concesso, che alzino il culo per bloccare l'IP dall'italia, così come fanno per i siti di gioco d'azzardo on_line, basta usare TOR.Scrivi il codice antispam:186722 :) O) @^ @^(ghost)(ghost)(troll) 8) 8) 8) :@ :@ :@(idea)(idea)Scrivi il codice antispam:518270 @^ @^(c64)(c64)(c64)(c64)(c64)(nolove)(nolove)(nolove)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 giugno 2008 20.39-----------------------------------------------------------
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: Non si può oscurare se estero
      - Scritto da: korova
      Non si può oscurare nessun blog se risiede su un
      server estero.Falso.Può essere in alcuni casi più complicato, ma l'oscuramento avviene ugualmente.
      basta usare TOR.Qui dimostri la tua ingenuità. TOR anonimizza l'IP di chi accede al sito durante la navigazione, non quello del sito che è legato all'url per permetterne la risoluzione da parte dei DNS. In breve, se nascondi l'ip del sito, lo hai oscurato.In ogni caso TOR non ha nulla a che vedere con l'hosting.
      • korova scrive:
        Re: Non si può oscurare se estero
        - Scritto da: www.aleksfalcone.org
        - Scritto da: korova

        Non si può oscurare nessun blog se risiede su un

        server estero.

        Falso.
        Può essere in alcuni casi più complicato, ma
        l'oscuramento avviene
        ugualmente.


        basta usare TOR.

        Qui dimostri la tua ingenuità.
        TOR anonimizza l'IP di chi accede al sito durante
        la navigazione, non quello del sito che è legato
        all'url per permetterne la risoluzione da parte
        dei DNS.

        In breve, se nascondi l'ip del sito, lo hai
        oscurato.

        In ogni caso TOR non ha nulla a che vedere con
        l'hosting.Mi sono spiegato male oppure non hai capito.E' alquanto ovvio che un sito si può sempre oscurare, ma dipende con chi ti relazioni e da chi và a considerare la "gravità" del reato che possa portare all'oscuramento!!La nostra poliziapostale e/o magistratura non hanno molto prestigio in molti stati esteri. Anzi sono considerati, soprattutto i primi, dei superficiali pressapochisti.E' anche ovvio che parlavo dell'utilizzo di TOR per accedere al sito non per nascondere l'IP dello stesso!!! :| :|(ghost)(ghost)(geek)(atari)(atari)(newbie)(newbie) :( :( :$ :$(cylon)(troll2)(troll2)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 giugno 2008 12.47-----------------------------------------------------------
        • krane scrive:
          Re: Non si può oscurare se estero
          - Scritto da: www.aleksfalcone.org
          - Scritto da: korova

          Mi sono spiegato male oppure non hai capito.
          Più la prima...

          E' alquanto ovvio che un sito si può sempre

          oscurare, ma dipende con chi ti relazioni e da

          chi và a considerare la "gravità" del reato che

          possa portare all'oscuramento!!
          Cioè se commetti un reato è più facile riceverne
          conseguenze. Mi pare ovvio.

          E' anche ovvio che parlavo dell'utilizzo di TOR

          per accedere al sito non per nascondere l'IP

          dello stesso!!!
          Nel qual caso non ha alcuna attinenza col
          discorso. Se non ti è chiaro, si parla di
          sequestro di un sito, non di come navigare
          anonimamente.Ma se il sito e' in russia o in cina e tu usi Tor per scriverci i contenuti come lo chiudono ???
        • Sorgo Rosso scrive:
          Re: Non si può oscurare se estero
          Vedo che vivi in un mondo tutto tuo!!Diciamo che ho modo di assistere ai corsi di aggiornamento della poliziapostale: ignoranza pari solo alla loro presunzione.La maggioranza ha il solito diploma di ragioniere preso in una scuola privata al tempo dei diplomifici.Nessuno di loro ha un diploma attinente al settore, ne tanto meno una laurea!!Per beccare i pedofili si devono mischiare a loro nelle chat e si sentono chissà chi quando imparano ad usare il comando netstat od a fare un recovery di un HD!!!PS: da quando c'è il codice antispam??;-)
  • korova scrive:
    Solita semplice ricetta: server esteri
    Bisogna, da subito, mettere tutto su server esteri.Senza perdere tempo, potrebbe essere troppo tardi!!!Non c'è altro modo per sottrarsi dal demagogico e dittatoriale arbitrio del giudice e/o legislatore di turno. :) :) :D :D(anonimo)(anonimo) @^(love)(love)(apple)(idea)(idea)(newbie)(newbie) :s :s :( :(-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 giugno 2008 10.43-----------------------------------------------------------
    • francososo scrive:
      Re: Solita semplice ricetta: server esteri
      appunto! (ghost)(ghost)
    • emmeesse scrive:
      Re: Solita semplice ricetta: server esteri
      Purtroppo non basta.Anche se il server e' all'estero il blogger e' Italiano.Quindi chiude lo stesso.
      • vrms scrive:
        Re: Solita semplice ricetta: server esteri
        - Scritto da: emmeesse
        Purtroppo non basta.
        Anche se il server e' all'estero il blogger e'
        Italiano.

        Quindi chiude lo stesso.Come?
    • lufo88 scrive:
      Re: Solita semplice ricetta: server esteri
      Il vantaggio (non da poco) sarebbe il non poter oscurare il blog (atto oscendo in luogo pubblico) ma, il blogger pagherà lo stesso.
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: Solita semplice ricetta: server esteri
        - Scritto da: lufo88
        Il vantaggio (non da poco) sarebbe il non poter
        oscurare il blog Il blog verrebbe oscurato ugualmente.
        • vrms scrive:
          Re: Solita semplice ricetta: server esteri
          - Scritto da: www.aleksfalcone.org
          - Scritto da: lufo88

          Il vantaggio (non da poco) sarebbe il non poter

          oscurare il blog

          Il blog verrebbe oscurato ugualmente.Come?In base a quale legge o accordo internazionale?
          • Ciccetto scrive:
            Re: Solita semplice ricetta: server esteri
            E' sufficiente che il server estero sia intestato a un non residente in Italia (meglio direttamente al di fuori del magnamagna europeo), possibilmente non reperibile. Si chiama prestanome, che in casi come questo non sarebbe nemmeno illegale. Basta che chi ne "fa le feci" pensi a non connettersi tramite ip personale... ma neanche questo è difficile.In pratica, di mezzi per fare quello che uno vuole a livello di internet non ne sono mai mancati: fatto sta che adesso piu' che "uno sfizio" da bamboccio o da cracker professionale sembra stia diventando una necessita'.Sarebbe divertente aprire una societa' all'estero che si occupi di "prestare nomi" per registrare domini e server "all'estero".Il mondo politico vuole la sicurezza/controllo e tu gli vendi la privacy/permesso di farti i cazzi tuoi.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Solita semplice ricetta: server esteri
            - Scritto da: vrms
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org

            Il blog verrebbe oscurato ugualmente.

            Come?
            In base a quale legge o accordo internazionale?Se il titolare è italiano, non importa dove si trovi l'host, che non è oggetto di sequestro. Il proprietario è costretto a consegnare le informazioni necessarie per l'accesso al server. In caso di resistenza si aggiungono le accuse per i reati connessi, e con le aggravanti del caso.
  • Iran come Modello scrive:
    Italia sempre più indietro
    Non solo nel PIL, ma anche nei diritti umani e nella libertà di stampa. C' è di che esserne orgogliosi, vanno avanti e tengono botta solo P2isti e amici dei P2isti. Tutti gli altri, appena vengono presi di mira da qualcuno, c' è sempre un giudice pronto a far scattare sequestri e sanzioni da rovinare il malcapitato.Gran bel Paese...(ex bel Paese.)
    • banchieroma ne scrive:
      Re: Italia sempre più indietro
      qualcuno che capisce che la P2 continua ad esistere anche se non ha le sembianze di prima :)
      • Joliet Jake scrive:
        Re: Italia sempre più indietro
        La P2 ha già vinto. Tutto quello che era in programma è stato attuato. E la gente non se ne è nemmeno accorta.E Gelli si è incazzato perchè gli hanno rubato l'idea senza dargli i diritti d'autore! (vero! guardatevi il video delle Iene)
  • uno come tanti scrive:
    legge incostituzionale
    io sono abbastanza perplesso credo che la legge che fonda la giurisprudenza per casi come questo sia in odore di incostituzionalitàqualcuno esperto di leggi e giurisprudenza ci sa aiutare a capire meglio?questi problemi sono mai stati portati davanti alla corte costituzionale (per cominciare, perché vi sono altre corti)certo che parlare di "stampa clandestina" è strano... cosa c'è di meno clandestino di un sito internet dove uno si pubblica con il suo nome e cognome?e comunque: anche se fosse: lo Stato si accanisce per dei cavilli contro una persona che viene attaccata dalle mafie per il suo operato?il mondo gira alla rovescia, da tempo e continua a girare sempre più velocemente, o sempre più lentamente, a seconda di come vogliate intendere l'accostamento di idee
    • uno come tanti scrive:
      Re: legge incostituzionale
      - Scritto da: uno come tanti
      questi problemi sono mai stati portati davanti
      alla corte costituzionale (per cominciare, perché
      vi sono altre
      corti)scusate, era una domanda chiaramente, ho dimenticato il punto interrogativo
      • il texano scrive:
        Re: legge incostituzionale
        - Scritto da: uno come tanti
        - Scritto da: uno come tanti

        questi problemi sono mai stati portati davanti

        alla corte costituzionale (per cominciare,
        perché

        vi sono altre

        corti)

        scusate, era una domanda chiaramente, ho
        dimenticato il punto
        interrogativoLa faccio io un'altra domanda ora. Sotto quale governo e quale maggioranza è stata emanata questa legge?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 giugno 2008 09.38-----------------------------------------------------------
        • Orlango scrive:
          Re: legge incostituzionale
          Modificato dall' autore il 24 giugno 2008 09.38
          --------------------------------------------------Cambierebbe qualcosa? Dire che è stato il Governo Berlusconi, dire che il Governo Prodi poi non ha fatto nulla se non tentare di inasprirla, cosa cambia?Entrambi i Governi, a livelli differenti, hanno tentato e tenteranno di limitare la diffusione delle idee a mezzo internet, soprattutto quelle "pericolose". Cina docet.
          • Joliet Jake scrive:
            Re: legge incostituzionale
            Ma ancora siete convinti che ci sia una differenza fra destra e sinistra?SVEGLIA!Ecco perchè l'Italia è affondata. La gente sta a darsi del comunista/fascista mentre quelli glielo appoggiano da dietro... :s
          • Sgabbio scrive:
            Re: legge incostituzionale
            mi sembra che abbia detto questo.
        • Paolino scrive:
          Re: legge incostituzionale
          - Scritto da: il texano[cut]
          La faccio io un'altra domanda ora. Sotto quale
          governo e quale maggioranza è stata emanata
          questa
          legge?Perche'? All'atto pratico quali differenze comporta?
          • Mi scoccio di loggare scrive:
            Re: legge incostituzionale
            - Scritto da: Paolino
            - Scritto da: il texano
            [cut]

            La faccio io un'altra domanda ora. Sotto quale

            governo e quale maggioranza è stata emanata

            questa

            legge?

            Perche'? All'atto pratico quali differenze
            comporta?All'atto pratico nessuna, pero' e' divertente vedere come le leggi "da schifo", sono tutte di destra e quelle "che all'atto pratico non cambia nulla" sono tutte di sinistra.Per inciso, la legge che "limita" ai soli possessori di un direttore giornalistico la possibilità di scrivere articoli sui siti internet è stata emanata dal governo Prodi.Ripeto, in sostanza non cambia nulla, ma non cambia nulla neppure lo schifo di legge "salva-premier" che stanno emanando in questi giorni con la sinistra che non fa nulla per bloccarla. Insomma... non ci sono "leggi da schifo" di destra e "leggi da schifo ma non le vedo" di sinistra.
          • il texano scrive:
            Re: legge incostituzionale

            Ripeto, in sostanza non cambia nulla, ma non
            cambia nulla neppure lo schifo di legge
            "salva-premier" che stanno emanando in questi
            giorni con la sinistra che non fa nulla per
            bloccarla. Insomma... non ci sono "leggi da
            schifo" di destra e "leggi da schifo ma non le
            vedo" di
            sinistra.Sei nominato texano onorario. :)
        • CCC scrive:
          Re: legge incostituzionale
          - Scritto da: il texano
          - Scritto da: uno come tanti

          - Scritto da: uno come tanti


          questi problemi sono mai stati portati davanti


          alla corte costituzionale (per cominciare,

          perché


          vi sono altre


          corti)



          scusate, era una domanda chiaramente, ho

          dimenticato il punto

          interrogativo

          La faccio io un'altra domanda ora. Sotto quale
          governo e quale maggioranza è stata emanata
          questa
          legge?beh... scusa ma la domanda è del tutto irrilevante...è con il meccanismo della delega politica, dei partiti, delle finte contrapposizioni politiche che occorre prenderselama credi davvero che il problema sia per chi si va a votare?
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: legge incostituzionale
      - Scritto da: uno come tanti
      credo che la legge che fonda la giurisprudenza
      per casi come questo sia in odore di
      incostituzionalitàNon credo. La legge in sé non limita in alcun modo la libertà d'espressione, si limita a regolamentare l'editoria. Per stampare e diffondere un qualunque foglio informativo o periodico è necessario possedere determinati requisiti legali, certificati dall'iscrizione ad un registro (il ROC) e/o dall'iscrizione presso un Tribunale. Fogli informativi stampati e diffusi senza i relativi permessi sono definiti clandestini. La questione nasce sul confine tra pubblicazione periodica ed informazione diffusa su media che non siano prodotti editoriali. La distribuzione di volantini rientra, per esempio, in questa seconda categoria, così come ne dovrebbero far parte i blog. Su questo punto la legge non è sufficientemente specifica. Si tratta di un caso di 'invecchiamento' naturale di una legge che al momento della stesura poteva descrivere in modo sufficientemente accurato la realtà da regolare, oggi la realtà è cambiata a tal punto che tale descrizione non vi corrisponde più. Si aprono spazi interpretativi più ampi, il che vuol dire maggior spazio ad errori ed ingiustizie.
      questi problemi sono mai stati portati davanti
      alla corte costituzionale (per cominciare, perché
      vi sono altre corti)Un ricorso alla Corte Costituzionale è possibile solo nel corso di un processo in cui la legge eventualmente infranta mostri indizi di incostituzionalità tali da rendere impossibile la decisione da parte del giudice. Chiaramente non è questo il caso.
      certo che parlare di "stampa clandestina" è
      strano... cosa c'è di meno clandestino di un sito
      internet dove uno si pubblica con il suo nome e
      cognome?'Clandestina' è la stampa di notiziari e periodici non registrati presso gli elenchi ufficiali, per cui sono 'nascosti' alle autorità di controllo. L'anonimato è altro. Il problema in discussione nasce dal fatto che lo status editoriale di un sito web non è previsto (non in modo chiaro, almeno) nella normativa in vigore.
      e comunque: anche se fosse: lo Stato si accanisce
      per dei cavilli contro una persona che viene
      attaccata dalle mafie per il suo operato?Non 'lo Stato', che è espressione astratta fuorviante. Stiamo parlando di una decisione discutibile fondata su una interpretazione altrettanto discutibile di una legge. Lo 'Stato' siamo noi che ne discutiamo. Il fatto stesso che se ne parli fa parte del controllo democratico sull'operato della Giustizia, controllo operato da 'lo Stato', ovvero noi stessi. E se possiamo parlarne è perché i giornalisti hanno potuto informarci. Appena approvata la legge in discussione, invece, nessun giornalista potrà più parlare di casi come questo senza rischiare il carcere, noi non sapremo altro, se non che il sito è stato sequestrato. In un attimo sarà cancellato il diritto all'informazione ed il diritto al controllo sull'operato della Giustizia.
      il mondo gira alla rovescia, da tempo e continua
      a girare sempre più velocemente, o sempre più
      lentamente, a seconda di come vogliate intendere
      l'accostamento di ideeAppunto.
      • uno come tanti scrive:
        Re: legge incostituzionale
        ciao alexfalcone, apprezzo la tua posizione e il modo pacato con cui la espriminon riesco però bene a capire quale sia la tua posizione, anche se la tua intuisco dalla tua conclusionevorrei allora chiarire la mia posizione: per quanto le definizioni di legge e le realtà di cui si parla qui possano essere coerenti, non condivido le definizionitu parli molte volte di controllo delle autorità, e questo mi sembra il nocciolo del problema: la legge fondamentale dello Stato Italiano mi sembra dica piuttosto chiaro che l'espressione non dovrebbe essere soggetta a limitazioni di libertà se non quelle generate dal confronto democraticoil controllo da parte dell'autorità di turno non mi sembra coerente con il principio della norma per come lo riesco a leggeremi sembra anche inutile, in quanto, come tu dici, si tratta di una legge non adeguata alle nuove tecnologie: come si può pensare di attribuire un "senso" di clandestinità a un sito normalmente raggiungibile? clandestino secondo un dizionario che trovo sotto mano ha questo significato, "fatto di nascosto, segretamente, per lo più perché vietato dalla legge o da un'autorità", che mi pare coincida con il buon senso prima che con le definizioni giuridiche: chi può pensare di "nascondere" un sito web?come si può imporre la chiusura di siti pubblicati su server e tramite gestori di altri Stati?in ogni caso se non si può parlare tecnicamente di anticostituzionalità, credo che almeno a buon senso si possa parlare di norma sgradita ai cittadini, e si potrebbe pensare allo strumento del referendum abrogativoconstato amaramente che i dati di affluenza ai referendum degli ultimi decenni sono sconfortantiè molto possibile che questo accada anche perché le persone si sentono contraddette dalla politica (un esempio, il ministero dell'agricoltura, non voluto e poi ricreato con nuovo nome)per fortuna non c'è una legge che dice che cosa sia il buon senso, quindi non penso che si possano opporre dissertazioni giuridiche a idee espresse nel nome del buon senso
  • wlf foundation scrive:
    informazione non difesa da giornalisti
    Sicuramente i giornalisti non faranno un bel niente per difendere la libertà di informazione di cui qui si parla.Qualcosa significa, credo.Quanto meno che bisogna arrangiarsi, non ci si può contare, è come se non esistessero. Hanno tradito ciò per cui lavorano.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: informazione non difesa da giornalisti
      La verità è che non esistono (quasi) più giornalisti.La maggior parte di quelli che si fregiano di questo titolo si cacano sotto alla prima voce grossa che sentono.La cosa più triste è che spesso queste voci grosse provengono dall'interno stesso della redazione...E come al solito l'italia ci sguazza... l'importante è non perdere la partita di calcio e restare aggiornati sui gossip delle veline..."Alla via così!"
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: informazione non difesa da giornalisti
      - Scritto da: wlf foundation
      Sicuramente i giornalisti non faranno un bel
      niente per difendere la libertà di informazione
      di cui qui si parla.

      Qualcosa significa, credo.Significa che gran parte dei sedicenti giornalisti non ha più il senso di cosa significhi informare e scrivono sotto dettatura del padrone. Per quelli (e ci sono) che invece inseguono la verità, sono pronte leggi per chiuder loro la bocca.
      • Joliet Jake scrive:
        Re: informazione non difesa da giornalisti
        Ovvero come l'ultima trovata per far star zitto Travaglio & co. (che ha detto che parlerà lo stesso anche a rischio della galera...)(cylon)
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: informazione non difesa da giornalisti
          - Scritto da: Joliet Jake
          Ovvero come l'ultima trovata per far star zitto
          Travaglio & co. (che ha detto che parlerà lo
          stesso anche a rischio della galera...)
          (cylon)Mi riferivo esattamente a questo.E' uno strumento fin troppo simile a quello che funzionava nelle dittature sudamericane: gente arrestata e nessuno sapeva il perché: scriverne era proibito. Si potrà parlare solo a processo iniziato, cioè dopo anni di istruttoria e di indagini e soltanto se un processo poi inizia davvero. In caso di archiviazione si saprà solo che quel tizio è stato detenuto per qualche mese (se va bene).Invece, in caso di 'incidente' durante le indagini......Li chiamano 'desaparecidos'.
  • spectator scrive:
    mi dispiace per ruta ma italiani...
    ve lo meritate.La chiusura dei blog a catena e il sintomo ormai cronico che il nostro paese si avvicina sempre di piu' a certe mentalita' cinesi o peggio birmane.La colpa e' la vostra cari pecoroni italiani, vi riempiono di calci negli zebedei e voi a ringraziare.Per quanto mi riguarda se continua cosi' toglieranno anche il diritto di parola perche' diventato "anti-democratico" e gli italiani pecoroni continueranno a prendere giustamente i calci in bocca che meritano.Siete andati a votare?Avete votato il nano? avete votato il topogigio?beh affaracci vostri, se questo fosse stato un paese di persone intelligenti non ci si doveva andare a votare.L'italia un paese di stupidi opportunisti che tu indichi la luna e loro guardano il dito.Che pena.
    • wlf foundation scrive:
      Re: mi dispiace per ruta ma italiani...
      - Scritto da: spectator se questo fosse stato un
      paese di persone intelligenti non ci si doveva
      andare a
      votare.infatti il giorno dopo quelli che sono andati a votare hanno vinto e gli altri "ma non s'era detto di non andare?"TOH che sorpresa, chi parla viene ascoltato e chi tace no.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: mi dispiace per ruta ma italiani...
      quoto tutto nel suo "succo", ma non credere che non andando a votare sarebbe cambiato qualcosa. Non è che se non voti i parlamentari non entrano in parlamento, ci entrano lo stesso!! e anzi, ti dico che se non vai a votare è peggio, perché solitamente chi ci va lo stesso a votare sono quelli che votano partiti estremisti (di destra o sinistra) quindi si perde anche quel poco di equilibrio e di buon senso che ci sarebbe adesso in parlamento se ci fosse l'entrata di estremisti guerrafondai.Se quelli che si sono astenuti votavano un po' a sinistra, tipo il partito arcobaleno, almeno non sarebbe scomparso dal parlamento e ci avremmo guadagnato un po' tutti.E, invece, ha vinto il PDL. Tra i due mali il male peggiore! Molto utile, vero?La strategia Grillo questa volta è stata un disastro!E infatti, Lega e PDL... fantastico... se lo sono meritati gli italiani che NON HANNO -- "furbescamente" -- VOTATO!!!
      • uno come tanti scrive:
        Re: mi dispiace per ruta ma italiani...
        sì, ma supponiamo di rifiutarci di andare a votare per anni e anni:avremmo lo stesso governo, d'accordoma non ci sarebbe una differenza che prima o poi si farebbe sentire?ho letto da qualche parte che l'espressione della volontà popolare non passa più per le urne, ma per gli scaffali dei supermercati, e tutti gli altri posti dove mettiamo mano al portafoglioio ci credo abbastanza: appena smetteremo di spendere i nostri soldi ci, siano essi tanti o pochi, ma spesso contano di più i "pochi" perché sono di più... allora forse ci renderemo conto del loro enorme potere...
        • PGStargazer scrive:
          Re: mi dispiace per ruta ma italiani...
          - Scritto da: uno come tanti
          sì, ma supponiamo di rifiutarci di andare a
          votare per anni e
          anni:

          avremmo lo stesso governo, d'accordo

          ma non ci sarebbe una differenza che prima o poi
          si farebbe
          sentire?No si farà sentire solo quando la bilancia dei pagamenti contributi sarà talmente a favore dei pensionati ricchi che i poveri nostri figli da quanto dovranno lavorare per mantenerli prima o poi faranno una rivoluzioneSai perchè Ahmadinejad è contro israele dopo che questa gli ha sottratto molti terreni con l'esercito aiutato dai usa?Casi così se ne trovano quanti ne vuoi come i schiavi del rwanda costretti a lavorare nelle mieniere del congo gestire da un patto di militari da tutte le nazionizimbabwe e il suo dittatore ormai detronizzato?argentina?L'italia sarà la prossima da qui al 2050 se ne vedranno delle belle
          • MegaJock scrive:
            Re: mi dispiace per ruta ma italiani...
            Da quando in qua Israele ha sottratto terreni all'IRAN, con il quale nemmeno confina? :DLa tua ignoranza relega automaticamente questo post, ogni tuo post passato e qualsiasi tuo post futuro nel cestino dei rifiuti a cui appartiene.Fai un favore all'umanità, cestinati anche tu e datti fuoco. :)
      • fante76 scrive:
        Re: mi dispiace per ruta ma italiani...
        Anche il NON voto è una forma di espressione della propria volontà, non per forza un espressione di protesta. Se tra i partiti che ci sono in lista nessuno mi convince perchè dovrei votare?
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: mi dispiace per ruta ma italiani...
          - Scritto da: fante76
          Anche il NON voto è una forma di espressione
          della propria volontà, non per forza un
          espressione di protesta. Se tra i partiti che ci
          sono in lista nessuno mi convince perchè dovrei
          votare?Non votare non è espressione, ma la rinuncia ad esprimersi, ovvero la rinuncia ad un diritto. Votare scheda bianca o rendendola nulla ha un peso notevolmente diverso ed è una espressione di esistenza dell'elettore. In entrambi i casi la motivazione, protesta insoddisfazione o altro, non importa: resta comunque sconosciuta e seppellita tra le carte.
        • Mi scoccio di loggare scrive:
          Re: mi dispiace per ruta ma italiani...
          - Scritto da: fante76
          Anche il NON voto è una forma di espressione
          della propria volontà, non per forza un
          espressione di protesta. Se tra i partiti che ci
          sono in lista nessuno mi convince perchè dovrei
          votare?Perche' non votando nessuno, lasci decidere agli altri chi deve governarti.
          • Silvione scrive:
            Re: mi dispiace per ruta ma italiani...
            - Scritto da: Mi scoccio di loggare
            Perche' non votando nessuno, lasci decidere agli
            altri chi deve governarti.Partiamo dall'assunto che sono tutti piu' o meno inciuciati e complici. In questo contesto votare uno o lasciare che qualcuno voti l'altro non cambia molto.Si, ok, qualunque cosa e' meglio del nano, ma io francamente sono stanco di contare ad ogni elezione le cellule cancerose del mio governo per scoprire se uno schieramento ne ha due o tre di meno fra qualche centinaio di miliardi. Li voglio tutti fuori dalle palle.Forse l'OP intendeva questo. Il non voto (possibilmente scheda nulla a penna, come ho fatto io) come preferenza per il partito senza nome di quelli che questa gente se la vogliono togliere dalle palle definitivamente e senza eccezioni.
          • Mi scoccio di loggare scrive:
            Re: mi dispiace per ruta ma italiani...
            Qualcuno devi trovare che deve sedere al parlamento.Quindi, se lo cominciate a cercare da oggi, magari domani, alle prossime elezioni, possiamo prendere e votarlo tutti insieme per una nuova "vera" politica 2.0Ma fino a quando non ci sara' una valida alternativa a questi che oggi sono sempre gli stessi, cosa vuoi fare?Non sto parlando di votare il meno peggio, ma di essere realisti e ad una elezione devi votare qualcuno per poter rappresentare il tuo paese.Quindi, magari, qualche persona "onesta" e "pulita" che voglia "realmente" portare questo paese ad un livello "accettabile", potrebbe iniziare gia' da ora a lavorare per il suo nuovo governo, senza attendere ancora 4 anni ( o che il governo cadi prima... )
      • CCC scrive:
        Re: mi dispiace per ruta ma italiani...
        VOTATO!!!mah... il senso del post non mi pare fosse nel senso della finta contrapposizione dx/sx o nel senso grillesco...credo proprio si intendesse suggerire tutta un'altra prospettiva...
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: mi dispiace per ruta ma italiani...
      - Scritto da: spectator
      La chiusura dei blog a catena e il sintomo ormai
      cronico che il nostro paese si avvicina sempre di
      piu' a certe mentalita' cinesi o peggio birmane.Dì pure francesi o americane. Apri gli occhi: la tendenza al controllo sull'informazione è comune a molti Paesi, che si dicano 'democratici' oppure no.
      La colpa e' la vostra cari pecoroni italiani, e tu di quale gregge fai parte?
      Per quanto mi riguarda se continua cosi'
      toglieranno anche il diritto di parolavuoi dire cha vivi in un Paese messo ancora peggio?
      pecoroni continueranno a prendere giustamente i
      calci in bocca che meritano.Da dove viene questo 'merito'? Hai motivi per pensarlo oppure stai solo tentando pateticamente di offendere qualcuno?
      Siete andati a votare?
      Avete votato il nano? avete votato il topogigio?
      beh affaracci vostri, se questo fosse stato un
      paese di persone intelligenti non ci si doveva
      andare a votare.Proprio perché la gente va a votare, è ancora un Paese democratico, per quanto i risultati possano piacere o no. Le persone 'intelligenti' sanno che la scelta del governo viene operata dalle elezioni. Elettori che rinunciano al proprio diritto sono cittadini immaturi. L'idea stessa che si possa cambiare il governo con mezzi differenti dalle elezioni è una idea comune a tutti i dittatori ed ai loro sostenitori.Razionalmente è chiaro a chiunque abbia capacità cognitive che è chi rinuncia a votare ad essere stupido.
      L'italia un paese di stupidi opportunisti che tu
      indichi la luna e loro guardano il dito.Cosa che tu stesso hai mostrato di saper fare: la causa del clima di censura che si respira non è certo il fatto che la gente va a votare. Il tuo è un ragionamento schizofrenico.
    • CCC scrive:
      Re: mi dispiace per ruta ma italiani...
      - Scritto da: spectator
      ve lo meritate.

      La chiusura dei blog a catena e il sintomo ormai
      cronico che il nostro paese si avvicina sempre di
      piu' a certe mentalita' cinesi o peggio
      birmane.
      La colpa e' la vostra cari pecoroni italiani, vi
      riempiono di calci negli zebedei e voi a
      ringraziare.
      Per quanto mi riguarda se continua cosi'
      toglieranno anche il diritto di parola perche'
      diventato "anti-democratico" e gli italiani
      pecoroni continueranno a prendere giustamente i
      calci in bocca che
      meritano.
      Siete andati a votare?
      Avete votato il nano? avete votato il topogigio?
      beh affaracci vostri, se questo fosse stato un
      paese di persone intelligenti non ci si doveva
      andare a
      votare.
      L'italia un paese di stupidi opportunisti che tu
      indichi la luna e loro guardano il
      dito.
      Che pena.quoto!
    • Mi scoccio di loggare scrive:
      Re: mi dispiace per ruta ma italiani...
      - Scritto da: spectator
      ve lo meritate.

      La chiusura dei blog a catena e il sintomo ormai
      cronico che il nostro paese si avvicina sempre di
      piu' a certe mentalita' cinesi o peggio
      birmane.
      La colpa e' la vostra cari pecoroni italiani, vi
      riempiono di calci negli zebedei e voi a
      ringraziare.
      ...
      Siete andati a votare?
      Avete votato il nano? avete votato il topogigio?
      beh affaracci vostri, se questo fosse stato un
      paese di persone intelligenti non ci si doveva
      andare a
      votare.Ti faccio presente che le leggi che hanno portato al sequestro del sito, sono state emanate durante il governo di centro-sinistra.Per quanto riguarda il "non andare a votare", veramente credevi che 60 milioni di persone non andavano a votare?E seppure "tutti gli italiani senza agganci/maniglie/favori" non andavano a votare, secondo te, tutti quelli che :- sono politici e parenti di politici- sono amici di politici- hanno ricevuto un posto statale da un politico- hanno ricevuto un "regalo" da un politico ( auto,casa, barca... )- hanno ricevuto una promessa di sistemare i figli da un politiconon sarebbero andati a votare?E in un caso ipotetico di afflusso pari al 20-30% della popolazione, secondo te cosa accadeva? Si dichiaravano nulle le votazioni?Non ti sembra di essere un po' "troppo" sognatore?
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: mi dispiace per ruta ma italiani...
        - Scritto da: Mi scoccio di loggare
        Ti faccio presente che le leggi che hanno portato
        al sequestro del sito, sono state emanate durante
        il governo di centro-sinistra.Mi pare non esatto, le leggi da considerare per l'esattezza sono: - legge professionale dei giornalisti n. 69/1963; - terza legge sulleditoria (n. 62/2001); - delibera n. 236/2001 dell'Agcom;- art. 31(a) della legge n. 39/2002; - art. 7(3) del Dlgs n. 70/2003; - allegato N del CNL dei giornalisti 2001-2005 (lavoro in testate elettroniche).Come si vede, a parte la 69/1963, si tratta di normative varate dal secondo governo Berlusconi.
        E in un caso ipotetico di afflusso pari al 20-30%
        della popolazione, secondo te cosa accadeva? Si
        dichiaravano nulle le votazioni?Non esiste un quorum di votanti minimo per le elezioni.
        • Mi scoccio di loggare scrive:
          Re: mi dispiace per ruta ma italiani...
          - Scritto da: www.aleksfalcone.org
          Mi pare non esatto, le leggi da considerare per
          l'esattezza sono:

          - legge professionale dei giornalisti n. 69/1963;
          - terza legge sulleditoria (n. 62/2001);
          - delibera n. 236/2001 dell'Agcom;
          - art. 31(a) della legge n. 39/2002;
          - art. 7(3) del Dlgs n. 70/2003;
          - allegato N del CNL dei giornalisti 2001-2005
          (lavoro in testate
          elettroniche).Hai dimenticato la piu' importante, quella che ha scaturito la chiusura del blog ( credo ) e che trovi ampiamente documentato in questo sito "di sinistra" :http://www.insiemeasinistra.it/2007/10/19/giu-le-mani-dai-blog/Se controlli, ci sono link a fonti autorevoli ( ministero, repubblica e lo stesso punto-informatico ).Dalla serie : non omettiamo quel che non ci fa comodo.

          E in un caso ipotetico di afflusso pari al
          20-30%

          della popolazione, secondo te cosa accadeva? Si

          dichiaravano nulle le votazioni?

          Non esiste un quorum di votanti minimo per le
          elezioni.Quindi il chiedere di "non andare a votare", a chi giova? A nessuno ( o solo a quelli che sono poi andati a votare il loro preferito )
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: mi dispiace per ruta ma italiani...
            - Scritto da: Mi scoccio di loggare
            Hai dimenticato la piu' importante, quella che ha
            scaturito la chiusura del blog ( credo ) e che
            trovi ampiamente documentato in questo sito "di
            sinistra":

            http://www.insiemeasinistra.it/2007/10/19/giu-le-m

            Se controlli, ci sono link a fonti autorevoli (
            ministero, repubblica e lo stesso punto-informatico).Sul sito che hai linkato si parla di 'disegno di legge', ovvero un testo preparato dal consiglio dei ministri per l'approvazione parlamentare, che non c'è mai stata. Oppure puoi indicare numero della legge e data di approvazione?Le leggi in vigore sono quelle che ho segnalato, il cui elenco è presentato sul blog di Franco Abruzzo, professore universitario di Diritto all'informazione, nell'ambito di una analisi di questa sentenza.
            Dalla serie : non omettiamo quel che non ci fa comodo.Nemmeno bisognerebbe pontificare su argomenti che non si conoscono.
            Quindi il chiedere di "non andare a votare", a
            chi giova? Chiedere di non votare non ha alcun senso. Ci crede solo chi ignora cosa siano le elezioni.
Chiudi i commenti