SIAE: non abbiamo fatto noi quella proposta

Il documento criticato in rete da più parti che Altroconsumo attribuisce alla SIAE non è, invece, un parto della Società. Che spiega a Punto Informatico: non abbiamo nulla a che vedere con questa storia

Roma – La SIAE ha formalmente smentito a Punto Informatico di avere qualsiasi cosa a che vedere con la proposta di normativa di cui si sta parlando molto in rete in queste ore e che viene attribuita alla SIAE da Altroconsumo .

“In riferimento a quel documento riguardante la diffusione telematica delle opere in rete che circola sul web – afferma la SIAE a PI – la Società Italiana Autori Editori smentisce che il testo della cosiddetta proposta di legge sia a questa attribuibile”.

SIAE non ha solo intenzione di prendere le distanze da un testo sul quale omette peraltro un qualsiasi giudizio, spiegando di non esserne la fonte, ma sottolinea anche con forza la propria intenzione di agire di concerto con il Comitato antipirateria , quell’organismo che come sanno i lettori di Punto Informatico si è insediato proprio in queste settimane e dal quale dovrebbe emergere in tempi brevi una nuova proposta di riforma del diritto d’autore nell’era digitale.

Spiega infatti ancora la Società: “La SIAE svolge infatti un ruolo di supporto e collaborazione all’interno del Comitato tecnico contro la pirateria digitale e multimediale , unico organismo deputato ad elaborare una eventuale proposta di legge”.

L’attribuzione alla SIAE del testo della proposta aveva suscitato molti allarmi in seno alla comunità digitale . Fiorello Cortiana , da sempre impegnato su questo fronte, aveva espresso preoccupazione definendo la proposta come “disegno di legge retrivo e chiuso alla relazione con la natura costitutiva della rete Internet animata da prosumer cioè da produttori e consumatori di contenuti, una grande impresa cognitiva collettiva cui i provider e i motori di ricerca danno la possibilità di comunicare fuori da impropri ruoli censori, come esplicitamente escluso dalla Direttiva Europea del 2000, come invece attuato in Cina”.

Sorpresa era stata espressa su queste pagine da Guido Scorza per il mancato coinvolgimento del Comitato nella proposta e per il timore che una bozza del genere, densa di nodi assai controversi, avrebbe poi potuto trovare la via e trasformarsi in una normativa ufficiale.

Da parte sua Marco Pierani, responsabile di Altroconsumo, sottolinea a Punto Informatico che “di una smentita in questi termini non si può che prendere atto, d’altra parte il fatto che SIAE dichiari di non riconoscersi in quel documento mi sembra una buona notizia, questo significa che il Comitato governativo presieduto da Masi non concluderà certo sulle posizioni epresse in tale proposta di legge che, a questo punto, pare che nessuno tra i soggetti portatori di legittimi interessi in materia rivendichi come propria”. Pierani peraltro evidenzia anche come dire “che il Comitato tecnico contro la pirateria digitale e multimediale sia l’unico organismo deputato ad elaborare una eventuale proposta di legge pare un po’ esorbitante, esiste infatti ancora un Parlamento in questo Paese”.

La smentita della SIAE sull’origine della proposta, naturalmente, non viene percepita dagli osservatori consultati da Punto Informatico come sufficiente a ritenere archiviata una bozza del genere. Sebbene non avallata da SIAE, e non prodotta dalla Società degli autori e degli editori , sebbene formalmente estranea anche al Comitato sulla pirateria, il timore di alcuni è che questa bozza, magari riformulata, possa comunque finire sul tavolo del dibattito. Una proposta che, come scriveva su Frontiere Digitali Arturo Di Corinto, è una bozza “che non condividiamo affatto perché nelle sue linee guida non tiene conto dello spirito della Rete, si vuole responsabilizzare la Cartiera per quanto verrà scritto sulla carta che produce, nella becera logica della censura e non della responsabilizzazione degli autori. Mentre nel Forum delle Nazioni Unite sulla Governance di Internet procede la proposta italiana di una Costituzione per la Rete che permetta a tutti di cogliere le opportunità di un futuro migliore, in Italia si tenta d’introdurre leggi e normative che vanno esattamente nella direzione opposta, che ci riportano a concepire il copyright come uno strumento censorio e non di sviluppo sociale. In Rete non mancano le proposte che vanno nella giusta direzione di una retribuzione effettiva degli autori e non degli intermediari, nella direzione di valorizzare il merito e non la speculazione ma ci si ostina a proporre mezzi coercitivi e punitivi della logica applicazione della tecnologia disponibile anziché trovare mediazioni per un giusto equilibrio fra i diversi diritti”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Matteo scrive:
    La qualita' della vita di un paese...
    ...puo' influenzare la qualita' dei prodotti che li' vengono creati?Secondo me si: Se uno sviluppatore (ma in generale un lavoratore) vive in un paese in cui puo' andare al lavoro solo ed esclusivamente usando i mezzi pubblici (puntuali e numerosi), dove la sera non deve avere paura di andare in giro, dove le tasse sono basse, la gente educata, ecc...alla fine e' (quasi sempre) felice, e cio' dovrebbe portarlo a lavorare meglio...altrimenti in teoria potremmo tutti trasferirci in Nigeria, e riuscire a fare tutte le cose che facciamo in Europa...tanto non conta il posto in cui uno produce...
    • Stein Franken scrive:
      Re: La qualita' della vita di un paese...
      Allora devi andare in Svizzera interna o francese :D
      • LOL scrive:
        Re: La qualita' della vita di un paese...
        - Scritto da: Stein Franken
        Allora devi andare in Svizzera interna o francese
        :Dquella francese fa parte della "svizzera interna"
  • Stein Franken scrive:
    Realtà
    Parlo da Svizzero.In realtà vedo molte situazioni dove sicuramente l'economia svizzera aiuta a non cascare male (ma non è detto).Ma qualitativamente siamo simili a molti altri posti. Linguaggi "standard" come Delphi, Visual Basic e Java sono la norma.In realtà non ci vedo niente di speciale, e anche se mi piace la Svizzera, certe cose fanno però ridere. Non siamo ne più ne meno competitivi di molti altri.
  • Frontilex scrive:
    AH AH AH AH
    AH AH HA H AH AH AH AH(risata di chi vive a 5 Km dal confine.... e la sa lunga sulla Svizzera).....
  • Andy Lu 8 scrive:
    Notetab mi pare già così
    non so se il tipo di Notetab (recensito anni fa anche da PI) sia svizzero o se volesse dare l'idea dell'editor "come il coltellino svizzero" ... comunque lui lo ha usato direttamente come icona del programma! :)
  • Stein Franken scrive:
    Re: Nuovo Marchio e Logo
    Pero' un titolo del genere si pretende che la persona sia capace a programmare in LISP e Haskell, eh!
    • H5N1 scrive:
      Re: Nuovo Marchio e Logo
      Non so perchè, ma mentre scrivevo mi è venuta in mente la stessa cosa... :D
      • Stein Franken scrive:
        Re: Nuovo Marchio e Logo
        imho Eric Raymond aveva ragione sul fatto che un programmatore come si deve, dovrebbe imparare qualche linguaggio "particolare" come quelli funzionali :DTi aiutano molto anche nel modo di pensare, e completano un programmatore.Sempre IMHO :D
        • H5N1 scrive:
          Re: Nuovo Marchio e Logo
          Un buon programmatore, innanzitutto, ama il suo lavoro.Anzi, aggiungerei che un buon lavoratore ama il suo lavoro.In secondo luogo un buon programmatore sa astrarre e generalizzare (non dico necessariamente costruire diagrammi UML) ed anche sviluppare del codice astratto (indipendente dal linguaggio).I linguaggi funzionali aiutano questo proXXXXX mentale, ma non sono indispensabili.Indispensabile è la qualità che si può misurare SOLO in base ad un giusto bilanciamento tra efficacia, usabilità, sicurezza e riuso del codice.Almeno questa è la mia opinione :)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 gennaio 2009 15.10-----------------------------------------------------------
          • Stein Franken scrive:
            Re: Nuovo Marchio e Logo
            Rimanendo sui linguaggi procedurali :o si rimane bloccati in un modo di pensare che impedisce eventuali miglioramenti.Anche superficialmente, ma imho è davvero indispensabile vedere almeno uno di questi linguaggi funzionali.Altrimenti il saper astrarre diventa davvero arduo :D dopotutto si pensa sempre in modo "classico".
          • H5N1 scrive:
            Re: Nuovo Marchio e Logo
            Parto dal principio che è l'individuo e non il linguaggio a fare la differenza.Vengo dal Basic, dal Pascal e dal COBOL! (azz!!! Preistoria!)Passare da un linguaggio procedurale lineare ad uno ad oggetti non è stato indolore, ma neanche così difficile.Chi ricorda il LOGO?Comunque se in testa non hai la procedura, ma il risultato puoi cimentarti nella ricerca della funzione (matematica o ligica che sia) che giunge ad esso (immutabile).Nelle pagine di Wikipedia si trova un ottimo esempio:http://it.wikipedia.org/wiki/Programmazione_funzionale#Linguaggi_di_programmazione_funzionali"Per esempio, si consideri la "funzione" getchar() del linguaggio C, che legge un carattere dallo standard input; essa è una funzione non dei suoi parametri ma del contenuto dello stream stdin e di quanto di esso è già stato letto."Cambiare il "modo di pensare" è un requisito che avevo dimenticato! :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 gennaio 2009 15.28-----------------------------------------------------------
  • me_medesimo scrive:
    Per Giambo
    Ciao,scusa ma non sapevo dove postare il link :$* Questo link parla di expo-conferenze-libri:http://www.sbt.ti.ch/bcb/home/drt/dossier/razzismo/razzismo.html* A questo link troverai il nome di qualche libro che puo' essere molto interessante: http://www.terra-cognita.ch/f/info_4_2004.htm#5* Qui un articolo di giornale, tanto per dimostrare che la mamma dei cretini è sempre incinta, senza tener conto di origini e nazionalità (cretini italiani e svizzeri uniti appassionatamente...):http://www.ucemi.it/Rassegna/Svizzera_260907.pdfNB= ti ho postato questi link a scopo ESCLUSIVAMENTE didattico. Non ho nessuna intenzione di criticare la Svizzera e gli Svizzeri, visto che tra l'altro ho vissuto splendidamente in Svizzera per 5 anni. Il mio è solo un piccolo contributo storico, per quello che possa valere :)
    • Giambo scrive:
      Re: Per Giambo
      - Scritto da: me_medesimo
      scusa ma non sapevo dove postare il link :$Leggero' con calma, grazie ;)
      Non ho nessuna
      intenzione di criticare la Svizzera e gli
      Svizzeri, visto che tra l'altro ho vissuto
      splendidamente in Svizzera per 5 anni.Se ci sono critiche da muovere, e' giusto che venga fatto, ci mancherebbe altro ;) !
      Il mio è
      solo un piccolo contributo storico, per quello
      che possa valere
      :)Tra persone civili e' sempre possibile discutere.E se e' il caso accettare una verita' per quanto scomoda possa essere.
      • H5N1 scrive:
        Re: Per Giambo
        Dopo cotanta cordialità e compostezza non mi sembra neanche più di stare sul Forum di P.I..... O.o
        • Giambo scrive:
          Re: Per Giambo
          - Scritto da: H5N1
          Dopo cotanta cordialità e compostezza non mi
          sembra neanche più di stare sul Forum di P.I.....
          O.oE' il famoso "Effetto Obama", e' passato il tempo dell'aggressivita' ;) !Seriamente: Se perdi la testa e rispondi con insulti agli insulti, all'occhio del lettore ti squalifichi esattamente come il tuo interlocutore.
          • H5N1 scrive:
            Re: Per Giambo
            - Scritto da: Giambo
            E' il famoso "Effetto Obama", e' passato il tempo
            dell'aggressivita' ;)Cannabis?!? O.o
            Seriamente: Se perdi la testa e rispondi con
            insulti agli insulti, all'occhio del lettore ti
            squalifichi esattamente come il tuo
            interlocutore.yessssss!Ma dalle mie parti si dice anche "quanno ce vò ce vò!" :D
          • Fabio scrive:
            Re: Per Giambo
            Aggiungo la mia esperienza personale, vivo in Svizzera da 1 anno e mezzo:- Il capetto funzionario dell'ufficio stranieri di Lugano ha cercato di non farmi presentare domanda raccontandomi informazioni false e chiedendomi documenti non ottenibili. E' riuscito a ritardare la presentazione dei documenti solo di qualche ora. Ho dovuto dormire su di un materassino gonfiabile per 1 mese a causa delle sue informazioni false.- Il funzionario dell'agenzia immobiliare (fiduciaria) di Lugano, tale sig. Scognamiglio, di chiare origini campane, probabilmente di seconda generazione mi aveva negato di affittarmi l'appartamento perchè provenienti entrambi (io e mia moglie) dall'Italia e mi ha detto che non aveva altri appartamenti perchè erano "tutti brutti". Dopo diverse chiamate, forse anche perchè non trovava altri inquilini, ha accettato di affittarmi l'appartamento peggiorandomi il contratto. Altre fiduciarie si erano comportare similmente male ed un privato quando gli ho detto che sono italiano mi ha risposto, al telefono, con un "ah" molto significativo.- Alla posta sono stato aggredito verbalmente da due persone per come avevo parcheggiato la macchina. I parcheggi erano stretti, io sono stato nelle linee, ma non riuscivano ad entrare dalla parte passeggero sulla loro Porsche. Mi hanno detto "guarda che qui non sei in Italia", ci sono rimasto molto male. Uno era Russo e l'altra aveva un accento straniero, non sono siuscito a capire di dove.- L'anno scorso ho dovuto subire i cartelli con le pecore nere, quest'anno con i corvi, li trovo molto offensivi.- Non mi sono mai sentito benvenuto e nessuno di certo me lo ha mai detto.Detto questo posso dire che:- I miei vicini sono molto gentili.- Ho avuto problemi con la tanto inutilmente discussa spazzatura nei primi mesi, poi ho capito come funziona.- Mi sento sicuro, non ho mai chiuso la porta del box a chiave e la porta di casa è ridicolarmente semplice. Ho il timore che i miei vicini rimangano offesi dal fatto che la chiudo a chiave.- Quando leggo degli stupri che succedono ogni giorno in Italia, sono contento di vivere in Svizzera.
          • LOL scrive:
            Re: Per Giambo
            Se per quello stamane uscendo da Lugano sono stato superato sulla destra da un'auto con taghe italiane che poi ha zigzagato sulle 2 corsie per guadagnare qualche m in barba agli altri utenti della strada.devo dare del cogl... a quell'autista o a tutto un popolo che non ha colpa per la stupidità di un loro concittadino?
          • Fabio scrive:
            Re: Per Giambo
            - Mi è capitato di sentire urlare "italiano di m..." sempre per una macchina con targhe italiane che aveva fatto qualcosa che non ho visto, sul lungolago di Lugano. La cosa mi ha offeso molto.- Quando avevo la targa italiana mi guardavano male e suonavano ad ogni occasione, adesso con la targa svizzera mi trattano bene. Voglio aggiungere che, siccome sono straniero, mi impegno al 100% per non fare cattiva figura, e la mia sensazione, parecchio umiliante, è che ad ogni minimo sbaglio o incertezza ci sia tutta una popolazione pronta ad infierire, nonostante io sia molto più corretto al volante degli Svizzeri.
          • LOL scrive:
            Re: Per Giambo
            - Scritto da: Fabio
            - Mi è capitato di sentire urlare "italiano di
            m..." sempre per una macchina con targhe italiane
            che aveva fatto qualcosa che non ho visto, sul
            lungolago di Lugano. La cosa mi ha offeso
            molto.

            - Quando avevo la targa italiana mi guardavano
            male e suonavano ad ogni occasione, adesso con la
            targa svizzera mi trattano bene. Voglio
            aggiungere che, siccome sono straniero, mi
            impegno al 100% per non fare cattiva figura, e la
            mia sensazione, parecchio umiliante, è che ad
            ogni minimo sbaglio o incertezza ci sia tutta una
            popolazione pronta ad infierire, nonostante io
            sia molto più corretto al volante degli
            Svizzeri.se uno guida di mmm è indifferente la targa che ha, che poi a lugano tanti spericolati abbiano la targa I non è un segreto.
          • Fabio scrive:
            Re: Per Giambo
            Certo non voglio dire che tutto il popolo svizzero sia razzista, ho solo portato le mie esperienze e le mie sensazioni, sia quelle positive, sia quelle negative.Inoltre probabilmente la maggior parte delle persone con cui ho avuto esperienze negative non sono neanche svizzere come dice qualcuno "pure", bensì stranieri di seconda generazione che sfogano tutto il razzismo che hanno subito. La mia impressione è che qui in Ticino ci sia molto razzismo, silenzioso e strisciante, verso gli italiani. Non succedono episodi ecclatanti solo perchè gli indigeni non ne hanno il coraggio. Però questa è un'impressione, non dico che sia veramente così, magari invece potrebbero essere solo differenze culturali che io non riesco a capire e che interpreto male.Siete contenti che ci siano tanti italiani a Lugano? Se la risposta è si, mi sbaglio, se è no, allora ho ragione. Io da italiano non ho nessun rigetto verso i tanti tedeschi, svizzeri, inglesi, ecc che vivono nella mia nazione.Aggiungo che arrivo da Milano e che percepisco il mio reddito in Italia e quindi non devo ringraziare nessuno svizzero.
          • LOL scrive:
            Re: Per Giambo
            - Scritto da: Fabio
            Certo non voglio dire che tutto il popolo
            svizzero sia razzista, ho solo portato le mie
            esperienze e le mie sensazioni, sia quelle
            positive, sia quelle
            negative.
            Inoltre probabilmente la maggior parte delle
            persone con cui ho avuto esperienze negative non
            sono neanche svizzere come dice qualcuno "pure",
            bensì stranieri di seconda generazione che
            sfogano tutto il razzismo che hanno subito.


            La mia impressione è che qui in Ticino ci sia
            molto razzismo, silenzioso e strisciante, verso
            gli italiani. Non succedono episodi ecclatanti
            solo perchè gli indigeni non ne hanno il
            coraggio. Però questa è un'impressione, non dico
            che sia veramente così, magari invece potrebbero
            essere solo differenze culturali che io non
            riesco a capire e che interpreto
            male.
            Guarda che a Lugano tanti ci vengono a lavorare ad es. nelle banche, ma tanti sono anche clienti in visita alle banche....ognuno ci viene per i suoi motivi e finché si comporta nel pieno rispetto delle regole dove sta il problema?
            Siete contenti che ci siano tanti italiani a
            Lugano? Se la risposta è si, mi sbaglio, se è no,
            allora ho ragione. Io da italiano non ho nessun
            rigetto verso i tanti tedeschi, svizzeri,
            inglesi, ecc che vivono nella mia
            nazione.

            Aggiungo che arrivo da Milano e che percepisco il
            mio reddito in Italia e quindi non devo
            ringraziare nessuno
            svizzero.Dipende dove la tua azienda realizza la sua cifra d'affari, qualcuno da qualche parte dovrai pur ringraziarlo.
    • LOL scrive:
      Re: Per Giambo
      - Scritto da: me_medesimo
      Ciao,

      scusa ma non sapevo dove postare il link :$

      * Questo link parla di expo-conferenze-libri:
      http://www.sbt.ti.ch/bcb/home/drt/dossier/razzismo

      * A questo link troverai il nome di qualche libro
      che puo' essere molto interessante:

      http://www.terra-cognita.ch/f/info_4_2004.htm#5

      * Qui un articolo di giornale, tanto per
      dimostrare che la mamma dei cretini è sempre
      incinta, senza tener conto di origini e
      nazionalità (cretini italiani e svizzeri uniti
      appassionatamente...):
      http://www.ucemi.it/Rassegna/Svizzera_260907.pdf
      capisco che la lingua sia un ostacolo, ma l'articolista della repubblica, andare oltre al giornale domenicale di Bignasca era chiedere troppo?

      NB= ti ho postato questi link a scopo
      ESCLUSIVAMENTE didattico. Non ho nessuna
      intenzione di criticare la Svizzera e gli
      Svizzeri, visto che tra l'altro ho vissuto
      splendidamente in Svizzera per 5 anni. Il mio è
      solo un piccolo contributo storico, per quello
      che possa valere
      :)
  • partner55391912 scrive:
    Speriamo che il sw svizzero non sia ..
    come il formaggio .. pieno di buchi :)
  • eymerich scrive:
    Un pò esagerati
    Gli svizzeri devono fare quello che il territorio gli concede, se va avanti così fra un pò si convincono che possono vincere anche la Coppa America
  • Dovellas scrive:
    Speriamo vietino Ubuntu nelle scuole.
    Io mi auguro solamente che venga bloccata la diffusione di Ubuntu nelle scuole svizzere.http://punto-informatico.it/2268644/PI/Brevi/svizzera-via-windows-dentro-ubuntu.aspxhttp://www.schwitzd.ch/?page_id=10Dobbiamo per forza fare qualcosa per fermare tutto ciò, non possiamo restare a guardare.
  • mario.cecca to scrive:
    montagne
    mi sembra ottima
  • The Raptus scrive:
    Come tutti gli altri
    Ho lavorato in Ticino ed ho ancora il polso della situazione. SOno ne più ne meno come tutti gli altri, molte sw house hanno spostato i loro centri a Bangalore.No capisco cosa c'entrino gli orologi col sw, quallo che ho visto io era molta superficialità in parecchie azienda. E avevano ancora molta strada da fare!Intanto la mia vecchia azienda era cresaciuta solo al made in CH, ma la qualità non era minimamente all'altezza. Ed infatti ha chiuso! Altra azienda di sx+hw ha trasferito i centri di ricerca in Romania.Io spero in una variazione della tendenza (ancheperchè lì lavoravo meglio e prendevo, 7 anni fa, il 50% in più di quanto prendo adesso in Italia. Ma soprattutto perchè di aziende serie - mondiali - ne abbiamo bisogno tutti.Intanto uso il mio total commander dell'ottimo Ghisler, da cui ho comprato anche la licenza!Auguri a tutti gli addetti al settore, svizeri italiani etc. Me compreso!Ma non credo che basti affidarsi ad una pregressa specializazione in un ambito molto diverso in un periodo di globalizzazione dove outsurcin e mobilità (anche di cervelli) sono un must.Per non parlare dei costi!
  • Mr. lo Pesce scrive:
    Adesso fanno i brillanti...
    ...ma il primo call-center messo in outsourcing in India l'ha fatto propio Swiss Air.
    • Pax scrive:
      Re: Adesso fanno i brillanti...
      - Scritto da: Mr. lo Pesce
      ...ma il primo call-center messo in outsourcing
      in India l'ha fatto propio Swiss
      Air.E che c'entra???
    • Aname scrive:
      Re: Adesso fanno i brillanti...
      swiss air purtroppo non rappresenta più un motivo di orgoglio per il popolo svizzero, è piuttosto una brutta macchia che sciaguratamente infrange la tradizione di ordine e precisione che può vantare il popolo elvetico. Occorre però fare anche altre considerazioni, il fallimento di swiss air è dovuto a svariate ragioni, tra cui in primis l'isolamento della confederazione dallo spazio europeo, che ha fatto perdere importanti opportunità di mercato per la compagnia, poi una sciagurata amministrazione basata su modelli avvenierisitici figli di una mentalità importata da aree di capitalismo estremo ed aggressivo, che ora sta mostrando i suoi frutti anche nell'ambito bancario... poi bisogna anche ricordare il momento storico del dopo 11/9, in cui il traffico aereo in tutto il mondo è entrato in crisi. Inoltre lo stato non è intervenuto per salvare la compagnia, le banche hanno temporeggiato e bisticciato tra di loro, e il fallimento è stato inevitabile... una brutta macchia!
    • Andy Lu 8 scrive:
      Re: Adesso fanno i brillanti...
      - Scritto da: Mr. lo Pesce
      ...ma il primo call-center messo in outsourcing
      in India l'ha fatto propio Swiss
      Air.siss air non è un'agenzia di programmatori.
    • LOL scrive:
      Re: Adesso fanno i brillanti...
      - Scritto da: Mr. lo Pesce
      ...ma il primo call-center messo in outsourcing
      in India l'ha fatto propio Swiss
      Air.E s'è visto che fine ha fatto :-)
  • Mimmus scrive:
    L'IT manca di qualità
    Se ci pensiamo bene, tra le scienze avanzate, solo l'IT versa in questo stato pietoso. I software sono tutti bacati e tutti continuiamo a ripeterci che i bug sono inevitabili e ce lo insegnano pure all'università. Ma che approccio è?E' possibile che non si riesca davvero a fare passi avanti seri sul fronte della qualità del software?Non è il caso di rivedere un po' tutto il proXXXXX di sviluppo: persone, linguaggi, strumenti?
    • andy scrive:
      Re: L'IT manca di qualità
      Solo persone - chissa' per quale motivo la gente e' convinta di non avere bisogno di istruzione per fare i programmatori.
      • Fuori_dal_c oro scrive:
        Re: L'IT manca di qualità
        Si vede che non avete mai scritto 2 righe di codice in vita vostra ... in campo informatico lo studio conta al massimo il 40% poi è tutta pratica pratica pratica.Il bug nasce proprio dalla scarsa esperienza "pratica" dei programmatori (studiano solo loro), poi la gente diventa PROJECT MANAGER con soli 5 anni di esperienza passati a scrivere pezzettini di codice insignificante di un'applicazione traballante già di suo.Non a caso l'Italia è il 3° mondo del software...
        • Zucca Vuota scrive:
          Re: L'IT manca di qualità
          - Scritto da: Fuori_dal_c oro
          Non a caso l'Italia è il 3° mondo del software...Ma non è vero... diciamo piuttosto che l'Italia del sw ha il vizio di guardarsi l'ombelico invece di guardare il mondo. E comunque, per quel che riguarda il settore applicativo gestionale, all'estero non sono poi così bravi: se usassero i soldi che usiamo noi non farebbero molta strada.Che strano... ora che ho scritto questo mi sembra che il nostro settore (del sw) non sia poi così diverso da molti altri settori industriali italiani.
    • pinco101 scrive:
      Re: L'IT manca di qualità
      per questo si è criticata la scelta del software a pagamento.... ma che purtroppo la Microsoft ha istituzionalizzato nel modo abbassando semplicemente i costi di vendita ... e aggiungo distruggendo con il propio monopolio le società e/o possibili menti che potevano entrare in questo mondo.
      • davidsual scrive:
        Re: L'IT manca di qualità
        Guarda..la qualità del software scadente ha che fare solo con le persone e non è nella tecnologia.Il 99% dei discorsi su questo sono battaglie verbali tra linux e microsoft non c'è da stupirsi se i cosi detti developer non capiscono niente.Open source o close source non è il problema. Il problema è la scarsa competenza su ciclo di vita del software, design pattern condito da una amatoriale visione del developer... il 90% delle procedure su cui lavoriamo è già stato creato in passato ed esistono pattern ben precisi che ne regolamentano l'implementazione eppure trovi sempre il ragazzino che ci vuole mettere del suo 'genio' ovviamente creando XXXXXte.Poi ci aggiungo questi commerciali/program manager dove la cosa importante è far vedere il bottone senza pensare alla scalabilità alla robustezza e flessibilità del software imponendo tempi incompatibili per il normale ciclo di vita di un software...e per chiudere la completa mancanza di metodologia..Io lavoro per microsoft e almeno devo dire che qui è imposto un certo metodo...che in ogni caso quando vuoi imporlo al cliente ti taglia subito le gambe proponendo gant incompatibili con i tempi di sviluppo.
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: L'IT manca di qualità
        - Scritto da: pinco101
        per questo si è criticata la scelta del software
        a pagamento.... ma che purtroppo la Microsoft ha
        istituzionalizzato nel modo abbassando
        semplicemente i costi di vendita ... e aggiungo
        distruggendo con il propio monopolio le società
        e/o possibili menti che potevano entrare in
        questo
        mondo.Dire che la nostra situazione sia colpa di Microsoft mi pare assurdo. L'unico grande polo industrialie informatico di livello internazionale che ha avuto l'Italia faceva capo ad Olivetti e tutti sappiamo che fine ha fatto. In questo Microsoft non c'entra nulla. E l'idea dell'open source è legata all'idea di gratuito (di fatto è così) e questo non quadra molto con l'idea di riuscire a pagare gli stipendi. Si potrebbe discutere anche sull'apertura di Windows che, in fondo, grazie alle sue API e ai tool per i programmatori ha avuto il sucXXXXX che ha avuto permettendo la nascita di una industria di applicazioni pacchettizzate. Prima di Microsoft (e IBM con il PC) la situazione era assai peggio (ma probabilmente voi non c'eravate).
    • Aname scrive:
      Re: L'IT manca di qualità
      Il problema è che viviamo nell'era della preistoria informatica. L'era digitale infatti ha solo pochi decenni e tutto ciò che di nuovo viene sviluppato si poggia comunque su linguaggi e compilatori che risalgono ancora ai primi anni di sperimentazione informatica. Pertanto allo stato attuale i bug sono inevitabili in quanto, per quanto bene possa essere scritto un software, se viene compilato con un compilatore imperfetto, anche il codice macchina e quindi l'applicativo lo sarà, inoltre, anche i sistemi operativi oggi esistenti (pochi oltretutto) non sono perfetti.
      • davidsual scrive:
        Re: L'IT manca di qualità
        io prima di avanzare critiche alla tecnologia punterei il dito contro chi implementa questa tecnologia..Si criticano i sistemi operativi.. io non sò se voi potete immaginare un sistema come windows dove tu puoi installare software di terze parti (scritti magari con il sedere) che vanno a sostituire dll di sistema e rimanere sempre stabile e responsive...Per mac è piu facile che fa per la maggior parte il software cablato sull hardware...siamo tutti bravi cosi..Perciò prima di criticare questi grandi sistemi..(tutti made in usa) chiediamoci perchè in italia i gestionali della P.A. o della sanità vanno in crash ogni momento...Scendiamo un pò dal piedistallo..e rendiamo più scientifico e meno amatoriale questo lavoro.Di programmatori da garage non interessano a nessun, ci vuole gente competente (che conosce la teoria del software) e che sappia lavorare in team rispettando gli standard...
    • snem scrive:
      Re: L'IT manca di qualità
      - Scritto da: Mimmus
      Se ci pensiamo bene, tra le scienze avanzate,
      solo l'IT versa in questo stato pietoso. Mi dispiace per tutti quelli che sono nel settore, ma l'IT non è una scienza, figuramoci "avanzata". Come dice il termine è una tecnologia. L'informatica è una scienza.
      • chojin scrive:
        Re: L'IT manca di qualità
        - Scritto da: snem
        - Scritto da: Mimmus

        Se ci pensiamo bene, tra le scienze avanzate,

        solo l'IT versa in questo stato pietoso.

        Mi dispiace per tutti quelli che sono nel
        settore, ma l'IT non è una scienza, figuramoci
        "avanzata". Come dice il termine è una
        tecnologia. L'informatica è una
        scienza.IT = Information Technology
    • pabloski scrive:
      Re: L'IT manca di qualità
      soprattutto mancano competenzeper 20 anni si è spinto il concetto dell'utente scimmia, perchè così conviene ai 4-5 monopolisti dei vari settori ITla Svizzera sembra aver capito che le università devono produrre tecnici e programmatori, non utenti di powerpoint
    • shanti scrive:
      Re: L'IT manca di qualità
      Io quoto quelli che pensano che quello che fa la differenza siano le persone e non la tecnologia usata, consiglio questo articolo:http://www.mindview.net/WebLog/log-0025che sgombra un po' il campo sul "silver bullet" del linguaggio ideale...e questo sulle metodologie di sviluppo: meglio se tagliate sulle persone che sviluppano (Putting People First)http://martinfowler.com/articles/newMethodology.html
    • Dante scrive:
      Re: L'IT manca di qualità
      .. un saggio, e aggiungo che, seguendo il discorso, un "bocia" muratore e' piu' specializzato della maggior parte dei lettori in questo sitoquando qualcuno mi consiglia di aprire un negozio/assistenza hw oppure di creare una struttura per siti internet, gli dico: chiedi al vicino di casa smanettone che fai prima..tornando nel thread, gli svizzeri son strani, particolari, precisi e metodici : non evadono, non scaricano su *mule/*orrent/similia e se lo fanno una sola voltA dicono mea culpa e si grattano un po nella speranza di non essere impiccati in piazza (okok non e' cosi' ma poco ci manca), con i poliziotti piu' bast del mondo, ma cavoli e' uno stato stupendo.. chi ne parla male, paga le cose con i nostri euro e non con i loro franchetti che trova in busta (in euro circa 3000-5000 per un muratore, e lo stesso anche per un buon cameriere, non so nell'ambito pc)in altre parole: chi ne parla male e' un .........senza timori di smentita
      • Dante scrive:
        Re: L'IT manca di qualità
        magari qualcuno non l'ha capita, oggi e' piu' semplice avere un softwarino o un muro in mattoni che mi separi due stanze?okok e' gia' domani e pochi leggeranno la reply
      • Matteo scrive:
        Re: L'IT manca di qualità
        Veramente io so' che in Svizzera e' legare scaricare da reti P2P, ma non fare l'upload (condividere). Conoscevo uno studente del Politecnico di Zurigo, che mi raccontava come anche il figlio di un giudice di alto livello (tipo della Corte di Cassazione Svizzera, o l'equivalente), suo compagno di corso, era abituale scaricatore di film...
  • alex.tg scrive:
    Criterio inapplicabile...
    Il software applicativo puo` anche essere fatto in Svizzera e posso anche concedergli di realizzarlo in maniera il piu` vicina possibile all'infallibile, ma tanto il sistema operativo, sotto, e` il solito pastrocchio. Se vogliono proporre software svizzero come una tradizione di precisione e affidabilita`, devono cominciare dalle basi. Allora devono proporre un sistema operativo svizzero, progettato per hardware strettamente selezionato e bollato in seguito al risultare efficiente, affidabile, ridondante e soprattutto STANDARD (senza drivers).
    • Giambo scrive:
      Re: Criterio inapplicabile...
      - Scritto da: alex.tg
      Allora devono proporre un sistema
      operativo svizzero, progettato per hardware
      strettamente selezionato e bollato in seguito al
      risultare efficiente, affidabile, ridondante e
      soprattutto STANDARD (senza
      drivers).http://en.wikipedia.org/wiki/Oberon_operating_system8)
    • Illo Illi scrive:
      Re: Criterio inapplicabile...
      Si sta parlando di software. Ma cosa andate a cercare?Allora anche quando certifichi un'auto che funziona bene, devi andare a certificare la strada. E se ci sono le buche?Prendete l'iniziativa per quello che e' senza andare a cercate stron%ate tanto per discutere all'italiana.In italia e' pieno di bollini di questo tipo, associazioni di categoria, albi e altro che servono alla stessa cosa del bollino: niente.Addirittura abbiamo un bollino di qualita' della camera di commercio da apporre al proprio sito web che certifica la registrazione alla camera di commercio e quindi un sito di qualita'. Scherziamo?
      • alex.tg scrive:
        Re: Criterio inapplicabile...

        In italia e' pieno di bollini di questo tipo,
        associazioni di categoria, albi e altro che
        servono alla stessa cosa del bollino:
        niente.Non ho capito perche` devi criticarmi per dire la stessa cosa. E` uno sport?
    • Aname scrive:
      Re: Criterio inapplicabile...
      Quoto!
    • H5N1 scrive:
      Re: Criterio inapplicabile...
      http://validator.w3.org/check?uri=http://www.governo.it/GovernoInforma/campagne_comunicazione/index.htmlValidation Output: 113 Errors-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 gennaio 2009 15.19-----------------------------------------------------------
  • Lehmano scrive:
    Banche svizzere in crisi-proviamo col SW
    Riguardo agli orologi non so, ma la fama che hanno acquisito con le banche non promette niente di buono.Speriamo solo che i loro software non facciano la stessa fine della UBS :D
    • Stein Franken scrive:
      Re: Banche svizzere in crisi-proviamo col SW
      Guarda che l'UBS è ancora viva e vegeta :D
      • pallinopinc opallo scrive:
        Re: Banche svizzere in crisi-proviamo col SW
        - Scritto da: Stein Franken
        Guarda che l'UBS è ancora viva e vegeta :Dviva e basta.
        • Illo Illi scrive:
          Re: Banche svizzere in crisi-proviamo col SW
          Si si, guardate il telegiornale italiota, che ha poco da invidiare a quello cinese inquanto a liberta' e veridicita'. UBS e' ancora in crisi ma la sta passando non siamo in italia dove le crisi durano da 15 anni (per non dire di peggio).E dico *le crisi* perche' in italia succede cosi:- Crisi italiana) Inizio crisi 1: tutti a piangere la crisi;- Crisi mondiale) Inizio crisi globale 1: Nel mondo tutti a piangere la crisi e a tentare di risolverla. In italia tutti a piangere la crisi;- Nuova crisi italiana) Inizio crisi 2: tutti a piangere la crisi;- Nuova crisi mondiale) Inizio crisi globale 2: Nel mondo tutti a piangere la crisi e a tentare di risolverla. In italia tutti a piangere la crisi;Alla fine nel mondo la crisi passa ma in italia continuiamo ad avere Crisi 1, crisi 2, crisi mondiale 1 e crisi mondiale 2. UBS e' quella che fa piu' clamore inquanto ha perso piu' soldi anche a causa di scelte dirigenziali, dirigenti che se ne sono gia' andati e che non la passeranno liscia.Posso ammettere che la svizzera ha una politica di indipendenza e neutralità ma non certo di isolazionismo.ciao.
          • nome cognome scrive:
            Re: Banche svizzere in crisi-proviamo col SW
            Beh, in quanto al fatto che i dirigenti non la passeranno liscia ho i miei dubbi.Le persone al governo sono anche qui abbastanza pappa e ciccia con i banchieri.Rendetevi conto che nonostante i 6GCHF donati dal governo all'UBS, hanno (per ora) deciso di pagare 2GCHF di bonus a tutti i dipendenti, l'unico ad aver rinunciato (per adesso) è il direttore. Chiaramente sta facendo un po' scandalo e ne parlano tutti.Quanto a punire i vecchi dirigenti... ci credo poco.Quando a rimettere in piedi l'UBS invece penso che ce la faranno, a nostre spese, ma ce la faranno.
    • Giambo scrive:
      Re: Banche svizzere in crisi-proviamo col SW
      - Scritto da: Lehmano
      Speriamo solo che i loro software non facciano la
      stessa fine della UBS
      :DIo lavoro per l'UBS (anonimo) ...[img]http://img220.imageshack.us/img220/3464/swissmadecj1.gif[/img]
  • Darkat scrive:
    Bella idea!
    forse forse gli informatici italiani hanno finalmente trovato una terra fertile dove lavorare :P speriamo bene!
  • Pax scrive:
    Molto svizzero :)
    Molto "svizzero" come comportamento.Ma loro fanno della loro "nazionalita'" un orgoglio e un patrimonio da difendere.Non come da noi... dove l'italianita' e' tirata in ballo solo quando fa comodo (e senza poi dimostrare nei fatti la volonta' di difenderla)
    • Rouge scrive:
      Re: Molto svizzero :)
      Gli svizzeri che ti piacciono tanto hanno permesso che su alcuni dei loro locali come birrerie e ristoranti e altro fosse affisso il cartello "vietato l'ingresso agli italiani" o "ai cani e agli italiani" fino agli anni 70. Uno l'ho visto io nel 1972, quello senza cani. Metterei all'ingresso dei nostri locali "qui non si usa software e prodotti svizzeri", quantomeno.
      • italo_ch scrive:
        Re: Molto svizzero :)
        Per forza, se tutti gli Italiani che si vedono giare in svizzera non fanno altro che fare figure da ignoranti in auto e i buzzurri nei bar (gridare e fare caciare), per di più sXXXXXre in giro come se fossero in Italia, lo metterei anche al confine il cartello!Meno male che li i controlli ci sono e ne vedi di gente "bastonata" quando sgarra!
        • Rouge scrive:
          Re: Molto svizzero :)
          Massì, massacriamoli questi italiani, incivili e sporchi. :o
        • Mortaucc scrive:
          Re: Molto svizzero :)
          Se dici così non hai mai visto certi svizzeri in Italia, specialmente vicino al confine, allora ...
        • Mr.God scrive:
          Re: Molto svizzero :)
          - Scritto da: italo_ch
          Per forza, se tutti gli Italiani che si vedono
          giare in svizzera non fanno altro che fare figure
          da ignoranti in auto e i buzzurri nei bar
          (gridare e fare caciare), per di più sXXXXXre in
          giro come se fossero in Italia, lo metterei anche
          al confine il
          cartello!
          Meno male che li i controlli ci sono e ne vedi di
          gente "bastonata" quando
          sgarra!Facile sputare eh? Quanto fanno comodo le targhe svizzere invece?!http://www.pupia.tv/notizie/0002704.html
          • Giambo scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: Mr.God
            http://www.pupia.tv/notizie/0002704.html Gli illeciti non sono mai venuti a galla prima poich� in Italia uno straniero che commette un�infrazione di solito non paga la multa Sono io l'unico XXXXX che ha pagato 50'000 lire di multa in Italia :( ?Sono proprio Svizzero :P ...
          • Mr.God scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: Giambo
            Sono proprio Svizzero :P ...No, sei triste. E´piú facile accompagnarsi agli svizzerotti e tradire la patria piuttosto che sforzarsi a convincere l´opinione pubblica che ci sono italiani onesti.
          • Giambo scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: Mr.God

            Sono proprio Svizzero :P ...

            No, sei triste.Un po. Ma l'alcool aiuta.
            E´piú facile accompagnarsi agli
            svizzerotti e tradire la patria piuttosto che
            sforzarsi a convincere l´opinione pubblica che ci
            sono italiani
            onesti.Forse ho capito male io.Forse hai capito male te.Io sono svizzero.
          • Mr.God scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: Giambo
            - Scritto da: Mr.God



            Sono proprio Svizzero :P ...



            No, sei triste.

            Un po. Ma l'alcool aiuta.


            E´piú facile accompagnarsi agli

            svizzerotti e tradire la patria piuttosto che

            sforzarsi a convincere l´opinione pubblica che
            ci

            sono italiani

            onesti.

            Forse ho capito male io.
            Forse hai capito male te.
            Io sono svizzero.E vieni qua a spaccarci i XXXXXX, raus.
          • Giambo scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: Mr.God

            Forse ho capito male io.

            Forse hai capito male te.

            Io sono svizzero.

            E vieni qua a spaccarci i XXXXXX, raus.Spaccar ci :o ?Chi rappresenti ?
          • The Punisher scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: Giambo
            Spaccar ci :o ?
            Chi rappresenti ?Uno dei figli della madre sempre incinta.Sai, quella famosa del detto altrettanto famoso ;-)
          • Mr.God scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: The Punisher
            - Scritto da: Giambo

            Spaccar ci :o ?

            Chi rappresenti ?

            Uno dei figli della madre sempre incinta.

            Sai, quella famosa del detto altrettanto famoso
            ;-)La tua, invece, deve ancora darmi il resto.
          • koteko scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            Rappresenta, evidentemente, solo la sua stupidita'.
          • LOL scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            Se avesse voluto parlare con un XXXXXXXX, lo avrebbe fatto con uno dei suoi, non con te, o?
          • di passaggio scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            patria? che roba è?
          • Europa Europa scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: Mr.God
            - Scritto da: Giambo

            Sono proprio Svizzero :P ...

            No, sei triste. E´piú facile accompagnarsi agli
            svizzerotti e tradire la patria Dovresti essere arrestato per aver usato il termine vietato "patria". La "patria" non esiste, esiste solo l'EUROPA che tu hai il dovere di servire senza obiezioni di sorta.ODE ALLA GIOIA!
          • italo_ch scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            In Germania se commetti reati stradali ti blindano e ti fan pagare caro, idem per olanda, idem per Svizzera. Se in Italia non ti fanno una cippa mica è colpa mia, ovvio che gli stranieri vengono quà e fanno quello che vogliono, mica è colpa loro.L'italiano che poi fa il furbetto con con ste magagne (vedi articolo sopra), no comment..Facile sputare?Fai la stessa cosa negli stati citati sopra, vediamo se ti trattano allo stesso modo.ps. Nei Grigioni se superi di tanto il limite di velocità e ti becca l'autovelox, vai in galera..Qui tudor a tutto spiano e multe che mai arrivano! :))GT
          • LOL scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: italo_ch
            In Germania se commetti reati stradali ti
            blindano e ti fan pagare caro, idem per olanda,
            idem per Svizzera. Se in Italia non ti fanno una
            cippa mica è colpa mia, ovvio che gli stranieri
            vengono quà e fanno quello che vogliono, mica è
            colpa
            loro.
            L'italiano che poi fa il furbetto con con ste
            magagne (vedi articolo sopra), no
            comment..

            Facile sputare?
            Fai la stessa cosa negli stati citati sopra,
            vediamo se ti trattano allo stesso
            modo.

            ps. Nei Grigioni se superi di tanto il limite di
            velocità e ti becca l'autovelox, vai in
            galera..Mah...solitamente la multa è commisurata al reddito.da quando arrestano un grigionese o un turista di passaggio per aver superato il limite di 20km/h?
            Qui tudor a tutto spiano e multe che mai
            arrivano!
            :))

            GT
      • andy scrive:
        Re: Molto svizzero :)
        Evidentemente c'erano dei motivi. Ti diro' di piu': di recente sono stato a Monaco (Germania) e mi e' capitato di parlare con dei camerieri che mi hanno spiegato che a volte, nei ristoranti, agli italiani gli si dice che non ci sono tavoli, che all'Octoberfest non li vogliono servire, etc etc... e sai perche'? Perche' molti, una volta arrivato il conto, vogliono fare i furbi e se ne vanno senza pagarlo...Io stesso ho visto la scena - i camerieri discutevano su "chi servira' quel gruppo di italiani" e nessuno di loro lo voleva fare...Piuttosto che criticare i cartelli, forse e' meglio criticare coloro che fanno si che vi sia necessita' di tali cartelli.
        • Rouge scrive:
          Re: Molto svizzero :)
          Fammi nome e cognome di questi italiani. Tu li conosci? Io no. Sai quanti stranieri in Italia cercano di fare i furbi perchè "non capire non capire"? Io so che ci sono, ne ho visto qualcuno ma non li conosco, non gli ho chiesto il documento. Li ho mandati al diavolo e stop. Hai il sacchetto con i fori per gli occhi da mettere in testa quando vai in Svizzera e Germania? Ce l'hai, vero? Io no.
          • LOL scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: Rouge
            Fammi nome e cognome di questi italiani. Tu li
            conosci? Io no. Sai quanti stranieri in Italia
            cercano di fare i furbi perchè "non capire non
            capire"? Io so che ci sono, ne ho visto qualcuno
            ma non li conosco, non gli ho chiesto il
            documento. Li ho mandati al diavolo e stop. Hai
            il sacchetto con i fori per gli occhi da mettere
            in testa quando vai in Svizzera e Germania? Ce
            l'hai, vero? Io
            no.Beh non mi pare neppure normale la discriminazione dei prezzi dei ristoranti nei confronti dei turisti denunciata a Milano, Venezia ecc da variepuntate di striscia la notizia.
        • me_medesimo scrive:
          Re: Molto svizzero :)
          - Scritto da: andy
          Evidentemente c'erano dei motivi. [cut]figurati che i miei nonni ed i miei zii non potevano entrare nella maggioranza dei negozi IN ITALIA, pur essendo italiani. Il tutto perchè c'era un cartello che vietava l'ingresso agli ebrei. Ah già, ovviamente "c'erano dei motivi". :@Bisogna avere il coraggio di criticare le cose sbagliate ed incoraggiare le cose giuste. Per esperienza personale, in Svizzera ci sono tantissime cose giuste e buone, ma mettersi il prosciutto sugli occhi non serve a nessuno, soprattutto agli svizzeri.
          • LOL scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: me_medesimo
            - Scritto da: andy

            Evidentemente c'erano dei motivi.
            [cut]

            figurati che i miei nonni ed i miei zii non
            potevano entrare nella maggioranza dei negozi IN
            ITALIA, pur essendo italiani.


            Il tutto perchè c'era un cartello che vietava
            l'ingresso agli ebrei.


            Ah già, ovviamente "c'erano dei motivi". :@

            Bisogna avere il coraggio di criticare le cose
            sbagliate ed incoraggiare le cose giuste. Per
            esperienza personale, in Svizzera ci sono
            tantissime cose giuste e buone, ma mettersi il
            prosciutto sugli occhi non serve a nessuno,
            soprattutto agli
            svizzeri.Di solito se lo magnano...soprattutto quello buono.
      • Giambo scrive:
        Re: Molto svizzero :)
        - Scritto da: Rouge
        Gli svizzeri che ti piacciono tanto hanno
        permesso che su alcuni dei loro locali come
        birrerie e ristoranti e altro fosse affisso il
        cartello "vietato l'ingresso agli italiani" o "ai
        cani e agli italiani" fino agli anni 70.Fonte :o ?
        • Rouge scrive:
          Re: Molto svizzero :)
          Fonte IO. O fai una misera ricerca con google. Ti si dice da chi scrive che ne ha visto almeno uno e cerchi la fonte. Se non credi cerca da te. "Fonte"!...
          • Giambo scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: Rouge
            Fonte IO.Mio cuGGino una volta e' morto ;)
            O fai una misera ricerca con google.Fatto. Non ho trovato nulla :(Potresti essere piu' preciso, per favore :) ? Sono seriamente interessato a questo aspetto del mio paese.
          • Rouge scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            Chiama tuo cuggino. Magari è svizzero. Difficilissimo, nonchè proibito dalla legge, cercare con google "vietato l'ingresso ai cani e agli italiani svizzera", nevvero? Non chiedermi un fax.
          • Bongo scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            Suvvia, capisco che certe cose possano farti XXXXXXXre, anch'io m'inXXXXX ma un link lo posto lo stesso, su :) http://rcslibri.corriere.it/rizzoli/stella/immagini/foto/popup/cartello.htm
          • Giambo scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: Bongo
            Suvvia, capisco che certe cose possano farti
            XXXXXXXre, anch'io m'inXXXXX ma un link lo posto
            lo stesso, su :)

            http://rcslibri.corriere.it/rizzoli/stella/immaginInteressante ... Saarbrucken, in Germania ...
          • Mr. lo Pesce scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: Giambo
            - Scritto da: Bongo

            Suvvia, capisco che certe cose possano farti

            XXXXXXXre, anch'io m'inXXXXX ma un link lo posto

            lo stesso, su :)




            http://rcslibri.corriere.it/rizzoli/stella/immagin

            Interessante ... Saarbrucken, in Germania ...La didascalia aggiunge però " simili avvisi, in Germania e soprattutto in Svizzera, erano frequentissimi."
          • Giambo scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: Mr. lo Pesce
            http://rcslibri.corriere.it/rizzoli/stella/immagin



            Interessante ... Saarbrucken, in Germania ...

            La didascalia aggiunge però " simili avvisi, in
            Germania e soprattutto in Svizzera, erano
            frequentissimi."Puo' essere. Ma anche no ;)
          • LOL scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            ah beh se sono gli stessi che sanno piazzare le nazioni sulla cartina geograficahttp://www.riehle.org/humorous-takes/fun-photos/ch-according-to-cnn.jpg
          • italo_ch scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            Il tenerci alla loro cultura (esternando chi non la rispetta) chissà perchè li porta a vivere con uno stato solido, acculturato, PULITO, ci metterei anche un 80% CIVILE e rispettoso.Te lo posso assicurare perchè passo 90% del tempo in CH e vedere le persone RISPETTARSI e RISPETTARE le regole, mi fà stupire davvero molto arrivando dallo stato cui faccio parte.GT
          • italo_ch scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            Tornando in tema cartelli, se si va in Croazia (stato per la maggior parte raggiunto da Olandesi e Tedeschi), chissà perchè si trovano cartelli per il divieto di parcheggio in aree disabili scritte in croato e italiano.Ci sarà un motivo?purtroppo cè nè di cose da elencare...siamo fatti cosi!! :(GT
          • malostato scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: italo_ch
            Tornando in tema cartelli, se si va in Croazia
            (stato per la maggior parte raggiunto da Olandesi
            e Tedeschi), chissà perchè si trovano cartelli
            per il divieto di parcheggio in aree disabili
            scritte in croato e
            italiano.

            Ci sarà un motivo?

            purtroppo cè nè di cose da elencare...siamo fatti
            cosi!!
            :(

            GTPerchè forse sono ai confini con l'italia e non con la germania o l'olanda!Ma aveta mai passato una vacanza con olandesi e tedeschi?? o anche con svizzeri! Ringrazi il cielo di essere italiano!!!!!
          • italo_ch scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            Certo e agli Olandesi e Tedeschi serve un corso di croato o italiano per capire i cartelli, mica basta l'inglese!Stiamo parlando di uno stato dove negli ultimi 10 anni il turismo è cresciuto in maniera esponenziale...
          • Fabio scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            Bestia, in Istria pure le pietre parlano italiano. Studia la storia.
          • Pandemonium scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            In effetti dello Stato di cui fai parte hai preso poco. Perchè Stato si scrive con la maiuscola quando ti riferisci ad una nazione e la frase può essere ambigua, e fa si scrive senza accento. Magari puoi far diventare il tuo tempo trascorso in Svizzera il 100% così eviti anche di scrivere in italiano.
          • italo_ch scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            Infatti la verità sta proprio nel contrario...quì è lo stato che prende quasi tutto da mè! :)
          • Mr. lo Pesce scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: italo_ch
            Il tenerci alla loro cultura (esternando chi non
            la rispetta) chissà perchè li porta a vivere con
            uno stato solido, acculturato, PULITO, ci
            metterei anche un 80% CIVILE e
            rispettoso.Infatti la vita notturna svizzera la invidiano pure i brasiliani, eh?
          • italo_ch scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            Qui si entra in gusti e preferenze personali, se a tè piace stare in giro fino a tardi nei locali ci sono tanti posti dove farlo, mica devi andare per forza in Svizzera! :)
          • Giambo scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: Rouge
            Chiama tuo cuggino. Magari è svizzero.Decisamente.
            Difficilissimo, nonchè proibito dalla legge,
            cercare con google "vietato l'ingresso ai cani e
            agli italiani svizzera", nevvero? Ho cercato, e ho trovato solo qualche discussione su blog o altro. Insomma, avrei avuto piu' fortuna cercando "Elvis non e' morto, e' tornato a casa a bordo di un disco volante" :D !In ogni caso, un cartello del genere, se mai fosse esistito, ha lo stesso valore di una scritta sul muro "Viva il Duce !" o "Carlotta fa i pompini": Non rispecchia lo spirito di tutto il paese ;)
          • me_medesimo scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: Giambo
            - Scritto da: Rouge

            Chiama tuo cuggino. Magari è svizzero.

            Decisamente.


            Difficilissimo, nonchè proibito dalla legge,

            cercare con google "vietato l'ingresso ai cani e

            agli italiani svizzera", nevvero?

            Ho cercato, e ho trovato solo qualche discussione
            su blog o altro. Insomma, avrei avuto piu'
            fortuna cercando "Elvis non e' morto, e' tornato
            a casa a bordo di un disco volante" :D
            !

            In ogni caso, un cartello del genere, se mai
            fosse esistito, ha lo stesso valore di una
            scritta sul muro "Viva il Duce !" o "Carlotta fa
            i pompini": Non rispecchia lo spirito di tutto il
            paese
            ;)Ciao Giambo,hai perfettamente ragione sul fatto che quei cartelli (ci sono stati davvero, anche se non ho una foto con me) non rappresentavano tutto il paese, magari nemmeno la sua maggioranza. Questo non vuol dire che gli Svizzeri siano razzisti. Ma che, storicamente, degli errori sono stati fatti, come in TUTTI i paesi europei (anche in Italia verso altre etnie).Ciao ;)PS: il mio punto di vista sulla Svizzera, lo puoi vedere in un post qui sopra ;)
          • Giambo scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: me_medesimo
            hai perfettamente ragione sul fatto che quei
            cartelli (ci sono stati davvero, anche se non ho
            una foto con me) non rappresentavano tutto il
            paese, magari nemmeno la sua maggioranza.Non ne ho mai sentito parlare. Probabilmente erano un caso isolato e subito corretto.Come detto, esprimono lo stesso volere popolare delle scritte sui cavalcavia.
            Questo non vuol dire che gli Svizzeri siano
            razzisti. Ma che, storicamente, degli errori sono
            stati fatti, come in TUTTI i paesi europei (anche
            in Italia verso altre
            etnie).Su questo non ho nessun dubbio: Nessuno e' perfetto ;) !E' che il messaggio che il tale ha cercato di far passare, e cioe' che negli anni di forte immigrazione italiana (Grossomodo dal '50 al '70) ci fosse un rigurgito di stampo nazista simile alla Notte Dei Cristalli, mi ha dato un po fastidio.
          • Pandemonium scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            Amico bello ho 60 anni e di cartelli in Svizzera con il divieto d'ingresso agli italiani ne ho visti un bel po' fino al 1973, non due o tre e nemmeno per un mese o due ma per una decina d'anni buoni. La storia non si può cancellare con un colpo di spugna o con un programma televisivo. E non chiedermi link e referenze, sono quelli come te che fan cadere le braccia a chi ha vissuto una certa parte di storia italiana.
          • Telun scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: Pandemonium
            [...]. La storia non si può cancellare con
            un colpo di spugna o con un programma televisivo.E' come dire che obama, pur essendo diventato presidente, resta sempre un XXXXX. Scusami ma le tue espressioni sono su questi toni.
            E non chiedermi link e referenze, sono quelli
            come te che fan cadere le braccia a chi ha
            vissuto una certa parte di storia
            italiana.Hai vissuto dunque anche la parte di storia dove noi terroni venivamo discriminati non solo in svizzera e germania, ma anche nella italianissima e civilissima milano, dai nostri stessi compatrioti vero?????Suvvia smettiamola di prendercele e di fermarci davanti a questi ostacoli mentali, smettiamoli di fare dietrologia e pensiamo che oggi non si deve perlare di razzismo e discriminiazione ma di "integrazione" e "progresso"...Questi topic mi deludono un po': sempre i soliti finali a colpi di flame e luoghi comuni... mah.,...
          • Giambo scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: Pandemonium
            Amico bello ho 60 anni e di cartelli in Svizzera
            con il divieto d'ingresso agli italiani ne ho
            visti un bel po' fino al 1973, non due o tre e
            nemmeno per un mese o due ma per una decina
            d'anni buoni.Mi stai chiedendo di crederti sulla parola ... Potrei farlo, ma poi dovrei pure credere al pazzo di Scientology e quell'altro che e' stato rapito dagli alieni ...
            E non chiedermi link e referenze, sono quelli
            come te che fan cadere le braccia a chi ha
            vissuto una certa parte di storia
            italiana.Vedi sopra. Senza entrare nel caso specifico si tratta di non credere a qualsiasi cosa venga scritta da un'anonimo frequentatore di Internet
          • Nokia scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            Ah dimentiacvo che in generale se una cosa non si trova su Internet allora non è mai avvenuta...Pensa che per un iraniano medio Hitler non ha mai ucciso neanche 1 ebreo...Cmq se sei veramente interessato alla situazione degli emigranti italiani in Svizzera negli anni 60-70, potresti vederti questo spendido film:Pane e Cioccolata.http://it.wikipedia.org/wiki/Pane_e_cioccolata
          • Giambo scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            - Scritto da: Nokia
            Cmq se sei veramente interessato alla situazione
            degli emigranti italiani in Svizzera negli anni
            60-70, potresti vederti questo spendido
            film:
            Pane e Cioccolata.
            http://it.wikipedia.org/wiki/Pane_e_cioccolataLa trama pare interessante ... E triste ... Credo che chiedero' al Mulo di scaricarlo per me :)
          • nome cognome scrive:
            Re: Molto svizzero :)
            Oh, questo è riconosciuto!Esisteva un certo rigetto degli Italiani negli anni 50/60 e non solo.È comparabile a ciò che è capitato agli immigrati Tamil o della ex-Jugoslavia più recentemente.Non sono molto vecchio (40 anni) ma mi ricordo che quando ero bambino, se si leggeva di gente accoltellata si trattava per lo più di Italiani. Inoltre gli Italiani immigrati all'epoca erano soprattutto provenienti dal sud, gente che all'epoca era relativamente ignorante e poco educata e che si esprimeva con un accento spaventoso. Inutile dire che non facilitava la loro integrazione. Non parlo chiaramente dei frontalieri che hanno una cultura molto simile, sia per lingua che per il modo di comportarsi.Inoltre gli Italiani all'epoca erano uomini di fatica con lavori poco qualificati, quindi spesso anche poco considerati.Mio nonno aveva una ditta di costruzione e impiegava molti immigrati. Tra l'altro avevano anche un ottimo rapporto anche perché, come capita regolarmente, la maggior parte degli immigrati era gente onesta e solo una piccola parte causava reali problemi, ma come al solito quelli che si vedono pubblicamente sono sempre questi ultimi, non gli onesti.Con il passare del tempo questo modo di pensare è cambiato e gli Italiani oggi sono accolti a braccia aperte come amici (del nord come del sud).Un tempo mio padre mi raccontò che negli anni 50 o 60 (non ricordo più) lui faceva parte di una squadra di calcio e si trovava a Zurigo per una partita i compagnia di amici (in parte Italiani). Sono andati in un ristorante ed il cameriere li ha insultati e si era rifiutato di servirli, la risposta di mio papà non si è fatta attendere, gli ha sbattuto in faccia il passaporto svizzero e gli ha fatto capire che se non lo serviva finiva male. (Se qualcuno mi chiede come mai aveva con se il passaporto la risposta è semplice, per iscriversi come giocatore al match bisognava presentare un documento di identità, quindi tutti avevano con se il proprio passaporto).So che non ci sono fonti attendibili o documentate per tutte le mie affermazioni. Sfortunatamente ogni volta che si vuole risalire a comportamenti riprovevoli di una popolazione non ci si può riferire che alla memoria degli "anziani", i documenti ufficiali sono spesso rari se non assenti.
      • Canestro scrive:
        Re: Molto svizzero :)
        Dovrebbero vietare di commentare a chi, come te, dimostra di non avere più di cinque anni. Leggi passo per passo ciò che hai scritto, può darsi che ti accorgi dei fuori luogo che scrivi. Se non te ne accorgi, pazienza, mi hanno insegnato ad essere tollerante verso chi è meno fortunato di me e lo sarò.
      • Marco scrive:
        Re: Molto svizzero :)
        - Scritto da: Rouge
        Gli svizzeri che ti piacciono tanto hanno
        permesso che su alcuni dei loro locali come
        birrerie e ristoranti e altro fosse affisso il
        cartello "vietato l'ingresso agli italiani" E noi abbiamo fatto la stessa cosa con i meridionali.
    • Shiba scrive:
      Re: Molto svizzero :)
      - Scritto da: Pax
      Non come da noi... dove l'italianita' e' tirata
      in ballo solo quando fa comodo (e senza poi
      dimostrare nei fatti la volonta' di
      difenderla)E per fortuna. C'è solo da vergognarsi.
  • HOMOSEX scrive:
    NESSUN LOGO MADE 4 LINUX
    C'e' da scommettere che questi sofware saranno come e' giusto che sia prodotti per essere usati su sistemi windows o perche' no magari OSX.Nessun cenno a linux ovviamente, anche perche' se si parla di qualita' o tracciabilita' del codice, linux e' un disastro. La modalita' di lavoro opensource sfugge al controllo ed e' per tanto impossibile attribuire una paternita' o un stabilire il reale iter progettuale del programma.La porgrammazione pasticcione da centro sociale, ha collezionato un altro grande fallimento.Nessun bollino dop, ne igp per linux.
    • Pax scrive:
      Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX
      - Scritto da: HOMOSEX
      C'e' da scommettere che questi sofware sarannoROTFL....E' gia' arrivato il trollone-rosicone.:DDai, migliorate un po'... non siete neanche piu' divertenti... Ormai siete al patetico!Saluti da un PC windows.
      • Marco Marcoaldi scrive:
        Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX
        Mi dispiace ma ha ragione !!!!!Sarò che la LBS è un'opzione non alla portata di tutti e non ci sono stumenti adatti allo sviluppo su linux che di per se è "anarchico", ma la progettazione e sviluppo di software su sistemi MS è molto più compatta e solida !
        • bubu scrive:
          Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX
          - Scritto da: Marco Marcoaldi
          Mi dispiace ma ha ragione !!!!!

          Sarò che la LBS è un'opzione non alla portata di
          tutti e non ci sono stumenti adatti allo sviluppo
          su linux che di per se è "anarchico", ma la
          progettazione e sviluppo di software su sistemi
          MS è molto più compatta e solida!Intanto e' LSBPoi senza linux voglio vedere come avrei fatto a passare da un mac7300 a un digital alpha e al presente portatilino intel senza perdere due anni a reimparare tutto per ogni OS proprietario. Ho lo stesso firewall che avevo sul 7300 e la nuova versione si avvia 8 volte piu' veloce sullo stesso hardware. Su linux manca la compatibilita' binaria? ci sono differenze tra le varie distribuzioni? un vero peccato... per gli autori di virus ;DGli altri possono hackare sul software preferito nella distro preferita, se piace finira' su tutte e magari una versione dalla velocita' solitamente inferiore andra' pure su win.
          • Marco Marcoaldi scrive:
            Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX
            Quando facevo l'uni anch'io la pensavo come te e tutt'ora dico che Linux sia una bomba e lo uso molto pesantemente lato server !Purtroppo per il resto, occupandomi anche di sviluppo software gestionale non posso fare altro che confermare ciò che ormai si sa, ovvero che lo sviluppo di certi applicativi in ambito linux diventa controproducente e sopratutto macchinoso e lento, per cui se il mercato scegli windows io DEBBO progettare e programmare su Windows che comunque offre un modo più rapido e compatto di sviluppare.Purtroppo ormai il mercato impone dei limiti, in primis economico, da cui deriva tutto il resto !Non si può sviluppare un gestionale in un mese full time e venderlo a 1000 euro visto che non ti ci ripaghi nemmeno le spese e dunque bisogna utilizzare sempre il giusto COMPROMESSO tra qualità/costo.Windows attualmente offre un compromesso molto più vantaggioso di Linux anche se architetturalmente parlando Linux è molto più sicuro/stabile/robusto di sistemi Windows.Ma sapete com'è ... ormai si sviluppa per il pane e non più per la gloria !
          • littlegauss scrive:
            Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX
            è triste, ma ti devo quotare in pieno.
          • Pippolo scrive:
            Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX
            Io sono libero professionista e sviluppo prevalentemente in Java.. (E Linux mi consente di produrre molto di più con sistemi più obsoleti, ma qui si apre lo scenario dei SO che non vale la pena approfondire), e comunque l'IDE di sviluppo aiuta quando uno le cose non le conosce allora è necessario farsi guidare, probabilmente quando mi sarò stufato di studiare e rimanere aggiornato passerò a .Net, anche se rinunciare a Hibernate e JSF mi farà rallentare un po' la produttività..Per ora vedendo la qualità del codice prodotto in .NET (con le dovute eccezioni) preferisco rimanere a sviluppare prevalentemente in Java..
          • di passaggio scrive:
            Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX

            Per ora vedendo la qualità del codice prodotto in
            .NET (con le dovute eccezioni) preferisco
            rimanere a sviluppare prevalentemente in
            Java..ma cosa c'entra, scusa?io credo tu ti riferisca alla gente che sviluppa in .NET, e nn a caratteristiche intrinseche del linguaggio, per cui nn è una motivazione valida. Se tu credi che sai sviluppare bene lo faresti anche in .NET
          • Pippolo scrive:
            Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX
            Certo.. ma il problema è che sei un ottimista se pensi che ti faranno lavorare solo su codice prodotto da te o comunque a meno che ti limiti a fare gestionalini per il magazzino dovrai lavorare sempre con altra gente.. E ora che posso scegliere preferisco lavorare con gente che ha metodologie assodate e non si fa guidare da tools che generano quantità smodate di codice.. poi questa è solo la mia personale esperienza, magari da qualche parte si verifica il contrario..(PS: non esiste il programmatore Java, C# o Python ecc.. ma esiste il programmatore)
          • di passaggio scrive:
            Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX
            - Scritto da: Pippolo
            Certo.. ma il problema è che sei un ottimista se
            pensi che ti faranno lavorare solo su codice
            prodotto da te o comunque a meno che ti limiti forse volevi dire "che NON ti limiti"
            a fare gestionalini per il magazzino dovrai
            lavorare sempre con altra gente.. dire gestionalini da magazzino nn ti sembra un po' generico? c'è il gestionalino che può fare una persona e quello che ne richiede più d'uno... mmm, molto generico.
            E ora che posso
            scegliere preferisco lavorare con gente che ha
            metodologie assodate e non si fa guidare da tools
            che generano quantità smodate di codice.. poi
            questa è solo la mia personale esperienza, magari
            da qualche parte si verifica il
            contrario..perchè, in java programmi col blocco notes?allora vuoi dire che il problema nn è il linguaggio ma bensì i tools... qsto è un altro discorso però.
            (PS: non esiste il programmatore Java, C# o
            Python ecc.. ma esiste il
            programmatore)PS: non sono affatto d'accordo... il c++ te lo puoi incartare per quel che mi riguarda. Poi dipende anche dal fatto se lavori in proprio o se lavori dipendente.Ma no, scusa, nn significa nemmeno nulla. Sn stato dipendente in 2 aziende. In una si lavorava SOLO con java, mentre in un'altra solo con .NET....sì, evidentemente la tua esperienza personale ti ha fatto vedere solo alcuni aspetti della realtà.
          • Pippolo scrive:
            Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX

            forse volevi dire "che NON ti limiti"Si la fretta

            dire gestionalini da magazzino nn ti sembra un
            po' generico? c'è il gestionalino che può fare
            una persona e quello che ne richiede più d'uno...
            mmm, molto
            generico.
            Hai capito ciò che volevo dire.. Non penso ci sia bisogno di screvere un trattato per dire che un progetto piccolo te lo fai da solo (se lo vuoi far pare a più persone perdi solo tempo a coordinarle) uno grande no (a meno di tempi lunghissimi)..

            perchè, in java programmi col blocco notes?
            allora vuoi dire che il problema nn è il
            linguaggio ma bensì i tools... qsto è un altro
            discorso
            però.
            L'Ide non ti deve guidare o generare codice nascondendoti la logica (che poi al primo problema ti si rivolta contro) ti deve semplicemente assistere e fornire interfacce per renderti immediatre le operazioni più frequenti..

            PS: non sono affatto d'accordo... il c++ te lo
            puoi incartare per quel che mi riguarda. Poi
            dipende anche dal fatto se lavori in proprio o se
            lavori
            dipendente.
            Ma no, scusa, nn significa nemmeno nulla. Sn
            stato dipendente in 2 aziende. In una si lavorava
            SOLO con java, mentre in un'altra solo con
            .NET....
            sì, evidentemente la tua esperienza personale ti
            ha fatto vedere solo alcuni aspetti della
            realtà.Non ho capito il concetto che volevi esprimere ma penso che tu non abbia capito ciò che volevo dire.. lo ripeto in maniera diversa: se uno sa programmare ad imparare la sintassi di un linguaggio e i suoi principali pattern o framework ci mette poco o niente..
          • di passaggio scrive:
            Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX

            Hai capito ciò che volevo dire.. Non penso ci sia
            bisogno di screvere un trattato per dire che un
            progetto piccolo te lo fai da solo (se lo vuoi
            far pare a più persone perdi solo tempo a
            coordinarle) uno grande no (a meno di tempi
            lunghissimi)..non era questo il punto... parli di "gestionalino" sembra in tono dispregiativo... che poi ci sarebbe da capire cosa intendi per gestionalino... se è un programma che carica dati, fa qlke report, qlke stampa e qlke calcolo, tutti possono essere gestionalini...cmq credo che i gestionalini siano la fetta più ampia del mercato. Nn la più remunerativa magari (anche se, se becchi la nicchia giusta, sei a cavallo).E sai che bello in questo caso? Fai cose semplici, guadagni e nn fai nervi. Cosa c'è d più bello al mondo?
            L'Ide non ti deve guidare o generare codice
            nascondendoti la logica (che poi al primo
            problema ti si rivolta contro) ti deve
            semplicemente assistere e fornire interfacce per
            renderti immediatre le operazioni più
            frequenti..nn mi pare di aver detto questo. E cmq in molti casi può anche generarti il codice... pensa a quello delle interfacce grafiche ad esempio. Ma qsti problemi che dici tu esistono con qualsiasi ide di qualsiasi linguaggio cmq.Magari può cambiare l'entità dell'aspetto.
            Non ho capito il concetto che volevi esprimere ma
            penso che tu non abbia capito ciò che volevo
            dire.. lo ripeto in maniera diversa: se uno sa
            programmare ad imparare la sintassi di un
            linguaggio e i suoi principali pattern o
            framework ci mette poco o
            niente..beh, adesso hai detto una cosa diversa dalla prima.Può sembrare una sfumatura, ma la differenza è sostanziale.Un discorso è dire che si programma cn tutti i linguaggi, un altro è dire che, POTENZIALMENTE, conoscendo un linguaggio puoi facilmente passare ad 1 altro (ripeto, il c++ per me lo poteto bruciare :P)
          • Marco scrive:
            Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX
            - Scritto da: Pippolo
            Per ora vedendo la qualità del codice prodotto in
            .NET (con le dovute eccezioni) preferisco
            rimanere a sviluppare prevalentemente in
            Java..Ma che vuoi vedere?Che java produce codice più fico ma è trmendamente più lento?Ma vai a zappare
          • di passaggio scrive:
            Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX
            quoto...tranne una cosa...perchè "ORMAI" si sviluppa per il pane? prima no? :-Pforse 50-60 anni fa no, ma credo che adesso sia da un bel po'...e cmq quoto pur nn avendo mai avuto a che fare con linux, ma la motivazione della velocità di sviluppo sotto windows e il fatto che il Mercato ha windows è più che valida.
        • advange scrive:
          Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX

          Mi dispiace ma ha ragione !!!!!Strano ho qui una stampante con il marchio Linux. Ops, sto lavorando con DBMS Oracle certificato per RedHat AS.
          ma la
          progettazione e sviluppo di software su sistemi
          MS è molto più compatta e solida
          !Praticamente la stessa definizione che mi ha dato quel tizio che voleva vendermi quella vecchia monovolume :-D
    • littlegauss scrive:
      Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX
      sei sempre tu, super gay! :Dla risposta è sempre la solita, linux in ambito desktop non si presta alla logica commerciale. Basta dire che è gratis, che logo gli vuoi fare?!E smettila di postare sempre le solite trollate da incontinente.
    • Giambo scrive:
      Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX
      - Scritto da: HOMOSEX
      Nessun cenno a linux ovviamente, anche perche' se
      si parla di qualita' o tracciabilita' del codice,
      linux e' un disastro. La modalita' di lavoro
      opensource sfugge al controllo ed e' per tanto
      impossibile attribuire una paternita' o un
      stabilire il reale iter progettuale del
      programma.Ho lavorato per l'esercito svizzero, per le forze aeree (Luftwaffe).Se veramente credi a quello che dici, NON sorvolare MAI le Alpi: Il soft per l'allocazione degli spazi aerei militari e civile gira su JBoss (OpenSource) e diverse macchine Linux 8)E non e' il solo esempio che potrei portarti 8) !
      • Mr. lo Pesce scrive:
        Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX
        - Scritto da: Giambo
        - Scritto da: HOMOSEX


        Nessun cenno a linux ovviamente, anche perche'
        se

        si parla di qualita' o tracciabilita' del
        codice,

        linux e' un disastro. La modalita' di lavoro

        opensource sfugge al controllo ed e' per tanto

        impossibile attribuire una paternita' o un

        stabilire il reale iter progettuale del

        programma.

        Ho lavorato per l'esercito svizzero, per le forze
        aeree
        (Luftwaffe).
        Se veramente credi a quello che dici,
        NON sorvolare MAI le
        Alpi: Il soft per l'allocazione degli spazi aerei
        militari e civile gira su JBoss (OpenSource) e
        diverse macchine Linux
        8)

        E non e' il solo esempio che potrei portarti 8) !A proposito di linguaggi, cominciate ad imparare il tedesco, và!
        • Giambo scrive:
          Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX
          - Scritto da: Mr. lo Pesce

          E non e' il solo esempio che potrei portarti 8)
          !

          A proposito di linguaggi, cominciate ad imparare
          il tedesco,
          và!Du hast Recht, das ist eine lange Geschichte :( ...Aber, meine Meinung nach, "Schwitzerdütch" ist vieeeeeel einfacher als Hochdeutsch ! Und man lernt es sowieso in die Schule ;) ...
          • Mr. lo Pesce scrive:
            Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX
            - Scritto da: Giambo
            - Scritto da: Mr. lo Pesce



            E non e' il solo esempio che potrei portarti
            8)

            !



            A proposito di linguaggi, cominciate ad imparare

            il tedesco,

            và!

            Du hast Recht, das ist eine lange Geschichte :(
            ...
            Aber, meine Meinung nach, "Schwitzerdütch" ist
            vieeeeeel einfacher als Hochdeutsch ! Ja, zum Sprechen. Zum Hören ist di e Geschichte ganz anders...'pfia Gott!!!
          • Giambo scrive:
            Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX
            - Scritto da: Mr. lo Pesce

            Aber, meine Meinung nach, "Schwitzerdütch" ist

            vieeeeeel einfacher als Hochdeutsch !

            Ja, zum Sprechen. Zum Hören ist di e Geschichte
            ganz
            anders...Schlimmer als Österreich ? Naaa, unmöglich (Oder: "Glaub' ich nööt, im Schwitzerdütsch") ;) !Jede Region hat seine eigene Dialekt, in diesem Fall ist ein bisschen "extrem", aber meiste Leute können "Hochdeutsch" klar, langsam und deutlich reden ;) !
    • The_GEZ scrive:
      Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX
      Ciao HOMOSEX !
      La porgrammazione pasticcione da centro sociale,
      ha collezionato un altro grande
      fallimento.
      Nessun bollino dop, ne igp per linux.Hmmm ... poche idee ... però CONFUSE !Capire Roma per Llanfairpwllgwyngyllgogerychwyrndrobwllllantysiliogogogoch (detta Llanfairpwll è una città del Galles ..) 8)
    • Nonsenepuo piu scrive:
      Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX
      Vallo a spiegare ai fanXXXXXsti di PI.
    • pabloski scrive:
      Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX
      blah blah chiacchiere da barscommettiamo invece che faranno come la Russia che sta creando un OS linux based?Linux è il futuro, gli accrocchi come sVista sono il passato :D
    • Funz scrive:
      Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX
      - Scritto da: HOMOSEX
      C'e' da scommettere che questi sofware saranno
      come e' giusto che sia prodotti per essere usati
      su sistemi windows o perche' no magari
      OSX.got crystal ball? (ul tubetto per fare i palloncini, evidentemente :D )
      Nessun cenno a linux ovviamente, anche perche' seanche perchè non è l'argomento
      si parla di qualita' o tracciabilita' del codice,
      linux e' un disastro. La modalita' di lavoro
      opensource sfugge al controllo ed e' per tanto
      impossibile attribuire una paternita' o un
      stabilire il reale iter progettuale del
      programma.

      La porgrammazione pasticcione da centro sociale,
      ha collezionato un altro grande
      fallimento.
      Nessun bollino dop, ne igp per linux.Stupidaggini da berluschino disinformato da decenni di emiliofede e studioaperto.
    • Mr. lo Pesce scrive:
      Re: NESSUN LOGO MADE 4 LINUX
      - Scritto da: HOMOSEXNessun altro l'aveva notato?
  • Nome Cognome scrive:
    Orolologi ?
    Pensando alla Svizzera mi viene più in mente l'hemmental..Il celebre formaggio coi buchi.Più ne mangi e più software coi bachi scrivi ;)
    • CoCo scrive:
      Re: Orolologi ?
      Io ci vivo in svizzera. Ti posso garantire che qui siamo all'avanguardia sia nella PA che nell'industria privata: ti faccio un solo esempio per brevità: conosci (il leggendario) philip zimmerman? E' socio fondatore di una della tante software house elvetiche, e non credo che ci abbia scelti solo per prendersi il bollino "made in swisse".. ;-)Tutto il mondo e' paese, e non esiste software a prova di baco, sia esso italiano, svizzero, russo, indiano, cinese...Un abbraccio da LuganoCiao!PS:http://it.wikipedia.org/wiki/Phil_Zimmermann
      • malostato scrive:
        Re: Orolologi ?
        - Scritto da: CoCo
        Io ci vivo in svizzera. Ti posso garantire che
        qui siamo all'avanguardia sia nella PA che
        nell'industria privata: ti faccio un solo esempio
        per brevità: conosci (il leggendario) philip
        zimmerman? E' socio fondatore di una della tante
        software house elvetiche, e non credo che ci
        abbia scelti solo per prendersi il bollino "made
        in swisse"..
        ;-)
        Tutto il mondo e' paese, e non esiste software a
        prova di baco, sia esso italiano, svizzero,
        russo, indiano,
        cinese...

        Un abbraccio da Lugano
        Ciao!

        PS:
        http://it.wikipedia.org/wiki/Phil_ZimmermannInfatti vi ha scelto per pagare meno tasse!!! :p
        • Giambo scrive:
          Re: Orolologi ?
          - Scritto da: malostato
          Infatti vi ha scelto per pagare meno tasse!!! :pAnche questa e' qualita', di vita 8) !Un saluto da Zurigo ![img]http://img220.imageshack.us/img220/3464/swissmadecj1.gif[/img]
          • Olindo da Erba scrive:
            Re: Orolologi ?
            Al di fuori dalla Svizzera mi sembra solomarginale...
          • Giambo scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: Olindo da Erba
            Al di fuori dalla Svizzera mi sembra solo
            marginale...Mah, ho letto gia' di diverse cause intentate per utilizzo "fraudolento" della bandiera svizzera, per esempio su prodotti di bellezza.Non credo che questo "bollino" prendera' piede, ma come idea mi pare carina :) !
        • Toto Vox scrive:
          Re: Orolologi ?
          Meno tasse ??????????Si vede che non vivi in Svizzera!
      • dodo scrive:
        Re: Orolologi ?
        - Scritto da: CoCo
        Io ci vivo in svizzera. Ti posso garantire che
        qui siamo all'avanguardia sia nella PA che
        nell'industria privataSaranno all'avanguardia, ma a me sembra uno dei popoli piu' patetici del panorama europeo (e te lo dice uno che ha girato parecchio). Si ritengono la nazione perfetta, poi quando ci vivi ti rendi conto delle seguenti cose:1) e' una nazione che e' tenuta assieme non da una forza coesiva, ma da una forza repulsiva da francia, germania e italia.2) non solo detestano gli stranieri (di qualsiasi livello sociale), ma considerano di fatto stranieri anche chi viene da un cantone diverso. a prescindere da dove vieni, quando parli del fatto che sei straniero la prima domanda che ti fanno e' quando te ne torni a casa. Per non parlare degli spot della SVP con i corvi (neri) che becchettano la svizzera o le pecore che calciano fuori quella nera dal recinto. In quanto immigrato che aumenta il loro GDP, pur essendo totalmente d'accordo con loro, mi sento comunque offeso.3) l'amministrazione o qualsiasi cosa amministrativa e' piena di burocrazia. Per fare qualsiasi cosa devi riempire formulari o domande, e ovviamente pagare (perche' in svizzera, qualsiasi cosa tu faccia, prima di tutto paga). 4) la flessibilita' e' un optional, seriamente. E con essa, l'intelligenza.5) l'assistenza medica e' patetica. Ad oggi, se devo andare dal medico non so da chi andare, perche' non te ne viene assegnato o suggerito uno. Il problema non e' solo per me che sono uno sXXXXX immigrato con un Ph.D., ma anche per chi viene da un altro cantone, o citta'6) la raccolta differenziata e' patetica. Porta a porta una volta al mese, sei costretto a tenerti la roba in casa. Poi, la carta devi impacchettargliela come se fosse un regalo, con tanto di cordino, altrimenti non la prendono.7) non c'e' la tassa della spazzatura, ergo devi comprare sacchetti ufficiali (che costano una follia). Se usi un altro sacchetto, lo aprono e cercano qualcosa che riveli la tua identita', per recapitarti la multa. Tralasciando il sistema, il fatto e' che sti sacchetti del XXXXX sono introvabili, e se vai in un qualsiasi supermercato trovi i sacchi non certificati. Quindi, non solo non trovi quelli che ti servono, ma se compri quelli che trovi, rischi pure la multa.ah, ma i treni sono in orario...
        • Giambo scrive:
          Re: Orolologi ?
          - Scritto da: dodo
          1) e' una nazione che e' tenuta assieme non da
          una forza coesiva, ma da una forza repulsiva da
          francia, germania e
          italia.Vero per Germania e in parte Italia, meno per quel che concerne la Francia.Questo comportamento affonda le radici nella seconda guerra mondiale, e ai proclami del Duce e alle mire di Hitler.
          2) non solo detestano gli stranieri (di qualsiasi
          livello sociale), ma considerano di fatto
          stranieri anche chi viene da un cantone diverso.Se detestassimo cosi' tanto gli stranieri, non ci terremmo il 20% in casa ;)Ogni cantone e' uno stato e sopratutto tra la parte francofona e quella tedescofona le differenze di mentalita' possono essere grandi.Ma nonostante questo non c'e' ancora stata una guerra civile :)
          Per non
          parlare degli spot della SVP con i corvi (neri)
          che becchettano la svizzera o le pecore che
          calciano fuori quella nera dal recinto.Vabbeh, se vuoi giudicare una nazione dai cartelloni di un partito politico : ...
          3) l'amministrazione o qualsiasi cosa
          amministrativa e' piena di burocrazia. Per fare
          qualsiasi cosa devi riempire formulari o domande,
          e ovviamente pagare (perche' in svizzera,
          qualsiasi cosa tu faccia, prima di tutto paga).Pero' funziona. Ho ricevuto un passaporto in meno di una settimana, altri documenti allo sportello in pochi minuti.
          4) la flessibilita' e' un optional, seriamente. E
          con essa,
          l'intelligenza.Si, rispetto al modo di fare italiano siamo meno flessibili. Mi dispiace che pensi che siamo tutti degli idioti :(
          5) l'assistenza medica e' patetica. Ad oggi, se
          devo andare dal medico non so da chi andare,
          perche' non te ne viene assegnato o suggerito
          uno.Si chiama liberta' di scelta. Come quando al ristorante puoi scegliere la pizza che preferisci ;)
          6) la raccolta differenziata e' patetica. Porta a
          porta una volta al mese, sei costretto a tenerti
          la roba in casa.Non e' vero: La carta tutti i martedi', il cartone una volta al mese. E se non vuoi tenerteli in casa, a ogni piazzetta ci sono i contenitori per la raccolta differenziata. O centri appositi per altri tipi di rifiuti (Elettronici, medicinali, tessili, ...)
          Poi, la carta devi
          impacchettargliela come se fosse un regalo, con
          tanto di cordino, altrimenti non la
          prendono.Altrimenti al primo colpo di vento viene dispersa ;)
          7) non c'e' la tassa della spazzatura, ergo devi
          comprare sacchetti ufficiali (che costano una
          follia).E' il principio che chi piu' produce rifiuti, piu' paga. Un incentivo alla raccolta differenziata.Ma ogni cantone, ogni citta' legifera come vuole, infatti il "sacco con la tassa" non e' adottato ovunque.
          Se usi un altro sacchetto, lo aprono e
          cercano qualcosa che riveli la tua identita', per
          recapitarti la multa.Cosa ti aspetti, se infrangi la legge, di farla franca : ?
          Tralasciando il sistema, il
          fatto e' che sti sacchetti del XXXXX sono
          introvabili, e se vai in un qualsiasi
          supermercato trovi i sacchi non certificati.A Zurigo li trovi ovunque, dove hai avuto problemi in particolare ?
          ah, ma i treni sono in orario...Mica tanto, non hai letto dei problemi con i treni ad assetto variabile ;) ?
          • matal1 scrive:
            Re: Orolologi ?
            come cambiano le cose vedendole da punti di vista differenti!dopo averti letto, la mia idea sulla svizzera (che era già più che buona) è migliorata. Dove non c'è disciplina stanno bene solo i furbi. Io purtroppo non sono furbo!ciao.
          • Giambo scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: matal1
            come cambiano le cose vedendole da punti di vista
            differenti!
            dopo averti letto, la mia idea sulla svizzera
            (che era già più che buona) è migliorata.Oh, volevo solo puntualizzare certe cose.Ovviamente non dico che e' il paese perfetto, abbiamo anche noi le nostre magagne, ma ascoltare anche l'altra campana (Senza pregiudizi) e' sempre cosa buona&giusta ;) !
          • The Punisher scrive:
            Re: Orolologi ?
            Senti, sto considerando di muovermi dalla Gran Bretagna (dove sono ora) alla Svizzera (diciamo Dalle parti di Zurigo o Basilea).Hai suggerimenti sui siti internet piu' "efficienti" per mandare in giro il curriculum?Grazie.
          • Giambo scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: The Punisher
            Hai suggerimenti sui siti internet piu'
            "efficienti" per mandare in giro il
            curriculum?jobs.chBuona fortuna ;) !
          • The Punisher scrive:
            Re: Orolologi ?
            Grazie mille! ;-)
          • alex.tg scrive:
            Re: Orolologi ?

            Non e' vero: La carta tutti i martedi', il
            cartone una volta al mese. E se non vuoi
            tenerteli in casa, a ogni piazzetta ci sono i
            contenitori per la raccolta differenziata. O
            centri appositi per altri tipi di rifiuti
            (Elettronici, medicinali, tessili,
            ...)ma... sono sinceramente sorpreso ma... e` identico a qui, intendo, almeno a questo angolino d'Italia. Anche il giorno! In effetti passano il martedi` per la carta. Poi, mi pare, il giovedi` per l'organico e il sabato per l'indifferenziato (residuo). E facciamo la raccolta alluminio + plastica + vetro nelle campane.

            Poi, la carta devi

            impacchettargliela come se fosse un regalo, con

            tanto di cordino, altrimenti non la

            prendono.

            Altrimenti al primo colpo di vento viene dispersa
            ;)No per quella qui forniscono dei sacchetti di carta (o forse cartoncino, penso gia` riciclato, o almeno, e` giallognolo).

            7) non c'e' la tassa della spazzatura, ergo devi

            comprare sacchetti ufficiali (che costano una

            follia).

            E' il principio che chi piu' produce rifiuti,
            piu' paga. Un incentivo alla raccolta
            differenziata.
            Ma ogni cantone, ogni citta' legifera come vuole,
            infatti il "sacco con la tassa" non e' adottato
            ovunque.Ecco, qui questa ripartizione manca: fanno pagare il tutto come tassa fissa, di uhm... penso sui 300 euri l'anno. E infatti e` una discreta legnata.
          • Giambo scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: alex.tg
            ma... sono sinceramente sorpreso ma... e`
            identico a qui, intendo, almeno a questo angolino
            d'Italia. Anche il giorno! In effetti passano il
            martedi` per la carta. Poi, mi pare, il giovedi`
            per l'organico e il sabato per l'indifferenziato
            (residuo). E facciamo la raccolta alluminio +
            plastica + vetro nelle
            campane. :o !Qui quello che tu chiami organico quasi non esiste: Solitamente c'e' un posto destinato al "compostaggio", dove l'organico macera e crea buona terra per gli orti :)La plastica (PET) e' un discorso diverso: Prima c'era il deposito sulla bottiglia (30 o 50 centesimi), poi hanno fatto le "campane" per la raccolta. Ora invece e' compito delle grandi catene di distribuzione =
            Devi entrare al supermercato con il sacchetti pieni di bottiglie di PET e gettarle in un apposito contenitore. Scomodissimo :(

            Altrimenti al primo colpo di vento viene
            dispersa

            ;)

            No per quella qui forniscono dei sacchetti di
            carta (o forse cartoncino, penso gia` riciclato,
            o almeno, e`
            giallognolo).Come idea non e' male, dato che la corda non viene reciclata assieme alla carta !Siete avanti voi :o !

            E' il principio che chi piu' produce rifiuti,

            piu' paga. Un incentivo alla raccolta

            differenziata.

            Ma ogni cantone, ogni citta' legifera come
            vuole,

            infatti il "sacco con la tassa" non e' adottato

            ovunque.

            Ecco, qui questa ripartizione manca: fanno pagare
            il tutto come tassa fissa, di uhm... penso sui
            300 euri l'anno. E infatti e` una discreta
            legnata.Qui poco piu' di 1Euro per un sacco da 35 litri.L'idea inoltre e' che attraverso questa tassa vengano coperti tutti i costi di smaltimento (Infatti il prezzo e' stato ritoccato verso il basso qualche anno fa).Credo comunque che siamo ben distanti dai 300Euro all'anno !!
          • alex.tg scrive:
            Re: Orolologi ?

            Qui quello che tu chiami organico quasi non
            esiste: Solitamente c'e' un posto destinato al
            "compostaggio", dove l'organico macera e crea
            buona terra per gli orti
            :)Ah be', io da parte mia non ho la piu` pallida idea di dove vada a finire il cosidetto "organico"... ma penso che ci facciano dei concimi.
            Ora invece e' compito delle grandi
            catene di distribuzione =
            Devi entrare al
            supermercato con il sacchetti pieni di bottiglie
            di PET e gettarle in un apposito contenitore.
            Scomodissimo
            :(Boh... forse vogliono incoraggiare la prima fase di selezione, cioe` quella che si fa a casa. Infatti noi e molti altri qui intorno fanno piu` o meno la stessa cosa: a portata di mano tengono dei sacchetti, di solito di tela (se forniti dal comune o meno, non saprei, dovrei chiedere a mamma), e mano a mano li riempiono delle cose che si raccolgono nelle campane, cioe` plastica vetro e lattine. All'atto pratico non e` molto diverso, tranne che in effetti le campane sono piu` vicine del supermercato. Poi bisogna dire che anche qui non so che fine faccia il raccolto... magari alla fine del viaggio, per evitare di sembrare troppo svizzeri, senza dire nulla a nessuno li ricombinano insieme in una bella discarica! :D
            Siete avanti voi :o !
            [...]
            Qui poco piu' di 1Euro per un sacco da 35 litri.
            L'idea inoltre e' che attraverso questa tassa
            vengano coperti tutti i costi di smaltimento
            (Infatti il prezzo e' stato ritoccato verso il
            basso qualche anno
            fa).
            Credo comunque che siamo ben distanti dai 300Euro
            all'anno
            !!E` il prezzo dell'essere avanti, che vuoi farci?Se uno sta avanti, dovrebbe guardarsi frequentemente alle spalle per evitare sorprese, si sa... :D
          • The Punisher scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: alex.tg
            E` il prezzo dell'essere avanti, che vuoi farci?
            Se uno sta avanti, dovrebbe guardarsi
            frequentemente alle spalle per evitare sorprese,
            si sa...
            :DC'era un vecchio adagio che diceva "Chi semina raccoglie ma chi raccoglie si china ed allora e' un attimo!" ;-)
          • LOL scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: The Punisher
            - Scritto da: alex.tg

            E` il prezzo dell'essere avanti, che vuoi farci?

            Se uno sta avanti, dovrebbe guardarsi

            frequentemente alle spalle per evitare sorprese,

            si sa...

            :D

            C'era un vecchio adagio che diceva "Chi semina
            raccoglie ma chi raccoglie si china ed allora e'
            un attimo!"
            ;-)La vita è una tempesta e prenderlo in c.l. è un lampo
          • LOL scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: Giambo
            - Scritto da: alex.tg
            :o !
            Qui quello che tu chiami organico quasi non
            esiste: Solitamente c'e' un posto destinato al
            "compostaggio", dove l'organico macera e crea
            buona terra per gli orti
            :)
            La plastica (PET) e' un discorso diverso: Prima
            c'era il deposito sulla bottiglia (30 o 50
            centesimi), poi hanno fatto le "campane" per la
            raccolta. Ora invece e' compito delle grandi
            catene di distribuzione =
            Devi entrare al
            supermercato con il sacchetti pieni di bottiglie
            di PET e gettarle in un apposito contenitore.
            Scomodissimo
            :(
            ma l'obbligo di tenere i contenitori per il PET i grandi magazzini lo hanno sempre avuto dato che una componente del prezzo va appunto a copertura di questo servizio.


            Altrimenti al primo colpo di vento viene

            dispersa


            ;)



            No per quella qui forniscono dei sacchetti di

            carta (o forse cartoncino, penso gia` riciclato,

            o almeno, e`

            giallognolo).

            Come idea non e' male, dato che la corda non
            viene reciclata assieme alla carta
            !Mah meglio riutilizzare i sacchetti di carta dei grandi magazzini che hai in esubero piuttosto che creare ulteriore carta per smaltire la carta...dato che hai già a casa sacchetti disponibili.
            Qui poco piu' di 1Euro per un sacco da 35 litri.
            L'idea inoltre e' che attraverso questa tassa
            vengano coperti tutti i costi di smaltimento
            (Infatti il prezzo e' stato ritoccato verso il
            basso qualche anno
            fa).
            Credo comunque che siamo ben distanti dai 300Euro
            all'anno
            !!Ma credo lo si sia anche laddove non v^è la tassa sul sacco ma il tutto è coperto dalle imposte incassate dal comune.
          • dodo scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: Giambo

            Per non

            parlare degli spot della SVP con i corvi (neri)

            che becchettano la svizzera o le pecore che

            calciano fuori quella nera dal recinto.

            Vabbeh, se vuoi giudicare una nazione dai
            cartelloni di un partito politico :
            ...no, affatto. Ma sembra riscuotere molti consensi. E, ripeto, sono d'accordo. Vorrei vedere lo stesso in Italia. Ma un conto e' impedire l'invasione di spacciatori e accattoni, un altro e' rendere la vita difficile anche ai professionisti.

            3) l'amministrazione o qualsiasi cosa

            amministrativa e' piena di burocrazia. Per fare

            qualsiasi cosa devi riempire formulari o
            domande,

            e ovviamente pagare (perche' in svizzera,

            qualsiasi cosa tu faccia, prima di tutto paga).

            Pero' funziona. Ho ricevuto un passaporto in meno
            di una settimana, altri documenti allo sportello
            in pochi
            minuti.Come in molte altre nazioni europee.

            4) la flessibilita' e' un optional, seriamente.
            E

            con essa,

            l'intelligenza.

            Si, rispetto al modo di fare italiano siamo meno
            flessibili.no, non parlo dell'italia. Parlo di luoghi di un certo livello.
            Mi dispiace che pensi che siamo tutti
            degli idiotiNo, non penso questo. Penso che a causa della mancanza di flessibilita', alcuni atteggiamenti risultano irrazionali.

            5) l'assistenza medica e' patetica. Ad oggi, se

            devo andare dal medico non so da chi andare,

            perche' non te ne viene assegnato o suggerito

            uno.

            Si chiama liberta' di scelta. Come quando al
            ristorante puoi scegliere la pizza che preferisci
            ;)Vorrei mi fosse dato almeno il menu', come in altre nazioni europee.
            Non e' vero: La carta tutti i martedi', il
            cartone una volta al mese.Non dove vivo. E dopo che sei andato all'IKEA, tieniti il cartone in casa per un mese.
            E se non vuoi
            tenerteli in casa, a ogni piazzetta ci sono i
            contenitori per la raccolta differenziata.Non per carta e cartone.
            O
            centri appositi per altri tipi di rifiuti
            (Elettronici, medicinali, tessili,
            ...)presso i quali devi recarti con l'auto, ma non puoi guidare se non hai la patente svizzera (che ottieni dopo che ti requisiscono quella italiana, solo se hai un certo tipo di permesso di residenza, e dopo aver pagato, ovviamente)

            Poi, la carta devi

            impacchettargliela come se fosse un regalo, con

            tanto di cordino, altrimenti non la

            prendono.

            Altrimenti al primo colpo di vento viene dispersa
            ;)Un sacchetto di carta, contenente riviste ed altra carta, non si disperde, ma non e' stato raccolto. Me lo son dovuto tenere in casa per ulteriori 20 giorni.
            E' il principio che chi piu' produce rifiuti,
            piu' paga. Un incentivo alla raccolta
            differenziata.E su questo sono perfettamente d'accordo.

            Se usi un altro sacchetto, lo aprono e

            cercano qualcosa che riveli la tua identita',
            per

            recapitarti la multa.

            Cosa ti aspetti, se infrangi la legge, di farla
            franca :
            ?Mai aspettato questo. Ma mi aspetto che 1) questo sacchetto sia disponibile ovunque, non che debba cercarlo come una caccia al tesoro 2) che non mi venga indicato un altro sacchetto (illegale) quando ho specificamente chiesto un sacchetto per la spazzatura di casa.
          • Giambo scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: dodo

            Vabbeh, se vuoi giudicare una nazione dai

            cartelloni di un partito politico :

            ...

            no, affatto. Ma sembra riscuotere molti consensi.Il partito forse si. Ma se ti riferisci alle votazioni/referendum proposti, sono sempre state bocciati dal popolo.
            E, ripeto, sono d'accordo. Vorrei vedere lo
            stesso in Italia. Ma un conto e' impedire
            l'invasione di spacciatori e accattoni, un altro
            e' rendere la vita difficile anche ai
            professionisti.Da quel che sento in giro, il problema dell'Italia e' che la legge, o forse chi deve farla rispettare, non fanno il loro lavoro.La Svizzera ha firmato con i paesi dell'UE dei "trattati bilaterali" grazie ai quali e' piu' facile per professionisti venire a lavorare qui. Infatti sono circondato da germanici, svedesi, inglesi, rumeni, :) ...


            4) la flessibilita' e' un optional,
            seriamente.

            E


            con essa,


            l'intelligenza.



            Si, rispetto al modo di fare italiano siamo meno

            flessibili.

            no, non parlo dell'italia. Parlo di luoghi di un
            certo livello.Per esempio ?

            Mi dispiace che pensi che siamo tutti

            degli idioti

            No, non penso questo. Penso che a causa della
            mancanza di flessibilita', alcuni atteggiamenti
            risultano irrazionali.Punti di vista ;)


            5) l'assistenza medica e' patetica. Ad oggi,
            se


            devo andare dal medico non so da chi andare,


            perche' non te ne viene assegnato o suggerito


            uno.



            Si chiama liberta' di scelta. Come quando al

            ristorante puoi scegliere la pizza che
            preferisci

            ;)

            Vorrei mi fosse dato almeno il menu', come in
            altre nazioni
            europee.Basta chiederlo, a me l'hanno dato.Al limite c'e' sempre Internet e le pagine gialle.

            Non e' vero: La carta tutti i martedi', il

            cartone una volta al mese.

            Non dove vivo. E dopo che sei andato all'IKEA,
            tieniti il cartone in casa per un
            mese.Mi pare che l'IKEA riprenda gli imballaggi.Al limite ci sono sempre i centri di raccolta. A Zurigo ricevi all'inizio dell'anno un fascicoletto che spiega tutto :)

            O

            centri appositi per altri tipi di rifiuti

            (Elettronici, medicinali, tessili,

            ...)

            presso i quali devi recarti con l'auto, O a piedi. O con il bus il tram o il treno, al limite :)
            ma non
            puoi guidare se non hai la patente svizzera Non mi risulta, dove l'hai letto :o ?
            (che
            ottieni dopo che ti requisiscono quella italiana,
            solo se hai un certo tipo di permesso di
            residenza, e dopo aver pagato,
            ovviamente)Non credo che lo stato svizzero abbia il diritto di requisire un documento emesso da un'altro stato.Dove ti e' capitato ?


            Poi, la carta devi


            impacchettargliela come se fosse un regalo,
            con


            tanto di cordino, altrimenti non la


            prendono.



            Altrimenti al primo colpo di vento viene
            dispersa

            ;)

            Un sacchetto di carta, contenente riviste ed
            altra carta, non si disperde, ma non e' stato
            raccolto.Perche' il sacchetto era di cartone ;)
            Me lo son dovuto tenere in casa per
            ulteriori 20
            giorni.Stano, qui passano ogni settimana a prendere la carta.Per fortuna che non puzza, la carta ;)


            Se usi un altro sacchetto, lo aprono e


            cercano qualcosa che riveli la tua identita',

            per


            recapitarti la multa.



            Cosa ti aspetti, se infrangi la legge, di farla

            franca :

            ?

            Mai aspettato questo. Ma mi aspetto che 1) questo
            sacchetto sia disponibile ovunque, non che debba
            cercarlo come una caccia al tesoroNon sapendo dove vivi, posso solo dirti che a Zurigo tutti i grandi magazzini li vendono.
            2) che non mi
            venga indicato un altro sacchetto (illegale)
            quando ho specificamente chiesto un sacchetto per
            la spazzatura di
            casa.Evidentemente la persona che ti ha consigliato e' poco pratica :) Grave pecca, mi lamentero' personalmente presso le piu' alte cariche del governo elvetico ;) !
          • dodo scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: Giambo

            E, ripeto, sono d'accordo. Vorrei vedere lo

            stesso in Italia. Ma un conto e' impedire

            l'invasione di spacciatori e accattoni, un altro

            e' rendere la vita difficile anche ai

            professionisti.

            Da quel che sento in giro, il problema
            dell'Italia e' che la legge, o forse chi deve
            farla rispettare, non fanno il loro
            lavoro.L'Italia non e' in questione. L'italia e' il Burundi. Qualsiasi cosa mi possa venire detto di negativo sull'italia sono d'accordo.

            no, non parlo dell'italia. Parlo di luoghi di un

            certo livello.

            Per esempio ?Inghilterra, Germania, Danimarca, persino Polonia e Spagna. Almeno dove sono stato. Vivo in svizzera da due anni. Adesso mi sto trasferendo in Irlanda. vi sapro' dire.

            ma non

            puoi guidare se non hai la patente svizzera

            Non mi risulta, dove l'hai letto :o ?Dopo un anno devi ottenere la patente svizzera per guidare. All'atto della richiesta, la patente straniera ti viene requisita e rimandata alla nazione d'origine. Non che mi interessi, mi sono sempre spostato in bici e in treno, ma cosi' ho sentito dire.
            Perche' il sacchetto era di cartone ;)il cartone e' da imballaggio. la sporta di carta della spesa e' di carta. Altrimenti cosa devo fare ? togliere le copertine spesse alle riviste ?
            Non sapendo dove vivi, posso solo dirti che a
            Zurigo tutti i grandi magazzini li
            vendono.Negativo.
          • Giambo scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: dodo


            ma non


            puoi guidare se non hai la patente svizzera



            Non mi risulta, dove l'hai letto :o ?

            Dopo un anno devi ottenere la patente svizzera
            per guidare.Che tipo di permesso hai ?
            All'atto della richiesta, la patente
            straniera ti viene requisita e rimandata alla
            nazione d'origine.Cosi' che se ci ritorni, non puoi piu' guidare :(
            Non che mi interessi, mi sono
            sempre spostato in bici e in treno, ma cosi' ho
            sentito
            dire.Strano, veramente strano ...

            Perche' il sacchetto era di cartone ;)

            il cartone e' da imballaggio. la sporta di carta
            della spesa e' di carta. Altrimenti cosa devo
            fare ? togliere le copertine spesse alle riviste
            ?Non dirlo ad alta voce, potrebbe diventare d'obbligo :o !Se c'e' scritto che la carta legata in plichi con altezza massima di 20cm verra' ritirata, se fai plichi di 21cm o se la infili in un sacchetto di cartone non dovresti meravigliarti di ritrovarla li' :)

            Non sapendo dove vivi, posso solo dirti che a

            Zurigo tutti i grandi magazzini li

            vendono.

            Negativo.Zurigo citta' ? In quale grande magazzino non li hai trovati ?
          • dodo scrive:
            Re: Orolologi ?



            Perche' il sacchetto era di cartone ;)



            il cartone e' da imballaggio. la sporta di carta

            della spesa e' di carta. Altrimenti cosa devo

            fare ? togliere le copertine spesse alle riviste

            ?

            Non dirlo ad alta voce, potrebbe diventare
            d'obbligo :o
            !
            Se c'e' scrittodove ?
            che la carta legata in plichi con
            altezza massima di 20cm verra' ritirata, se fai
            plichi di 21cm o se la infili in un sacchetto di
            cartone non dovresti meravigliarti di ritrovarla
            li'E' di questo che parlo quando dico "mancanza di flessibilita'". Se mi ritirano 20 cm di carta ma non 21 cm, per me non e' una buona raccolta differenziata. Per me e' inflessibilita' ai limiti della stupidita'. Conosco qualcosa d'altro che funziona in questo modo. si chiama computer.if (pila_di_carta.height()
            20.0) { skip();} else { collect(pila_di_carta);}specie perche' non imparo la ragione per cui e' stata chiamata skip(). Almeno fosseif (pila_di_carta.height()
            20.0) { throw new RuntimeException("Dling dlong. Good morning, could you please make the package smaller? thanks.");} else { collect(pila_di_carta);}sarebbe gia' un passo avanti. Se poi fosse come in Danimarca, sarebbecollectBigTrashOfPaperInTheVeryBasementOfYourOwnCondo();
          • Giambo scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: dodo

            Se c'e' scritto

            dove ?Non hai ricevuto il depliant a casa ? Arriva verso la fine dell'anno, e contiene tutte queste informazioni.In caso contrario sganciati dalla mentalita' "E chi ce lo doveva dire ?" e informati, come tutti hanno fatto prima di te ;)

            che la carta legata in plichi con

            altezza massima di 20cm verra' ritirata, se fai

            plichi di 21cm o se la infili in un sacchetto di

            cartone non dovresti meravigliarti di ritrovarla

            li'

            E' di questo che parlo quando dico "mancanza di
            flessibilita'". Se mi ritirano 20 cm di carta ma
            non 21 cm, per me non e' una buona raccolta
            differenziata.Per te, ovvio.E quando ci sono i limiti di velocita', per te va bene aggiungerci sempre un 5-10%, altrimenti non sarebbero "buoni limiti di velocita'" ;)Per non parlare delle bollette della luce e del telefono o ...
            Per me e' inflessibilita' ai limiti della stupidita'. Sono state decise delle regole, se ognuno se ne fregasse, se si "lasciasse correre", in breve tempo troveremmo le strade inondate di plichi di carta svolazzanti, ogni giorno della settimana.
            Conosco qualcosa d'altro
            che funziona in questo modo. si chiama
            computer.Che, si dice, non sbagli mai :)Ma non confondere le regole della societa' con le persone che la compongono ;) !
            throw new RuntimeException("Dling dlong. Good
            morning, could you please make the package
            smaller?
            thanks.");I tuoi plichi di carta riportano il tuo nome e cognome :o ?
          • dodo scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: Giambo
            - Scritto da: dodo



            Se c'e' scritto



            dove ?

            Non hai ricevuto il depliant a casa ?no
            In caso contrario sganciati dalla mentalita' "E
            chi ce lo doveva dire ?" e informati, come tutti
            hanno fatto prima di te
            ;)Mi dispiace, ma ritengo che se qualcosa non e' intuitivamente comprensibile su esigenze cosi' strette, RTFM non e' una risposta valida. Ho vissuto in molti paesi, e ho sempre rispettato le regole dei posti in cui sono stato grazie a semplice osservazione degli altri e, raramente, grazie a comunicazioni giunte a casa tipo quella di cui parli.Se non puoi dedurre il corretto comportamento da pura osservazione di parametri palesi, c'e' qualcosa di sbagliato.
            Per te, ovvio.
            E quando ci sono i limiti di velocita', per te va
            bene aggiungerci sempre un 5-10%, altrimenti non
            sarebbero "buoni limiti di velocita'"No, mi dispiace ma hai colpito nel segno sbagliato, anche se ti concedo il paragone. Viaggio sempre sotto al limite, perche' viaggiare in auto mi spaventa e vorrei vivere il piu' a lungo possibile. In autostrada per esempio non supero mai i 90.
            Sono state decise delle regole, se ognuno se ne
            fregasse, se si "lasciasse correre", in breve
            tempo troveremmo le strade inondate di plichi di
            carta svolazzanti, ogni giorno della
            settimana.Allora per risolvere il problema dei plichi di carta svolazzanti, mettete assieme un sistema complicatissimo basato su pacchi di carta alti non piu' di 20 cm legati con filo riciclato e parcheggiati una volta al mese fuori dalla porta.Questo mi ricorda la celebre storiella: durante il periodo dell'esplorazione spaziale, gli americani spesero milioni di dollari in ricerca e sviluppo per avere una penna che scrivesse in tutte le condizioni e direzioni, ad alte e basse temperature, con o senza pressione atmosferica, in assenza di gravita'. I russi usarono una matita.Visto che ci sono i cassonetti per vetro e metallo, faceva fatica mettere anche quelli per carta e cartone, come in tutti gli altri paesi europei ?

            Conosco qualcosa d'altro

            che funziona in questo modo. si chiama

            computer.

            Che, si dice, non sbagli mai :)ma che si dice anche sia notoriamente stupido.
            I tuoi plichi di carta riportano il tuo nome e
            cognome :o
            ?Apparentemente, se hanno interesse a farti la multa, fanno presto a cercarli.
          • Number 6 scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: dodo
            Allora per risolvere il problema dei plichi di
            carta svolazzanti, mettete assieme un sistema
            complicatissimo basato su pacchi di carta alti
            non piu' di 20 cm legati con filo riciclato e
            parcheggiati una volta al mese fuori dalla
            porta.
            veramente basta metterli in altri sacchetti di carta e nessuno controlla le dimensioni, basta che non si creino pacchi di dimensioni assurde perchè c'è qualcuno che deve raccoglierli, pensate un po'.
            Questo mi ricorda la celebre storiella: durante
            il periodo dell'esplorazione spaziale, gli
            americani spesero milioni di dollari in ricerca e
            sviluppo per avere una penna che scrivesse in
            tutte le condizioni e direzioni, ad alte e basse
            temperature, con o senza pressione atmosferica,
            in assenza di gravita'. I russi usarono una
            matita.
            Fandonia totale, nessuno usa delle matite convenzionali nello spazio perchè la mina di grafite può frantumarsi e lasciare in giro particelle che possono essere inalate. Entrambe le parti usano pastelli a cera, di uso comune in aeronautica. Solo i disinformati recitano questa storiella.
            Visto che ci sono i cassonetti per vetro e
            metallo, faceva fatica mettere anche quelli per
            carta e cartone, come in tutti gli altri paesi
            europei
            ?Ci sono. Da dove mi trovo io ci sono esattamente quattro punti di raccolta per carta, vetro, PET, batterie, abiti usati e altro nel raggio di 500 metri. La lista dei punti è ben visibile negli annunci del Comune, ed è facilmente consultabile. Breganzona, non Zurigo.
          • Giambo scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: Number 6
            Breganzona, non Zurigo.Breganzona, quanti ricordi :'( ...
          • dodo scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: Number 6

            veramente basta metterli in altri sacchetti di
            carta Quello che ho fatto.
            Entrambe
            le parti usano pastelli a cera, di uso comune in
            aeronautica. Solo i disinformati recitano questa
            storiella.O chi voleva solo raccontarla come analogia, non come verita' scientifica ;) Cmq grazie della precisazione, e' interessante.
          • Giambo scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: dodo


            dove ?



            Non hai ricevuto il depliant a casa ?

            noNon ho ancora capito dove vivi, ma se sei a Zurigo questo puo' essere un buon punto di partenza:http://www.stadt-zuerich.ch/content/ted/de/index/entsorgung_recycling.html

            In caso contrario sganciati dalla mentalita' "E

            chi ce lo doveva dire ?" e informati, come tutti

            hanno fatto prima di te

            ;)

            Mi dispiace, ma ritengo che se qualcosa non e'
            intuitivamente comprensibile su esigenze cosi'
            strette, RTFM non e' una risposta valida.Questo e' il tuo punto di vista.
            Se non puoi dedurre il corretto comportamento da
            pura osservazione di parametri palesi, c'e'
            qualcosa di
            sbagliato.Come sopra, punti di vista. Se ritieni di poter imparare tutte le regole di comportamento da una semplice osservazione, ti faccio i miei complimenti.

            Per te, ovvio.

            E quando ci sono i limiti di velocita', per te
            va

            bene aggiungerci sempre un 5-10%, altrimenti non

            sarebbero "buoni limiti di velocita'"

            No, mi dispiace ma hai colpito nel segno
            sbagliato, anche se ti concedo il paragone.Quindi capisci cosa intendo dire.Mi pare in italiano si dica "lassismo".

            Sono state decise delle regole, se ognuno se ne

            fregasse, se si "lasciasse correre", in breve

            tempo troveremmo le strade inondate di plichi di

            carta svolazzanti, ogni giorno della

            settimana.

            Allora per risolvere il problema dei plichi di
            carta svolazzanti, mettete assieme un sistema
            complicatissimo basato su pacchi di carta alti
            non piu' di 20 cm legati con filo riciclato e
            parcheggiati una volta al mese fuori dalla
            porta.Come saprai qui si vota su tutto, il referendum e' un'arma che viene usata spesso dal cittadino.Con questa pressione, credi che una proposta piu' valida non sarebbe mai stata lanciata ? Il sistema funziona, alla gente va bene.
            Visto che ci sono i cassonetti per vetro e
            metallo, faceva fatica mettere anche quelli per
            carta e cartone, come in tutti gli altri paesi
            europei
            ?Questa domanda me la sono posta pure io. E non ho trovato una risposta soddisfacente.Ma a me va bene preparare i plichi, e una volta al mese prima di andare la lavoro metterli sul bordo della strada.


            Conosco qualcosa d'altro


            che funziona in questo modo. si chiama


            computer.



            Che, si dice, non sbagli mai :)

            ma che si dice anche sia notoriamente stupido.Svolge il suo lavoro, ed e' quello che dovrebbero fare le leggi e le regole, in maniera uguale per tutti
          • LOL scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: Giambo
            - Scritto da: dodo

            Visto che ci sono i cassonetti per vetro e

            metallo, faceva fatica mettere anche quelli per

            carta e cartone, come in tutti gli altri paesi

            europei

            ?

            Questa domanda me la sono posta pure io. E non ho
            trovato una risposta
            soddisfacente.
            Ma a me va bene preparare i plichi, e una volta
            al mese prima di andare la lavoro metterli sul
            bordo della
            strada.
            ma non dar corda a questo sempliciotto...ci sono anche piccoli comuni che al centro di raccolta hanno i container per la carta. Ci sono comuni più grossi dove hanno centri raccolta per carta, pet, polistirolo, batterie, plastica, vestiti usati, oli ecc in diversi punti del quartiere.Se il signorino si agrappa a tutte queste castronerie per criticare dove sta, fa bene a cambiare aria.
          • The Punisher scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: dodo


            no, non parlo dell'italia. Parlo di luoghi di
            un


            certo livello.



            Per esempio ?

            Inghilterra, Germania, Danimarca, persino Polonia
            e Spagna.Guarda, non so in Germania (ci sono stato solo da turista), Danimarca e Polonia (non ci sono ancora stato), ma vivendo a Londra ti posso dire che la burocrazia UK sara' anche poca ma in compenso e' flessibile come una lastra di alluminio.Alcuni miei parenti che vivono in Spagna (sono mezzi spagnoli, complicato da spiegare in due righe) mi hanno detto che non e' che sia rose e fiori.Buona fortuna per l'Irlanda, soprattutto non dimenticarti l'ombrello, a maggior ragione se stai andando dalle parti della costa ovest (vedi Cork)
          • LOL scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: dodo

            no, affatto. Ma sembra riscuotere molti consensi.
            E, ripeto, sono d'accordo. Vorrei vedere lo
            stesso in Italia. Ma un conto e' impedire
            l'invasione di spacciatori e accattoni, un altro
            e' rendere la vita difficile anche ai
            professionisti.
            Dipende di che professionisti stiamo parlando, ci sono anche i furboni mordi e fuggi.

            Pero' funziona. Ho ricevuto un passaporto in
            meno

            di una settimana, altri documenti allo sportello

            in pochi

            minuti.

            Come in molte altre nazioni europee.
            Certo, facciamo degli esempi, no?

            no, non parlo dell'italia. Parlo di luoghi di un
            certo livello.
            Che detto così non vuol dire nulla...complimenti!


            Mi dispiace che pensi che siamo tutti

            degli idioti

            No, non penso questo. Penso che a causa della
            mancanza di flessibilita', alcuni atteggiamenti
            risultano irrazionali.

            Viste le XXXXXXX scritte sopra, fai degli esempi concreti...

            Si chiama liberta' di scelta. Come quando al

            ristorante puoi scegliere la pizza che
            preferisci

            ;)

            Vorrei mi fosse dato almeno il menu', come in
            altre nazioni
            europee.
            Il menù ce l'hai...Ad esempio, quali sono i paesi europei messi meglio e peggio e per qul motivo??

            Non e' vero: La carta tutti i martedi', il

            cartone una volta al mese.

            Non dove vivo. E dopo che sei andato all'IKEA,
            tieniti il cartone in casa per un
            mese.
            Ma va la, mal che ti va passano 2 volte al mese. Sempre che tu non abiti in cima a qualche vetta alpina.

            E se non vuoi

            tenerteli in casa, a ogni piazzetta ci sono i

            contenitori per la raccolta differenziata.

            Non per carta e cartone.
            Dipende dal comune ma ci sono anche quelli. Ma evita di generalizzzare in modo così mediocre.

            O

            centri appositi per altri tipi di rifiuti

            (Elettronici, medicinali, tessili,

            ...)

            presso i quali devi recarti con l'auto, Genio, ci vuoi andare a piedi a portare 6 sacchi di carta, 4 di pet e quant'altro o preferisci fare avanti e indietro 5 volte.bahma non
            puoi guidare se non hai la patente svizzera (che
            ottieni dopo che ti requisiscono quella italiana,
            solo se hai un certo tipo di permesso di
            residenza, e dopo aver pagato,
            ovviamente)
            Quali sarebbero i paesi che rilasciano passaporti, carte d'indentità, patenti ecc ecc gratuitamente.Strano ci sono decine di migliaia di frontalieri che vengono ogni giorno a lavorare con la loro auto e la loro patente.Idem i turistiMah
            Un sacchetto di carta, contenente riviste ed
            altra carta, non si disperde, ma non e' stato
            raccolto. Me lo son dovuto tenere in casa per
            ulteriori 20
            giorni.
            Cavoli...che problema.

            E' il principio che chi piu' produce rifiuti,

            piu' paga. Un incentivo alla raccolta

            differenziata.

            E su questo sono perfettamente d'accordo.
            E allora le tue osservazioni del post precedente sono superflue e sciocche.



            Cosa ti aspetti, se infrangi la legge, di farla

            franca :

            ?

            Mai aspettato questo. Ma mi aspetto che 1) questo
            sacchetto sia disponibile ovunque, non che debba
            cercarlo come una caccia al tesoro¨Topo gigio, se abiti a Ginevra non puoi pretendere di trovare il sacco usato a ginevra nel supermercato di San Gallo. 2) che non mi
            venga indicato un altro sacchetto (illegale)
            quando ho specificamente chiesto un sacchetto per
            la spazzatura di
            casa.Non sono illegali (dipende per farci cosa), ma è solo illegale usarli per depositare i rifiuti nel cassonetto del tuo comune che ha introdotto la tassa sul sacco.E l'errore di un commesso è sciocco strumentalizzarlo per criticare la scelta del sistema della tassa sul sacco.Francamente, iél PhD dove te lo hanno regalato?
        • nome cognome scrive:
          Re: Orolologi ?

          Si ritengono la nazione perfetta, poi quando ciNon totalmente vero, siamo parecchio critici, ma effettivamente c'è un certo sentimento di essere migliori di altri.
          1) e' una nazione che e' tenuta assieme non da
          una forza coesiva, ma da una forza repulsiva da
          francia, germania e italia.ROTFL! Non hai completamente torto.
          2) non solo detestano gli stranieri (di qualsiasi
          livello sociale), ma considerano di fatto
          stranieri anche chi viene da un cantone diverso.
          a prescindere da dove vieni, quando parli del
          fatto che sei straniero la prima domanda che ti
          fanno e' quando te ne torni a casa. Per non
          parlare degli spot della SVP con i corvi (neri)
          che becchettano la svizzera o le pecore che
          calciano fuori quella nera dal recinto. In quanto
          immigrato che aumenta il loro GDP, pur essendo
          totalmente d'accordo con loro, mi sento comunque
          offeso.Qui mi parli del partito politico più a destra che esiste in Svizzera. Lo sai che esiste anche la sinistra?
          3) l'amministrazione o qualsiasi cosa
          amministrativa e' piena di burocrazia. Per fare
          qualsiasi cosa devi riempire formulari o domande,
          e ovviamente pagare (perche' in svizzera,
          qualsiasi cosa tu faccia, prima di tutto paga).Qui non posso darti torto, è vero che l'amministrazione è parecchio pesante. Ma non sono sicuro che in altri paesi sia veramente migliore.
          4) la flessibilita' e' un optional, seriamente. E
          con essa, l'intelligenza.Dipende in dove abiti, come hai detto tu precedentemente in Svizzera ogni cantone è diverso e ci consideriamo "stranieri" anche tra di noi. Quindi non puoi generalizzare.
          5) l'assistenza medica e' patetica. Ad oggi, se
          devo andare dal medico non so da chi andare,
          perche' non te ne viene assegnato o suggerito
          uno. Il problema non e' solo per me che sono uno
          sXXXXX immigrato con un Ph.D., ma anche per chi
          viene da un altro cantone, o citta'Beh, è l'unico modo di lasciare la libera scelta del medico. O preferisci che te lo impongano loro?Io quando ho cercato un medico sono andato in una farmacia vicina a casa e ho chiesto il nome di qualche medico nelle vicinanze.
          6) la raccolta differenziata e' patetica. Porta a
          porta una volta al mese, sei costretto a tenerti
          la roba in casa. Poi, la carta devi
          impacchettargliela come se fosse un regalo, con
          tanto di cordino, altrimenti non la prendono.Anche qui varia tantissimo da cantone a cantone. Dove vivo io ci sono dei contenitori di rifiuti differenziati per la strada e quindi posso regolarmente svuotare i miei rifiuti senza tenermeli in casa.
          7) non c'e' la tassa della spazzatura, ergo devi
          comprare sacchetti ufficiali (che costano una
          follia). Se usi un altro sacchetto, lo aprono e
          cercano qualcosa che riveli la tua identita', per
          recapitarti la multa. Tralasciando il sistema, il
          fatto e' che sti sacchetti del XXXXX sono
          introvabili, e se vai in un qualsiasi
          supermercato trovi i sacchi non certificati.
          Quindi, non solo non trovi quelli che ti servono,
          ma se compri quelli che trovi, rischi pure la
          multa.Anche qui dipende moltissimo dai cantoni, dove abito io si paga la tassa e non il sacco. Se nei cantoni dove si paga il sacco non sono stati capaci di organizzarsi per vendere soprattutto i sacchi tassati, la colpa è dei commerci. Quindi vai a fare reclamo direttamente da loro.Inoltre diciamo pure anche che il pagare il sacco ha un vantaggio, che è "chi inquina, paga!". Infatti, con la tassa io pago la stessa cifra di altri anche se butto via pochissima spazzatura perché riciclo quasi tutto. Un mio collega che invece non ricicla quasi nulla paga esattamente quanto me anche se riempie cassonetti interi di materiale riciclabile. Con la tassa sul sacco io non pagherei quasi niente perché butterei circa due sacchi al mese. Quel mio collega invece la pagherebbe molto salata e forse si renderebbe conto dell'utilità del riciclaggio.Una cosa però la ammetto, si parla molto di riciclaggio, ma a seconda di dove abiti l'organizzazione dei centri di raccolta può essere veramente carente.
          ah, ma i treni sono in orario...Tu abiti a Zurigo, vero? Dalle osservazioni che hai fatto devi essere in quella zona li. :-)
          • dodo scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: nome cognome

            Tu abiti a Zurigo, vero? Dalle osservazioni che
            hai fatto devi essere in quella zona li.
            :-)abitavo. Ora mi sto trasferendo a Dublino.
          • LOL scrive:
            Re: Orolologi ?
            Uno che dice che a ZH non trova i sacchi ufficiali al supermercato o nel negozio di quartiere o all'ufficio postale...
        • me_medesimo scrive:
          Re: Orolologi ?
          - Scritto da: dodo
          - Scritto da: CoCo

          Io ci vivo in svizzera. Ti posso garantire che

          qui siamo all'avanguardia sia nella PA che

          nell'industria privata

          Saranno all'avanguardia, ma a me sembra uno dei
          popoli piu' patetici del panorama europeo (e te
          lo dice uno che ha girato parecchio).
          ciao, io ho vissuto in Svizzera ed ora vivo in Belgio. Ognuno ha le proprie esperienze, ci mancherebbe, ma non mi sembra corretto definire un popolo "patetico".

          Si ritengono la nazione perfetta, poi quando ci
          vivi ti rendi conto delle seguenti
          cose:
          1) e' una nazione che e' tenuta assieme non da
          una forza coesiva, ma da una forza repulsiva da
          francia, germania e
          italia.non del tutto falso, te lo concedo (per ragioni storiche, soprattuto per la Germania nazista e l'Italia fascista).
          2) non solo detestano gli stranieri (di qualsiasi
          livello sociale), ma considerano di fatto
          stranieri anche chi viene da un cantone diverso.
          a prescindere da dove vieni, quando parli del
          fatto che sei straniero la prima domanda che ti
          fanno e' quando te ne torni a casa. Per non
          parlare degli spot della SVP con i corvi (neri)
          che becchettano la svizzera o le pecore che
          calciano fuori quella nera dal recinto. In quanto
          immigrato che aumenta il loro GDP, pur essendo
          totalmente d'accordo con loro, mi sento comunque
          offeso.In ogni nazione dell'UE esistono dei partiti populisti di estrema destra che dicono le stesse identiche cose, anche peggio: il Fronte nazionale in Francia, VDP in Germania, la Lega Nord in Italia (il cappio per gli immigrati e la XXXXXX di maiale per le moschee non mi sembra tanto meglio), Vlaams Belang in Belgio, eccetera...
          3) l'amministrazione o qualsiasi cosa
          amministrativa e' piena di burocrazia. Per fare
          qualsiasi cosa devi riempire formulari o domande,
          e ovviamente pagare (perche' in svizzera,
          qualsiasi cosa tu faccia, prima di tutto paga).
          fidati, NIENTE in paragone alla rete consolare italiana :@ :@ :@
          4) la flessibilita' e' un optional, seriamente. E
          con essa,
          l'intelligenza.per la flessibilità si puo' discuterne, per l'intelligenza assolutamente no. NON esiste nessun elemento scientifico per discriminare l'intelligenza sulla base di un'appartenenza etnica. Leggiti la carta dei diritti fondamentali dell'uomo, eh????
          5) l'assistenza medica e' patetica. Ad oggi, se
          devo andare dal medico non so da chi andare,
          perche' non te ne viene assegnato o suggerito
          uno. Il problema non e' solo per me che sono uno
          sXXXXX immigrato con un Ph.D., ma anche per chi
          viene da un altro cantone, o
          citta'Anche in Belgio ed in Lussemburgo è cosi. è un sistema completamente diverso, quando ti abitui non torneresti MAI indietro al sistema del medico di famitlia condotto che c'è in Italia (ma anche in Francia, per esempio).
          6) la raccolta differenziata e' patetica. Porta a
          porta una volta al mese, sei costretto a tenerti
          la roba in casa. Poi, la carta devi
          impacchettargliela come se fosse un regalo, con
          tanto di cordino, altrimenti non la
          prendono.Assolutamente geniale, la gente è obbligata a produrre meno rifiuti. la carta devi ovviamente impacchettarla, altrimeni con il vento vola via che è un piacere (trasferisciti vicino al mare del nord, capirai che coa vuol dire la parola "vento"...)
          7) non c'e' la tassa della spazzatura, ergo devi
          comprare sacchetti ufficiali (che costano una
          follia). Se usi un altro sacchetto, lo aprono e
          cercano qualcosa che riveli la tua identita', per
          recapitarti la multa. Tralasciando il sistema, il
          fatto e' che sti sacchetti del XXXXX sono
          introvabili, e se vai in un qualsiasi
          supermercato trovi i sacchi non certificati.
          Quindi, non solo non trovi quelli che ti servono,
          ma se compri quelli che trovi, rischi pure la
          multa.
          a parte il problema della reperibilità (io non l'ho mai avuto, ma non metto in dubbio le tue parole), è un ottimo sistema: più consumi, più paghi. Meno consumi, meno paghi. OVVIAMENTE, se sgarri ti becchi una multa.Non si puo' pretendere efficienza solo dagli altri e un po' di sano lassismo per se stessi,eh???
          ah, ma i treni sono in orario...mica troppo, ultimamente.il tutto, ovviamente IMHO. Ciao e buona giornata!
          • dodo scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: me_medesimo
            ciao, io ho vissuto in Svizzera ed ora vivo in
            Belgio. Ognuno ha le proprie esperienze, ci
            mancherebbe, ma non mi sembra corretto definire
            un popolo
            "patetico".Lo e' nel senso di considerarsi perfetti quando ci sono tante cose perfettibili anche da loro.
            fidati, NIENTE in paragone alla rete consolare
            italiana :@ :@
            :@I totally agree

            4) la flessibilita' e' un optional, seriamente.
            E

            con essa,

            l'intelligenza.

            per la flessibilità si puo' discuterne, per
            l'intelligenza assolutamente no. NON esiste
            nessun elemento scientifico per discriminare
            l'intelligenza sulla base di un'appartenenza
            etnica. Leggiti la carta dei diritti fondamentali
            dell'uomo,
            eh????Non sto dicendo che uno svizzero non sia intelligente.Sto dicendo che e' inflessibile, e questo lo porta a comportamenti che sembrano non intelligenti.Off topic: non condivido cio' che dici: l'intelligenza ha una base nell'appartenenza "etnica" (nel senso di genetica), che a uno piaccia o no. Che poi possa accadere che tale differenza sia minimale, trascurabile, non verificabile, o correggibile con una buona preparazione scolastica, posso essere d'accordo, ma il punto resta.Come un pastore tedesco e' piu' soggetto a problemi di artrite ed e' piu' intelligente del resto delle razze a tal punto che e' preferenzialmente usato per compiti di polizia e assistenza, l'evoluzione ci dice che e' _plausibile_ che certi gruppi etnici in cui la maggiore intelligenza sia stato un vantaggio selezionato evoluzionisticamente in qualche modo siano piu' intelligenti (per esempio, gli sia piu' facile apprendere lingue, o la matematica, o memorizzare informazioni, o ragionare "out of the box"). L'esistenza di questa eventuale differenza e' neutrale rispetto alla "political correctness". Cio' che non lo sarebbe e' la discriminazione in funzione di essa.
            Assolutamente geniale, la gente è obbligata a
            produrre meno rifiuti. la carta devi ovviamente
            impacchettarla, altrimeni con il vento vola via
            che è un piacere (trasferisciti vicino al mare
            del nord, capirai che coa vuol dire la parola
            "vento"...)Non vola via neanche dentro un cassonetto. ma non devo sbattermi a impacchettargliela come un regalo.
            a parte il problema della reperibilità (io non
            l'ho mai avuto, ma non metto in dubbio le tue
            parole), è un ottimo sistema: più consumi, più
            paghi. Meno consumi, meno paghi.Su questo concordo. ma allora, se il sistema funziona cosi' perche' non e' totalmente pervasivo? se mi serve un sacco dell'immondizia, esco, entro in _qualsiasi_ supermercato, e dovrei trovare _solo_ sacchi certificati.
            OVVIAMENTE, se
            sgarri ti becchi una
            multa.Allora vogliamo dire che tutti i supermercati che hanno solo sacchi non certificati in vendita sono incoraggiamento a commettere un "reato" (chiamiamolo cosi'), o una trappola per polli e immigrati?
            Non si puo' pretendere efficienza solo dagli
            altri e un po' di sano lassismo per se
            stessi,eh???ripeto, ho visto efficienza in molti altri paesi senza l'inflessibilita', la scomodita' e l'assurdita' delle procedure svizzere.
          • LOL scrive:
            Re: Orolologi ?
            dopo tutte le leggerezze, imprecisioni e XXXXXXX che hai scritto, forse dovresti perfezionare i tuoi post.
        • web96 scrive:
          Re: Orolologi ?
          - Scritto da: dodo
          4) la flessibilita' e' un optional, seriamente. E
          con essa,l'intelligenza.Gia' sono talmente stupidi che gli utili da Signoraggio bancario se lo tengono i cantoni (il che giustifica il perche' di "meno tasse")http://www.snb.ch/i/welt/portrait/enterprise/2.htmlDateci un'occhiata; e' un esempio di trasparenza incredibile, si possono imparare molte cose; cose che nell'amata Italia sono tenute nascoste al popolo, come per esempio questahttp://www.snb.ch/i/welt/portrait/banks/4.htmle questahttp://www.snb.ch/i/welt/portrait/money/6_details.htmlMentre noi Italiani "furbi" li lasciamo agli azionisti di Bankitalia.E poi ci facciamo il "mazzo" tutto l'anno, mentre gli "stupidi" vanno in vacanza spesso.ciao-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 gennaio 2009 12.00-----------------------------------------------------------
        • Riccardo scrive:
          Re: Orolologi ?
          - Scritto da: dodo
          - Scritto da: CoCo

          Io ci vivo in svizzera. Ti posso garantire che

          qui siamo all'avanguardia sia nella PA che

          nell'industria privata

          Saranno all'avanguardia, ma a me sembra uno dei
          popoli piu' patetici del panorama europeo (e te
          lo dice uno che ha girato parecchio).


          Si ritengono la nazione perfetta, poi quando ci
          vivi ti rendi conto delle seguenti
          cose:
          1) e' una nazione che e' tenuta assieme non da
          una forza coesiva, ma da una forza repulsiva da
          francia, germania e
          italia.Non sai cosa dici
          2) non solo detestano gli stranieri (di qualsiasi
          livello sociale), ma considerano di fatto
          stranieri anche chi viene da un cantone diverso.
          a prescindere da dove vieni, quando parli del
          fatto che sei straniero la prima domanda che ti
          fanno e' quando te ne torni a casa. Per non
          parlare degli spot della SVP con i corvi (neri)
          che becchettano la svizzera o le pecore che
          calciano fuori quella nera dal recinto. In quanto
          immigrato che aumenta il loro GDP, pur essendo
          totalmente d'accordo con loro, mi sento comunque
          offeso.Da voi invece c'è Bossi..
          3) l'amministrazione o qualsiasi cosa
          amministrativa e' piena di burocrazia. Per fare
          qualsiasi cosa devi riempire formulari o domande,
          e ovviamente pagare (perche' in svizzera,
          qualsiasi cosa tu faccia, prima di tutto paga).
          Non ci vuole una settimana per qualsiasi cartqa, e nemmeno girare 20 sportelli fra file interminabili di persone.
          4) la flessibilita' e' un optional, seriamente. E
          con essa,
          l'intelligenza.:-)
          5) l'assistenza medica e' patetica. Ad oggi, se
          devo andare dal medico non so da chi andare,
          perche' non te ne viene assegnato o suggerito
          uno. Il problema non e' solo per me che sono uno
          sXXXXX immigrato con un Ph.D., ma anche per chi
          viene da un altro cantone, o
          citta'da noi non si muore d'appendicite
          6) la raccolta differenziata e' patetica. Porta a
          porta una volta al mese, sei costretto a tenerti
          la roba in casa. Poi, la carta devi
          impacchettargliela come se fosse un regalo, con
          tanto di cordino, altrimenti non la
          prendono.Meglio il sistema italiano: tutto giù dalla finestra
          7) non c'e' la tassa della spazzatura, ergo devi
          comprare sacchetti ufficiali (che costano una
          follia). Se usi un altro sacchetto, lo aprono e
          cercano qualcosa che riveli la tua identita', per
          recapitarti la multa. Tralasciando il sistema, il
          fatto e' che sti sacchetti del XXXXX sono
          introvabili, e se vai in un qualsiasi
          supermercato trovi i sacchi non certificati.
          Quindi, non solo non trovi quelli che ti servono,
          ma se compri quelli che trovi, rischi pure la
          multa.Almeno le città non sono mondezzai

          ah, ma i treni sono in orario...inconcepibile eh?
        • Funz scrive:
          Re: Orolologi ?
          - Scritto da: dodo
          7) non c'e' la tassa della spazzatura, ergo devi
          comprare sacchetti ufficiali (che costano una
          follia). Se usi un altro sacchetto, lo aprono e
          cercano qualcosa che riveli la tua identita', per
          recapitarti la multa. Tralasciando il sistema, ilIl sistema è ottimo, così ognuno paga per i rifiuti che produce, non come da noi dove la vecchietta nella grande casa paga di più della famiglia numerosa nel bilocale.In Giappone sapevo che i sacchetti devono avere addirittura il nome scritto sopra.
          fatto e' che sti sacchetti del XXXXX sono
          introvabili, e se vai in un qualsiasi
          supermercato trovi i sacchi non certificati.
          Quindi, non solo non trovi quelli che ti servono,
          ma se compri quelli che trovi, rischi pure la
          multa.Mancanza di organizzazione, evidentemente.
          • dodo scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: Funz
            Il sistema è ottimo, così ognuno paga per i
            rifiuti che produceIl sistema e' ottimo come e' ottimo il comunismo. Funziona solo se certi assunti sono rispettati. In svizzera questi assunti sono rispettati. In italia non funzionerebbe mai. E nemmeno in altre parti d'europa, dato che l'ho visto solo qua.Ma la questione e' un'altra. Se la vecchietta in una casa da 300 mq spende piu' di 10 cinesi in un appartamento da 40 mq, il problema e' diverso: perche' la tassa della spazzatura e' misurata sui metri quadri e non sul numero di persone? a me non risulta che il mio pavimento produca spazzatura. Magari la ospita, ma non la produce.
          • LOL scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: dodo
            - Scritto da: Funz


            Il sistema è ottimo, così ognuno paga per i

            rifiuti che produce

            Il sistema e' ottimo come e' ottimo il comunismo.
            Funziona solo se certi assunti sono rispettati.
            In svizzera questi assunti sono rispettati. In
            italia non funzionerebbe mai. E nemmeno in altre
            parti d'europa, dato che l'ho visto solo
            qua.

            Ma la questione e' un'altra. Se la vecchietta in
            una casa da 300 mq spende piu' di 10 cinesi in un
            appartamento da 40 mq, il problema e' diverso:
            perche' la tassa della spazzatura e' misurata sui
            metri quadri e non sul numero di persone? a me
            non risulta che il mio pavimento produca
            spazzatura. Magari la ospita, ma non la
            produce.è più probabile che in tutte le case da 300mq ci trovi la vecchietta o famiglie più numerose?Suvvia argomenta con più serietà se vuoi essere credibile.Ci vuole in criterio di definizione e si può discutere su quale prendere, ma in altri post critichi il sistema della tassa sul sacco argomentando con XXXXXXX immani, qui non ti sta bene se il sistema è una tassa media divisa tra tutti i cittadini di un comune perché l'appartamento da 300m2 ha la vecchietta quale locataria...suvvia un bambino di 5 anni sarebbe più serio.
          • Funz scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: dodo
            - Scritto da: Funz


            Il sistema è ottimo, così ognuno paga per i

            rifiuti che produce

            Il sistema e' ottimo come e' ottimo il comunismo.
            Funziona solo se certi assunti sono rispettati.
            In svizzera questi assunti sono rispettati. In
            italia non funzionerebbe mai. E nemmeno in altre
            parti d'europa, dato che l'ho visto solo
            qua.Sono d'accordo, funziona dove l'obbligo viene fatto rispettare.
        • mah scrive:
          Re: Orolologi ?
          torna pure a casa tua se dove vivi non ti piace...o forse ti interessano solo i soldi che ti danno?la percentuale di stranieri (e frontalieri) in CH è altissima, e non mi sembra che si sia particolarmente noti per atti di xenofobia.criticare poi la burocrazia svizzera che è riconosciuta come una delle più efficienti sa tanto di critica gratuita.
          • dodo scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: mah
            torna pure a casa tua se dove vivi non ti piace...Esattamente quello che ho sentito dire dal primo giorno che sono entrato in svizzera, in modo assolutamente gratuito.Ed esattamente quello che mi sento dire quando parlo di altri paesi e di metodi diversi ed altrettanto funzionali per un sacco di cose. Tipico atteggiamento di chi pretende di essere perfetto e di non accettare che al di fuori dei confini elvetici c'e' gente che sa fare meglio senza la famoza precizione sfizzera.
            la percentuale di stranieri (e frontalieri) in CH
            è altissima, e non mi sembra che si sia
            particolarmente noti per atti di
            xenofobia.la zenofobia viene in tante forme. Sono stato ben accolto in qualsiasi paese europeo in cui abbia lavorato (praticamente tutti), eccetto la svizzera, dove ogni giorno mi sono sentito mal tollerato e obbiettivo di frecciatine e commenti del XXXXX.
            criticare poi la burocrazia svizzera che è
            riconosciuta come una delle più efficienti sa
            tanto di critica
            gratuita.ti posso garantire che ci sono burocrazie ugualmente efficienti in europa, ma meno sbandierate come tali.Forse perche' in altri paesi si ha meno la puzza sotto il naso e un po' piu' di umilta'.
          • Number 6 scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: dodo
            Esattamente quello che ho sentito dire dal primo
            giorno che sono entrato in svizzera, in modo
            assolutamente
            gratuito.Perchè, volevi anche pagare? Guarda che te lo dicono praticamente dappertutto.
            Tipico atteggiamento di chi pretende di essere
            perfetto e di non accettare che al di fuori dei
            confini elvetici c'e' gente che sa fare meglio
            senza la famoza precizione
            sfizzera.
            Immagino che tu non sia a conoscenza del fatto che in Svizzera si parlano 4 lingue tra cui l'Italiano. Questa classica battuta stantia ci dice che lo xenofobo sei tu.(rotfl)
          • LOL scrive:
            Re: Orolologi ?
            - Scritto da: dodo
            - Scritto da: mah

            torna pure a casa tua se dove vivi non ti
            piace...

            Esattamente quello che ho sentito dire dal primo
            giorno che sono entrato in svizzera, in modo
            assolutamente
            gratuito.
            Ed esattamente quello che mi sento dire quando
            parlo di altri paesi e di metodi diversi ed
            altrettanto funzionali per un sacco di cose.
            Tipico atteggiamento di chi pretende di essere
            perfetto e di non accettare che al di fuori dei
            confini elvetici c'e' gente che sa fare meglio
            senza la famoza precizione
            sfizzera.
            Tipico atteggiamento di chi sputa nel piatto dove mangia.
            la zenofobia viene in tante forme. Sono stato ben
            accolto in qualsiasi paese europeo in cui abbia
            lavorato (praticamente tutti), eccetto la
            svizzera, dove ogni giorno mi sono sentito mal
            tollerato e obbiettivo di frecciatine e commenti
            del
            XXXXX.
            Beh viste le XXXXXXX che scrivi...pretendi una hola?

            criticare poi la burocrazia svizzera che è

            riconosciuta come una delle più efficienti sa

            tanto di critica

            gratuita.

            ti posso garantire che ci sono burocrazie
            ugualmente efficienti in europa, ma meno
            sbandierate come
            tali.
            Se finalmente ci fai degli esempi e per quale tipo di istanza sono messe meglio. E quali soluzioni hanno adottato.ma dubito arriveranno mai esempi concreti
            Forse perche' in altri paesi si ha meno la puzza
            sotto il naso e un po' piu' di
            umilta'.Ti si addice. poi non lamentarti se ti dicono in faccia quallo che sei veramente.
        • LOL scrive:
          Re: Orolologi ?
          - Scritto da: dodo
          - Scritto da: CoCo

          Io ci vivo in svizzera. Ti posso garantire che

          qui siamo all'avanguardia sia nella PA che

          nell'industria privata

          Saranno all'avanguardia, ma a me sembra uno dei
          popoli piu' patetici del panorama europeo (e te
          lo dice uno che ha girato parecchio).


          Si ritengono la nazione perfetta, poi quando ci
          vivi ti rendi conto delle seguenti
          cose:
          1) e' una nazione che e' tenuta assieme non da
          una forza coesiva, ma da una forza repulsiva da
          francia, germania e
          italia.Ma LOL, ma pensa alle stupide divisioni tra nord e sud che ci sono in italia
          2) non solo detestano gli stranieri (di qualsiasi
          livello sociale), ma considerano di fatto
          stranieri anche chi viene da un cantone diverso.Ma staLOL: dove le leggi queste stupidate?
          a prescindere da dove vieni, quando parli del
          fatto che sei straniero la prima domanda che ti
          fanno e' quando te ne torni a casa. Per non
          parlare degli spot della SVP con i corvi (neri)
          che becchettano la svizzera o le pecore che
          calciano fuori quella nera dal recinto. In quanto
          immigrato che aumenta il loro GDP, pur essendo
          totalmente d'accordo con loro, mi sento comunque
          offeso.Ma LOL...certo che per aver viaggiato parecchio non hai capito un tubo dei paesi che hai visitato.
          3) l'amministrazione o qualsiasi cosa
          amministrativa e' piena di burocrazia. Per fare
          qualsiasi cosa devi riempire formulari o domande,
          e ovviamente pagare (perche' in svizzera,
          qualsiasi cosa tu faccia, prima di tutto paga).
          Mai chiedere di essere visto e sentito all'amministrazione fiscale italiana e a quella svizzera.Per non parlare degli accordi bilaterali UE-Svizzera: a Varese le istituzioni italiane manco sanno che cosa siano.
          4) la flessibilita' e' un optional, seriamente. E
          con essa,
          l'intelligenza.E nel tuo caso abbiamo una dimostrazione lampante.
          5) l'assistenza medica e' patetica. Ad oggi, se
          devo andare dal medico non so da chi andare,
          perche' non te ne viene assegnato o suggerito
          uno.Da quando va attribuito d'ufficio un medico? Ti confondi con l'avvocato d'ufficio? Oppure preferisci gli esempi di malasanità denunciati settimanalmente da Striscia la notizia. Il problema non e' solo per me che sono uno
          sXXXXX immigrato con un Ph.D., ma anche per chi
          viene da un altro cantone, o
          citta'Il problema è tuo che credi che un PhD ti spalanchi tutte le porte di questo mondo. Svegliati!
          6) la raccolta differenziata e' patetica. Porta a
          porta una volta al mese, sei costretto a tenerti
          la roba in casa. Poi, la carta devi
          impacchettargliela come se fosse un regalo, con
          tanto di cordino, altrimenti non la
          prendono.Stai forse negando che ogni cittadina abbia un centro raccolta dei rifiuti?Talmente patetica che adesso diventa inutile per il tuo sottile ma intelligentissimo punto di vista. Il PhD lo hai trovato nelle patatine ?
          7) non c'e' la tassa della spazzatura, ergo devi
          comprare sacchetti ufficiali (che costano una
          follia).Si chiama Pay as you use finance, ignorante. È la tassa sul sacco. E la sua diffusione dipende dai cantoni.Ma sei di un ignoranza pazzesca per avere un PhD Se usi un altro sacchetto, lo aprono e
          cercano qualcosa che riveli la tua identita', per
          recapitarti la multa. Infatti...si chiama pay as you use finance.Ma forse è meglio il sistema di Napoli, dove ti mettevano mucchi di spazzatura di ogni genere davanti all'entrata di casa toleindoti pure il diritto a respirare aria pulita.Tralasciando il sistema, il
          fatto e' che sti sacchetti del XXXXX sono
          introvabili, e se vai in un qualsiasi
          supermercato trovi i sacchi non certificati.Evidentemente se vai a cercarli 10km al di fuori del tuo comune...ma tu hai il PHD e sei troppo intelligente per capirlo.
          Quindi, non solo non trovi quelli che ti servono,
          ma se compri quelli che trovi, rischi pure la
          multa.
          Ma tu hai il PhD, no? Usalo quel cervello invece di portartelo appresso come zavorra.
          ah, ma i treni sono in orario...Si e tu sei proprio un cogl...!
        • nash55 scrive:
          Re: Orolologi ?
          E' qui che ti sbagli perchè i treni in Svizzera non sono più in orario grazie al vostro Cessalpino.
    • Muezzin Alcolizzat o scrive:
      Re: Orolologi ?
      - Scritto da: Nome Cognome
      Pensando alla Svizzera mi viene più in mente
      l'hemmental..Sistema la h: Emmenthal
    • third man scrive:
      Re: Orolologi ?
      - Scritto da: Nome Cognome
      Pensando alla Svizzera mi viene più in mente
      l'hemmental..

      Il celebre formaggio coi buchi.

      Più ne mangi e più software coi bachi scrivi ;)orologi a cucu, orson welles, citazioni per informatici troppo giovani !!
Chiudi i commenti