Sicurezza, cerotti per tutti

Oracle, Adobe e Apple distribuiscono aggiornamenti per tappare bachi e falle presenti nei rispettivi prodotti. Nel caso di Apple l'update non annulla il jailbreaking dell'ultima versione di iOS

Roma – Sono giorni di patch e update di sicurezza, questi ultimi della quarta settimana di febbraio, e tre delle aziende più bersagliate da hacker, smanettoni e criminali hanno distribuito codice fresco pensato per chiudere la porta a malware, exploit e malfunzionamenti variamente assortiti.

In prima linea sul fronte vulnerabilità c’è naturalmente Oracle, che nei giorni scorsi ha rilasciato il già annunciato update a Java pensato per chiudere la falla 0-day già sfruttata dai cyber-criminali su sistemi Mac. L’update della virtual machine di vulnerabilità ne chiude ben tre (livello critico massimo), ed è disponibile sia per sistemi Apple che per gli altri OS per computer .

Falla 0-day chiusa anche per Adobe, che distribuisce un bollettino di sicurezza per Reader e il noto buco nella tecnologia di sandbox sfruttato da malware scoperto “in the wild”. L’aggiornamento riguarda tutte le versioni di Reader supportate, e Adobe raccomanda l’installazione della nuova versione sia su Windows che su Mac.

Anche Apple, infine, si dà da fare sul fronte degli aggiornamenti con iOS 6.1.2: l’update per iOS da 12 e passa Megabyte dovrebbe risolvere il problema con Exchange riportando il consumo della batteria a livelli normali, mentre il trucco per bypassare il lock screen e relativa password continua a funzionare senza problemi.

E per chi temesse di un contrattacco di Cupertino nei confronti del jailbreaking e dei terminali “sbloccati”, lieta novella sarà la perdurante validità dell’exploit usato dal tool recentemente rilasciato per eseguire il jailbreak di dispositivi basati su iOS 6.x.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti