Sicurezza, Microsoft sgancia 20 patch

I bollettini di sicurezza pubblicati da Microsoft questo mese correggono numerose vulnerabilità, ma ad aiutare i poveri amministratori di sistema c'è un nuovo indice per la valutazione del rischio

Roma – Sono ben undici i bollettini di sicurezza pubblicati da Microsoft lo scorso martedì notte, quattro dei quali classificati con il massimo grado di rischio. In totale, le vulnerabilità corrette sono una ventina, ed interessano Office, Internet Explorer e diversi componenti di Windows.

I bollettini “critici”, ossia quelli contenenti almeno una vulnerabilità che possa essere utilizzata per eseguire codice da remoto, riguardano Active Directory, Internet Explorer, il servizio Host Integration Server RPC di Windows ed Excel.

Da questo mese gli amministratori di sistema hanno anche un altro parametro, oltre al grado di rischio assegnato ai singoli bollettini, per comprendere la gravità di una debolezza e stabilire la priorità degli aggiornamenti. Si chiama Exploitability Index (EI), o Indice di vulnerabilità , ed è espresso con un numero compreso tra 1 e 3: questo suggerisce il grado di probabilità che un cracker possa sfruttare con successo la debolezza utilizzando un codice maligno (exploit). Con un indice pari a 1 la probabilità è elevata, con 2 è scarsa, con 3 è virtualmente nulla. L’EI è visibile direttamente dalla pagina di riepilogo dei bollettini mensili.

Una descrizione in italiano dei bollettini di questo mese è fornita, come di consueto, anche sul blog di Feliciano Intini, chief security advisor di Microsoft Italia: qui si trovano anche delle matrici sinottiche che analizzano nel dettaglio i rischi e la portata di ciascuna vulnerabilità.

Come di consueto, SANS Institute ha pubblicato una tabella che, nel valutare il fattore di rischio dei singoli bollettini, discrimina tra client e server: ad esempio, le vulnerabilità legate ad Office sono considerate della massima pericolosità sia per gli utenti desktop che per i server aziendali, mentre le debolezze di IE sono definite “critiche” per i client e “importanti” per i server.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • MJVMJV scrive:
    A quando l'agenzia italiana?
    Un'agenzia italiana mi sarebbe molto utile visto che cerco disperatamente "persone" da assumere (le virgolette sono significative). Per lo stipendio non c'è problema si parte da 28K lordi in su.
    • davide73 scrive:
      Re: A quando l'agenzia italiana?
      28K lordi siamo un po' bassini...- Scritto da: MJVMJV
      Un'agenzia italiana mi sarebbe molto utile visto
      che cerco disperatamente "persone" da assumere
      (le virgolette sono significative). Per lo
      stipendio non c'è problema si parte da 28K lordi
      in
      su.
  • dti scrive:
    In effetti è proprio vero...
    In effetti e' proprio vero, cosa ne sanno di alta economia 4 cantinari senza ragazza, che vanno al loro proprio colloquio di lavoro in inbfradito e con la camicia a quadri fuori dai pantaloni?Evidentemente nulla. con linux non si e' sicori di nulla, linux non e' sicuro ne come investimento tecnologico, ne come infestimento finanziario.Daltronde che con microsoft billgates e' diventatoi ricco, mentre con linux stallmann si accontenta di viaggiare ilmodno dormendo e mangiando a sbafo a casa del cantinaro del luogo, la dice lunga sul modello di business e sulle reali solidita' tecnologiche dei due progetti.Investire in linux e' doppiamente sbagliato, sia economicamente che tecnologicamente.
    • Cosino scrive:
      Re: In effetti è proprio vero...
      - Scritto da: dti

      Investire in linux e' doppiamente sbagliato, sia
      economicamente che


      tecnologicamente.ma dovresti dirlo a chi in linux e affini ha già investito (aziende, enti pubblici, governi, provincie, regioni ecc ecc), mica a noi ;). Magari li convinci.......eh eh eh eh
      • nome e cognome scrive:
        Re: In effetti è proprio vero...

        ma dovresti dirlo a chi in linux e affini ha già
        investito (aziende, enti pubblici, governi,
        provincie, regioni ecc ecc), mica a noi ;).

        Magari li convinci.......eh eh eh ehPrima bisogna trovarli.
        • Cosino scrive:
          Re: In effetti è proprio vero...
          - Scritto da: nome e cognome

          ma dovresti dirlo a chi in linux e affini ha già

          investito (aziende, enti pubblici, governi,

          provincie, regioni ecc ecc), mica a noi ;).



          Magari li convinci.......eh eh eh eh

          Prima bisogna trovarli.beh qui di sicuro non sono ;)
        • Nome e Nome scrive:
          Re: In effetti è proprio vero...
          - Scritto da: nome e cognome

          ma dovresti dirlo a chi in linux e affini ha già

          investito (aziende, enti pubblici, governi,

          provincie, regioni ecc ecc), mica a noi ;).



          Magari li convinci.......eh eh eh eh

          Prima bisogna trovarli.potresti iniziare la ricerca da qui:http://www.codehost.com/where/http://news.softpedia.com/news/Hollywood-Loves-Linux-45571.shtmlhttp://royal.pingdom.com/2008/08/21/linux-popularity-across-the-globe/http://www.italiasw.com/niente-piu-windows-nelle-scuole-svizzere-solo-linux/http://punto-informatico.it/1872149/PI/News/peugeot-citroen-migra-20mila-pc-linux.aspxhttp://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/08_ottobre_17/sardegna_linux_software_libero_1ec75fe2-9c2f-11dd-962f-00144f02aabc.shtmlecc ecc la lista è enorme..... mi spiace ma non ho tempo..
    • marco scrive:
      Re: In effetti è proprio vero...
      Impara a scrivere l'italiano per favore, non prenderla come una cosa personale, ma le tue frasi sono sconclusionate, e' difficile seguire il filo del discorso.
    • pabloski scrive:
      Re: In effetti è proprio vero...
      detto da uno che non sa nemmeno scrivere in italiano è da rideresu dai vai, il centro d'assistenza t'aspetta, forse stavolta la riparano la tua Xbox afflitta da red ring of death :D
  • Utopia scrive:
    Linux Day 2008
    Il Linux Day è una manifestazione italiana che ha lo scopo di promuovere il sistema operativo Linux e il software libero, e consiste in un insieme di eventi contemporanei organizzati in diverse città. Il Linux Day è promosso e organizzato dai LUG italiani.La Italian Linux Society (ILS) ne stabilisce la data e, a volte, fornisce proprio materiale pubblicitario. La responsabilità dei singoli eventi locali è lasciata ai rispettivi gruppi organizzatori, che hanno libertà di scelta per quanto riguarda i dettagli delle iniziative locali, nelrispetto delle linee guida generali definite da ILS. La manifestazione è nata nel 2001 per iniziativa di Davide Cerri di ILS, con lo scopo di valorizzare la rete dei LUG italiani organizzando una manifestazione di portata nazionale ma allo stesso tempo delocalizzata sul territorio. www.linuxday.calabria.it
  • Steve Ballmer scrive:
    Lo so io!
    Linux i lavoratori IT li ricolloca a maturare accanto a vino e salami: IN CANTINA!!! (idea) O)(troll3)(rotfl)
  • Sacc scrive:
    E cosa c'entra linux?
    Mi sa che ormai PI usa questa parola come prezzemolino, per il suo gregge selezionato di linari disperati e dannati(rotfl)
    • Ma basta... scrive:
      Re: E cosa c'entra linux?
      Cosa non ti è chiaro di questa frase? "Punto Informatico ha sottoposto ad una intervista doppia Brent Marinaccio di HotLinuxJobs e Lukas Chaplin di Linux Lancers, titolari di due agenzie di collocamento Linux, la prima negli USA l'altra in Europa"Attivare i neuroni prima di postare, pare brutto? So che non è facile per chi usa solo windows, ma un po' di sforzo dai...
      • erix scrive:
        Re: E cosa c'entra linux?
        - Scritto da: Ma basta...
        Cosa non ti è chiaro di questa frase?

        "Punto Informatico ha sottoposto ad una
        intervista doppia Brent Marinaccio di
        HotLinuxJobs e Lukas Chaplin di Linux Lancers,
        titolari di due agenzie di collocamento Linux, la
        prima negli USA l'altra in
        Europa"agenzie di collocamento Linux?(rotfl)(rotfl)fanatismo allo stato puro
        • azas scrive:
          Re: E cosa c'entra linux?
          - Scritto da: erix
          - Scritto da: Ma basta...

          Cosa non ti è chiaro di questa frase?



          "Punto Informatico ha sottoposto ad una

          intervista doppia Brent Marinaccio di

          HotLinuxJobs e Lukas Chaplin di Linux Lancers,

          titolari di due agenzie di collocamento Linux,
          la

          prima negli USA l'altra in

          Europa"

          agenzie di collocamento Linux?

          (rotfl)(rotfl)

          fanatismo allo stato puroYeah, gran acume!It's the market baby.Strutture informatiche basate su gnu/linux richiedono personale qualificato e con esperienza in tale specifico campo.Dunque ne consegue che in stato di "richiesta" il mercato reagisce creando anche "offerta".Si in un certo senso e' fanatismo, economico pero' ;-)Purtroppo non sembri lavorare nel campo e non capisci la differenza tra i.e.:- sysadmin Windows (certificazioni e relativa esperienza)- sysadmin *nix (AIX, HP-UP, Solaris ecc, certs+exp)- sysadmin gnu/linux (gnu/linux distros + certs + exp)Il tuo fanatismo, o meglio la tua mancanza di adesione alla realta' europea (ok ok sei scusato in quanto italiano) non ti fa comprendere che esistono strane realta' (toh fuori dal mio orticello coltivano cose diverse... ma mica le mangiano doh)
    • Petengy scrive:
      Re: E cosa c'entra linux?
      ma..... hai letto l'articolo ???
    • pabloski scrive:
      Re: E cosa c'entra linux?
      dai dai ti capisco, dopo aver 500 per svista ultimate, ti accorgi che è un accrocchio e adesso pure il red ring of deatch della tua xbox elite mega-ultra-special ....mi dispiace tantissimo, immagino tu stia soffrendo moltonon ti abbattere dai, con windows 7 sarà anche peggio :D
  • Renji Abarai scrive:
    Closed Mind
    Incredibile come si cerchi di parlare con certe persone e si nota che sono contenti di questo articolo!!!!Accontentatevi dei dati relativi e di fuffa.Per una volta che si cerca di capire effettivamente con tanta buona volontà si ricevono delle risposte scontate.Leggi l'articolo, rileggilo e esponi dei dubbi. Titolo ovviamente che non c'entra nulla ma c'è scritto Linux. Farà felice qualcuno.Io fossi in voi mi arrabbierei per la superficialità della cosa.La prossima volta che mi dicono: "guardati attorno, linux è ovunque, è il futuro!"potrò linkare questo articolo senza senso.
    • Wannabe scrive:
      Re: Closed Mind
      - Scritto da: Renji Abarai
      Incredibile come si cerchi di parlare con certe
      persone e si nota che sono contenti di questo
      articolo!!!!
      Accontentatevi dei dati relativi e di fuffa.Rieccoti, benissimo, felice di risentirti sono ancora in credito di una risposta la' sopra hai rinunciato perche' dubiti nelle mie capacita'? Tu ti sottovaluti, se magari pensi che io (e altri) siamo duri a capire, certamente tu sei parecchio sveglio, competente e informato e quindi puoi facilmente spiegarci il tuo punto di vista in maniera molto, molto convincente. Se non hai argomenti invece e' gia' piu' triste.In particolare ci siamo lasciati dove tu dicevi che al massimo al massimo nell'intervista viene raccontata la storiella di 3 gatti, io ti ho replicato abbastanza puntualmente sui 3 gatti ma con dispiacere ho notato che sei rimasto senza argomenti. Per favore, con calma e pazienza spiegami da dove trai la conclusione dei 3 gatti, con quali cifre. Spiegami anche dove e' sbagliato ritenere che l'articolo non abbia nulla di strano, dato che, come dicevo il 99.99 % dell'IT non passa x l'Italia e rincaro:notizie su PI di oggiItalia, in arrivo nuove forme di censura
      notizia italianissimaPlayboy, ops sta in USA come sedeLinux beh saltiamoCubasia (non letto solita fuffa e' un pezzo che lo salto)Fumetti
      italiaIntel e SSD
      USANvidia
      no Italy manco quiGoogle
      no ItalyBirre e iPhone
      no ItalyXO e Classmate
      no ItalyProseguo? No basta cosi' rende il concetto, vd. mia affermazione che parlare di IT significa parlare di mondo e in particolare di USA, non ci si scappa. Se ti piacciono gli articoli autarchici invece che di IT forse sarebbe meglio ti occupassi di scavi archeologici in quel di Pompei, e' inevitabile in questo caso parlare di Italia.
      Per una volta che si cerca di capireAh, io guarda un po' tutte le volte cerco di capire, ma se uno non ci e' abituato effettivamente la "prima volta" si puo' avere qualche problema ...
      effettivamente con tanta buona volontà si
      ricevono delle risposte
      scontate.
      Leggi l'articolo, rileggilo e esponi dei dubbi. Grazie per l'implicito complimento, si vede che le mie risposte non erano scontate io non ti ho scritto ne' di leggere, ne' di rileggere.
      Titolo ovviamente che non c'entra nulla ma c'è
      scritto Linux.Linux e il collocamento dei lavoratori IT.L'articolo parla effettivamente di questo. Domanda al pubblico che eventualmente legge: c'e' qualcun altro che ritiene che il titolo sia menzognero e che nell'articolo si parli chesso' di coltivazione delle patate?
      Io fossi in voi mi arrabbierei per la
      superficialità della
      cosa.E' un'articoloooooo, non e' un saggio, non e' un trattato, da' qualche spunto. Ribadisco comunque che mi associo alla richiesta di altri interventi con dettagli sulla questione. Comunque come ti ho dimostrato Internet e' una grande biblioteca, vuoi approfondire l'argomento senza aspettare? Googla. Io in 5 minuti ho trovato 3 offerte di lavoro nel settore open source, te le ho citate sopra. Se poi fai un salto su sourceforge e inserisci Italia trovi un po' di progetti, certi non sono niente di che, a partire da altri trovi siti di aziende italiane che sviluppano open. Basta cercare, non e' difficile, oppure si' se e' "per una volta che si cerca di capire"
      La prossima volta che mi dicono:
      "guardati attorno, linux è ovunque, è il futuro!"
      potrò linkare questo articolo senza senso.Chi stai citando? Io non l'ho letto nei post e non l'ho detto minimamente, mi sento di sottoscrivere la tua presunta citazione con una variante"guardati attorno, ANCHE linux è il presente e il futuro". E se vogliamo proprio fare e finire lo slogan ci attacco: potrebbe essere la TUA occasione.Ma la mia spiegazione della tua posizione (che il tuo "per una volta che cerco di capire" che tradisce chiaramente il tuo atteggiamento preconcetto) era chiara e piena e ti fa esattamente la foto:di un discorso si capisce quel che si vuole e quel che si può anche contro l'immediata evidenza di quel che e' stato detto.A questo punto potrei anche arrendermi, ma mi romperebbe che qualcuno si leggesse solo l'ultimo post a firma tua senza replica. Potrebbe rinuciare anche lui a capire, come sistema e non come eccezione.
      • Wannabe scrive:
        Re: Closed Mind
        PS E scusami ma ci tengo a dire che non voglio convincere a tutti i costi, a me non cambia nulla se tu non credi nelle possibilita' dell'open. Fai come ritieni, del resto non hai bisogno del permesso di nessuno. Pero' mi scoccia parecchio, come gia' detto, che qualcuno che non conosce bene la materia non sia in grado di farsi una SUA idea avendo a disposizione punti di vista diversi. Poi stara' a chi passa di qui e si prende la briga di leggere a vedere quale sono le affermazioni che hanno riscontri oggettivi, argomenti migliori o quelle che sono sparate e basta.
        • Renji Abarai scrive:
          Re: Closed Mind
          per una volta non stavo facendo distinzione tra open e closed.Non ho denigrato linux e nemmeno altri programmi open.Sto puntualizzando su un intervista inutile dove persone sparano numeri relativi a dati che conoscon solo loro e consigli paternali su come compilare curriculum come se fosse un articolo di Cubasia.
      • ocan scrive:
        Re: Closed Mind
        Wow.Sinceri complimenti.Quoto!
      • Renji Abarai scrive:
        Re: Closed Mind
        Veramente è dalle 13 che c'era il mio post.Comunque su un articolo che parla di linux e del collocamento nell'IT ci si aspetta almeno una lista di posti dove le persone sono collocate.Si parla di boom in Europa e non viene citato un benemerito favone.Evidentemente piace parlare ma zero argomenti.L'IT non passa dall'Italia?E chi lo pretende.Cito: "Lukas Chaplin: Il tasso di sviluppo degli impieghi legati a tale segmento è letteralmente esplosivo qua in Europa"Ok ora mi spieghi per cosa.Che aziende, che campi? che cosa cercano, cosa richiedono?Cito ancora:"Se vogliamo parlare di retribuzione, tutte queste citate hanno visto un decente aumento dei salari di base (10-20%+) nell'ultimo biennio. "10-20% rispetto a cosa? un conto è un 10-20% su 1000 euro un altro su 5000 un altro ancora su 200.Lo vuoi capire che sono frasi buttate li.E se non lo vuoi capire puoi aggregarti ad AlexFalcone e continuare a ribaride che è l'intervista è così e così deve rimanere.Io rimango del mio parere che è un intervista che non ha senso.
        • krane scrive:
          Re: Closed Mind
          - Scritto da: Renji Abarai
          Io rimango del mio parere che è un intervista che
          non ha senso.Ma tu li leggi ancora gli articoli di PI ?? :$Non vieni qui a trollare e basta come il 90% dei vecchi utenti (multinick esclusi (rotfl)) ?
        • Wannabe scrive:
          Re: Closed Mind
          - Scritto da: Renji Abarai
          Veramente è dalle 13 che c'era il mio post.A dire il vero stavamo parlando un pezzo piu' in su e li' risposte zero ma apertura di un thread ex novo.
          Comunque su un articolo che parla di linux e del
          collocamento nell'IT ci si aspetta almeno una
          lista di posti dove le persone sono
          collocate....Dal dire che poteva risultare piu' informativo a dire che e' fuffa pura ce ne passa. Elementi di interesse ce ne sono.
          Che aziende, che campi? che cosa cercano, cosa
          richiedono?Campi programmazione se ti intendi di device driver, se fai il sistemista o in genere sono apprezzate 3 certificazioni. E' gia' qualcosa e il mio consiglio eragooooogleTi ho dato 3 link sopra, te ne mollo un'altro appena cercatohttp://www.backinjob.it/offerte_lavoro/offerte_lavoro_linuxE sono sicuro che tu puoi trovare da solo quanto materiale vuoi.
          Lo vuoi capire che sono frasi buttate li.Quello che capisco e' che secondo te si poteva fare di piu' ed e' gia' la terza volta che mi associo a te in un appello alla redazione ad approfondire. Quello che non capisco e' che tu abbia iniziato (per poi ammorbidire appena un po') dicendo che il titolo e' menzognero e che l'articolo e' assolutamente 0 informativo.Capisco pure e ti cito di nuovo:
          Per una volta che si cerca di capireChe non e' l'atteggiamento giusto per trovare elementi utili, tradisce molto una vita di preconcetti da cui, pur con buona volonta' e' difficile liberarsi.
          Io rimango del mio parere che è un intervista che
          non ha
          senso.Appunto, ribadisci che non ha senso, e il mio problema nei tuoi confronti su questa questione e' tutto qui: che potrebbe avere maggior contenuto e dettagli, va bene, ci potrei anche stare. Che non ha senso proprio no.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Closed Mind
            Io invece ci vedo utilità zero.Usare Google? Possiamo proporlo allora a tutti al posto di frequentare forum. Sinceramente vedo veramente un gran vuoto attorno a un titolo che sarebbe stato promettente.Ora però è finita la settimana lavorativa e per il vostro piacere mi levo dalle scatole.Buon Weekend a tutti.
          • Wannabe scrive:
            Re: Closed Mind
            - Scritto da: Renji Abarai
            Io invece ci vedo utilità zero.E fai male.
            Usare Google?
            Possiamo proporlo allora a tutti al posto di
            frequentare forum.
            Vorrei farti notare che questo forum sta su google e se cerchi linux e lavoro tra i risultati ti saltera' fuori questa e altre discussioni. Quindi e' un non senso questo rigetto di google. Punto-informatico non e' la bibbia di Internet e' un posto dove qualcuno perde tempo, qualche altro posta in buona fede e secondo scienza e coscienza, si trovano gran vaccate e qualche pezzo buono. Notizione, la' fuori i siti sono centinaia di milioni. Butta un occhio.
            Ora però è finita la settimana lavorativa e per
            il vostro piacere mi levo dalle
            scatole.
            Buon Weekend a tutti.Anche a te e se per caso la voglia di capire ti aumenta ricordati che DoS permettendo (o altre pippe sull'ADSL) google e' sempre li' ...
          • Wannabe scrive:
            Re: Closed Mind


            Ora però è finita la settimana lavorativa e per

            il vostro piacere mi levo dalle

            scatole.PS Da un certo punto di vista sono pure contentone di averti, sto pensando di passare commerciale e come sai la clientela si fa sempre piu' ostica. PI e' un buon allenamento per parlare a sordi, ciechi, muti vari ed eventuali. E' un esercizio che consiglio a tutti :-)
        • Petengy scrive:
          Re: Closed Mind
          - Scritto da: Renji Abarai
          Veramente è dalle 13 che c'era il mio post.
          Comunque su un articolo che parla di linux e del
          collocamento nell'IT ci si aspetta almeno una
          lista di posti dove le persone sono
          collocate.e perchè ??? è un articolo, appunto, non una rubrica di annunci di lavoro .... o no ?
          Si parla di boom in Europa e non viene citato un
          benemerito
          favone.viene citato il boom ... appunto
          Evidentemente piace parlare ma zero argomenti.
          L'IT non passa dall'Italia?
          E chi lo pretende.
          Cito:
          "Lukas Chaplin: Il tasso di sviluppo degli
          impieghi legati a tale segmento è letteralmente
          esplosivo qua in
          Europa"
          Ok ora mi spieghi per cosa.
          Che aziende, che campi? che cosa cercano, cosa
          richiedono?
          Cito ancora:
          "Se vogliamo parlare di retribuzione, tutte
          queste citate hanno visto un decente aumento dei
          salari di base (10-20%+) nell'ultimo biennio.
          "
          10-20% rispetto a cosa? un conto è un 10-20% su
          1000 euro un altro su 5000 un altro ancora su
          200.evidentemente voleva porre l'accento sull'incremento stesso al di la dei valori assoluti.....
          Lo vuoi capire che sono frasi buttate li.a me non sembrano frasi buttate li..... anzi tutt'altro
          E se non lo vuoi capire puoi aggregarti ad
          AlexFalcone e continuare a ribaride che è
          l'intervista è così e così deve
          rimanere.

          Io rimango del mio parere che è un intervista che
          non ha
          senso.diciamo solo che è un intervista che non ti piace, ma il senso direi che c'è eccome..... ovviamente rispetto il tuo parere.
      • Petengy scrive:
        Re: Closed Mind
        non solo ti straquoto, ma ancora una volta faccio notare la grandissima utilità dei pacchiani interventi di abari nel senso che spronano interventi come i tuoi che aiutano a completare e chiarire ulteriormente le questioni che il nostro amico cerca di "screditare".Insomma ottiene puntualmente l'effetto contrario, dando l'opportunità, a chi ancora non avesse ben chiara la situazione, di farsi un quadro piu' preciso.... e completo ;)quindi invito tutti a seguire lo strascico di risposte agli interventi di abari, cosi da avere maggiori info sull'argomento, tanto la puerilità dei suoi interventi ormai è palese a tutti, questo permette di filtrare senza difficoltà la sua fuffa dalle argomentazioni "intelligenti".Ciau ne
    • Petengy scrive:
      Re: Closed Mind
      beh per trovare un senso all'articolo devi solo leggerlo e associare i significati alle varie frasi.Posso solo riassumere che in pratica viene detto che l'offerta di lavoro nell'open source in ambito linux è destinato a crescere a meno di crolli (ulteriori) dell'economia globale......se c'è qualche "pezzo" che non capisci postalo che proviamo a spiegartelo.
  • Testazza scrive:
    Quanto prendete?
    Non solo i datori di lavoro non dicono lo stipendio che vi daranno, ma anche tra di noi non ci diciamo niente, così non si sa mai quanto chiedere e come "gira" il mercato.Io piglio 1300 mese, non mi vergogno di dirlo, e voi??
    • pico scrive:
      Re: Quanto prendete?
      - Scritto da: Testazza
      Non solo i datori di lavoro non dicono lo
      stipendio che vi daranno, ma anche tra di noi non
      ci diciamo niente, così non si sa mai quanto
      chiedere e come "gira" il
      mercato.
      Io piglio 1300 mese, non mi vergogno di dirlo, e
      voi??Paga base 1760 al mese.A San Marino. ;)
      • Testazza scrive:
        Re: Quanto prendete?
        Porca ..
        • belzebu scrive:
          Re: Quanto prendete?
          - Scritto da: Testazza
          Porca ..Inizia a toglierci tasse da pagare in italia e contributi inps (se sei italiano ovviamente).
          • pico scrive:
            Re: Quanto prendete?
            - Scritto da: belzebu
            - Scritto da: Testazza

            Porca ..

            Inizia a toglierci tasse da pagare in italia e
            contributi inps (se sei italiano
            ovviamente).Vero, se non sei residente sei soggetto a doppia tassazione.Non è il mio caso, io sono residente.
      • next scrive:
        Re: Quanto prendete?
        - Scritto da: pico
        A San Marino. ;)Prima o poi anche la pacchia di voi sanmarinesi finirà.
        • pico scrive:
          Re: Quanto prendete?
          - Scritto da: next
          - Scritto da: pico


          A San Marino. ;)

          Prima o poi anche la pacchia di voi sanmarinesi
          finirà.Beh, sono 1708 anni che aspettate ciò. Continuate ad aspettare.... :p
          • next scrive:
            Re: Quanto prendete?
            - Scritto da: pico
            Beh, sono 1708 anni che aspettate ciò. Continuate
            ad aspettare....
            :pSono fiducioso.Poi san marino è bellissima per l'amor di dio ma certe cose sono intollerabili.
          • bubu scrive:
            Re: Quanto prendete?

            certe cose sono
            intollerabili.?!?In che senso intollerabili?Perchè a S. Marino la paga minima è migliore di quella in Italia?Anche in Svizzera penso che il minimo sia più alto che qui.... intollerabile anche questo?
          • Petengy scrive:
            Re: Quanto prendete?

            Anche in Svizzera penso che il minimo sia più
            alto che qui.... confermo..
        • Punisher scrive:
          Re: Quanto prendete?
          - Scritto da: next
          - Scritto da: pico


          A San Marino. ;)

          Prima o poi anche la pacchia di voi sanmarinesi
          finirà.Non c'è più trippa per sammarinesi?
        • MArco scrive:
          Re: Quanto prendete?
          Quando vi ho lavorato nel 2003 era caduto il governo 5-6 volte in un anno
      • Guybrush scrive:
        Re: Quanto prendete?
        1350 al mese, per 14 mesi, produttivita' esclusa (e quest'anno e' andata bene, quindi ci sara' pure quella).Purtroppo pero' devo tenere le mani lontano dai PC e far fare il lavoro ad altri.Grunf.-- GT
      • AndyCapp scrive:
        Re: Quanto prendete?
        Network engineer2880 netti al mese + assicurazione,assistenza medica,dentista,palestra
        • cRoW2k scrive:
          Re: Quanto prendete?
          sticazzi! Davvero complimenti, vi serve un SysAdm? :) Mi bastano 2500 dai
          • AndyCapp scrive:
            Re: Quanto prendete?
            In UK si prendono tranquillamente
          • Mr.God scrive:
            Re: Quanto prendete?
            - Scritto da: AndyCapp
            In UK si prendono tranquillamenteGrazie al flauto di carne! Vivere é uno sfacelo, se prendi una casa sotto i 1200 euro hai i topi che ti camminano sopra.
      • Zappa scrive:
        Re: Quanto prendete?
        Io prendo 1700 euro al mese, lordi in PIva col regime agevolato, spero che tra tasse e Inps mi resti almeno 1000 o 1100 euro al mese netti alla fine dei conteggi annuali.Cmq siamo noi informatici che ci sottovalutiamo troppo, non dobbiamo avere paura di pretendere soldi da un amico, magari avvocato, che ci chiede come masterizzare un dvd video; lui se gli chiediamo di prepararci un lettera ce la farebbe pagare e come...Il tempo che noi passiamo a smanettare su un sw deve venire ripagato in qualche modo o no?Ciao
    • Danix scrive:
      Re: Quanto prendete?
      Sistemista/Tecnico informatico e DBA presso il cliente: 1157 euro al mese più 200 euro circa di spese documentate(treno+pasti)
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: Quanto prendete?
      - Scritto da: Testazza
      Non solo i datori di lavoro non dicono lo
      stipendio che vi daranno, ma anche tra di noi non
      ci diciamo niente, così non si sa mai quanto
      chiedere e come "gira" il
      mercato.
      Io piglio 1300 mese, non mi vergogno di dirlo, e voi??circa 200+IVA al giorno.
      • ciccio pasticcio scrive:
        Re: Quanto prendete?
        per fare?
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Quanto prendete?
          - Scritto da: ciccio pasticcio
          per fare?Sistemista applicativo. Lavoro su una farm di circa duecento server (sistemi *nix e Windows) critici per l'intero gruppo bancario.
          • smegma scrive:
            Re: Quanto prendete?
            Ok ma giusto per farsi un'idea alla fine dell'anno quanto è il totale lordo?P.S.Io guadagnavo 1500 nette ora ho mandato tutti a quel paese e ne guadagno 1100 per fare tutt'altro.P.P.S.Lo sò sono 1 genio (geek)
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Quanto prendete?
            - Scritto da: smegma
            Ok ma giusto per farsi un'idea alla fine
            dell'anno quanto è il totale lordo?Mediamente 20-22 giornate al mese, più qualche straordinario, meno tre-quattro settimane di ferie...Vedi tu.
          • Porello scrive:
            Re: Quanto prendete?
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: ciccio pasticcio

            per fare?

            Sistemista applicativo.
            Lavoro su una farm di circa duecento server
            (sistemi *nix e Windows) critici per l'intero
            gruppo
            bancario.200 + iva, quindi in proprio, a occhio sono 4000 mese lorde, togli previdenza e tasse (e altre spese tipo aggiornamento che vuol dire corsi e libri e tempo extralavoro) ne restano 2000 circa. Scusami se ti faccio i conti in tasca ma questo thread serve proprio a confrontarsi su questo. Pero' se lavori nel settore banche, hai cosi' tanti server e quindi responsabilita' figurati il tizio che cambia i mouse cosa deve prendere. 20 euro giorno?Torniamo al solito, per quello che si da' si riceve abbastanza poco in Italia, lo confermano tutti gli interventi che ho letto qui. Ma forse sono pessimista, chi guadagna bene bene in genere non passa su PI, troppo occupato a contare i soldi e delle due l'una: o e' gente che non legge, figurati se scrive (un commerciale?) oppure fa entrambe le cose e si fa un mazzo tanto non ha tempo.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Quanto prendete?
            - Scritto da: Porello
            Scusami se ti faccio i conti in tasca ma questo
            thread serve proprio a confrontarsi su questo.Figurati, per questo sono intervenuto. Altrimenti avrei evitato. :-)Tutto sommato non mi lamento. Fino ad un anno fa dovevo arrangiarmi con un migliaio di euro al mese. Lordi.
      • uno scrive:
        Re: Quanto prendete?
        per 30 gg al mese? xkè partita iva? non sei dipendente assunto?
    • Porello scrive:
      Re: Quanto prendete?
      - Scritto da: Testazza
      Non solo i datori di lavoro non dicono lo
      stipendio che vi daranno, ma anche tra di noi non
      ci diciamo niente, così non si sa mai quanto
      chiedere e come "gira" il
      mercato.
      Io piglio 1300 mese, non mi vergogno di dirlo, e
      voi??Sono li' anche io. Helpdesk e Sysadmin server linux.
    • Professiona l scrive:
      Re: Quanto prendete?
      1600 per 14 mensilita + bonus di fine anno (un'altra mensilità praticamente)
      • Porello scrive:
        Re: Quanto prendete?
        - Scritto da: Professiona l
        1600 per 14 mensilita + bonus di fine anno
        (un'altra mensilità
        praticamente)Per fare cosa?E forse e' importante anche un'altra domanda, per lavorare quanto di media alla settimana?
        • Professiona l scrive:
          Re: Quanto prendete?
          Amministratore di sistema Linux (quasi tutto Debian).. unico punto "negativo", non sto in Italia ma in un altro paese del sud Europa abbastanza simile per struttura del mercato IT (dai, è facile da capire :P).Lavoro in ufficio 8 ore al giorno (ok, ogni tanto qualche ora extra scappa, però non è la norma). Senza guardie obbligatorie anche se qualche volta, come nel caso delle ore extra, qualche cosa scappa, purtroppo. 27 giorni lavorativi di vacanze all'anno.Qualche altra informazione? :)
          • Porello scrive:
            Re: Quanto prendete?
            - Scritto da: Professiona l
            Amministratore di sistema Linux (quasi tutto
            Debian).. Devi essere falsissimo, lo sanno tutti che nell'open non c'e' lavoro e futuro, chiedere a Renji ;-)
            unico punto "negativo", non sto in
            Italia ma in un altro paese del sud Europa
            abbastanza simile per struttura del mercato IT
            (dai, è facile da capire
            :P).Ho una mezza, ma almeno il clima e' un po' meglio che da noi, e non solo meteo.
            Lavoro in ufficio 8 ore al giorno (ok, ogni tanto
            qualche ora extra scappa, però non è la norma).
            Qualche altra informazione? :)Debian? Ma c'e' da divertirsi, smanettando sulle tastiere intendo. Sei un collaboratore e non uno schiavo/dipendente, quindi rispetto. C'e' possibilita' di carriera se dimostri di avere una marcia in piu' e soprattutto c'e' posto?
          • Professiona l scrive:
            Re: Quanto prendete?
            - Scritto da: Porello
            Devi essere falsissimo, lo sanno tutti che
            nell'open non c'e' lavoro e futuro, chiedere a
            Renji
            ;-)Lui s'è fatto la sua versione e segue quella.
            Ho una mezza, ma almeno il clima e' un po' meglio
            che da noi, e non solo
            meteo.Sì comunque anche qua c'è aria di crisi (troppo boom edilizio in passato).
            Debian? Ma c'e' da divertirsi, smanettando sulle
            tastiere intendo. Sei un collaboratore e non uno
            schiavo/dipendente, quindi rispetto. C'e'
            possibilita' di carriera se dimostri di avere una
            marcia in piu' e soprattutto c'e'
            posto?Chiarisco: sono assolutamente dipendente, non consulente. Ma potrebbe comunque andare meglio... ho parlato con altri sysadmin che lavorano in imprese, diciamo, "Web 2.0" che possono lavorare da casa, se vogliono (e andare in ufficio solo se assolutamente necessario). E lo stipendio se lo alzano schifo non fa :)
    • XFILE scrive:
      Re: Quanto prendete?

      Io piglio 1300 mese, non mi vergogno di dirlo, e
      voi??1100 mese senza trasferta presso cliente..na miseria...
    • SatHack scrive:
      Re: Quanto prendete?
      1800 +premi, 35 anni, no laurea
    • vavava scrive:
      Re: Quanto prendete?
      Programmatore Java JB250euro/gg +ivaCiao
    • tada scrive:
      Re: Quanto prendete?
      Stessa cifra.Sistemista *nix e Windows.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Quanto prendete?
      - Scritto da: Testazza
      Non solo i datori di lavoro non dicono lo
      stipendio che vi daranno, ma anche tra di noi non
      ci diciamo niente, così non si sa mai quanto
      chiedere e come "gira" il
      mercato.
      Io piglio 1300 mese, non mi vergogno di dirlo, e
      voi??Se non dici che lavoro fai... io prendo 2100 netti mese x 13 mensilità escluso bonus variabile, con macchina, cellulare e assicurazione sanitaria ... in Italia, ma non faccio il sistemista.
      • Nome e Nome scrive:
        Re: Quanto prendete?
        - Scritto da: nome e cognome
        - Scritto da: Testazza

        Non solo i datori di lavoro non dicono lo

        stipendio che vi daranno, ma anche tra di noi
        non

        ci diciamo niente, così non si sa mai quanto

        chiedere e come "gira" il

        mercato.

        Io piglio 1300 mese, non mi vergogno di dirlo, e

        voi??

        Se non dici che lavoro fai...
        io prendo 2100 netti mese x 13 mensilità escluso
        bonus variabile, con macchina, cellulare e
        assicurazione sanitaria ... in Italia, ma non
        faccio il
        sistemista.io invece ce l'ho lungo 26 cm e piscio piu' lontano di tutti....
      • Mr.God scrive:
        Re: Quanto prendete?
        - Scritto da: nome e cognome
        - Scritto da: Testazza

        Non solo i datori di lavoro non dicono lo

        stipendio che vi daranno, ma anche tra di noi
        non

        ci diciamo niente, così non si sa mai quanto

        chiedere e come "gira" il

        mercato.

        Io piglio 1300 mese, non mi vergogno di dirlo, e

        voi??

        Se non dici che lavoro fai...
        io prendo 2100 netti mese x 13 mensilità escluso
        bonus variabile, con macchina, cellulare e
        assicurazione sanitaria ... in Italia, ma non
        faccio il
        sistemista.Fai il cojone, si vede dagli interventi che spargi.
      • Lucy scrive:
        Re: Quanto prendete?
        E che lavoro fai?
    • BIllo Gatesso & Linusso Torlvaldi scrive:
      Re: Quanto prendete?
      - Scritto da: Testazza
      Non solo i datori di lavoro non dicono lo
      stipendio che vi daranno, ma anche tra di noi non
      ci diciamo niente, così non si sa mai quanto
      chiedere e come "gira" il
      mercato.
      Io piglio 1300 mese, non mi vergogno di dirlo, e
      voi??Noi in due circa 1 miliardo di dollari al mese.
  • H5N1 scrive:
    Dublino
    http://jobs.ie/C'è lavoro per tutti.Google offre, inoltre diverse posizioni.Il lavoro a Dublino c'è ed è GIUSTAMENTE remunerato. Le offerte sono chiare e dirette, non come gli annunci qui in italia (minuscolo voluto).Mi sono già candidato a qualcuna.
    • Nessuno scrive:
      Re: Dublino
      @ H5N1 Bhè fammi sapere quando e se ti assumono. Io è quasi 2 mesi che sono a Dublino e nell' ambito dello sviluppo di software, annunci ce ne sono diversi ma la risposta è quasi sempre "Le faremo sapere". In Italia avevo un lavoro discreto nell'ambito della programmazione i miei 1.500 euro netti al mese li portavo a casa. Poi ho pensato, vediamo in Europa cosa offrono e mi ha stupito Dublino (anche se la Svizzera non scherza), ho detto perchè prendere 1 quando posso prendere 2, poi ho scoperto che non sono tutte rose e fiori.A proposito, la vita a Dublino è un pò PIU' cara che in Italia.In bocca al lupo
      • H5N1 scrive:
        Re: Dublino
        Eppure di annunci ve ne sono moltissimi.Io non svolgo più l'attività di programmatore perchè non è lo stile di vita che fa per me (e per altre scelte personali) ma sono un System Admin.Sul sito ho trovato molte posizioni aperte che non ti chiedono, oltre alla conoscenza di Active Directory o Linux o *NIX, delle "addizionali" che poco hanno a che vedere con il SysAdmin come ERP o SAP...Già è molto che chi fa le ricerche sa cosa sta cercando...Che poi non sia facile ottenere un lavoro non lo metto in dubbio, ma sempre meglio che i 1000/mese che prendo come Help Desk Operator...
        • Nessuno scrive:
          Re: Dublino
          Io invece ho fatto il tuo contrario: ero sysadmim e ho cambiato (ero stanco di essere sempre reperibile, i dischi si rompevano a mezza notte del week-end, lavoravi a turni incredibili, per poco più di mille euro) per lo sviluppo software dove (a parte durante i rilasci) fai turni regolari e il week-end sei quasi sempre a casa.Comunque, pensaci bene prima di mollare un lavoro fisso (anche 1000 euro sono meglio di nulla) e partire per Dublino. Preferisco un callcenter che un fastfood.Se possono essere utili:http://www.irishjobs.ie/http://www.fas.ie/http://www.cpl.ie/http://www.manpower.ie/http://www.irlandando.it/
  • CSOE scrive:
    Correte correte
    A fare i programmatori open source.
  • Giechi Cian scrive:
    Classico annuncio di lavoro italiano
    Per un proprio cliente leader, cercasi programmatore con conoscenza di Windows, Linux, Mac, Office, MySQL, Oracle, SQL, PL/SQL, .Net, Java, JUnit, Velocity, Struts, JBoss, Apache, Networking, HTML, CSS, Javascript.Si richiede un esperienza di almeno 5 anni nel settore.Età massima 21 anni.Offresi contratto a progetto di 3 mesi con possibilità di proroga.I candidati senza i suddetti requisiti sono pregati di astenersi.
    • AMEN scrive:
      Re: Classico annuncio di lavoro italiano
      - Scritto da: Giechi Cian
      Per un proprio cliente leader, cercasi
      programmatore con conoscenza di Windows, Linux,
      Mac, Office, MySQL, Oracle, SQL, PL/SQL, .Net,
      Java, JUnit, Velocity, Struts, JBoss, Apache,
      Networking, HTML, CSS,
      Javascript.
      Si richiede un esperienza di almeno 5 anni nel
      settore.
      Età massima 21 anni.Ti sei dimenticato la laurea in ingegneria....
    • Testazza scrive:
      Re: Classico annuncio di lavoro italiano
      Inglese parlato e scritto ottimo, capacità di Extreme Problem Solving, ottime doti comunicative, disposto a orari flessibili, obbediente e guinzagliato, si richiede massima serietà e bell'aspetto
      • Wannabe scrive:
        Re: Classico annuncio di lavoro italiano
        - Scritto da: Testazza
        Inglese parlato e scritto ottimo, capacità di
        Extreme Problem Solving, ottime doti
        comunicative, disposto a orari flessibili,
        obbediente e guinzagliato, si richiede massima
        serietà e
        bell'aspettoE anche una sorella gnocca e disponibile ... ;-)
    • GoldenBoy scrive:
      Re: Classico annuncio di lavoro italiano
      ci manca bimbo prodigio all'età massima di 6 anni e disposto a viaggi sulla Luna...
    • antitrollo scrive:
      Re: Classico annuncio di lavoro italiano
      Ti sei dimenticato del Flash ;)- Scritto da: Giechi Cian
      Per un proprio cliente leader, cercasi
      programmatore con conoscenza di Windows, Linux,
      Mac, Office, MySQL, Oracle, SQL, PL/SQL, .Net,
      Java, JUnit, Velocity, Struts, JBoss, Apache,
      Networking, HTML, CSS,
      Javascript.
      Si richiede un esperienza di almeno 5 anni nel
      settore.
      Età massima 21 anni.
      Offresi contratto a progetto di 3 mesi con
      possibilità di
      proroga.
      I candidati senza i suddetti requisiti sono
      pregati di
      astenersi.
      • krane scrive:
        Re: Classico annuncio di lavoro italiano
        - Scritto da: antitrollo
        Ti sei dimenticato del Flash ;)Non l'ha scritto perche' ovviamente e' l'unica cosa su cui sara' messo a lavorare il malcapitato appena entrato nell'azienda
        - Scritto da: Giechi Cian

        Per un proprio cliente leader, cercasi

        programmatore con conoscenza di Windows, Linux,

        Mac, Office, MySQL, Oracle, SQL, PL/SQL, .Net,

        Java, JUnit, Velocity, Struts, JBoss, Apache,

        Networking, HTML, CSS,

        Javascript.

        Si richiede un esperienza di almeno 5 anni nel

        settore.

        Età massima 21 anni.

        Offresi contratto a progetto di 3 mesi con

        possibilità di

        proroga.

        I candidati senza i suddetti requisiti sono

        pregati di

        astenersi.
      • vrms scrive:
        Re: Classico annuncio di lavoro italiano
        Toh:[img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/2/22/Flash_Pack.jpg[/img]- Scritto da: antitrollo
        Ti sei dimenticato del Flash ;)


        - Scritto da: Giechi Cian

        Per un proprio cliente leader, cercasi

        programmatore con conoscenza di Windows, Linux,

        Mac, Office, MySQL, Oracle, SQL, PL/SQL, .Net,

        Java, JUnit, Velocity, Struts, JBoss, Apache,

        Networking, HTML, CSS,

        Javascript.

        Si richiede un esperienza di almeno 5 anni nel

        settore.

        Età massima 21 anni.

        Offresi contratto a progetto di 3 mesi con

        possibilità di

        proroga.

        I candidati senza i suddetti requisiti sono

        pregati di

        astenersi.
    • xxxxxxxxxx scrive:
      Re: Classico annuncio di lavoro italiano
      Dai dai, vediamo chi fa meglio, ho poco tempo per cui iopropongo la versione contratta:"Cercasi tuttologo informatico, offresi mancetta".
    • 0verture scrive:
      Re: Classico annuncio di lavoro italiano
      Deve essere maschio ma fare i pomp... con le tette o si accontentano delle chiappe ?
    • G,G scrive:
      Re: Classico annuncio di lavoro italiano
      questo mi è arrivato sta mattina! (servono minimo 2 anni di esperienza)Requisiti minimi:Conoscenza di C# e in particolar modo:* Sapere chiamare stored Procedure ORACLE ( passare parametri e recuperare cursori)* Saper manipolare file XML (creazione, lettura, trasformazione)* Utilizzo della Serializzazione* ASP.NET (xml, ajax)* WebServicesRequisiti desiderati:Costituiranno poi requisiti preferenziali la conoscenza di- Nunit, Nant, WSE 3- Oracle 10g- Pl/Sql (creazione di Package e stored Procedure)- SQL Server
      • nome e cognome scrive:
        Re: Classico annuncio di lavoro italiano
        - Scritto da: G,G
        questo mi è arrivato sta mattina! (servono minimo
        2 anni di
        esperienza)


        Requisiti minimi:
        - SQL ServerNon mi sembra chiedano la luna... è un posto di lavoro da 25/30 mila lordi l'anno.
    • asd scrive:
      Re: Classico annuncio di lavoro italiano
      hahaha grande, sti imbecilli secondo me manco sanno cosa scrivono e manco sannoquanto ci vuole per imparare il tutto
  • pentolino scrive:
    Complimenti
    Nemmeno un commento serio ad un articolo interessante; penso che questo dissolva ogni dubbio sul fatto che lavorare nell' open source non significhi "lavorare gratis".Poi il fatto che qua in Italia siamo anni luce indietro purtroppo è un problema molto grave, ma chissà che non si riesca a muovere qualcosa, magari partendo dalla sardegna come si diceva ieri.
    • Renji Abarai scrive:
      Re: Complimenti
      Beh sinceramente ho letto l'articolo e sono rimasto molto perplesso.Nel senso che tutti i giorni PI si riempie di post che urlano e sbraitano il fatto che linux è ovunque e tutt'attorno a noi.In effetti si trova in molti dispositivi e fa egregiamente il lavoro che deve fare.Perchè incentrare quest'articolo sulla silicon valley e il lavoro in USA quando evidentemente ci sono molte aziende anche non nell'IT ma che necessitano di figure competenti per far funzionare il proprio oggetto da vendere?Senza dubbio rispecchierebbe quello che il mondo del lavoro richiede in questo momento.Inoltre il fatto che dichiari:"Ci occupiamo solo di open source quindi non posso rispondere su del codice retrocompatibile..."mi lascia altrettanto perplesso. Una figura professionale non tralascia nessun mezzo per raggiungere il proprio scopo. E' giusto prediligere una cosa rispetto ad un altra ma è altrettanto errato ignorare completamente un mezzo che dovrebbe rientrare nelle tue competenze.
      • Wannabe scrive:
        Re: Complimenti

        Perchè incentrare quest'articolo sulla silicon
        valley e il lavoro in USA quando evidentemente ci
        sono molte aziende anche non nell'IT ma che
        necessitano di figure competenti per far
        funzionare il proprio oggetto da
        vendere?Credo che l'articolo in questione sia furbo. Proprio qui su PI tanti gridano open source e tanti rispondono ma dove, quando, si muore di fame.L'articolo quindi mostra e dimostra che non si muore di fame e ci sono delle opportunita' tanto che ci sono cacciatori di teste specializzati a selezionare sistemisti linux (e la logica e' che piu' uno si specializza e piu' e' bravo a fare il suo lavoro).In particolare cosa dicono sti' due tizi? Domanda in crescita, per i programmatori fregano molto quelli che ne capiscono di kernel e device drivers (buon segnale direi, chi fa hw piano piano si adegua a rendere disponibile codice open e se lo fa e' perche' vede che prende spazio e c'e' mercato), stipendi in crescita peraltro.Poi certo ci sono posti nei ristoranti, per programmatori vb ecc. ecc. Ma questa credo sia una risposta seria al dialogo che da un pezzo si svolge su PI, open si muore o non si muore di fame se sei un professionista?Sembra che non si muore.
        • Renji Abarai scrive:
          Re: Complimenti
          A me sembra diverso il discorso.Suona più come: "vuoi seguire i tuoi ideali? Sacrificati, spostati di sede, prendi i soldi che ti offrono e se non hanno trovato le 2 persone che cercano forse non muori di fame".
          • Wannabe scrive:
            Re: Complimenti
            - Scritto da: Renji Abarai
            A me sembra diverso il discorso.
            Suona più come:
            "vuoi seguire i tuoi ideali? Sacrificati,
            spostati di sede, prendi i soldi che ti offrono e
            se non hanno trovato le 2 persone che cercano
            forse non muori di
            fame".Ognuno capisce quel che vuole e quel che puo'.Per me vuol dire che da open si campa come da closed se sai il tuo mestiere. Vuol dire anche che oltre la solita fuffa danno anche qualche indicazione sulle competenze richieste e sulle certificazioni che sono riconosciute.Per me voto positivo all'articolo.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Complimenti
            - Scritto da: Renji Abarai
            Suona più come:
            "vuoi seguire i tuoi ideali? Sacrificati,
            spostati di sede, prendi i soldi che ti offrono e
            se non hanno trovato le 2 persone che cercano
            forse non muori di fame".Perché si dovrebbe cercare una qualche forma di 'messaggio nascosto' in una intervista di questo genere? Sono così inaccettabili per te le risposte dei due intervistati da aver bisogno di travisarle?Nell'intervista sono offerti dei dati tendenziali sul collocamento nel settore IT. Le considerazioni espresse si basano su queste informazioni, mentre la tua considerazione non si capisce su cose sia basata. Somiglia moltissimo ad una presa di posizione pregiudiziale.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Complimenti
            Si e dove sono situati tali dati? A parte sbandierare crescite del 20-30% ma percentuale rispetto a cosa?20% di 1 o 20% di 1000?Vado a un colloquio tanto è in crescita del 20%! quanti ne prendono quindi?Per il resto vedo la storia di cappuccetto rosso o biancaneve. Nulla che non si sia già sentito negli articoli di PI
          • fray scrive:
            Re: Complimenti
            Sono daccordo. C'e' molta ipocrisia. In italia bisogna proprio essere fortunati a trovare un buon lavoro nel campo open source (come dicono loro).Gli stipendi poi? Se conosci la gente giusta arrivi in alto altrimenti sei solo il solito sfigato con contratto da metalmeccanico che non conta niente e questo a prescindere dalle competenze signori.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Complimenti
            - Scritto da: Renji Abarai
            Si e dove sono situati tali dati? A parte
            sbandierare crescite del 20-30% ma percentuale
            rispetto a cosa?Cosa c'è di difficile da capire? Uno che si occupa di collocamento ritiene ci sia una crescita e fornisce una percentuale indicativa. Secondo te di cosa parla? E come è arrivato a questo dato?
            20% di 1 o 20% di 1000?Quale parte di 'aumento del 20%' non ti è chiara? Ma soprattutto che importanza ha il numero totale degli occupati?
            Vado a un colloquio tanto è in crescita del 20%!
            quanti ne prendono quindi?Vai ad un colloquio perché t'interessa valutare una offerta di lavoro. Quanti ne prendono dipende dalle necessità dell'azienda, ma se non sei adatto prenderanno comunque degli altri. Soprattutto la tua è una domanda che non ha nulla a che vedere con l'articolo, e lo sai bene.
            Per il resto vedo la storia di cappuccetto rosso
            o biancaneve. Allora guarda meglio. C'è solo una intervista.
          • Petengy scrive:
            Re: Complimenti
            il punto è che questo articolo dimostra quello che abari ha sempre negato, ovvero che l'Open source puo' anche creare mercato e indotto.... aimè aimè il suo posto di lavoro traballina traballera ;)
          • Professiona l scrive:
            Re: Complimenti
            Se vuoi un lavoro di profilo medio/alto e con uno stipendio degno del profilo nel settore IT in generale e in quello *nix in particolare, purtroppo ti DEVI muovere dall'Italia, almeno ragionando per grandi numeri. Poi sicuramente si possono trovare lavori interessanti e che soddisfano questi requisiti anche quaggiù... però bisogna cercarli col lanternino.
          • Petengy scrive:
            Re: Complimenti
            - Scritto da: Renji Abarai
            A me sembra diverso il discorso.
            Suona più come:
            "vuoi seguire i tuoi ideali? Sacrificati,
            spostati di sede, prendi i soldi che ti offrono e
            se non hanno trovato le 2 persone che cercano
            forse non muori di
            fame".a me suona piu' come un articolo che parla dello stato dell'Open source a livello di offerta di lavoro un un'altra nazione.
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: Complimenti
        - Scritto da: Renji Abarai
        Perchè incentrare quest'articolo sulla silicon
        valley e il lavoro in USA L'intervista è incentrata sul collocamento in ambito open source negli USA ed in Europa.
        Inoltre il fatto che dichiari:
        "Ci occupiamo solo di open source quindi non
        posso rispondere su del codice retrocompatibile..."
        mi lascia altrettanto perplesso. Una figura
        professionale non tralascia nessun mezzo per
        raggiungere il proprio scopo. E' giusto
        prediligere una cosa rispetto ad un altra ma è
        altrettanto errato ignorare completamente un
        mezzo che dovrebbe rientrare nelle tue competenze.L'intervista è rivolta a due persone che si occupano di collocamento in ambito open. Sarebbe stato assurdo pretendere risposte su altri settori.
        • Renji Abarai scrive:
          Re: Complimenti
          - Scritto da: www.aleksfalcone.org
          L'intervista è incentrata sul collocamento in
          ambito open source negli USA ed in Europa.So leggere anche io e infatti ho chiesto perchè. Non era meglio incentrarlo sul reale bisogno italiano e poi allargarsi nel campo EU?
          L'intervista è rivolta a due persone che si
          occupano di collocamento in ambito open. Sarebbe
          stato assurdo pretendere risposte su altri
          settori.Dimostrando che di open non hanno nemmeno le idee.Per poter fare o solo proporre una cosa analoga bisogna conoscere e poter confrontarsi con altri prodotti. E non solo in campo SW.
          • Wannabe scrive:
            Re: Complimenti
            - Scritto da: Renji Abarai
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org


            L'intervista è incentrata sul collocamento in

            ambito open source negli USA ed in Europa.

            So leggere anche io e infatti ho chiesto perchè.
            Non era meglio incentrarlo sul reale bisogno
            italiano e poi allargarsi nel campo
            EU?

            Il fatto e' che era difficilotto. L'Italia per quanto riguarda il codice e dopo 30 anni di closed fa pieta' anche sul closed quanto a software house o cacciatori di teste specializzati in questo settore.Qualcuno rilevava gli ameni annunci di lavoro sui maggiori quotidiani (cercasi sistemista/programmatore esperto in AIX, HP-UX, Windows da 3.11 a Vista versioni client e server, sistemi Cisco IOS, Cobol, Fortran, Pascal, C++, Assembler, Php, Ruby, Perl, .Net, Asp, database Oracle, Mysql, MSSQL, 8 lingue parlate e scritte, patente C-D-E, taglio e cucito esperienza di 10 anni, massimo 30 anni, offresi contratto a progetto di 2 mesi ma con possibilita' indeterminato, stipendio conforme alle competenze e quando ci vai ti offrono ovviamente 800 euro ...) che la dicono lunga sul mercato IT italiano, su chi seleziona e come. Dove li trovavano due tizi da intervistare? Tu chiedi troppo, anzi l'impossibile.
          • smegma scrive:
            Re: Complimenti


            L'intervista è incentrata sul collocamento in

            ambito open source negli USA ed in Europa.

            So leggere anche io e infatti ho chiesto perchè.
            Non era meglio incentrarlo sul reale bisogno
            italiano e poi allargarsi nel campo
            EU?Penso che l'articolo cerchi di evitare l'argomento del "reale bisogno" o meglio offerta di lavoro in ambito open in italia.Ed evitandolo dice, tra le righe, una cosa ben precisa.P.S.Tutti in Sardegna ad abbronzarci in spiaggia e a bere cannonau :D
          • Wannabe scrive:
            Re: Complimenti

            Penso che l'articolo cerchi di evitare
            l'argomento del "reale bisogno" o meglio offerta
            di lavoro in ambito open in
            italia.A me sarebbe piaciuto anche affrontasse l'offerta in ambito closed per esempio. vd. sopra.
          • Occhio scrive:
            Re: Complimenti
            - Scritto da: Renji Abarai

            L'intervista è rivolta a due persone che si

            occupano di collocamento in ambito open. Sarebbe

            stato assurdo pretendere risposte su altri

            settori.

            Dimostrando che di open non hanno nemmeno le idee.
            Per poter fare o solo proporre una cosa analoga
            bisogna conoscere e poter confrontarsi con altri
            prodotti. E non solo in campo
            SW.Rileggiamo insieme l'inizio dell'articolo perché ho l'impressione che ci sia un malinteso su chi siano i due intervistati. Si tratta di "Brent Marinaccio di HotLinuxJobs e Lukas Chaplin di Linux Lancers, titolari di due agenzie di collocamento Linux, la prima negli USA l'altra in Europa".Questi non fanno software, né lo propongono. Questi si occupano solo di trovare personale per le aziende che lavorano con Linux e con l'open source.Casomai i loro clienti gli chiedano uno sviluppatore Cobol o RPG per un'integrazione tra Linux e mainframe IBM allora ne cercheranno uno, ma finché i loro clienti continueranno a chiedergli sviluppatori Linux, quelli gli daranno e ad una domanda sul Cobol non sapranno che rispondere.
          • krane scrive:
            Re: Complimenti
            - Scritto da: Renji Abarai
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org

            L'intervista è incentrata sul collocamento in

            ambito open source negli USA ed in Europa.
            So leggere anche io e infatti ho chiesto perchè.
            Non era meglio incentrarlo sul reale bisogno
            italiano e poi allargarsi nel campo EU?Probabilmente perche' il mercato IT italiano non esiste: qui da noi al massimo ci sono teNNici che spacciano Pc cinesi con windows copiato.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Complimenti
            - Scritto da: Renji Abarai
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org
            So leggere anche io e infatti ho chiesto perchè.Perché questo è il lavoro degli intervistati.
            Non era meglio incentrarlo sul reale bisogno
            italiano e poi allargarsi nel campo EU?Sarebbe stato un altro articolo. Gli esperti intervistati non sono italiani, si occupano di mercato americano ed europeo, e su questo hanno risposto. Il fatto che a te interessi un altro argomento, non rende 'migliore' o 'peggiore' questo.
            Dimostrando che di open non hanno nemmeno le idee.
            Per poter fare o solo proporre una cosa analoga
            bisogna conoscere e poter confrontarsi con altri
            prodotti. Qui non c'è alcun confronto tra prodotti, né è una questione di idee. Un tizio che si occupa di collocamento in ambito open valuta l'andamento di tale settore e non un altro di cui non ha altrettanta conoscenza. Mi pare ovvio.La sua conoscenza di 'altri prodotti' non c'entra assolutamente nulla, e ciò che pensa su argomenti che non sono oggetto del suo lavoro è assolutamente irrilevante.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Complimenti
            parlare con te è come ricevere la risposta "perchè si" dopo aver chiesto perchè.Sai argomentare un discorso?
          • fray scrive:
            Re: Complimenti
            Sono assolutamente daccordo con te.L'articolo è inutile e anche offensivo per certi versi.Sarebbe invece da delineare la vera situazione italiana altro che.
          • azas scrive:
            Re: Complimenti
            La vostra questione dunque e' relativa alla scelta dell'articolista.Parlatene con la redazione.Non vi fa' certo onore parlarne qua. More than OT.
          • Petengy scrive:
            Re: Complimenti
            ma l'articolo in questione parla di altro, dovreste scriverne uno di vostro gradimento e farvelo pubblicare.Io aspetto con ansia ;)
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Complimenti
            - Scritto da: Renji Abarai
            parlare con te è come ricevere la risposta
            "perchè si" dopo aver chiesto perchè.

            Sai argomentare un discorso?L'ho anche scritto, ma evidentemente non l'hai letto. Oppure preferisci non rispondere. Il tuo commento si riferisce esclusivamente a ciò che nell'articolo non è trattato. Ovvero hai commentato un articolo che non c'è, scrivendo come lo avresti voluto. Ti ho fatto notare questa discrepanza. Prendo atto che non rispondi a tono, preferendo il vaniloquio vagamente offensivo. Ribadisco che in questa intervista non si parla di prodotti, né si fa alcun confronto, per cui le tue critiche non hanno niente a che fare con questo articolo. Se vuoi discutere civilmente, sono a disposizione. In caso contrario non m'interessa leggere altre simili tue amenità.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Complimenti
            perchè si!
          • Ma basta... scrive:
            Re: Complimenti
            Ma come fanno a dire che sei un commerciale Microsoft? Avrai si e nò 12 anni...
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Complimenti
            Solo perchè non sai tirare fuori argomenti non vuol dire che devi postare a caso.
          • krane scrive:
            Re: Complimenti
            - Scritto da: Renji Abarai
            Solo perchè non sai tirare fuori argomenti non
            vuol dire che devi postare a caso.Non dare del tuo agli altri.Cito un tuo post qui sopra : "perche si"
          • Ma basta... scrive:
            Re: Complimenti
            Da che pulpito!!!!!!!!!!
            perchè si!torna a vendere la fuffa và...
          • Professiona l scrive:
            Re: Complimenti
            Più che altro parlare con te sembra di parlare con un muro. Ti dan le risposte e continue a ripetere la stesa domanda, ad libitum.Forse che il problema sta dalla tua parte, eh?
          • Wannabe scrive:
            Re: Complimenti

            Il fatto che a te interessi un altro argomento,
            non rende 'migliore' o 'peggiore'
            questo.
            Ma a lui non interessa un'altro argomento, mediamente se ho capito gli interessa trovare un appiglio per dimostrare che open dovunque si presenti sia fame, morte e distruzione (o qualcosa del genere).Quindi prende spunto dal fatto che non si parla di Italia per ribadire piu' o meno larvatamente il concetto.Io sopra ho fatto un obiezione ben precisa: ovvero che pure fare un articolo sul mercato lavoro closed in Italia sarebbe stato difficilotto, le agenzie di cacciatori di teste specializzate in .Net o simili sono un oggetto tanto sconosciuto da noi quanto quelle open. In sostanza difendendo l'articolo per quello che e', un esperienza che dimostra come, nonostante si ripeta qui spesso che si muore di fame nell'open, che si puo' fare e si fa. Parlare dell'Italia (e trovare qualcuno che ne parli) sarebbe stato difficile, lo ribadisco ancora, perche' in Italia e' difficile parlare di occasioni IT di qualsiasi specie, nel panorama IT siamo provincia, della provincia, della provincia piu' provincia del mondo. Qui e' pieno di gente che se ne e' andata o se ne vuole andare e tanti di loro si sono messi nel sacco la loro bella competenza in sistemi strettamente closed e modelli di sviluppo closed.0 risposte ovviamente. Non serve alla sua tesi.Peraltro possiamo, nostro malgrado, trovare un'altra lezione da questo articolo, che l'IT che non sia robetta non e' qui in Italia ne' mai lo e' stato e' altrove. Se siete tosti e ambiziosi qui in Italia non c'e' posto per essere veramente qualcuno in questo mondo.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Complimenti
            allora non mettere il titolo "Linux. E il collocamento dei lavoratori IT".Aprendolo una persona si aspetta di trovare un articolo che parli di come si espande nel settore, dove e che figure possono chiamare.Stesso discorso una persona incuriosita e completamente ignara del mondo linux apre l'articolo e si aspetta di leggere quali sono gli sbocchi che potrebbe avere interessandosi. Tutti i giorni i PRO Linux in PI parlano di un mondo in continua crescita e di un kernel che sta in ogni apparecchio tecnologico.Sarebbe stato bello capire effettivamente delle figure che ruotano attorno a tutta la tecnologia che ci circonda.Invece trova un intervista con percentuali relative e che raccontano la storiella di 3 gatti fortunati che hanno trovato la fortuna in america.Stessa cosa avrei detto se l'articolo era incentrato con il closed.Potevamo mettere un intervista a Giugliacci che ci parlava del tempo in italia.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 ottobre 2008 11.45-----------------------------------------------------------
          • krane scrive:
            Re: Complimenti
            - Scritto da: Renji Abarai
            allora non mettere il titolo "Linux. E il
            collocamento dei lavoratori IT".Guarda che IT non sta per ITalia !(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Wannabe scrive:
            Re: Complimenti
            - Scritto da: Renji Abarai
            allora non mettere il titolo "Linux. E il
            collocamento dei lavoratori
            IT".
            E perche' no? L'articolo parla di Linux e collocamento dei lavoratori IT. Quindi mantiene quel che promette.Non c'e' scritto "Linux e il collocamento dei lavoratori IT sul suol patrio della Repubblica Italiana".Il 99.99 periodico di quello che e' IT non passa sul suolo patrio. Si parla di quel che si puo'. Siamo in una societa' globalizzata e l'IT e' piu' globalizzato di tutto il resto. Quindi difficile parlare di IT e non parlare soprattutto di mondo e in particolare USA.
            Stesso discorso una persona incuriosita e
            completamente ignara del mondo linux apre
            l'articolo e si aspetta di leggere quali sono gli
            sbocchi che potrebbe avere interessandosi.
            E in effetti notizie utili sulle certificazioni piu' apprezzate ci sono. Ci sono notizie utili su quali settori della programmazione sono piu' interessanti. Ci sono notizie utili su come si muovono gli stipendi.Poi non e' un saggio, non e' un trattato, non ti dice se a Abbiategrasso la ditta xy cerca 1 programmatore. D'accordo e allora?E' utile anche per il panorama italia comunque, uno perche' puoi sempre fare le valige, due perche' anche qui da noi ci sono grosse aziende che hanno sede a Silicon Valley ma qualcosetta, in quel, 0,01% che e' l'IT mondiale e che ha sede qui da noi c'e' e quindi capire come ragionano puo' magari permetterti di non prendere la valigia, 3 perche anche quello che e' al 100% italiano scopiazza i trend che sono partiti dieci anni fa nella patria dell'IT gli usa.
            Tutti i giorni i PRO Linux in PI parlano di un
            mondo in continua crescita e di un kernel che sta
            in ogni apparecchio
            tecnologico.
            Sarebbe stato bello capire effettivamente delle
            figure che ruotano attorno a tutta la tecnologia
            che ci
            circonda.Cara redazione, sentito, e' di interesse, se riuscite a fare un po' di casistica italiana sarebbe bello e utile, mi associo alla richiesta.Comunque con il buon vecchio google do' una mano iohttp://www.jobsineurope.biz/job.asp?id=563http://www.jobsineurope.biz/job.asp?id=580http://www.lavoro.org/offerte/offerta_OF113554.htmUn piccolo contributo in 5 minuti di ricerche.
            Invece trova un intervista con percentuali
            relative e che raccontano la storiella di 3 gatti
            fortunati che hanno trovato la fortuna in
            america.
            3 gatti eh? Tu vuoi i numeri, da dove arriva la tua personalissima statistica? Li voglio anche io i numeri. Io dall'articolo traggo solo questa conclusione: ci sono due tizi che campano di mediazione, per poter campare quindi sul reperire figure open (e con loro siamo gia' a 2 gatti) ne servono parecchi di piu' di gatti open. Saranno 100? 1000? 10.000? Boh.E qui con i 3 gatti, indimostrati, torniamo al fatto che a te interessa solo dimostrare che con l'open si muore di fame sempre e comunque a prescindere e quindi torno a quanto detto sopra, di un discorso ciascuno capisce quel che vuole o quel che puo'.
          • Wannabe scrive:
            Re: Complimenti

            di un discorso ciascuno capisce quel che vuole o
            quel che
            puo'.E aggiungo postilla, anche contro l'immediata evidenza di quel che e' stato detto. Alle volte qualcuno poi arriva al surreale, per i piu' pazienti ecco una bella storiella (che non e' di molto dissimile a certi discorsi che si fanno qui) se io dico:A. Credo che oggi piovera'.In base al mio assunto c'e' gente che arriva a rispondere.B. Non e' vero nulla, prenderserla con il CT della nazionale per l'ultima partita e' vergognoso, e poi che cosa c'entra la meteorologia?A. Ma guarda che io ho solo detto che piovera', e la faccenda del CT l'hai tirata fuori tu e effettivamente con la meteorologia non c'entra niente.B. Ecco lo vedi che ammetti che spari cavolate e che tu stesso dici che la meteorologia non c'entra niente. Fai una bella cosa informati prima di parlare....E si prosegue, per certi versi puo' essere divertente, per altri resti stranito, direi che alla retorica (di voler imporre la propria opinione a tutti i costi) c'e' il limite di un minimo di logica.
          • Professiona l scrive:
            Re: Complimenti
            Lascialo perdere, dái (notevoli post, comunque, per contenuto, chiarezza e pazienza nell'esposizione, ti faccio davvero i complimenti :)
          • Wannabe scrive:
            Re: Complimenti
            - Scritto da: Professiona l
            Lascialo perdere, dái (notevoli post, comunque,
            per contenuto, chiarezza e pazienza
            nell'esposizione, ti faccio davvero i complimenti
            :)Mah, che vuoi far cambiare un'idea (sbagliata) significa alle volte salvare il mondo. Pensa se il compagno di banco di Hitler lo avesse convinto che era portatissimo e che era divertente lavorare in una macelleria, sai quanti guai in meno.Quindi faccio del mio meglio e constato piu' di una volta che il mio meglio e' veramente poco.
          • Sopratutto scrive:
            Re: Complimenti
            Il problema è che il tuo meglio questa volta si è scontrato con un peggio...
          • Ravana scrive:
            Re: Complimenti
            il punto è che maggiore è il successo dell'Open source e maggiore è la probabilità che tu perda il lavoro .....questo ti rode.... e ti capisco benissimo, incrociamo le dita allora ;)
          • Petengy scrive:
            Re: Complimenti
            Modificato dall' autore il 17 ottobre 2008 11.45
            --------------------------------------------------
          • Petengy scrive:
            Re: Complimenti
            - Scritto da: Renji Abarai
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org


            L'intervista è incentrata sul collocamento in

            ambito open source negli USA ed in Europa.

            So leggere anche io e infatti ho chiesto perchè.
            Non era meglio incentrarlo sul reale bisogno
            italiano e poi allargarsi nel campo
            EU?



            L'intervista è rivolta a due persone che si

            occupano di collocamento in ambito open. Sarebbe

            stato assurdo pretendere risposte su altri

            settori.

            Dimostrando che di open non hanno nemmeno le idee...... da che pulpito... eh eh eh... il guru dell'open .... ma dai abarai mo non esagerare adesso su su
          • Petengy scrive:
            Re: Complimenti
            - Scritto da: Renji Abarai
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org


            L'intervista è incentrata sul collocamento in

            ambito open source negli USA ed in Europa.

            So leggere anche io e infatti ho chiesto perchè.
            Non era meglio incentrarlo sul reale bisogno
            italiano e poi allargarsi nel campo
            EU?perchè questo articolo non si proponeva questo scopo di "localizzazione unicamente italiana", insomma parli di un articolo che ti aspettavi ma che non è questo....

            L'intervista è rivolta a due persone che si

            occupano di collocamento in ambito open. Sarebbe

            stato assurdo pretendere risposte su altri

            settori.

            Dimostrando che di open non hanno nemmeno le idee.
            Per poter fare o solo proporre una cosa analoga
            bisogna conoscere e poter confrontarsi con altri
            prodotti. E non solo in campo
            SW.perchè ? spiegati ? in cosa hanno dimostrato di non avere le idee ?
          • Petengy scrive:
            Re: Complimenti
            - Scritto da: Renji Abarai

            L'intervista è rivolta a due persone che si

            occupano di collocamento in ambito open. Sarebbe

            stato assurdo pretendere risposte su altri

            settori.

            Dimostrando che di open non hanno nemmeno le idee.
            Per poter fare o solo proporre una cosa analoga
            bisogna conoscere e poter confrontarsi con altri
            prodotti. E non solo in campo
            SW.stai dicendo che per parlare di un argomento qualsiasi bisogna sempre fare dei paragoni con qualcos'altro ? come all'asilo usando sempre dei comparativi ? ma che stai dicendo ???L'articolo in questione era focalizzato sull'Open, non si cercava di comparare la situazione in oggetto con altre .... di che confronto parli ? mica è una sfida, o no ?sta a te, nella tua mente, se proprio vuoi, fare dei confronti, con che poi lo sai solo tu.Qui si parla delle reali opportunità nell'open source a livello professionale in determinate aree del mondo, se a te fa piacere compararle con altro nessuno te lo vieta, ma non puoi pretendere che chi scrive un articolo ti legga nella mente ;)
      • nome e cognome scrive:
        Re: Complimenti

        "Ci occupiamo solo di open source quindi non
        posso rispondere su del codice
        retrocompatibile..."
        mi lascia altrettanto perplesso. Una figura
        professionale non tralascia nessun mezzo per
        raggiungere il proprio scopo. E' giustoQuello piazza persone, è un body rental. E' una novità che ci siano molte richieste per sistemisti unix? Proprio no. E' una novità che questi sistemisti vengano chiesti in appalto a società esterne perchè le aziende non li vogliono in casa? Proprio no.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Complimenti
      - Scritto da: pentolino
      Nemmeno un commento serio ad un articolo
      interessante; penso che questo dissolva ogni
      dubbio sul fatto che lavorare nell' open source
      non significhi "lavorare
      gratis".
      Poi il fatto che qua in Italia siamo anni luce
      indietro purtroppo è un problema molto grave, ma
      chissà che non si riesca a muovere qualcosa,
      magari partendo dalla sardegna come si diceva
      ieri.E' un articolo piuttosto ridicolo... a parte che una società che si chiama hotlinuxjobs mi fa pensare a un branco di ciccioni cosparsi di nutella che si leccano tra loro.Le società che sviluppano software su commissione per definizione danno i sorgenti, soprattutto negli USA non ci sarà mai un contratto che lascia allo sviluppatore la proprietà intellettuale.Si tratta quindi di una bufala enorme, cercano tanti sistemisti (engineer) linux / unix... che non è certo una novità. Sviluppatori come viene scritto nell'articolo pochi.
  • azas scrive:
    Svegliatevi!
    Che indecenza sono le 8:20 e ancora solo pochi posts.Allora e' vero che qui ci scrivono solo disoccupati ;-)Voglio la mia flame battel PRIMA di andare al lavoro!Ecco, sarete contenti, oramai e' tardi e mi tocca pensarci tutto il giorno ("chissa' chi sara' al tappeto, chissa' se i soliti noti stanno facendo il solito bailame")
  • pallonaro scrive:
    Questo e' l'anno di linux
    me lo sento. Finalmente saremo ricchi
    • attonito scrive:
      Re: Questo e' l'anno di linux
      Tifentemo patroni di mondo!
      • smegma scrive:
        Re: Questo e' l'anno di linux
        Convinceremo quei capitalisti-super-porci del closed a condividere con noi pure la loro casa e le loro donne...nò aspetta...quelle non le hanno manco loro...:'(
        • azas scrive:
          Re: Questo e' l'anno di linux
          Questo e' lo spirito giusto!
        • Marx scrive:
          Re: Questo e' l'anno di linux
          Perché, quelli dell'open non sono capitalisti pure loro? Lavorano per denaro, creano aziende, hanno dipendenti...
          • smegma scrive:
            Re: Questo e' l'anno di linux
            Blasfemo! Pentiti di quello che hai dettohttp://www.softpanorama.org/People/Stallman/Images/saintignucius.jpg
          • Marx scrive:
            Re: Questo e' l'anno di linux
            Apprezzo la controbattuta al mio nick :-)Puntualizzo però che Stallman è per il software libero non per quello gratuito. Per libero si intende che si è liberi di leggerlo, modificarlo e distribuirlo e questo di solito si traduce in un prezzo zero. La GPL di per sé però non impedisce che si possa vendere il sw libero, se ci si riesce: http://www.gnu.org/philosophy/selling.htmlLe opportunità di business però sono più che altro legate ai servizi che si riescono ad erogare usando sw libero. Ad esempio io mi mantengo sviluppando su piattaforme libere. C'è qualcuno che mi dà gratis il sistema operativo e l'application server (di solito pagato da aziende piuttosto grandi) ed io ricambio come posso, sia segnalando bug ed aiutando a verificare che siano risolti sia dirottando clienti da sw proprietario al sw libero di quelle aziende, che a loro volta avranno più facilità di vendere loro servizi. In questo modo è un win-win per entrambe le (molto capitalistiche) parti.
    • Shiba scrive:
      Re: Questo e' l'anno di linux
      - Scritto da: pallonaro
      me lo sento. Finalmente saremo ricchiRicchi no, ma almeno risparmieremo su materiale inutile.
  • Trollenstei n scrive:
    Non potevo evitarlo...
    con il nick che mi ritrovo...comunque dicevo, non potevo evitare di dirlo: WINDOWS AL TAPPETO!!!!ecco, qualcuno doveva pur farlo, no???
  • Steve_ballm er scrive:
    Finalmente potremo
    vedere i linari pinguinazzoli open sorci lavorare e smetteranno di infestare il forum con i loro messaggi tipo:"QUESTO E' L'ANNO DI LINUX"Scrivero' un romanzo sociale, alla Dickens. Titolo: "Tanti piccoli pinguinazzoli open sorci, dalla cantina a Silicon Valley".Prevedo un successo enorme!!!
  • zzz scrive:
    Ottimo articolo
    altro che mago_merlin
    • Mago_merlin o scrive:
      Re: Ottimo articolo
      - Scritto da: zzz
      altro che mago_merlinocchio che ti trasformo in un pesciolino rosso... 10 punti a chi ha capito il riferimento letterario ;)
  • Kolb scrive:
    Gli annunci di lavoro
    Perchè negli annunci di lavoro in Italia non c'è mai lo stipendio ?Dopo 15 anni nell'IT, lavorando in diversi paesi europei e non, sono propenso a dire che l'Italia sia uno di paesi industrializzati più poveri. E questa paura di mostrare gli stipendi ne è la prova.
    • 0verture scrive:
      Re: Gli annunci di lavoro
      E aspetta che leggano sto articolo... Appena arriveranno a questa riga:"Nel complesso, una parabola negativa di quest'ultima farebbe da volano alla proliferazione di Linux e del software open source contro altre piattaforme basate sul prezzo"Saranno convinti che i linari pagheranno pur di poter lavorare con linux in azienda...
      • Cosino scrive:
        Re: Gli annunci di lavoro
        - Scritto da: 0verture
        E aspetta che leggano sto articolo... Appena
        arriveranno a questa
        riga:

        "Nel complesso, una parabola negativa di
        quest'ultima farebbe da volano alla
        proliferazione di Linux e del software open
        source contro altre piattaforme basate sul
        prezzo"

        Saranno convinti che i linari pagheranno pur di
        poter lavorare con linux in
        azienda...perchè??
      • Petengy scrive:
        Re: Gli annunci di lavoro
        - Scritto da: 0verture
        Saranno convinti che i linari pagheranno pur di
        poter lavorare con linux in
        azienda...saranno convinti chi ? perchè pagare per lavorare con linux? l'articolo parla proprio della situazione opposta.... ma l'hai capito ??? ;)
    • davide73 scrive:
      Re: Gli annunci di lavoro
      Perché il tessuto industriale è fatto di piccole e medie imprese, dove il colloquio lo fai anche col "padrone" e dove il tuo stipendio non è visto come il tuo salario ma come soldi che escono dalle tasche del "padrone", il quale cerca di giocare mostruosamente al ribasso poiché non è mai in grado di valutare le competenze... quindi per lui il miglior candidato è il più economico... così per fare una trattativa migliore non si mette mai lo stipendio...RICORDATEVI CHE IN UN COLLOQUIO DOVETE SEMPRE VOI CHIEDERE LO STIPENDIO E MAI AVANZARE UNA PROPOSTA... - Scritto da: Kolb
      Perchè negli annunci di lavoro in Italia non c'è
      mai lo stipendio
      ?
      Dopo 15 anni nell'IT, lavorando in diversi paesi
      europei e non, sono propenso a dire che l'Italia
      sia uno di paesi industrializzati più poveri. E
      questa paura di mostrare gli stipendi ne è la
      prova.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Gli annunci di lavoro
        Il tessuto industriale è una piaga che andrebbe estirpata per com'è ora, io normalmente mi leggo annunci di questo tipo.. cercano stagisti (che strano..) con conoscenze C++, Delphi, VB, .NET, PHP, HTML, CSS, Java, Adobe Creative Suite.. e potrei continuare.. ma dai, non vi sembrano un pò eccessive le richieste? BAH, l'Italia fa schifo.Ciao dal veneto
      • ... scrive:
        Re: Gli annunci di lavoro
        mica è sempre così, dipende pure dove finisci...dove lavoro io il mio capo mi ha voluto dare per forza l'aumento perché ha detto che prendevo troppo poco...
        • rolando scrive:
          Re: Gli annunci di lavoro
          questo fa onore al tuo datore di lavoro, ma non possiamo nascondere che nelle migliori delle ipotesi è un caso su 100
        • nome e cognome scrive:
          Re: Gli annunci di lavoro
          - Scritto da: ...
          mica è sempre così, dipende pure dove finisci...
          dove lavoro io il mio capo mi ha voluto dare per
          forza l'aumento perché ha detto che prendevo
          troppo
          poco...Beh se ti ha passato da 900 euro a 1000... diciamo che ti ha dato la caramellina per tenerti buono, se invece ti ha passato da 1000 a 1500 beh brava persona.
      • AranBanjo scrive:
        Re: Gli annunci di lavoro
        Quando ero dipendente, non ho mai chiesto aumenti o bonus. Mi sono sempre stati dati dal capo direttamente.Basta trovare le aziende oneste e mandare a c....e quelle che vogliono sfruttare. Se queste ultime non hanno gente da far lavorare si può stare sicuri che chiuderanno presto.
        • belze scrive:
          Re: Gli annunci di lavoro
          ma per uno come te che le manda a cagare ci sarà sempre qualcun'altro disposto a lovarci...e così queste aziende non chiudono mai
          • AranBanjo scrive:
            Re: Gli annunci di lavoro
            Su questo non hai torto.Però se le persone brave invece di chinare la testa e dire sempre "si si si" pur di lavorare in aziende schifose iniziasse a dire di no, in queste aziende andrebbero a lavorare individui la cui preparazione sarebbe scarsa. E aziende con lavoratori scarsi o chiudono o cambiano mentalità (più facile la prima opzione). E se chiudessero aziende del genere, le altre più meritevoli avrebbero finalmente un mercato più decente dove muoversi.
    • Wannabe scrive:
      Re: Gli annunci di lavoro
      - Scritto da: Kolb
      Perchè negli annunci di lavoro in Italia non c'è
      mai lo stipendio
      ?
      Dopo 15 anni nell'IT, lavorando in diversi paesi
      europei e non, sono propenso a dire che l'Italia
      sia uno di paesi industrializzati più poveri. E
      questa paura di mostrare gli stipendi ne è la
      prova.Perche' in una trattativa chi parla per primo e' in posizione di minorita'. Se io ti dico 100 magari tu facevi quel lavoro per 50, se ti dico 50 tu non ci pensi manco intanto vieni al colloquio, poi io ti faccio vedere che segretaria gnocca abbiamo te la racconto un po' e magari tu ci stai o al piu' se proprio sei fico e me ne accorgo salgo a 70, piano piano insomma.E' un modo furbo di trattare, da bazar, poco serio comunque e poco previdente. Significa non tirare sul prezzo, significa proporre uno stipendio serio, significa non disperdere il proprio patrimonio umano (o comunque dare un segnale che non vuoi tirare sul prezzo ma pagare il giusto).
  • Mago_merlin o scrive:
    Previsione
    vedo nella mia sfera di cristallo taaaanti commenti di linari trollosi...aiuuutooooooo
    • zeze scrive:
      Re: Previsione
      Secondo me l'unica cosa che vedi sulla sfera è il riflesso della tua faccia imbruttita dopo l'ennesima finestra blu di WIN...(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
Chiudi i commenti