Smart working: Cisco per la nuova normalità

La prima giornata di CiscoLive Digital ha visto gli annunci concentrarsi sulle tecnologie che permetteranno ai professionisti di tornare operativi.
La prima giornata di CiscoLive Digital ha visto gli annunci concentrarsi sulle tecnologie che permetteranno ai professionisti di tornare operativi.

Oltre 100.000 coloro che hanno partecipato alla prima giornata di Cisco Live Digital, evento virtuale organizzato dal gruppo statunitense in cui è andata in scena la presentazione di nuove soluzioni volte a garantire quella che viene definita la resilienza del business: un’offerta rivolta a quelle realtà professionali di ogni settore che in questo periodo di incertezza hanno bisogno di garantite la continuità operativa alle proprie attività.

Cisco per il lavoro a distanza e il rientro sicuro in ufficio

Focus anzitutto sulla sicurezza dei luoghi di lavoro, sia per coloro che svolgono i propri compiti da casa in modalità smart working sia per chi si trova nella condizione di dover affrontare il rientro in ufficio. Si devono fare i conti con la “nuova normalità”. CIO e responsabili IT sono alle prese con l’implementazione di un ambiente capace di adattarsi e imparare dalle esperienze degli ultimi mesi e Cisco ha intenzione di essere al loro fianco. Queste le parole di Chuck Robbins, Presidente e CEO.

Negli ultimi mesi abbiamo assistito a cambiamenti repentini in molti settori e organizzazioni. Quelle stesse aziende che avevano programmato un percorso verso il digitale in un periodo da uno a tre anni, hanno dovuto adattare le loro iniziative da un giorno all’altro. Il nuovo portfolio Cisco aiuterà i clienti a riconsiderare le loro strategie di business e ad adottare più rapidamente e facilmente le soluzioni necessarie.

Ecco l’elenco delle novità per il lavoro da remoto.

  • Remote Contact Center: tecnologie e servizi di implementazione che permettono agli operatori dei contact center di lavorare da casa utilizzando soluzioni cloud, di fornire accesso da remoto sicuro alle tecnologie on-premise già utilizzate;
  • Flexible Remote Access: competenze e tecnologie che permettono ai dipendenti di accedere alla rete, agli endpoint utilizzati per collaborare e alle applicazioni aziendali;
  • Secure Remote Worker: permette un accesso sicuro e offre strumenti per analizzare la capacità della VPN, definire un piano di implementazione con la tecnologia Cisco Security e lavorare alla pianificazione, progettazione e configurazione di una rete VPN per aiutare a gestire in modo sicuro l’accesso remoto dei dipendenti.

Di seguito invece quelle per i luoghi di lavoro condivisi dalle persone.

  • Visite virtuali per strutture carcerarie: soluzioni software e hardware di collaborazione video sicura che si integra con i sistemi di gestione dei detenuti e consente di effettuare visite virtuali con familiari, counselor, operatori sanitari e avvocati;
  • connettività per gli uffici remoti: estende la rete aziendale a sedi adiacenti e remote, fornendo maggiore larghezza di banda, connessioni più veloci e sicurezza;
  • controllo della densità di occupazione degli spazi e Insights: competenze e tecnologie per supportare il distanziamento sociale nei luoghi di lavoro.

Una delle nuove soluzioni di Cisco per la nuova normalità

Tra le nuove soluzioni del portfolio anche quelle indirizzate a diversi settori verticali, dall’assistenza sanitaria all’istruzione, sviluppate tenendo in considerazione esigenze legate al distanziamento sociale e al coinvolgimento virtuale dei dipendenti.

Ci sono poi tecnologie per la didattica a distanza pensate in modo da consentire a 1,2 miliardi di bambini e giovani nel mondo di rimanere connessi e apprendere. Alle strutture dell’ambito healthcare è invece indirizzato Temporary Connected Field Hospital, kit per installare e rendere operativa in poco meno di cinque giorni un’infrastruttura IT per supportare i periodi di emergenza negli ospedali o nelle strutture temporanee: include tecnologie di rete wireless per l’accesso dati, voce e video, sicurezza di integrata e assistenza.

Fonte: Cisco
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti