Snapdragon Flight, il SoC per i droni

Qualcomm presenta una nuova piattaforma pensata per la realizzazione di droni e UAC economici ma dotati di tutto il necessario per volare, comunicare e osservare. Alla base, componenti tecnologici in origine pensati per gli smartphone

Roma – Nel tentativo di sganciarsi da un business mobile sempre più asfittico e allergico ai profitti , Qualcomm prova ad afferrare nuove opportunità di business lanciandosi nel promettente mercato dei droni commerciali con una “piattaforma di riferimento” chiamata Snapdragon Flight .

Come già il nome suggerisce, Spandragon Flight riutilizza componenti tecnologici già impiegati per i gadget mobile (smartphone e tablet soprattutto) e li riadatta per l’uso con droni e UAV, compattando in una schedina da 58 mm x 40 mm CPU, GPU e tutto il necessario per le operazioni in volo.

In particolare la nuova piattaforma di Qualcomm include un SoC Snapdragon 801 con CPU quad-core Krait a 2,66GHz di clock, GPU Adreno 330, DSP Hexagon, engine per la codifica video dedicato e un doppio Image Signal Processor (ISP): Snapdragon Flight è una piattaforma di “computing eterogeneo” pensata per supportare lo sviluppo di funzionalità avanzate inclusi il superamento degli ostacoli e la stabilizzazione video.

Snapdragon Flight è poi capace di comunicare via reti e connessioni wireless (WiFi, Bluetooth) e di andarsene in giro seguendo la geolocalizzazione satellitare (GNSS), mentre tra le caratteristiche più allettanti della piattaforma Qualcomm elenca la capacità di scattare e video 4K – anche in 3D stereo – la ricarica veloce delle batterie tra una sessione video e l’altra e il supporto per ulteriori sensori aggiuntivi. “I droni permettono un numero crescente di applicazioni come la fotografia aerea, sono strumenti perfetti per selfie e video sportivi – ha dichiarato il vice-presidente di Qualcomm Raj Talluri – quindi la capacità di cattura in 4K è una funzionalità indispensabile”.

Snapdragon Flight è disponibile sia per le start-up che per i produttori di droni desiderosi di semplificare lo sviluppo e la produzione di nuovi dispositivi.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Andrea don arturo scrive:
    Astrofisico
    Nasa
  • ephestione scrive:
    Ma "legalmente" si può?
    Ok,tutti scandalizzati dall'idea in sé di bombardare un pianeta con testate nucleari, ed è comprensibile, ma la prima cosa che è venuta in mente a me è: si "può" fare?Cioè, setu privato (poveraccio come me o riccone come Musk che sia) decidi di gettare una atomica dovunque sulla terra, non puoi farlo perché devi "chiedere il permesso" a chi di dovere.Ma su Marte è necessario chiedere permessi? Chi ha giurisdizione sugli altri pianeti? O anche sulla Luna per quello che concerne il discorso.Se io dovessi avere le risorse per andare e tornare dalla Luna e/o Marte posso fare come mi pare siccome non ci sono potenze governative che attualmente detengono i "diritti" di sfruttamento?
  • Giuseppe Rossi scrive:
    Bomb bomb bomb!
    Tipicamente americano risolvere tutto bombardando, ma poi i profughi marziani come al solito li rifilano all'Europa e specialmente all'Italia.Dovrebbero imparare a star zitti.Ps.Su marte una molecola di ossigeno non ci mette molto ad acquistare in certe condizioni la velocità di fuga ecco perchè Marte ha perso atmosfera, almeno così certi scienziati spiegano la cosa. Anche una nuova atmosfera farebbe la stessa fine e in più ci sono abbastanza radiazioni da friggerti il cervello in breve il che per alcuni non è un danno.
  • Mario scrive:
    bombe
    bombardare i poli?Così quella poca acqua che c'è sarà pure radioattiva.
    • tmihfd scrive:
      Re: bombe
      - Scritto da: Mario
      bombardare i poli?
      Così quella poca acqua che c'è sarà pure
      radioattiva.La radioattività non dura per sempre, Hiroshoma adesso è una città perfettamente vivibile. Ma c'è un altro problema.Gli scienziati ancora non sanno come mai Marte ha perso l'atmosfera che aveva prima. Immettere nell'atmosfera l'acqua e l'anidride carbonica che adesso formano i ghiacci potrebbe finire per disperderli nello spazio.
      • panda rossa scrive:
        Re: bombe
        - Scritto da: tmihfd
        - Scritto da: Mario

        bombardare i poli?

        Così quella poca acqua che c'è sarà pure

        radioattiva.

        La radioattività non dura per sempre, Hiroshoma
        adesso è una città perfettamente vivibile. Ma c'è
        un altro
        problema.
        Gli scienziati ancora non sanno come mai Marte ha
        perso l'atmosfera che aveva prima.Gliel'hanno rubata gli Spaceballs.
      • EnricoR scrive:
        Re: bombe
        Per la perdita del campo magnetico, che non ha piu' protetto l'atmosfera dall'erosione da parte del vento solare... dicono.- Scritto da: tmihfd
        - Scritto da: Mario

        bombardare i poli?

        Così quella poca acqua che c'è sarà pure

        radioattiva.

        La radioattività non dura per sempre, Hiroshoma
        adesso è una città perfettamente vivibile. Ma c'è
        un altro
        problema.
        Gli scienziati ancora non sanno come mai Marte ha
        perso l'atmosfera che aveva prima. Immettere
        nell'atmosfera l'acqua e l'anidride carbonica che
        adesso formano i ghiacci potrebbe finire per
        disperderli nello
        spazio.
        • rfxax scrive:
          Re: bombe
          - Scritto da: EnricoR
          Per la perdita del campo magnetico, che non ha
          piu' protetto l'atmosfera dall'erosione da parte
          del vento solare...
          dicono.
          Si questa è l'ipotesi più valida. Però a quanto ne so mancano modelli abbastanza dettagliati per stabilire la capacità di marte di mantenere un'atmosfera più densa con la sua attuale forza gravitazionale ed questo vento solare.Trovare un modo per scigliere i ghiacci dei poli (anni fa avevano proposto di ricoprirli di polvere scura) senza fare questi calcoli non è molto intelligente.
      • Pietro scrive:
        Re: bombe
        - Scritto da: tmihfd
        - Scritto da: Mario

        bombardare i poli?

        Così quella poca acqua che c'è sarà pure

        radioattiva.

        La radioattività non dura per sempre, Hiroshoma
        adesso è una città perfettamente vivibile. Ma c'è
        un altro
        problema.
        Gli scienziati ancora non sanno come mai Marte ha
        perso l'atmosfera che aveva prima. Immettere
        nell'atmosfera l'acqua e l'anidride carbonica che
        adesso formano i ghiacci potrebbe finire per
        disperderli nello
        spazio.Hiroschima è ancora radioattiva, ci sono isotopi che hanno un tempo di dimezzamento di decine di migliaia di anni, che poi la radioattivitá sia al di sotto della soglia di sicurezza dipende da chi ha posto la soglia di sicurezza
    • Duck nuken scrive:
      Re: bombe
      - Scritto da: Mario
      bombardareE' una parola magica per gli americani loro bombardano tutto e poi c'e' di mezzo elon musk con una delle sue genialate......
  • Mario scrive:
    bombe
    bombardate i poli?Così quella poca acqua che c'è sarà pure radioattiva.
  • ... scrive:
    destinazione marte? hahaha
    dove vai con quelle capsule per voli orbitali? ma alfonso, dai! allora metti destinazione plutone: sburoneria per sburoneria, almeno spara lungo.
Chiudi i commenti