Son nati i fratellini di Windows Update

Microsoft ha rilasciato due nuovi software gratuiti che permettono la creazione, all'interno delle reti private, di copie locali e personalizzate del servizio di aggiornamenti Windows Update
Microsoft ha rilasciato due nuovi software gratuiti che permettono la creazione, all'interno delle reti private, di copie locali e personalizzate del servizio di aggiornamenti Windows Update


Redmond (USA) – Dopo la profonda evoluzione che negli scorsi mesi ha portato al radicale cambiamento della piattaforma su cui gira il servizio Windows Update , lo scorso fine settimana Microsoft ha rilasciato i primi software gratuiti basati sul “Federated Corporate Windows Update”, una tecnologia dedicata al settore enterprise e basata sulla stessa infrastruttura di pubblicazione del Windows Update.

Il nuovo strumento, chiamato Software Update Services (SUS), consente la creazione di un server Windows Update locale tagliato sulle esigenze della singola azienda. Microsoft sostiene che questa soluzione può essere adottata dalle aziende di medie dimensioni per gestire e distribuire, all’interno delle proprie reti locali, patch critiche per sistemi su cui giri una qualsiasi versione di Windows 2000/XP.

“Oggi le aziende, per verificare la disponibilità di nuove patch, devono frequentemente controllare il sito Windows Update o il sito Microsoft Security Web. Poi devono scaricare manualmente le patch che sono state rilasciate dalla loro ultima visita, testarle e infine distribuirle manualmente o attraverso i loro tradizionali strumenti software di distribuzione”, si legge in un documento pubblicato da Microsoft. “Software Update Services risolve questi problemi fornendo la notifica dinamica degli aggiornamenti critici per i computer con Windows e offrendo la possibilità di distribuire automaticamente questi aggiornamenti verso i vostri PC Windows desktop o server”. Il tutto, sottolinea Microsoft, con la possibilità di limitare la connessione verso l’esterno (al sito Internet di Windows Update) ad un solo computer della intranet.

Il server degli aggiornamenti locali, in grado di sincronizzarsi con il servizio Windows Update attraverso la modalità manuale o automatica, consente all’amministratore di avere un maggior controllo sugli aggiornamenti da installare: ha infatti la facoltà di testare e approvare le singole patch prima che queste vengano distribuite ai PC locali.

Dal lato client, il servizio SUS si appoggia alla funzionalità “Automatic Updates” (nella versione italiana, Aggiornamenti Automatici) che si trova già installata in tutte le versioni di Windows XP: se attivata, questa funzione notifica la disponibilità di nuovi aggiornamenti e offre all’utente la possibilità di scaricarli e installarli in automatico. In SUS questo strumento viene utilizzato per sincronizzare, con modalità e tempi scelti dall’amministratore, i computer della intranet con il server locale degli aggiornamenti.

Affinché la funzione Aggiornamenti Automatici possa integrarsi con SUS è però necessario scaricarne una nuova versione disponibile qui . Questo software può essere applicato a tutte le versioni di Windows 2000 (purché provviste del Service Pack 2) e di Windows XP (ed in futuro anche di Windows.NET). Microsoft includerà questo aggiornamento negli imminenti Service Pack 3 per Windows 2000 e Service Pack 1 per Windows XP.

Microsoft ha rilasciato anche il software lato server, scaricabile qui , attraverso cui gli amministratori di sistema posso installare e configurare servizi di aggiornamento personalizzati. Il software può essere fatto girare sulle versioni server di Windows 2000 e sulle release candidate di Windows.NET.

Sul proprio sito Microsoft ha pubblicato una guida completa sull’installazione e la configurazione di SUS.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

23 06 2002
Link copiato negli appunti