Sony: la Play2 non è un videogioco

Battaglia fra Sony, che vorrebbe la Play2 classificata come PC, e la dogana inglese, che la considera invece né più né meno che una console da gioco e pertanto soggetta ad una tassa governativa più elevata


Londra – Sony ha minacciato che se la dogana inglese si ostinerà a classificare la Playstation 2 un videogioco invece che un PC, intraprenderà azioni legali contro la Comunità Europea.

Il punto della discordia non è tanto di principio, quanto economico: se infatti la Playstation 2 entrerà in Gran Bretagna ed in altri stati europei con la classificazione di “console da gioco”, la tassa governativa a suo carico sarà più elevata e andrà dunque ad incidere sul prezzo finale del prodotto.

Sony sostiene che la Playstation 2 è da considerarsi a tutti gli effetti un PC perché dotata di un processore a 128 bit, di un lettore di DVD e di predisposizione per la connessione ad Internet.

I dirigenti pubblici della dogana britannica sostengono invece di non vedere sostanziali differenze fra la nuova e la vecchia Playstation, all’epoca classificata per l’appunto un videogame.

Sony ha dichiarato che se necessario è pronta ad appellarsi alla World Trade Organisation (WTO), sebbene questa non sarebbe certo la strada più breve per far valere i propri diritti.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti